CoPlaNet.it - Un aiuto per le comunità della Sardegna colpite dall'alluvione

CoPlaNet.it si unisce al dolore e sta vicino alle numerose famiglie della Sardegna che in questi giorni stanno affrontando momenti drammatici della loro vita, con un piccolo contributo (anche un semplice sms del valore di 2 euro) è possibile aiutare tante persone in difficoltà.

Di seguito tutti gli estremi necessari per un versamento alla Croce Rossa Italiana:

La Croce Rossa Italiana in accordo con il Segretariato Sociale della RAI ha attivato un SMS solidale per sostenere la popolazione colpita dall’alluvione in Sardegna. Per donare 2 euro alla CRI è possibile inviare un sms al 45500 da cellulari TIM, Wind, 3, PosteMobile, CoopVoce, Tiscali e Noverca o da telefono fisso per ciascuna chiamata da Telecom Italia, Infostrada, Fastweb, TeleTu, Tiscali e TWT sempre del valore di 2 euro. L’SMS è valido fino al 4 dicembre. Le donazioni saranno utilizzate per sostenere gli interventi di soccorso e sopperire alle esigenze della popolazione colpita dall’alluvione. Per l’emergenza in Sardegna la CRI ha inoltre aperto una raccolta fondi. Oltre all’invio di un SMS, le altre modalità per donare sono:

Mediante bonifico su conto corrente bancario
Codice IBAN: IT19 P010 0503 3820 0000 0200 208
Intestato a: “ Croce Rossa Italiana, Via Toscana 12 – 00187 Roma”
presso Banca Nazionale del Lavoro – Filiale di Roma Bissolati
Tesoreria – Via San Nicola da Tolentino 67 – Roma
Indicare la causale “Emergenza Sardegna”
(Per donazioni dall’estero codice BIC/SWIFT: BNL II TRR)

Mediante conto corrente postale n. 300004
intestato a: “ Croce Rossa Italiana, via Toscana 12 – 00187 Roma”
Indicare la causale “Emergenza Sardegna”

COMMENTI
  1. 7.

    PRED47OR_PL4Y85
    Non bisogna scrivere niente di particolare nel messaggio??? basta solo inviarne uno al 45500???

    Si esatto 🙂 Dopo ovviamente ognuno è libero di scrivere cìò che vuole 🙂

    8.

    Se possibile vorrei riportare una parte di un articolo che ho letto questa mattina sul Corriere,voi cosa ne pensate ?

    No. Mi dispiace ma no.

    Non voglio donare soldi per “un aiuto subito” alle vittime del nubifragio. Non voglio mandare nessun SMS “solidale” da 2 euro a nessun numero speciale.

    E poi mi chiedo, di quei 2 euro che mando con un SMS (maniera estremamente rapida per pulirsi la coscienza e/o sentirsi solidali e utili) quanti arrivano effettivamente a destinazione? C’è una quota trattenuta dall’operatore per il servizio? Ci si paga l’iva? Ci sono altre tasse nascoste? Quanti se ne perdono per strada prima che arrivino effettivamente a chi sono stati destinati?

    Non voglio “fare un gesto semplice ma che può cambiare molto”, come tra poco diranno noti esponenti dell’italico actor studio in pubblicità progresso sempre uguali, qualunque sia il tema.

    Io voglio, pretendo, esigo, che i soldi delle mie tasse siano usati per prevenire le disgrazie.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per studiare i cambiamenti degli eventi atmosferici e capire che cosa sia “normale” e “prevedibile” a fine 2013, perché sono stufo di sentire tutti gli anni che “è stato un evento eccezionale”.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per preparare infrastrutture locali di regimazione delle acque in base alle caratteristiche del meteo del 2013, non del 1973.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per mantenere efficienti le infrastrutture per la difesa del suolo.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per una mappatura puntuale e aggiornata del territorio nazionale, metro quadro per metro quadro.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per evitare abusi edilizi e disprezzo delle leggi di protezione dell’ambiente, non per condoni edilizi.

    Voglio che i soldi delle mie tasse non vadano in tasca a chi di sicuro lucrerà sulla pelle dei Sardi, e che ha già lucrato su quella di Liguri, Veneti, Campani e molti altri Italiani negli anni scorsi.

    Non voglio che ci sia qualcuno, in questo paese, che abbia bisogno di ricevere soldi con un SMS.

    9.

    CMD Sagara
    Se possibile vorrei riportare una parte di un articolo che ho letto questa mattina sul Corriere,voi cosa ne pensate ?

    No. Mi dispiace ma no.

    Non voglio donare soldi per “un aiuto subito” alle vittime del nubifragio. Non voglio mandare nessun SMS “solidale” da 2 euro a nessun numero speciale.

    E poi mi chiedo, di quei 2 euro che mando con un SMS (maniera estremamente rapida per pulirsi la coscienza e/o sentirsi solidali e utili) quanti arrivano effettivamente a destinazione? C’è una quota trattenuta dall’operatore per il servizio? Ci si paga l’iva? Ci sono altre tasse nascoste? Quanti se ne perdono per strada prima che arrivino effettivamente a chi sono stati destinati?

    Non voglio “fare un gesto semplice ma che può cambiare molto”, come tra poco diranno noti esponenti dell’italico actor studio in pubblicità progresso sempre uguali, qualunque sia il tema.

    Io voglio, pretendo, esigo, che i soldi delle mie tasse siano usati per prevenire le disgrazie.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per studiare i cambiamenti degli eventi atmosferici e capire che cosa sia “normale” e “prevedibile” a fine 2013, perché sono stufo di sentire tutti gli anni che “è stato un evento eccezionale”.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per preparare infrastrutture locali di regimazione delle acque in base alle caratteristiche del meteo del 2013, non del 1973.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per mantenere efficienti le infrastrutture per la difesa del suolo.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per una mappatura puntuale e aggiornata del territorio nazionale, metro quadro per metro quadro.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per evitare abusi edilizi e disprezzo delle leggi di protezione dell’ambiente, non per condoni edilizi.

    Voglio che i soldi delle mie tasse non vadano in tasca a chi di sicuro lucrerà sulla pelle dei Sardi, e che ha già lucrato su quella di Liguri, Veneti, Campani e molti altri Italiani negli anni scorsi.

    Non voglio che ci sia qualcuno, in questo paese, che abbia bisogno di ricevere soldi con un SMS.

    chiunque l’abbia scritto l’ha fatto per provocare, per mandare un segnale.è logico che vorremmo tutti quanto scritto e non vorremmo mai dover mandare sms perché qualcuno si trova in questa situazione ma non è così. mi viene da rispondere con una battuta che se vuole tutto ciò deve emigrare

    10.

    arsenius89
    chiunque l’abbia scritto l’ha fatto per provocare, per mandare un segnale.è logico che vorremmo tutti quanto scritto e non vorremmo mai dover mandare sms perché qualcuno si trova in questa situazione ma non è così. mi viene da rispondere con una battuta che se vuole tutto ciò deve emigrare

    anche io mi sono sempre fidato poco degli sms. ho sempre preferito un bonifico, che mi sembra più sicuro dato che i soldi vengono trasferiti dal mio conto a quello della CRI. con gli sms non so mai dei miei 2 euro quanto cacchio arrivi effettivamente a destinazione 🙁 infatti ho cazziato mia mamma settimana scorsa perchè ha mandato un sms per le filippine :asd: sono però prontissimo a cambiare idea qualora abbiano già spiegato il procedimento di transazione del denaro

    11.

    radiouaia
    anche io mi sono sempre fidato poco degli sms. ho sempre preferito un bonifico, che mi sembra più sicuro dato che i soldi vengono trasferiti dal mio conto a quello della CRI. con gli sms non so mai dei miei 2 euro quanto cacchio arrivi effettivamente a destinazione 🙁 infatti ho cazziato mia mamma settimana scorsa perchè ha mandato un sms per le filippine :asd: sono però prontissimo a cambiare idea qualora abbiano già spiegato il procedimento di transazione del denaro

    sono un tipo abbastanza cinico e mi fido poco ma sono anni che dono tramite questa modalità o tramite paypal ma voglio fidarmi, almeno su questo anche se in passato avevo letto qualcosa a riguardo del fatto che questi soldi raccolti venivano “parcheggiati” per raccoglierne gli interessi ma non so quanto ci sia del vero. comunque da quel che so in questi casi le compagnie telefoniche devolvono il 100% degli sms non trattenendo nulla

    15.

    CMD Sagara
    Se possibile vorrei riportare una parte di un articolo che ho letto questa mattina sul Corriere,voi cosa ne pensate ?

    No. Mi dispiace ma no.

    Non voglio donare soldi per “un aiuto subito” alle vittime del nubifragio. Non voglio mandare nessun SMS “solidale” da 2 euro a nessun numero speciale.

    E poi mi chiedo, di quei 2 euro che mando con un SMS (maniera estremamente rapida per pulirsi la coscienza e/o sentirsi solidali e utili) quanti arrivano effettivamente a destinazione? C’è una quota trattenuta dall’operatore per il servizio? Ci si paga l’iva? Ci sono altre tasse nascoste? Quanti se ne perdono per strada prima che arrivino effettivamente a chi sono stati destinati?

    Non voglio “fare un gesto semplice ma che può cambiare molto”, come tra poco diranno noti esponenti dell’italico actor studio in pubblicità progresso sempre uguali, qualunque sia il tema.

    Io voglio, pretendo, esigo, che i soldi delle mie tasse siano usati per prevenire le disgrazie.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per studiare i cambiamenti degli eventi atmosferici e capire che cosa sia “normale” e “prevedibile” a fine 2013, perché sono stufo di sentire tutti gli anni che “è stato un evento eccezionale”.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per preparare infrastrutture locali di regimazione delle acque in base alle caratteristiche del meteo del 2013, non del 1973.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per mantenere efficienti le infrastrutture per la difesa del suolo.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per una mappatura puntuale e aggiornata del territorio nazionale, metro quadro per metro quadro.

    Voglio che i soldi delle mie tasse vengano utilizzati per evitare abusi edilizi e disprezzo delle leggi di protezione dell’ambiente, non per condoni edilizi.

    Voglio che i soldi delle mie tasse non vadano in tasca a chi di sicuro lucrerà sulla pelle dei Sardi, e che ha già lucrato su quella di Liguri, Veneti, Campani e molti altri Italiani negli anni scorsi.

    Non voglio che ci sia qualcuno, in questo paese, che abbia bisogno di ricevere soldi con un SMS.

    Cosa ne penso? Che ha ragione. Condivido tutto quello che ha scritto, ogni singola parola. Ma tanto il problema è sempre quello: chi ci governa se ne sbatte se moriamo o viviamo, e di come facciamo entrambe le cose. A loro interessa solo una cosa: la poltrona in Parlamento, e tutto quello che di positivo ne consegue. Tanto quando succedono disgrazie simile, sono sempre altri poveri fessi, che mandano l’aiuto. Aiuto che, in qualsiasi forma lo si mandi, finisce sempre e comunque nelle mani sbagliate….. Quando succedono cose simili, ci sono sempre quelli che si sfegano le mani e ridono, perché per loro è arrivato il momento d’incassare un ghiotta cifra.

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Gerry "Pintur" Grosso

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet