[ANTEPRIMA] DualShock 4 e Xbox One Pad: la sensualità fatta controller

[expand title=”Open” swaptitle=”Close”][schema type=”review” url=”CoPlaNet.it” name=”DualShock 4 e Xbox One Pad: la sensualità fatta controller” author=”The Stig” ][/expand]

DS4 vs XB1 Pad 300Esiste il pad perfetto?

Probabilmente no, ma credo che con la next gen ci arriveremo molto vicino. DualShock 4 e Xbox One Pad: quale dei due è il migliore? In questi giorni del Games Week li ho usati per alcune sessione di gioco e queste sono le mie impressioni.

 

DualShock 4:

Malgrado sono state molte le modifiche apportate, ergonomicamente il DS4 si impugna esattamente come il DS3 ma fin dal primo istante in cui si prende in mano si nota il leggero aumento di peso e ci si rende subito conto degli innumerevoli miglioramenti fatti. Uno dei principali riguarda i tasti R2 e L2 che abbandonano la fastidiosa forma convessa a favore di una concava decisamente più confortevole. Il grip ora è fantastico. I tasti non scivolano più come quelli presenti sul DS3 ma restano ben saldi alle dita grazie anche ad un leggero bordo rialzato. Stesso restyling è toccato alle levette che sono anche lievemente più distanziate rispetto al passato. Il connubio di questi 2 fattori fa si che venga garantita una migliore impugnatura. I pollici ora vi si adagiano in maniera più naturale e non scivolano più dopo solo qualche minuto di gioco. E’ stata aumentata anche la sensibiltà e sono state ridotte le zone morte. Basta infatti una minima pressione sulla levetta per avere a schermo una risposta praticamente immediata. Personalmente, assieme ai tasti dorsali, reputo queste modifiche quelle di maggior rilievo in questo nuovo DS4 che gode anche di “corna” più lunghe che ci consentono di impugnarlo in modo più naturale.
Sono rimasto inoltre particolarmente colpito dal touchpad che non è il classico touchscreen che si può pensare (come un moderno smarphone per intenderci) ma mantiene le caratteristiche fisiche di tasto in quanto può essere anche premuto. Niente da dire per la croce direzionale e per i 4 tasti tondi (x, quadrato, triangolo e cerchio) che sono precisi e confortevoli come prima.

Anche se esteticamente ricorda molto il DS3 credo che la Sony abbia finalmente creato un pad degno del suo nome.

DualShock 4
Xbox One Pad:

Come per il DS4 anche il pad dell’Xbox One ha subito notevoli miglioramenti pur mantenendo la classica sensazione di controller solido, resistente e affidabile. Appena impugnato si nota subito la riduzione di peso che a primo acchito potrebbe far pensare alla perdita di una delle 3 caratteristiche appena elencate, ma bastano due minuti di utilizzo per rendersi conto che questo è con buona probabilità il miglior controller che la Microsoft abbia mai costruito. E’ comodo come quello per Xbox 360, solo un pò diverso. La superficie è ora più piatta e il d-pad, nota dolente del vecchio controller, è più sottile ma anche molto più preciso.

Ho avuto modo di giocare a Forza Motorsport 5 e testare una delle più grandi innovazioni introdotte in questo pad, l’ HD Rumble, ovvero i motorini inseriti nei trigger. Ad ogni minima accelerata o frenata sentivo sulle dita la risposta della macchina che però, forse dovuto al fatto che non si trattava della versione finale del gioco, non mi ha convinto più di tanto. La vibrazione era sempre attiva ma non veniva perfettamente enfatizzata nei momenti più concitati, come ad esempio in piena accelerazione. Tutto sommato però se dovessi dare un voto a questa feature le darei tranquillamente un bell’8. Per quel che riguarda le due levette sono rimasto sbalordito dal grip che restituiscono. Le scanalature ai bordi e la forma concava fanno di questi due “tasti” i migliori che abbia mai usato, per confort e soprattutto per precisione. Ho riscontrato purtroppo anche un’altra nota dolente. Per il mio modo di impugnare solitamente un pad, ovvero usando solo gli indici per premere i tasti dorsali, ho trovato alquanto fastidioso il passaggio da LT/RT a LB/RB dovuto quasi sicuramente alla nuova grandezza di questi tasti. Chi invece è abituato ad usare indici e medi per impugnare il pad non farà alcuna fatica trovandosi decisamente a suo agio.

Come per il DualShock 4, non ho avuto modo di testare a fondo questo pad ma le prime impressioni sono decisamente ottime con un netto miglioramento rispetto a quello dell’Xbox 360.

 Xbox One Pad

Quindi quale dei 2 pad è il migliore? 

Allo stato di fatto, ma credo anche dopo una sessione di centinaia di ore di prova, risulta impossibile rispondere in maniera assoluta e obiettiva. Si tratta di 2 eccellenti controller. Entrambi introducono sostanziali modifiche, chi più chi meno ma il feeling che restituiscono può variare da persona a persona. In fondo ciò che conta davvero di un pad è come lo si sente. Prima ancora di iniziare un qualunque gioco si instaura quasi un legame fisico con il pad che diventa un’estensione delle nostre mani. Quindi la vera essenza di un controller non può essere riassunta in queste poche righe.

Per quel che mi riguarda sono rimasto particolarmente colpito dalle innumerevoli novità apportate al DS4 che sembra sia stato riprogettato da zero e appositamente per gli FPS. Il grip e la comodità del pad dell’Xbox One sono per me invece insuperabili. Seppur decisamente più grande rispetto al DS3 la sensazione che si prova non appena si impugna non è assolutamente fastidiosa, anzi, e la solidità e la precisione sono subito percepibili. Infine le due levette, punto di forza del vecchio controller, sono state ulteriormente migliorate.

Entrambi i pad sono decisamente un gradino sopra rispetto ai loro predecessori ma se dovessi scegliere un vincitore mi orienterei sul DualShock 4 che gode di un certo x-factor. Credo che abbia più potenziale da offrire grazie anche, e soprattutto, al touchpad che potrebbe dare quel qualcosa in più se ben sfruttato, ma comunque lo zelante lavoro svolto da entrambe le case produttrici ha decisamente avuto i suoi frutti.

 

COMMENTI
  1. 1.

    bellissimo articolo, complimenti dario:clap:

    un’altra cosa che ho notato io per quanto riguarda il DS4 sono gli analogici, secondo me quella “gommina” (?) di cui sono fatti è facilmente distruttibile. Spero non sia cosi, ma già a vederli hp notato un certo grado di usura, ma spero di sbagliarmi

    Mi è piaciuta anche a me la feature della vibrazione provando forza 5, davvero carina;)

    2.

    a me spiace ammetterlo ma questa volta ho trovato molto più comodo giocare e utilizzare il pad della nuova xboxone. dopo una intera sessione di gioco di un ora posso dirmi soddisfatto di quest’ultimo e non vedo l’ora di poterlo nuovamente provare. rimango in attesa dell’uscita delle nuove console!
    3.

    Bell’articolo:clap:

    Il pad di casa Microsoft non lo provato, quello di casa Sony si. Devo dire che oltre alle differenze fatte notare da stig ho riscontrato che anche i tasti tondi sono stati ammorbiditi, cioè hanno meno resistenza alla pressione e questo mi è sembrato, per la breve esperienza vissuta, più confortevole.

    Altra cosa che non ha citato ma che mi è piaciuta molto è la gomma antiscivolo sulle “corna” del pad, che assicurano una presa salda.:clap:

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall’età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che “non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare”.

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet