Pokemon Sole & Luna

Da il il Recensioni, 1 più

[RECENSIONE] Pokémon Sole & Luna

Pokémon Sole LunaANIMALI FANTASTICI E DOVE TROVARLI

Non so voi, ma la mia prima console fu un Gameboy Classic verde, di quelli in bianco e nero, la cui luminosità si regolava con una rotellina laterale. E’ vero, c’è il NES prima, ma quella è stata di più una console famigliare. Questo, invece, lo sentivo mio. In particolar modo il primo gioco è stato Pokémon Rosso… in spagnolo! Perché si sa, vent’anni fa non c’era la grande distribuzione di oggi e l’importante era risparmiare. Non capii una cippa della storia, avevo solo capito che buscar era il tasto per salvare. Ciò comunque non mi impedì di terminare il Pokédex, i famosi 151. Comunque qualche anno più tardi riuscii a prendere un Pokémon Blu da un amico di classe per 10000 lire e un panino, cosa che mi permise di comprendere meglio la storia. E così sono passati vent’anni e sette generazioni, e siamo ancora lì a lanciare sfere Poké e a catturare animali fantastici. Ma dove trovarli? Nella regione di Alola ovviamente, ambientazione dell’ultimo Pokémon Sole / Luna.

Pokémon Sole Luna

Solgaleo e Lunala, i due Pokémon Leggendari

Come detto poc’anzi, il nostro caro personaggio si ritroverà catapultato nella regione di Alola, un arcipelago grossomodo ispirato da temi Hawaiani, seppur non mancheranno tantissimi riferimenti alla cultura orientale, in particolar modo quella giapponese, e anche riferimenti ad altre regioni di Pokémon, come quella di Jotho. Come da prassi, sarà il professor Kukui ad introdurci in questa nuova esperienza pokeludica. Dopo aver inserito il nome e qualche caratteristica fisica di base del personaggio, sarà ora di cominciare. Nella cameretta come sempre sarà presente Wii U e altri giochi sparsi del franchising. Dopo aver salutato la mamma e riflettuto sul fatto che i protagonisti dei giochi non hanno mai un padre presente in casa, è ora di fare un giro per l’isola.

Pokémon Sole Luna

I tre starter della regione di Alola

Subito fuori casa ci viene spiegato come sono strutturate le gerarchie dell’arcipelago. Mandate in pensione palestre e medaglie, in questo titolo saranno presenti delle prove supervisionate da capitani. Il superamento delle stesse ci permetterà di ottenere i cristalli Z, su cui torneremo tra poco. Ogni isola ha un Kahuna, una sorta di leader che ci permetterà di affrontare la Grande Prova e di sbloccare l’accesso all’isola successiva. Nel nostro caso, il primo Kahuna sulla nostra strada è Hala, il quale ci permetterà di scegliere uno starter tra Rowlet, Litten e Popplio. Personaggio non secondario è Lylia, la quale custodisce un Cosmog, da lei soprannominato Nebulino, che ci farà compagnia per la maggior parte dell’avventura. Il nostro più amico che nemico sarà Hau, che per renderci le cose più difficili sceglierà il Pokémon del tipo debole rispetto al nostro (si, c’era ironia in questa frase, non mi sono sbagliato). E’ ora di fare la prima sfida. Fin da subito è chiaro come la grafica abbia fatto un passo avanti rispetto ad ORAS. Inoltre, le cose sono un po’ cambiate: oltre alle animazioni dei Pokémon, notiamo anche una revisione delle varie azioni della battaglia, dei tasti rapidi, nonché la presenza di suggerimenti sugli effetti delle mosse su Pokémon noti e registrati nel Pokédex Rotom o Rotodex. Un’altra novità, infatti, sarà che il vostro Pokédex sarà posseduto da un Rotom, che ci fornirà consigli durante la nostra avventura. Altra novità è l’assenza quasi totale del 3D.

Pokémon Sole Luna

Il Professor Kukui, nostra guida durante il Giro delle Isole

Al termine del combattimento sarà possibile “coccolare” il vostro Pokémon, ovvero curargli gli status alterati, spazzolarlo, etc. Questo farà aumentare la sintonia con il vostro amico che ne aumenterà le prestazioni durante le battaglie. Appena sbloccato il primo Centro Pokémon, non dimenticate di ritirare il Munchlax con lo Snorlactium Z, ottenibile mediante Dono Segreto via internet. Come detto in precedenza, palestre e medaglie sono superate. La nuova avventura si chiama Giro delle Isole, cosa che ci ricorda un po’ Il Miglio Dorato de La Fine del Mondo, film in cui i protagonisti devono fare il tour dei dodici pub di Newton Haven e bere una pinta di birra in ciascuno di essi. La nota dolente è sicuramente una difficoltà livellata verso il basso, complice anche un bacino d’utenza davvero ampio. Per rendere la sfida affascinante sicuramente sarà necessario impostare delle regole interne come il non utilizzare, ad esempio, il condividi esperienza o Pokémon provenienti da altri allenatori che livellano più facilmente. Altra nota dolente è l’assenza di un vero avversario, come fu Gary per Ash. Anche il Team Skull, nuova temibile minaccia per i nostri piccoli amici, presentano delle animazioni e dei testi alquanto odiosi, cosa che, forse, ci permetterà di demolirli con più soddisfazione.

Pokémon Sole Luna

Hala, il Kahuna dell’Isola Mele Mele

Come detto in precedenza, la vera novità di questo nuovo Pokémon Sole / Luna è l’introduzione dei Cerchi Z. Ciascuno di essi sarà specifico per un tipo o un Pokémon in particolare. Donando tale oggetto ad un Pokémon compatibile, una volta entrati in sintonia con questo, sarà possibile sbloccare una Mossa Z ad altissima potenza, ma che potrà essere utilizzata non più di una volta per ogni battaglia. Per quanto riguarda le prove nello specifico, spesso ci ritroveremo difronte un Pokémon Dominante, ovvero una sorta di capobranco con parametri leggermente aumentati. Introdotto in questo nuovo titolo è anche il richiamo di Pokémon selvatici di altre creature, cosa che succederà molto frequentemente. Antonello Venditti cantava Goodbye Novecento e ci piace pensare che la stessa canzone possa esser fatta per le MN. Quanto le abbiamo amate e quanto le abbiamo odiate. Attraverso il Poképassaggio, in vari punti della storia verrà sbloccato un Pokémon con abbinata una MN, cosa che, finalmente, ci permetterà di non esser obbligati ad avere per forza in squadra Pokémon con MN. Non dimentichiamo anche che sono state introdotte delle nuove sfere Poké, nonché delle Ultra Creature che meriterebbero fiumi di articoli, ma non vi diciamo nulla per questioni di spoiler. Abbiamo apprezzato anche la presenza di citazioni dei vecchi titoli e vecchie conoscenze.

Pokémon Sole Luna

Lylia, custode di Nebulino, un Cosmog

Ultima parte dedicata alle nuove funzionalità e al multigiocatore. Attraverso il Link Rapido è possibile mettersi in comunicazione con giocatori presenti nello stesso luogo. Il Festiplaza è una specie di piazza in stile Wii dove sarà possibile incontrare allenatori provenienti da tutto il mondo. In base alle interazioni con questi sarà possibile guadagnare punti per espandere il Festiplaza e sbloccare funzionalità. In particolar modo, comunque, sarà possibile lottare e scambiare Pokémon, nonché mettersi alla ricerca di Pokémon specifici oppure tentare la fortuna attraverso lo scambio prodigioso. Il Pokéresort è una sorta di vecchia pensione dove sarà possibile far sostare i Pokémon lasciati nel box per farli crescere e divertire, nonché gustare i Pokéfagioli.

Pokémon Sole Luna

UC 01 Parasitus o Nihilego, una delle Ultracreature introdotte con questa generazione

Ogni avventura dei Pokémon merita di essere vissuta. Se un titolo dopo oltre vent’anni riesce ancora ad accogliere un bacino d’utenza così ampio, che spazia dal bambino allo zio o papà che si ricorda dei vecchi tempi andati, quando per scambiare c’era bisogno del cavo magico, vuol dire che qualcosa di grandioso nei Pokémon c’è. Il fatto di rinnovarsi continuamente e di introdurre nuove funzionalità che migliorano tantissimo l’esperienza, senza perdere un colpo è già di per se un successo. Sicuramente la difficoltà non è elevatissima, ma il titolo rende tantissimo. Alcuni nostalgici potranno sentire la mancanza delle palestre o di un vero e proprio avversario, ma l’avventura che dovrà affrontare il nostro protagonista è di alto livello ed è una delle più belle mai vissute. Siamo quasi difronte al miglior titolo dell’intera saga e per nulla al mondo dovete perderlo. Buona caccia a tutti.

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento




Il Buono

  • Grafica migliorata
  • Le Mosse Z
  • Il Poképassaggio
  • Tantissimi nuovi Pokémon e Ultracreature

Il Cattivo

  • Manca un vero rivale
  • Difficoltà livellata verso il basso
9

Scritto da: Christian "Christi90" Giordano

Christian Giordano è un geek proveniente dal tacco d'Italia, che vive per passioni e per passione e studia Medicina. Nato con il NES come cuscino, tra le bucoliche foreste di Zelda e gli interrogativi brick di Mario, è stato forgiato con due braccia e due pad per poter giocare, testare, vivere qualsiasi genere di avventura il mondo videoludico gli palesi sul vetro della sua console, portatile o non, dalla Nintendo alla Sony, con tutte le sfumature che il mercato propone. Cresciuto con il mito de Il Piccolo Grande Mago dei Videogames, è un giocatore eclettico e un collezionista che sa scovare in ogni angolo del globo anche il game meno idolatrato per gustarne e vagliarne le qualità di persona. Piacevoli distrazioni al suo lavoro sono il Calcio, la Musica e i Motori, nonchè la sua musa ispiratrice con la sua somma pazienza.

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet