Electronic Arts Vs WiiU: è guerra!

Avete letto bene, il responsabile del Publisher EA, ha commentato con parole durissime la nuova console di casa Nintendo, dichiarando i lavoratori nipponici “Morti che camminano”.

Che il preludio non fosse roseo è parso chiaro da subito; EA ha infatti cancellato ogni progetto in cantiere per WiiU come FIFA e Madden. Sta di fatto che, Bob Summerwill, oggi ha voluto parlare su Twitter senza troppi peli sulla lingua definendo la console uno schifo, con uno store online scadente e con una potenza di calcolo mediocre. “Nintendo pensa di essere ancora negli anni 90′, è ora che impari a stare al passo con i tempi; non può contare sempre e comunque su Mario e Zelda (portano soldi solo loro).”

EA WiiU

Voi che ne pensate?

COMMENTI
  1. 1.

    Oddio quante risate. Penso che riprenda il pensiero un po di tutti ormai..anche se mi dispiace un po per loro 🙂

    Inviato dal mio Samsung Galaxy S3

    2.

    Con la mente torno all’E3 2012 e alla conferenza Microsoft, quando utilizzarono Madden per presentare Smartglass.

    Il giorno prima della conferenza Nintendo e del WiiU.

    Allora pensai : Microsoft ha anticipato Nintendo, anche se quest’ultima è da anni che ne parla, la prima prova “fisica” é di zio Bill.

    Oggi, dopo un anno (e console presa al day one perchè sotto sotto amo Nintendo) cosa è rimasto???

    Promesse fatte da Reggie e da Iwata, e il famoso “supporto dalle terze parti” che si manifesta in questo comunicato.

    Parole forti che tradiscono un astio tra le due società ovviamente, ma la sostanza per i videogiocatori, utenti finali per entrambe le parti rimane identico: WiiU è un macchina NATA VECCHIA, con un hardware appena superiore alle console attual, che hanno, giusto per ricordarlo 7 anni sulle spalle (la differenza la fa il software: la console su cui gira Halo 4 è LA STESSA su cui girava al tempo Perfect Dark, chi ha orecchie per intendere…).

    Se non fosse per il 3ds Nintendo e per il suo parco giochi navigherebbe in cattive acque, il successo di Wii non si ripeterà con i soli giochi casual (mega promozione di just dance 4, you remember???)

    3.

    Sì, l’idea alla base di questa console è stata fin da subito davvero vaga. La Wii puntava quanto meno su un determinato tipo di clientela e si poteva capire, anche se magari non condividere.

    Peccato, davvero…

    4.

    Più passano i giorni più supporto di terze parti perde… Boh, aspetto di vedere che dicono per l’E3, ma è dura farmi cambiare idea sul fatto che questa console vive e vivrà in un limbo tra le due generazioni 🙁
    5.

    Per un volta sono d’accordo con EA! :asc:

    Sinceramente..non riesco ancora a capire cosa Nintendo si aspettasse da WII U! :indiff:

    Cioé.. hanno lanciato sul mercato una macchina “vecchia” di 7 anni O_O

    Che si aspettavano? Mah..

    Che poi.. ok che tutti (quasi) i giochi di Mario & Zelda & co. sono ottimi titoli.. pero’ bisognerebbe ANCHE proporre robe diverse ogni tanto :asd:

    6.

    ..e chi meglio della…

    …per dare delle lezioni :clap:

    Loro si che fanno giochi “nuovi” …mica copie carbone “condite” con un po di fumo negli occhi :nono:

    7.

    Guarda GAS, da videogiocatore a videogiocatore, ti capisco…

    Ma nel commerciale esiste una sola regola che è imprescindibile: chi vende ha SEMPRE ragione.

    Quindi quando EA smetterà di vendere milioni di copie dei suoi giochi, siano essi super innovativi o copie spudorate dei capitoli precedenti la tua ironia coglierà nel segno.

    Fino ad allora sembra solo una polemica fine a se stessa. Purtroppo sono i numeri a parlare.

    8.

    Be come non dargli torto, il Wii ha concentrato tutto su un’altra fascia d’età e punta a soddisfare certe esigenze da parte di determinate persone. Il problema non sta tanto nello sfornare giochi come Zelda e Mario che tutt’ora spaccano i fondoschiena ma quello che offre la console in sè, Dalla grafica ai titoli di peso allo store e magari al metodo di gioco che non tutti apprezzano. L’unico errore che gli si può attribuire è di aver fatto uscire questa consolo non pari passo con la gen attuale e non aver cercato di migliorare aspetti sopracitati. Poi EA dovrebbe come minimo tacere quando dice di sfornare “roba fresca” i loro giochi sono un copia incolla e non c’entra dire loro vendono comunque perchè anche mario e zelda non hanno nulla da invidiare ai giochi EA.
    9.

    Ma la EA che parla in questo comunicato è la stessa nominata, per la seconda volta di fila, peggior compagnia d’America, surclassando -strepitosamente- la Bank of America? L’ex casa di Riccitiello non dovrebbe avere la lingua tanto tanto lunga e pensare seriamente a problemi di natura maggiore, tipo la bancarotta.

    Il WiiU? Sicuramente controverso, sicuramente diverso rispetto al modo in cui era pensata la Wii. Magari quest’ultima ha maggiormente favorito Nintendo nella vendita delle sue esclusive nonchè della console stessa, visto e considerato che è stata l’accoppiata Wii e Balance Board a determinare il successo maximo e quindi con WiiU si vuole incoraggiare quelle terze parti che -come Sega- forse la Wii ha tenuto lontane (vari ed eventuali motivi e colpe equamente divise). Al di là delle congetture sul disegno della WiiU, resta comunque il fatto che la console non è stata progettata poi tanto bene, partendo da una sostanziale differenza tra la potenza della CPU e quella della scheda video. Graficamente superiore di qualche margine rispetto alle rivali della gen precedente, forse un tantino inferiore riguardo ai calcoli CPU (la CPU bottleneck per la scheda video, probabilissimo). Ma questo hardware potrebbe non essere spacciato, almeno non con i calcoli che seguono questa generazione morente. Grafica grafica grafica: sicuri che PS4 e new XBOX siano tanto superiori alle precedenti versioni? Alcuni giochi verranno prodotti per vecchio e nuovo hardware, quest’ultimo garantirà prestazioni superiori in merito a filtri grafici ed effetti particellari. Sicuramente ci saranno, come Killzone, titoli davvero rivoluzionari sul piano tecnico, ma -sopratutto considerando la crisi ed il panorama attuale- credete che certe eccellenze saranno lo standard piuttosto che delle semplici e lodevoli eccellenze? Io non lo so, ovvio, ma sinceramente lo sospetto: troppo orientati al profitto, troppo paurosi nel limitare i rischi (cosa che in questa gen ha portato ad una piattezza di idee di sviluppo evidente) e dovrebbero creare TUTTI dei capolavori con grafica da urlo? Naaa, tant’è vero che, say, la PS4 sbandiera le sue funzioni share, la condivisione, l’online migliorato, magari anche il supporto indie -the Witness presentato- etc… Insomma diversifica la sua offerta e non giustifica solo la gran grafica. Forse tanta potenza, per la prima volta ce ne rendiamo conto, non deve essere sottovalutata. E quindi chissà: secondo me a determianre il futuro di WiiU sarà l’andamento delle nuove console al lancio, il supporto delle sh. Se ho ragione, forse che forse molte potrebbero preferire lo sviluppo per un hardware inferiore (può essere eh) piuttosto che mettersi alla resa dei conti con utenti incavolati per le prestazioni. Magari a quel punto un oggetto come il WiiU può anche diventare -ma con la mentalità di Nintendo lo escludo quasi a priori- un analogo migliore della OUYA, basta accaparrarsi la fetta più grande degli sviluppatori indipendenti andando loro incontro (per davvero), unendo il tutto ad un servizio online in unione/conflitto con Steam. Puro Sci-fi, lo ammetto…

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Darth Gary

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet