Sony loves Indie

Quello che Sony sta mostrando da 20 minuti a questa parte è condensabile in poche parole: la casa giapponese vuole avvicinarsi in maniera più che tangibile ai giochi Indie in modo da farli entrare in maniera integrante all’interno delle proprie console, presenti e future. L’autopubblicazione dei software infatti servirà ad incentivare i produttori a creare titoli propri e farli pubblicare (più o meno gratuitamente) sul proprio store online.

Ricordando che tuttora nulla si sa’ sulla data di uscita, vi invitiamo a seguirci fino alla fine della conferenza!

COMMENTI
  1. 1.

    E fa bene a puntare sull’indie… avremo magari modo di vedere nuovi giochi degni di tale nome proprio perchè sviluppati da “ignoti” che nutrono davvero passione per ciò che fanno… dopo una gen fatta di molti giochi “bah” la scelta di Sony di puntare sull’indie è molto azzeccata IMHO…
    3.

    Io non sono affatto contento di questi giochi, piuttosto aspetto per un gioco vero, sarà brutto da dire, però è la mia opinione 🙂
    4.

    Demoniun
    Io non sono affatto contento di questi giochi, piuttosto aspetto per un gioco vero, sarà brutto da dire, però è la mia opinione 🙂

    In parte sono d’accordo con te, alla fine non sono proprio tantissimi i titoli indie che meritano veramente, ed il fatto di puntate maggiormente su di loro non è una notizia che mi fa molto piacere. D’altra parte però non penso che Sony investa tutti quei soldi per dei titoli “da quattro soldi”, quindi aspettiamo e vediamo..

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Darth Gary

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet