Scarsa disponibilità iniziale di PlayStation 4

Stando agli ultimi rumor che circolano in rete, la Sony avrà dei problemi di disponibilità di console al momento del lancio. Secondo i tabellini di marcia sarebbero previste dalle 12 alle 16 milioni di unità nel corso del 2013 ma stando a un report di Digitimes che a quanto pare dispone di una fonte interna alla catena di assemblaggio della console, tale cifra sarebbe molto difficile da raggiungere in quanto la Sony non avrebbe ancora mandato gli schemi e le istruzioni per l’assemblaggio della PS4. La fonte dichiara che nel mese di Giugno sarebbe dovuta partire la produzione di massa con distribuzione programmata ad Agosto ma che al momento è tutto in fase di stallo.

La Sony dal canto suo non può che discostarsi da tali rumor in quanto non farebbero altro che generare malcontenti ai futuri probabili acquirenti.

 

COMMENTI
  1. 1.

    A me sembrano le solite dicerie pre vendita..giusto per poter parlare dell’argomento insomma.

    Io confido nella nuova generazione microsoft e sony e dopo essermi visto la presentazione della casa nipponica attendo di vedere la controparte

    Inviato dal mio Samsung Galaxy S3

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall'età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che "non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare".

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet