PDA

Visualizza Versione Completa : Ti pareva..sempre colpa dei Vg



Pintur
11-11-2007, 14:51
Non so se avete seguito la vicenda della strage in Finlandia, comunque vi rifresco le idee con questo quote di Tgcom


Finlandia, sparatoria a scuola

Giovane uccide 8 persone e si ammazza

E' salito a 8 morti il bilancio di una sparatoria avvenuta in una scuola nel sud della Finlandia. Uno studente liceale ha aperto il fuoco contro i compagni mentre si trovava in classe, in una scuola a Tuusula, circa 50 chilometri a nord della capitale Helsinki. Assediato dalla polizia nell'istituto dove si era barricato, il giovane si è sparato ed è morto qualche ora dopo il ricovero in ospedale.
Il ragazzo ha aperto il fuoco in classe e poi ha sparato anche contro i poliziotti arrivati sul posto, barricandosi all'interno dell'aula.

Lo sparatore, che avrebbe 18 anni, si era chiuso in aula assieme ad alcuni studenti che non erano riusciti a darsi alla fuga. Heidi Hagman, funzionario del comune di Tusuula, ha dichiarato che una delle quattro persone colpite dai proiettili potrebbe essere il preside dell'istituto.

Vistosi braccato, l'aggressore poi ha rivolto l'arma contro di sé e si è sparato. Ricoverato in ospedale in gravi condizioni, è morto qualche ora dopo.
Il giovane aveva rivelato i suoi piani in un video diffuso su YouTube e dal titolo "Il massacro del Liceo Jokela": il profilo della persona che aveva messo in rete il video lo identifica come un "diciottenne finlandese".


Emergono dalle indagini nuovi particolari, il ragazzo a quanto pare prima di uscire da casa per andare a compiere il massacro avrebbe giocato a Battlefield 2 per diverse ore, totalizzando 9,475 kill e 234 suicides.
E ovviamente non mancano le prime critiche verso i videogiochi "violenti"

Soulless
12-11-2007, 00:11
Beh, non si può nemmeno dire che i giochi possono annebbiarti la vista...
certo che è strano pensare che c'è gente che viene influenzata così tanto da un gioco...

V,v io punto il dito ai genitori...

(e poi, da dove l'ha presa l'arma?)

Gloria Guida
12-11-2007, 00:35
Il ragazzo era un fiero estimatore di Hitler e Stalin, in ogni caso dovrebbe essere una lezione su quello che può succedere nel liberalizzare il possesso di armi, altro che Battlefield.

In effetti avevo avuto una discussione con un tizio che sosteneva come la signora a Tor di Quinto si sarebbe potuta difendere se avesse avuto un'arma, al che io replicavo sostenendo come negli States gli incidenti in un anno per le armi da fuoco fanno più vittime dei soldati che ci lasciano le penne in Iraq, e che se ci fossero state a piede libero le armi, probabilmente nella spedizione punitiva effettuata la sera stessa nel campo rom, ci sarebbero stati più cadaveri da piangere, al che questo mi fa "ah ma gli Stati Uniti hanno il culto della violenza, in paesi come la Finlandia o la Svizzera non succede niente del genere, anche qui da noi, cosa vuoi che possa succedere.."

24 ore dopo un ex cecchino dell'esercito si è appostato (a Ferrara se non ricordo male) sul tetto di casa e si è messo a fare tiro al piattello con la testa delle persone (ammazzandone uno e ferendone non so quanti)

E poi giusto in Finlandia, c'è stata la strage sopra descritta.



La Finlandia, secondo i dati dell'Istituto di ricerca indipendente specializzato Small Arms Survey, con sede a Ginevra, figura al terzo posto mondiale per diffusione di armi da fuoco, con 56 esemplari ogni 100 abitanti. È preceduta soltanto dagli Stati Uniti (90 armi per cento persone) e dallo Yemen (61).

al solito quando le cose si guardano dalla parte del culo e non dalla testa, sono i videogiochi ad essere la causa di tutto

Ace of spades
12-11-2007, 03:07
Il discorso di Gloria non fa una piega, e poi mi sono rotto di vedere i videogiochi o certi programmi televisivi venire sempre usati come capri espiatori.