inFAMOUS: Second Son - Informazioni inerenti al motion capture

Spencer Alexander, Technical Director di Suckerpunch, ha rilasciato a PS Blog alcune informazioni riguardanti al motion capture utilizzato in inFamous: Second Son.

L’E3 è alle porte! Sembra ieri che rivelavamo al mondo l’esistenza di inFAMOUS: Second Son. Dal giorno di quell’annuncio a New York, tutti quanti qui a Sucker Punch hanno lavorato sodo per riuscire a mostrarvi qualcosa di più del nostro nuovo protagonista Delsin Rowe in azione.

Oggi, come tappa di avvicinamento all’E3, siamo lieti di condividere con voi una parte del nostro processo di sviluppo, ovvero come si realizza un vero e proprio E-motion Capture (questa ce la siamo preparata per una settimana), nella prima puntata di inSIDE Sucker Punch!

 Il team è entusiasta delle possibilità che i progressi tecnologici in questo campo offrono nello sviluppo di Second Son. La parte davvero entusiasmante della nostra complessa procedura di facial e motion capture è l’impegno che ci stiamo mettendo per fare in modo che l’autentica interpretazione dell’attore venga trasferita nel gioco.

Stiamo lavorando moltissimo per fare in modo che voi non notiate il lavoro che stiamo facendo. Le tecniche che usiamo ci permettono di catturare TUTTE le emozioni dell’attore simultaneamente, sullo stesso palcoscenico. Dal momento del ciak siamo in grado di catturare il corpo, il volto e le parole. Questo approccio olistico ci permette di offrire ai giocatori un’esperienza narrativa più profonda sulla PS4.

Oggigiorno i giocatori si aspettano di più che mondi iper-dettagliati, con tanti poligoni e grafica raffinata. Vogliono delle storie appassionanti, grandi personaggi e attori che sappiano dar loro vita. Questo tipo di qualità cinematografica può essere realizzata solo catturando ogni dettaglio delle interpretazioni degli attori.

Noi di Sucker Punch abbiamo tentato di soddisfare queste richieste introducendo nel nostro studio una nuova tecnologia di cattura facciale, che utilizza una dettagliatissima scansione 3D degli attori per “apprendere” la loro fisiologia e addestrare il sistema. Il risultato è molto organico e naturale, poiché nasce direttamente dall’interpretazione dell’attore anziché da una procedura meccanica e ripetitiva.

Vedendo il video, alcuni di voi avranno notato che il personaggio di Delsin è interpretato da un esperto protagonista di videogiochi, Troy Baker (interprete di The Last of Us e BioShock Infinite). L’interpretazione del personaggio fatta da Troy cattura alla perfezione l’energia inquieta che abbiamo sempre desiderato infondere in Delsin. E ora, con la nostra nuova tecnologia facciale possiamo davvero apprezzare tutte le sfumature che egli sa dare a Delsin.

A volte si tratta di piccole cose, un tic dell’occhio, ma quel piccolissimo movimento può dare vita alla situazione in modi inaspettati. Il contributo degli attori è impressionante: ed è entusiasmante avere finalmente un modo per trasferire tale contributo direttamente ai giocatori. Siamo felici di avere Troy nel nostro cast.

Come potete vedere, grazie a questa tecnica il team è in grado di fare grandi progressi nel campo della cattura delle performance, ottenendo la stessa naturalezza di sfumature delle conversazioni quotidiane nella vita reale. Il risultato finale? Un passo avanti verso una esperienza di gioco sempre più cinematografica, direttamente sui vostri schermi TV.

 

FONTE: PlayStation BLOG

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet