Shadow Bug

Da il il Recensioni, 4 più

[RECENSIONE] Shadow Bug

Insetto-Ninja-Ombra

Platform! L’ennesimo direte voi. Effettivamente si, però ammetto di essere rimasto piacevolmente sorpreso da Shadow Bug, una delle ultime uscite sull’eShop di Nintendo Switch che si presenta dopo quasi un anno dall’uscita su PC. Tra l’altro la prima release è ancor più lontana, e la provenienza originale è quella di un gioco sviluppato appositamente per smartphone. E, ammettiamolo, può anche essere difficile non rimanere turbati da un porting di un titolo mobile, specie considerando i numerosi precedenti non proprio positivi. Eppure, Shadow Bug è un piacere da giocare su Nintendo Switch, probabilmente anche per la particolarità del sistema di controllo, che fa del lavoro dei Muro Studios un platform fresco e fuori dai canoni più classici.

Il protagonista del gioco è, manco a dirlo, un’insetto ombra che con movenze da ninja dovrà eliminare un nemico dopo l’altro per poter raggiungere la fine del livello. La particolarità sta nel fatto che i nemici sono appunto essenziali per il proseguo del cammino, grazie ad un sistema di puntamento e lock on. In realtà l’insetto ninja non è il solo protagonista che controllerete, anzi, non è nemmeno il più importante visto che le sue azioni sono limitate al solo salto e movimento. Il ruolo più delicato lo copre una sorta di moscerino luminoso che funge da puntatore, con il quale mirare i nemici per guidare Shadow Bug alla loro eliminazione. I 36 livelli di gioco richiedono quindi una notevole velocità, prontezza di riflessi, e precisione nel puntare i nemici uno dopo l’altro e dare il comando a Shadow Bug che procederà immediatamente a farli a fettine.

Fondamentalmente le meccaniche di gioco possono anche sembrare semplicistiche, ma basteranno pochi livelli per farvi ricredere e sfoggiare un sorrisino di sfida verso le numerose catene di punta e lock che vi aspettano in ogni livello. Non bastasse l’ottima difficoltà di base, le boss fights riescono ad alzare ulteriormente l’asticella portando un livello di competitività soddisfacente ed elevato, senza mai cadere nella frustrazione. L’utilizzo dei Joy-con si dimostra poi estremamente calzante per le meccaniche di gioco, per le quali in origine era semplicemente previsto un tocco sullo schermo del proprio smartphone. Su Switch, con il sensore di movimento, basterà muovere il Joy-con destro per puntare i nemici e poi premere il grilletto per scatenare la furia ninja del nostro insetto ombra. Particolare certo, ma non congeniale in modalità portatile, per la quale è necessario ricorrere al metodo touch originale, che in realtà si dimostra scomodo da utilizzare su Switch. Altrimenti l’unica altra soluzione è utilizzare la console in modalità tablet, sempre con i Joy-con staccati, che rimangono il metodo migliore per giocare Shadow Bug.

Velocità, riflessi, creatività nel level design, un’ottimo stile grafico: tutte carte a favore di una produzione indipendente che diverte per tutta la sua durata, anche se breve. Oltre questo limite, il sistema di controllo è l’unico altro spartiacque e dipende inevitabilmente dalle esigenze del giocatore. Il consiglio è quello di considerare l’acquisto soltanto in caso siate preparati a giocarlo con i Joy-con separati, altrimenti con il touch screen in modalità portatile potreste trovare buone difficoltà. Ad ogni modo rimane comunque una delle particolarità del gioco ed è proprio per questo che forse Shadow Bug riesce ad essere così fresco e divertente.

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento




Il Buono

  • Meccaniche di gioco interessanti
  • Particolare e divertente
  • Ottima realizzazione grafica

Il Cattivo

  • I livelli potevano essere di più
  • Sistema di controllo touch scomodo
7.5

Scritto da: Simone "nuggets619" Lenotti

Prima che la passione videoludica trovasse continuità ha vissuto quattro epoche diverse capitanate da Super Mario 64, Unreal Tournament, Pokemon (che le aziende di batterie stilo ringrazieranno a vita) e per finire Halo, del quale segue qualsiasi cosa e che ritiene uno degli universi di fantascienza più appassionanti di sempre. Ad oggi si ritiene un giocatore universale, ancora attaccato alle portatili Nintendo, oltre che particolarmente ferrato negli FPS e nella nobile arte dello stealth. Felice possessore di Switch, PS4, Xbox One e 3DS.

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet