ESO: Morrowind - Video: Assassini e grandi casate

In Morrowind, niente è come sembra. Lo spietato mondo della politica dei Dunmer è l’aspetto principale di Vvardenfell: il continuo tramare e lottare per ampliare l’influenza delle grandi casate fa sì che a Morrowind il tradimento sia una costante.

I giocatori che esploreranno Vvardenfell in The Elder Scrolls Online: Morrowinddovranno negoziare e stringere alleanze con le tre grandi casate: Hlaalu, Redoran e Telvanni. E dovranno sempre tenere gli occhi aperti e guardarsi le spalle, poiché a Morrowind non puoi mai sapere chi siano gli amici e i nemici.

Sei pronto a fare il tuo ingresso nel pericoloso mondo della politica degli elfi scuri? Di seguito troverai il nostro nuovo trailer, “Assassini e grandi casate”, che ti insegnerà ciò che devi sapere per sopravvivere agli oscuri intrighi di corte di Vvardenfell.

The Elder Scrolls Online: Morrowind sarà pubblicato per PC, Mac, PlayStation 4 e Xbox One il 6 giugno. Per ulteriori informazioni o per prenotare il gioco e ottenere una serie di ricompense in gioco e altro, visita www.ElderScrollsOnline.com.

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet