La Tech Demo di The Dark Sorcerer usava solo 4 Gb di RAM

L’impressionante tech demo di The Dark Sorcerer mostrata all’E3 ci riserva un’altra sorpresa. A quanto pare per la sua realizzazione sono stati usati solo 4 Gb di RAM in quanto è stata creata basata sulla “vecchia” versione della PS4 con solo 4 Giga di memoria. L’intero filmato non aveva nessun elemento pre-renderizzato, di post produzione o video inseriti e rappresenta solo il primo ciclo di sviluppo dei Quantic Dream su PS4. La demo girava inoltre tra i 30 e i 90 fps con una risoluzione nativa di 1080p, texture incluse. E cosa ancora più stupefacente: il team non aveva ancora avuto pieno accesso a tutte le risorse della PS4 per cui il motore grafico usato è lo stesso di quello di Beyond: Two Souls per PS3 spinto ovviamente oltre ogni limite.

Solo per il set sono stati usati 1 milioni di poligoni, l’illuminazione volumetrica era completamente dinamica e poteva essere modificata in tempo reale. Scendendo ancora più nel dettaglio scopriamo che Maurice il Goblin era fatto di 700K poligoni, 40 diversi shaders, 150 MB di dati per le texture e 388 diverse ossa a muoverlo. Una qualità da modello per la Computer Grafica.

Davvero stupefacente. Per chi non l’avesse ancora visto ecco la versione estesa della tech demo mostrata:

 

 

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall'età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che "non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare".

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet