[VIDEORECENSIONE] Wolfenstein: The New Order

81t7qrRLMpL._SL1500_
8,0 Voto Finale
C. Tecnico: 8.5/10
Giocabilità: 8/10
Longevità: 8/10

MEGLIO DI: Return to Castle Wolfenstein

768_207749536

B.J. BLAZKOWICZ IN AZIONE!

Che gli sparatutto in prima persona siano diventati un Must lo si sapeva già, ma quando parliamo di Wolfenstein: The New Order ci sono da tenere in conto un paio di cose non indifferenti. Prima di tutto, il gioco si concentra su una trama particolarmente approfondita, priva di multiplayer. Secondo punto, il suo gameplay solido dimostra di come questo gioco sia stato fatto e progettato con attenzione, proprio per evitare spiacevoli etichettature in cui si può facilmente spesso incappare in titoli come questi.

Comandante B.J. Blazcowicz

Il carismatico Comandate B.J. Blazcowicz sul campo di battaglia

In un mondo alternativo dove imperversa la Seconda Guerra Mondiale, il Comandante B.J. Blazkowicz arriva sul fronte tedesco insieme alle sue truppe, con l’intento di porre fine al Regime Nazista. Sfortunatamente per lui le cose non vanno come previsto e, dopo aver avuto un incontro ravvicinato con il famoso Deadshead, viene coinvolto in un esplosione che lo ferirà gravemente al cervello. L’agente si risveglia così nel 1946 in Polonia, privo di capacità motorie e senza memoria. Alla sua assistenza c’e Anya, una giovane donna Polacca figlia del proprietario della clinica dove Blazkowicz si è risvegliato. E’ il 1960, La Germania Nazista, vincitrice della Seconda Guerra Mondiale, ha imposto il proprio dominio nel mondo. Dopo aver assistito ad una violenta irruzione da parte di alcuni agenti tedeschi nella camera dove Blazkowicz è ricoverato, assale una guardia, eliminandola. Uscito dalla clinica con poche forze, Il Comandante si trova davanti ad un mondo completamente trasformato dall’ordine nazista.

Berlino

La fantastica Berlino alternativa di Wolfenstein: The New Order

Quello che i ragazzi di MachineGames hanno creato è un incrocio tra uno nuovo stile di gioco e qualcosa ripescato dal passato, con un gameplay solidissimo che permette di godersi a pieno Wolfenstein. Non avremo dunque una schermata rossa nei momenti vicini alla morte del Comandante ma bensì un’indicatore di vita posto in basso allo schermo, quindi dovremo trovare noi stessi le cure necessarie e raccoglierle. Così anche per le armi, che oltre a trovarle nei depositi saranno disponibili una volta uccisi i nemici, dai quali potrete continuamente recuperare proiettili che vi permetteranno di mantenere la vostra arma praticamente sempre carica. Sebbene sia reso tutto frenetico e divertente, l’intelligenza artificiale non si dimostra un gran che, ottime invece le numerose scene stealth proposte , le quali vi permetteranno di eliminare i comandanti delle sezioni in maniera silenziosa, evitando così che questi ultimi diano l’allarme scagliandovi addosso un esercito di nazisti. Sarete quindi voi a decidere se intraprendere la campagna a suon di proiettile, oppure sgozzando le guardie come un vero e proprio ninja. Ad accompagnare Blazkowicz nella sua avventura saranno i talenti, abilità speciali che otterrete automaticamente e che miglioreranno alcune statistiche, peccato però che questi ultimi non siano state approfondite più di tanto. Il gioco nel complesso è graficamente appagante, e il motore grafico Id Tech 5 rende i modelli poligonali dei personaggi principali davvero affascinanti, ottime anche le ambientazioni della moderna Berlino, rappresentata per la maggior parte da marmo e pietra. I modelli delle guardie sono buoni, così anche quelli dei cani, i quali vi si scaglieranno contro nel caso voi non riusciste ad eliminarli in tempo, mostrandovi le fauci con denti acuminati pronte ad eliminarvi. L’attenzione posta invece nei modelli poligonali dei personaggi secondari è scarsa, e questo fa si che si crei una netta differenza tra personaggi principali e non. Qui veniamo ad uno degli aspetti che più ci ha causato disagio nel corso della nostra prova, il comparto sonoro. Perché se da un lato i rumori e le esplosioni che avvolgono il campo di battaglia immergono il giocatore nella Seconda Guerra Mondiale, dall’altro lato abbiamo un doppiaggio pessimo in certi punti, soprattutto del labiale, che si rileverà addirittura asincrono, causando situazioni di incomprensione e di voglia di skippare persino brevi cut-scene.

Wolfenstein New Order Screen

Un soldato corazzato dell’ordine nazista

 

B.J. Blazkowicz è un personaggio che rimarrà nel cuore dei videogiocatori, perché carismatico. E’ un personaggio profondo che si dovrà confrontare contro i nazisti più violenti che il mondo conosca. Il gioco regala epici momenti, un misto tra thriller-azione che coinvolgerà il giocatore in più di un’occasione e che lo spingerà a rigiocare il titolo. L’assenza del multiplayer ha fatto si che Wolfenstein abbia avuto una progettazione molto più curata per quanto riguarda la storia. Il team MachineGames ha voluto riconsegnare ai giocatori un titolo che li prendesse a pieno, per niente banale e non di certo realizzato con la classica fretta dei giochi sparatutto provvisti di multiplayer. Wolfenstein: The New Order è la pura dimostrazione che qualcosa funziona , un misto tra passato e presente perfettamente armonizzati insieme, che permette di regalare ai videogiocatori il gioco di Wolfenstein che da sempre stavano aspettando.

  • Dalle 15 alle 18 ore di durata
  • Ottimo gameplay
  • Trama profonda
  • Comparto sonoro da rivedere
  • IA scarsa
  • Modelli poligonali non ottimi

 


COMMENTI
  1. 2.

    Beh, se il problema del doppiaggio in ITA è così forte, si può modificare inserendo la lingua inglese? ;) Lo dico perché mi interessa il gioco, e se ha un doppiaggio fatto male, valuto attentamente prima di comprarlo ;)
    3.

    Il problema è che il labiale a volte non è proprio a sincrono quindi cambiando lingua il risultato non cambia , potresti metterci una pietra sopra sapendo che è un FPS il gioco comunque merita

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    4.

    SnakeAK91
    Il problema è che il labiale a volte non è proprio a sincrono quindi cambiando lingua il risultato non cambia , potresti metterci una pietra sopra sapendo che è un FPS il gioco comunque merita

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    Davvero un peccato che anche l’inglese sia così… Il gioco lo comprerò comunque più avanti perché ne ho ben sentito parlare (compresa la videorecensione :asd:), ma fosse stato un doppiaggio alla Mortal Kombat, mi sarei rifiutato :lol:

    6.

    SnakeAK91, ti faccio i miei complimenti per la recensione, hai davvero un’ottima voce per le videorecensioni:asd:

    son contento non ci sia il multy, di solito lo piazzano ovunque:lol:

    e complimenti per l’intro, molto bella;)

    7.

    Grazie mille rikierta e grazie anche per i complimenti sull’intro :) menomale che non ci sia il multi così lo studio di sviluppo ha potuto costruire qualcosa di “profondo”

    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

    8.

    Complimenti per la recensione, io lo sto giocando in questi giorni e sono veramente soddisfatto dell’acquisto.

    Inviato da mio iPhone utilizzando Tapatalk

Clicca qui per aggiungere un commento

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO

  • Facebook
  • Twitter
Autore: Alessandro "SnakeAK91" Bocca Visualizza tutti i post di
Appassionato di videogames fin dalla tenera età, Fiero possessore di Xbox One, PS4, PSVITA. Generi Videoludici Preferiti: Corse, Azione, Avventura, Sparatutto. Esperto in montaggi video e Videogames. Grande appassionato di musica e di colonne sonore. Il Game per lui è un vero e proprio "stile di vita"

Aggiungi un Commento

Devi essere connesso per lasciare un commento.

UA-2526809-1