Strategia 2014 di Nintendo: Mario Kart 8, Wii U, Network, on demand e licenze

Oggi ad Osaka, in sede di consiglio di amministrazione, il presidente Satoru Iwata ha discusso su quale sarà la strategia di Nintendo per il 2014 e gli anni seguenti:

MARIO KART 8

Il gioco ha finalmente una data di uscita: Maggio 2014. Verrà rilasciato per Wii U.

“SALVIAMO Wii U”

Iwata ha ammesso che la debolezza del Wii U è il GamePad, in quanto i consumatori lo vedono solamente come un add on del Wii. Nintendo, dice il presidente, non può permettersi di tagliare il prezzo della console, ma potrebbe aggrapparsi ad alcune feature non ancora sfruttate (l’NFC, ad esempio), ma (soprattutto) al software. Nintendo vuole, ora più che mai, far capire alla gente le enormi potenzialità del GamePad, in primo luogo la possibilità di giocare interamente ad un titolo sullo schermo del controller: a tal proposito nel 2014 verranno annunciati molti titoli che sfrutteranno questa caratteristica (Mario Kart 8 sarà uno di questi) e il loro rilascio sul mercato sarà velocizzato.

A breve arriverà un aggiornamento per il GamePad che lo renderà molto più veloce. Tra poco verrà rilasciata anche la Virtual Console del DS su Wii U.

Iwata è consapevole che nel 2014 il Wii U non sarà la console Nintendo che porterà guadagni (sarà il 3DS, ha ammesso) ma, grazie a questa strategia, si prospettano miglioramenti nel lungo periodo.

Per quanto riguarda il software, Shigeru Miyamoto ha ammesso che al momento Wii U non ha giochi facenti parte di franchise chiave; secondo il designer, la società di Kyoto dovrebbe collaborare con le terze parti per rilasciare IP Nintendo con più frequenza.

NINTENDO NETWORK COME PIATTAFORMA

Nintendo vuole unire definitivamente 3DS e Wii U con un Network e, come Android ed iOS, vuole creare un ecosistema unico, in cui entrambi (e i futuri) device non saranno hardware distinti, ma saranno complementari.

NINTENDO ON DEMAND

Questo punto è stato discusso dal CDA in modo vago; la notizia infatti proviene direttamente da Twitter in cui è stata citata una parte tradotta del report. Nintendo è pronta ad entrare nei mercati emergenti entro il 2015 e, in questi anni, la società intende sperimentare con Wii U. I servizi on demand, legati all’ID Nintendo (non alle singole piattaforme), potrebbero essere delle feature interessanti ma, al momento, non si hanno conferme.

PIATTAFORME NINTENDO PER MIGLIORARE LA SALUTE

Nintendo ha ribadito più volte che non ha intenzione di portare le proprie IP su dispositivi mobile; tuttavia vorrebbe utilizzare smartphone e tablet per comunicare con gli utenti, in modo tale da spingerli ad utilizzare le proprie console. La società ha intenzione anche di migliorare la qualità della vita attraverso l’intrattenimento. Citando una marea di dispositivi indossabili presenti attualmente in commercio, Iwata ha annunciato che la grande N vorrebbe provare qualcosa di nuovo: device non indossabili in grado di migliorare la salute. Nuovi dettagli verranno resi disponibili durante il 2014.

LICENZE

Iwata ha solamente accennato che Nintendo sta cambiando il proprio atteggiamento con le sue IP: la società sarà più flessibile con le proprietà intellettuali, ma questo non vuol dire che tutto verrà dato in licenza. Nintendo ha infatti assicurato agli investitori che non intende dare in licenza i propri personaggi per sviluppare videogiochi, ma potrebbe (ad esempio) dare l’autorizzazione per realizzare wallpaper ufficiali su dispositivi mobile.

[easyazon_block add_to_cart=”default” align=”center” asin=”B009AINM4O” cloaking=”default” layout=”left” localization=”default” locale=”IT” nofollow=”default” new_window=”default” tag=”consplannetw-21″]

COMMENTI
  1. 2.

    Alcuni degli argomenti trattati nella presentazione di Mr. Iwata includono:

    – I piani riferiti a Wii U comprendono il lancio globale di Mario Kart 8 a maggio e il rilascio sempre nel 2014 di nuovi software e servizi che utilizzeranno i punti di forza del Wii U GamePad.

    – La base installata mondiale di Nintendo 3DS ha superato i 42,7 milioni di unità, e la Società è determinata a ottenere forti profitti da questo business. Nonostante Nintendo non abbia piani per portare i giochi esistenti dalla sua library su smart-device, inizierà a utilizzare tali dispositivi in un prossimo futuro per creare legami ancora più forti con i suoi consumatori e comunicare il valore delle sue offerte di intrattenimento. Ciò include il lancio di un servizio dedicato per smart-device entro la fine di questo anno, prendendo in considerazione, inoltre, se i servizi precedentemente implementati sulle piattaforme Nintendo possano offrire maggior beneficio per il consumatore se trasferiti su tali device.

    – I piani per espandere a livello globale il licensing dei personaggi Nintendo, compresa l’individuazione in modo proattivo di partner adeguati e la ricerca di nuovi modi per permettere ai consumatori di familiarizzare con i personaggi Nintendo. Questo approccio offrirà ai consumatori l’opportunità di sperimentare il mondo Nintendo fuori del regno dei videogiochi.

    – Nei prossimi anni, Nintendo lancerà una nuova piattaforma, indipendente dai sistemi di intrattenimento videoludico attuali. Questa nuova avventura riguarderà la “qualità della vita”, concentrandosi in primo luogo sulla salute e sfruttando la capacità storica di Nintendo di creare esperienze di intrattenimento coinvolgenti e non tradizionali come Brain Training e Wii Fit. Ulteriori dettagli saranno rivelati nel corso del 2014, con l’obiettivo di lanciare questa nuova piattaforma durante l’anno fiscale che terminerà a marzo 2016 (1 Aprile 2015 – 31 marzo 2016).

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet