The Last Of Us avrebbe potuto lasciare il posto ad un nuovo Jak & Daxter

The Last Of Us poteva essere un nuovo Jak & Daxter. A dichiararlo è stato il direttore creativo Neil Druckmann il quale ha rivelato che dopo la realizzazione di Uncharted 2 lui e Bruce Straley hanno formato un secondo team che si sarebbe occupato di un reboot di Jak & Daxter.

Volevamo creare un reboot di Jak & Daxter così abbiamo passato molto tempo ad esplorare il suo mondo di gioco. Come avremmo potuto ravvivarlo? Cosa avrebbe significato far rivivere questi personaggi? Quali erano gli elementi narrativi che ci entusiasmavano? Per quanto le idee che abbiamo avuto ci piacessero erano ben distanti da ciò che è in realtà Jak & Daxter. L’avremmo fatto per marketing o perchè volevamo creare davvero un reboot di Jak & Daxter? Sapevamo che stavamo lavorando a qualcosa di meraviglioso che sarebbe piaciuto ma l’idea di reinventare Jak & Daxter era davvero bella. Così siamo andati dal nostro capo e gli abbiamo chiesto: “dobbiamo farlo per forza?” E lui: “no, ho solo pensato che sarebbe stato più facile per voi, ma se volete qualcosa di diverso procedete”

E così fu The Last Of Us. Il resto come si dice, è storia nota.

Date uno sguardo al video in calce a partire dal minuto 4:43.




Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall'età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che "non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare".

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet