Sekiro: Shadows Die Twice in origine doveva essere un nuovo Tenchu

In un’intervista a Famitsu, Hidetaka Miyazaki ha rivelato nuovi dettagli in merito allo sviluppo di Sekiro: Shadows Die Twice, titolo in uscita nel 2019 per PS4, Xbox One e PC.

  • Lo sviluppo è iniziato nel 2015, subito dopo la realizzazione di Bloodborne: The Old Hunters. All’epoca, il team stava lavorando anche altri progetti, tra cui Dark Souls 3
  • From Software voleva a tutti i costi realizzare un gioco con i ninja e, all’inizio, avrebbe voluto riportare in vita il franchise di Tenchu. Poco dopo però il team si è accorto che la cosa non poteva funzionare: Tenchu è stato realizzato da sviluppatori diversi e From Software avrebbe quindi cercato di imitare il loro stile. Avrebbero voluto creare un gioco completamente nuovo
  • From Software ha dunque pensato ad un’idea: la possibilità di morire due volte applicata al contesto dei ninja
  • Il gioco si sarebbe dovuto chiamare solo Sekiro, ma Activision, che pubblicherà il gioco in occidente, ha suggerito di inserire anche il sottotitolo Shadows Die Twice.
COMMENTI
  1. 1.

    L’importante è che esca fuori un buon action, se non era già di interesse fare l’ennesimo souls-like mi sta bene, purchè il prodotto finale sia adeguato allo standard che la From ci ha abituato negli anni con ogni suo altro gioco 🙂
    2.

    Lele0086
    L’importante è che esca fuori un buon action, se non era già di interesse fare l’ennesimo souls-like mi sta bene, purchè il prodotto finale sia adeguato allo standard che la From ci ha abituato negli anni con ogni suo altro gioco 🙂

    Scusa, dov’è che hai letto che sarà un action? :mmm A me pareva di aver capito che si trattasse di un souls-like. :sese Comunque spero sia un buon titolo a prescindere, se poi è un action hack’n slash, meglio, visto che nell’attuale generazioni di titoli del genere, se ne sono visti pochissimi…. :indiff: Ah, e speriamo non si riveli simile a Ninja Blade, che era divertente, ma pur sempre un “giocaccio” da 2 spicci. :asc:

    P.S. Chissà cosa intendono per “From Software ha dunque pensato ad un’idea: la possibilità di morire due volte applicata al contesto dei ninja!” :c*_*

    Hayabusa edit: ho appena letto qui: Sekiro: Shadows Die Twice e un action/adventure, non un RPG. Non avra componenti online e altre informazioni | Console Planet Network – CoPlaNet.it

    3.

    Violent666
    Scusa, dov’è che hai letto che sarà un action? :mmm A me pareva di aver capito che si trattasse di un souls-like. :sese Comunque spero sia un buon titolo a prescindere, se poi è un action hack’n slash, meglio, visto che nell’attuale generazioni di titoli del genere, se ne sono visti pochissimi…. :indiff: Ah, e speriamo non si riveli simile a Ninja Blade, che era divertente, ma pur sempre un “giocaccio” da 2 spicci. :asc:

    P.S. Chissà cosa intendono per “From Software ha dunque pensato ad un’idea: la possibilità di morire due volte applicata al contesto dei ninja!” :c*_*

    Hayabusa edit: ho appena letto qui: Sekiro: Shadows Die Twice e un action/adventure, non un RPG. Non avra componenti online e altre informazioni | Console Planet Network – CoPlaNet.it

    Oddio quella porcata di Ninja Blade… l’ho odiato, legnosissimo, trama banalissima, combo complicate, qte da asian expert… Cioè dai, ridicolo.

    Qui ho buoni presentimenti invece, se lavorano come hanno sempre fatto, cambiando il giusto per la tipologia di gioco, uscirà qualcosa di memorabile per me :asd:

    4.

    Lele0086
    Oddio quella porcata di Ninja Blade… l’ho odiato, legnosissimo, trama banalissima, combo complicate, qte da asian expert… Cioè dai, ridicolo.

    Qui ho buoni presentimenti invece, se lavorano come hanno sempre fatto, cambiando il giusto per la tipologia di gioco, uscirà qualcosa di memorabile per me :asd:

    Dai, Ninja Blade era “adorabile” per la sua trama da vero B-Movie nipponico, roba trash alla Tokyo Gore Police insomma…. :asc: Graficamente i modelli poligonali erano fatti bene, peccato per le ambientazioni, tutte uguali l’una dalle altre, ma sopratutto per le animazioni legnosissime, cosa assurda per un action giapponese. Di conseguenza era normale che a risentirne, fosse il combat system. Però a me è piaciuto comunque, almeno all’epoca di quando l’ho giocato. :sese

    Erano i tempi in cui From Software sfornava “perle” del genere, ossia quando con il massimo dello sforzo, gli veniva bene un Armored Core ogni 5 della serie, o un Tenchu su due. :asd: Ovviamente, la softwarehouse nipponica non possedeva ancora la forza economica per sfornare dei capolavori “tripla-A”, quelli sarebbero venuti con la serie Souls. Ora che hanno il budget e publisher di primo livello (Bandai-Namco e Activision) ad aiutarli, spero possano sfornare come minimo un buon action. :sese




Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet