Final Fantasy 15 avrà diversi sequel

Tetsuya Nomura ha confermato che Square Enix prevede di produrre una serie di sequel per Final Fantasy 15, lasciando intendere inoltre che i successivi episodi arriveranno prima di quanto previsto e non resteranno nel limbo come Final Fantasy 15 che è in attesa da otto lunghi anni.

Nomura si è voluto scusare con i fans per la lunga attesa:

Mi scuso profondamente per avervi fatto aspettare così a lungo. Spero che il nostro ultimo annuncio sia stato in grado di soddisfare tutte le vostre aspettative. Da questo punto in poi, la qualità sarà sempre  migliore. Ci sono molti di voi che ritengono che gli sviluppatori giapponesi siano rimasti indietro rispetto a quelli occidentali nell’attuale generazione. Io credo che questo titolo vi mostrerà che nella prossima generazione non sarà così.

Vi ricordiamo che il rilascio di Final Fantasy 15 è previsto dopo marzo 2014 su PlayStation 4 e Xbox One

 

COMMENTI
  1. 1.

    E daje.. Già abbiamo raggiunto l apice con tre episodi per Final fantasy 13, ora per il 15 quanti ne vogliono fare? Tornare stile vecchi tempi, dove la storia iniziava e finiva con ogni nuovo capitolo no eh..

    Inviato dal mio GT-I8150 con Tapatalk 2

    2.

    Arriveremo a Final Fantasy XX in poco tempo mi sa. Poi non capisco perchè si ostinano a continuare a fare sequel di sequel. Se non sbaglio gli ultimi episodi non è siano piaciuti così tanto ai fan…
    5.

    la mia faccia attuale è questa :facepalm basta fra un po farò una petizione dal titolo “salviamo final fantasy dagli stupri” e penso che di firme ne otterrò a valanga
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: arsenius89

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet