BioWare è indecisa sul fatto di inserire il multiplayer in Dragon Age: Inquisition

Parlando con OXM, il producer Cameron Lee ha dichiarato di essere indeciso sul fatto di introdurre una modalità multigiocatore in Dragon Age: Inquisition, gioco di ruolo in sviluppo presso BioWare.

“Il multiplayer di Mass Effect era davvero buono; abbiamo preso in considerazione la possibilità di implementare una modalità online anche in Dragon Age: Inquisition ma, al momento, non abbiamo preso nessuna decisione in merito”.

Inquisition uscirà a fine 2014 per PC, per console attuali e di prossima generazione.

COMMENTI
  1. 1.

    Ma basta con le modalità multiplayer messe a forza in titoli in cui non c’entra una mazza! Che si concentrassero sul single-player, focalizzando gli sforzi per produrre un titolo privo di bug, che purtroppo, in titoli del genere, sono all’ordine del giorno. Bug che, spesso, minano l’esperienza di gioco globale :indiff:.
    2.

    Mah io penso che l’rpg sia un genere dove il multi, se fatto bene, ci stia benissimo. Del resto in DA si controlla un personaggio alla volta, swappando a seconda dei casi, quindi affrontare dei dungeon esterni alla storia con altri 3-4 custom non é poi male. Non lo era neanche al tempo del primo Baldur’s Gare, ha fatto la fortuna di Neverwinter Nights 1 &2, quindi si son già dimostrati capaci di inserire modalità che non snaturano il gioco.
    3.

    io non ce lo vedo il multy in Dragon Age al massimo una Coop leggera ma nulla di più. Non capisco questa “moda” ma se un gioco va bene cosi lasciatelo così com’è, devono sempre trovare un modo mer metterci sto online di mezzo. Tra poco faranno un remastered di Hanna Montana e ci metteranno l’online anche li, manca poco.
    4.

    io sono d’accordo con Rhaxs. Online non significa per forza di cose una modalità competitiva. A me farebbe piacere una cooperativa (se ci fosse anche in locale sarebbe il top) ma la cosa che mi spaventa è che hanno detto che hanno preso/prenderanno spunto da quella di Mass Effect

    Sent from my Android C1-P8 using The Force

    5.

    Se la fanno per la cooperativa mi va anche benissimo…ma se fanno come gli altri giochi, mi dispiace ma non ci va propio:asd:
    6.

    Siceramente, in un gioco del genere, non ci vedo bene neanche la co-op. Per un semplice motivo: in titoli come Dragon Age, il giocatore, viene chiamato ad essere parte attiva in una trama ben strutturata, e spesso gli viene chiesto di prendere determinate decisioni, che influiscono, in parte, sugli eventi narrati.

    Insomma, non è un hack’n slash ad ambientazione fantasy (genere che si presta molto alla modalità co-op), in cui la trama è solo un pretesto per andarsene in giro a spaccare teste. Inserendo un secondo giocatore, secondo me, si andrebbe a stemperare troppo le parti salienti della trama. Inoltre, uno dei due giocatori, subirebbe passivamente, le scelte operate dall’altro.

    7.

    E chi dice che single player e multiplayer debbano seguire lo stesso arco narrativo?

    O che si debba trattare per forza della stessa campagna?

    Pensa ad una modalità istance i raid stile MMO, ce ne son decine di esempi: tu usi il tuo pg e collabori per chiudere un dungeon e prenderti la ricompensa. Ripeto, é una cosa che funziona dai tempi del primo Baldur’s Gate, se fatta bene…poi può piacere o meno e non discuto su ciò, i gusti personali come sempre detto sono imprescindibili, ma in questo caso (sempre che non ci mettano qualcosa stile onnipresente Orda) non mi sento di condannare la scelta. Ormai il gioco online ha preso una posizione importante nell’industria, e non é un male…

    8.

    Rhaxs
    …Ormai il gioco online ha preso una posizione importante nell’industria, e non é un male…

    Non lo è finchè non viene sacrificato il Single Player, una volta scongiurato questo pericolo possono fare quello che gli pare.

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet