Più di 200 prototipi per il nuovo controller dell'Xbox One

40 sono le innovazioni tecnologiche che la Microsoft dichiara di avere apportato al suo famoso controller che per poter arrivare alla versione finale è passato da oltre 200 prototipi.

Come riportato su Xbox Wire alcune innovazioni sono piccole ma altre abbastanza sostanziali. Vediamo nel dettaglio le più importanti:

  • Impulse Triggers – sono dei piccoli motori vibranti posti dietro i trigger dorsali che consentono di ottenere un feedback extra dai giochi di guida e dagli sparatutto. Grazie ad essi infatti ogni minima esplosione o collisione verrà sentita. Nei giochi di guida ad esempio, una particolare modalità di vibrazione permetterà di capire l’usura delle gomme.
  • Higher Quality Headset Audio – la velocità di trasferimento dati tra il controller e la console è stata notevolmente migliorata grazie anche all’ausilio del collegamento wi-fi diretto e all’abbandono bluetooth. Ciò conferirà anche una maggiore fedeltà audio alle cuffie.
  • Thumbsticks rivisti – sono stati costruiti per avere un maggiore controllo e confort nell’uso. Sono più piccoli e marchiati con una zigrinatura per una migliore presa. Richiedono il 25% in meno di forza per poter essere azionati conferendo così una più rapida risposta in gioco. Infine grazie ad una elettronica avanzata riducono le zone morte al centro.
  • Brand New D-Pad – un nuovo design più accattivante ma soprattuto in grado di fornire una maggiore precisione e feedback tattile per il gaming
  • Pulsanti, pulsanti, pulsanti – i tasti A, B, X e Y sono tra di loro distanziati con una spaziatura inferiore rendendoli così più facili da raggiungere.  Un nuovo processo di produzione diviso in tre fasi conferisce a questi pulsanti un look più “premium” e la dimensione e posizione dei 2 tasti centrali è stata rivista rendendoli più facilmente accessibili. 
  • Connettività continua – grazie ad una combinazione di tecnologie invisibili e dei LED per inviare il segnale alla console e al Kinect vi sarà una commutazione dello schermo condiviso qualora si invertisse la posizione dei pad. Questo fa si che nelle partite multiplayer in locale ogni giocatore avrà la porzione di schermo associata alla sua posizione nella stanza.
  • Sleep mode – quando guarderemo un film o ci allontaneremo dalla console il pad entrerà in sleep mode per poi riattivarsi istantaneamente nel momento esatto in cui lo riutilizzeremo. Ciò consentirà alle batterie di durare più a lungo.
  • Comfort e precisione – il design del controller è stato affinato al decimo di millimetro ed è stato testato da numerosi utenti per avere pareri sul confort nelle lunghe sessioni.
  • Triggers angolari e Bumpers – come tutto il resto del pad anche i triggers e i bumper sono stati rivisti per offrire maggiore comfort e migliori prestazioni. La zona morta del tasto è stata ridotta al minimo.
  • Batteria – il vano per le batterie AA è stato posizionato verso l’interno del pad dando così più spazio alle dita e conferendo una migliore preso sul fondo.Il controller è sia wireless che cablato e può essere collegato alla console tramite un cavo mini USB.
COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall'età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che "non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare".

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet