Call of Duty Modern Warfare II

Da il il Recensioni, 7 più

[RECENSIONE] Call of Duty: Modern Warfare II

Call of Duty: Modern Warfare 2 è una sorpresa non indifferente in questo 2022 che giunge lentamente al termine. La serie non ha bisogno di presentazione, esistendo da oltre 20 anni ed essendo ormai uno standard affermato nel mondo videoludico, e la sottoserie Modern Warfare è un chiaro richiamo a ciò che molti considerano il punto più alto mai raggiunto dal FPS Activision. Il reboot del 2019, per quanto fonte di confusione avendo quasi lo stesso nome del Call of Duty uscito nel 2007, era stato già di per sé una gradita sorpresa, riportando la serie ai nostri tempi con esperienza e storia più “realistici” di quanto visto negli anni precedenti. Vista la ricezione, era lecito aspettarsi un seguito ed eccoci qui, a parlare di sorprese.

Come sempre, dietro il semplice titolo si nascondono diverse modalità di gioco che hanno in comune ambientazione e controlli, ma che tendono ad essere profondamente diverse e realizzate da team multipli in quanto a scopo e progressi. Nessuna eccezione con la classica struttura triplice di campagna, modalità cooperativa pve e, ovviamente, il multiplayer che ha reso la serie ciò che è oggi. Procediamo con ordine.

Diciamolo senza troppi preamboliç La campagna di Modern Warfare 2 è la miglior campagna di qualunque Call of Duty almeno degli ultimi 10 anni, se non di sempre. È da anni ormai che ad Activision hanno abbandonato qualunque parvenza di realismo storico per creare l’equivalente videoludico di un film di Michael Bay, con personaggi virili in grado di sterminare interi eserciti mentre intorno l’intero mondo esplode e anche qui esplosioni e virilità non mancano. La differenza questa volta è data generalmente dalla struttura e varietà delle missioni. Al posto di una lunga narrativa lineare, ci saranno diversi capitoli di durata medio-corta che vi porteranno dal Messico ad Amsterdam per arrestare un terrorista internazionale e i suoi alleati.

Nonostante i dialoghi e in generale l’esecuzione manchino di un certo livello di professionalità, essendo lontani da ciò che potrebbe essere passabile per un film, è la relazione tra i personaggi a rendere l’esperienza memorabile. Sia che si tratti dei classici, come Price e Ghost, che delle nuove leve quali Alejandro, tutti hanno personalità e le loro motivazioni e, più di tutto, traspare quel senso di fratellanza e il genuino affetto che li lega e porta a combattere per gli altri. Non il solito Call of Duty, dicevamo.

Nonostante siano presenti missioni classiche, nelle quali avanzare ed eliminare nemici, Modern Warfare 2 sperimenta con diversi tipologie di missioni e ambientazioni offrendo un’esperienza che riesce ad essere Call of Duty senza però cadere nella trappola della ripetizione. Se in una missione pattuglierete il bordo messicano per fermare la fuga di un terrorista, in un’altra vi muoverete per Amsterdam tentando di eliminare alcuni nemici evitando uno scontro a fuoco aperto tra la gente. In un’altra vi muoverete in una mappa enorme con un fucile da cecchino per infiltrarvi in una base nemica e in un’altra ancora dovrete darvi al fai da te improvvisando trappole ed armi raccogliendo risorse mentre evitate i nemici.

Non è perfetta, però, con troppe situazioni in cui vi ritroverete circondati da nemici corazzati, che richiedono molti più colpi del normale per essere abbattuti. Menzione in particolare per un boss verso la fine della campagna che dovrete abbattere avvicinandovi e piazzando delle cariche C4 su un veicolo militare mentre una marea di nemici, inclusi i corazzati, vi circondano e sparano addosso. Per quanto l’idea sia interessante, la realizzazione lascia tanto a desiderare. Fortunatamente questo uso eccessivo di nemici è limitato unicamente ad alcune sezioni e per il resto la campagna si lascia giocare senza eccessivi picchi di difficoltà.

Il multiplayer, in linea con la campagna, è anch’esso quanto di meglio la serie ha da offrire. Il time-to-kill estremamente ridotto, la fluidità dei movimenti e il gunplay sono marchi di fabbrica e se l’obiettivo era quello di migliorare quanto fatto con Modern Warfare 2019, il bersaglio si può dire centrato in pieno. L’esperienza multiplayer è spettacolare e a tratti creativa, In base alla mappa vi ritroverete a saltare tra i tetti, nascondervi tra la vegetazione o persino nuotare per evitare i proiettili nemici.

Ovviamente nessun titolo multiplayer è degno senza mappe memorabili e Modern Warfare 2 propone una selezione abbastanza varia di ambientazioni che generalmente ben si prestano all’azione veloce della serie. E’ difficile giudicarle così vicino all’uscita, è come sempre necessario impararle a fondo per vederne pro e contro, ma a parte un paio di fastidiosi problemi quali il respawn diretto in linea di fuoco nemico, il livello sembra andare dal buono all’ottimo.

Per il resto i fucili a pompa fanno malissimo da vicino, i cecchini sono sempre macchine mortali dalla distanza e un mitragliatore la fa da padrone a medio raggio. Classico ma nessuno compra Call of Duty per la rivoluzione di una formula che regge da 20 anni.

Il sistema di crescita e potenziamenti anche è cambiato. Potrete scegliere due perks all’inizio del match e altri due, di tipo diverso, che potrete ottenere proseguendo durante la battaglia.

In quanto alle modalità, tra le aggiunte spicca Invasione, che aggiunge alle mappe enormi di Ground War nemici controllati dall’IA creando una sorta di sistemi a punti dove i nemici umani hanno valore maggiore e in generale la playlist in terza persona dove vedrete il vostro personaggio muoversi ma mirando la visuale tornerà in prima persona. Quest’ultima è sorprendentemente divertente e non sarei stupito di vederla diventare un altro punto fermo della serie.

Ultima, ma non ultima, c’è la modalità Spec Ops cooperativa in cui affiancarsi ad un amico in un match locale o online. Al momento sono disponibili 3 mappe in cui infiltrarsi in basi militari, completare degli obiettivi e procedere verso l’estrazione. Tra trappole e nemici corazzati, il successo non è sempre garantito e la cooperazione è essenziale.

Il sistema di progressione è un po’ confusionario, almeno per come sbloccare armi e abilità che non seguono propriamente una struttura logica. In parole povere, per sbloccare alcune armi e potenziamenti, dovrete spesso usare altre armi di tipo diverso. Non sempre divertente se avete uno specifico tipo di gioco, ma interessante per il modo in cui vi obbliga ad utilizzare strategie diverse. In generale, come modalità funziona e si spera venga aggiornata e mantenuta come il resto.

Come sempre, il lancio di un prodotto è soltanto l’inizio e il vero giudizio sarà possibile averlo unicamente sul lungo termine. Ma anche unicamente con quanto offerto al lancio Modern Warfare 2 è un prodotto solido e che non ha paura di correre qualche rischio per innovare anche se in modo limitato. L’ultimo Call of Duty offre una campagna e un multiplayer tra i migliori di sempre della serie e anche in un anno in cui manca una vera e propria competizione è probabilmente lo sparatutto in prima persona da prendere e giocare nei mesi a venire.

Nonostante COD sia spesso menzionato per parlare di tutto ciò di negativo nell’industria videoludica, la verità è che essere costantemente il campione di vendite non succede per caso o inerzia. Alla Activision sanno cosa vogliono i giocatori e Modern Warfare 2 ne è la prova schiacciante.

 

Recensione a cura di Sacha “Omeganex999” Morgese

Il Buono

  • Gameplay fluido
  • Gameplay fluido
  • Pieno zeppo di contenuti
  • Terza persona!

Il Cattivo

  • Qualche bug grafico di troppo
  • Respawn non sempre funzionale
9

Scritto da: Gerry "Pintur" Grosso

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet

Annunciata la collaborazione '#Vans - #Nintendo' https://t.co/kSh0S6gSMt #news #nintendowiiu3ds
Ducati - 90th Anniversary ha una data di uscita https://t.co/DjlvXdCJH9 #microsoft360one #news #pcesteam
Mafia III - Playboy e Collector's Edition https://t.co/2sbABjJI16 #microsoft360one #news #sonyps3ps4vita #mafiaiii