Un dipendente di Activision rischia sparatoria ed arresto!

Poteva finire in una situazione alquanto drammatica uno scherzo che, un dipendente di Activision, responsabile dello sviluppo del brand Call of Duty ha voluto giocare alle forze dell’ordine.

Nella sede di Robotoki infatti viene lanciato, dall’interno, un allarme di intrusione; le forze armate sopraggiunte nel posto incriminato si sono viste faccia a faccia con un vero e proprio soldato. Dopo un’attenta osservazione però, queste sono riuscite ad identificare il “malfattore” come un action figure a grandezza naturale rappresentante Ghost (ossia Simon Riley di Modern Warfare 2). Una volta calmata  la vicenda le forze di polizia hanno preso in custodia Robert Bowling (responsabile del team di sviluppo) per chiarire meglio la situazione e per redarguire lui e la squadra a causa di questo scherzo di pessimo gusto.

L’imprevisto è davvero il sale della vita? Dopotutto la storia è scritta dai vincitori…

COMMENTI
  1. 1.

    Ahahaha che grande idiota!! Però dai, è un’idea geniale, combattere lo stress con queste cose aiuta molto!
    2.

    questo solo perche’ e’ Call of Duty , pensa se era Resident evil ……………… O_O ……………………………..:laugh:
    5.

    MARCHTIELLO
    sono cose che chiunque di noi , farebbe , no ! ?

    non si prendono per il culo le forze dell’ordine :asd:

    7.

    Headhunterz
    non si prendono per il culo le forze dell’ordine :asd:

    io mi riferivo al cazzeggio , e no a prendere per il culo le forze dell’ordine come dici tu …….:lol:

    8.

    MARCHTIELLO
    io mi riferivo al cazzeggio , e no a prendere per il culo le forze dell’ordine come dici tu …….:lol:

    ma quello che ha fatto è prenderli per il culo, poteva benissimo fare uno scherzone a gente normale, si sa che quelli ti prendono e ti sbattono dentro senza pensarci 😆 anche se era uno scherzo innocente :asd:

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Darth Gary

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet