[RUBRICA] Happy Birthday: Nintendo 3DS

Facciamo un salto indietro a Marzo dello scorso anno. Dopo un anno di vita il responso qual’era? Che il 3DS aveva iniziato a mala pena a camminare, arrancando un po’. Il remake di TLOZ: Ocarina of Time, l’irriducibile Mario con i suoi 3D Land e Mario Kart 7, e l’outsider Resident Evil Revelations, tenevano in piedi il parco titoli della console, con l’eShop che cercava ancora di decollare e mentre il pubblico restava a bocca aperta dopo gli annunci di un corposo price cut e dell’introduzione del Circle Pad. E ora? Spenta da poco la seconda candelina vale la pena di riassumere progressi, lacune persistenti, e di esprimere un desiderio (facciamo anche di più) per l’anno a venire. Ecco, lo scopo della rubrica sarà quest’ultimo.

Primo punto, la questione Hardware, in particolare il 3D. Che ne è stato della feature principale della console, quella che avrebbe dovuto veramente fare la differenza? Posso dirlo? Abbandonata a se stessa. Sono anni che il 3D, inteso nello specifico come visione stereoscopica, gira e rigira in vari campi cercando di sfondare, cinema e ora videogames in particolare, ma per una ragione o per l’altra i risultati non arrivano mai ad essere clamorosi. Vuoi per le limitazioni dovute all’occhio umano, vuoi perchè forse effettivamente il 3D è un espediente che magari non ha un futuro rivoluzionario davanti, non adesso almeno. Per questo la carta migliore da giocare è quella di cercare di usare il 3D per valorizzare il gameplay, esperimento finora riuscito in pochi videogames. Citerei Super Mario 3D Land, Kid Icarus e, in piccola parte, anche Pullblox, ma qui ci fermiamo. Rimane comunque il senso estetico del 3D direte voi, d’accordo, ma anche da questo punto di vista non si sono viste chissà quali implementazioni spettacolari. Non molte, perchè è fuori di dubbio che ci siano titoli degni di essere menzionati quali Mario Kart, RE: Revelations, Monster Hunter e via dicendo, ma se anche in questo caso si contano massimo su dieci dita viene da pensare che in fondo gli stessi sviluppatori abbiano una considerazione marginale del 3D. Ad ogni modo il ciclo della console è ancora lungo, la visione stereoscopica è una caratteristica delicata, non da “tutto e subito”, sicuramente i margini per migliorare ci sono, speriamo solo che siano in molti a spingersi oltre. E comunque, nel frattempo, possiamo sempre goderci i videogames alla vecchia maniera, quindi si può restare ottimisti. 

special edition 3ds fire emblem

1. La Special Edition di Fire Emblem Awakening vince a mani basse quest’anno, visti anche i pochi concorrenti in gara.

Prima di passare al lato software della console, un’ultima riflessione, o piuttosto un augurio, sul secondo analogico. Di sicuro, chi di voi ha acquistato il Circle Pad non avrà avuto modo di consumarlo a suon di ore. Fino a poco tempo fa (uscita di Monster Hunter 3 Ultimate) il secondo analogico aggiuntivo non ha certo avuto grandi carichi di lavoro, con RE Revelations e MGS: Snake Eater 3D come unici clienti. Una bassa frequenza di utilizzo quindi. Forse Nintendo aveva ragione a considerarla una caratteristica di secondo piano, sacrificandola anche nella versione XL del 3DS nonostante fosse richiesta a gran voce, ma che, stando a dichiarazioni di Iwata, era irrealizzabile se non riducendo la dimensione (e durata) della batteria della console. Non che io voglia mettermi a fare il Michael Patcher della situazione, ma una portatile con un guscio di plastica a batterie è un pugno in un occhio per la tecnologia attuale, per cui una possibilità di una nuova versione non la escluderei ancora, nonostante le parole di Iwata. E poi con le rivisitazioni in campo portatile Nintendo ci va giù “pesante” se pensiamo al numero di versioni GBA e DS uscite. Chissà, magari all’E3 vedremo qualcosa, e c’è da sperarlo, un secondo analogico integrato sarebbe decisamente più user-friendly.

3D e secondo analogico sono sicuramente pezzi importanti che potrebbero essere sistemati meglio, ma se c’è un aspetto nello sviluppo del 3DS sul quale spingere per alzare l’asticella punterei sulle funzionalità, specialmente con un occhio di riguardo a quelle online. L’eShop in primis, che nell’ultimo hanno ha preso il volo, offrendo con regolarità giochi di ottimo livello, e per la prima volta demo, DLC (siamo ancora in fase embrionale) e patch correttive. Ecco, magari quest’ultime non vorremmo mai vederle, ma fino ad ora solo Mario Kart 7 ne ha avuto la necessità, quindi possiamo ancora stare tranquilli in questo senso. L’unica pecca che ancora grava ancora sull’eShop è decisamente la scarsa competitività dei prezzi, con versioni digitali a prezzo pieno e risparmio nullo, se non negativo considerando le offerte nei negozi. Così sarà difficile far strada, e forse un primo segnale di miglioramento lo abbiamo avuto proprio in queste ultime settimane, considerate le ultime aggiunte a prezzi inferiori di 30€, anche se di titoli poco recenti, Code of Princess escluso.

special edition 3ds charizard

2. La Special Edition di Charizard si prende il secondo posto. Peccato solo che non sia uscita al di fuori del Giappone.

Ora, con il WiiU nei negozi, qualche sviluppo a braccetto tra le due console non sarebbe una cattiva idea, anche prendendo reciproci spunti l’una dall’altra. Vedi il MiiVerse ad esempio, reduce da un’ottimo successo e, guarda caso proprio durante la stesura di questo articolo, annunciato in sviluppo proprio per Nintendo 3DS, con uscita ottimisticamente piazzata per la fine del 2013. Se poi andiamo a parlare di interattività tra le due console, Monster Hunter 3 Ultimate può essere il primo ad aprire le danze, con salvataggi trasferibili tra le due versioni e con la possibilità di far cacciare insieme possessori di 3DS e WiiU. Infine, un altro anno è passato senza alcuna ombra di una controparte Nintendo a Trofei e Obiettivi, ne vedremo mai una? Personalmente non credo che ci si possa ancora nascondere dietro linee di pensiero come “dovrebbe essere il gioco stesso a invogliare i giocatori nello sbloccare ricompense”, da questo punto di vista Trofei/Obiettivi hanno un potere più forte, e ormai in questa generazione sono diventati un punto cardine del videogiocare. Non che Nintendo si debba per forza aggregare, ma è innegabile come, per quanto potremmo star qui delle ore a discutere dell’utilità che hanno, molti giocatori siano stimolati da questo sistema, sia per sfida personale sia per la possibilità di competere globalmente a “chi ce l’ha più lungo”. E publisher e sviluppatori ne traggono beneficio: giochi frequentati più a lungo e, lato oscuro della forza, DLC e giochi venduti bene, in certi casi anche oltre i propri meriti. Francamente, non esiterei ad inserirli, e credo che prima o poi il momento verrà…

Fatti tutti questi discorsi forse siamo arrivati ad un buon 30% di come si può riassumere l’anno appena trascorso per il 3DS, perchè manca la cosa più importante, la linfa vitale di una console: i giochi. Quindi di seguito trovate una Top 3+Extra (il gioco di nicchia, chiamiamolo così) per ognuna di queste categorie:

  • Retail Games: i migliori giochi usciti nei negozi da Aprile 2012
  • eShop Games: i migliori giochi usciti su eShop da Aprile 2012
  • Incoming Games: le uscite del prossimo anno fino ad Aprile 2014
  • Japan Only: sfoggiamo un po’ di invidia verso i Jappo e i giochi che hanno solo loro, augurandoci di vederli nei nostri negozi prima o poi.
special edition 3ds pikachu

3. Restano pochissime alternative… quindi Pikachu sale sul podio.

RETAIL GAMES

luigi's mansion coverN° 1) Luigi’s Mansion 2: Già nei negozi il fratello del cappello verde non poteva che essere al primo posto tra i most wanted del terzo anno di vita del 3DS, complice anche un’assenza di undici anni, almeno in un capitolo completamente a lui dedicato. Ma oltre al fattore nostalgico, la bontà del gioco è garantita, sia per quantità di contenuti (modalità co-op compresa) che per la qualità degli stessi.

virtues last reward coverN° 2) Virtue’s Last Reward: Mancata la localizzazione di 999, almeno siamo riusciti ad ottenere la pubblicazione europea, per giunta al prezzo di circa 30€, del sequel di una delle più apprezzate avventure grafiche degli ultimi anni. Se amate le storie contorte e coinvolgenti, per giunta con molti finali costruiti in base alle vostre scelte, e i tipici enigmi in stile “fuga da una stanza” vi sconsiglio di perdervelo.

monster hunter ultimate coverN° 3) Monster Hunter 3 Ultimate: Il classico Monster Hunter, saga capace di vendere pacchi e pacchi di copie (in particolare nelle terre del Sol Levante), torna con una versione migliorata del capitolo uscito su Wii, impreziosita da nuovi mostri e anche dal multiplayer cross-platform con gli utenti WiiU. Specialmente in compagnia, Monster Hunter è imperdibile per chi vive di pane e RPG.

CTR_TITLE_SHEET_(05-02-12)_CTR-62-0080-001BEXTRA) Code of Princess: Un beat ’em up/RPG in pieno stile Jappo che, disponibile soltanto su eShop sui 30€, può soddisfare i palati più fini del genere, anche a fronte di una longevità non eccezionale. È certamente un gioco di nicchia, di un genere ormai poco sfruttato, ma per qualcuno può dimostrarsi una piacevole sorpresa.

ESHOP GAMES

fallblox boxN° 1) FallBlox: Dopo l’ottimo e meritato successo di Pullblox, Mallo ritorna sugli schermi del 3DS con un puzzle game dalle nuove meccaniche, ma che sfruttano sempre molto bene l’effetto 3D della console. Stavolta tirare e spingere i blocchi in verticale non sarà più sufficiente, serviranno inoltre mosse orizzontali e che avranno ripercussioni anche su altri blocchi oltre a quello maneggiato sul momento.

crimson shroud boxN° 2) Crimson Shroud: Un altra piccola perla che esce dagli studi Level-5. Un RPG in stile gioco da tavolo alla Dungeons & Dragons ma su console, con trama raccontata con parole e parole accompagnate da mappa “cartacea”, e con un gameplay basato fortemente sul tiro di dadi da venti facce. Da provare assolutamente.

art of balance boxN° 3) Art of Balance Touch!: Già visto su Wii (dove ha riscosso un buon successo) questo puzzle game non richiede altro che far restare in equilibro per qualche secondo alcune figure solide che avrete a disposizione. Un gameplay semplice, il gran numero di livelli presenti e l’ottima difficoltà fanno di Art Balance un gioco “da una partita e via”. 

colors 3d boxEXTRA) Colors 3D: Non si tratta di un vero e proprio gioco, per questo lo inserisco tra gli extra. Parliamo più che altro di un software per il disegno, completo di varie opzioni per dar sfogo alla vostra creatività. Basta dare un’occhiata a qualche lavoro pubblicato su Internet per rendersi conto di che opere d’arte sia possibile realizzare.

INCOMING GAMES

mario e luigi dream team logoN° 1) Mario & Luigi’s Dream Team: Si, pochi secondi durante i Nintendo Direct sono sufficienti per garantirgli il primo posto nella whish list. Ma non è tanto per quel breve trailer e stralcio di gameplay, ma per la qualità assoluta degli ultimi capitoli della serie Mario & Luigi, che hanno dimostrato di essere RPG perfetti per una console portatile. L’uscita è prevista per questa estate.


zelda link pastN° 2) The Legend of Zelda: A Link To The Past 2: So che per molti potrà essere un’eresia vederlo al secondo posto, ma fortunatamente, considerando il remake di Ocarina of Time, l’assenza di Link non è stata lunga tanto quanto quella per Mario & Luigi. A Link To The Past 2, ha già dalla sua la nomina di probabile Killer App, anche se si è visto ancora poco per giudicare. Soltanto qualche spezzone di gameplay mostrato durante l’ultimo Direct, in attesa magari di novità dall’E3.

pokemon x y logoN° 3) Pokemon 3D: Ultimamente non ci siamo ritrovati con grandi rivoluzioni in mano, ma soltanto con cambiamenti a livello di contenuti che comunque hanno saputo mantenere abbastanza fresca la saga. Ma stavolta il trailer che mostra il mondo in 3D non può far altro che incuriosire. Sarà un grande passo nella serie, speriamo positivo. Come al solito, l’uscita è prevista per la stagione autunnale.

etrian odyssey 4 coverEXTRA) Etrian Odyssey 4: Altro RPG, sono stato un po’ monotono? Ma anche in questo caso ci si aspettano grandi cose, sempre considerando anche i pareri più che positivi dei colleghi d’oltre oceano. Purtroppo in Europa ci siamo fermati alla pubblicazione del solo primo capitolo, su DS, ma la trama dovrebbe essere perfettamente godibile anche per chi non ha giocato i precedenti titoli.

JAPAN ONLY

bravely default logoN° 1) Bravely Default: Basterebbe lo stile grafico per innamorarsene, ma se è stato al top delle classifiche per un bel po’ di tempo in Giappone, evidentemente c’è di più. E, notizia dell’ultimo Direct, Square Enix porterà il gioco in occidente, quindi in fondo non c’è più modo di invidiare il popolo del Sol Levante. Speriamo che possa riscuotere il successo che si merita, e aprire la strada a localizzazioni di altri giochi al momento esclusivi del Giappone.

layton vs phoenixN° 2) Professor Layton Vs. Phoenix Wright: Il secondo posto è suo, obbiezioni? Quando due serie così si intrecciano non si può restare indifferenti. La curiosità di vedere il gentlement inglese e lo sfrontato avvocato che uniscono le forze in enigmi e battaglie legali è innegabile. Purtroppo, ancora nessuna notizia di una possibile localizzazione europea.


beyond the labyrinthN° 3) Beyond the Labyrinth: Anche qui lo stile grafico sembra eccezionale, ma stavolta le vendite non sembrano confortanti. E’ un dungeon crawler con un sistema di combattimento in real time, che personalmente sembra avere delle qualità, ma più passa il tempo più le possibilità di vederlo nel nostro continente si riducono. Ed è uscito più di un anno fa…

fantasy life logoEXTRA) Fantasy Life: Level-5 ne combina un’altra, in senso positivo. Un RPG medievale che ha riscosso tanti consensi, e che pare in dirittura d’arrivo per l’Europa, stando alla recente registrazione del marchio. Il gioco permette di intraprendere una delle diverse carriere lavorative tra le molte disponibili, a seconda della quale riceverete quest attinenti da completare. Aprite le orecchie, le novità potrebbero arrivare presto!

L’ultimo anno non può che esser considerato positivo, sia per la quantità e qualità di giochi rilasciati, sia per il continuo sviluppo della console, eccezion fatta per il 3D che rimane ai margini dell’esperienza videoludica su 3DS. Per il prossimo anno le cose sembrano ben avviate: l’eShop crescerà ancora (e magari speriamo in miglioramenti anche nei prezzi delle copie digitali), c’è da aspettarsi il nuovo MiiVerse e il parco titoli attualmente annunciato già basta fino ad Aprile 2014, quando ci ritroveremo nuovamente a fare il punto della situazione. 

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Simone "nuggets619" Lenotti

Prima che la passione videoludica trovasse continuità ha vissuto quattro epoche diverse capitanate da Super Mario 64, Unreal Tournament, Pokemon (che le aziende di batterie stilo ringrazieranno a vita) e per finire Halo, del quale segue qualsiasi cosa e che ritiene uno degli universi di fantascienza più appassionanti di sempre. Ad oggi si ritiene un giocatore universale, ancora attaccato alle portatili Nintendo, oltre che particolarmente ferrato negli FPS e nella nobile arte dello stealth. Felice possessore di Switch, PS4, Xbox One e 3DS.

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet