Microsoft: Non avete internet? Comprate una Xbox 360

Microsoft ha da poco rivelato che non ha intenzione di rimuovere l’obbligo che impone ad Xbox One di connettersi ad internet ogni 24 ore. Uno dei responsabili Microsoft ha infatti invitato gli utenti a non acquistare la nuova console se non si possiede nessun tipo di connessione.

“Esiste un dispositivo perfetto per chi non possiede una connessione internet costante. Si chiama Xbox 360”. Ha rivelato Don Mattrick di Microsoft durante un’intervista a GameTrailers. “Xbox One è stata creata per i giocatori, dai giocatori. Ciò significa che le persone scettiche dovrebbero aspettare di vedere come funziona questo tipo di Always-on prima di commentare.
Col passare del tempo ci renderemo conto che abbiamo costruito un prodotto leader a livello mondiale e la gente lo amerà”.

E invece voi come la pensate? Siete d’accordo su quanto dichiarato? Fatecelo sapere nei commenti qua sotto.

COMMENTI
  1. 1.

    E certo, mo ti rifilano il muletto:asd:

    Ma scusa se uno vuole la console next gen deve per forza di cose passare alla play4.

    A me pare una politica di poco rispetto verso i videogiocatori.

    “Se non avete internet, c’è sempre la 360” si ma peccato che la 360 è ormai vecchia come anche la play3.

    Boh contenti loro. Secondo me venderà solo in USA e anche poco.

    Vedendo la conf sony quando hanno parlato del non always on e la politica sugli usati gli hanno fatto una standing ovation, segno che molti apprezzano cio che sony ha fatto.

    Sent from Mr. Chow using cocaine

    3.

    Quando avranno i dati di vendita davanti gli occhi si pentiranno forse di queste scelte :asd:

    Sono convinti che queste decisioni non influenzeranno il successo della loro console, io spero per loro che abbiano ragione ma dubito :rolleyes:

    Pensano che ormai avere l’ADSL sia una cosa normale per tutti, forse negli USA é anche cosí eh..non só.. ma gli altri Paesi?

    4.

    Midian
    Pensano che ormai avere l’ADSL sia una cosa normale per tutti, forse negli USA é anche cosí eh..non só.. ma gli altri Paesi?

    In Svezia sì! Ma in Italia….. si sbagliano 🙁

    5.

    Sinceramente non riesco a capire cosa passi per la testa a Microsoft…Le soluzioni sono due: o hanno in mente qualcos’altro da snocciolare per far si che i clienti acquistino ancora Xbox oppure sono diventati scemi :asd: cioè non mi spiego queste frasi… E’ come andare in concessionaria e voler cambiar macchina ma il responsabile ti dice: “Guarda che la tua funziona ancora eh, anche se ha 30 anni :sisi:”
    6.

    L’effetto di “Non avete internet? Comprate una Xbox 360” é questo: “Non avete internet? Attaccatevi poveretti, siete dei barboni

    Che dire? Sono dei geni. La prossima restrizione cosa sará? Fai i compiti prima di giocare altrimenti l’Xbox non si accende.

    7.

    Darth Gary
    Sinceramente non riesco a capire cosa passi per la testa a Microsoft…

    Anche con gli OS ultimamente 😉

    8.

    Frida
    In Svezia sì! Ma in Italia….. si sbagliano 🙁

    Il bello è che secondo me persino in America ci sono alcuni paesi in cui le connessioni internet non sono così diffuse. Davvero non capisco questa politica :bah:, sembra quasi che facciano delle distizioni, come per dire che se non hai internet non sei degno di giocare su XOne.

    9.

    Forse la microzoz vuole ritirarsi dal mercato delle console:asd:, e userà come scusa il totale futuro fallimento dello scatol-one:asd::asd::asd:
    11.

    JisusDegs
    Il bello è che secondo me persino in America ci sono alcuni paesi in cui le connessioni internet non sono così diffuse. Davvero non capisco questa politica :bah:, sembra quasi che facciano delle distizioni, come per dire che se non hai internet non sei degno di giocare su XOne.

    Fortuna che andando avanti così entreranno rapidamente nella categoria di persone non degne di questo mondo:asd:

    Sarebbe un desiderio che si avvera vederli lì tutti tristi che soffrono perchè si rendono conto di aver fatto una boiata grande come la stessa Microsoft:asd:

    12.

    bhe ma volete mettere l’epicitá di poter dire: Xbox One TV, Xbox One Facebook? poi quando direte Xbox One Game uscirà un messaggio di allarme in stile emergenza nucleare con scritto “interner login” :asd:
    13.

    Diciamo che più semplicemente stanno cercando di rendere i videogiochi un prodotto ancora più di lusso di quello che già non sono al momento, presupponendo che chi acquisti i loro prodotti possa quindi permettersi senza problemi una connessione fissa e funzionante…
    14.

    Io capisco che always on, legato al discorso dell’uso del cloud potrà essere di grandissimo aiuto a creare giochi davvero più complessi e potenti….ma se queste sono le parole che usano per trattare i potenziali clienti :facepalm

    Poi almeno potevano dire: “E’ una console creata dai giocatori, per i giocatori…come loro“…visto che mezzi restano fregati :indiff:

    15.

    vedo che c’è un traffico di droga allucinante alla microsoft :asd: l’idiozia elevata all’ennesima potenza
    16.

    Nell’ultimo mese ho avuto problemi con la linea internet e ho passato più di una settimana senza ADSL, avere avuto il boxone sarebbe stato l’equivalente di avere un soprammobile costoso vicino alla tv. Posso capire che per il mercato US questa non sia una grande limitazione, ma se vuoi vendere il tuo prodotto nel mondo non devi guardare solo in “casa tua”, ma pure in quella degli altri.

    Che poi la limitazione dell’online ogni 24h a cosa dovrebbe servire? Per scongiurare la pirateria? Non credo proprio.

    Come adesso esistono 360 modificate che non hanno bisogno di inserire i dischi di gioco, usano dashboard modificate, aggirano blocchi regionali ecc ecc; la prima cosa che i pirati cercheranno di fare sarà eliminare questo tipo di blocco.

    A rimetterci sono quegli utenti, come alcuni italiani, che non hanno accesso ad una linea adsl o che l’hanno poco stabile; una mossa orribile insomma.

    17.

    Mamma che caduta di stile:indiff:

    Da vergognarsi,se fossi un loro cliente mi sarei incazz… Come una capra. Tutto un altro mondo rispetto a Sony.

    Per fortuna io ho la 360 ma non la uso da almeno 2 anni. È a questo punto ne sono contento.

    18.

    Frida
    Cosa più idiota non esiste.
    Midian
    Quando avranno i dati di vendita davanti gli occhi si pentiranno forse di queste scelte :asd:

    Sono convinti che queste decisioni non influenzeranno il successo della loro console, io spero per loro che abbiano ragione ma dubito :rolleyes:

    Pensano che ormai avere l’ADSL sia una cosa normale per tutti, forse negli USA é anche cosí eh..non só.. ma gli altri Paesi?

    Darth Gary
    Sinceramente non riesco a capire cosa passi per la testa a Microsoft…Le soluzioni sono due: o hanno in mente qualcos’altro da snocciolare per far si che i clienti acquistino ancora Xbox oppure sono diventati scemi :asd: cioè non mi spiego queste frasi… E’ come andare in concessionaria e voler cambiar macchina ma il responsabile ti dice: “Guarda che la tua funziona ancora eh, anche se ha 30 anni :sisi:”
    The Stig
    L’effetto di “Non avete internet? Comprate una Xbox 360” é questo: “Non avete internet? Attaccatevi poveretti, siete dei barboni

    Che dire? Sono dei geni. La prossima restrizione cosa sará? Fai i compiti prima di giocare altrimenti l’Xbox non si accende.

    JisusDegs
    Il bello è che secondo me persino in America ci sono alcuni paesi in cui le connessioni internet non sono così diffuse. Davvero non capisco questa politica :bah:, sembra quasi che facciano delle distizioni, come per dire che se non hai internet non sei degno di giocare su XOne.
    Darth Vader
    Fortuna che andando avanti così entreranno rapidamente nella categoria di persone non degne di questo mondo:asd:

    Sarebbe un desiderio che si avvera vederli lì tutti tristi che soffrono perchè si rendono conto di aver fatto una boiata grande come la stessa Microsoft:asd:

    Il problema è che non è stato colto il motivo perchè sarà always online, a parte i vari servizi online, i giochi gireranno sfruttando il cloud computing ( Microsoft lancerà 300000 server entro il lancio dell’ xbox one e la maggior parte servirà proprio per il cloud computing ) e, sarà possibile delegare delle istruzioni di gioco ai server migliorando e rendendo dinamica l’ esperienza di gioco. Questo è quello che hanno detto nella conferenza di presentazione prima dell’ e3 e che hanno ribadito dopo. Considerando ciò, e che le software house stanno sviluppando giochi che interagiscono in live, la conferma avviene dall’ EA presentando i giochi sportivi i quali, per raggiungere il realismo dei movimenti dell’ IA sfrutteranno il cloud computing anche nelle modalità giocatore singolo. Ps4 sfortunatamente non utilizzerà il cloud computing ma lanceà il cloud gaming nel 2014, che è molto diverso e sarà sfruttato per la retrocompatibilità e per distribuire i giochi indie, quindi tutti gli aspetti innovativi visti in FIFA 2014 non ci saranno su Sony. Quindi stando a ciò non ci si è resi conto che l’ unica console next-gen ( tralasciando la grafica che è praticamente identica ) sarà proprio l’ xbox one. Che dopo la politica sia probabilmente sbagliata in quanto obbligano ad essere connessi è un’ altro conto ma, non ci sarà bisogno di far uscire una nuova console che implementi il cloud computing come invece dovrà avvenire con la ps4. Le potenzialità del loud computing inoltre sono state mostrate anche in Battlefield 4 dove hanno esplicitato che con tale tecnologia rendono più dinamico il gioco multiplayer e che si integra alla perfezione con la potenza del cloud ( computing ). Con questo non volgio difendere la console di casa Microsoft ma solo esprimere ciò che ho colto fino ad ora seguendo le varie conferenze dell’ E3 e cercando di cogliere tutti i minimi particolari. La questione del cloud computing è stata ribadita più volte anche nella conferenza E3 pertanto, Sony non sfrutterà a pieno i giochi EA. questa è la realtà che risulta dopo le conferenze. Quindi non è tutt’ oro ciò che luccica in casa Sony ( la reale next-gen si avrà con ps5 quando ci sarà il cloud computing e verrà preso come innovazione del secolo quando c’è già per xbox one ) come d’ altronde, avviene anche in casa Microsoft dal momento che forse ha anticipato i tempi lanciando un prodotto realmente next-gen ma che non ci si può ad oggi permettere ( con questo intendo che non è accessibile a tutti ). Quindi non capisco questo accanimento nei confronti della Microsoft e tutta questa adorazione nei confronti della Sony dal momento che entrambe hanno pro e contro. Comunque, mi dispiace dirlo, ma con il cloud computing quella che si avvicina di più alla next-gen è l’ xbox one e molto probabilmente questa politica non pagherà fin da subito dal momento che tale innovazione sta passando in secondo piano ( offuscata dai DRM e dall’ always online che è la conseguenza del cloud computing se non si è capito ). Per quanto riguarda i DRM credo che Microsoft si sia assicurata molte esclusive avvantaggiando le varie software house che ci guadagnano due volte, incassando anche nell’ usato il quale deve per forza passare da un rivenditore apposito per annullare la precedente licenza e ottenerne una nuova. Questo porta nuovi introiti alle software house svantaggiando l’ utente ( siamo sempre quelli penalizzati ). Dopo bisogna considerare che, ad esempio, in Italia c’è un piano per avere la copertura del 95% del territorio dcon l’ ADSL entro fine 2014 e del 100% entro il 2016. Quindi che tutti abbiano una connessione buona non sarà utopia nei prossimi anni. Sarà che sono pignolo ma ho cercato di cogliere tutti i dettagli nelle tre conferenza che ho seguito ( Microsoft, EA e Sony ) ma questo è ciò che ne risulta che dopo sia una politica che obblighi ad avere una buona connessione e si possa reputare sblagiata è un altro conto.

    Fattostà che la dichiarazione presente nell’ articolo da parte di Microsoft è presuntuosa e suona poco rispettosa nei confronti dei potenziali clienti.

Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Darth Vader

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet