Il prossimo progetto di Ken Levine non sarà una storia lineare

Durante un discorso alla GDC 2014, Ken Levine, conosciuto ai più come creatore di Bioshock, ha rivelato il suo prossimo progetto, che non sarà basato su una narrazione lineare.

Levine ha spiegato i motivi di questa scelta, che vanno dalla scarsa rigiocabilità dei titoli fino al consumo enorme delle risorse per realizzare questo tipo di giochi. Inoltre ha dichiarato di essere stufo, dopo 19 anni di lavorare su narrazioni lineari.

“Il problema con i giochi narrativi è che ti richiedono di andare sempre oltre, ottenere risultati sempre più grandi, è una cosa che consuma tempo ed è costosa. E ti ritrovi a dedicare anni e anni della tua vita per arrivare a questa sorta di grande momento. Poi fai uscire il gioco, e il pubblico magari lo apprezza molto e ci gioca a lungo ma questo non determina un coinvolgimento costante del pubblico. La narrazione lineare pone un confine netto tra sviluppatore e pubblico.” ha spiegato il producer, che ha poi proseguito così: “Vorrei sperimentare un’esperienza narrativa in cui gli elementi narrativi non sono lineare e interagiscono tra loro, qualcosa che stimoli il giocatore a prendere delle azioni diverse, che a loro volta si ripercuotono nello svolgimento della storia.”

Dopo queste dichiarazioni, c’è da scommettere che Levine non rimarrà con le mani in mano. Attendiamo, dunque, nuove notizie più chiare sul nuovo progetto.

COMMENTI
  1. 2.

    Lele0086
    Qualcosa quindi alla Heavy Rain se posso azzardare il paragone?

    Ma magari venisse fuori un’avventura grafica alla Heavy Rain! Sarebbe assolutissimamente la benvenuta, per quanto mi riguarda. Spero di sì :asd:

    3.

    mullanto
    Ma magari venisse fuori un’avventura grafica alla Heavy Rain! Sarebbe assolutissimamente la benvenuta, per quanto mi riguarda. Spero di sì :asd:

    C’è solo da capire come si può intrecciare una roba simile con il suo genere, appunto gli Fps… A meno che ovviamente non cambi proprio ambito e crei qualcosa di completamente diverso, a quel punto sicuramente è più facile realizzare quello che ha in mente di realizzare…

    4.

    Belle parole…. Spero che i fatti lo siano altrettanto. E il buon Levine per me ha tutte le carte in regola :sisi:
    5.

    Lele0086
    C’è solo da capire come si può intrecciare una roba simile con il suo genere, appunto gli Fps… A meno che ovviamente non cambi proprio ambito e crei qualcosa di completamente diverso, a quel punto sicuramente è più facile realizzare quello che ha in mente di realizzare…

    Io penso che creare un intreccio tra un’avventura grafica, la cui natura e il cui svolgimento è tutto basato sulle scelte che uno fa durante il gioco, e un FPS non sarebbe poi una cattiva idea. Certo, sarebbe molto difficile, prima di tutto perchè gli FPS sono in via d’estinzione, e quindi Levine potrebbe puntare di più su un TPS perchè sarebbe la soluzione più facile e con meno spreco di tempo.

    Tuttavia sognare è lecito :indiff: Ci spero anch’io, sarebbe un ritorno in grande stile, a mio avviso.

    nuggets619
    Belle parole…. Spero che i fatti lo siano altrettanto. E il buon Levine per me ha tutte le carte in regola :sisi:

    Anche secondo me ha tutte le carte in regola per realizzare un progetto importante. Del resto, già ha preannunciato che non sarà una storia lineare, e già questo è un ottimo preavviso. Vedremo cosa ne uscirà fuori 😉

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Antonio Jr. "mullanto" Orrico

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet