[RECENSIONE LIBRO] Star Wars: Battlefront II - Inferno Squad

“Sir? Does this unit have a name yet?” “It does. It’s a promise to the rebels. It’s called Inferno Squad.”

“For the Empire! For the Emperor!”

Quando alla Star Wars Celebration di quest’anno è stato annunciato “Inferno Squad” – il romanzo che fa da prequel al videogioco di prossima uscita “Star Wars: Battlefront II – ho pensato che fosse una sorta di “contentino”, un’operazione simile a quella fatta nel 2015 con il reboot di “Star Wars: Battlefront” e il libro (a parer mio mediocre) “Compagnia Twilight”.

Ebbene, dopo averlo letto posso dire non solo che mi sbagliavo, ma anche che non vedo l’ora di saperne di più sulla Inferno Squad.

“Star Wars: Battlefront II – Inferno Squad” di Christie Golden è sostanzialmente un romanzo di spionaggio. La protagonista Iden Versio – primo luogotenente, nonché eccezionale pilota TIE – è sopravvissuta alla distruzione della prima Morte Nera da parte dell’Alleanza Ribelle e, per evitare che, come accaduto nella Battaglia di Scarif, ulteriori informazioni imperiali di una certa importanza passino in mano nemica, suo padre Garrick Versio – ammiraglio dell’Imperial Security Bureau (i servizi segreti imperiali) – crea l’Inferno Squad, un team composto dal meglio che l’Impero Galattico può offrire: Iden (il capitano della squadra), Gideon Hask, Del Meeko e Seyn Marana (quest’ultima l’ho a dir poco adorata, soprattutto per i suo particolare “dono”). Dopo un paio di missioni test per verificarne l’efficienza, all’Inferno Squad viene assegnato il primo vero incarico: infiltrarsi sotto falsa identità nei Dreamers, cellula dei Partigiani di Saw Guerrera sopravvissuta alla distruzione di Jedha e di cui fa parte anche un certo personaggio che abbiamo conosciuto nella terza stagione della serie TV d’animazione “Star Wars: The Clone Wars”.

Il comandante Iden Versio. Nel gioco sarà interpretata dall’attrice Janina Gavankar

Essendo il romanzo raccontato dal punto di vista dell’Impero, i Dreamers vengono visti come una minaccia; il loro obbiettivo è, come per l’Alleanza Ribelle, far cadere l’Impero ma, a differenza di quest’ultimi, preferiscono utilizzare metodi più estremi: sono dei veri e propri terroristi che sono disposti a compiere atti di dubbia moralità (uccidere civili innocenti, farsi esplodere come kamikaze) per raggiungere il loro scopo. Insomma, un interessante discorso sul fatto che in guerra non esistono buoni e cattivi: tutto dipende dai propri ideali (parafrasando un dialogo presente nel romanzo “Lost Stars” di Claudia Gray, “Noi abbiamo anche distrutto Alderaan, ma voi avete fatto saltare in aria la Morte Nera, che sarà anche stata una stazione da battaglia, ma ciò non toglie che a bordo ci fossero più di due milioni di persone”).

Scritto in modo chiaro e scorrevole (forse gli avvenimenti si svolgono in un modo un po’ troppo rapido sul finale), “Inferno Squad” è un libro che consiglio assolutamente a tutti gli appassionati di questa “Galassia lontana, lontana” ed è un ottimo modo per prepararsi alla tanto richiesta campagna singleplayer di “Battlefront II”. Sicuramente tra i migliori romanzi canonici disponibili al momento, anche se – per forza di cose – viene superato (a parer mio) da altri libri che raccontano i fatti accaduti nei 30 anni che separano la fine della Battaglia di Endor de “Il ritorno dello Jedi” all’inizio de “Il Risveglio della Forza” (per esempio, “Lost Stars”, “Empire’s End” (ultimo volume della trilogia “Aftermath”) e “Bloodline”). Non ci resta quindi che attendere il 17 novembre, quando “Star Wars: Battlefront II” uscirà per PS4, Xbox One e PC.

 

Nota del Redattore: “Star Wars: Battlefront II – Inferno Squad” è, come tutti gli ultimi romanzi di Star Wars usciti ultimamente, disponibile solamente in lingua inglese (è comunque scritto in modo semplice e comprensibile) e difficilmente verrà tradotto in italiano in quanto, al momento, nel nostro Paese la pubblicazione è stata interrotta senza delle motivazioni ufficiali. Per saperne di più vi rimandiamo alla petizione su Change.org (CLICCA QUI).

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet