Sony aggiorna la sua periferica per il VR Gaming, battaglia con Oculus?

Al CES di Las Vegas quest’anno Sony ha presentato il suo nuovo modello di dispositivo per la realtà virtuale, in diretta concorrenza al tanto acclamato Oculus Rift.

l’HMZ-T3Q, questo il nome del dispositivo marchiato Sony, dispone di due display OLED 720p, uno per ciascun occhio, che equivalgono ad un display da 750 pollici visto da una distanza di circa 20 metri. I modelli precedenti erano pensati per l’home-entertainment, con un prezzo di oltre 1000$, mentre ora l’HMZ integra anche sensori per rilevare il movimento della testa, analogamente a quanto avviene con l’Oculus Rift.

Sony HMZ-T3Q

Dalle prime prove effettuate l’headset di Sony è risultato particolarmente comodo e con un display di qualità, ma un po’ carente per quanto riguarda le funzioni di rilevazione del movimento rispetto all’alternativa di Oculus. Nota positiva la possibilità di utilizzarlo senza cavo, grazie alla batteria integrata in dotazione.

Sony ha affermato che questo nuovo modello potrà essere utilizzato in ambito videoludico, ma per ora rimane tutto sulla carta. Se il colosso giapponese riuscisse davvero a portare questo dispositivo nel mondo del gaming, magari sulla sua console domestica, otterrebbe sicuramente un grosso vantaggio rispetto alle sue dirette concorrenti, a patto di colmare il gap di prezzo che intercorre con le alternative disponibili sul mercato.

 

COMMENTI
  1. 1.

    Questo modello (immagine) è molto meglio dell’originale O_O

    Vabbè mi sa che se Oculus Rift avrà un successo nell’ambito domestica, ci saranno tanti modelli da scegliere :asd:

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: GambX

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet