IL NUOVO VLOG DI 11-11: MEMORIES RETOLD ESPLORA LE MUSICHE DEL GIOCO

E’ disponibile un nuovo documentario per 11-11: MEMORIES RETOLD: questa volta sotto i riflettori ci sono le musiche del gioco.

Il video, registrato agli iconici Abbey Road Studios di Londra, vede anche la partecipazione della British Philharmonia Orchestra. Tra le persone che racconteranno il viaggio nelle musiche di 11-11: MEMORIES RETOLD Olivier Derivière (compositore), Yoan Fanise (Creative Director, DigixArt), Dan Efergan (Creative Director, Aardman Studio), Stephen Long e Iain Sharkey (scrittori) e John Kurlander (The Beatles, Lord Of the Rings, Diablo II, Starcraft II).

Il viaggio inizierà in Italia l’8 novembre 2018, quando 11-11: MEMORIES RETOLD sarà disponibile per PlayStation®4, Xbox One e PC.

Per maggiori informazioni sugli altri prodotti di BANDAI NAMCO Entertainment Europe, visita http://www.bandainamcoent.com, seguici su Facebook alla paginahttps://www.facebook.com/BandaiNamcoIT o partecipa alla conversazione su https://twitter.com/BandaiNamcoIT




Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet