PDA

Visualizza Versione Completa : Commenti ai Platini



Pagine : 1 2 3 4 5 [6] 7 8

Gandalf
13-04-2016, 00:43
Nuovo platino preso poco fa su Ps4. :nuno

Platino N° 103 Battlefield 4

https://pbs.twimg.com/media/CLG0AREVAAE_mnD.png

Dopo il deludente Hardline ho voluto giocarmi il Battlefield precedente su Ps4 e devo dire che è decisamente più divertente rispetto lo spin off dei Visceral Games, sia per le mappe del multiplayer veramente ENORMI e dispersive al massimo (a differenza di quelle di Hardline piccole e insignificanti), che per l'uso dei classici mezzi della serie come gli aerei e le barche da combattimento. Sostanzialmente il gioco è un aggiornamento di Battlefield 3 con un ambientazione nuova e armi nuove, e mi è piaciuto che nel singleplayer sia stata aggiunta l'opzione per taggare i nemici sulla mappa e fare in modo che i nostri alleati sparino a quei bersagli. Purtroppo però l'Ia sia degli alleati che dei nemici è imbarazzante nel singleplayer e capita spesso che gli alleati sparino a vuoto colpendo l'aria e facendoti uccidere quasi tutti i nemici a te.La campagna del gioco sinceramente non mi è piaciuta granchè, mi ha dato l'impressione di un enorme tutorial per il multiplayer e presentazione di alcune delle mappe giocabili in multi, oltretutto è una trama incollata con lo sputo, poco appassionante e con parecchi tempi morti noiosissimi ma almeno dura poco per fortuna (5 6 ore al massimo giocata a difficile) e che secondo me poteva anche non essere sviluppata in favore del multiplayer che è il vero fulcro del gioco.

Il multiplayer invece l'ho trovato divertentissimo con parecchie modalità fantastiche come dominio e la classica conquista che risulta sempre divertente, invece parlando dei trofei c'e' da dire che il gioco non l'ho trovato difficile da platinare, l'unico trofeo veramente palloso è stato quello di uccidere 45 persone online con la Colt 45 perchè per sbloccare quella pistola servono una marea di punti (34 mila precisamente), e il trofeo di far detonare 5 bombe l'ho fatto in un server con poca gente dato che il possessore della bomba è visibile sulla mappa e nelle partite a 64 giocatori risulta quasi impossibile riuscire a tenere la bomba e farla detonare se non si ha troppa fortuna. Un trofeo invece palloso del single è sicuramente Infiltrator che a livello difficile mi ha fatto bestemmiare parecchio ma alla fine il resto l'ho fatto senza troppe difficoltà, sul gioco che dire se avete giocato i vecchi Battlefield dovete provarlo assolutamente questo quarto capitolo, e se non avete invece mai giocato a un Bf si puo iniziare con questo visto che sono slegati tra di loro come capitoli. ;)

Difficoltà Platino: 4/10

Voto gioco: 8,5/10

Erik__91
13-04-2016, 11:08
Platino numero 22 : Sword Art Online Hollow Fragment (FINALMENTE !)

Complessivamente il gioco è carino nelle prime 20 ore di gioco, poi risulta ripetitivo e molto noioso.
I trofei legati alle implementation list, agli HNM e al raggiungimento del livello 200 del pg sono veramente lunghi...
Speravo in qualcosa di meglio sinceramente...

Voto : 5/10
Difficoltà : 7/10

Difficoltà 7 perchè è solo lungo e con qualche trofeo missabile, di per sè non è complicato

Onibur91
18-04-2016, 13:45
Platino n°87 - Watch Dogs
Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 3.5

Un occasione mancata, ecco cosa ho pensato dopo aver completato il gioco. Aveva tutti i requisiti per essere un capolavoro ma ha fatto cilecca. Inizio parlando dei punti deboli del gioco (secondo me): la trama, il sistema di moralità e le missioni secondarie.

Non mi aspettavo chi sa che ma dal tema del gioco mi aspettavo qualcosa di decente e invece no. Watch Dogs ha una trama scialba e scontata, (la solita storia di vendetta) che alla lunga annoia... io ho preferito maggiormente la trama del dlc che risulta essere addirittura migliore.
Il sistema di moralità... cioè non serve a niente, una meccanica davvero inutile in questo gioco. Potevano implementarlo meglio ad esempio che con un determinato livello di moralità ti sblocca abilità o un finale alternativo e invece no.... che tu sia un giustiziere o un criminale non cambia un c***o, bha fatto con i piedi.
Una città tanto bella è poi non c'è nulla da fare, oltre i mini giochi (davvero spassosi) sparsi in giro le missioni secondarie sono tutte uguali, hanno fatto un copia e incolla mostruoso, la tipologia sarà 5/6...
Per fortuna salva tutta la baracca il gameplay, che evolve in vari aspetti degli open world, con il furbo uso dell'hacking. Credo che se non fosse stato per il gameplay che mi ha intrattenuto lo avrei mollato :asd:

La scalata al platino è facile, con i soliti trofei della Ubisoft, alla Assassin's Creed per intenderci. Alcuni sono un po' lunghi e noiosi ma si fanno con facilità. L'unico trofeo che può dare problemi è quello del gioco alcolico, ma con un paio di tentativi si supera senza problemi ;)

Chibini
18-04-2016, 14:03
Platino 14
Broken Age
Piccola premessa: adoro le avventure grafiche ma il primo impatto con BA non è stato dei migliori, completato una parte del primo atto e messo da parte per un paio di mesi
Quando ho deciso di finirlo però la storia mi ha preso ed in un paio di giorni l ho completato.
Gioco divertente ma il platino, per colpa della noiosissima speed run, l ho trovato un po indigesto.
Voto gioco 7
Voto platino 5

LoStraniero91
19-04-2016, 14:04
Platino #152: Reloaded

GoldenEye 007: Reloaded
Pubblicatore: Activision
Sviluppatore: Eurocom

Data d’uscita: 4 Novembre 2011

-- PREMESSA --

Occhio d’oro od occhio di platino?

-- TRAMA --

Nel 1986, in Russia, l’“Agente 007” James Bond dell’MI6, insieme al suo superiore “Agente 006” Alec Trevelyan, devono infiltrarsi e distruggere una base sovietica dove fabbricano armi chimice. Nel tentativo di distruggerla, le cose non vanno nel verso giusto e 006 viene assassinato. Anni più tardi, l’MI6 viene a sapere che un’organizzazione russa sta cercando di usufruire del satellite GoldenEye per paralizzare i sistemi informatici mondiali. Chi sarà se non la nostra spia britannica a fermare, ancora una volta, il cattivone di turno?

-- GIOCO --

GoldenEye 007: Reloaded è la versione migliorata di GoldenEye 007, uscito per la Wii, che a sua volta è un reimmaginazione del classico GoldenEye 007 uscito per il Nintendo 64. Alcune scene e livelli sono state alterate siccome l’attore del gioco non è Pierce Brosnan, ma Daniel Craig, adattandosi quindi al contesto di quest’ultimo. Inoltre il gioco ha incluse caratteristiche tipiche degli sparatutto moderni, come la vita rigenerante, le coperture distruttibili e il multigiocatore in rete. Tuttavia, se volete qualcosa di più “classico”, già ad inizio gioco è sbloccata la difficoltà “007 Classico”, che vi obbliga a raccogliere le corazze sparse per i livelli siccome la vita non si rigenererà.

Reloaded è un classico sparatutto in prima persona, anche se non manca qualche cambiamento delle meccaniche, come eventi rapidi, sezioni furtive o una sola sezione a bordo di un veicolo (non vi dico qual è per non rovinarvi la sorpresa).

Le missioni sono lineari e presentano anche obiettivi secondari, che non sono obbligatori da perseguire.

A proposito di sezioni furtive, nulla vi vieta di entrare ad armi spianate e falciare ogni cosa che si muove o respira, tuttavia, tenere un atteggiamento più discreto faciliterà di molto il gioco. Bond possiede la sua fida P99 silenziata (anche se può raccogliere altre armi silenziate) per uccidere in furtività oppure avvicinarsi al nemico e soggiogarlo con strangolamenti. Se un nemico ci avvista, abbiamo poco tempo per neutralizzarlo prima che dia l’allarme e accorrano i rinforzi.

Bond avrà sempre con sé il suo fido cellulare, con la quale può scattare fotografie agli obiettivi o aggirare alcuni sistemi elettronici. Molte missioni secondarie si baseranno sull’uso di questo aggeggio. Peccato che si sarebbe potuto sfruttare meglio, in quanto è molto limitato.

Le bocche da fuoco sono circa una ventina, molto differenziate e con vari innesti (che non potranno essere applicati, andrà raccolta l’arma con tali innesti già applicati): tra mirini, silenziatori e lanciagranate, c’è ne è per tutti i gusti. Alquanto strano che non si possano lanciare granate, cosa che i nemici faranno spesso se rimaniamo belli al calduccio dietro un riparo.

La campagna non dura molto, in compenso, vi è una modalità chiamata “Operazioni MI6”. Questa modalità riprende i livelli della campagna con quattro differenti tipi di sfida: Eliminazione, dove dobbiamo far fuori tutti i nemici; Furtività, dove dobbiamo far fuori tutti i nemici SENZA essere avvistati; Difesa, dove dobbiamo scaricare i dati da tre console senza che queste vengano distrutte; e Assalto, di cui vi è una sola sfida, ve la lascio scoprire da soli. Prima di ogni sfida, è possibile impostare dei “modificatori” tra i più disparati, come salute del giocatore, salute del nemico, munizioni infinite, solo colpi alla testa, ecc… . Più difficile saranno i modificatori, e più punti avremo al termine del livello. Questo sarà essenziale per ottenere tutte le 4 stelline come valutazione finale. Se connessi, il punteggio verrà registrato nelle classifiche.

E se non vi basta anche questo, c’è il multigiocatore!

-- MULTIGIOCATORE --

Oltre allo schermo condiviso fino a quattro giocatori, la modalità in rete è abbastanza corposa, grazie ad un buon numero di modalità, personalizzazioni e sblocchi. Le modalità sono tante, si va dal classico tutti contro tutti (sia solitaria che a squadre), fino a modalità come “Escalation”, una corsa alle armi dove ogni uccisioni “potenzierà” quella in uso; “Artificiere”; dove dobbiamo prendere la bomba e piazzarla nella base nemica, “Scatola nera”, dove due squadre devono distruggerla od ottenere informazioni da essa; Eroi, dove a caso uno impersona Bond e l’altro un nemico. Oltre a delle varianti “estreme” di tutti contro tutti, la modalità finale (si sblocca al livello 35 o con un trucco) è “Conflitto classico”: in questa modalità impersoneremo i cattivoni di Bond, scegliendoli dalla personalizzazione, ognuno con le proprie caratteristiche ed equipaggiamento (anche se potremo impostare noi le armi a piacimento). Peccato che il multigiocatore si afflitto da una lentezza generale, errori frequenti e qualche problema che ci costringerà a disconnetterci dal PSN per “sbloccarlo” da un tentativo fallito di accedere alle partite. Non bene!

-- TECNICA --

GoldenEye gira a 60 fps e la resa generale è di buona fattura. Non fa gridare al miracolo, ma si rileva pulita e funzionale, con qualche piccolo strappo che non mina la giocabilità. Il sonoro presenta ottime musiche e un buon doppiaggio in italiano (vi è anche il caro Pietro Ubaldi, che come sempre, doppia il 70% dei personaggi maschili nel gioco).

-- DIFETTI --

Reloaded non ha sostanziali difetti. Forse il doppiaggio un po’ monocorde (Ubaldi come sempre), una campagna cortina e un multigiocatore carino ma con problemi mina il buon lavoro di Eurocom.

-- CONCLUSIONE --

GoldenEye 007: Reloaded si rileva un buon sparatutto che sfrutta bene la licenza di cui gode. Per alcuni, potrebbe essere un “Call of 007”, siccome si gioca QUASI alla stessa maniera. Fermo restando, è da avere per tutti i fanatici della spia inglese al servizio di sua Maestà.

-- TROFEI --

- Platino base: 5.5/10

Il voto sarebbe un pelino minore se non ci fosse il “multi obbligatorio”, e leggendo nella sezione adibita, storcerete il naso sapendo che non ha i servienti più stabili del mondo. Per fortuna, il multigiocatore è abbastanza sbrigabile in una manciata di ore, se riuscite ad arrivare al livello 31 per un’arma e usate il trucco per la modalità “Conflitto classico”. Inoltre, a seconda della vostra connessione, potrete ospitare anche partite 1 contro 1 se c’avete qualcosa sui 56kbps, così non avrete bisogno di altre persone:

- Ottenere 64 uccisioni corpo a corpo con la KL-033 Mk2 (Pesta duro): solo questo trofeo vi obbliga ad avere il livello 31 se non avete un amico che vi possa lasciare l’arma (uccidendolo in partita);
- Ottenere 79 uccisioni con la Pistola d’oro (Tiratore aureo);
- Ottenere 50 uccisioni cone le Mine di prossimità (Giocattolini utili): fatelo in modalità Eroe, perché altrimenti dovrete arrivare al grado 41;
- Ottenere 6 uccisioni senza morire/ricaricare con la Wolfe .44/Revolver d’oro (Sei su sei): preferite arrivare al grado 47 o farlo in modalità Eroe/Conflitto classico?;
- Giocare una partita completa su tutte le mappe (Orbis Non Sufficit);
- Giocare una partita completa con tutti i personaggi di Conflitto classico (Collezione completa): usate il trucco per sbloccarla subito.

E ora, da vero MI6, l’avventura in singolo:

- Finire il gioco a difficoltà 007 Classico completando tutti gli obiettivi (Classico): dovete fare anche tutti gli obiettivi secondari, sbloccherete i trofei inerenti ad essi;
- Finire alcuni livelli sotto il tempo limite (e la maggior parte a difficoltà 007 Classico);
- Ottenere un’uccisione con ogni arma (Maestro d’armi);
- Finire una missione senza essere colpito (INTOCCABILE!) e senza raccogliere corazze in 007 Classico (Vestito per uccidere);
- Ottenere tutte le 44 stelle in Operazioni MI16 (Élite MI6): avete due modi per farlo, o con il trucco o giocandole lecite, quale preferite?

Difficoltà complessiva: 5.5/10 (5.0 con il trucco delle stelline).
Tempo di completamento: 35 ore

-- VOTI --

Voto gioco: 7.5/10

-- RINGRAZIAMENTI --

Alle seguenti spie dell'MI6 per aver retto allo scandoloso codice di rete del multigiocatore: CavaMa3strO, capitanfabio (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwis_4KC1JrMAhVHuRQKHc3CBr4QFggdMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2Fcapitanfabio&usg=AFQjCNFmKuUalVsUCh_xV8eQ87rPjae5NA&sig2=C6SmDZUcLtztH68uNxZ_Kw), Bloppy27, finalfantasy8899 (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiJn6mI1JrMAhUKshQKHbtSAdYQFggcMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2Ffinalfantasy8899&usg=AFQjCNG_BBGkNlmtvlpD3Sg_aCY4xSwGyA&sig2=3fgInBk5OtMTbvstYkbRGQ&bvm=bv.119745492,d.d24), Gadrak (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjlorGe1JrMAhVCWBQKHWGqAd8QFggwMAE&url=http%3A%2F%2Fpsntrophyleaders.com%2Fuser%2Fview%2FGadrak%2Fbloodborne-ps4&usg=AFQjCNGLgsdJkkHfST7Os-59OXVBmfh14w&sig2=fJuDHNxl9gc4lVai-m6t9A), LanceTheSpartan e The_Bonecraker (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwif2uuv1JrMAhXIzRQKHcWxAdQQFggeMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2FThe_Bonecraker&usg=AFQjCNHZ-j54E_DqeTvCD0Z8EXG2AY4Qkg&sig2=01nn2p7gMadhkndbj6XI2g).

http://i64.tinypic.com/1esw1f.jpg

kikkisan
19-04-2016, 14:07
E 10.... :up::nuno

Gioco : Uncharted 3: Drake's Deception
Voto Gioco : 8.5/10
Difficoltà Platino : 5/10 (IMHO)
Imprecazioni : molteplici :cool:

E chiudiamo la trilogia con l'ultimo bellissimo capitolo.
Storia meno bella degli altri due ma non meno entusiasmante e intensa, sempre ricca di avventure alla Nathan Drake ;)

Platino ancor più semplice del secondo (solo 2 run fatte yehhhh :cool: ) anche ci sono stati dei punti in cui mi sono inchiodata per giorni
i capitoli sulla nave da crociera, all'inseguimento della carovana ma soprattutto il miniboss con il pak-80 sono stati da sfondoni indicibili

Trofei fotocopia degli altri due, i collezionabili ormai mi seguono con un'ombra ma ce ne sono alcuni anche divertenti come Pesci in faccia, Marco Solo, Maestro delle munizioni carpiate e In sella al coccodrillo

E comunque, non mi sarei mai aspettata di riuscire in un'impresa cosi ardua (almeno per me) poichè chi sentivo mi indicava il platino di questi giochi molto difficile, soprattutto per la modalità distruttivo... eh beh ragazzi devo dirlo è proprio una grandissima soddisfazione:iwin::iwin: :cup1:

Mille grazie al mio sostenitore Onibur91 soprattutto per la dritta sul MP.

Bon, al prossimo platino ragazzi....

Stay tuned...

:ciauz:

Spide29
19-04-2016, 14:13
E 10.... :up::nuno

Gioco : Uncharted 3: Drake's Deception
Voto Gioco : 8.5/10
Difficoltà Platino : 5/10 (IMHO)
Imprecazioni : molteplici :cool:

E chiudiamo la trilogia con l'ultimo bellissimo capitolo.
Storia meno bella degli altri due ma non meno entusiasmante e intensa, sempre ricca di avventure alla Nathan Drake ;)

Platino ancor più semplice del secondo (solo 2 run fatte yehhhh :cool: ) anche ci sono stati dei punti in cui mi sono inchiodata per giorni
i capitoli sulla nave da crociera, all'inseguimento della carovana ma soprattutto il miniboss con il pak-80 sono stati da sfondoni indicibili

Trofei fotocopia degli altri due, i collezionabili ormai mi seguono con un'ombra ma ce ne sono alcuni anche divertenti come Pesci in faccia, Marco Solo, Maestro delle munizioni carpiate e In sella al coccodrillo

E comunque, non mi sarei mai aspettata di riuscire in un'impresa cosi ardua (almeno per me) poichè chi sentivo mi indicava il platino di questi giochi molto difficile, soprattutto per la modalità distruttivo... eh beh ragazzi devo dirlo è proprio una grandissima soddisfazione:iwin::iwin: :cup1:

Mille grazie al mio sostenitore Onibur91 soprattutto per la dritta sul MP.

Bon, al prossimo platino ragazzi....

Stay tuned...

:ciauz:

Grande :rolleyes:
complimentoni davvero :rolleyes:

Dilust
21-04-2016, 15:38
Platino 69
Soul Sacrifice Delta

Il gioco è una versione migliorata e corretta del predecessore, del quale ho già tessuto le lodi (eccovi il link (http://www.coplanet.it/forum/il-forum-dei-platini/35951-commenti-ai-platini-post1170706.html#post1170706) casomai foste interessati).
La storia è stata ampliata ed approfondita con l'aggiunta di finali alternativi e moltissime quest secondarie. È stata aggiunta una nuova fazione per coloro che prediligono un gameplay più bilanciato. Sono stati aggiunti nuovi mostri, nuove magie e nuovi poteri passivi. È stato aggiunto un sistema di "carte" che se spese danno particolari vantaggi/svantaggi durante un combattimento. L'intelligenza artificiale degli alleati ha fatto un passo avanti strabiliante, rendendoli quasi troppo efficaci. È stato aggiunto un sistema di prestigi che offrono potenziamenti passivi unici.
Sono state aggiunte due nuove modalità, il labirinto e le pagine vuote, in cui si affrontano mostri e arene generati casualmente, rendendo quindi il gioco virtualmente infinito.
Tantissimo materiale è stato poi agiunto tramite dlc gratuiti come fu fatto per il gioco precedente.

Tutto è per il meglio quindi? Di certo le aggiunte hanno rifinito ed ampliato un prodotto già ottimo di per se. Personalmente però ci tengo ad evidenziare due aspetti che, pur non essendo dei veri difetti, a me non sono piacuti del tutto.
Nel gioco precedente se accumulavi due magie bronzo dello stesso tipo potevi unirle per farle diventare d'argento e così via incrementandone il valore e la potenza. Ora per la fusione serve un'altra magia da aggiungere alla ricetta base; magia che è legata alla fazione ed è ottenibile solo nelle missioni più avanzate. Poiché questa magia è molto difficile da ottenere si scoraggia la fusione e la creazione di magie che non si usano spesso: nel senso che se io sono abiutato a usare magie lancio non sprecherò materiale per creare magie da mischia avanzate. Il nuovo sistema offre quindi da un lato centinaia di nuove magie, ma dall'altro disincentiva a provarle e sfruttarle tutte.
Altro punto è il sistema di ricompense basato su un punteggio. Più alto il punteggio, più ricompense si ricevono. La nuova fazione purtroppo, non so perché, non segue questa regola. Poiché, invece che un chiaro allineamento bene/male come le classiche fazioni, questa terza fazione è dedita al caso, gli sviluppatori hanno deciso che anche le ricompense debbano essere casuali. Peccato che anche se casuali, sono sempre e comunque di meno rispetto a quelle delle altre fazioni.

Per quanto riguarda il platino bisogna dire che il gioco è più facile rispetto al predecessore perché l'IA è stata migliorata moltissimo ed il sistema di bonus/malus è stato rifinito con i poteri passivi e le carte spendibili. Il gioco è però molto più lungo sia per quanto riguarda la storia che per le missioni secondarie. Se si è giocato il gioco base è possibile importare il save evitandosi di rigiocare un 2/3 della storia. Rimarrà comunque il farming di magie, punti e collezionabili che è altissimo e si aggira sulle 100 ore.

Anche avendo importato il save, io ho ottenuto il platino dopo 159 ore di gioco.

Gandalf
24-04-2016, 02:39
Nuovo platino preso oggi pomeriggio: ;)

Platino N° 104

Hitman Go Definitive Edition :nuno

http://psnprofiles.com/lib/img/games/44b824/trophies/1L7b0d30.png

Uscito per smartphone nel 2014 si è rivelato essere un ottimo gioco di strategia a turni, in sostanza il gameplay è simile ad un gioco da tavolo con pedine e movimenti in caselle ben specifiche del tabellone e i vari livelli sono rifacimenti molto fedeli di alcune missioni storiche che l'agente 47 ha compiuto nei vari giochi della saga principale. La modalità storia è composta da 7 ambientazioni divise in livelli da 15 missioni l'una e due livelli aggiuntivi (necessari per il platino) ambientati nel teatro dell'opera di Parigi di Hitman Blood Money e a San Pietroburgo di Hitman 2 Silent Assassin.

Riguardo al trofeo di platino posso affermare con certezza che siamo di fronte al gioco più semplice in assoluto da platinare su Ps4 al momento e che utilizzando una videguida per le missioni più toste vi ci vorranno circa 4 5 orette per platinarlo, bisogna però stare attenti al trofeo di non utilizzare MAI gli aiuti con il tasto Triangolo, altrimenti vi tocca rifare il gioco daccapo perchè il gioco ha un salvataggio automatico continuo anche durante i livelli. Oltretutto è un gioco molto generoso di trofei d'oro (che ne sono ben 9 che è possibile ottenere :asd:) e quindi è consigliatissimo ai cacciatori di trofei vista la facilità generale del titolo. Ve lo consiglio se vi piacciono i giochi da tavola di strategia a turni e se soprattutto vi piace la serie di Hitman, altrimenti lasciate perdere a meno che non vogliate tanti trofei d'oro facilmente ottenibili. ;)

Voto Gioco: 7,5/10

Difficoltà Platino: 2/10

LoStraniero91
24-04-2016, 20:04
Platino #153: Maestro di Reality Fighters

Reality Fighters

Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Novarama
Data d’uscita: 22 Febbraio 2012

-- PREMESSA --

Calli alle dita.

-- TRAMA --

La modalità storia vi vedrà nei panni di un combattente da voi creato, nel tentativo di diventare “maestri di combattimento” sconfiggendo gli allievi addestrati da Mr. Miyagi in persona (il maestro di Karate Kid, per intenderci).

-- GIOCO --

Sicuramente, siete rimasti basiti nel leggere la trama. Nessun scherzo, è proprio così che vanno le cose in Reality Fighters: mano a mano che procedete nella storia, affronterete avversari da ogni parte del mondo, addestrati da Miyagi, in un susseguirsi di mazzate e qualche piccolo antefatto delle loro storie.

Reality Fighters è un titolo di lancio PS Vita, e come non potrebbe essere tale se non sfoggiando qualche succulenta caratteristica annessa? Iniziamo con la creazione del personaggio: a parte le solite cose come sesso, altezza e fisico, una funzione piuttosto carina è la possibilità di applicare il proprio volto al lottatore. Usando la fotocamera di PS Vita, è possibile scattare una istantanea del volto che verrà applicata al modello, vi è un problema: l’angolazione e l’illuminazione devono essere ottimali, oppure vi ritroverete pezzi di viso spalmati a caso o una “abbronzatura” alquanto esagerata. Non solo il volto, possiamo anche registrare due spezzoni vocali di inizio e vittoria incontro. Immancabile una personalizzazione di armi, vestiario (che modificano gli attributi, e vi è roba davvero folle, come un casco da banana o un costume da dinosauro) e stili di lotta.

Altra caratteristica è la “realtà aumentata”: selezionando l’arena “Realtà aumentata”, essa diventerà ciò che la fotocamera riprende. Anche qui vi è però un altro problema: prima dell’inizio, bisogna avere l’accortezza di posizionare correttamente l’inclinazione e confermare con X, altrimenti rischieremo di ritrovarci con visuali dall’alto o sballate, e muovendola, i personaggi non si sposteranno sempre insieme, quindi, oltre a farvi venire mal di testa e chinetosi, l’intero scontro andrà a farsi benedire.

Gli stili di lotta sono vari, ognuno con un proprio gruppo di mosse. Caricando l’apposita barra, è possibile effettuare due mosse speciali. Il sistema di comando può essere con i tasti (pro) oppure tattile (principiante), l’ultimo schema usa sia il tattile anteriore che quello posteriore. Le armi si possono usare in qualsiasi momento tenendo premuto R, e con loro si aggiungono delle armi speciali (che causano vari effetti, come levare i vestiti dell’avversario) e veicoli.

Le modalità sono pochissime, a parte la storia (che possiamo affrontare sia normalmente che con le armi), vi è la sopravvivenza (divisa tra classica ed estrema), Sfida a tempo (che giocheremo allo sfinimento per un trofeo in particolare) e combattimento veloce dove impostare tempo, incontri e vantaggio. Ad ogni combattimento finito, ci verranno date stelline da spendere per acquistare nuova roba.

-- MULTIGIOCATORE --

Il multigiocatore è un classico 1 contro 1, giocabile sia via PSN (chiamato Infrastruttura) o “ad hoc”.

-- TECNICA --

Graficamente, Reality Fighters è scarno: le animazioni sono solo discrete, con un effetto movimento applicato ad esse, le arene invece sono statiche e i modelli appena sufficienti. Miyagi è doppiato in italiano durante la storia, le voci dei lottatori rimangono non tradotte.

-- DIFETTI --

Il comparto tecnico è insoddisfacente, davvero, ci sono titoli di lancio con una grafica migliore. La modalità storia è deludente e corta, e il resto delle modalità non sono da meno.

-- CONCLUSIONE --

Sulla carta, Reality Fighters è un’idea carina di applicare le caratteristiche di vita ad un picchiaduro. La realizzazione lascia però a desiderare: l’estrema piattezza dell’offerta ludica, il comparto tecnico scarno e le “caratteristiche tanto decantate” sfruttate a metà lasciano lividi su tutto il gioco. K.O.!

-- TROFEI --

- Platino base: 2.5/10

Un platino molto facile con un paio di accorgimenti.

L’unico trofeo che rompe le scatole è anche l’unico trofeo multigiocatore:

- Sconfiggere 5 amici in modalità “Infrastruttura” in un’ora (Ora di punta): divertitevi con un multigiocatore a malapena funzionante, dove non rileva amici connessi e si disconnette durante le partite!

E la roba in singolo:

- Effettuare tutte le mosse di ogni stile in un combattimento (non incontro);
- Finire la storia (Il nuovo sensei);
- Ottenere Oro in tutte le Sfide a tempo (Maestro del tempo);
- Sconfiggere 30 avversari in sopravvivenza (Superstite estremo): io ho usato Capoeira e l’attacco Avanti + O, arrivando al 43 al primo colpo;
- Scovare dei costumi nascosti (tramite combinazioni) e comprare tutti i vestiti/armi nel negozio (Spendaccione): ecco il trofeo che vi obbligherà a giocare allo sfinimento le sfide per ottenere stelline, dovrete anche sconfiggere varie volte i lottatori per sbloccare alcuni capi di abbigliamento. Vi serviranno 554.250 stelline per comprare tutto. Buon divertimento!

Difficoltà complessiva: 2.5/10
Tempo di completamento: 20 ore

-- VOTI --

Voto gioco: 5.0/10

-- RINGRAZIAMENTI --

Ecco chi ho preso a pugni per "Ora di punta", scusate per i lividi, ragazzi: ZytHuM- (http://psnprofiles.com/ZytHuM-), Babbadoiu87 (http://psnprofiles.com/Babbadoiu87), lionchief (http://psnprofiles.com/lionchief), kagome-chan21 (http://psnprofiles.com/kagome-chan21) e capitanfabio (http://psnprofiles.com/capitanfabio).

http://i64.tinypic.com/2a0goiq.jpg

VirtualNight
26-04-2016, 19:48
La serie di Dead Rising è l'unica in cui gli zombi volano via come i banchi di scuola.


Maestro trofei DR2
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00699_00/full-trophy_0.png


Platino numero 124 Dead Rising 2:

Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 3/10
Platino divertente?: in parte

Sul gioco: nonostante lo platinai due volte su vecchi account, ho pensato di rifarlo e ne è valsa la pena, il gioco è molto bello e getta il giocatore in una città infestata dagli zombi, per evitare spoiler diciamo solo che lo scopo è scoprire cosa ha causato l'epidemia e nel frattempo salvare i superstiti senza scordarsi di dare una medicina alla figlia del protagonista per non farla trasformare in zombi.
Sembra il solito gioco sugli zombi ma il fatto di poter combinare delle armi per ottenere cose come spade laser, lanciarazzi e robe che non potete nemmeno immaginare lo rendono particolare, il tutto unito a una grande quantità di zombi molto lenti (molto più di quelli di The Walking Dead).
Essendo un gioco della Capcom i server sono ancora aperti (gli unici sviluppatori che apprezzo) e il gioco è basato più sul gameplay che sulla storia, fattore negativo per coloro che vogliono che i giochi così come alcuni film trasmettano sentimenti.
La parte online si basa su minigiochi contro altri 3 giocatori, essendo un gioco vecchio ci sono poche persone ma con un po' di pazienza qualcuno si trova e... si, un nuovo hater, ma è parte di me ormai, potrei fare un album tipo quelli della Panini e metterci le figurine di tutti quelli che mi odiano con le pagine divise per mesi.
Un altro aspetto della parte online è la storia in co-op, molto divertente e raro, infatti se la memoria non mi inganna è la prima volta che faccio la modalità storia con qualcuno, dovrebbero mettere più spesso questa funzionalità.

Sui trofei: avendo già molte esperienze sia con DR2 che con DR2 OTR per me è stata una passeggiata, la rarità del platino è data dal fatto che è studiato per coloro che sanno organizzare il lavoro, infatti sono svariate le cose da fare che possono essere riassunte come un quasi 100% del gioco unito a trofei un po' fastidiosi come usare ogni arma esistente (e sono parecchie, circa 170!) e un timer che ti pressa perchè c'è un limite di tempo e l'elevato numero di cose da fare ti costringe a fare più run, tenendo a mente che quasi ogni trofeo deve essere fatto in una run.
Altra cosa noiosa sono le 72.000 uccisioni, questo richiede circa 6 ore quindi è meglio avere qualcosa da fare come un po' di musica per giocare senza anima e diventare un robot.
I trofei relativi alla parte online dei minigiochi sono stati facili a parte uno che mi ha dato un po' di problemi ma perseverando e trovando gente scarsetta ci sono riuscito, mentre la co-op è stata piacevole ma ho combinato qualche disastro a causa della confusione tra DR2 e D2 OTR e ho spoilerato il gioco al mio partner, in quanto preoccupati dei server abbiamo fatto la storia insieme per fare subito il trofeo e io gli ho distrutto il gameplay, il solito Virtual....

Ringrazio Onibur91 per tutti i trofei online, sia dei minigiochi che della co-op

Ora non so cosa fare, ho nerdato il mio nuovo pad a sufficienza per fare qualcosa di arduo ma forse potrei essere tentato da AC2 (platinato 3 volte su vari account e poi disco venduto), sapete avere tutta la serie di AC platinata è interessante, fino ad AC 25: Black Space ambientato nello spazio, credo sarà l'ultimo della saga.

Onibur91
26-04-2016, 19:59
La serie di Dead Rising è l'unica in cui gli zombi volano via come i banchi di scuola.


Maestro trofei DR2
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00699_00/full-trophy_0.png


Platino numero 124 Dead Rising 2:

Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 3/10
Platino divertente?: in parte

Sul gioco: nonostante lo platinai due volte su vecchi account, ho pensato di rifarlo e ne è valsa la pena, il gioco è molto bello e getta il giocatore in una città infestata dagli zombi, per evitare spoiler diciamo solo che lo scopo è scoprire cosa ha causato l'epidemia e nel frattempo salvare i superstiti senza scordarsi di dare una medicina alla figlia del protagonista per non farla trasformare in zombi.
Sembra il solito gioco sugli zombi ma il fatto di poter combinare delle armi per ottenere cose come spade laser, lanciarazzi e robe che non potete nemmeno immaginare lo rendono particolare, il tutto unito a una grande quantità di zombi molto lenti (molto più di quelli di The Walking Dead).
Essendo un gioco della Capcom i server sono ancora aperti (gli unici sviluppatori che apprezzo) e il gioco è basato più sul gameplay che sulla storia, fattore negativo per coloro che vogliono che i giochi così come alcuni film trasmettano sentimenti.
La parte online si basa su minigiochi contro altri 3 giocatori, essendo un gioco vecchio ci sono poche persone ma con un po' di pazienza qualcuno si trova e... si, un nuovo hater, ma è parte di me ormai, potrei fare un album tipo quelli della Panini e metterci le figurine di tutti quelli che mi odiano con le pagine divise per mesi.
Un altro aspetto della parte online è la storia in co-op, molto divertente e raro, infatti se la memoria non mi inganna è la prima volta che faccio la modalità storia con qualcuno, dovrebbero mettere più spesso questa funzionalità.

Sui trofei: avendo già molte esperienze sia con DR2 che con DR2 OTR per me è stata una passeggiata, la rarità del platino è data dal fatto che è studiato per coloro che sanno organizzare il lavoro, infatti sono svariate le cose da fare che possono essere riassunte come un quasi 100% del gioco unito a trofei un po' fastidiosi come usare ogni arma esistente (e sono parecchie, circa 170!) e un timer che ti pressa perchè c'è un limite di tempo e l'elevato numero di cose da fare ti costringe a fare più run, tenendo a mente che quasi ogni trofeo deve essere fatto in una run.
Altra cosa noiosa sono le 72.000 uccisioni, questo richiede circa 6 ore quindi è meglio avere qualcosa da fare come un po' di musica per giocare senza anima e diventare un robot.
I trofei relativi alla parte online dei minigiochi sono stati facili a parte uno che mi ha dato un po' di problemi ma perseverando e trovando gente scarsetta ci sono riuscito, mentre la co-op è stata piacevole ma ho combinato qualche disastro a causa della confusione tra DR2 e D2 OTR e ho spoilerato il gioco al mio partner, in quanto preoccupati dei server abbiamo fatto la storia insieme per fare subito il trofeo e io gli ho distrutto il gameplay, il solito Virtual....

Ringrazio Onibur91 per tutti i trofei online, sia dei minigiochi che della co-op

Ora non so cosa fare, ho nerdato il mio nuovo pad a sufficienza per fare qualcosa di arduo ma forse potrei essere tentato da AC2 (platinato 3 volte su vari account e poi disco venduto), sapete avere tutta la serie di AC platinata è interessante, fino ad AC 25: Black Space ambientato nello spazio, credo sarà l'ultimo della saga.

Di già O_O Complimenti amico mio! Io me la prendo con comodo XD Ma dai, quali disastri è stata una coop piacevole. Per fortuna alla fine oltre il finale (che poi c'è ne sono vari tipi) non ho subito chissà che come spoiler.

VirtualNight
26-04-2016, 20:32
Di già O_O Complimenti amico mio! Io me la prendo con comodo XD Ma dai, quali disastri è stata una coop piacevole. Per fortuna alla fine oltre il finale (che poi c'è ne sono vari tipi) non ho subito chissà che come spoiler.

Come ho già detto, conosco DR2 quindi sapevo già la trama di tutti i superstiti e ogni singola cosa da fare, magari farò una revisione della guida trofei.
Si la co-op è stata piacevole ma sono realista, ho combinato qualche disastro (tipo quando ti ho rubato i tuoi sudati frullati :asd::asd: o ti ho quasi fatto fallire il 4-1), non nascondo i miei errori, bisogna accettarli come parte della vita anche se di poco conto come in un gioco :X3
Per carità, non ne faccio un dramma (visto che è solo un gioco), però la mia paranoia per i trofei online mi ha spinto a pensare a me stesso ignorando te e questo è sbagliato, avremmo dovuto fare la co-op alla fine o dopo almeno una run per conto nostro (così sapevi già la storia), comunque il giorno in cui ti ruberò la carta di credito per curiosità e la userò erroneamente per ordinare qualcosa allora sarà qualcosa di più serio :up:.

Gandalf
27-04-2016, 21:06
Dopo un paio di giorni ecco un nuovo platino appena preso di un giocone per Ps4. :)

Platino n° 105 Broken Sword 5 The Serpent's Course :nuno


http://i.imgur.com/X4Eo2az.png

Nuovo capitolo della serie Broken Sword creato dalla Revolution Software e dal creatore dei primi due capitoli ovvero Charles Cecil ed uscito a Settembre 2015 anche su Ps4. In questo nuovo capitolo i due protagonisti George Stobbart e Nicole Collard dovranno indagare su un delitto commesso in una galleria d'arte di Parigi e viaggiando per varie località tra cui Londra e il bellissimo santuario di Montserrat in Catalogna fino a scoprire un segreto legato alla setta religiosa degli gnostici e a un quadro chiamato la Malediciò. Ci sono graditi ritorni di alcuni personaggi celebri dei primi due Broken Sword anche se evito spoiler su chi siano, e soprattutto graficamente su Ps4 il gioco si presenta benissimo con un ambientazione 2D con sprazzi di 3d anche se non troppo accentuati. Il doppiaggio è davvero di ottimo livello con doppiatori italiani azzeccati anche se diversi rispetto i primi due capitoli della serie.

Per quanto riguarda il trofeo di platino è un titolo molto semplice da platinare, anche se bisogna stare attenti a un po di trofei missabili visto che il gioco non è diviso in capitoli e tocca salvare in più slot per non missare nulla, soprattutto il trofeo Easter egg "Potentissimo pot-pourri" è il più missabile del gioco perchè è diviso tra le due parti del gioco. Per il resto invece a parte alcuni enigmi un pochino tosti senza guida lo si platina senza troppi problemi e lo consiglio senza ombra di dubbio sia ai cacciatori di trofei che a chi vuole godersi un ottima avventura grafica da giocare. ;)

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino 2/10

Xz_FireFox_zX
28-04-2016, 20:15
Platino 118

Lightning Returns: Final Fantasy XIII - Voto 6.5

Finale della trilogia dedicata alla bellissima Lightning che ho apprezzato sotto certi punti di vista ma su altri proprio no. Personalizzazione del personaggio buono con assetti vari per tutti i gusti, armi e scudi a volontà e mappe di gioco abbastanza grandi perlomeno esplorabili e trama abbastanza coinvolgente e non incasinata come quella del XIII (meno male) sono le cose che son riuscito ad apprezzare di più mentre il fattore tempo che è straziante che solo dio lo sa, la mancanza di un party mi hanno fatto odiare un pò il gioco, piu che altro per il fatto che bisogna fare tutto di corsa. I trofei sono abbastanza facili ma bisogna fare molta attenzione a molte cose che possono essere saltate e grazie alla guida sono riuscito a fare tutto nei minimi dettagli sopratutto i trofei mancabili. Il trofei che mi hanno fatto più dannare sono quelli di eliminare il drago nelle dune arse e il boss del meandro estremo per il resto si fa tutto giocandolo, maledico i semi di anima che servono per prendere un elisir, li odio con tutto il mio cuore. Grind di mer..:asd:

Xz_FireFox_zX
01-05-2016, 00:35
Platino 119

Resistance: Burning Skies - voto 2

Giochino molto ma molto carino solo un pò corto, la PSVITA è come ho sempre detto una console con potenziale non sfruttato, infatti Resistance è un bel gioco. I trofei sono tutti semplicissimi praticamente si ottengono giocando e finendo il gioco, non ero più abituato a sentire tanti bling di fila :asd:

VirtualNight
01-05-2016, 03:26
Ci sono riuscito, è la prova che non serve la bravura, basta avere determinazione.
Raiden 4 e Dustforce potevano essere i primi platini/100% estremi creati, solo per gli eletti, ma in entrambi i casi gli sviluppatori hanno messo l'aiutino...



Quanto vorrei che uno di questi personaggi mi spazzasse il giardino...
http://mypst.com.br/media/game/NPWR05242_00/full-trophy_12.png
100% psn numero 36 Dustforce:
Voto gioco: 9/10
Difficoltà 100%: 9/10 con glitch; 10/10 e lode senza glitch
100% divertente?: si per i masochisti

Sul gioco: donne! vostro marito sta sempre a poltrire? allora fatelo giocare a Dustforce, forse gli verrà voglia di prendere una scopa e pulire tutto correndo sui muri.
Questo platform è stupendo, non a caso i migliori videogiocatori di platform al mondo sono venuti anche qui come testimoniano i folli video su yt, il gioco è poco noto a causa degli sviluppatori sconosciuti ma è veramente simpatico, si possono scegliere tra 4 personaggi per giocare in numerosi livelli fatti un po' per tutti, infatti ci sono quelli per principianti, quelli per bravi giocatori, quelli per gli esperti e gli ultimi per gli eletti.
Descrivere cosa fare è difficile, bisogna guardare qualche video per capire.

Sul 100%: sono stato sveglio fino ad ora per fare questo incubo, ho utilizzato quello che viene chiamato Finesse glitch per rendere il rango SS in tutti i livelli nettamente più semplice, sennò bisogna essere degli eletti, in quanto non è possibile morire altrimenti si perde l'indicatore combo e si deve riavviare il livello, insomma senza glitch ecco quanto dovete essere folli, il personaggio è difficile da controllare e non può volare, bisogna fare delle cose per restare in aria per un istante o per saltare una volta:


https://www.youtube.com/watch?v=4tOeLMQ-Lyo

Sembra fattibile... si certo, prima provateci poi ditelo, ho speso 6 ore per passare la parte finale, è stato qualcosa di tremendo, i torcicollo si sono fatti sentire, però è gratificante che al termine del livello più ostico appaia la scritta: "Congratulazioni. Sei un vero maestro".
Altra cosa gratificante è non aver riscontrato trofei buggati, se capitano in giochi difficili come questo allora credo che la vita di qualcuno possa essere in pericolo.

LoStraniero91
01-05-2016, 10:37
Platino #154: Perfezionista

Split/Second

Pubblicatore: Disney Interactive Studios
Sviluppatore: Black Rock Studio
Data d’uscita: 21 Maggio 2010

-- PREMESSA --

Diretto da Michael Bay.

-- TRAMA --

In Split/Second, la modalità principale, “Stagione”, è trattata come uno spettacolo televisivo, dove ad ogni episodio ci saranno degli stacchetti presentativi con tanto di commentatore e “avvertenze di diritti d’autore”. Lo scopo sarà, ovviamente, quello di vincere tutti gli eventi di ogni episodio, per diventare il migliore dei piloti di Split/Second.

-- GIOCO --

Split/Second è un gioco di corsa con una “marcia in più”, dove si basa sulla distruzione dello scenario per far fuori gli avversari. Spiego meglio: compiendo delle manovre di guida, come derapate, salti, sorpassi in derapata o “schivate”, si carica una barra, divisa in tre tacche. Le prime due tacche sono di colore azzurro, mentre l’ultima è rossa. Con questa barra, denominata “Energia”, possiamo attivare degli elementi distruttibili dello scenario chiamati “Power Play”. Questi elementi sono disparati, si va all’esplosioni di veicoli in mezzo alla strada, alla caduta di massi, fino al crollo di edifici. Non solo, i Power Play ci permettono l’attivazione di scorciatoie, che si richiuderanno nel giro di pochi secondi e chiunque sarà così sfortunato da non passare in tempo, verrà distrutto. Questi sono i Power Play di livello 1, e hanno solo bisogno di una tacca per essere attivati.
E a cosa serve la tacca rossa? Direte voi. Ebbene, la tacca rossa attiva i Power Play di livello 2, che si traducono in reali cambi di percorso chiamati “Deviazioni”: attivandoli, lo scenario inizierà a distruggersi per modificare il circuito, e chi si ritrova in mezzo al casino, verrà inevitabilmente distrutto. Il livello 2 attiva anche altri elementi più devastanti, come un aereo da carico che vi può precipitare in testa!

Le modalità di gioco presenti sono varie: si va dalle classiche gare, fino ad Eliminazione (l’ultimo in fondo viene eliminato allo scadere del tempo); Sopravvivenza, degli autocarri ci lanceranno barili verdi (se toccati, ci destabilizzano la vettura) e rossi (distruzione istantanea), e dobbiamo superarli per ottenere punti, farlo senza venire distrutti per 3 volte di fila aumenterà il moltiplicatore; Detonatore, gare dove dobbiamo battere il tempo con alcuni Power Play che si attivano automaticamente per distrarci; Assalto aereo, dove un elicottero da guerra ci scaglierà contro una raffica di missili e noi dobbiamo schivarli, anche qui, schivate eseguite in fila aumenterà il moltiplicatore; infine, Vendetta aerea, stessa cosa di prima, solo che dobbiamo caricare l’Energia per respingere i missili contro l’elicottero, meglio con un Power Play di livello 2.

Le vetture del gioco si dividono in classi, dalla C fino alla A, e in due categorie: leggere e pesanti. Ovviamente, quelle leggere sono più scattanti, derapano meglio e resistono di meno. Il contrario con i bestioni grossi e alti, che prendono più botte e sono meno destabilizzati dall’onda d’urto di un Power Play. Le vetture sono differenziate per Velocità, Derapata, Resistenza e Accelerazione.

Una cosa interessante di Split/Second, sono gli Adesivi. Guadagnando trofei, verranno applicati degli adesivi alla vostra vettura (che si possono visualizzare anche in multigiocatore) per sfoggiare il numero di trofei ottenuti nel gioco.

-- MULTIGIOCATORE --

Split/Second ha sia il multigiocatore via PSN che a schermo condiviso. Vi sono solo le modalità Gara e Demolizione, giocabili sia in pubblica che in privata. Il livello di Split/Second si modifica in base al posizionamento negli eventi: sale se arriviamo almeno nei primi 3, rimane invariato se si arriva in 4° posizione, e scende dalla 5° in giù. Il gioco calcola il relativo “livellamento” in base agli avversari in gara, quindi prendete questa scaletta “cum grano salis”.

-- TECNICA --

Il gioco è un tripudio di esplosioni. Graficamente è fatto bene, soprattutto i modelli delle auto e gli scenari altamente esplosivi. Cotanta deflagrazione a schermo paga con qualche calo e gli immancabili strappi data l’assenza di sincronia verticale. Nulla da segnalare nel sonoro, se non il doppiaggio in italiano durante gli stacchi presentativi.

-- DIFETTI --

Split/Second ha la peggiore IA elastico che abbia mai visto. Non è raro che l’avversario in seconda posizione vi superi a 100 metri dall’arrivo, oppure, come è successo a me, si sono fermati per farmi passare a 100 metri dall’arrivo!

-- CONCLUSIONE --

Split/Second è un gioco di corsa originale, che fa della distruzione e la spettacolarità la sua carta vincente. Il buon numero di modalità e il comparto multigiocatore vi terranno incollati al sedile. Fate solo attenzione che non vi caschi una trave d’acciaio durante la gara!

-- VOTO --

8.0/10

-- TROFEI --

- Platino base: 6.0/10

Frenate i vostri cavalli, Split/Second non è un platino semplicissimo, in quanto vi sono un paio di trofei che necessitano di abilità alla guida. Vi è anche il “solito” multigiocatore che vi obbliga a farlo con un amico in privata, perché la gente nel multi è MOSTRUOSA, semplicemente!

Sotto col multi:

- Battere un membro di sviluppo o chi ha già il trofeo (Squadra Blackrock): se avete un amico con il trofeo virale, vi suggerisco di farvi aiutare, perché tentare anche solo di arrivare settimo con i megapro del gioco è un’impresa;
- Battere un avversario con un grado pari a 10 o più (Killer perfetto): anche qua, meglio con un amico;
- Portare il grado a 1 (Campione del mondo): come spiegato prima, il grado si modifica con le vittorie/sconfitte. Siccome è possibile fare tutto in private con due giocatori, saranno 198 gare totali in Eliminazione senza IA, buon livellamento.

Ora tocca alla parte in singolo, ostica e impegnativa:

- Completare il campionato stagione con un punteggio perfetto (Perfezione): che tradotto significa, dovete arrivare primi in tutti gli eventi;
- Vincere una gara senza schiantarsi (Intoccabile);
- Vincere una gara per meno di un secondo (Split/Second);
- Usare una deviazione per rimontare da 8° a 1° (La grande rimonta);
- Usare 50 Power Play deviazione (Grande esploratore);
- Percorrere 1.081 miglia (Arrivando al traguardo);
- Distruggere 1000 avversari (Grandi numeri);
- Battere il tempo di Black Rock su cantiere edile (Gara contro il tempo) e su centrale elettrica (Gara contro il tempo: parte 2°): questi sono i trofei più difficili del gioco, in particolare “parte 2°”, bisogna guidare in maniera quasi perfetta ed evitare di derapare troppo, perché perderemo secondi preziosi. La gara della centrale elettrica è molto impegnativa, e va fatta seguendo una traiettoria di gara ottimale, limando le curve e guidando pulito.

Difficoltà complessiva: 6.0/10
Tempo di completamento: 30 ore

-- RINGRAZIAMENTI --

Ad AndyTheBest00 (http://psnprofiles.com/AndyTheBest00) per aver perso 99 volte per me in multigiocatore.

http://i67.tinypic.com/wqqzip.jpg

Xz_FireFox_zX
04-05-2016, 13:04
Platino 120

Red Faction: Armageddon - voto 6

Dopo il Guerrilla dovevo per forza iniziare il seguito e così è stato, l'armageddon ha parecchi pregi ma anche qualche difetto sicuramente i dettagli più curati, livelli di gioco con missioni più varie e gli insettoni da eliminare e un gameplay rivisitato in parte arricchiscono e lo rendono più piacevole da giocare, punto in meno per l'espolorazione in quanto questo capitolo va a missioni e non c'è una mappa come il suo predecessore nella quale potevamo andare in giro a cazzeggiare e sparare a chi ci capitava e io amando queste cose ne ho sentito fin da subito la mancanza.
I trofei sono quasi tutti regalati. Il comparto single player non ha niente di difficile, la modalità folle è tutt'altro che folle e sembra quasi si stia giocando a normale, ha molti missabili e ovviamente mi son dovuto sparare una seconda run fino al 3/4 capitolo perchè non avevo preso il robottone per le kill con esso e di conseguenza me lo sono dovuto ripetere dall'inizio. Il comparto Multy è anche carino ed è cooperativo nella quale bisogna portare a termine 30 ondate dove si vedono volare solo razzi buttati di ignoranza e casualità in mezzo alla mappa e di gente che si lamenta che fa poche kill perchè gli vengono rubate :asd: nel complesso è stato divertente farlo, un pò meno quando mi si è danneggiato il salvataggio, madonna de dio... :asd:

Ringrazio i presenti: Cava; ropeppo; e PRED47OR_PL4Y85;

gabricric94x
04-05-2016, 20:13
http://psnprofiles.com/lib/img/games/fea155/trophies/1L3abb56.png

Platino: N°47 - Uncharted: Drake's Fortune
Difficoltà: 7/10
Voto al gioco: 8/10
Non credo che questo gioco abbia bisogno di particolari commenti, essendo non proprio nuovissimo ed avendo una certa fama.. Sta di fatto che pian piano sto iniziando a giocare ai giochi che erano lì fermi da (troppo) tempo e non potevo che cominciare da questo.
Il gioco in sé è altamente piacevole, con la giusta dose di umorismo e una difficoltà generale ben bilanciata tra i diversi settaggi. Per i completisti la parte più ostica è certamente finire l'avventura in Distruttivo, il numero di imprecazioni è elevato e se non si ha un autocontrollo più che buono si rischia di dover cambiare controller in alcuni punti della storia :asd:

Sotto con il secondo capitolo (che purtroppo ha la sua dose di trofei online..) !!

Xz_FireFox_zX
05-05-2016, 09:34
http://psnprofiles.com/lib/img/games/fea155/trophies/1L3abb56.png

Platino: N°47 - Uncharted: Drake's Fortune
Difficoltà: 7/10
Voto al gioco: 8/10
Non credo che questo gioco abbia bisogno di particolari commenti, essendo non proprio nuovissimo ed avendo una certa fama.. Sta di fatto che pian piano sto iniziando a giocare ai giochi che erano lì fermi da (troppo) tempo e non potevo che cominciare da questo.
Il gioco in sé è altamente piacevole, con la giusta dose di umorismo e una difficoltà generale ben bilanciata tra i diversi settaggi. Per i completisti la parte più ostica è certamente finire l'avventura in Distruttivo, il numero di imprecazioni è elevato e se non si ha un autocontrollo più che buono si rischia di dover cambiare controller in alcuni punti della storia :asd:

Sotto con il secondo capitolo (che purtroppo ha la sua dose di trofei online..) !!

Secondo me, il miglior Uncharted uscito. Non dimenticherò mai la prima volta che l'ho inserito nella play :rolleyes: Gioca anche il 2 che merita molto anche se personalmente lo reputo poco inferiore a questo anche se sono gusti del tutti personali :lol:

gabricric94x
05-05-2016, 10:20
Secondo me, il miglior Uncharted uscito. Non dimenticherò mai la prima volta che l'ho inserito nella play :rolleyes: Gioca anche il 2 che merita molto anche se personalmente lo reputo poco inferiore a questo anche se sono gusti del tutti personali :lol:

Avevo già giocato il 2 ai tempi, ma questa volta ho intenzione di finirlo per bene.. La serie Uncharted non stanca mai devo dire, nonostante qualche momento di frustrazione con le difficoltà più elevate :asd: Mi spaventa solo la parte online, che ormai sarà un deserto :(

Non ho mai giocato il terzo capitolo però, ma se non mi sbaglio dovrei averlo preso gratis con il plus qualche anno fa :D

kikkisan
05-05-2016, 10:48
Secondo me, il miglior Uncharted uscito. Non dimenticherò mai la prima volta che l'ho inserito nella play :rolleyes: Gioca anche il 2 che merita molto anche se personalmente lo reputo poco inferiore a questo anche se sono gusti del tutti personali :lol:
Concordo al 100% ... ma è anche il più difficile :cool:.... altro che cambiare un controller in alcuni punti come dice gabricric94x... a me gamestop deve fare un monumento per tutti i controller frullati dalla finestra, durante la Distruttivo!!! :lol::lol:

Onibur91
08-05-2016, 18:22
Platino n°88 - Dead Rising 2
Voto gioco: 9
Difficoltà platino: 4

Entrato di prepotenza nella mia classifica dei miei giochi preferiti, Dead Rising 2 è un vero gioiello per chi come me adora ammazzare i nostri simpaticissimi e putrefascenti amici: gli zombi.
Sembra il solito gioco di zombi (con tutti i vari cliché del genere) ma grazie al buon gameplay sa tenerti incollato allo schermo per ore. Poter combinare oggetti comuni e non per creare armi folle (molto folli e divertenti :lol:) e devastanti non ha prezzo, specialmente quando le testi sui poveri zombi :lol: :lol: :lol:
Tra i vari nemici spiccano i psicopatici (dei veri è proprio boss/mini boss), che coinvolgono il protagonista in eventi assurdi e divertenti.
Perfino la trama risulta essere godibile, bhe non è un gran che, ma è riuscita a fare il suo lavoro (ho apprezzato anche i pochi ma buoni colpi di scena e i vari finali).

La scalata al platino è stata stranamente divertente e ti "costringe" a fare, vedere e usare tutto quello che il gioco ti offre... che non è roba da poco! Perfino i trofei legati all'online risultano essere divertenti! Ringrazio VirtualNight per la disponibilità e l'aiuto con i trofei online :)

---------------------------------------------------------------------------------------------------

Piccola nota, mi rode il fatto che non possa giocare ne il primo ne il terzo capitolo della serie di Dead Rising :( :( Non capisco a cosa diamine sia servito far uscire sul monolito sony solo il secondo... odio le esclusive.

Raohdomine
12-05-2016, 18:02
- Platino: N° 30 - Sly 3: Honor Among Thieves
- Difficoltà Platino: 6/10
- Gioco: 6,5/10

Trentesimo Platino nella mia bacheca con il terzo episodio della serie dedicata al procione più scaltro dei videogame.
Che dire, il titolo è senza dubbio il migliore di tutta la remaster, cancella ciò che di brutto si era visto nel secondo capitolo (la ripetitività delle missioni) inserendo nuovi personaggi giocabili, missioni originali e mai viste prima nella serie, e un corollario di nuovi e divertenti minigiochi.
L'avventura è ancora fresca, seppur la remaster non faccia gridare al miracolo dal punto di vista grafico, ma perfettamente giocabile e godibile.

Il Platino è lievemente più impegnativo rispetto ai due precedenti Sly in ragione delle sfide: nel primo e nel secondo episodio erano opzionali e irrilevanti ai fini del Platino, ma qui sono una condizione necessaria per l'ottenimento del trofeo.
Ecco il motivo del voto non molto alto, visto che le sfide (con pochissime eccezioni) non sono altro che le medesime missioni di gioco, ma riaffrontate a cronometro o comunque con condizioni di superamento più rigide.
Ciò rende il gioco un po' pesante e alla lunga noioso, rovinando in parte la piacevole campagna principale e, ancor peggio, facendo ricadere il titolo, seppur con modalità differenti, nello stesso difetto che viziava Sly 2.

VirtualNight
13-05-2016, 22:06
Annotazione: se fai giochi incentrati sulle macchine, c'è solo una cosa da sapere sugli specchietti retrovisore: a cosa servono gli specchietti retrovisore!! se non sai nemmeno questo allora è meglio che ti dedichi ad altro!


La perfezione!
Platino numero 125 GRID Autosport
<table align="center"><tr><td bgcolor="#0099FF">http://mypst.com.br/media/game/NPWR06542_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#0099FF">Voto gioco: 2/10
Difficoltà platino: 2/10
Platino divertente?: NO!!!!!!! :strnz:strnz</td></tr></table>

Sul gioco: a questo punto mi metto io a fare giochi di corse se presenti cose come questo.
Intanto gli specchietti retrovisore, perchè in qualunque circostanza vi sono dipinti solo degli alberi che si spostano, anche se ci fosse un circuito in mezzo alle strade di Milano non cambierebbe nulla, se fai un errore così banale già fai capire molto sul gioco, il poco impegno.
Subito dopo i comandi perchè sebbene sia assurdo, per girare a sinistra devi muovere in tale direzione la levetta sinistra, mentre per girare a destra la levetta destra và mossa a destra....:bah::bah:, ho dovuto giocare per decine di ore con i tasti direzionali, il mio pollice aveva assunto la forma di una caciotta, poi ho avuto l'idea di fare un trofeo in schermo condiviso e ho finalmente capito lo stupido processo per impostare la levetta sinistra come unico comando per lo sterzo.
Poi, questo gioco è un misto tra corse e demolishion derby, solo che no! non è una sorta di Need for Speed, no! fa semplicemente schifo! l'IA è pronta a morire per non farti passare, ti taglia la strada facendoti schiantare contro i muri, considerando che il gioco ha come tematica le corse legali, come in Gran Turismo, questa fusione è pessima, il gioco l'ho preso dal plus figuriamoci se buttavo soldi.
Se poi penso ai trofei.... :vomito


Sui trofei: ogni singolo trofeo è irritante, il fatto che l'IA è spietata non crea competizione perchè tale elemento in questo gioco non ci sta e poi vincono solo i migliori, SEMPRE, ogni volta gli stessi piloti.
Da dove inizio? bah, fa tutto pena quindi nemmeno perdo tempo (già è incredibile che gli ho dedicato una tabella colorata!), in pratica servono 5 milioni di xp offline, obiettivo che toglie circa 50 ore ma essendo io un po' folle ho deciso di fare lo stesso gioco dell'IA buttando tutti fuori pista in modo da far arrivare per ultimi i migliori, influenzando così la classifica dei campionati e potendo in questo modo saltare delle gare, alla fine ho risparmiato delle ore.
Questi 5M di xp vanno ottenuti anche online, e qui...:LEGACALCIO:
Il problema è che gli xp qui si guadagnano più lentamente, nel boost ho fatto quasi 2000 gare, ognuna toglieva 3 minuti, fatevi due calcoli e... vabbè si ok non ci riuscite, sono 6.000 minuti e facendo qualche banale matematica.... oi ma siete proprio scarsi eh! sono 100 ore!! purtroppo non era consentito distrarsi così il tempo si faceva sentire, non resistevo per più di 3 ore di boost e quindi è durato oltre un mese...
BASTARDI! lo hanno fatto apposta! infatti sul ps store c'è un pack per guadagnare più xp online! avevo 3 euro sullo store e dato che non mi servivano l'ho preso, già, hanno vinto loro, esseri indegni, solo per guadagnare 3 euro!


Almeno ho finito, ora sotto con Ghost Recon Future Soldier, devo boostare in un gruppo di 8 (sono l'organizzatore, che ansia!) ma siamo 7!! da due giorni non trovo l'ultimo, perchè ho sempre questa iella??

gabricric94x
14-05-2016, 11:08
Annotazione: se fai giochi incentrati sulle macchine, c'è solo una cosa da sapere sugli specchietti retrovisore: a cosa servono gli specchietti retrovisore!! se non sai nemmeno questo allora è meglio che ti dedichi ad altro!

Giuro, aspetto sempre i tuoi commenti ai platini per sfasciarmi dalle risate con le prime righe! :clap::clap:

Gandalf
15-05-2016, 01:33
Nuovo platino preso oggi su Ps4

Platino n° 106 Table Top Racing World Tour :nuno

http://psnprofiles.com/lib/img/games/873c50/trophies/1L3fcf24.png

Titolo uscito questo mese con il plus su Ps4 ed un perfetto incrocio tra un gioco di Kart alla Crash Team Racing e Micro Machines V3 uscito nel 1997 su Ps1. Sostanzialmente il gioco è molto semplice come meccaniche (e anche come controlli visto che sono solamente 5 i comandi principali e ovviamente la leva analogica per sterzare) e si basa su gare con macchine radiocomandate che si rifanno ad auto reali ovviamente con i nomi modificati per i soliti problemi di copryright. Le modalità di gioco sono molto poche e sostanzialmente si può giocare il campionato diviso in un tot di gare da completare per arrivare al campionato finale e vincere quindi la coppa di quel campionato, oppure la modalità sfida che invece presenta sfide a difficoltà crescente ed alcune sono davvero toste specialmente quelle di drift.

Sul trofeo di platino invece è un platino abbastanza semplice se però ve la cavate nei giochi di corse arcade, invece se come come siete delle pippe incredibili nel genere faticherete non poco con alcune gare delle sfide soprattutto quella di drift da un milione di punti (la più tosta di tutto il gioco). Per il resto gare drift a parte il campionato è facilissimo nelle varie difficoltà, purtroppo però ci troviamo di fronte ad un titolo povero di contenuti e con 5 piste giocabili ma ovviamente si spera in future aggiunge tramite vari dlc e anche le auto sono poche ma almeno sono divise in tre categorie: 1) Le Cult Classics ovvero le auto "d'epoca" 2) Le Street Racers e le Supercars. I trofei online sono tutti tranquillamente boostabili in due giocatori e consiglio di raccogliere anche le varie monete collezionabili nelle piste visto che si possono prendere anche online. ;)

Se il gioco fosse stato più ricco di contenuti sarebbe stato molto meglio ma è divertente lo stesso, poi certo dopo un po di ore stufa tantissimo visto che le piste sono poche e la modalità online è carina ma con server abbastanza instabili, ma consiglio comunque di provarlo se vi piacciono i giochi di corse un po particolari.

Voto gioco: 6/10

Difficoltà Platino: 5/10 se però siete bravi nei giochi di corse allora abbassate pure il valore a 3/10

Xz_FireFox_zX
15-05-2016, 10:14
Platino 121

The Chronicles Of Riddick: Assault on Dark Athena - voto 9

Io in vita mia non ho mai e sottolineo MAI giocato un schifo del genere. Oltre ad essere difficile il gioco fa pure schifo sia graficamente sia nel gameplay e ha un boost online di merda che tra l'altro è la parte migliore del gioco a momenti. :rosen:
Il gioco come ho già scritto è parecchio impegnativo a difficile non puoi sbagliare quasi nulla ed essendo un gioco stealth appena ti vedono i nemici praticamente sei come morto, specialmente contro i robottoni nella campagna Butcher Bay che ho odiato con tutto me stesso. Il gioco è diviso in due campagne, La Butcher Bay che a parer mio è la più brutta e anche più difficile delle due e l'Assault On Dark Athena che è carattaerizzata da parti più scorrevoli e solamente alcuni punti difficili.
I trofei offline si devono sudare più che altro per aver il coraggio di finire il gioco dato che è tutt'altro che bello e sopratutto trovare le giuste cose per andare avanti e trovare la strada dato che è un labirinto tutto il gioco. I collezionabili sono un dito nel di dietro ce ne sono 60 per ogni campagna e alcuni senza guida non si trovano neanche con il cannocchiale ma grazie a dio si può utilizzare il seleziona checkpoint per prendere quelli mancati.
L'online è una palla ed è lungo ci ho messo quasi 1 mese solo per fare quello ma ringrazio il bot di ropeppo; per avermi lasciato alla mia ingordigia :asd:

Nel complesso non mi è piaciuto e non lo consiglierei a nessuno, neanche al mio peggior nemico.

Voto bellezza gioco: 2/10 Schifen :indiff:

gabricric94x
15-05-2016, 11:17
Platino 121

The Chronicles Of Riddick: Assault on Dark Athena - voto 9

Io in vita mia non ho mai e sottolineo MAI giocato un schifo del genere. Oltre ad essere difficile il gioco fa pure schifo sia graficamente sia nel gameplay e ha un boost online di merda che tra l'altro è la parte migliore del gioco a momenti. :rosen:
Il gioco come ho già scritto è parecchio impegnativo a difficile non puoi sbagliare quasi nulla ed essendo un gioco stealth appena ti vedono i nemici praticamente sei come morto, specialmente contro i robottoni nella campagna Butcher Bay che ho odiato con tutto me stesso. Il gioco è diviso in due campagne, La Butcher Bay che a parer mio è la più brutta e anche più difficile delle due e l'Assault On Dark Athena che è carattaerizzata da parti più scorrevoli e solamente alcuni punti difficili.
I trofei offline si devono sudare più che altro per aver il coraggio di finire il gioco dato che è tutt'altro che bello e sopratutto trovare le giuste cose per andare avanti e trovare la strada dato che è un labirinto tutto il gioco. I collezionabili sono un dito nel di dietro ce ne sono 60 per ogni campagna e alcuni senza guida non si trovano neanche con il cannocchiale ma grazie a dio si può utilizzare il seleziona checkpoint per prendere quelli mancati.
L'online è una palla ed è lungo ci ho messo quasi 1 mese solo per fare quello ma ringrazio il bot di ropeppo; per avermi lasciato alla mia ingordigia :asd:

Nel complesso non mi è piaciuto e non lo consiglierei a nessuno, neanche al mio peggior nemico.

Voto bellezza gioco: 2/10 Schifen :indiff:

CONDIVIDO IN PIENO!!!!!!!

Tra l'altro è davvero ancora platinabile? O per il boost hai dovuto trovare tanta gente ed è un miracolo essere riuscito a finire?

Xz_FireFox_zX
15-05-2016, 11:26
CONDIVIDO IN PIENO!!!!!!!

Tra l'altro è davvero ancora platinabile? O per il boost hai dovuto trovare tanta gente ed è un miracolo essere riuscito a finire?

Per il boost a parte alcuni trofei si fa tutto in 2. Mappa Fate's Dahm o qualcosa del genere, 2 giocatori, tempo 5 minuti punteggio 20, ciclo mappe no. e inviti il tuo amico. E' abbastanza noioso da fare, io avevo il mio amico con il turbo pad che me lo lasciava acceso per boostare con dei tasti premuti per restare fermo e spawnare.

gabricric94x
15-05-2016, 11:28
Per il boost a parte alcuni trofei si fa tutto in 2. Mappa Fate's Dahm o qualcosa del genere, 2 giocatori, tempo 5 minuti punteggio 20, ciclo mappe no. e inviti il tuo amico. E' abbastanza noioso da fare, io avevo il mio amico con il turbo pad che me lo lasciava acceso per boostare con dei tasti premuti per restare fermo e spawnare.

Fantastico hahah, grazie delle informazioni e complimenti per il platino ;)

ropeppo
16-05-2016, 11:24
Per il boost a parte alcuni trofei si fa tutto in 2. Mappa Fate's Dahm o qualcosa del genere, 2 giocatori, tempo 5 minuti punteggio 20, ciclo mappe no. e inviti il tuo amico. E' abbastanza noioso da fare, io avevo il mio amico con il turbo pad che me lo lasciava acceso per boostare con dei tasti premuti per restare fermo e spawnare.


Fantastico hahah, grazie delle informazioni e complimenti per il platino ;)

mi fischiavano le orecchie...benedetta sia la sera in cui mi sono ricordato di avere l'arcade stick di street fighter XD

Lokunthor
16-05-2016, 16:08
Annotazione: se fai giochi incentrati sulle macchine, c'è solo una cosa da sapere sugli specchietti retrovisore: a cosa servono gli specchietti retrovisore!! se non sai nemmeno questo allora è meglio che ti dedichi ad altro!


La perfezione!
Platino numero 125 GRID Autosport
<table align="center"><tr><td bgcolor="#0099FF">http://mypst.com.br/media/game/NPWR06542_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#0099FF">Voto gioco: 2/10
Difficoltà platino: 2/10
Platino divertente?: NO!!!!!!! :strnz:strnz</td></tr></table>


Complimenti per la pazienza, per me quello è l'unico gioco di auto finora che non ho platinato, e ho platinato gt5 che richiede pure più tempo (oltre che molte più skill) semplicemente per il fatto che 100 e passa ore online su un gioco che ok è divertente ma è poco più che un arcade... e soprattutto ff dei volanti è bacato, in alcune situazioni/piste il volante gira da solo (!!!) e ni è capitato sia con il g25 che con il t300rs, in pratica ho quasi finito il single player ma l'online manco lo apro.

VirtualNight
16-05-2016, 19:51
Complimenti per la pazienza, per me quello è l'unico gioco di auto finora che non ho platinato, e ho platinato gt5 che richiede pure più tempo (oltre che molte più skill) semplicemente per il fatto che 100 e passa ore online su un gioco che ok è divertente ma è poco più che un arcade... e soprattutto ff dei volanti è bacato, in alcune situazioni/piste il volante gira da solo (!!!) e ni è capitato sia con il g25 che con il t300rs, in pratica ho quasi finito il single player ma l'online manco lo apro.

Almeno gt5 fa divertire per la difficoltà, mentre grid è esclusivamente una noia tremenda, io non sono solo un trophy hunter, i giochi devono divertirmi (per questo Vessel e Kingdoms of Amaleur li ho lasciati perdere) e quindi un boost di 100 noiose ore non è da me, infatti sono rimasto colpito di aver retto.

VirtualNight
16-05-2016, 23:03
:spoiler: ALLARME EA! ALLARME EA! :spoiler:

Dio dei trofei buggati
https://encrypted-tbn2.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRio_AVXltW49gqg795u22xNogImCpzmn1GqKbi8Hcyicaugppp


Platino numero 126 Crysis

<table align="center"><tr bgcolor="#FFCC99"><td>http://mypst.com.br/media/game/NPWR01993_00/full-trophy_0.png</td><td>Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 3/10
Platino divertente?: Si :up:</td></tr></table>

Sul gioco: come potevo avere i platini di crysis 2 e 3 senza il primo? così ho dovuto porvi rimedio godendomi (per quanto possibile visto che c'è di mezzo la EA) questo gioco.
Un po' particolare, se non sbaglio nel 2 e 3 le ambientazioni delle missioni sono di dimensioni.... diciamo normali, mentre qui puoi andartene a spasso nella maggior parte delle missioni anche se non cè molto da vedere, inoltre perchè la giungla non mi ha mai affascinato come ambientazione.
Pensavo di affrontare una storia in cui venivano spiegate le origini della famosa nanotuta e invece fin dall'inizio ecco il nostro protagonista indossarla per sventare una presunta minaccia nucleare, ma c'è ben altro... e le origini della nanotuta sono un mistero (non ricordo che un futuro capitolo le spieghi).
Usa la tua nanotuta con stile, camuffati o corazzati ed elimina chiunque ti si metta davanti, i suoi principi di funzionamento sono identici in tutti i crysis credo solo che qui si scarichi un po' prima.

Sui trofei: platino facile e divertente, volendo si può farlo anche in 5-6 ore perchè basta completare la storia alla difficoltà massima (nulla di che in confronto a quella di alcuni CoD) e finire i pochi restanti trofei relativi ad azioni.
Menomale che usare tutte le armi e sbloccare tutti gli innesti sia una passeggiata (su crysis 2 ho brutti ricordi al riguardo), non c'è una modalità online ma solo la storia, quindi insomma, non ci sono tante cose da fare.

:spoiler::spoiler:TROFEO BUGGATO:spoiler::spoiler:: di poca entità, ma comunque serve per il mio titolo di Dio dei trofei buggati, dovevo uccidere 10 nemici lanciandoli delle cose ma ne ho dovuti far fuori oltre 20.

Lokunthor
17-05-2016, 19:41
Nuova infornata di platini :D

Platino 91 - Life is strange
Voto gioco: 8.5
Voto difficoltà: 2

La vera sorpresa del 2015, e dopo quel capolavoro incompreso di Remember Me dai Dontnod non mi aspettavo altro :sisi: Una storia affascinante che ti prende dall'inizio alla fine e si lascia giocare e rigiocare che è un piacere. Peccato solo per la grafica che è ok ma tradisce la natura non proprio ad altissimo budget della produzione, che comunque per tutto il resto rivaleggia tranquillamente con i giochi Quantic Dream (ok però i Quantic sono ancora sopra imho, imbattibili). Se vi piace il genere dovete giocarlo, mancarlo è imperdonabile credetemi.
Platino sempicissimo visto che verte solo sui collezionabili, ovvero foto da fare nei vari punti della città a volte in situazioni/inquadrature particolari. E' possibile farle anche con il chapter select in modalità collezionista, e nel caso proprio non riuscite a intuire che foto vi viene richiesta basta guardare una guida...

Platino 92 - Beyond - Due Anime
Voto gioco: 9
Voto difficoltà: 3

Tutti a dire "è meglio Heavy Rain" e invece per me questo è superiore... Produzione di livello hollywoodiano, storia avvincente, longeva, piena di colpi di scena e ottimamente diretta, grafica pazzesca per una ps3 (eh sì ho volutamente evitato il remaster) audio superlativo. Inoltre il gameplay è più vario e appagante, alcune fasi sono ancora un po' macchinose ma imho i passi avanti ci sono. Già sono in hype per il prossimo gioco su ps4, i Quantic come detto prima restano i migliori del genere.
Anche qui platino semplice come da tradizione, solo un po' lungo per via dei tanti finali da vedere e alcuni trofei un po' tricky ma nulla di che.

Platino 93 - Apotheon
Voto gioco: 8
Voto difficoltà: 5

Gran bel gioco e non solo per la grafica molto particolare. E' un metroidvania ottimamente costruito e maggiormente focalizzato sui combattimenti che se sulle prime possono sembrare legnosi ma semplicemente incentivano l'approccio strategico invece del button mashing sfrenato. Peccato per i bug che ancora persistono dopo le patch (in due run sarà crashato una quindicina di volte...), almeno i trofei buggati li hanno fixati. Però il glitch del trofeo più difficile, quello che chiede di finire il gioco alla difficoltà "Olympian" a quanto pare persiste...
Io da masochista della difficoltà (ma anche perchè mi è piaciuto molto) l'ho finito senza glitch e da qui il voto difficoltà, altrimenti sarebbe stato un 2,5. Comunque finirlo normalmente non è così difficile anzi, alla fine la difficoltà Olympian è uguale alla difficoltà Champion con cui ho fatto la prima run morendo meno di 10 volte in tutto, cambia solo che non si possono usare alcune pozioni potenzianti che però ho usato solo un paio di volte a Champion, quindi alla fine è stato quasi un replay per me...

Platino 94 - Resogun
Voto gioco: 8,5
Voto difficoltà: 5

Per me il miglior gioco di lancio della ps4, gli Housemarque non sbagliano un colpo e questa volta hanno tirato fuori un twin stick shooter perfettamente bilanciato, tecnico al punto giusto, estremamente appagante (in coop poi ci si diverte parecchio) e con una ottima grafica, peccato per la scarsa longevità altrimenti sarebbe stato da 9 senza problemi. Da non perdere per gli amanti del genere.
Il platino può essere abbastanza tosto per chi non è avvezzo al genere, visto che ci sono dei trofei legati alla difficoltà oltre alla run 1CC dove bisogna finire tutto il gioco con un credito, per gli appassionati sarà impegnativo al punto giusto e divertente (e veloce) da platinare.

Platino 95 - Dark Souls III
Voto gioco: 9,5
Voto difficoltà: 6,5

Vabbè cosa dire, che se pensavo che tra i Souls il primo fosse inarrivabile, quel genio di Miyazaki è riuscito a ripetersi, e quasi quasi a fare meglio. Un grande Souls sotto tutti gli aspetti, inutile dilungarsi va solo giocato pena la radiazione dall'albo dei gamers :D Personalmente dal D1 l'ho letteralmente divorato, NG+ fatto a cannone e non vedo l'ora che escano i DLC, già preso il season pass :sisi:
Difficoltà platino nella media dei Souls, anche un po' più facile imho (non conto Demon's che lì era un'altra storia, molto più bastardo), unico trofeo un po' palloso è quello che chiede di prendere tutti gli anelli, perchè la maggior parte degli anelli è anche in versione +1 e +2 e sono quindi ottenibili solo in NG+ e NG++, per giunta sono piazzati in posti diversi ad ogni run quindi si è costretti a rigirare tutti gli angoli del gioco per tre volte. Personalmente avendo trovato il NG+ più facile del NG (con un personaggio overpowered maniacalmente livellato e equipaggiato ho volato) mi sono rotto del NG++ e mi sono fatto passare le versioni +2 degli anelli mancanti da un amico online :D Il NG++ me lo tengo per i DLC.

gabricric94x
20-05-2016, 15:27
http://psnprofiles.com/lib/img/games/fbd3a2/trophies/1L30462e.png

Platino: N°47 - Uncharted 2: Among Thieves
Difficoltà: 7/10
Voto al gioco: 8/10
Come per il suo predecessore, non credo che questo gioco abbia bisogno di particolari commenti, anzi..
La serie di Uncharted non stanca mai, potrei giocarmeli tutti a rotazione uno dopo l'altro senza alcun problema. Unico neo attualmente è l'online mezzo morto, speriamo di riuscire a completare il boost ;)

VirtualNight
21-05-2016, 10:33
Non c'è 2 senza 3, non c'è 3 senza 4... e non c'è 4 senza 5! platinato ben quattro volte, e quindi la quinta era d'obbligo.
Furia platinatrice distruttiva in azione!

Che senso ha dire "non c'è 2 senza 3"? non l'ho mai capito: ma se il 2 viene prima del 3... :ubriachi:



Maestro Assassino
Platino numero 127 Assassin's Creed 2
<table align="center"><tr bgcolor="#CC3333"><td>http://mypst.com.br/media/game/NPWR00894_00/full-trophy_0.png</td><td width="200">Voto gioco: 8.5/10
Difficoltà platino: 2/10
Platino divertente?: Si</td></tr></table>

Sul gioco: se non erro l'ho platinato 3 volte su altri account e un'altra per un amico, e quindi con questa sono a 5.
Che cosa mi abbia spinto a farlo così tante volte? sta di fatto che si tratta di uno dei primi AC dove quindi puoi goderti il gameplay senza stare a pensare a numerosi meccanismi (infatti i giochi moderni hanno troppe funzioni e stai più a pensare a come sfruttarle piuttosto che giocare e basta, viva i giochi "semplici").
Sebbene ora siate fissi sulla trama di AC 6, 9, 37, 65 o qualunque sia l'ultimo uscito, rispolveriamo un po' la storia: qui siamo ancora all'Abstergo (se ricordate che cosa sia) ma è ora di fuggire e usare il caro Animus 2.0 (o "baby") per vivere i ricordi di Ezio Auditore nel 15th secolo (1400-1500 D.C. sveglia!) contro voi sapete chi (ma no, che c'entra Voldemort, sto parlando dei templari!).
Il gioco ci permette di giocare a Firenze, Venezia, Forlì, San Gimignano e 2 località a voi sconosciute; la storia è sempre la stessa, uccidere i templari anche se all'inizio il motivo è solo la vendetta.

Sul platino: conoscendo tutto a memoria sapevo perfettamente che cosa fare ottenendo così i vari trofei giocando la storia, avrei potuto essere il più veloce al mondo nel platinarlo ma ciò lo faccio di rado, e non era questo il caso.
I trofei sono divertenti, molti relativi alla storia e all'esploramento, unica cosa un po' brutta sono i collezionabili, raccogliere ben 100 piume sparse nel gioco ma con un po' di pazienza e la mia modalità ROBOT ho usato una mappa interattiva senza annoiarmi.


Tra un po' finirò Beyond 2 Souls, che gioco stupendo, mi ha anche commosso!

gabricric94x
21-05-2016, 17:26
http://psnprofiles.com/lib/img/games/d49a2c/trophies/1L9fe468.png

Platino: N°48 - Tom Clancy's The Division
Difficoltà: 7/10
Voto al gioco: 7/10

Nel complesso, un gioco abbastanza divertente ed un platino abbastanza alla portata anche se da soli potrebbe risultare noioso a tratti, per cui ringrazio come sempre verorip per aver condiviso questo platino con me ;)
La storia principale è abbastanza intrigante ma forse un po' sconnessa sotto certi aspetti, mentre il finale lascia un po' l'amaro in bocca (DLC in arrivo, questo è certo); in ogni caso la giocabilità è buona, la cura dei dettagli è molto alta (neve che si posa sui vestiti, armi con la canna che si surriscalda e diventa rossa sparando a lungo, fumo, ecc) e il sistema di gioco è relativamente intuitivo.
Unica pecca della parte PvE è l'enorme ripetitività delle missioni secondarie, alla lunga noiose quanto dover raccogliere quasi 300 collezionabili sparsi per l'intera mappa di gioco. Il comparto PvP è abbastanza buono, l'unico problema è la presenza di giocatori "poco simpatici" che si accaniscono sui nuovi arrivati rendendo la loro esperienza un tantino "traumatica".

Per quanto riguarda i trofei, la maggior parte di essi si acquisisce durante il normale proseguimento del gioco, altri sono legati all'ottenimento di tutti i collezionabili, alcuni al comparto PvP e due legati al completamento delle missioni a diversi gradi di difficoltà: nel complesso nulla di complicato ;)

Onibur91
21-05-2016, 18:42
Platino n°89 - Tropico 5
Voto gioco: 8.5
Difficoltà platino: 2

Viva il Presidente!!!
Per adesso è il miglior gioco che io abbia giocato grazie al plus, iscritto da gennaio "volontariamente" :rolleyes:. Il gioco è un buon gestionale e onestamente mi ha divertito non poco, tra ironia e parodia nei dialoghi hanno reso il tutto molto leggero e divertente.
Costruire e gestire una città come dittatore non ha prezzo, che grazie a un buon motore grafico possiamo ammirare la nostra bella città in tutto il suo splendore. Non ho trovato grandi difetti giusto qualche meccanica abbastanza inutile qui e lì ma niente di grave ;)

Ho trovavo i trofei semplici è divertenti, giusto 1 o 2 forse sono difficili. Ai principianti del genere forse può creare problemi ma nulla di difficile.

verorip
23-05-2016, 11:44
e mi unisco anche io.



http://psnprofiles.com/lib/img/games/d49a2c/trophies/1L9fe468.png


platino numero 76 Tom Clancy's The Division
difficoltà platino 6/10
voto del gioco 7/10

Un platino leggermente sofferto sulla componente pvp per via di giocatori più forti che uccidono senza remore gli altri rendendo arduo estrarre oggetti da tutte le 8 zone di estrazione per il trofeo :bronzeps3Estrazione di massa. Da aggiungere i collezionabili che sono quasi 200 e che hanno annoiato per tutta la fase finale del gioco (a parte qualche registrazione audio che faceva strappare qualche risata). Il gioco di per se è ben strutturato per essere un rpg sparatutto, un pò povera la sezione talenti dato che potevi averli tutti, per poter dare la possibilità di avere più varianza si poteva mettere un numero massimo di punti assegnabili. Pvp ben pensato e divertente anche se bisognerebbe impedire episodi di "nonnismo" XD Le missioni secondarie una vera noia, finita la prima zona erano tutte uguali, rendendo il gioco troppo ripetitivo. La storia è ben pensata, ma troppo spezzettata e molte volte non si riesce a seguirne il filo. Finale un pò deludente, all'inizio ero convinto che mancasse una poi guardando trofei e mappa era finita :S sicuramente ci sarà il seguito tramite dlc. É stato un piacere condividere il platino con gabricric94x ;)

VirtualNight
23-05-2016, 14:11
Una bella settimana per noi cacciatori di trofei suppongo, tutti con dei nuovi platini... beh io non posso certo mancare no?


Serious moment: non credo che dirò pirlate in questo caso (il che è stupefacente), non è il contesto adatto per il capolavoro che sto per commentare.
Io faccio una specifica distinzione che applico a giochi ma anche film e serie tv, infatti se devo dare un voto questo varia in base a che tipologia di trama presentino, in cose come Ninja Gaiden, CoD etc. il voto è basato sull'azione, adrenalina e altro, mentre in altri casi (pochi purtroppo) il voto è dato dalle emozioni suscitate.

In genere gli elementi sono quasi tutti presenti, ma c'è sempre uno che domina sull'altro e solo quello ti rimane, ciò dipende da boh, in effetti non so come descriverlo, ognuno vede le trame in un certo modo e molti fattori entrano in gioco.

Sebbene non mi importi di una classifica dei miei giochi preferiti per l'azione, per quanto riguarda le emozioni mi interessa ma posso fare solo una top 4 su oltre 170 giochi giocati il che evidenzia il fatto che dovrebbero fare più giochi così, meriterebbero anche di apparire al cinema.



BEYOND: TWO SOULS DOMINATO
Platino numero 128 Beyond: Two Souls
<table align="center"><tr bgcolor="#0033FF"><td>http://mypst.com.br/media/game/NPWR03797_00/full-trophy_0.png</td><td width="200">Voto gioco: 9.75/10
Difficoltà platino: 1/10
Platino divertente?: SI</td></tr></table>

Sul gioco: mi sono venute le lacrime agli occhi in alcune circostanze ma non ho effettivamente pianto (e ciò costa 0.25 punti), è un peccato, resta comunque un capolavoro assoluto.
Il gioco è quello che credo venga detto "Interattivo", è praticamente un film ma vi è possibile interagire grazie ai QTE, per il 99% consiste in questo insieme alla possibilità di rispondere a dialoghi ed azioni, penso che chi sia drogato di adrenalina abbia bisogno di giocare ad altro dopo 20-30 minuti... a me la magnifica trama mi ha tenuto incollato alla sedia per ore.
Senza spoilerare nulla, si vestono i panni di una ragazza dotata di poteri telecinetici, vivendo la sua infanzia, adolescenza e vita adulta in un ordine cronologico sparso, ma ovviamente questi poteri attirano l'attenzione dei potenti... essendo un gioco basato solo sulla trama non mi dilungo, forse ho dato una descrizione pessima ma il gioco è magnifico.
Questo è il secondo miglior gioco a cui abbia mai giocato (emozioni), spiacente ma Deadly Premonition è invincibile.

Sul platino: alla portata di tutti, non hanno messo i classici trofei pirla/Uh?, tutto studiato per il meglio e ciò permette di vedere tutti i finali del gioco e anche cutscenes che volgono in vari modi.
Dopo aver fatto la storia per la prima volta ho dovuto fare diversi caricamenti per alcuni finali, poi dopo un cleanup su alcuni trofei è bastata una seconda run in co-op offline (facilissima per i polipi e non) facendo altre scelte e godendomi gli ultimi finali.
Credo che ci rigiocherò, appena finisco i giochi che devo ancora fare.


E ora, dato che Ghost Recon Future Soldier è a un punto morto, via con LA Noire, i possibili trofei buggati mi daranno la possibilità di confermare il mio titolo di

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT9wJnFDi3muCZ8_D27goCWY68visCleA6qofxdzo6HSwmvG0zT
dei trofei buggati.

noumeno87
25-05-2016, 09:57
Dopo aver praticamente scritto tutto il post mi ha cancellato ogni bene...argh! Vabbè ripartiamo..

Platino 67
SENRAN KAGURA: SHINOVI VERSUS

Voto gioco: 7
Difficoltà platino: 4,5
Divertimento platino: 6,5

Premessa: Ho comprato la Vita per dedicarmi esclusivamente ai titoloni Plus che venivano regalati fino a un paio di anni fa. Ho svicolato questa regola solo per giocarmi titoli mai regalati con un motivo invece di esistere (FFX, Persona 4, DanganRonpa e pochi altri). Dovendo stare due settimane fuori casa per lavoro mi sono comprato sullo store (altra cosa che non faccio mai, viva il Retail per sempre!!) il primo capitolo su Vita di Senran. Pensavo che fosse solo un Musou (genere che non disprezzo anche se riconosco un bel po' ripetitivo) con procaci donzelle Ninja e una tramuncola di sottofondo giusto per aumentare il fattore Ecchi. Invece mi sbagliavo..oh se mi sbagliavo!!

Nel gioco ci sono 4 scuole diverse di ninja ognuna con delle caratteristiche ben precise. I personaggi, 5 per ogni scuola, sono davvero ben caratterizzati ed hanno un approccio al combattimento abbastanza diverso l'uno dall'altro. Una volta selezionata la scuola che si vuol usare (consiglio di giocarle in ordine anche se le trame non differiscono solo di punti di vista ma cambia proprio) puoi scegliere se giocare la storia della scuola (solitamente 5 capitoli con 5 livelli ciascuno) o quella delle singole studentesse (anch'essa composta da 5 livelli).

La trama, come dicevo prima, non è semplicemente un contorno ma ha atmosfere talvolta cupe e strappalacrime che ti fanno affezionare particolarmente ad alcuni personaggi. Poi abbiamo anche le minchiate nippostyle quali masochiste o pervertite molestatrici ma lasciamo perdere...

Per quanto riguarda i trofei, questi sono lunghi visto che devi completare tutte le trame (ma comunque molto interessanti) e dopodiché avrai un po' di grind per alcuni bronzi ma niente di troppo lungo e tedioso (in un paio d'ore si fanno). Se farete livellare a dovere le varie Ninja completando le singole storie prima di quella generale della trama avrete vita facile con i trofei, l'unico che mi ha dato qualche problema è stato il combattimento che si sblocca dopo aver completato tutti i livelli tra Asuka e Homura, in particolare usando quest'ultima visto che è il personaggio più scarso del gioco e Asuka è il tipico avversario che se usato dalla Cpu diventa invincibile!! Ho dovuto combatterla 7 volte per avere la meglio!

Sicuramente mi procurerò il seguito tra un po'..prima mi devo disintossicare del genere per farmi tornare la voglia!

Dilust
25-05-2016, 12:17
Platino n.70 - Tropico 5
Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 4/10 causa online "rotto"

Un altro titolo recuperato grazie al Plus che difficilmente avrei comprato. Gioco gestionale alla SimCity in cui si deve costruire la nostra personale Repubblica delle Banane. Impersonando un Dittatore illuminato e la sua dinastia, verremo catapultati in un paradiso caraibico e chiamati a gestire le classiche incombenze del governo: relazioni con l'estero, sviluppo economico e abitativo, welfare e ricerca scientifica, repressione dei ribelli e delle ingerenze straniere.
Il titolo è intriso da un voluto umorismo sarcastico evidenziato dai commenti dei nostri collaboratori, che vanno dallo stereotipato generalissimo al mellifluo ministro degli esteri, passando per la compagna combattente del popolo alla femme fatale donna in affari, ma ancora di più dalla commentatrice radiofonica della nostra isoletta felice. Peccato che con la traduzione italiana venga perso molto dell'humor originale.
Il gameplay è semplice ma comunque ricercato sotto alcuni aspetti, tipo il commercio estero e la bilancia dei pagamenti o la polizia segreta, il che giova all'immediatezza del titolo e contribuisce ad un certo grado di assuefazione che porta a sessioni di gioco anche parecchio lunghe nel tentativo di bilanciare al meglio lo sviluppo urbano del nostro dominio. Tuttavia alcune semplificazioni sono mal bilanciate e a volte controproducenti: l'albero tecnologico è davvero scarno e, almeno nella versione console, c'è un level cap per la popolazione settato a 2015 abitanti oltre il quale non è possibile sviluppare di più il sistema lavorativo e abitativo.
Il gioco si basa su un interessante sistema di trade off in cui se si accontenta, per esempio, la componente ambientalista della popolazione, si andrà automaticamente a inimicarsi gli industrialisti e viceversa. Questa meccanica funziona per tutte le fazioni presenti tra il popolo che possono andare dai religiosi ai militaristi ai globalisti ecc. Anche le potenze straniere, presenti nelle nostre ambasciate, hanno le loro preferenze: adottando quindi una democrazia con elezioni a suffragio universale si accontenteranno gli USA, me se intratterremo relazioni con la Russia o la Cina, gli Americani non ci vedranno più di buon occhio. Tale meccanica aggiunge quindi un interessante parametro da tenere sotto controllo durante la nostra gestione politica, per evitare ribellioni o copli di stato o invasioni.
Il gioco si divide in tre modalità: campagna, gioco libero e multigiocatore. La campagna ha una trama banale ma tutto sommato divertente e fa bene il suo lavoro di tutorial alle meccaniche di gioco. Meccaniche che poi andranno sfruttate nel gioco libero che è la vera anima del titolo. Il multigiocatore è parecchio "rotto" almeno nei menu che laggano malamente a causa della sciagurata idea di rendere la chat sempre visibile.

I trofei sono abbastanza semplici; solo uno necessita di una guida perché richiede specifiche azioni. Per i trofei online bisogna invece obbligatoriamente organizzare un boost e al riguardo ringrazio i miei amici Onibur91 e lz-zero per l'aiuto.

noumeno87
25-05-2016, 14:21
Il multigiocatore è parecchio "rotto" almeno nei menu che laggano malamente a causa della sciagurata idea di rendere la chat sempre visibile.

Ho fatto lunedì i trofei online e tutto andava liscio, se l'altro booster sa cosa deve fare ci vogliono davvero pochi minuti (vero majin vejita ? :indiff: ). Un paio di settimane fa l'online era veramente impraticabile!

Onibur91
25-05-2016, 14:40
I trofei sono abbastanza semplici; solo uno necessita di una guida perché richiede specifiche azioni. Per i trofei online bisogna invece obbligatoriamente organizzare un boost e al riguardo ringrazio i miei amici Onibur91 e lz-zero per l'aiuto.

Figurati è stato un piacere. Io alla fine il trofeo "amici speciali" l'ho fatto per caso durante la campagna :lol:

Tecnal
25-05-2016, 15:22
Platino n°34 Dragon's Dogma Dark Arisen

Voto gioco: 8

Voto platino: 7

Premessa: Dragon's Dogma l'ho preso al posto di Dark Soul PTDE, in quanto quest'ultimo non l'ho trovato ed avevo voglia di giocare ad un genere che non ho mai sfiorato il GDR di stampo occidentale. Sono contento di aver preso questo perché, ad un'analisi più attenta, ho capito che i Dark Soul non si addicono al mio modo di videogiocare.

La trama di Dragon's Dogma è una delle più banali e poco curate che io abbia mai visto in un videogioco ma almeno ha un suo perché. Il sistema di combattimento è totalmente action e l'ho trovato molto godibile. Il feedback ottenuto utilizzando diverse tipologie di armi è molto buono, come la velocità d'esecuzione delle movenze in base al peso. La varietà dei nemici è la classica della mitologia occidentale che ho trovato riprodotti con una buona fedeltà di particolari. Le varie location le ho trovate un po' anonime, la caratteristica comune è il sentore di antico che trasuda ma nessuna presenta elementi che ti colpiscono nel profondo dell'immaginazione. Le mappe sono molto semplice ed intuitive che permettono ai giocatori un po' più accorti di trovare zone nascoste con una certa semplicità. Quello che si vuole intendere è che le mappe sono sviluppate in orizzontale ed in verticale con una buona varietà ma le zone nascoste non sono così nascoste. Le armi sono innumerevoli ed esplorando bene le mappe non è difficile imbattersi in qualche equip raro. Le missioni secondarie si dividono in quelle ottenibili dagli NPC e quelle delle bacheche dove vi sono i classici avvisi di trovare oggetti, uccidere un certo numeri di mostri, scortare qualcuno da qualche parte. Una cosa che ho apprezzato molto è il ciclo giorno-notte che ho trovato credibile e ben implementato in quanto i mostri che troviamo di giorno e di notte cambiano. Altra cosa che ho apprezzato è la possibilità di crearsi un aiutante e di reclutarne altri per comporre nel migliore dei modi la propria squadra.
L'isola di Nerabisso è il luogo dove è ambientato il DLC di Dragon's Dogma ed è disponibile agli acquirenti della versione Dark Arisen oppure da acquistare dal relativo store. Con questa aggiunta la longevità si prolunga di molto poiché il livello medio dei mostri è più alto rispetto ai mostri di Gransys quindi risulta essere più ostico(molte pozioni per la salute e status alterati). La cosa intelligente è che l'isola di Nerabisso è disponibile dall'inizio del gioco quindi giocabile in qualsiasi momento voi preferiate.
Il platino porta via tempo per via del trofeo eroe, del trofeo che richiede di ottenere 350 tipi differenti tra armature ed armi, quello di guadagnare dieci milioni di monete e qualcuno legato alle missioni secondarie degli NPC. La nota positiva è che sono ottenibili in più run decidendo di giocare sempre in New Game Plus.

Per chi vuole arruolare una pedina forte dall'inizio mi invii un PVT qui su coplanet.

Dilust
25-05-2016, 17:41
Ho fatto lunedì i trofei online e tutto andava liscio, se l'altro booster sa cosa deve fare ci vogliono davvero pochi minuti (vero majin vejita ? :indiff: ). Un paio di settimane fa l'online era veramente impraticabile!

Si, infatti i trofei online sono facili era il menu il vero problema. Non si riusciva proprio a ceeare la partita perchè si bloccava tutto. Poi fortunatamente abbiamo risolto.

Onibur91
25-05-2016, 18:20
Tecnal Complimenti per il platino! Concordo su tutto, io prima o poi ci rigioco per platinarlo. Chissà se in futuro arrivi anche da noi Dragon's Dogma online che non è affatto male, lo conosci?

majin vejita
25-05-2016, 18:59
Ho fatto lunedì i trofei online e tutto andava liscio, se l'altro booster sa cosa deve fare ci vogliono davvero pochi minuti (vero majin vejita ? :indiff: ). Un paio di settimane fa l'online era veramente impraticabile!
Confermo. Per fortuna nel nostro caso c'eri tu a sapere cosa fare e come farlo, altrimenti se fosse dipeso da me ci avremmo messo giorni anzichè 20 minuti :asd:
Per quanto riguarda l'online non ho parole, due settimane fa era davvero in condizioni imbarazzanti. Per fortuna che ora è tornato a funzionare...

Tecnal
25-05-2016, 21:14
Tecnal Complimenti per il platino! Concordo su tutto, io prima o poi ci rigioco per platinarlo. Chissà se in futuro arrivi anche da noi Dragon's Dogma online che non è affatto male, lo conosci?

Grazie!!! Ti consiglio vivamente il DLC quando lo riprenderai in futuro. Si, sono a conoscenza di una versione online ma non ho avuto modo di vederla, tu?

Onibur91
26-05-2016, 11:34
Grazie!!! Ti consiglio vivamente il DLC quando lo riprenderai in futuro. Si, sono a conoscenza di una versione online ma non ho avuto modo di vederla, tu?

Ti lascio sotto spoiler un video del gioco per farti un idea ;) Peccato che il dlc non si può comprare sullo store ma è unicamente disponibile con la versione Dark Arisen...


]https://www.youtube.com/watch?v=sek-aiK9BdA

Tecnal
27-05-2016, 19:24
Ti lascio sotto spoiler un video del gioco per farti un idea ;) Peccato che il dlc non si può comprare sullo store ma è unicamente disponibile con la versione Dark Arisen...


]https://www.youtube.com/watch?v=sek-aiK9BdA

Peccato per il DLC, sembra interessante la versione online :)

LoStraniero91
28-05-2016, 16:49
Platino #155 e 100%: Oltre le aspettative

Motorstorm: Pacific Rift

Pubblicatore: Sony Computer Enternaiment
Sviluppatore: Evolution Studios
Data d’uscita: 7 Novembre 2008

-- PREMESSA --

Una tempesta di motori nel Pacifico.

-- TRAMA --

Su Pacific Rift, le competizioni si spostano su una isola tropicale al largo dell’Oceano Pacifico. Il gioco non ha una trama, però l’introduzione spiega come l’isola sia stata abbandonata dall’uomo… finché il Motorstorm ha deciso di sceglierla come ambientazione di gara.

-- GIOCO --

In Motorstorm: Pacific Rift, la modalità principale è il “Festival”, una competizione divisa in 4 zone di 4 differenti “parti” dell’isola: la Earth Zone, con percorsi sullo sterrato in mezzo alla foresta tropicale; la Air Zone, percorsi su vette o alture; la Fire Zone, su percorsi vicino a vulcani; e infine la Water Zone, con percorsi vicino all’oceano. Ogni evento sarà ristretto ad alcune classi di veicoli (che spiegherò più avanti), e procedendo nel Festival arrivando almeno al 3° posto, otterremo punti per sbloccare nuovi eventi sempre più difficili (fino al livello 8). Alcuni eventi si sbloccano soddisfando dei requisiti di un evento precedente, come finire la gara sotto un certo tempo o con un limite massimo di “distruzioni”. Gli eventi sbloccati da questi requisiti sono 2: Velocità ed Eliminatore; in Velocità dobbiamo correre lungo dei punti di controllo che aggiungeranno del tempo al cronometro, fino all’ultimo; mentre in Eliminatore dobbiamo NECESSARIAMENTE restare sempre primi, insomma, la classica gara “allo scadere del tempo, l’ultimo fa boom”.

Oltre al Festival, vi è la modalità “Divertimento”, dove possiam… ehm, potevamo giocare il multigiocatore in rete, mentre ciò che è ancora possibile fare sono le gare “Gioco Libero”, dove scegliamo a piacimento tracciato, modalità (Gara o Eliminatore), ora del giorno e numero/classi di avversari in gara; Schermo Condiviso, classica modalità multigiocatore in locale; Prove a Tempo, la “solita” modalità a giri infiniti dove corriamo da soli per fare tempi da primato (o per soffrire per battere quelli degli sviluppatori…); Classifiche, MORTE; e infine Weekend Velocità, presente solo se avete installato il CSC “Speed” (lo spiegherò nella propria sezione).

“Garage” è il “centro di controllo”, qui possiamo visualizzare i progressi sui trofei, le statistiche di gioco, i “Microbadge”, premi ottenuti tramite determinati trofei o progressi che possono essere “sfoggiati”… o potevano; “Collezione speciale”, dove ogni 10 microspille si otterrà una nuova livrea, o semplicemente scaricandole (anche se i pacchetti sono stati rimossi); Extra ci permetterà di vedere i video sbloccati, Album invece di permettere di visualizzare le foto scattate durante la gara.

Pacific Rift riprende le 7 classi di veicoli dell’originale Motorstorm, aggiungendone una: abbiamo le Moto, agili ma fragili; i Quad, un pochino più forti delle moto, con questi due veicoli leggeri possiamo effettuare saltelli (per superare ostacoli), impennare, abbassarsi (per passare sotto spazi ristretti) e prendere a pugni gli altri concorrenti per farli cadere; le Buggy, veloci ma suscettibili ai veicoli più grandi; le Auto da rally, veloci ma quasi incontrollabili; i Pickup, il mezzo più equilibrato del gioco; i Fuoristrada, ottimi sui percorsi scivolosi, discreti nel resto; i Tir, pesanti ma veloci motrici; e l’aggiunta, il colosso dei fuoristrada, il devastante Monster Truck, grosso, cattivo ma un pochino ingombrante. I veicoli sono differenziati per Velocità, Accelerazione, Resistenza, Trazione, Manovrabilità e Abilità sul terreno. Tutti i veicoli hanno accesso al “Turbo”, dove la sua padronanza è fondamentale: all’inizio di ogni gara, il turbo non è subito disponibile (tranne in Prove a tempo) e bisognerà aspettare che si attivi. Una volta disponibile, premendo l’apposito tasto otterremo una spinta che dura a seconda della classe del veicolo, quando questo si surriscalderà, verrà lanciato un segnale prima dell’esplosione del mezzo, che creerà un’onda d’urto e chiunque sia troppo vicino, verrà distrutto con essa. Il turbo è anche condizionato da due elementi, l’acqua e la lava: la prima lo raffredderà, ma a seconda della classe scelta, può essere conveniente o meno, i veicoli più leggeri verranno rallentati dalle pozze d’acqua troppo profonde; la lava, invece, è vostra nemica ed è meglio starci lontani, perché aumenterà la temperatura del turbo se usato (si surriscalderà più in fretta) o lo farà raffreddare più lentamente, e occhio ai letali mucchi di lava su certi tracciati, andarci contro decreterà una fine sicura!

-- MULTIGIOCATORE --

Ops… hanno chiuso il multigiocatore! Cattiva Sony, cattiva! Potevate giocare fino ad un massimo di 12 giocatori in classificate, amichevoli o private. In classificata, le vittorie vi facevano salire e le sconfitte perdere punti. Inoltre, era possibile scaricare i fantasmi dei giocatori per la modalità Prova a tempo e caricare i propri. Ciò che è rimasto di multigiocatore è la locale fino a 4 giocatori.

-- TECNICA --

Per un gioco così vecchio, Pacific Rift sfoggia degli scenari con un’ottima resa e una buona varietà (tropici, spiagge, vulcani, montagne, ecc…), così come i modelli dei veicoli, pressoché ottimi e costituiti da molte parti staccabili con gli incidenti. Gli elementi a bordo pista possono essere distrutti, gestiti dal motore fisico Havok, ciò rende ogni gara particolarmente avvincente e unica. Resta qualche piccola magagna tecnica (strappi e comparse), nulla di troppo brutto. Il sonoro ha dalla sua una colonna sonora formata da pezzi come Rock, Metal e Dance, molto in sintonia con il gioco, resta comunque la possibilità di riprodurre i propri brani tramite XMB.

-- DIFETTI --

Essenzialmente, gli unici difetti riguarderebbero l’IA (e ne avrò da parlare fra poco) e la chiusura del multi.

-- CONTENUTI SCARICABILI --

- Pacchetto “Speed”: aggiunge 3 nuovi tracciati, 3 varianti “vulcano” di tracciati esistenti, 4 veicoli e la modalità “Weekend velocità”, una modalità composta solo da eventi velocità, dove nel primo turno dobbiamo qualificarci, e nel secondo battere il nostro tempo di qualificazione.

- Pacchetto “Adrenaline”: aggiunge 3 nuovi tracciati, 5 varianti “vulcano” di tracciati esistenti e 4 veicoli.

-- CONCLUSIONE --

Motorstorm: Pacific Rift è un seguito eccellente del primo, dove aggiunge, innova e migliora un sacco di caratteristiche. C’è tanto divertimento per tutti gli amanti delle corse fuoristrada, e nonostante l’età, è una spanna sopra molti giochi più recenti della concorrenza. Giocatelo e non ve pentirete.

-- VOTO --

8.5/10

-- TROFEI --

- Platino base: 8.5/10

Allora, piccola premessa: sicuramente avrete già sbirciato il voto e iniziato a tremare, al che alcuni di voi chiederanno: “Ma come lo hai platinato se hai i servienti chiusi?”. Ebbene, ho completato tutto ciò che potevo completare (il singolo) prima e poi ho usato i salvataggi per sbloccare i trofei inottenibili. Prima che si salti a conclusioni di come sia una cosa “schifosa”, “da ban” o da “inserite qualsiasi aggettivo dispregiativo vi venga in mente”, provate voi a farvi le 240 prova a tempo senza aiuto dei fantasmi dei migliori (ci sono anche i video registrati da me) o il Festival nelle ultime fasi senza dover essere tentati ad usare pure qua dei magheggi non tanto leciti. Personalmente, IO NON ACCETTO che debba lasciare i trofei incompleti perché un gioco venga chiuso (un gioco Sony, sottolineo), quindi, siccome ci sono alternative (sicuramente illecite, ma sono le uniche alternative), io ho fatto così. Non vi piace la mia idea? Sono affari vostri, purtroppo.

Pacific Rift non è affatto un platino facile, serve molta abilità, pazienza, tempo e anche le proverbiali botte di culo, in virtù dal fatto che è un gioco che possiede caratteristiche uniche e tutte atte a far incazzare il giocatore, ve le elenco tutte:

- L’IA, specialmente negli ultimi eventi, tende ad avere quel fastidioso effetto elastico o ad attivare “l’irrecuperabilità”, cioè l’avversario in prima posizione attiva il suo turbogetto da F22-Raptor e sparisce nell’orizzonte, per non tornare mai più;
- La fisica è molto spesso contro di voi: atterraggi sue due ruote possono trasformarsi in rovinosi ruzzoloni, con conseguente bestemmia da parte del giocatore che prima d’allora sta facendo una gara perfetta, per poi ritrovarsi a mangiare la terra… letteralmente;
- Sempre riferito alla fisica, vi sono dei “dossi” invisibili nel tracciato o sassolini che vi faranno cappottare, ribaltare o cadere a seconda di come gira a Sig. Havok, e vedere la propria moto in volo in orizzontale farà presagire un imminente riavvio della gara da parte dello sfortunato di turno;
- Ribaltarsi sul tettuccio FARÀ SEMPRE distruggere la vettura, anche se si tratta di una collisione insignificante;
- Alcune gare sono al limite dell’ingiustizia: una moto contro 11 monster truck, che amorevolmente vi verranno addosso, vi schiacceranno come formiche o vi bloccheranno il passaggio, renderanno questi eventi un parto travagliato con due dita in culo, seduti su un cactus mentre si ascolta Richard Benson in musicassetta;
- Voi pensate che il vostro monster truck sia possente, IL VOSTRO? Non avete capito NULLA allora: il VOSTRO monster truck, se schiaccia una moto o un ostacolo apparentemente minuscolo, rallenterà, si cappotterà o farà altri gesti osceni dove si concluderà sempre con un’incidente rovinoso,
- I 240 tempi degli sviluppatori sono uno più ingiusto dell’altro, particolare attenzione va fatta contro i fenomeni Evo_Will ed Evo_Hal, questi buontemponi SANNO guidare, e a voi sapranno farvi bestemmiare!

Non siete ancora sazi? Volete vedere cosa vi riservano i trofei? Allacciatevi il casco e venite a sporcarvi di fango, sudore, sangue e rabbia la vostra corsa al… 65% (o platino e 100% se farete come me)!

Anche se il multigiocatore è chiuso, elencherò comunque i trofei:

- Arrivare al grado 5 (Leggenda): come scritto nella sezione “Multigiocatore”, perdere gare vi faceva perdere punti e retrocedere, bello schifo, vero?;
- Completare una gara con 12 giocatori (Principiante): belli questi trofei dove vi chiedono il mondo;
- Completare 50 gare classificate (Avversario) e 50 amichevoli (Amichevole);
- Vincere una gara classificata senza essere distrutto (Immortale);
- Vincere 3 gare classificate di seguito (Imbattibilità).

In totale, 10 trofei inottenibili multigiocatore del gioco base.
Veniamo alla parte in singolo, anche qui, enormi scocciature per gli audaci:

- Ottenere 96 medaglie d’oro nel Festival (Campione): avete letto i punti “fondamentali”? Rileggeteveli ancora per capire a cosa andrete incontro;
- Vincere i 16 eventi Velocità (Demone della velocità) e i 16 Eliminatore (Ultimo sopravvissuto);
- Vincere una gara di livello 8 senza venire distrutto (Intoccabile);
- Vincere 5 gare Festival con ogni classe (8 trofei);
- Vincere 50 gare con le classi leggere, medie e pesanti (3 trofei);
- Completare una gara in locale a 4 giocatori (Amicizia);
- Vincere 5 gare su ogni pista (Maestro della pista);
- Battere i 128 tempi degli sviluppatori nel gioco base (Assumetemi): ECCOLO! L’ho lasciato all’ultimo, come il dolce, solo che questo sarà un boccone amaro da digerire. In sostanza, dovete battere tutti i tempi delle 16 piste del gioco base con le 8 classi di veicoli. Sebbene alcuni tempi siano fattibili con pochi riavvi, altri necessiteranno una linea perfetta, conoscenza del tracciato, gestione del turbo e movimenti precisi. Un errore e vi mangerete sempre quel fatidico decimo di secondo! Vi assicuro che siamo ai livelli di Gran Turismo 5 per certi tempi!

- Pacchetto “Speed”: 5.0/10

Quelli di Evo sono masochisti al tal punto che hanno inserito altri tempi da battere, nonché la più facile modalità “Weekend velocità”. Il voto riflette principalmente i tempi, e sì, aggiungiamoci anche trofei multigiocatore alla portata:

- Gareggiare su ogni percorso Speed in multigiocatore (Sabbia e zolfo);
- Vincere con ogni personaggio CSC su un qualsiasi percorso scaricabile (Personaggi di rilievo).

E il resto:

- Completare tutto il Weekend velocità con tutte le classi (8 trofei);
- Gareggiare in schermo condiviso su ogni tracciato di Speed (Torneo a sei);
- Battere i 48 nuovi tempi degli sviluppatori (Qualificazione eccellente): Quicksands con la moto, IN ASSOLUTO, la peggior cosa mai concepita da questi folli sviluppatori (e chi ha registrato il tempo non aveva un cazzo da fare quel giorno).

- Pacchetto “Adrenaline”: 5.5/10

Evo non ha imparato la lezione: di nuovo trofei multigiocatore e tempi da battere. Sbaglio o è una ricorrenza?

- Vincere una gara multigiocatore su ogni percorso di Adrenaline (Mari e monti!): purtroppo non si può fare… che tonti!;

E dulcis in fundo:

- Vincere su tutti i percorsi Adrenaline con una griglia completa a difficoltà Hardcore (Paradiso degli irriducibili): difficilotto, ma non con la dovuta accortezza e i giusti veicoli;
- Gareggiare in schermo condiviso su ogni tracciato di Adrenaline (Trofeo ad otto);
- Battere i 64 nuovi tempi degli sviluppatori (Ulteriori qualificazioni): mi devo forse esprimere? Sommate i 128 del gioco base, i 48 di Speed e questi 64 di Adrenaline, cosa esce? 240!!!! IL NUMERO MAGICO!

Difficoltà complessiva: 8.5/10 - Lasciate ogni speranza o voi che ci giocate!

-- RINGRAZIAMENTI --

Al mio amico ElfenSky (http://psnprofiles.com/ElfenSky) (Andrei Lavrenov) per avermi passato il suo profilo con i tempi dei fantasmi migliori, serviti per quelle piste ostiche da girone infernale.

http://s33.postimg.org/4pi873udr/155.jpg

verorip
29-05-2016, 19:06
http://psnprofiles.com/lib/img/games/88bafa/trophies/1L4bd4ae.png


platino numero 77 - Tropico 5

difficoltà platino: 5/10
voto gioco: 8.5/10

Avevo già scoperto tropico qualche anno fa con il 4, ma poter giocare al 5 mi ha fatto riscoprire cosa mi aveva attirato di quel gioco. E' un gestionale soft, dove bisogna costruire la propria città e cercare di tener felice la popolazione. La parte più ostica paradossalmente è stata la missione finale della storia perchè ho dovuto rigiocare su un'isola che avevo lasciato con molti edifici in costruzione, e dovendo creare altre strutture in fretta per non fallire lo scenario, ho dovuto sudare 7 camice e fare alcuni tentativi. UN consiglio per chi si avventura in questo platino, le isole che si rigiocano missione per missione tengono le strutture create e anche gli introiti, quindi bisogna cercare fin da subito di creare un'economia stabile in modo da non avere problemi nelle missioni successive.
UN'altro trofeo che mi ha fatto sudare è stato :bronzeps3 La carta cinese. Innanzitutto molte volte si rischia di fallire la rotta commerciale perchè scadeva il tempo (bisognava trasportare tot materiali in tot tempo), inoltre mi sono ritrovato in un fastidioso bug. Se si salva, si esce e si rientra mentre si sta cercando di ottenere questo trofeo, si bugga e anche completando 10 rotte commerciali con successo non si sblocca il trofeo. Ho dovuto rigiocare uno scenario da capo e in 30-40 minuti sono riuscito a sbrigliarmelo. Ottimo gioco e ben pensato, mi piace troppo la parte comica che è stata inserita perfettamente. Purtroppo la rigiocabilità è ridotta al minimo dato che una volta finita la storia e le missioni non si ha molta voglia di iniziare un sandbox da capo, perchè il gioco oramai è stato già scoperto del tutto.

VirtualNight
29-05-2016, 21:41
Nessun trofeo buggato, è incredibile, pazzesco, ma tanto ho comunque un netto vantaggio sul secondo Dio dei trofei buggati quindi non mi preoccupo.


Le cose dette più spesso al partner di LA Noire:

Hey partner, smettila di correre contro il muro Hey partner, smettila di guardare quella staccionata, poi te ne costruisco una uguale Hey partner, per salire su un'auto devi usare quello strumento chiamato maniglia posta ai lati dell'auto stessa



Platino numero 129 LA Noire + 100%
<table align="center"><tr bgcolor="#000000"><td style="border-color:white;">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00650_00/full-trophy_0.png</td><td width="200">Voto gioco: 6.5/10
Difficoltà 100%: 2/10
100% divertente?: poco, molto monotono</td></tr></table>

Sul gioco: sono un grandissimo appassionato del genere thriller, ho pensato così di giocare a questo particolare gioco offerto dalla rockstar; il loro tocco è evidente, infatti come sempre uccidere i civili è un passatempo piuttosto comune, però il fatto di poter massacrare anche i poliziotti senza problemi ci mancava.
Il gioco ci propone la storia ambientata a L.A. (so che nessuno di voi lo sa, quindi ve lo spiego io: significa Los Angeles) di un detective che risolve vari casi di omicidi o truffe insieme a un partner che cambia col progredire del gioco (ma tanto sono tutti stupidi, tipica IA della Rockstar) scalando la gerarchia del dipartimento, in poco tempo tutto ciò diventa monotono e si vuole solo finire i casi rimasti.
Sono poche le cose da fare, ovvero scovare gli indizi, svolgere gli interrogatori e qualche volta combattere corpo a corpo o tramite armi, credo che si potesse far di meglio, o forse sono io il problema.

Sul 100%: ma il social hub della rockstar non era stato chiuso? bah, ora funziona benissimo ed è stato di grande aiuto, ma andiamo con ordine.
Pochi trofei vengono sbloccati giocando la storia, nel mezzo della quale vengono anche giocati i casi relativi ai dlc, si devono anche ottenere 5 stelle in tutti i casi della storia principale ovvero svolgendo correttamente le indagini il che con una guida diventa facilissimo.
Dopo i vari trofei relativi ad azioni ecco il tocco rockstar: i collezionabili, e sono stati irritanti, in primis trovare tutti i 95 veicoli e qui ho speso delle ore perchè alcune macchine non volevano proprio apparire, su Just Cause 2 c'è un trofeo uguale ma lì almeno è abbastanza semplice e non ti costringe a fare continue ricerche su internet. Ci sono anche 13 giornali da leggere (facilissimo) e 50 rullini d'oro sparsi per la città, quest'ultima parte è stata facilitata dal social hub che propone una mappa interattiva, scadente ma sicuramente meglio di qualche video.


Ora dovrei dedicarmi a Resident Evil 1, ma credo che ci metterò un po' (6 run sono un pochino tante).

Gandalf
31-05-2016, 19:43
Dopo un po di tempo sono riuscito a platinare un altro gioco che ho aspettato da tanto tempo e finalmente l'ho avuto per le mani a metà maggio.


Platino n° 107 Uncharted 4: La Fine di un Ladro

https://i.ytimg.com/vi/SFGFkTM2jb4/hqdefault.jpg

Titolo da me attesissimo fin dal gameplay trailer mostrato l'anno scorso all'E3 e che si è decisamente rilevato all'altezza delle aspettative. Su questo titolo parto subito sull'aspetto grafico veramente incredibile e strabiliante (solo la vegetazione è al limite del fotorealismo), per non parlare poi dell'acqua che secondo me è la migliore a livello di dettagli mai vista in un videogioco e già quella di The Last Of Us era ottima. Qui però gli sviluppatori hanno sfruttato al massimo l'hardware della Ps4 e i risultati sono veramente incredibili. Notevoli sono le tante aggiunte introdotte in questo capitolo come il nuovo sistema di arrampicata in cui Nathan si muove tra gli appigli scivolosi sfruttando le levette analogiche controllando i movimenti delle braccia, oppure l'introduzione finalmente di una Jeep totalmente utilizzabile dal giocatore nel capitolo 10, oppure una barca a motore utilizzabile invece poco più avanti.

Sulla storia di quest'ultimo capitolo della serie c'e' da dire che la mancanza del paranormale presente nei primi due capitoli della serie e poco nel terzo capitolo qui invece è scomparsa lasciando il posto ad una storia godibile e ben narrata, ma che se non vi interessa il tema della pirateria inglese del Settecento (la trama di basa sul tesoro perduto del capitano pirata Henry Avery e della leggendaria colonia perduta di Libertalia nel Madagascar). Oltre a Nathan Drake, Sullivan ed Elena in questo capitolo c'e' l'entrata in scena del fratello di Nathan Samuel Drake, e tutto il gioco si basa ovviamente sul rapporto tra i due fratelli che si rincontrano dopo molti anni proprio per trovare il tesoro di Avery e cercando di non farsi ammazzare dai due nuovi "cattivi" della storia ovvero Rafael e Nadine. Mi fermo qui a raccontare altrimenti volerebbero spoiler enormi e preferisco evitare ma vi basti sapere che seppur mi sia piaciuta la storia continuo però a preferire quella di Uncharted 2 ma solo perchè sono affascinato dalle tematiche orientali, ma a parte questo la storia merita assolutamente e siamo una spanna sopra quella del terzo capitolo.

Riguardo invece i trofei lo dico fin da subito, il gioco è abbastanza semplice da platinare, soprattutto per il fatto che esiste un glitch che permette di sbloccare sia il trofeo della speedrun che quello della massima difficoltà in neanche 10 minuti di gioco. Degli altri trofei da sbloccare l'unico che mi ha dato un po di difficoltà (è l'unico buggato finora) è Soluzione Pacifica ovvero completare i capitoli dal 13 al 15 senza uccidere nessuno. Ma è un problema noto e sul web è pieno di guide e consigli su come ottenere quel trofeo d'argento. Tutti gli altri invece sono abbastanza semplici e ho letteralmente ADORATO il trofeo legato all'Easter Egg di Crash Bandicoot, un modo geniale di rispolverare un vecchio classico Naughty Dog della Ps1. Infine i trofei multiplayer sono solo 5 e tutti facilissimi da sbloccare e in due orette si fanno senza alcun problema.

Insomma chiudo dicendo che questo è un gioco IMPERDIBILE per tutti i possessori di una Ps4 e assieme a Bloodborne rimane la miglior esclusiva per Ps4 mai uscita finora, un gioco magnifico che sicuramente saprà conquistarvi anche grazie all'ottimo doppiaggio italiano (finalmente un doppiaggio davvero ben fatto una volta tanto).

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 4/10 usando il glitch altrimenti un 6/10

verorip
01-06-2016, 19:39
http://psnprofiles.com/lib/img/games/e53f3f/trophies/1L824eaf.png

platino numero 78 - LEGO Harry Potter: Anni 5-7 (PSVITA)

difficoltà platino: 2-3/10
voto gioco: 3/10

Ecco un altro platino della serie lego, ottenuto gratis una volta con il psplus per psvita. Di solito i giochi LEGO non mi dispiacciono troppo, possono essere una piccola distrazione senza doversi impegnare troppo, purtroppo non è stato per questo. Penso di essere uno dei pochi su questo pianeta che non ha visto la saga di harry potter, magari un paio di film visti a pezzi, ma che non si è mai innamorato del marchio; uno come me non ci ha capito niente della storia. Ovvio questi giochi non sono fatti per la storia, ma di solito una traccia la si segue. Essendo che deve rappresentare in 14 livelli due anni di harry potter (ne deduco tipo 2 film) hanno fatto tutto in fretta e furia dove non si capiva niente e i livelli portavano alla noia più totale per non parlare dei collezionabili più banali possibile. Ho dovuto sforzarmi per finirlo perchè lasciare un gioco di questo genere a metà mi da fastidio, ma spero di non incontrarne altri così... attualmente sto giocando anche a lego batman 2 che è già molto meglio. Una nota positiva è il club dei duellanti che ha dato un pochino più di sfida ed era un pò più divertente.

Raohdomine
01-06-2016, 21:24
Platino N°31 "Star Wars: Il Potere della Forza 2"

Voto gioco: 6/10

Difficoltà Platino: 7/10

Secondo capitolo della saga dedicata a Star Killer: in sole due parole, "una delusione"!
Ho dato la sufficienza al gioco solo e soltanto perchè il gameplay, esattamente come nel primo episodio, è veramente divertente.
E solo di divertimento si parla, perché se analizziamo per bene, ci accorgiamo che IPdF2 presenta gli stessi difetti tecnici che affliggevano il primo capitolo (pur buono), di cui rappresenta di fatto un banale copia e incolla, con l'aggravante di avere una storyline assai debole, "boss" scadenti quando non assenti, ed una pessima loc. ita.
Ci si salva lievemente con il DLC Endor, che presenta un discreto boss e una storyline intrigante nello svolgimento, ma castrante nella conclusione.
Infatti NON ci verrà data la soddisfazione di un finale vero e proprio, causa, immagino, il naufragio del progetto di almeno un secondo DLC; a ciò si aggiunga che la missione DLC soffre a tratti di cali imbarazzanti di frame rate e comportamenti bizzarri di un boss all'interno della boss fight, con uno sporadico bug che potrebbe non farci assistere alla cut scene introduttiva del combattimento.

Il Platino è piuttosto impegnativo, IMHO.
La difficoltà della campagna al massimo livello disponibile mi è parsa inferiore rispetto al primo capitolo, e l'assenza di boss degni di tale nome è un'ulteriore facilitazione, ma le prove a tempo sono state parecchio ostiche per me, e richiedono una padronanza notevole del personaggio, cosa non semplice considerando la non mirabolante fluidità delle combo e la necessità di essere ottimi tempisti.

Io l'ho preso in super sconto, per fortuna: da fare solo in omaggio al primo onde vedere la "conclusione" delle avventure di Star Killer.

jack el pirado
04-06-2016, 12:33
platino n°46: ASSASSIN'S CREED CHRONICLES (TRILOGY PACK)

difficoltà: 7/10
voto: 7/10

Gioco molto bello e veramente difficile in alcune sequenze soprattutto quelle stealth.Fatto molto bene.Mi sono molto divertito a giocarci e penso sia sicuramente meglio dell'ultimo assassin's creed syndacate.lo consiglio vivamente.

Platino n°47: LIFE IS STRANGE

difficoltà: 4/10
voto: 9/10

Grandissimo gioco,ti coinvolge emotivamente e le scelte fatte incidono notevolmente nella storia.finalmente un gioco fatto bene!Consiglio anche questo gioco.L'unica nota negativa è che come gioco di base è piuttosto lento,con molte cose da vedere,cercare e le scene a volte risultano estenuanti,ma nel complesso il voto è meritato.

Dilust
04-06-2016, 13:19
http://psnprofiles.com/lib/img/games/e53f3f/trophies/1L824eaf.png

platino numero 78 - LEGO Harry Potter: Anni 5-7 (PSVITA)

difficoltà platino: 2-3/10
voto gioco: 3/10

Ecco un altro platino della serie lego, ottenuto gratis una volta con il psplus per psvita. Di solito i giochi LEGO non mi dispiacciono troppo, possono essere una piccola distrazione senza doversi impegnare troppo, purtroppo non è stato per questo. Penso di essere uno dei pochi su questo pianeta che non ha visto la saga di harry potter, magari un paio di film visti a pezzi, ma che non si è mai innamorato del marchio; uno come me non ci ha capito niente della storia. Ovvio questi giochi non sono fatti per la storia, ma di solito una traccia la si segue. Essendo che deve rappresentare in 14 livelli due anni di harry potter (ne deduco tipo 2 film) hanno fatto tutto in fretta e furia dove non si capiva niente e i livelli portavano alla noia più totale per non parlare dei collezionabili più banali possibile. Ho dovuto sforzarmi per finirlo perchè lasciare un gioco di questo genere a metà mi da fastidio, ma spero di non incontrarne altri così... attualmente sto giocando anche a lego batman 2 che è già molto meglio. Una nota positiva è il club dei duellanti che ha dato un pochino più di sfida ed era un pò più divertente.

Mi trovo nella stessa situazione: mai letto i libri o visto i film. Credo che alla fine dovrò decidermi a leggere i libri del maghetto.

verorip
04-06-2016, 16:48
Mi trovo nella stessa situazione: mai letto i libri o visto i film. Credo che alla fine dovrò decidermi a leggere i libri del maghetto.
Avevo visto qualcosa come ho scritto perché sai se tutti dicono: è bello, ti fidi. Neanche un po' mi è piaciuto, noia totale.

Inviato dal mio Nexus 5 utilizzando Tapatalk

splakkavella
05-06-2016, 04:46
104) Dark souls 3

Gioco: 9/10

Gioco bellisimo, ottime sounds, gameplay fluido, buona grafica, dettaglio impressionante, ambientazione e qualità di alto livello. Il gioco trasuda arte in ogni location e da molte soddisfazioni. Tuttavia (sempre secondo me) il gioco non è esente da difetti, in vari punti sono presenti dei cali di frame notevoli, vistosi e fastidiosi al GP (ovviamente sono presenti per l'elevato dettaglio e i numerosi oggetti, però comunque ci sono), trama anzi lore non è facile da seguire, l'ho trovato più facile e accessibile basta dire che ci sono un sacco di falò pochi sono i punti ostici e boss complessi. La co-op è ok errori di connessioni e lag ne ho trovati pochi, in modo acettabile i server mi pare siano validi per la mia esperienza, ecco per i novizi non sarà così facile giocare online. Invece la longevità di una singola run (non rigiocabilità perchè quella c'è, ed è obbligatorio finirlo più volte per goderselo) non è breve ma nemmeno così lunga, sembra così longeva perchè è comunque difficile e a volte ci si perde.

Platino: 7.5/10

I classsici dei Souls, senza entrare nei dettagli ci sono ben più di 50 ore di farming (molto male), Miyazaki ce l'ha messo in quel posto per scambiarci gli oggetti dei patti non è più possibile, solo un patto è boostabile gli altri no. Comunque le bestemmie saranno presenti, perciò va tutto bene.

LoStraniero91
05-06-2016, 19:38
Platino #156: Big One

Motorstorm: Apocalypse

Pubblicatore: Sony Computer Enternaiment
Sviluppatore: Evolution Studios
Data d’uscita: 16 Marzo 2011

-- PREMESSA --

Apocalisse a quattro (e due) ruote.

-- TRAMA --

Stavolta, anche Apocalypse incorpora una trama, banale, ma c’è: in una enorme portaerei vestiremo i panni di 3 concorrenti del Motorstorm: Mash, Tyler e Big Dog, ognuno con la propria storia. Le vicende saranno raccontate tramite fumetti con un piccolo accenno di animazione, che fanno da collante tra le gare che si svolgeranno. Le competizioni avvengono in una città devastata da terremoti e altre catastrofi chiamata “The City”.

-- GIOCO --

Leggendo la trama, noterete che c’è stata una “sterzata” d’ambientazione: non più isole tropicali con grandi spiagge, vulcani e foreste, ma un ambiente urbano distrutto, dove si abbatteranno calamità naturali come terremoti e uragani e dove metà della popolazione rimasta è impazzita… se questo non bastasse, entra in gioco persino una compagnia militare privata chiamata DuskLite, inviata per mantenere l’ordine in The City.
Il “Festival”, la modalità principale del gioco ruota attorno alle storie di Mash (un ragazzino), Tyler (un veterano) e Big Dog (presumibilmente il capo, anche se non viene confermato), ognuno con il proprio livello di difficoltà: dilettante, pro e veterano. A differenza di Pacific Rift, ogni evento ci obbliga ad usare sempre una determinata classe, senza darci alcuna scelta. Vi sono i soliti eventi “Gara” (arriva primo) ed “Eliminatore” (non essere ultimo allo scadere del tempo), solo che qui non dovete per forza arrivare primi per sbloccare l’evento successivo, ma solo “qualificarvi”, in più c’è qualche evento “particolare” a tempo, come raggiungere una destinazione prima dello scadere del tempo. Durante il Festival vi sono anche 150 carte da collezionare, nascoste nei posti più impensabili.

La modalità “Divertimento” contiene Gara Rapida, dove impostiamo tracciato, avversari, giri e modalità (che possono essere modificate o create); Multigiocatore, che spiegherò nell’apposita sezione; Editor Modalità, dove creare e impostare nuove modalità di gioco; Eventi Speciali, che contiene i seguenti eventi: “Festival Hardcore”, eventi sbloccati arrivando primo negli eventi del Festival, più difficili e con un tempo limite; Prova a Tempo, la solita modalità dove fare il tempo migliore (con tanto di classifiche); Sfide Settimanali ed Eventi Scaricati, eventi non più fruibili dove si guadagnavano gettoni. Infine Personalizzazione Veicoli, dove si può modificare il veicolo in tutto e per tutto: parti, livree personalizzabili e altro.

“Il Mio Motorstorm” è la sezione delle statistiche e delle personalizzazione: oltre alla già citata Personalizzazione Veicoli; vi sono i Vantaggi, speciali “poteri” da applicare su un assetto fino ad un massimo di 3, con effetti disparati e vari per aiutarci con le gare multigiocatore; Pilota e dove scegliamo i piloti sbloccati da usare in Gara Rapida, Eventi Speciali e nel Multigiocatore; possiamo modificare l’Icona Giocatore e il Tag Clan; controllare le foto scattate con l’Album Fotografico e vedere i Progressi (medaglie multigiocatore, sfide parti, carte collezionabili, fumetti animati e trofei).

Apocalpyse include le 8 classi di veicoli già presenti su Pacific Rift, AGGIUNGENDONE ANCORA, per un totale di 13!
Abbiamo la Moto da Rally (la due ruote facilmente calpestabile dai bestioni), il Quad (migliorato rispetto a Pacific Rift), la Buggy, l’Auto da Rally (che ora derapa a manetta), il Pickup, il Fuoristrada (la sua utilità è ridotta nel gioco), il Tir e il Monster Truck (che rimane sempre devastante). Le nuove classi sono la velocissima Superbike, il rombante Chopper, l’inutilissima e scarsissima Supermini (un auto bullata da tutti, persino dalle moto), la Supercar (che con tutte quelle deformazioni sul terreno, ancora non so come faccia a correre senza spaccarsi il sottoscocca) e la Muscle Car (cattivissima e rumorosa auto americana potenziata). Come detto prima, i veicoli sono modificabili con parti che si sbloccano compiendo determinate acrobazie, che a loro volta sbloccheranno nuovi modelli della stessa classe.

Il “Turbo” rimane sempre la componente fondamentale, e padroneggiarlo servirà molto su Apocalpyse. Come su Pacific Rift, tenerlo troppo a lungo farà surriscaldare il motore con conseguente esplosione del mezzo, l’acqua lo fa raffreddare e il fuoco (niente lava quest’ora) non lo farà raffreddare. Si aggiungono nuovi elementi che modificano il fattore turbo: lasciando l’acceleratore durante i salti, eseguiremo un “raffreddamento in aria”, durante le gare vi sono i ribelli che lanceranno molotov o i soldati della DuskLite che ci spareranno contro, aumentando la temperatura del motore. Qui l’esplosione del mezzo non causerà la stessa onda d’urto che scaglierà via i veicoli, ma il “lancio” rimane sempre. Ogni veicolo può speronare (costerà un po’ di turbo) per scaraventare di lato gli avversari. Le moto/quad non possono più compiere saltelli, in compenso, si possono effettuare acrobazie.

Anche con il cambio d’ambientazione, la sostanza rimane tuttavia invariata: Apocalypse è sempre un gioco di corsa arcade, solo che dato che ora si gareggia su asfalto, cemento e raramente fuoristrada, la manovrabilità è un pochino più “gestibile”. A far da padrone è la dinamicità dei tracciati: durante le gare, un paio di eventi segnati causerà modifiche al tracciato, come il crollo di edifici, ponti o gallerie, che ostruiranno o apriranno nuovi percorsi, così come il passaggio di mezzi militari che ci spareranno (o gli stessi soldati). Non avremo il minimo controllo su questo come su Split/Second, ma la spettacolarità rimane.

-- MULTIGIOCATORE --

Sony non ha ancora deciso di staccare la spina su Apocalypse. Il multigiocatore può essere giocato fino ad un massimo di 16, sia in modalità pubblica (reperimento giocatori) che privata. In pubblica la mappa sarà decisa tramite votazioni, mentre in privata si ha libertà di impostare a piacimento ogni parametro. Qua non si perdono punti come su Pacific Rift, chiamata ora “Gettoni”. I Gettoni possono essere scommessi su un giocatore, che se verrà battuto, ci permetterà di ottenere un bonus serie e aumentare i guadagni. I Gettoni si guadagnano anche ottenendo Titoli o Medaglie, i primi si possono ottenere solo in reperimento giocatori, ma le Medaglie si possono anche fare in privata. C’è da dire che si può anche collegare diversi ospiti durante il multigiocatore in rete. Anche qui non manca lo schermo condiviso fino ad un massimo di 4.

-- TECNICA --

Apocalypse è un tripudio di effetti, esplosioni e roba a schermo: il motore grafico regge nonostante possano esserci 16 auto a schermo, fumo e scintille. I 1080p sono garantiti, con quasi nessun calo e pochi strappi. Si può anche optare per giocare in 3D se avete l’attrezzattura adatta. L’audio possiede un buon corredo di musiche Dubstep e Dance, molto adatte al contesto del gioco, inoltre, i fumetti hanno l’audio doppiato in italiano.

-- DIFETTI --

Nonostante Apocalypse aggiunge molta roba, la trama e il Festival sono deludenti, la prima è banalotta mentre il secondo è cortissimo. Inoltre, il cambio d’ambientazione ha in parte snaturato la serie e può anche risultare frustrante che le modifiche del tracciato a causa dei terremoti possono causare inaspettati incidenti che ci costeranno caro.

-- CONTENUTI SCARICABILI --

L’aggiornamento 1.06 contiene nuovi tracciati gratuiti.

-- CONCLUSIONE --

Motorstorm: Apocalypse è buon gioco di corsa, bisogna applaudire gli Evolution Studios per aver “virato” ad un cambio di percorso. Sostanzialmente, le gare rimangono divertenti ed appassionanti, anche se non ricreano quella stessa sensazione del predecessore. Il Festival è corto e deludente, peggiorato da una storia banale (anche se non ci si aspetta un romanzo, ovviamente). Non è da buttare, perché troverete tanta gioia (o disperazione) nel multigiocatore. Compratelo se vi piacciono i giochi di corsa, ma non aspettatevi il solito “Motorstorm”.

-- VOTO --

7.5/10

-- TROFEI --

- Platino base: 4.0/10

Cala un po’ la qualità, e cala anche drasticamente la difficoltà del platino, ora decisamente alla portata di tutti. Con un multigiocatore completabile all’85% in privata e un Festival notevolmente semplificato, anche chi non è portatissimo con i giochi di corsa può arrivare al traguardo di platino.
Iniziamo con il multigiocatore. La cosa bella è la possibilità di fare il grado e le medaglie in privata con due comandi, e siccome non si perdono più punti, anche giocare lecito non è una cattiva idea (sempre se vi va):

- Arrivare al grado 40 (Jackpot): come detto prima, in privata con doppio comando e vi toglierete ogni pensiero;
- Ottenere 50 titoli (Valanga di titoli): questo trofeo va ottenuto per forza in “reperimento giocatori”, basterà solo gareggiare e verrà col tempo;
- Puntare un avversario e batterlo in reperimento giocatori (Sgancia la grana): come da descrizione, potete renderlo ancora più semplice invitando un amico (potete farlo), puntarlo e batterlo;
- Guadagnare 250 con una sola derapata (Tanto di cappello);
- Ottenere 25 medaglie (Distruttore certificato): anche qui, in privata e passa la paura.

Ora il singolo, altra passeggiata (o corsa) di salute:

- Finire tutte le 3 storie del Festival (vari trofei);
- Superare 25 eventi speciali (Inarrestabile): basta finire le Prove a Tempo senza schiantarsi, non serve nemmeno fare un tempo sbalorditivo;
- Personalizzare un veicolo modificando ogni parte o livrea (Pezzo d’autore) e modificare almeno una parte per ogni classe di veicolo (Meccanico);
- Completare una gara con la funzione “sensibilità al movimento” (Maestro del movimento);
- Far cadere un pilota da una moto/quad durante un salto (Assalto aereo);
- Vincere una gara senza portare il turbo al livello critico (Risparmio energetico);
- Compiere 3 acrobazie in una gara (Acrobata);
- Vincere una gara dalla visuale del cofano (Prima persona);
- Raccogliere le 150 Carte Motorstorm (Ce l’ho tutte!): i collezionabili su un gioco di guida sono INUTILI, e peggioriamo la situazione con alcune carte posizionate in posti angusti e salti da calcolare al millimetro (e non potete andare contromano per troppo tempo o il gioco vi riposizionerà senza il vostro permesso).

Difficoltà complessiva: 4.0/10 - Un'Apocalisse che non vi devasterà.

-- RINGRAZIAMENTI --

A capitanfabio (http://psnprofiles.com/capitanfabio) per un piccolo aiuto nel multigiocatore.

http://s33.postimg.org/ev5xegwov/Apo.jpg

VirtualNight
05-06-2016, 19:53
LoStraniero91 non riesco a credere che i server siano ancora aperti! anni fa lo platinai su un vecchio account e già lì era complicato avviare una partita online, anche se boostavo con 2 pad.

Se non avessi fatto la incredibile idiozia di usare VirtualNight come secondo pad lo avrei platinato anche con questo account, purtroppo sto oltre al livello 10 e quindi due trofei relativi a livelli inferiori sono impossibili :(.
Vabbè, tanto a me quel gioco mi ha schifato, se poi penso alle 150 carte da raccogliere....

LoStraniero91
05-06-2016, 20:16
Se cancelli il salvataggio il grado non si riavvia? E comunque i trofei sono retroattivi perché ho avviato il mio profilo secondario e me li ha sganciati (grado 5 e 10).

VirtualNight
05-06-2016, 20:19
Se cancelli il salvataggio il grado non si riavvia? E comunque i trofei sono retroattivi perché ho avviato il mio profilo secondario e me li ha sganciati (grado 5 e 10).

Avere 2 trofei del genere sbloccati allo stesso momento non se ne parla :asd:.
E poi il secondo pad mica ha il salvataggio (infatti non ho dati salvati per motorstorm con questo account), perchè i dati online sono salvati sui server :(.

LoStraniero91
05-06-2016, 20:22
Se completi una gara del multi farai aggiornare il salvataggio, che a sua volta aggiornerà i trofei. Comunque ti capisco se non vuoi avere due trofei "vicini" tra loro. Onestamente io me ne sbatto anche perché ho già 3 striscioni rossi sul profilo, ma "dettagli".

VirtualNight
06-06-2016, 00:17
<table width="70%" align="center"><tr bgcolor="#990000"><td align="center" colspan="2">Platino numero 130 Resident Evil HD</td></tr><tr bgcolor="#FF0000"><td width="35%">http://mypst.com.br/media/game/NPWR07057_00/full-trophy_0.png</td><td width="35%">Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 6/10
Platino divertente?: Si</td></tr></table>


<table width="100%"><tr><td bgcolor="#993300" align="center">Sul gioco</td></tr><tr><td>Benvenuti su un gioco che si può davvero definire un Survival horror: non ci sono più zombi piloti, zombi biker, zombi rapper.... ma bensì veri zombi, tipo Riccardo Montolivo, ovvero quei zombi lenti ma che ti danno ansia, perchè come nei primi RE la telecamera è fissa e cambia angolatura muovendosi nel mondo di gioco, ciò può portare a ritrovarti uno zombi di fronte appena giri l'angolo; ma ci ritroviamo anche ad affrontare i famigerati cani e i cacciatori da cui credo si ispireranno i futuri Venom. Ci sono anche alcuni boss che vi faranno preoccupare, vi pietrificheranno di paura e vi uccideranno. La cosa più importante che crea un grande fascino sono le munizioni, infatti non ne sono presenti molte e quindi bisogna saper anche evitare i nemici passandoci accanto: tutto ciò crea un vero gioco, non quelle schifezze dei moderni RE dove hai 99999 colpi per le carabine del futuro.... anche sulle armi và detto che ce ne sono poche, abbiamo solo una normalissima pistola e uno shotgun (a patto di trovarli), e basta, ci sono altre 2-3 armi ma hanno pochissime munizioni escluse altre 2 che hanno munizioni infinite in seguito a una speedrun.
Altra grande cosa (ma che all'inizio mi ha fatto un po' incazzare) è che i salvataggi sono limitati, disponibili solo raccogliendo dei collezionabili (i nastri inchiostratori, ve lo ricordate? :)), così si evita di salvare ogni 2-3 minuti e si rimane costretti a stringere i denti e proseguire senza farsi prendere dal panico e morire.
Il gioco è ambientato nella famosa villa che tutti conoscete, qui tra zombi ed enigmi si dovrà procedere per tutta la villa per scoprire che cosa sta succedendo e si apprenderà che...</td></tr></table>

<table width="100%"><tr><td bgcolor="#993300" align="center">Sul platino</td></tr><tr><td>I trofei ci fanno esplorare molti aspetti del gioco, innanzitutto perchè servono almeno 5 run giocandole tra Jill e Chris guardando tutti i 4 finali.
Dopo una prima run impegnativa senza usare armi da fuoco, la seconda può essere affrontata con lo scopo di finire il gioco entro 3 ore, obiettivo assolutamente fattibile.
La terza è dedicata all'esplorazione di ogni singola stanza del gioco raccogliendo tutti gli oggetti, e poi iniziano i guai.
La quarta run và affrontata nella modalità VERO SURVIVAL, dove NON sono ammesse munizioni infinite e si gode di pochi oggetti sparsi nel gioco: questo obbliga il giocatore a prepararsi a un vero gioco survival, mantenendo freddezza e determinazione schivando quasi tutti i nemici.
La quinta è dedicata alla modalità NEMICI INVISIBILI, una difficoltà dove di nuovo niente munizioni infinite, inoltre c'è una particolarità in questa modalità che non scoprirete MAI :asd:.
Il resto dei trofei sono abbastanza semplici, nulla di chè.
In tutto il gioco sono morto SOLO una volta (facendo l'idiota, mi riesce sempre), abbastanza strano visto che quando termini la quinta run lo staff si congratula con te dicendoti anche: "complimenti per la perseveranza in seguito alle tue numerose morti", beh mi sa che ho fatto un buon lavoro, mi piacerebbe che tale numero di fallimenti si ripetesse anche su P4A</td></tr></table>

SimoX96
06-06-2016, 03:25
Visto adesso questo theard :lele

Lo uso per commentare l'ultimo platino, che ho ottenuto qualche giorno fa.


http://mypst.com.br/media/game/NPWR00494_00/full-trophy_0.png

Platino N°33: Brütal Legend

Voto gioco: 9/10

Difficoltà Platino senza boost: 7/10

Difficoltà Platino con boost: 4.5/10

Gioco fantastico, unica pecca è il bug che dopo aver super un certa percentuale di completamento c'è il rischio che ti corrompa il save, quindi verso la fine del gioco bisogna armarsi di chiavetta e copiare il save su di essa ogni tot di percentuale in più.

Per quanto riguarda i trofei quelli del singleplayer non sono un problema, stando attenti il bug detto prima. Invece per quelli del multiplayer se li boostate, li fate subito altrimenti la vedo dura, unico trofeo un po lunghetto è quello di spendere 250000, ma fattibile.

noumeno87
06-06-2016, 08:22
Gioco fantastico, unica pecca è il bug che dopo aver super un certa percentuale di completamento c'è il rischio che ti corrompa il save, quindi verso la fine del gioco bisogna armarsi di chiavetta e copiare il save su di essa ogni tot di percentuale in più.

Complimenti per questo platino. Secondo me Brutal Legend è uno dei giochi più sottovalutati della scorsa Gen..simpaticissimo, grafica e ambientazione azzeccata, doppiaggio da urlo (manca l'ita purtroppo!) e sistema di gioco molto vario (alterni un qualunque Hack'n'slash con uno strategico e un gioco di guida).

Per quanto ne so il bug che dicevi colpisce solo se hai installato i Dlc single player ma non ci metto la mano sul fuoco..

Xz_FireFox_zX
06-06-2016, 11:19
Platino 122

Starhwak: voto 6

Iniziato per pura ingordigia e prevalentemente per il reparto offline nonostante sia conosciuto per aver un online abbastanza curato. I trofei online non hanno nulla di impegnativo, si fanno tutti in 2 persone e richiedono solo tempo sopratutto la modalità a ondate che si può fare in co-op online con un amico. Di "lungo" ha solo le 1000 kill e le 100 vittorie per modalità che si fanno in tutta tranquillità con i secondi pad. Il reparto offline invece è caratterizzato da una buona trama e da un gameplay abbastanza divertente anche alla massima difficoltà, aiuta molto il fattore che si può creare oggetti per aiutarsi nelle missioni e richiamare truppe per aiutare in combattimento e in alcuni punti, nonostante la IA non sia il massimo aiuta molto. Il gioco non è neanche cosi difficile alla massima difficoltà, forse solo qualche punto può rendere difficile la vita ma niente di che.

Ringrazio la Cava; e la leggenda del suo sofficino per il multy finito quasi a tempo record :asd: viva l'HAWX :lol:

SimoX96
09-06-2016, 18:57
Complimenti per questo platino. Secondo me Brutal Legend è uno dei giochi più sottovalutati della scorsa Gen..simpaticissimo, grafica e ambientazione azzeccata, doppiaggio da urlo (manca l'ita purtroppo!) e sistema di gioco molto vario (alterni un qualunque Hack'n'slash con uno strategico e un gioco di guida).

Per quanto ne so il bug che dicevi colpisce solo se hai installato i Dlc single player ma non ci metto la mano sul fuoco..

In effetti nonostante sia un gioco bellissimo ed è pure stato valutato positivamente dalle recensioni non ha fatto molte vendite.

Io ho comprato il dlc e il bug mi è capitato, però so che è capitato anche a chi non preso il dlc quindi non penso centri qualcosa, comunque un modo per evitarlo potrebbe essere quello di non installare la patch 1.02 prima di iniziare il gioco.

LoStraniero91
12-06-2016, 15:32
Platino #157 e #158 entrambi al 100%: Roba da pazzi

Motorstorm: RC (Entrambe le versioni PS3 e Vita)

Pubblicatore: Sony Computer Enternaiment
Sviluppatore: Evolution Studios
Data d’uscita: 22 Febbraio 2012

-- PREMESSA --

Micro Machines Motorstorm?

-- TRAMA --

“Radio Controlled Off Road Racing” (Gare Fuoristrada Radiocomandate)
Da sporchissimi veicoli fuoristrada a piccole macchinine radiocomandate. RC vi mostrerà il mondo di Motorstorm da una prospettiva più… “ribassata”.

-- GIOCO --

Nonostante la riduzione dei cavalli (e della stazza), la sostanza non cambia affatto. In RC, come negli altri Motorstorm del resto, la modalità principale è il Festival che tanto amiamo e conosciamo. Nel gioco base il Festival è diviso in 4 zone, altro non sono che le ambientazioni dei Motorstorm precedenti: abbiamo Monument Valley del primo Motorstorm, Pacific Rift, Arctic Edge (uscito solo su PSP e PS2) e Apocalypse. Oltre alla varietà di scenari (gole, spiagge, foreste, ghiacciai e edifici in rovina), vi è una discreta varietà di eventi: le classiche gare, i giri Hot Lap (la prova a tempo), Sorpasso (bisogna superare un certo numero di avversari) e le Derapate. Ogni evento è classificato con 3 medaglie a seconda della nostra prestazione, e più medaglie guadagniamo e più eventi sbloccheremo lungo il Festival.

Oltre il Festival, non manca la modalità Divertimento, dove però possiamo solo giocare le prove a tempo, quindi niente gare contro l’IA; e la novità: il Parco Giochi. Altro non è che un grande livello, suddiviso in 4 zone che si sbloccheranno progredendo nel Festival, con piccoli minigiochi come calcio e pallacanestro, e con parcheggiate tutte le classi d’auto nel gioco (previa sbloccatura), che possiamo sperimentare dentro questo parco.
Le classi su RC sono prese di pari passo da quelle di Apocalypse, meno le moto e il fuoristrada, quindi solo 4 ruote, per un totale di 8: Buggy, Auto da Rally, Pickup da Corsa, Tir, Monster Truck, Supermini, Supercar e Muscle Car (che nel Festival useremo solo per gli eventi derapata). Tutte con i propri pro e contro. Niente turbo qui, però. Come nei giochi precedenti, possiamo selezionare differenti modelli e livree.

La visuale di Motorstorm RC è completamente diversa da quelli precedenti. Qui avete la possibilità di selezionare 4 inquadrature: Dinamica, Fissa, Disallineata e Aerea. Ciò si traduce in visuali alla Micro Machines dove vedrete l’azione in una prospettiva rialzata. Di conseguenza, anche il sistema di controllo necessita di essere padroneggiato un attimino, avremo la possibilità di scegliere tra “Standard” (si sterza normalmente a destra e sinistra) o “Alternativa” (dobbiamo direzionare l’auto con la levetta, con un controllo completo a 360° gradi).

Motorstorm RC ha l’acquisto condiviso: se acquistate una versione, avrete l’altra in omaggio. Non solo, anche i salvataggi sono condivisi e vengono automaticamente sincronizzati all’avvio del gioco o durante alcuni momenti. Quando avvierete una versione, il salvataggio più recente verrà automaticamente scaricato.

-- MULTIGIOCATORE --

In RC non esiste il multigiocatore competitivo in rete, ma solo in locale fino a quattro giocatori. Tuttavia, ogni tempo nel Festival che registreremo verrà inviato nelle classifiche sottoforma di fantasma che potrà essere visualizzato dai vostri amici durante le gare. Ogni evento ha una propria classifica dove possiamo confrontare i tempi, in virtù dal fatto che è essenziale per un paio di trofei. A fine evento possiamo decidere di pubblicare il nostro tempo o sfidare un amico (o anche essere sfidati): tali sfide appariranno sul “Muretto”, una specie di bacheca dove possiamo controllare i primati dei nostri amici e accettare le sfide da loro lanciate. Il Muretto non è “condiviso”, per cui non potete sfidare giocatori con una versione differente dalla vostra (a meno che se la procuri).

-- TECNICA --

Motorstorm RC gira su due versioni, e vi sono notabili differenze.
La versione PS3 gira a 1080p ed è piacevole da vedere. Non è ai livelli di Apocalypse anche se gira sullo stesso motore grafico. Sparita la deformazione dei tracciati o gli scenari apocalittici. Si può dire che il tutto è stato notevolmente semplificato, ma in sintonia con lo stile di gioco.

La versione Vita è afflitta da rallentamenti e pesanti fenomeni di strappi.

-- DIFETTI --

Altro snaturamento della saga? Può essere. RC è forse un pelino corto e la versione Vita ha lacune tecniche non passabili.

-- CONTENUTI SCARICABILI --

Oltre a un gran numero di veicoli scaricabili, RC possiede due contenuti aggiuntivi:

- Festival Semi-pro: aggiunge nuovi modelli, nuovi tracciati a tema e 16 nuovi eventi al Festival.

- Festival Fiera: aggiunge nuovi modelli, nuovi tracciati a tema e 24 nuovi eventi al Festival.

-- CONCLUSIONE --

Motorstorm RC è un gioco carino, che però non risolleva le sorti di una saga ormai persa dopo Apocalpyse. L’idea delle macchine radiocomandate è in certi versi simpatica, così come la componente multigiocatore con i fantasmi degli amici visibili durante le gare. Siccome l’acquisto di una versione vi regala l’altra, può essere un motivo in più per provarlo. Vi divertirete, ma la saga ci ha abituato a ben altri livelli.

-- VOTO --

7.0/10

-- TROFEI --

- Platino base: 6.0/10

PREMESSA: grazie al salvataggio condiviso. Platinare una versione e sincronizzare sull’altra vi darà un insta-platino (o 100% se avete i CSC completati). Non dovete installare anche i CSC per ottenere i relativi trofei. Io ho fatto il 93% dei trofei su PS3 poi ho sincronizzato su Vita per limare i 40 minuti lì, siccome mi è risultato più facile, poi ho ripassato il salvataggio su PS3 per platinarlo anche lì.

Ah! TUTTI I MOTORSTORM COMPLETATI!

Attenzione aspiranti Motorstormatori, la difficoltà di RC è a metà tra Pacific Rift e Apocalypse. Un gioco che a tratti può essere bastardo, soprattutto gli ultimi 16 eventi che sbloccherete (ma non ho intenzione di dirvi quali).

Ho trovato la versione Vita più facile della versione PS3 (soprattutto per il trofeo dei 40 minuti).
L’esperienza di gioco potrebbe variare per voi.

Gli unici 2 trofei multigiocatore sono legati al Muretto, estremamente facili da fare da soli (su PS3). Su PS Vita vi serve per forza un amico. Comunque, registrate un tempo schifoso con un secondario e inviate la sfida al vostro principale, andate al Muretto e accettatela, battetela e poi riaccettatela nuovamente da esso (non scadrà) finché otterrete:

- Battere un amico (Cacciatori di fantasmi) e 10 tempi di un amico (Rissa al muretto).
Il giocatore singolo vi vedrà impegnati a sudarvi le medagli e limarvi per bene i tempi per rimanere sotto i requisiti dei 5 trofei più difficili del gioco, oltre che compiere qualche semplice richiesta:
- Arrivare primo, secondo o terzo senza urtare avversari o il bordo pista (Come nuovo);
- Giocare con tutte e 8 le classi in una singola sessione di Parco Giochi (Giocoso);
- Effettuare 2000 punti in una singola derapata (Derapata record);
- Sbloccare 2 veicoli segreti (Una rara ricompensa);
- Ottenere tutte le 3 medaglie in tutti gli eventi del Festival (Scalando nuove altitudini);
- Mantenersi sotto il tempo richiesto per tutte le zone del Festival (e il Festival stesso): qui racchiudo i 5 trofei più difficili del gioco. Monument Valley, Pacific Rift e Apocalpyse richiedono un totale inferiore a 10 minuti ciascuno, mentre Arctic Edge 12 minuti. Vi è pero il trofeo di restare sotto i 40 minuti nel totale di tutti gli eventi del Festival (Campione del radiocomando), e qui richiederà un paio di limate di molti eventi. Vi dirò che ho trovato limare i tempi nella versione Vita estremamente più facile (i comandi sono più comodi, almeno per me). Come detto prima: “L’esperienza di gioco potrebbe variare per voi.”

- Festival Semi-pro: 6.0/10

Questo contenuto ha eventi più difficili del gioco base e tempi più stretti di culo. Data la difficoltà degli eventi, almeno il trofeo di restare sotto il tempo richiesto è “più facile” (scusate la battuta forzata).

- Conquistare tutte le medaglie di Semi-pro (Pilota devoto);
- Completare tutti gli eventi Semi-pro con un tempo inferiore di 12 minuti (Campione Semi-pro).

- Festival Fiera: 6.0/10

Un copia e incolla dei trofei del contenuto soprariportato. Addirittura un pelo più difficile. Armatevi di pazienza pure qui.

- Conquistare tutte le medaglie di Fiera (Pilota perfetto);
- Completare tutti gli eventi Fiera con un tempo inferiore di 17 minuti (Campione Fiera).

Difficoltà complessiva: 6.0/10 - Sono piccole, ma cavoli se sono bastarde!

-- RINGRAZIAMENTI --

Anche se non mi ha aiutato direttamente, un applauso a Lorenzo Tollot (http://psnprofiles.com/LoReNzO-TolloT) per i suoi tempi favolosi (e quasi impossibili da battere).

http://i63.tinypic.com/2vinl8k.jpg
http://i68.tinypic.com/nq738j.jpg
http://i64.tinypic.com/16bknrk.jpg
http://i65.tinypic.com/2cscfi9.jpg

gabricric94x
12-06-2016, 18:36
-- VOTO --

7.0/10

-- TROFEI --

- Platino base: 6.0/10

PREMESSA: grazie al salvataggio condiviso. Platinare una versione e sincronizzare sull’altra vi darà un insta-platino (o 100% se avete i CSC completati). Non dovete installare anche i CSC per ottenere i relativi trofei. Io ho fatto il 93% dei trofei su PS3 poi ho sincronizzato su Vita per limare i 40 minuti lì, siccome mi è risultato più facile, poi ho ripassato il salvataggio su PS3 per platinarlo anche lì.

Ah! TUTTI I MOTORSTORM COMPLETATI!

Attenzione aspiranti Motorstormatori, la difficoltà di RC è a metà tra Pacific Rift e Apocalypse. Un gioco che a tratti può essere bastardo, soprattutto gli ultimi 16 eventi che sbloccherete (ma non ho intenzione di dirvi quali).

Ho trovato la versione Vita più facile della versione PS3 (soprattutto per il trofeo dei 40 minuti).
L’esperienza di gioco potrebbe variare per voi.

Gli unici 2 trofei multigiocatore sono legati al Muretto, estremamente facili da fare da soli (su PS3). Su PS Vita vi serve per forza un amico. Comunque, registrate un tempo schifoso con un secondario e inviate la sfida al vostro principale, andate al Muretto e accettatela, battetela e poi riaccettatela nuovamente da esso (non scadrà) finché otterrete:

- Battere un amico (Cacciatori di fantasmi) e 10 tempi di un amico (Rissa al muretto).
Il giocatore singolo vi vedrà impegnati a sudarvi le medagli e limarvi per bene i tempi per rimanere sotto i requisiti dei 5 trofei più difficili del gioco, oltre che compiere qualche semplice richiesta:
- Arrivare primo, secondo o terzo senza urtare avversari o il bordo pista (Come nuovo);
- Giocare con tutte e 8 le classi in una singola sessione di Parco Giochi (Giocoso);
- Effettuare 2000 punti in una singola derapata (Derapata record);
- Sbloccare 2 veicoli segreti (Una rara ricompensa);
- Ottenere tutte le 3 medaglie in tutti gli eventi del Festival (Scalando nuove altitudini);
- Mantenersi sotto il tempo richiesto per tutte le zone del Festival (e il Festival stesso): qui racchiudo i 5 trofei più difficili del gioco. Monument Valley, Pacific Rift e Apocalpyse richiedono un totale inferiore a 10 minuti ciascuno, mentre Arctic Edge 12 minuti. Vi è pero il trofeo di restare sotto i 40 minuti nel totale di tutti gli eventi del Festival (Campione del radiocomando), e qui richiederà un paio di limate di molti eventi. Vi dirò che ho trovato limare i tempi nella versione Vita estremamente più facile (i comandi sono più comodi, almeno per me). Come detto prima: “L’esperienza di gioco potrebbe variare per voi.”

- Festival Semi-pro: 6.0/10

Questo contenuto ha eventi più difficili del gioco base e tempi più stretti di culo. Data la difficoltà degli eventi, almeno il trofeo di restare sotto il tempo richiesto è “più facile” (scusate la battuta forzata).

- Conquistare tutte le medaglie di Semi-pro (Pilota devoto);
- Completare tutti gli eventi Semi-pro con un tempo inferiore di 12 minuti (Campione Semi-pro).

- Festival Fiera: 6.0/10

Un copia e incolla dei trofei del contenuto soprariportato. Addirittura un pelo più difficile. Armatevi di pazienza pure qui.

- Conquistare tutte le medaglie di Fiera (Pilota perfetto);
- Completare tutti gli eventi Fiera con un tempo inferiore di 17 minuti (Campione Fiera).

Difficoltà complessiva: 6.0/10 - Sono piccole, ma cavoli se sono bastarde!


Li ho platinati anche io, concordo in pieno.. Alcune gare sono davvero snervanti, ma nulla di impossibile! :)

VirtualNight
13-06-2016, 02:22
DIO DEI TROFEI BUGGATI
https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQSYXbuC-RyYery38nuQm4CcQlvJ0ME0qWkdHbhiq_nNCaFgM8L


:spoiler: ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT!:spoiler:
http://cdn.akamai.steamstatic.com/steamcommunity/public/images/avatars/b2/b2808c96aff1483745aead09100ce47ecca14341_full.jpg

Mi devo sfogare!
Annuncio di lavoro!: la Ubisoft cerca una persona in grado di tradurre dall'inglese all'italiano, disponibile anche un posto per un cartografo!

Annotazione 1: tra poco un nuovo Assassin's Creed https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRkDyT_yNF7jByAxAzmNXlP_8Wkioo8F_yXEixkygXKCSx443vuNQ

Annotazione 2: secondo la IRSU (Istituto Ricerca Stronzate Ubisoft), se le lacerazioni alla gola causate da piccole lame nella realtà avessero gli stessi effetti di quelli in AC allora almeno il 37.54% delle persone morte, oggi sarebbero ancora vive

Annotazione 3: qualcuno spieghi alla Ubisoft che le persone non possono attraversare i muri, volare, scomparire; inoltre se un corpo è privo di vita questi non si mette a ballare!

Annotazione 4: Ubisoft casablanca chiude?? facevano i vecchi giochi vero? dovrebbe chiudere la Ubisoft stessa! la Casablanca farebbe sicuramente meglio

Annotazione 5: ma è possibile che la Ubisoft non riesca a fare un singolo multiplayer per bene?? ditemi un solo gioco Ubisoft dal 2013 con un buon reparto online

Annotazione 6: ormai credo che la Ubisoft abbia battuto la EA, quest'ultima si confermava al primo posto nelle cazzate con FIFA ma ormai la ubisoft le mette ovunque dal 2013

Dato di fatto: generalmente giocando a un gioco Ubisoft ti ritrovi davanti ai numerosi glitch e spesso ti chedi: What, The Fuck, is THAT!!...the fuck... what the hell is that??!!


Platino numero 131 Assassin's Creed 4: Black Flag

<table align="center"><tr bgcolor="#000000"><td style="border-color:white;">http://mypst.com.br/media/game/NPWR04633_00/full-trophy_0.png</td><td width="400">Voto gioco: 6/10 (TROPPI glitch, online pessimo)
Difficoltà platino%: 7/10
Platino divertente?: se non fosse della Ubisoft...</td></tr></table>


<table><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul gioco</td></tr><tr><td>Dato che la Ubisoft vuole solo far soldi allora deve creare la trama più lunga possibile in modo da poter prolungare la serie, così ci ritroviamo con una trama del tutto nuova, non si abbandonano le basi ma comunque ci sono svariati cambiamenti che non posso dire per evitare spoiler.
Ora siamo nel 18th secolo, e vestiamo i panni di un pirata che per caso si ritrova nella guerra tra le solite fazioni che già tutti sapete, inoltre viene dato spazio alla navigazione marittima a bordo di una propria nave: credevo che sarebbe stato solo questo ma in realtà si rimane per lo più attaccati allo stile dei predecessori.
Una buona trama, e contemporaneamente eccoci anche nel mondo reale del mondo virtuale all'Abstergo, nel quale si svolge giusto qualche missione di poco conto, come nei predecessori nulla di chè.
Oltre alla modalità in singolo abbiamo la ormai nota modalità multiplayer, io credo che lo abbiano fatto meno complesso rispetto ad AC revelations e AC 3, ma come da protocollo la connessione fa schifo, con continui freeze e disconnessioni, così come le azioni che avvolte non funzionano e la nota IA rotta</td></tr></table>

<table><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul platino</td></tr><tr><td>I trofei della modalità storia sono un po' difficili a causa del 100% di sincronizzazione in tutte le missioni primarie, i problemi sono dati dalle missioni stealth dove ci sono veramente troppi nemici, mai erano così tanti nei predecessori.
Dopo questo serve un'assurda quantità di denaro per potenziare al massimo la propria nave e l'inutile rifugio, così sono stato costretto a fare un noioso farm di 1-2 ore per semplificare il tutto.
Ci sono diversi trofei legati ad azioni e uno relativo a 16 pietre da prendere; come detto prima bisogna potenziare al massimo la propria nave, anche per abbattere le navi leggendarie e qui...



DIO DEI TROFEI BUGGATI

abbattuta l'ultima nave ecco che il trofeo non si sbloccò, ma la mia assurda esperienza coi trofei buggati mi ha donato un'incredibile abilità nel contrastarli, così sono uscito subito dal gioco e fortunatamente la nave era riapparsa come per magia, una volta abbattuta ecco il trofeo.... che brividi, se non avessi avuto la prontezza di uscire dal gioco avrei dovuto riavviarlo tutto!! e 20 ore buttate nel cesso.

Comunque una volta scampato il pericolo ho fatto le cose rimanenti e mi sono buttato nel multiplayer, come sempre il modo più veloce per raggiungere il livello massimo (55 in questo caso) è tramite la nota modalità Branco, ma ho preferito fare per lo più a modo mio giocando online con altre persone, buone prestazioni mi hanno garantito tra i 5K e 10K di punti ogni 10 minuti contro i 6,5K ogni 12 minuti in Branco, tuttavia ho dovuto pagarne le conseguenze in quanto la connessione è terribile (sai che novità!), oltre 3 ore perse in caricamenti e freeze.</td></tr></table>

Tecnal
14-06-2016, 17:10
DIO DEI TROFEI BUGGATI
https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQSYXbuC-RyYery38nuQm4CcQlvJ0ME0qWkdHbhiq_nNCaFgM8L


:spoiler: ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT!:spoiler:
http://cdn.akamai.steamstatic.com/steamcommunity/public/images/avatars/b2/b2808c96aff1483745aead09100ce47ecca14341_full.jpg

Mi devo sfogare!
Annuncio di lavoro!: la Ubisoft cerca una persona in grado di tradurre dall'inglese all'italiano, disponibile anche un posto per un cartografo!

Annotazione 1: tra poco un nuovo Assassin's Creed https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRkDyT_yNF7jByAxAzmNXlP_8Wkioo8F_yXEixkygXKCSx443vuNQ

Annotazione 2: secondo la IRSU (Istituto Ricerca Stronzate Ubisoft), se le lacerazioni alla gola causate da piccole lame nella realtà avessero gli stessi effetti di quelli in AC allora almeno il 37.54% delle persone morte, oggi sarebbero ancora vive

Annotazione 3: qualcuno spieghi alla Ubisoft che le persone non possono attraversare i muri, volare, scomparire; inoltre se un corpo è privo di vita questi non si mette a ballare!

Annotazione 4: Ubisoft casablanca chiude?? facevano i vecchi giochi vero? dovrebbe chiudere la Ubisoft stessa! la Casablanca farebbe sicuramente meglio

Annotazione 5: ma è possibile che la Ubisoft non riesca a fare un singolo multiplayer per bene?? ditemi un solo gioco Ubisoft dal 2013 con un buon reparto online

Annotazione 6: ormai credo che la Ubisoft abbia battuto la EA, quest'ultima si confermava al primo posto nelle cazzate con FIFA ma ormai la ubisoft le mette ovunque dal 2013

Dato di fatto: generalmente giocando a un gioco Ubisoft ti ritrovi davanti ai numerosi glitch e spesso ti chedi: What, The Fuck, is THAT!!...the fuck... what the hell is that??!!


Platino numero 131 Assassin's Creed 4: Black Flag

<table align="center"><tr bgcolor="#000000"><td style="border-color:white;">http://mypst.com.br/media/game/NPWR04633_00/full-trophy_0.png</td><td width="400">Voto gioco: 6/10 (TROPPI glitch, online pessimo)
Difficoltà platino%: 7/10
Platino divertente?: se non fosse della Ubisoft...</td></tr></table>


<table><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul gioco</td></tr><tr><td>Dato che la Ubisoft vuole solo far soldi allora deve creare la trama più lunga possibile in modo da poter prolungare la serie, così ci ritroviamo con una trama del tutto nuova, non si abbandonano le basi ma comunque ci sono svariati cambiamenti che non posso dire per evitare spoiler.
Ora siamo nel 18th secolo, e vestiamo i panni di un pirata che per caso si ritrova nella guerra tra le solite fazioni che già tutti sapete, inoltre viene dato spazio alla navigazione marittima a bordo di una propria nave: credevo che sarebbe stato solo questo ma in realtà si rimane per lo più attaccati allo stile dei predecessori.
Una buona trama, e contemporaneamente eccoci anche nel mondo reale del mondo virtuale all'Abstergo, nel quale si svolge giusto qualche missione di poco conto, come nei predecessori nulla di chè.
Oltre alla modalità in singolo abbiamo la ormai nota modalità multiplayer, io credo che lo abbiano fatto meno complesso rispetto ad AC revelations e AC 3, ma come da protocollo la connessione fa schifo, con continui freeze e disconnessioni, così come le azioni che avvolte non funzionano e la nota IA rotta</td></tr></table>

<table><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul platino</td></tr><tr><td>I trofei della modalità storia sono un po' difficili a causa del 100% di sincronizzazione in tutte le missioni primarie, i problemi sono dati dalle missioni stealth dove ci sono veramente troppi nemici, mai erano così tanti nei predecessori.
Dopo questo serve un'assurda quantità di denaro per potenziare al massimo la propria nave e l'inutile rifugio, così sono stato costretto a fare un noioso farm di 1-2 ore per semplificare il tutto.
Ci sono diversi trofei legati ad azioni e uno relativo a 16 pietre da prendere; come detto prima bisogna potenziare al massimo la propria nave, anche per abbattere le navi leggendarie e qui...



DIO DEI TROFEI BUGGATI

abbattuta l'ultima nave ecco che il trofeo non si sbloccò, ma la mia assurda esperienza coi trofei buggati mi ha donato un'incredibile abilità nel contrastarli, così sono uscito subito dal gioco e fortunatamente la nave era riapparsa come per magia, una volta abbattuta ecco il trofeo.... che brividi, se non avessi avuto la prontezza di uscire dal gioco avrei dovuto riavviarlo tutto!! e 20 ore buttate nel cesso.

Comunque una volta scampato il pericolo ho fatto le cose rimanenti e mi sono buttato nel multiplayer, come sempre il modo più veloce per raggiungere il livello massimo (55 in questo caso) è tramite la nota modalità Branco, ma ho preferito fare per lo più a modo mio giocando online con altre persone, buone prestazioni mi hanno garantito tra i 5K e 10K di punti ogni 10 minuti contro i 6,5K ogni 12 minuti in Branco, tuttavia ho dovuto pagarne le conseguenze in quanto la connessione è terribile (sai che novità!), oltre 3 ore perse in caricamenti e freeze.</td></tr></table>

Lo giocai lo scorso anno, sempre per ps3, ma non mi diede troppe noie.

VirtualNight
14-06-2016, 18:03
Lo giocai lo scorso anno, sempre per ps3, ma non mi diede troppe noie.

Io ho trovato un po' difficili le missioni con obiettivi secondari che ti chiedono di non essere individuato.

Gandalf
14-06-2016, 19:18
Nuovo Platino appena fatto oggi dopo un po di tempo. :asd:


Platino N° 108 Trine 3 Ps4 :nuno

http://www.ashesheart.fr/wp-content/uploads/2016/01/trophees_trine-3_platine-89_trophee.png

Ottimo seguito dei primi due Trine, in questo terzo capitolo l'unica vera novità è il fatto che i personaggi si possono muovere in 3d per lo scenario mentre i primi due Trine erano bidimensionali come stile, il gioco presenta una grtafica molto buona su Ps4 con effetti particellari e un pastello cromatico notevole, peccato però che grafica a parte non sia per nulla diverso e con poche novità rilevanti rispetto agli altri capitoli della serie. Riguardo al trofeo di platino, è regalato perchè per platinarlo bisogna raccogliere i 1000 collezionabili che però sono facili da trovare nei livelli e soprattutto bisogna completare anche le missioni secondarie dei tre personaggi che sono corte e molto semplici anch'esse. Peccato però per la grave mancanza della coop online che era presente in Trine e Trine 2 e qui è stata inspiegabilmente cancellata dagli sviluppatori per lasciare la coop in locale a tre giocatori oppure il singleplayer. :nono:

Come titolo ve lo consiglio sia se volete un platino facilissimo in bacheca e sia se come me avete giocato i precedenti Trine e volete provare il terzo capitolo. ;)

Voto Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 2/10

verorip
15-06-2016, 21:46
http://psnprofiles.com/lib/img/games/85570a/trophies/1Lae98bf.png


Platino 79: One piece: Burning blood
Difficoltà platino: 5/10
Voto gioco personale: 9/10
Voto gioco imparziale 7/10


Premetto che a questo gioco mi sono trovato a dare due voti differenti:

1- É one piece, picchiaduro fatto quasi decente!!!!!! anche solo se c'era una perte della storia mi è piaciuto tantissimo, bellissime le final anche se potevano essere fatte un pò più dettagliate, magari inserire un pò di sangue dato che non ce n'era traccia
2-Gioco molto bello, però manca tutta la storia, il combat system non è malaccio, ma da rivedere lo spostamento, perchè le combo e le sequenze di attacco/contrattacco/difesa sono abbastanza rapide, ma gli spostamenti molto molto lenti, sembra quasi che corrano sul posto, rompendo la dinamicità dei combattimenti. La difficoltà IA è un pò da rivedere, troppo semplice nella storia per poi sfociare in una difficoltà un pò noiosa nella sezione dei ricercati (molte volte mi sono trovato di fronte a combo che io come normale giocatore non potevo fare, per esempio un doppio cambio con attacco-cambio-attacco-cambio-attacco.
Sui trofei ho trovato fastidioso il trofeo dei 100 milioni di berry perchè è una cifra molto alta, contando che per comprare tutto ne bastano la metà, quindi ci si ritrova a farmare gli stessi contratti che davano più berry. Platino non troppo difficile tranne che per qualche contratto, l'online è molto carino, mi piace la modalità ciurma che ti permette di combattere di altri giocatori della stessa ciurma per ottenere più vittorie e portare a casa la stagione (una a settimana).
In definitiva spero in un futuro titolo di questo calibro, ma più vasto e curato, l'idea giusta c'è, finalmente si è usciti dai musou che mi avevano dato la nausea e non rendevano completamente giustizia alla trama (alcuni particolari fighi venivano saltati).

Tecnal
16-06-2016, 02:05
Io ho trovato un po' difficili le missioni con obiettivi secondari che ti chiedono di non essere individuato.

Quelle possono dare un po' di fastidio. Io dovetti provare diverse volte per eliminare le navi leggendarie gemelle.

noumeno87
16-06-2016, 09:12
100% n. (boh!)
Brutal Legend Dlc Hammer of Infinite Fate

Voto Dlc: 6
Difficoltà 100%: 2 (boostando, altrimenti 10 visto che l'online è vuoto!)

Visto che The Witcher mi sta portando via la vita e sono ancora ben lontano dal platino (ci gioco da marzo..) è un po' che non scrivo più niente su queste pagine. Ieri però, grazie agli sconti EA ed a SimoX96 che mi ha fatto tornare la voglia, ho finalmente ripreso in mano Brutal Legend completando i trofei del Dlc.
Non sono un amante dei Dlc ma devo ammettere che quelli come questo, ovvero che aggiungono cose nuove e non che ti danno un pezzo tagliato di storia o personaggi aggiuntivi da sbloccare che invece sono su disco, li posso tollerare. Certo 5€ per quattro mappe online (peraltro una sola davvero ispirata), qualche skin e potenziamento in single player sono spendibili solo da fan sfegatati.

Riprendendo il gioco ho notato quanto questo sia datato sia graficamente che a livello di giocabilità (avevo uno splendido ricordo del titolo in quanto fu uno dei miei primi della gen Ps3) ma compensa con un umorismo unico, ambientazione spettacolare e ottima varietà di generi di gioco (Mixa bene Hack'n'slash, strategiche battaglie tra palchi stile Star/Warcraft, giochi di corse e puzzle alla Angry Birds). Manca parlato in Ita (unica lingua mancante :mad) ma sentire le voci di Jack Black, Ozzy e altri Metal Gods è veramente uno spettacolo!!

Ma torniamo ai trofei. Online li ho presi in una ventina di minuti visto che ho trovato un tizio con il quale boostare, invece quelli offline mi hanno occupato un'ora e mezzo per via della scarsissima quantità di nemici presenti nel postgame da killare con le nuove armi della falciadriudi (si chiama così la macchina?). Ovviamente niente d'impossibile ma la ricerca delle specifiche fazioni è stata davvero lunga

SimoX96
16-06-2016, 15:27
100% n. (boh!)
Brutal Legend Dlc Hammer of Infinite Fate

Voto Dlc: 6
Difficoltà 100%: 2 (boostando, altrimenti 10 visto che l'online è vuoto!)

Visto che The Witcher mi sta portando via la vita e sono ancora ben lontano dal platino (ci gioco da marzo..) è un po' che non scrivo più niente su queste pagine. Ieri però, grazie agli sconti EA ed a SimoX96 che mi ha fatto tornare la voglia, ho finalmente ripreso in mano Brutal Legend completando i trofei del Dlc.
Non sono un amante dei Dlc ma devo ammettere che quelli come questo, ovvero che aggiungono cose nuove e non che ti danno un pezzo tagliato di storia o personaggi aggiuntivi da sbloccare che invece sono su disco, li posso tollerare. Certo 5€ per quattro mappe online (peraltro una sola davvero ispirata), qualche skin e potenziamento in single player sono spendibili solo da fan sfegatati.

Riprendendo il gioco ho notato quanto questo sia datato sia graficamente che a livello di giocabilità (avevo uno splendido ricordo del titolo in quanto fu uno dei miei primi della gen Ps3) ma compensa con un umorismo unico, ambientazione spettacolare e ottima varietà di generi di gioco (Mixa bene Hack'n'slash, strategiche battaglie tra palchi stile Star/Warcraft, giochi di corse e puzzle alla Angry Birds). Manca parlato in Ita (unica lingua mancante :mad) ma sentire le voci di Jack Black, Ozzy e altri Metal Gods è veramente uno spettacolo!!

Ma torniamo ai trofei. Online li ho presi in una ventina di minuti visto che ho trovato un tizio con il quale boostare, invece quelli offline mi hanno occupato un'ora e mezzo per via della scarsissima quantità di nemici presenti nel postgame da killare con le nuove armi della falciadriudi (si chiama così la macchina?). Ovviamente niente d'impossibile ma la ricerca delle specifiche fazioni è stata davvero lunga

Strano, io nel postgame riesco a trovare tranquillamente le unità delle spirali infette nella prima zona dove c'è il deserto e quelle dei Dannati Doom nella giungla e nel posto vicino al mare delle lacrime :mmm

VirtualNight
17-06-2016, 21:43
Meno male che non ci sono modalità online, sennò la Ubi avrebbe fatto i soliti danni.



Platino numero 132 Assassin's Creed Rogue
<table align="center"><tr bgcolor="#000000"><td style="border-color:white;">http://mypst.com.br/media/game/NPWR07220_00/full-trophy_0.png</td><td width="300">Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 2/10
Platino divertente?: Si, per gli esploratori</td></tr></table>


<table><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul gioco</td></tr><tr><td>eccoci con l'esatta fotocopia di AC 4 con qualche aggiunta... già, quindi chi si è stufato del precedente capitolo dovrebbe evitare questo gioco in quanto sebbene presenti una storia molto breve i trofei spingono a fare molte cose esplorando un po' tutto.
Per il resto nulla da aggiungere, direi solo le stesse cose dette per ac 4.
Dato che la Ubi fa le cose al contrario e sempre peggio col progredire di una saga, i comandi per la nave sono un po' scomodi, a ciò si aggiunge la mania della Ubi di impostare un tasto per più comandi.</td></tr></table>

<table width="100%"><tr><td bgcolor="#000000" align="center">Sul platino</td></tr><tr><td>I trofei sono molto facili, ma spingono a visitare ogni luogo, prendere 200 collezionabili e completare alcune missioni secondarie.
Tornano i covi delle bande da ripulire come in AC3 (se ricordo bene), i forti non mancano di certo e inoltre continua la caccia e la pesca ai vari animali.
Non ho proprio nulla da dire alla fine, già l'ho fatto per ac4, quindi chiudo qui.</td></tr></table>


:( purtroppo ora basta rimandare, dato che devo fare il boost di GRFS (tra chissà quando!) il mio limite trofei è scarso così niente più platini fino a che non finisco persona 4 arena.... ma perchè mi faccio sempre del male.

splakkavella
18-06-2016, 04:52
105) Ratchet & Clank

Gioco originale: 9/10 Ad essere onesto non mi ricordo molto del capitolo su PS2, ma ricordo che era molto bello e mi era piaciuto, un sacco di battute e situazioni divertenti, ottimo GP e armi buone.

ReeBot: 8.5/10

ReeBot del primo capitolo, è evidente che hanno puntato sul lato shooter che su quello plattform, comunque gran gioco c'è poco da dire, trama bella, armi fuori di testa ecc... ciò nonostante non raggiunge il massimo per vari motivi, ad esempio non ci sono più i tornei (ok che nel capitolo originale non c'erano però se le mettevano loro non si sarebbero fatti male e noi non ci avrebbero fatto schifo) che avrebbero giovato al gioco, un bel problema è la longevità il gioco si aggirà sulle 5-6 ore un po poco, è vero che il titolo costa meno ma io avrei preferito pagarlo a prezzo pieno e che durasse il doppio, e le modifiche alle armi ci sono ma in modo diveso da quello tradizionale, la cosa più bella dei R&C era che le armi salissero di livello per avere sempre più abilità e subire piccole modifiche estetiche, ora SE non sbaglio le piccolo modifiche estetiche non ci sono più, e le armi quando salgono fanno più danno e basta, le abilità le puoi assegnare manualmente con un materiale (raritanium) ma solo 3 al massimo 4 per arma, insomma preferivo prima, la rigiocabilità c'è ma fino ad un certo punto dopo averlo finito la seconda volta in modalità sfida e aver potenziato tutto al max, che fai?

Platino: 2.5/10

Trofei facili, veloci e sopratutto divertenti. Comunque sia sono i classici della serie raccogliere bolt d'oro ecc... o trofei riguardo la storia e potenziare al max le armi (che è doveroso a prescindere dai trofei), i mancabili sono 4 ma facili, io ovviamente uno l'avevo mancato per sbaglio ovvero quello del trapassatore ho premuto quadrato, per note mortali confermo che i tipi di nemici sono cumulativi. Invece i trofei più difficili sono i due tempi record su hoverboard dopo un po di tentativi si fanno, giusto per imparare bene il tracciato e la strada migliore da percorrere.

LoStraniero91
19-06-2016, 16:01
Platino e 100% #159: Platino

Crysis 3

Genere: Sparatutto in prima persona
Disponibile anche su: Xbox 360, PC
Pubblicatore: Electronic Arts
Sviluppatore: Crytek
Data d’uscita: 19 Febbraio 2013

-- PREMESSA --

A caccia di Cef con l’arco.

-- TRAMA --

Narrata dopo 24 anni gli eventi di Crysis 2, la trama di Crysis 3 ci vedrà nei panni di Prophet, risvegliato nella mente di Alcatraz, il soldato a cui gli aveva dato la tuta prima di suicidarsi. Dopo essere stato liberato dal suo vecchio compagno Psycho da una nave CELL, i due dovranno poi dirigersi ad un rifugio di ribelli in combutta con i CELL. Durante il corso delle vicende, la CELL ha sfruttato l’energia aliena dei Cef per ottenere potere, e Prophet è l’unico in grado di poterli fermare. Questo finché si risveglia il Cef Alpha e si avvicina la “Fase Tre” del piano d’invasione Cef: l’uso di un “wormhole” (perforatore) per distruggere le difese della terra e come “canale di passaggio” delle forze aliene.

-- GIOCO --

Crysis 3 è il quarto capitolo della saga (contando Warhead), e la storia si svolge sempre su una New York devastata dai Cef, nell’anno 2047, per essere precisi. Date le critiche dovute all’estrema linearità del predecessore, le ambientazioni di Crysis 3 sono più aperte e danno possibilità a molti approcci di combattimento.

Protagonista del gioco (e di tutti i Crysis) è la nanotuta (o “esoscheletro”): una armatura da battaglia potenziata, in grado di aumentare le capacità di chi la indossa. La tuta stessa ha diverse modalità di uso, le principali sono “Corazza” e “Occultamento”: in modalità Corazza, la tuta si “indurirà” e ci permetterà di resistere a danni maggiori finché la sua scorta d’energia si esaurirà. La modalità “Occultamento” ci permette di diventare invisibili agli occhi del nemico, i movimenti faranno calare ancora di più l’energia, così come sparare o afferrare oggetti. Oltre a queste due, la tuta ci permette una migliore mobilità, con scatti più duraturi e salti potenziati per afferrare sporgenze poste molto in alto. Infine, la tuta può passare in modalità “Visione”, dove possiamo marcare bersagli o evidenziare oggetti, attivare la nanovisione (visore termico) o violare dispositivi tramite un semplice minigioco. Molte di queste funzioni consumano l’energia della tuta, che si ricaricherà una volta disattivate.
Durante il gioco troveremo dei “moduli di potenziamento”, che possiamo spendere per acquistare nuovi potenziamenti delle funzioni, e migliorarli compiendo determinati requisiti. Si può scegliere fino a 4 potenziamenti e salvare fino a 3 pacchetti modulo.
Nel corso del gioco, avremo occasione di "sovraccaricare" la tuta (evito anticipazioni dicendovi come), e per un breve lasso di tempo avremo energia infinita.

Crysis 3 offre una buona varietà di bocche da fuoco, tra pistole, mitragliatrici, armi fisse, esplosivi, un paio di armi esotiche e armi aliene. Quasi tutte le armi offrono una buona dose di innesti personalizzabili tra silenziatori, sottocanne, caricatori estesi e altre diavolerie. Questi innesti si possono recuperare raccogliendo le armi lasciate dai nemici o trovate dentro le casse armi.

L’arma protagonista del gioco è “l’arco da predatore”, quest’arma che avremo quasi subito ad inizio gioco ci permetterà di usare 4 tipologie di frecce (normali, a frammentazione, elettriche ed esplosive), nonché selezionare la tensione dell’arco per permetterci anche di conficcare i nemici al muro. Solo le frecce normali possono essere recuperate dai cadaveri.

Durante il gioco ci saranno un paio di collezionabili da raccogliere: manifesti, scatole nere, cubodati, voci dell’enciclopedia da scansionare, innesti arma, moduli potenziamento tuta e video da sbloccare.

-- MULTIGIOCATORE --

Crysis 3 offre un multigiocatore competitivo corposo grazie al gran numero di modalità (tra cui anche una variante CELL contro cacciatori), un sistema di livellamento con tantissima roba da sbloccare e sfide da completare. Peccato che l’esperienza multigiocatore è rovinata da un pessimo codice rete, che si traduce spesso in “proiettili a vuoto nonostante siete sicuri al 200% di aver colpito al bersaglio” e morti improvvise, con tanto di visuale morte insensata del vostro decesso. In sostanza, c’è tanta carne al fuoco, ma da un lato è tutta bruciacchiata.

-- TECNICA --

Qui parliamo di CryEngine, ragazzi. Crysis 3 sfoggia un incredibile comparto tecnico per la decennale PS3. Nonostante non giri a pieni 720p, nel complesso è uno spettacolo per gli occhi: oltre all’ottimo inserimento della sfocatura (sia della visuale che degli oggetti), la resa generale è ottima, con l’effettistica particellare di alto livello (l’erba reagisce agli spari) e trame di alto livello. Peccato solo che il prezzo da pagare è una fluidità ballerina in certi frangenti dove l’azione si fa pesante. Crysis 3 rimane giocabile, ma talvolta sembra che ci sia troppa roba a schermo da gestire.

Il comparto audio sfoggia delle buone musiche ma un doppiaggio italiano “solo discreto”.

-- DIFETTI --

Un difetto grave di Crysis 3 è l’estrema brevità della campagna: completabile anche in 5 ore o meno. Come detto prima, il comparto tecnico è eccellente ma soffre per la “macchina” ormai spinta al limite. Il multigiocatore diverte ma ha problemi al codice di rete.

-- CONTENUTI SCARICABILI --

- Isola Perduta: un contenuto scaricabile solo multigiocatore che aggiunge nuove mappe e due nuove modalità (Frenesia e Possesso).

-- CONCLUSIONE --

Crysis 3 è un degno seguito. Sulla carta, non innova il genere o la saga, però c’è maggiore enfasi sulla trama, le nuove aggiunte sono gradite e il comparto tecnico rimane uno dei migliori che si sia mai visti su console. Il “quarto” capitolo (se contiamo Crysis: Warhead) di questa saga è divertente da giocare e bello da vedere. Consigliato agli amanti degli sparatutto.

-- VOTO --

8.0/10

-- TROFEI --

- Platino base: 4.0/10

Crysis 3 è molto più facile e corto rispetto a Crysis 2 (e chi lo ha platinato, sa di cosa parlo). Niente grado massimo o trofei fall… aspettate, leggete in basso nella sezione del CSC.

Un platino che richiederà solo di investire un certo numero di ore nel multigiocatore, perciò andiamo subito ad analizzarlo nel dettaglio. Ricordate che contano solo Partite pubbliche:

- Raggiungere il grado 20 (Stella nascente);
- Completare una partita su ogni mappa di New York (Festa di quartiere);
- Ottenere 25 uccisioni con il Pinger (Missione GoldPinger);
- Eseguire un’uccisione con arma primaria, secondaria ed esplosiva senza morire (Smutandato): di sicuro il trofeo più difficile del multi, ma se lo fate con amici (in Isola perduta), sarà una quisquilia;
- Uccidere 10 cacciatori come soldato CELL (Io vedo la gente occultata);
- Completare 25 sfide uniche (Ti spiacerebbe…): queste sfide vengono scelte a caso, avete 4 diversi tipi di sfide alla volta.

Passiamo al singolo, corto e facile, purtroppo ha 2 trofei fallati:

- Sbloccare tutti gli innesti delle armi (Pronto a tutto) e sbloccare e potenziare al massimo tutti i potenziamenti della nanotuta (Ben messo): molta gente segnala questi trofei come fallati. Il primo è fallato perché, una volta raccolta l’arma, dovete esaminarla ed equipaggiare l’innesto appena raccolto affinché conti per il trofeo. Il secondo, invece, è fallato nel senso che, se raccogliete un modulo ma poi morite senza arrivare al punto di controllo, quel modulo non potrà essere più raccolto… per fortuna potete usare seleziona capitolo per riprenderlo. Meglio prevenire…
- Completare la campagna a Supersoldato (Professione supereroe);
- Uccidere 10 nemici con ogni tipo di freccia (I professionisti usano l’arco!);
- Recuperare tutte le informazioni CELL (i collezionabili) (Intercettazione);
- Uccidere 10 nemici con un solo sovraccarico (Guerriero post-umano);
- Conficcare una freccia nel ginocchio di un soldato CELL (Una freccia nel ginocchio!): questo è un chiaro omaggio a Skyrim;
- Il resto dei trofei non merita particolare menzione.

- CSC: Isola Perduta: 5.0/10

Un CSC solo multigiocatore con una serie di trofei estremamente rognosi se volete conseguirli per conto proprio. Il mio consiglio è questo: siccome nessuno calcola le mappe CSC, reclutate 5 amici e sbrigatevi in fretta questa vostra avventura trofeistica:

- I trofei richiedono di effettuare uccisioni in un determinato modo (con un remo o con un palo), ottenere due uccisioni in Frenesia con ogni arma (Eclettico), completare una partita su tutte le mappe (Vorrei che fossi qui) e… un trofeo molto carino che vi farà dannare: Spazzati via. Questo trofeo richiede di uccidere tutta la squadra nemica a 60 secondi dall’attivazione del radar in Passaggio (una mappa del gioco). Il problema che questo trofeo mi si è sbloccato in modo casuale uccidendo un solo nemico, mentre agli altri miei compagni non si è sbloccato anche uccidendo l’intera squadra: ore e ore di tentativi. Bene, reminiscenze di Crysis 2.

Tempo di completamento: 25 - 30 ore
Difficoltà complessiva: 4.5/10 - Non vi servirà una nanotuta per questo platino/100%!

-- RINGRAZIAMENTI --

Codesti soldati in nanotuta meritano elogi particolari, soprattutto per "Isola perduta" e le sue mille rogne: APCGrayLocked (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwj3ipfbnrTNAhXKVxQKHeNaC40QFggeMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2FAPCGrayLocked&usg=AFQjCNFaiFHW1361xdt5OEtpTdpVH0MQhA&sig2=GqJL6x5dmUuYkfaUTQ8bKQ), big1406, CavAMa3strO (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwj-vMSun7TNAhUHxxQKHRlqBRIQFggcMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2FCavAMa3strO&usg=AFQjCNGtzZem8Mz7pTz1ftwpIBpQ0rEE8A&sig2=ZRMGpYe5jzEAw5Mkqlegug&bvm=bv.124817099,d.d24), Lucantoo (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=1&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwiA9OTUn7TNAhVEtxQKHe7qBaEQFggcMAA&url=http%3A%2F%2Fpsnprofiles.com%2FLucantoo&usg=AFQjCNGOTGGvp6Kl8ttD8yXTJ0AqlY0NGQ&sig2=YuU8XT-FJcY0HmI25N0mYg&bvm=bv.124817099,d.d24) e Blackdiamond_27_.

http://i63.tinypic.com/jhr9q8.jpg
http://i64.tinypic.com/3994h.jpg

Gandalf
19-06-2016, 18:13
Platino n° 109 The Wolf Among Us :nuno

http://i.imgur.com/cWboJP6.jpg

Wolf Among Us è un avventura grafica investigativa della Telltale in cui impersoneremo un licantropo di nome Bigby (lo sceriffo di un quartiere di New York invisibile agli esseri umani e in cui abitano i vari personaggi delle favole) che deve investigare su degli omicidi commessi da un presunto serial killer dei personaggi delle fiabe.

A differenza di Tales from Borderlands e The Walking Dead Stagione 1 in quest'avventura grafica l'esplorazione è molto ridotta e sono presenti molti dialoghi tra i personaggi e l'azione è ridotta solo agli ultimi due capitoli tra i 5 disponibili. La trama è un prequel del fumetto della DC comics Fable ed è comprensibilissima a chi non ha mai letto il fumetto, oltretutto l'ambientazione del gioco è molto affascinante e alcuni scorci in Cell Shading di New York sono veramente bellissimi. Riguardo al trofeo di platino si può dire che è la solita avventura grafica Telltale ovvero con trofei legati ai vari capitoli e sotto capitoli della storia più i collezionabili da scoprire che in realtà sono caselle di un database delle favole presenti nel gioco e sbloccabili attraverso varie scelte o oggetti da esaminare nello scenario. Insomma un platino relativamente semplice e poco impegnativo ma di un titolo che mi ha molto colpito sia per la bellissima ambientazione che per la trama, veramente ben narrata ed originale. Vi consiglio di giocarlo assolutamente su Pa3 Ps4 o PsVita perchè merita anche se personalmente continuo a preferire The Walking Dead, forse perchè mi ha trasmesso più emozioni.

Voto Gioco: 8/10

Difficoltà Platino 2/10

LoStraniero91
24-06-2016, 17:19
Platino #160: 100% Clear

Crash Time 4: The Syndicate
Alarm für Cobra 11: Das Syndicate

Genere: Gioco di guida d’azione
Disponibile anche su: Xbox 360, PC
Pubblicatore: dtp entertainment
Sviluppatore: Synetic
Data d’uscita: 29 Novembre 2010

-- PREMESSA --

Viel Spaß in Deutschland! (Tanto divertimento in Germania!)

-- TRAMA --

Ispirato alla serie poliziesca tedesca “Alarm für Cobra 11 - Die Autobahnpolizei” (Squadra Speciale Cobra 11 in Italia), Crash Time 4 (titolo fuorviante per coloro che non sanno a cosa si riferisca il gioco) ci vedrà nei panni degli agenti Ben Jäger e Semir Gerkhan, sulle tracce di un’organizzazione criminale chiamata “Il Sindacato”. Scontatissimo dire che lo scopo dei due piedipiatti sarà quello di fermare tale organizzazione e mettere al fresco tutti i suoi componenti.

-- GIOCO --

Crash Time 4 è un gioco di guida con una forte componente “d’azione” (se così posso dire) e con due mappe (la città e l’autostrada) aperte e liberamente esplorabili (anche se davvero striminzite), ispirate alla città di Cologne. Durante la pattuglia, i casi ci verranno segnalati via radio, e noi potremmo decidere se rispondere o “rifiutare” (così però non andremo avanti nel gioco).

Le missioni ci verranno affidate solo se riusciremo a compiere altre sottomissioni per spostare il bilanciamento della barra “di divisione” (termine che ho coniato io) fino al punto in cui sbloccheremo il prossimo caso. Che significa? Nel nostro tempo libero, potremo ottenere più informazioni inerenti al Sindacato se ingaggeremo degli informatori (a cui dovremmo espletare la solita missioncina), installando telecamere nei punti indicati o se scopriremo i nascondigli indicati con delle lenti rosse sulla minimappa. Talvolta capiterà di ricevere delle chiamate di soccorso, e accettandole, possiamo arrestare più membri dell’organizzazione.

Ci sono 3 modi per arrestare il manigoldo di turno: possiamo bloccarlo per 5 secondi dopo aver effettuato alla sua auto la classica “manovra P.I.T.”, distruggerli l’auto o sparargli contro 10 volte. In un modo o nell’altro, i catturati andranno a finire in custodia, e ogni tanto dobbiamo scortare il trasporto detenuti (massimo 3 alla volta) prima che qualche borioso avvocato riesca a scagionare il cattivone, lasciandoci con l’amaro in bocca.
Non solo azione, ma anche gare. Sì, Crash Time 4 ci permetterà di partecipare a dei campionati per sbloccare altri veicoli (o proseguire nella trama).

Il parco veicoli del gioco è abbastanza vario, ma le auto sono tutte PRIVE DI LICENZA. Scorgeremo BMW, Porche, Ford e quant’altro, ma senza uno straccio di marchio e con nomi inventati di sana pianta. Tra l’altro, ogni veicolo è dotato del turbo (anche un pesantissimo autocarro), che si ricaricherà se non usato.

Dopo che la trama vi ha “deliziato”, potete gareggiare liberamente in singolo in qualsiasi pista/veicolo sbloccati con tutte le impostazioni che volete.

-- MULTIGIOCATORE --

Il Sindacato vi offre la possibilità di gareggiare fino ad un massimo di 4 giocatori su schermo condiviso o in rete con altri 8 malviventi come voi!

-- TECNICA --

Ach so! Il Sindacato non fa una bella impressione sul lato tecnico. Modelli dei veicoli solo discreti, il resto sembra uscito da un gioco PS2 che si sono dimenticati di pubblicare a tempo debito: i riflessi sulla carrozzeria ci sono, ma a bassa risoluzione. Ben e Semir sembrano dei ritagliati di cartone a cui hanno messo dei fermacampioni per muovere le braccia. I livelli sono infarciti di strappi e rallentamenti, ma il vero fiore all’occhiello è la comparsa improvvisa di lampioni, auto e dello scenario di fronte a voi. C’è una sorta di effetto carino dove la rifrazione della luce del sole, in qualche modo, crea i riflessi dell’ambiente circostante.

Stendiamo un velo pietoso sul sonoro: le musiche forzatamente rock sono una più brutta dell’altra e il doppiaggio in inglese è semplicemente ridicolo (impostate la lingua in tedesco e ascoltatevi le voci originali di Ben e Semir).

Il gioco supporta la musica personalizzata tramite XMB (ed è solo un bene)!

-- DIFETTI --

Penso che non ci voglia molto a capirlo: tra la piattezza delle missioni, la brevità della trama (banale e scontata), il comparto tecnico arcaico e una fisica ballerina e non sempre all’altezza, i difetti sono proprio lì, in bella mostra.

-- CONCLUSIONE --

Nonostante le sue grosse lacune a livello tecnico e di gioco, Crash Time 4 è un gioco che si “salva sul traguardo della media” proprio perché risulta giocabile e in qualche modo, divertente. Se non volete proseguire nella trama, potete fare casino. Tuttavia, è un gioco che non consiglierei nemmeno a un fanatico di Cobra 11, perché ha ben poco da vedere con la serie!

-- VOTO --

5.5/10

-- TROFEI --

- Platino base: 3.0/10

Se cercate un platino facile, siete a cavallo (o sul sedile). Vorrei comunque farvi notare una cosa: la Synetic ha una brutta abitudine di copiare e incollare la maggior parte degli obiettivi/trofei su ogni nuovo capitolo del gioco. Ebbene? La lista è al 50% tale e quale a quella del primo Crash Time per Xbox 360, uscito nel 2006 (e di conseguenza, del 2° e del 3°). Gut!
Togliamoci di mezzo la parte più stupida dell’offerta trofeistica. Il multigiocatore! Tre trofei in croce, che tradotto sarebbe “il multi più veloce di sempre”:

- Basterà vincere una partita in “partita mortale” senza venire distrutto per sbloccare questi 3 trofei che non vi perdonerete mai (First Online Victory), (Unlimited Health), (God Mode). 5 minuti se contiamo il tempo passato in sala e i caricamenti.

Ora all'“Einzelspieler” (giocatore singolo). Pane per i vostri denti tedeschi e automobilistici:
- Finire la storia (By all Means);
- Ottenere il 100% di completamento (Vision becomes Truth);
- Sbloccare tutti i veicoli (Garage Owner) e i tracciati (Track Owner), e poi guidare tutti i veicoli (Test Driver) e su tutti i tracciati (Track Tester);
- Vincere 50 gare (Pro);
- Percorrere 1.000 chilometri (Pilgrim);
- Distruggere 10 “nemici” (Hotshot): questo trofeo può essere problematico. Potete ottenerlo in multigiocatore distruggendo 10 volte l’avversario (come ho fatto io) o in singolo, distruggendo 10 membri del Sindacato. Il problema che non sempre si sblocca nel modo sperato.

Tempo di completamento: 20 ore
Difficoltà complessiva: 3.0/10 - Se tutti i multi fossero così!

-- RINGRAZIAMENTI --

Al collega LanceTheSpartan (http://psnprofiles.com/LanceTheSpartan) per esserci lasciato spingere giù da un grattacielo.

http://i66.tinypic.com/2yx0j09.jpg
http://i67.tinypic.com/2gv985t.jpg

LoStraniero91
07-07-2016, 11:12
Platino #161 e 100%: Boss

Saints Row: The Third

Genere: Gioco d’azione a mondo aperto
Disponibile anche su: Xbox 360, PC
Pubblicatore: THQ
Sviluppatore: Volition
Data d’uscita: 18 Novembre 2011

-- PREMESSA --

Santo o peccatore?

-- TRAMA --

3 anni dopo gli eventi di Saints Row 2 con la distruzione della Ultor, i Saints sono diventati un fenomeno mediatico grazie ai loro prodotti e le pubblicità. Nonostante ciò, continuano la loro attività criminale rapinando una banca… il che però non va come sperato e il protagonista, insieme ad altre vecchie conoscenze (Shaundi e Johnnny Gat) vengono arrestati. La cauzione viene pagata da un belga chiamato Philippe Loren, capo dei Syndicate, una grossa organizzazione di Steelport, che “propone” ai Saints di cedergli almeno ¾ del dominio di Stilwater altrimenti li ucciderà. Ovviamente, la condizione non viene accettata e di tutta risposta succede il finimondo. Il conto in banca dei Saints viene ripulito e si riparte daccapo. Lo scopo sarà quello di ottenere potere e rispetto nella città di Steelport, sbarazzandosi delle bande rivali che controllano il territorio.

-- GIOCO --

Nel lontano 2006, uscì il primo capitolo di Saints Row, e per coloro che l’hanno giocato, ne hanno trovato un piacevole clone di GTA a tema “malavitoso americano”. Avanzate il calendario di 2 anni, con Saints Row 2, e già noterete un EVIDENTE cambiamento dello stile di gioco: più frivolo e folle. The Third stravolge completamente ciò che era il primo capitolo (ma non in senso negativo).

L’impostazione di The Third è quella di un classico gioco alla GTA. All’inizio ci verrà chiesto di creare un personaggio e le possibilità offerte dal gioco sono tantissime e alcune fuori di testa: oltre alla consueta modifica del sesso, la razza e il fisico, possiamo anche “esagerare” e creare personaggi estremamente obesi, oppure donne con il “pene” (giusto per farvi capire di che razza di gioco parliamo) o addirittura scegliere un colore della pelle tipo “Hulk” o “Dr. Manhattan”. Tanto, se dopo il personaggio non vi aggrada, è possibile sottoporsi a chirurgia estetica in uno dei centri sparsi nella mappa.

Steelport, la città dove è ambientato il gioco, è piena di attività, oltre alle solite missioni principali, attivabili tramite cellulare. Le missioni secondarie sono tutte attività dove lo scopo è spegnere il cervello e lasciarsi andare alla completa spensieratezza: che ne dite di "Frode assicurativa"? Una modalità dove dobbiamo buttarci addosso ai veicoli in movimento per fare soldi. O di “Palla di fuoco”? Dove guidiamo un quad in fiamme, investendo le persone e scontrandoci contro veicoli lungo un percorso prestabilito. Abbiamo anche “Pappone” ed “Escort”: tra prostitute e celebrità, chi volete proteggere? L’apice si tocca con la modalità “Genki Super Ethical Reality Climax”: una sorta di spettacolo minigioco dove dobbiamo uccidere “mascotte”, sparando cartelli (occhio a non colpire il panda, NON È ETICO), lungo un percorso irto di trappole e contro il tempo, mentre si guadagna denaro. Questo gioco non è per gente seria!

Il compimento di missioni, l’acquisto di proprietà, il completamento di sfide o altre azioni come l’uccisione di nemici ci farà guadagnare rispetto, che è un fattore molto importante, in quanto ci permette di sbloccare nuovi potenziamenti ed elementi di personalizzazione. Dal menu “Potenzia”, è possibile acquistare migliorie di ogni tipo, che vanno da ottenere compagni che ci daranno man forte nei combattimenti, ad aumentare salute, munizioni, rispetto guadagnato e tanto altro.

La conquista del territorio è un altro punto chiave: completando le missioni secondarie, soffocando le attività delle bande e acquistando proprietà, espanderemo il dominio dei Saints in quell’area lì, arrivando anche ad eliminare completamente la banda rivale e generando più introiti. Le bande sono 3: i Morningstar (eleganti e ricchissimi), i Decker (maniaci dell’informatica) e i Luchadores (lottatori messicani).

Steelport è una città discretamente caratterizzata, con un buon numero di punti d’interesse, interamente esplorabile a bordo di una grande varietà di veicoli (e di stranezze). Non vorrei rovinarvi troppo la sorpresa, però alcune armi e veicoli sono fin troppo sopra le righe: abbiamo la “Genki-Catapulta, un cannone in grado di aspirare e lanciare pedoni (e volendo, anche voi), poi c’è un’arma che spara piovre canterine e induce i nemici a ballare, la possibilità di prendere scudi umani e lanciarli addosso nemici od oggetti, un’originale metodo di furto veicoli "Bo-Duke-En" (ci tufferemo da dentro il parabrezza) o mosse di combattimento bandite da qualsiasi regolamento. Ho forse dimenticato qualcosa?

-- MULTIGIOCATORE --

The Third fa a meno della componente competitiva dei primi 2 capitoli, lasciando intatta la cooperativa. Qualsiasi missione o attività può essere completata in coop. Se giocate come ospite, il gioco tiene comunque tutti i vostri potenziamenti e veicoli salvati.

-- TECNICA --

Saints Row: The Third non brilla di certo nel comparto tecnico. Nonostante gli evidenti miglioramenti, la grafica è abbastanza sfocata e alcuni dettagli sono un po’ sciatti e sbiaditi. Ci sono gradevoli effetti come la sfocatura di movimento e i riflessi delle luci quando piove. Inoltre il gioco ha alcuni cali, ma in generale, non da pregiudicare la giocabilità.

Il sonoro vanta buone voci (il protagonista può averne 3 per sesso) e ben 8 stazioni radio a tema: da hip-hop agli anni 80, passando per la classica fino alla musica tecno. Esiste la possibilità di creare una propria lista di brani personalizzata con i singoli brani del gioco, ma niente musica personale dalla XMB.

-- DIFETTI --

L’offerta ludica è altissima, il problema di Saints Row: The Third è l’estrema pazzia, che potrebbe non piacere alle persone che cercano un gioco serio. Manca un sistema di copertura e l’IA non brilla d’intelligenza. Ogni tanto ha qualche magagna, ma nulla di disastroso.

-- CONCLUSIONE --

Saints Row: The Third non è per gente seriosa o per deboli di cuore. Il grado di follia raggiunto tocca livelli allarmanti. Ci troviamo di fronte ad un gioco capace davvero di farvi strappare una risata più di un’occasione, forte di missioni fuori di testa, tante cose da fare, armi e veicoli assurdi e una personalizzazione vasta e ben fatta. Un buon seguito, e perciò, consigliatissimo!

-- VOTO --

8.0/10

-- CONTENUTI SCARICABILI --

- Genkibowl VII: il “Genki Super Ethical Reality Climax” si espande con nuovi giochi ancora più pazzi! Che ne dite di rotolare su un gomitolo stile “Katamari” e creare il bordello per le strade? Oppure vi va di volare con un costume da panda lungo degli anelli, facendo a pezzi mascotte con la motosega? Abbiamo rotto il termometro della follia, qui!

- Gangster nello spazio: un’irascibile regista vi scrittura nella sua pellicola “Gangster nello spazio”, dove dobbiamo affrontare una minaccia aliena insieme ad una comparsa chiamata Jenny Jaros. Non manca nulla: pistole laser, astronavi, incazzature e un pizzico d’improvvisazione che non guasta mai!

- Piccoli problemi di cloni: Johnny Gat (nel gioco chiamato Tag) è stato clonato da un fanatico sin troppo secchione, ma non è più lo stesso e sta creando il panico a Steelport. Inutile dire che i Saints lo vogliono calmare, riportandolo tra di loro. Non sarà una cosa facile, dato che ci sarà tutto il corpo di polizia di Steelport addosso!

Il resto dei contenuti scaricabili sono una serie di pacchetti che aggiungono vestiario, amici da chiamare, armi e veicoli.

-- TROFEI --

- Platino base: 3.5/10

Rispetto ai precedenti capitoli (parlo di Xbox 360, dove hanno gli obiettivi, siccome The Third è il primo Saints con i trofei su PS3) è molto, ma molto più facile da platinare. Siccome si sono sbarazzati del multigiocatore e hanno tolto anche i trofei della coop (non ci sono trofei obbligatori della coop come nel 2), è un platino al 100% in giocatore singolo… o forse 99.99%? Perché c’è un SOLO TROFEO che richiede una connessione, ed è quello di caricare un personaggio creato (Nel bel mezzo). Non richiede nemmeno il passi multigiocatore. Pochi minuti e sarà vostro.

Tutto il resto viene dal giocatore singolo: dobbiamo finire la campagna e tutte le attività secondarie, trovare tutti i collezionabili (L’anima della festa) e conquistare tutta Steelport (Luci della città). Salti e acrobazie aeree non sono richiesti per il platino.

Da tenere d’occhio due trofei mancabili, quello di completare tutte le sfide (Sei il mio eroe!) e quello di completare tutti i furti veicolo (Dirottamento): verso la metà del gioco, appariranno dei reparti speciali chiamati STAG, una sfida e un furto veicolo sono legati a questi. La sfida in questione è “uccidere 25 commando”, mentre il veicolo che dobbiamo recuperare è un “N-Enforcer”. A fine gioco, (STAI ZITTO CARDILORD PERCHÉ STAI SPIFFERANDO ANCHE TROPPO) se non avrete completato queste due richieste, siete obbligati a farlo in coop con qualcuno. Sempre per le sfide, quelle inerenti alle bande risulteranno difficili se le elimineremo tutte da Steelport.

Vi sono due trofei mancabili legati alla storia: bisognerà completare l'Atto 1 in un modo o nell'altro. La missione in questione si chiama "Il Problema Belga", e alla fine avremo due scelte. Fatta una, ricaricate e prendete l'altra.

Dulcis in fundo, abbiamo un trofeo di giocare per 30 ore (Tra la terza e la 30).

- Genkibowl VII: 1.5/10

Un CSC veloce, le attività sono tutte rigiocabili se mancheremo qualcosa. Ogni trofeo è legato al proprio minigioco: tra gettare in acqua mascotte, uccidere tutte quelle sui tetti e causare danni per 150.000$, i vostri neuroni si squaglieranno per l’epicità! Ah, una volta finito questo c’è un bell’argento (Campione Genkibowl).

- Gangster nello spazio: 2.0/10

Veloce ma pieno di mancabili. Per fortuna, finite le sole 3 missioni, potete rigiocarle per ritentare. Questi trofei mancabili sono legati ad ottenere un tot di uccisioni con delle armi, uccidere 15 operatori o distruggere le 20 navicelle durante l’inseguimento. Ci sono anche 6 collezionabili facili da prendere in una missione.

- Piccoli problemi di cloni: 2.0/10

Ancora mancabili, resta comunque semplice da completare. Persino qua ci sono trofei legati a uccidere con determinate armi. Un trofeo in particolare, che potrebbe essere anche il più difficile dell’intera lista, è quello di proteggere Johnny Tag senza che perda un singolo filo di vita (The Johnnyguard): nonostante venga incessantemente bombardato da elicotteri e carri, è duro come una roccia e vi lascia molto margine di errore. Potete sempre ricaricare il punto di controllo o rigiocare le missioni una volta finite tutte.

Tempo di completamento: 30 - 40 ore
Difficoltà complessiva: 3.0/10 - Steelport vi aspetta!

http://i68.tinypic.com/w0okxt.jpg
http://i68.tinypic.com/1znr1u8.jpg

Gandalf
10-07-2016, 02:03
Platino N° 110 Metro Last Light Redux :nuno

http://psnprofiles.com/lib/img/games/64a084/trophies/1L82d470.png

Seguito dell'ottimo Metro 2033 Redux nel quale impersoneremo Artyom, un sopravvissuto ad un olocausto nucleare che si ritrova a vivere come tanti altri nella metropolitana di Mosca e a lottare per sopravvivere in un mondo ancora contaminato da radiazioni letali e da varie creature molto pericolose . In questo capitolo il lavoro di rimasterizzazione è di buon livello ma inferiore all'ottima Remastered del 2033. Qui semplicemente sono stati aggiunti nuovi effetti particellari e le luci sono state migliorate. Purtroppo L'ia anche a livello di difficoltà difficile presenta alcune lacune e si può attraversare intere aree anche dove possiamo essere comunque visti senza che le guardie notino la nostra presenza.

Riguardo invece i trofei posso dire che è un platino facilotto ma leggermente più difficile di quello del 2033 Redux per via dei livelli delle missioni dlc e che sono abbastanza varie e con personaggi inediti oppure sono pezzi di storia di Last Light visti da personaggi che aiutano il protagonista Artyom, per fortuna che per il livello Torre è presente un glitch non ancora fixato in cui si possono evitare totalmente i combattimenti e completare il livello in neanche 5 minuti d'orologio. :D Per il resto i collezionabili sono pochi e facili da trovare e si deve per forza completare il gioco due volte per sbloccare entrambi i finali che però sono molto simili alla fine. Titolo che consiglio di giocare specialmente su Ps4 visto comunque il buon lavoro svolto anche se inferiore al predecessore ed un platino abbastanza semplice da ottenere. ;)

Voto Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino 3/10 con il Glitch della Torre 6/10 Non utilizzando il glitch

splakkavella
12-07-2016, 02:30
A breve riscriverò piano piano tutti i commenti dei giochi più recenti da me platinati (solo quelli di ps4), magari con un commento PERSONALE migliore da non confondere con recensione o simile per carità (non ne ho lontanamente voglia o intenzione).

LoStraniero91
12-07-2016, 10:20
Platino #162 e 100%: Trofeo di platino

Tom Clancy’s Ghost Recon: Future Soldier

Genere: Sparatutto tattico in terza persona
Disponibile anche su: Xbox 360, PC
Pubblicatore: Ubisoft
Sviluppatore: Red Storm Enternaiment, Ubisoft Paris & Ubisoft Romania
Data d’uscita: 24 Maggio 2012

-- PREMESSA --

Fantasmi ad alta tecnologia

-- TRAMA --

La trama si svolge nell’anno 2024, inizia con la scoperta di un traffico d’armi illegali in Nicaragua, una squadra “Ghost” è stata mandata ad investigare. Sul convoglio, la squadra scopre che c’era una bomba pronta a detonare e uccide tutti i membri. Affidano la missione di rintracciare la fonte della bomba ad un’altra squadra Ghost, nome in codice “Hunter”, composta da 4 soldati: Kozak, Pepper, Thirty e Ghost Lead. Si viene a sapere poi che di mezzo c’è una cellula terroristica: la Raven’s Rock, composta da vari capi che intendono rovesciare il governo Russo. Oltre al salvataggio di VIP importanti, la squadra Hunter deve eliminare tutti i membri di questa organizzazione terrorista e far fronte a quello che potrebbe essere un pericoloso “colpo di stato”.

-- GIOCO --

“Ghost: nella tradizione popolare un fantasma è la manifestazione di un morto. Rimasto per vendicare, aiutare o punire i vivi.”

Ghost Recon è una serie ormai longeva e nota, che ha tentato di cambiare con i suoi capitoli successivi. I primi giochi erano rigorosamente dei tattici in prima persona, dove non era concesso molto margine d’errore, ma da “Ghost Recon 2” si è optato di trasformarlo in un “tattico in terza persona”, scelta mantenutasi per tutti i seguiti.

Future Soldier è prettamente uno sparatutto tattico, che fa largo uso di coperture per affrontare le sparatorie, dove le opzioni tattiche sono state ridotte rispetto ai giochi precedenti. Tuttavia, lo snellimento della formula rende il gioco più veloce e meno ragionato.

Nella campagna, composta da 12 missioni, dopo il consueto video informativo, abbiamo la possibilità di gestire l’armamentario da usare, ed è qui che Future Soldier mostra i muscoli: le armi e i relativi accessori vengono sbloccati completando le missioni, ottenendo valutazioni Ghost alte (sono punti che vengono assegnati compiendo uccisioni sincronizzate, furtive o mantenendo un basso numero di vittime civili) e finendo le “sfide tattiche e le sfide arma”. Ogni arma del gioco può essere personalizzata con un gran numero di pezzi e mimetiche: verrà visualizzato uno spaccato dell’arma, e noi possiamo selezionare un singolo componente e cambiarlo con quelli predefiniti/sbloccati tra mirini, bocche, grilletti, binari e una (quasi) infinità di altri innesti. La modifica dei pezzi cambia le caratteristiche dell’arma, suddivise per “potenza, controllo, gittata e praticità”, e possiamo sempre collaudare le nostre modifiche nel poligono di tiro, accessibile dal menu personalizzazione.

Cosa sarebbe il futuro senza l’uso di gingilli tecnologici da qualche milione di dollari? Ogni Ghost è dotato di una mimetica ottica che si attiva da abbassati/proni o stando fermi in piedi. Questa mimetica non ci rende “completamente invisibili” ma è ottima per aggirare i nemici stando a debita distanza. Tra l’altro, avremo quasi sempre a disposizione un fido drone, per identificare i nemici dall’alto, sabotare macchinari con l’impulso sonico (se tocca a terra, si può trasformare in una macchinina) e coordinare meglio le operazioni. Non mancano visori notturni o magnetici (questi permettono di vedere nemici anche attraverso le pareti). Dulcis in fundo, ma non ho intenzione di spifferare troppo, in una missione possiamo usare un “Warhound”, dico solo “Metal Gear in miniatura” e magari capirete senza ulteriori suggerimenti.

Nel gioco non si possono impartire direttamente ordini alla squadra come raggiungere una posizione o aggirare un edificio, però l’IA si dimostra sufficientemente utile. Marcando i nemici, loro se ne occupano senza problemi, non possono mai morire e vi vengono a rianimare se siete a terra (tranne ad Élite che si schiatta e basta). Inoltre, non possono mai venire scoperti anche se stanno di fronte al nemico. Comunque, anche con l’IA si possono fare i tiri sincronizzati: sono tiri in cui, marcando bersagli non allertati, l’IA si posizionerà in modo da avere una linea di tiro sicura. Una volta marcati 4 e mirando noi ad un nemico, comparirà una linea e il mirino si sposterà da solo insieme al nemico. Quando tutti saranno pronti, sparando e uccidendo, l’IA farà lo stesso, eliminando in coordinazione le minacce.

Un’altra modalità di gioco è “Guerriglia”. Una modalità ad ondate dove dobbiamo difendere il nostro QG prima che il nemico se ne impadronisca. Ogni 10 ondate, per raggiungere il QG possiamo usare un approccio furtivo… o fregarcene e sparando alla Rambo. Ad ogni ondate consecutive ci verranno sbloccati delle “sequenze ondate”, cioè dei bonus come un radar, invisibilità o attacchi aerei per aiutarci ad affrontare meglio la situazione. Ad ogni ondata conclusa, verranno rilasciate sul posto casse d’armi e d’accessori, per rifornirci. Una modalità divertente in coop, ma ormai inserita quasi ovunque in questo genere di giochi.

-- MULTIGIOCATORE --

La campagna può essere giocata in cooperativa fino a 4 giocatori (plausibile, siccome è il numero massimo della squadra) così come la modalità Guerriglia (anche a schermo condiviso). Nel multigiocatore duro e crudo, invece, abbiamo diverse modalità a squadre come attaccare/difendere obiettivi, piazzare la bomba nel QG nemico e una modalità “senza punti di rinascita” chiamata “Assedio”. Nel multi è possibile sfidare gli amici, lanciando sfide inerenti a uccisioni, assistenze ed altre azioni, che una volta battute, possono essere rilanciate (qui vi sono due trofei rognosissimi).
Possiamo creare una “Squadra” (per competizioni squadra contro squadra), che tradotto sarebbero come le “partite tra bande”. Possiamo scegliere il nome, il motto e invitare i membri. Sempre da questo menu, è possibile creare partite ed entrare nelle “stanze”. Ciò permette di sbarazzarsi degli intrusi.
Giocando, si guadagna esperienza, che sblocca “crediti” da spendere sui 3 personaggi base: Fuciliere, Geniere e Scout. Persino qui vi è la fantastica personalizzazione delle armi trovata nel singolo, però alcuni “componenti” sono sbloccati “scegliendoli” dopo un passaggio di livello: se vogliamo uno, dobbiamo rinunciare all’altro. Il codice di rete è stabile, ma la più grande PALLA è che servono BEN 8 GIOCATORI PER INIZIARE QUALSIASI PARTITA PUBBLICA! CHE MASOCHISMO!

-- TECNICA --

Future Soldier usa il motore grafico YETI. Ci troviamo di fronte ad un gioco che ha alti e bassi. Stupisce la vastità delle ambientazioni, alcuni effetti e la realizzazione dei personaggi. Un po’ di meno sono alcune trame slavate e qualche sporadico rallentamento nelle fasi più concitate (soprattutto in Guerriglia a schermo condiviso).

Il sonoro vanta alcune tracce in “dubstep” che denotano l’azione sparacchina e un discreto doppiaggio in italiano (con qualche accenno di russo).

-- DIFETTI --

La mia più grande critica va alla sua componente “tattica” che di tattica ha davvero ben poco. Non è possibile gestire in alcun modo la squadra se non solo ordinargli di uccidere i bersagli marcati. Potrei definirlo un “Gears of War semi-tattico”, ma non andiamo troppo oltre. Altra critica va alla componente furtiva, a volte fatta con i piedi per un semplice motivo: quando una guarda ISOLATA vi scopre, automaticamente TUTTI i nemici, magari posizionati dall’altro capo del mondo, verranno a sapere che vi trovate lì, causando inevitabilmente un allarme, e nel caso di obbligo a non venire individuati, il fallimento della missione. Anche i nemici che talvolta scoprono cadaveri che sporgono di un “capello” dal muro rendono l’esperienza di gioco frustrante all’inverosimile.

-- CONCLUSIONE --

Ghost Recon: Future Soldier è un “tattico” spacciato per tale. La tattica molto spesso va a farsi benedire perché preferirete far cantare le armi piuttosto che perdervi nel coordinare azioni limitate. Tutto sommato, la campagna ha i suoi momenti, la modalità Guerriglia diverte in compagnia e il multigiocatore offre qualcosina di interessante. Non è da buttare, ma se cercate il solito “Ghost Recon”, fareste meglio a rivolgervi altrove.

-- VOTO --

7.0/10

-- CONTENUTI SCARICABILI --

- Pacchetto Missione Artide: 3 mappe vendute a caro prezzo per il multigiocatore che aggiungono una sola modalità: Recinto.

- Pacchetto Missione Raven: CSC in singolo che aggiunge 3 missioni dislegate tra di loro, incentrate sull’eliminazione dei VIP di Raven’s Rock. Stesse situazioni della campagna base, probabilmente missioni scartate e incluse dopo a pagamento.

- Pacchetto Missione Khyber: altre 3 mappe vendute per alleggerire il portafoglio di noi videogiocatori, infilandoci spudoratamente un’altra modalità: Supremazia. 3 è il numero perfetto per Ubisoft.

-- TROFEI --

- Platino base: 6.5/10 (con organizzate), 8.5/10 (senza organizzate)

La parte che tutti ora leggerete siccome “Future Soldier” già risuona nelle vostre orecchie come un succulento platino ultrararo.

Tale di nome, tale di fatto. La rogna principale viene dai trofei multigiocatore, di per sé non difficili. Lo sbattimento deriva dal numero di giocatori richiesti: 8 per iniziare! Qualsiasi modalità pubblica (troppo facile in privata). Non vi dirò come cercare 7 persone, vi dirò come iniziare a fare i trofei senza perderci il sonno.

In particolare ci sono due trofei legati alle sfide che devono essere FATTI SUBITO, onde evitare di avere statistiche troppo elevate e rendendo tutto un parto da completare. Questi trofei sono “completare una sfida giornaliera rilanciandola fino alla fine” e “completare 25 sfide amico”. Bene, vi spiego la prima: “rilanciare fino alla fine” significa che se noi abbiamo una sfida contro un amico (tipo, Sempronio ha fatto X cose più di te), dobbiamo accettarla e sfidarlo. Lui dovrà fare poco meglio di noi e non esagerare fino alla fine della partita. Ogni qualvolta si accetta o si manda la sfida, bisogna andare sulla sezione “Sfide” e controllare se ci è arrivato l’avviso ed ACCETTARLO SEMPRE prima di ogni partita. Ogni volta che la sfida viene battuta e rilanciata, diminuisce il tempo a disposizione: da 24 ore fino a solo un’ora. Finendo quella da un’ora, si sblocca il trofeo. Per le 25 sfide amico, la situazione è più rosa e fiori, in quanto è anche possibile battere il proprio punteggio (almeno così ha funzionato a me). Occhio sempre a non sforare troppo con uccisioni, punti e assistenze, si rischia di essere “troppo pro” per essere superati.

Conclusa questa premessa, il resto del multi richiede di vincere 3 volte su ogni mappa (10 mappe in totale), arrivare al grado 50 con una classe, spendere crediti per le armi e non manca anche qualche trofeo cretino e veloce (che qualcuno potrebbe mancare se non fa attenzione)! Se create 2 squadre, è meglio ed eviterete gli intrusi.

Nel giocatore singolo, la campagna andrà completata ad Élite e in cooperativa. Élite non è impossibile, ma ha le sue parti rognose. Poi, dobbiamo completare tutte le sfide tattiche e ottenere in ogni missione almeno l’80/100 dei punti Ghost: le sfide in sé sono una rottura, ma ottenere i punti Ghost è tutt’altra cosa. Stranamente, ho ottenuto più punti cazzeggiando in una missione al livello Recluta che facendola perfetta ad Élite… boh!

Infine, nella modalità Guerriglia bisognerà uccidere 1000 nemici, e per voi ho un trucchetto niente male: partite dall’ondata 1 e arrivate alla 9 senza morire, sbloccherete l’attacco aereo. Una volta alla nona ondata, aspettate che i nemici appaiono e lanciate l’attacco aereo per ammazzarne 5 - 7, fatto questo, granata sotto i piedi e ripetete il processo!

- Pacchetto Missione Artide: 3.0/10 (con organizzate), 8.5/10 (senza organizzate)

Vincere 3 volte su ogni mappa e ottenere un dominio nella modalità “Recinto”. Quest’ultimo trofeo merita una menzione, in quanto solo all’ultimo abbiamo capito che andava fatto creando le “Squadre” (banda, clan, cricca, per intenderci) e non dal normale “Multigiocatore”. Ore perse per nulla!

- Pacchetto Missioni Raven: 4.5/10

Nulla di troppo complicato. Bisognerà finire le 3 missioni ad Élite e, anche qui, completare tutte le sfide tattiche… molto più facili rispetto al gioco base.

- Pacchetto Missioni Kyhber: 3.0/10 (con organizzate), 8.5/10 (senza organizzate)

Un copia e incolla del pacchetto Artide. Con gli stessi grattacapi per capire perché il trofeo non ce lo dava!

Tempo di completamento: 30 - 60 ore (dipende largamente da quanto sbrigate il multi).
Difficoltà complessiva: 7.0/10 (con organizzate), 8.5/10 (senza organizzate) - Fantasmi, pronti allo sclero?

-- RINGRAZIAMENTI E PAGELLE --

Iniziamo a dare “i numeri”. No, nel senso: ogni “fantasma” qui ha contribuito a rendere l’esperienza multigiocatore divertente, appagante e trofeizzante. Quindi questa volta, non ringrazierò come al mio solito, ma cercherò anche di dare un “giudizio” (spero sia ben accetto) alle prestazioni durante le sessioni e nelle cooperative.

- Bloppy27 (http://psnprofiles.com/Bloppy27) 9: al primo posto va l’organizzatore della squadra. Il fantasma “Nala”, che ha provveduto a “raccattare” i giocatori per questo multi. Efficiente e pieno di battute a sfondo “classifiche PSN”, la sua umiltà raggiunge livelli di guardia;

- capitanfabi (http://psnprofiles.com/capitanfabio)o 9: il fantasma “Bestemmia”, nonostante non sia stato l’organizzatore, è stato un eccellente coordinatore. Forte della sua saggezza, i suoi mille sfottò ai danni di gente con pessime linee e tante bestemmie per incitare i più abietti, le risate con lui sono fragorose, così come le sue “teorie”, frutto di anni di studi che non hanno mai portato a nulla;

- ZytHuM- (http://psnprofiles.com/ZytHuM-) 8: il fantasma “Aho!”, che nel gioco cercava disperatamente qualche MILF russa, ci ha tenuto in compagnia con la sua dialettica e la sua estrema simpatia. Aho! è stato anche adibito al ruolo di sveglia con la sua mitica frase: “Aho! Anvedi di darte 'na mossa e annà ad hackerà!”;

- luposolitario35 (http://psnprofiles.com/luposolitario35) 7: il fantasma “Lupo”, mogio mogio ma sempre efficiente, non ha avuto molta voce in capitolo, anche a causa di familiari e cene che lo hanno costretto ad annullare la missione. Rimpiazzato spesso con doppia Play (anche se, ironia della sorte, pure lui ne ha una), il suo spirito aleggiava comunque nella stanza fra noi,

- skianta (http://psnprofiles.com/skianta) 7: il fantasma “Bergamasco”, colui che ha ricevuto un messaggio dal più pro del PSN che si vantava di aver trovato le persone per un Pianeta Perduto di cui non ci interessa ‘NA SEGA, molto spesso aveva storie da raccontare su Capre & Affini, per cui, se siete annoiati durante le sessioni, Bergamasco troverà sempre quel racconto che vi tirerà su il morale;

- Gadrak (https://gamercards.exophase.com/psn/user/Gadrak/) 5.5: il fantasma “Catania” è stato vittima di bullismo da parte di “Bestemmia” perché, senza prove o fondamenti, “dormiva durante la sessione” o si fingeva “telecronista”. Dopo aver constatato (sempre da parte di un suggerimento di “Bestemmia”) di una GRAVE DIMENTICANZA, il buon CardiLord è rimasto con lui per finire ciò che aveva lasciato, facendo cooperativa e Guerriglia assieme;

- LoStraniero91 (http://psnprofiles.com/LoStraniero91) N/D: menzione personale per il fantasma “CardiLord”, nel gioco sempre il primo a piratare gli obiettivi o a muovere contemporaneamente le sue doppie Play per velocizzare, spesso testimone dei battibecchi tra “Bestemmia” e “Catania”, ha anche aiutato i fantasmi “impegnati”, giocando con i loro profili sulla seconda Play “ex-CFW”, dove potevano comunque essere presenti nonostante assenti;

- Illuminario-PWNZ (http://psnprofiles.com/Illuminario-PWNZ) N/D: il fantasma "Rugby", presente solo come spirito nel multi, ma come presenza nella modalità Guerriglia, ha contribuito come "tappabuchi scelto" o "ottavo giocatore" nel multi;

- ropeppo81 (http://psnprofiles.com/ropeppo81) N/D: il fantasma "Re Ingordigia" ha aiutato i fantasmi con utili consigli sulle sfide e sul multigiocatore in generale.

http://i65.tinypic.com/28bb0g8.jpg
http://i67.tinypic.com/28lf69.jpg

VirtualNight
12-07-2016, 11:17
LoStraniero91 guarda che senza boost è impossibile, quindi quel voto non dovrebbe nemmeno esserci.
Fare i trofei delle modalità senza boost non è in alcun modo fattibile, già che non ci gioca nessuno, poi bisogna essere in 8 e addirittura i trofei devono essere fatti in partite di clan.

Tipico gioco Ubisoft.

LoStraniero91
12-07-2016, 11:26
Beh, sicuramente, però c'è sempre qualcuno che vuole scartavetrarsi i maroni e tentare l'impresa del "tutto lecito". È un monito per coloro che vogliono spezzarsi le ossa ancor prima di incominciare.

VirtualNight
12-07-2016, 11:32
Beh, sicuramente, però c'è sempre qualcuno che vuole scartavetrarsi i maroni e tentare l'impresa del "tutto lecito". È un monito per coloro che vogliono spezzarsi le ossa ancor prima di incominciare.

Allora che giochino a Raiden 4 o Persona 4 arena se vogliono la difficoltà :asd:.

Qui non si tratta di difficoltà, è semplicemente impossibile, è come se ti chiedo di fare il platino di fifa10.
Non c'è verso di fare quei trofei senza boost, impossibile, no way.

Se metti 8.5, c'è chi ci proverà su serio, ma anche se metti 10.

LoStraniero91
12-07-2016, 11:46
Oppure giocassero a Little Deviants: un gioco da sclero nascosto da un'innocua veste da gioco per bimbi!

splakkavella
13-07-2016, 00:41
80) Knack


GRAFICA:

La grafica è buona per essere un Platform, pur non essendo il massimo del dettaglio. Tuttavia è di buona qualità, anzi è l'unica cosa che si salva. Le ambientazioni variano da grotte ghiacciate a fabbriche a zone urbane e zone rurali, ma dopo un po' stancano e danno l'aria di già visto.


GAMEPLAY:

Questo è il punto peggiore, il personaggio ha disponibili poche mosse base: salto, schivata e attacco e ben poche mosse speciali (solo tre). Inoltre risulta molto monotono e ripetitivo perché è tutto strutturato in modo uguale: combattimento con 3-4 nemici e piccola sessione Platform, ovviamente semplificata ai minimi termini, e così via. Invece tecnicamente è obbrobrioso, ottimizzato con i piedi. Eh no Cerny così non va! Quando il personaggio diventa grosso ha dei notevoli cali di frame, rallentamenti e porcate varie nelle zone più movimentate.


TRAMA:

La trama, pur essendo carina e godibile, non è coinvolgente. Risulta piatta e prevedibile, dopo poco si tende a dimenticarla, non rimane impressa a lungo. I personaggi sono ridicoli, per nulla carismatici e scontati. Ogni tanto ci provano con qualche squallida battuta o frase ad effetto malriuscita e deplorevole.


LONGEVITA':

La durata è comunque buona, anche se è molto ripetitivo. Devo dire che secondo me è abbastanza rigiocabile (escludendo la noia) per il fatto che sblocchi Knack potenziato con diverse abilità e la difficoltà massima, ovvero molto difficile che li son cazzi, e si sbloccano pure 2 modalità:
1) Attacco al Colosseo, che sono arene piene di nemici da uccidere
2) Sfida a tempo, che è simile solo che è a tempo
Secondo me per queste 2 modalità si poteva fare di meglio.


GRAFICA: 8/10
GAMEPLAY: 4/10
TRAMA: 5.5/10
LONGEVITA':7 /10

VOTO FINALE AL GIOCO : 6,5/10

Nonostante i vari problemi a me è piaciuto bene o male. Sarà perché mi piace il genere e quest'ultimo sta morendo (o lo è già), e questo mi strappa quel punto in più. Comunque è un peccato le potenzialità c'erano per un ottimo Platform, invece tutto buttato nel cesso.


TROFEI DIVERTENTI: NON DEL TUTTO

Quasi tutti sono divertenti più o meno: quello che richiede determinate mosse in combattimento, quello di completare alcuni capitoli in un certo modo, e completare il gioco a molto difficile (che è un casino). Fin qui va bene ma trovare tutti i reperti non lo è per nulla, visto che sono casuali, e la difficoltà massima è spesso frustrante.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 8,5/10

Il platino non è facile, i trofei peggiori sono 2: trovare tutti i reperti, che come ho già detto sono casuali. Le prime categorie sono facili da trovare, ma quelle più rare no, per trovare quelle diamante (che sono 10) bisognerà fare svariate run. Infine il più ostico è finirlo a molto difficile e li sono dolori: IA più aggressiva, veloce e bastarda e ti uccide in 1-2 colpi, insomma non ti lascia un momento di tregua.
Tuttavia esiste una scappatoia: se si fa con Knack diamante trovando i 10 mirabolanti reperti, la difficoltà si abbassa notevolmente in quanto sei più forte, hai più resistenza e si caricano prima le mosse speciali. Io invece ho usato Knack normale per questo la difficoltà così alta, e non perché sono masochista... (casomai sadico). L'ho fatto con Knack normale perché io l'ho preso al D1 e non c'erano ancora guide o consigli in rete. C'era qualcosa in effetti ma era in inglese e data la mia nulla conoscenza non capivo, anzi ho provato a usare un traduttore... ma sappiamo tutti come traduce Google. Infatti ho capito l'esatto contrario, che non dovevi farlo con Knack diamante... quante bestemmie non avete idea.




https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/13680353_10208537938318705_4081495382130947592_o.jpg

kikkisan
13-07-2016, 18:11
11 ° Platino :nuno:up:

Gioco : Uncharted 4 – La fine di un ladro
Voto : 10/10
Difficoltà : 4/10
Imprecazioni : beh, per quanto facile, un po’ di calendari accartocciati a palletta ci sono stati :cool:


Capolavoro assoluto.
Punto.

Il comparto grafico è qualcosa di straordinario, un puro spettacolo per gli occhi.
Le ambientazioni sfiorano l’inverosimile, ogni singolo dettaglio è reso tanto reale quanto incredibile, ogni immagine è un raffinato connubio tra realtà e fantasia, ogni movimento è studiato nei minimi particolari per essere la naturale continuazione del precedente.
Non ci può essere niente di più spettacolare per un giocatore che immergersi in scenari che sembrano, anzi sono, così tangibili, quasi palpabili e non si può, assolutamente non si può, non rimanere estasiati da tanta bellezza.

Udite udite … 3 run solo 3 run per il platino, quasi il minimo sindacale, sto diventando brava :iwin:
Or dunque platino abbastanza facile, finito in 2 settimane (Uncharted Drake Fortune lo finii in circa 2 mesi… fate voi), alcuni trofei ostici, ma niente di insormontabile.
Noiosi fino al midollo, sono i collezionabili, che questa volta sono aumentati (come se già 100 tesori non fossero pochi :svengo: ) e ci sono i soliti trofei legati alle uccisioni e combattimenti, ma stavolta Naughty Dog ha facilitato il tutto introducendo il menù “Scontri” dove si può ricaricare uno scontro e rifarlo fino all’ottenimento del trofeo invece di ricaricare il capitolo per intero.
Un'ottima trovata che sicuramente velocizza il raggiungimento dei trofei.
Per il resto gli unici che mi hanno fatto veramente penare sono stati lo scontro finale a devastante e il trofeo legato all’Easter Egg dove dopo mila e mila tentativi, svariate ore, vari joypad volati dalla finestra e santi tirati giù a forza, alla fine mi sono arresa, e ho utilizzato un bonus, e beh ragazzi ne andava della mia sanità mentale (grazie Spide29)

Una nota di merito questa volta la faccio anche al doppiaggio, che per quanto ami moltissimo la versione originale di Nolan North, adoro la voce di Matteo Zanotti.
E’ ironica, beffarda e gli dona quell’aria canzonatoria che fa di Drake il personaggio perfetto di Uncharted.

Infine la storia… eh la storia è stata semplicemente stupenda, l’entrata in scena Samuel ci da modo di scoprire come Nathan sia diventato l’avventuriero Drake, ci permette di scavare nel suo fragile passato per rimettere in gioco tutta la sua vita.
Nate dovrà affrontarlo e ricostruire un rapporto che lo ha logorato per anni, il tutto condito da nuove difficoltà e nuovi nemici da affrontare fino a condurci alla fine di questa meravigliosa saga.
Infine.

Le ultime immagini mi hanno commossa, letteralmente, completamente, totalmente, lasciandomi un senso di vuoto, perché mi sono resa conto che è stata veramente “l’ultima volta”.
Nate, Elena, Sully e Sam ci salutano, andando avanti con la loro vita, lasciandoci in eredità la loro storia, poiché qualsiasi decisione prenderà Sony non si può “andare avanti” è impossibile, sarebbe distruggere questo incredibile gioco.
E pensandoci bene, anche se con infinita tristezza, è giusto cosi.
Uncharted ha visto la sua nascita 10 anni fa, ora dopo 4 titoli è in grado di salutarci nel fasto più totale, lasciandoci con un gioco strepitoso e una storia che, nel suo complesso, tocca le corde più profonde dell’anima.
Nate se ne va camminando al fianco della figlia (Cassie diminutivo di Cassandra madre dei fratelli Drake) intento a raccontarle quello che è stato, quello che ha vissuto e quello che alla fine è diventato.
Il cerchio si chiude, Uncharted finisce da dove era cominciato, sullo sfondo le foto dei protagonisti e la voce di Nate che si confonde con il main theme suonato al piano, fino a svanire completamente.
E come lo volete chiamare se non CAPOLAVORO ASSOLUTO? :svengo:



Che dire, se non fosse che ho altri mila giochi da iniziare/finire/platinare ricomincerei la saga da capo ;) (ma lo farò appena avrò in mano la remastered)

Un grazie particolare va a Spide29 per i consigli su come affrontare il gioco e i trofei e al mio amico Onibur91 per il sostegno.

Ma un sentito ed immenso grazie va a Nathan, Elena, Sully, Sam, Chloe, Cutter ed a tutti i personaggi di questa splendida avventura che rimarrà indelebile nella mia memoria.
E a Naughty Dog debbo un doveroso inchino.

Al prossimo platino ragazzi.

Stay tuned…:ciauz:

Onibur91
14-07-2016, 01:43
11 ° Platino :nuno:up:

Gioco : Uncharted 4 – La fine di un ladro
Voto : 10/10
Difficoltà : 4/10
Imprecazioni : beh, per quanto facile, un po’ di calendari accartocciati a palletta ci sono stati :cool:


Capolavoro assoluto.
Punto.

Il comparto grafico è qualcosa di straordinario, un puro spettacolo per gli occhi.
Le ambientazioni sfiorano l’inverosimile, ogni singolo dettaglio è reso tanto reale quanto incredibile, ogni immagine è un raffinato connubio tra realtà e fantasia, ogni movimento è studiato nei minimi particolari per essere la naturale continuazione del precedente.
Non ci può essere niente di più spettacolare per un giocatore che immergersi in scenari che sembrano, anzi sono, così tangibili, quasi palpabili e non si può, assolutamente non si può, non rimanere estasiati da tanta bellezza.

Udite udite … 3 run solo 3 run per il platino, quasi il minimo sindacale, sto diventando brava :iwin:
Or dunque platino abbastanza facile, finito in 2 settimane (Uncharted Drake Fortune lo finii in circa 2 mesi… fate voi), alcuni trofei ostici, ma niente di insormontabile.
Noiosi fino al midollo, sono i collezionabili, che questa volta sono aumentati (come se già 100 tesori non fossero pochi :svengo: ) e ci sono i soliti trofei legati alle uccisioni e combattimenti, ma stavolta Naughty Dog ha facilitato il tutto introducendo il menù “Scontri” dove si può ricaricare uno scontro e rifarlo fino all’ottenimento del trofeo invece di ricaricare il capitolo per intero.
Un'ottima trovata che sicuramente velocizza il raggiungimento dei trofei.
Per il resto gli unici che mi hanno fatto veramente penare sono stati lo scontro finale a devastante e il trofeo legato all’Easter Egg dove dopo mila e mila tentativi, svariate ore, vari joypad volati dalla finestra e santi tirati giù a forza, alla fine mi sono arresa, e ho utilizzato un bonus, e beh ragazzi ne andava della mia sanità mentale (grazie Spide29)

Una nota di merito questa volta la faccio anche al doppiaggio, che per quanto ami moltissimo la versione originale di Nolan North, adoro la voce di Matteo Zanotti.
E’ ironica, beffarda e gli dona quell’aria canzonatoria che fa di Drake il personaggio perfetto di Uncharted.

Infine la storia… eh la storia è stata semplicemente stupenda, l’entrata in scena Samuel ci da modo di scoprire come Nathan sia diventato l’avventuriero Drake, ci permette di scavare nel suo fragile passato per rimettere in gioco tutta la sua vita.
Nate dovrà affrontarlo e ricostruire un rapporto che lo ha logorato per anni, il tutto condito da nuove difficoltà e nuovi nemici da affrontare fino a condurci alla fine di questa meravigliosa saga.
Infine.

Le ultime immagini mi hanno commossa, letteralmente, completamente, totalmente, lasciandomi un senso di vuoto, perché mi sono resa conto che è stata veramente “l’ultima volta”.
Nate, Elena, Sully e Sam ci salutano, andando avanti con la loro vita, lasciandoci in eredità la loro storia, poiché qualsiasi decisione prenderà Sony non si può “andare avanti” è impossibile, sarebbe distruggere questo incredibile gioco.
E pensandoci bene, anche se con infinita tristezza, è giusto cosi.
Uncharted ha visto la sua nascita 10 anni fa, ora dopo 4 titoli è in grado di salutarci nel fasto più totale, lasciandoci con un gioco strepitoso e una storia che, nel suo complesso, tocca le corde più profonde dell’anima.
Nate se ne va camminando al fianco della figlia (Cassie diminutivo di Cassandra madre dei fratelli Drake) intento a raccontarle quello che è stato, quello che ha vissuto e quello che alla fine è diventato.
Il cerchio si chiude, Uncharted finisce da dove era cominciato, sullo sfondo le foto dei protagonisti e la voce di Nate che si confonde con il main theme suonato al piano, fino a svanire completamente.
E come lo volete chiamare se non CAPOLAVORO ASSOLUTO? :svengo:



Che dire, se non fosse che ho altri mila giochi da iniziare/finire/platinare ricomincerei la saga da capo ;) (ma lo farò appena avrò in mano la remastered)

Un grazie particolare va a Spide29 per i consigli su come affrontare il gioco e i trofei e al mio amico Onibur91 per il sostegno.

Ma un sentito ed immenso grazie va a Nathan, Elena, Sully, Sam, Chloe, Cutter ed a tutti i personaggi di questa splendida avventura che rimarrà indelebile nella mia memoria.
E a Naughty Dog debbo un doveroso inchino.

Al prossimo platino ragazzi.

Stay tuned…:ciauz:

Amica mia ti sei superata con questo commento! Davvero splendido, leggendo le prime righe mi fai pentire di non averlo ancora giocato ma rimedierò presto ;)
Grazie per non aver accennato troppo alla trama e per aver inserito, qualunque cosa essa contenga, lo spoiler :)

Xz_FireFox_zX
14-07-2016, 12:46
Platino 124

Twisted Metal: voto 8.5

Dopo un bel pò di tempo ho avuto il coraggio di iniziarlo e come videogioco non è male ma a mio gusto è troppo caotico sopratutto a difficoltà incubo, a difficoltà inferiori l'ho apprezzato di più proprio perchè si capisce di più cosa succede e non muori chiedendoti cosa sia successo.
A livello di difficoltà è parecchio difficile sopratutto senza glitch che ti permette di avere i missili infiniti che ti semplifica la vita, senza di esso sarei ancora li a smadonnare piu che altro per rientrare nei tempi e prendere le medaglie in tutti gli eventi campagna dato che odio i time limit. I trofei sono abbastanza rognosi, sopratutto quelli legati al comparto online che sono pure buggati e hanno dei server che cadono a pezzi rendono l'esperienza di gioco frustrante ma grazie all'ingordigia che risiede potente in noi siamo riusciti a concludere questa impresa senza feriti :lol:

Ringrazio Cava; il Mommo e il suo sofficino per l'online ma sopratutto ropeppo; per i consigli preziosi che ci ha dato dopo la grande esperienza che ha avuto con il gioco e ci ha permesso di partire sparati e con le idee chiare :clap:

Spide29
14-07-2016, 13:02
11 ° Platino :nuno:up:

Gioco : Uncharted 4 – La fine di un ladro
Voto : 10/10
Difficoltà : 4/10
Imprecazioni : beh, per quanto facile, un po’ di calendari accartocciati a palletta ci sono stati :cool:


Capolavoro assoluto.
Punto.

Il comparto grafico è qualcosa di straordinario, un puro spettacolo per gli occhi.
Le ambientazioni sfiorano l’inverosimile, ogni singolo dettaglio è reso tanto reale quanto incredibile, ogni immagine è un raffinato connubio tra realtà e fantasia, ogni movimento è studiato nei minimi particolari per essere la naturale continuazione del precedente.
Non ci può essere niente di più spettacolare per un giocatore che immergersi in scenari che sembrano, anzi sono, così tangibili, quasi palpabili e non si può, assolutamente non si può, non rimanere estasiati da tanta bellezza.

Udite udite … 3 run solo 3 run per il platino, quasi il minimo sindacale, sto diventando brava :iwin:
Or dunque platino abbastanza facile, finito in 2 settimane (Uncharted Drake Fortune lo finii in circa 2 mesi… fate voi), alcuni trofei ostici, ma niente di insormontabile.
Noiosi fino al midollo, sono i collezionabili, che questa volta sono aumentati (come se già 100 tesori non fossero pochi :svengo: ) e ci sono i soliti trofei legati alle uccisioni e combattimenti, ma stavolta Naughty Dog ha facilitato il tutto introducendo il menù “Scontri” dove si può ricaricare uno scontro e rifarlo fino all’ottenimento del trofeo invece di ricaricare il capitolo per intero.
Un'ottima trovata che sicuramente velocizza il raggiungimento dei trofei.
Per il resto gli unici che mi hanno fatto veramente penare sono stati lo scontro finale a devastante e il trofeo legato all’Easter Egg dove dopo mila e mila tentativi, svariate ore, vari joypad volati dalla finestra e santi tirati giù a forza, alla fine mi sono arresa, e ho utilizzato un bonus, e beh ragazzi ne andava della mia sanità mentale (grazie Spide29)

Una nota di merito questa volta la faccio anche al doppiaggio, che per quanto ami moltissimo la versione originale di Nolan North, adoro la voce di Matteo Zanotti.
E’ ironica, beffarda e gli dona quell’aria canzonatoria che fa di Drake il personaggio perfetto di Uncharted.

Infine la storia… eh la storia è stata semplicemente stupenda, l’entrata in scena Samuel ci da modo di scoprire come Nathan sia diventato l’avventuriero Drake, ci permette di scavare nel suo fragile passato per rimettere in gioco tutta la sua vita.
Nate dovrà affrontarlo e ricostruire un rapporto che lo ha logorato per anni, il tutto condito da nuove difficoltà e nuovi nemici da affrontare fino a condurci alla fine di questa meravigliosa saga.
Infine.

Le ultime immagini mi hanno commossa, letteralmente, completamente, totalmente, lasciandomi un senso di vuoto, perché mi sono resa conto che è stata veramente “l’ultima volta”.
Nate, Elena, Sully e Sam ci salutano, andando avanti con la loro vita, lasciandoci in eredità la loro storia, poiché qualsiasi decisione prenderà Sony non si può “andare avanti” è impossibile, sarebbe distruggere questo incredibile gioco.
E pensandoci bene, anche se con infinita tristezza, è giusto cosi.
Uncharted ha visto la sua nascita 10 anni fa, ora dopo 4 titoli è in grado di salutarci nel fasto più totale, lasciandoci con un gioco strepitoso e una storia che, nel suo complesso, tocca le corde più profonde dell’anima.
Nate se ne va camminando al fianco della figlia (Cassie diminutivo di Cassandra madre dei fratelli Drake) intento a raccontarle quello che è stato, quello che ha vissuto e quello che alla fine è diventato.
Il cerchio si chiude, Uncharted finisce da dove era cominciato, sullo sfondo le foto dei protagonisti e la voce di Nate che si confonde con il main theme suonato al piano, fino a svanire completamente.
E come lo volete chiamare se non CAPOLAVORO ASSOLUTO? :svengo:



Che dire, se non fosse che ho altri mila giochi da iniziare/finire/platinare ricomincerei la saga da capo ;) (ma lo farò appena avrò in mano la remastered)

Un grazie particolare va a Spide29 per i consigli su come affrontare il gioco e i trofei e al mio amico Onibur91 per il sostegno.

Ma un sentito ed immenso grazie va a Nathan, Elena, Sully, Sam, Chloe, Cutter ed a tutti i personaggi di questa splendida avventura che rimarrà indelebile nella mia memoria.
E a Naughty Dog debbo un doveroso inchino.

Al prossimo platino ragazzi.

Stay tuned…:ciauz:
Complimenti per l'encomio ottenuto, complimenti per tutto cio' che hai scritto...impossibile non condividerlo...non mi devi ringraziare per 2 cosine da niente...piuttosto siamo noi tutti che dovremo prendere esempio da te, dal tuo entusiasmo, dal tuo trasporto, dalla tua passione viscerale e ti ringrazio per le emozioni che ci regali leggendo i tuoi pensieri

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

Onibur91
20-07-2016, 21:09
Platino n°90 - SMITE
Voto gioco: 8.5
Difficoltà platino: con boost 5, senza 8.5


http://psnprofiles.com/lib/img/games/6519bb/trophies/1L160a6d.png
:itaflag: Non per vantarmi ma sono il primo italiano ad avere questo platino! :itaflag:


Primo incontro con un genere a me sconosciuto, i MOBA. Di norma li evito come la peste per due semplici motivi, che sono i tratti principali di questo genere: la visuale dall'alto (chi mi conosce sa che non mi piace, mi fa venire la nausea) e il fattore "se entri non ne esci più".
La maggior attrazione che mi ha spinto a provarlo è che Smite, a differenza dei suoi colleghi, sfoggia una visuale in terza persona! Rendendo, secondo me, più coinvolgente e frenetico il gameplay rispetto alla concorrenza.
Al posto dei tradizionali eroi, in Smite si utilizzano gli dei e dee di vari pantheon (Greci, Romani, Egiziani, Norreni, Maya, Cinesi, Giapponesi e Induista) tutti ben caratterizzati che si lasciano facilmente affezionarsi. Non so voi ma da appassionato di mitologia di ogni cultura e vedere Thor che combatte fino all'ultimo sangue con Zeus o Susanoo non ha prezzo. Specialmente se parliamo di un free to play :D :D
Non avendo molto esperienza con questo genere, non saprei descriverlo o fare paragoni con altri esponenti del genere. Non riesco a trovare possibili difetti e onestamente mi ha divertito non poco!

La maggior parte dei trofei sono semplici, diciamo il buon 95% della lista. Il restante 5% no a meno che non si organizzi un boost di 10 persone (anche questa è una difficoltà). Ne approfitto per ringraziare gabryboss , blackjoseph, DeadTommy ed altri giocatori che non credo siano utenti del forum.

blackjoseph
20-07-2016, 22:26
Beato te ahahahaha comunque di nulla

splakkavella
21-07-2016, 16:38
106) Resident evil HD Remaster

GRAFICA:

Graficamente è molto buono per essere una Remaster in HD di un gioco del 2002. Come ambientazione è valida per un Survival Horror, rimane fedele all'originale. Ambientato tutto dentro Villa Spencer, i suoi giardini, le catacombe e laboratori. Perciò non aspettatevi chissà cosa, tipo dei cambiamenti radicali (meglio così). Ovviamente tutto con fondali fotorealistici e pre-renderizzati.


GAMEPLAY:

Il Gamaplay è rimasto, bene o male, lo stesso del Remake, e il solito dei Survival Horror “old school” (ci mancherebbe il contrario); comunque molto bello, divertente e degno di essere chiamato Survival Horror, sopratutto a confronto con i giochi degli ultimi anni definiti tali.
Sono stati migliorati i controlli, con un nuovo schema più moderno, la telecamera giustamente è fissa, senza possibilità di ruotarla come sempre. Per il genere va bene così dato che crea più tensione, in quanto “vedi e non vedi” i nemici. Però c'è da dire che a volte può essere un po' scomoda per fare certe sequenze, sopratutto appena cambia automaticamente inquadratura, azione che rende i movimenti un po' più confusionari (ci si abitua alla svelta).


TRAMA:

La trama è decente. Anche se va detto che alla fine la trama più o meno è la solita del videogioco originale del 1996.
Quindi riproposta in questi tempi, può essere un po' prevedibile e non molto originale. Dato che ormai ce ne sono un sacco di trame con: zombie, mostri, virus (T), infezioni, esperimenti, infetti ecc... Per il periodo in cui era uscito andava più che bene, anzi... Ora come ora non propone nulla di nuovo. In poche parole la storia è:
“Siamo nel 1998 e la squadra S.T.A.R.S., "Special Tactics And Rescue Service" (squadra tattiche speciali e salvataggio) è inviata a Raccoon City, a cercare il team BRAVO ormai scomparso. Attaccati subito da cani infetti si rifugiano in una villa nei boschi (Villa Spancer), essa è il centro di tutto, un laboratorio di esperimenti illegali su armi biologiche. Nel 2014-2016 non è una trama molto originale e complessa, al giorno d'oggi naturalmente. I personaggi li ho trovati poco caratterizzati infine quando completi il gioco non si inquadra bene che tipo di persona e carattere siate, sempre nei panni di Jill o Chris.


LONGEVITA':

La longevità c'è, la prima volta dura abbastanza (10-15 ore) in seguito dura molto meno, visto che gli enigmi si sanno a memoria. Una volta imparati i passaggi per bene il gioco si finisce tranquillamente in 3-4 ore, invece la rigiocabilità è molto alta, con l'aggiunta dei trofei e date le 4 modalità che si sbloccano:

Gioca Ancora - Per sbloccare questa modalità bisogna finire il gioco a qualsiasi difficoltà e senza nessun limite di tempo, in questa modalità si potrà scegliere il livello di difficoltà "Difficile".
Vero Survival - Per sbloccare questa modalità bisogna finire il gioco a difficoltà "Normale" o "Difficile" senza alcun limite di tempo, in questa modalità il puntamento automatico è disabilitato e i bauli non sono collegati tra di 1loro, il livello di difficoltà è settato su "Difficile".

Uno zombie pericoloso - Per sbloccare questa particolare modalità bisogna finire il gioco in modalità "Gioca ancora", a livello normal o hard, senza limiti di tempo e con entrambi i personaggi, in questa modalità Forest zombie (ex membro star) sostituirà alcuni zombie presenti nella villa, Forest corre come un Crimson Head, indossa un giubbotto con granate e se si apre il fuoco contro di lui è GAME OVER.

Nemici Invisibili - Per sbloccare questa modalità bisogna finire il gioco in modalità "Gioca ancora", a livello normal o hard senza limiti di tempo, oppure completare il "Vero survival", In questa modalità tutti i nemici, boss compresi, sono invisibili e di conseguenza il puntamento automatico non funziona. Finire questa modalità, a qualsiasi livello di difficoltà, in meno di 5 ore significa poter accedere a dei bonus, come la galleria degli schizzi dei preparatori degli abiti progettati e il saluto che Mikami rivolge a tutti i giocatori di questo capitolo di Resident evil.


GRAFICA:8/10
GAMEPLAY: 8,5/10
TRAMA: 7/10
LONGEVITA':9/10

VOTO FINALE: 8,5/10

Il gioco lo consiglio ai fan di RE, a chi non ha giocato il Remake del 2002 e a chi piacciono i Survival Horror, giochi degni di tale nome mancano da troppi anni. Purtroppo non ho mai giocato a tutti i RE, ho iniziato dal 5 e il 6, ovvero i peggiori della saga. Anche il futuro settimo capitolo promette male.


VOTO REMASTERED: 7/10

La vera domanda è una sola: “cosa porta di realmente nuovo questa Remaster?”. Ve lo dico io, NIENTE! Ecco cosa (a parte comparto grafico e tecnico).
Potrei dire un sacco di cose ad esempio: l'aggiunta di nuove armi che hanno cambiato il 70% delle sezioni di gioco, aver riscritto i vecchi dialoghi, dandogli un tono più serio e meno scherzoso, eliminando lo scabroso effetto da B-MOVIE (anche se le frasi più famose sono rimaste, come il “Jill sandwich” XD), e invece no, perché erano già incluse nel Remake del 2002. Questa Remaster non porta nulla di nuovo. Dal punto di vista delle modalità di gioco che non sblocchi, o pezzi aggiuntivi del gioco principale. Invece da quello tecnico ci sono e si notano:


Il gioco gira a 30 fps (anche se c'è qualche calo di troppo)
Su PS4 e XO gira a 1080p (anche se in alcuni fondali si nota qualche pixel di troppo)
Texture rifatte da zero
Restyle dei modelli 3D dei personaggi
Sistema di controllo migliorato (via il Tank)
Giocarci in formato 16:9 e 4:3 (anche i video in CG supportano il Widescreen)
L'audio è stato rimasterizzato ed è stata aggiunta l'uscita Surround 5:1
Integrato con ResidentEvil.net (a cosa serve?)
Costumi aggiuntivi (molto dettagliati)
Trofei aggiuntivi (aumentano notevolmente la rigiocabilità)



Quest'ultimi 2 punti sono le uniche “vere” aggiunte tangibili al gioco assieme ai controlli. Davvero un po' poche o nulle quasi, anche se il prezzo è ridotto a 19,99€. I fan di RE, si meritano di più. Inoltre ci tengo a precisare che in quanto odio il digitale, ho preso la versione retail a 39,99€. Ovviamente in questa versione è compresa anche la remaster di Resident Evil Zero.


TROFEI DIVERTENTI? SI MOLTO

Si sono tutti divertenti in fondo, fare determinate azioni, finirlo più volte in svariati modi. Anche a difficoltà alte.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 6/10

Il platino non è difficile come può sembrare, personalmente ho avuto qualche noia nel finirlo senza salvare. Si può fare a difficoltà minima e i nemici non sono un problema, per morire contro di loro ce ne vuole. Io morivo nelle catacombe travolto dai massi, oppure schiacciato dal muro quando devi spostare una statua (prima delle catacombe) per via della scomoda telecamera. Bisogna finirlo minimo 4 volte, dipende dalla vostra abilità, ma io ne consiglio qualcuna in più. Finirlo a Vero Survival è più che fattibile, basta non sprecare colpi, evitare più nemici possibile (anche se non è facile data la telecamera e il sistema di movimento), fare strade più lunghe e più volte per evitare i nemici, sapere il gioco a memoria o quasi, bruciare gli zombie sulla strada principale dove passerete più volte; inoltre usate qualche tattica (quindi usate il cervellino) e imparate a non fare i Rambo della situazione e a sapervi gestire l'inventario tra: armi, munizioni, oggetti curativi e oggetti della missione (consiglio Jill visto che ha 2 slot in più.). Ah giusto, salvate spesso ma con parsimonia, dato che i salvataggi saranno molto limitati, fatto questo risulterà quasi facile. Per finire la difficoltà nemici invisibili si può fare a difficoltà minima, io ho usato Chris a difficoltà normale e usando solo il coltello (no oggetti difensivi) e non ho avuto problemi. L'unico è stato con la Pianta 42, ma l'ho fatto al secondo tentativo. Invece finirlo in meno di 3 ore è fattibile io l'ho fatto in “2h59m01s” a facile, mentre a normale in “2h 34m”, basta conoscerlo a memoria e non perdere tempo, in punti inutili. Ah! Ovviamente le bestemmie saranno dietro ogni angolo.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/13567124_10208486184184884_4553606974090812057_n.jpg?oh=85a846df295c36eb83b401dda031db20&oe=58246D53

noumeno87
25-07-2016, 09:21
Platino 68: Saints Row: Gat Out Of Hell

Voto gioco: 7
Difficoltà platino: 5
Divertimento platino: 6

Dlc stand alone, idea molto carina ma si tratta comunque di un Dlc e si vede. Ci ritroviamo davanti ad un gioco con una trama che finisce nel giro di 3/4 ore, super folle come ogni prodotto dei gangster viola gigliati. Ho adorato la parodia Disneyana di Jezebel che canta come la principessa di turno oppressa dal padre!.

I trofei sono tutti molto facili tranne uno..quello di colpire 5 automobili senza toccare il pavimento durante una sezione di truffa assicurativa. Trofeo lucky based dipende tutto da come son messe le automobili, quindi l'abilità di gioco c'entra poco! Senza questo trofeo il gioco sarebbe da 2/3, personalmente ho impiegato un ora e mezzo per prenderlo ma leggendo su internet ho visto che c'è chi ha abbandonato il gioco non riuscendoci.

Una volta finita la corta (ma simpatica) trama vi aspetta un lungo grind sia di collezionabili (più di 1000 tutti su mappa con un potenziamento) che di uccisioni con le varie armi e poteri.

Ultima considerazione, il gioco è calibrato davvero bene. Ho impiegato 20,25 ore a finirlo (un trofeo ti chiede di giocare 20h) ma gestendo bene la valuta da farmare durante le missioni con un'arma specifica e avendo più fortuna con il trofeo della truffa si possono tranquillamente limare un paio d'ore.

PS: appena preso il platino mi sono riscaricato Saints Row 3, lasciato ad un terzo circa 3 anni fa e ho comprato il 4 per platinarli tutti. Sono però indeciso su chi fare come personaggio..visto che sono viola e gigliati devo scegliere tra Batistuta e Cecchi Gori!!

Xz_FireFox_zX
25-07-2016, 14:21
Platino 125 - Tom Clancy's HAWX

voto platino - 5.5/10

Prima volta che tocco un gioco di questa tipologia e devo dire che mi è piaciuto molto e non me lo aspettavo. La trama non è nulla di che, anche perchè su un gioco di questo genere non si può fare più di tanto però mi ha divertito molto guidare caccia e distruggerne altri a 2000 e passa metri da terra :asd:.
Il patino non ha niente di difficile a parte qualche trofeo online che se non si fa con un gruppo di amici non si riescono a fare dato che ci vuole coordinazione e beccare le giuste contromisure insieme. I trofei offline sono tutti una cavolata a parte una missione che potrebbe dare qualche problema alla massima difficoltà ma nulla di troppo difficile.
Questo penso sia il primo gioco della Ubisoft senza bug (anche perchè su un gioco del genere ce ne vuole per farne) e devo ammettere che fa strana la cosa :lol:

Ringrazio i soliti banditi dell'online ovvero: Cava; ropeppo; skianta; e il Mommo (MMM)

Voto gioco: 7/10

LoStraniero91
26-07-2016, 09:13
Platino #163: Io sono Sweet Tooth

Twisted Metal

Genere: Combattimenti con veicoli
Disponibile anche su: Esclusiva PS3
Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Eat Sleep Play
Data d’uscita: 16 Maggio 2012

-- PREMESSA --

Il ritorno del pagliaccio più perverso dei videogiochi

-- TRAMA --

In Twisted Metal (o Metallo Perverso, ringrazio emet81 (http://psnprofiles.com/emet81) per la traduzione), impersoneremo 3 personaggi, con ognuno una propria storia e un solo scopo: vincere il torneo di Calypso, il Twisted Metal, ed ottenere così la possibilità di esaudire un desiderio dallo stesso Calypso per arrivare a ciò che ambiscono.

Il pagliaccio Sweet Tooth, nome d’arte di Marcus Kane, ex-gelataio con una bella famiglia, una volta indossata la maschera di Sweet Tooth, diventa un pazzo omicida. Non riuscendo ad uccidere sua figlia Sophia, scappata chissà dove, desidera di ritrovarla ad ogni costo.

Il criminale motociclista Mr. Grimm, nome d’arte di Daniel Grimm, assiste alla tragica morte del padre quando era ancora bambino durante uno spettacolo d’acrobazie in moto. Parteciperà al Twisted Metal per poter desiderare di ritornare indietro nel passato e fermare l’incidente che porterà alla morte di suo padre.

La modella Miss Dollface, nome d’arte di Krista Sparks, acclamata, vanitosa e omicida delle altre modelle, subisce un terribile incidente in auto che le causa tumefazioni alla faccia. Le altre modelle obbligano il chirurgo a lasciarle una cicatrice, e lei cerca aiuto da uno strano “dottore” che le fa indossare una maschera che non riuscirà più a togliere. Il suo desiderio, però, non è quello di rimuovere la maschera, ma di diventare la modella più famosa del mondo.

-- GIOCO --

Twisted Metal è una serie iconica di PlayStation dove si combatte a bordo di veicoli assolutamente fuori di testa e armati fino alla griglia del radiatore.

La modalità Storia si incentra sulle 3 storie dei personaggi summenzionati: Sweet Tooth, Mr. Grimm e Miss Dollface. Ogni storia si divide in 6 eventi, di cui 4 di combattimento, una gara e uno scontro con un capo finale. Ci sono alcune varianti degli eventi di combattimento: oltre a distruggere tutti gli avversari; in alcune fasi dobbiamo distruggere un certo numero di avversari che si rigenerano finché completeremo l’obiettivo, o talvolta distruggere un colosso a 18 ruote con il nome di “Juggernaut” che sputerà fuori altri nemici ad intervalli di tempo solo per farci il culetto; oppure gli eventi con la “Gabbia elettrificata”, riquadro tipo “re della collina” in cui dobbiamo assolutamente starci dentro onde evitare che il “periodo di grazia” scenda, causandoci danni ripetuti finché rientreremo. Le gare, esclusiva solo della storia ma decisamente NON quel tipo di gare che pensate voi, sono più che altro una lotta contro la morte: passando attraverso delle porte obbligatorie (pena auto-esplosione se ne mancheremo troppe), dobbiamo raggiungere una bomba, e cosa faremo con essa cambierà a seconda dell’evento, vi sto dicendo troppo, le sorprese arriveranno giocandoci. Infine, i combattimenti contro i capi (con veicoli cazzuti ed enormi), spezzano le cose e garantiscono sane bestemmie e grattacapi. Durante la storia e nella maggior parte degli eventi, è possibile scegliere fino a 3 veicoli che possono essere scambiati al volo raggiungendo una rimessa (indicata dalla chiave inglese verde), che riparerà i veicoli parcheggiati.

Se non vi basta la Storia, ci saranno altre modalità pronte a scatenare le vostre perversioni: la modalità “Sfida” è una sorta di “resisti finché puoi”, si possono impostare vari parametri e buttarci in pista per far fuori quanti più avversari possibile prima che facciano lo stesso con noi.

E come non poter risaltare il fiore all’occhiello di Twisted Metal? La modalità “Death Match”, cuore pulsante di tutte le carneficine a quattro ruote. Qui si possono impostare un gran numero di opzioni tra 8 mappe, varie modalità a squadre e non (dipende dal numero di giocatori connessi), opzioni come armi infinite e via discorrendo. Nella sezione “multigiocatore” spiegherò più nel dettaglio.

Cosa sarebbe Twisted Metal senza i protagonisti del gioco? I veicoli! Il parco veicoli di Twisted Metal comprende bolidi (o catorci) usciti da una mente perversa e piena di incubi, con ognuna le proprie caratteristiche (Velocità, Corazza e Armi Speciali), carrozzerie a scelta e armi uniche: si va dalla Crimson Fury, una velocissima ferrarina con un poderoso lanciafiamme come arma; al furgone dei gelati del testimoniale del gioco, lo Sweet Tooth; ma che dire dell’Axel? Una specie di contorto esperimento meccanico: 2 enormi ruote chiodate e in mezzo il pilota. Da manicomio! Se poi aggiungiamo anche un elicottero che può sollevare veicoli (non scherzo) e lo stesso Juggernaut, abbiamo davvero un autosalone concepito da malati di mente!

In giro per le mappe troveremo altre armi da raccogliere e da usare per danneggiare gli avversari: abbiamo missili di ogni tipo tra a ricerca, incendiaria, reticolo (un cecchino che fa fuori il pilota con un sol colpo se tenuto abbastanza a lungo sotto mira), potenziato, sciame e stalker; bombe, macchinine a rimbalzo chiamate opportunamente “Ricochet” (rimbalzo in inglese) e la stessa arma speciale, unica per ogni veicolo e che si ricarica con il tempo. Sono disponibili armi ad energia, che consumano una barra se usate: il missile congelante, che blocca l’avversario per un po’ di tempo, le mine e lo scudo temporaneo. Un bel quadretto di giocattoli!

Piccola parentesi: una volta distrutto un avversario, i corpi infuocati e urlanti del pilota e del cannoniere usciranno e questi potranno essere investiti per un po’ di salute o munizioni extra.

-- MULTIGIOCATORE --

Twisted Metal offre la possibilità di giocare la campagna in cooperativa a schermo condiviso. Vi è una componente multigiocatore in locale fino ad un massimo di 4 giocatori, in LAN e in rete (massimo 16).

La modalità in rete di Twisted Metal offre 7 modalità: Death Match (Partita Mortale, dove ci si ammazza e basta), Last Man Standing (Ultimo Uomo Rimasto, vince l’ultimo rimasto) e Hunted (Preda, che viene scelta a caso ed è l’unica che può far punti distruggendo gli altri avversari), queste 3 hanno anche la loro variante a squadre. La settima modalità è Nuke (Atomica), dove 2 squadre si affrontano per distruggere una statua (gli attaccanti) catturando i sacrifici e portandoli al lanciamissili, od evitare che ciò accada (difensori). Ogni uccisione od obiettivo conseguito farà ottenere ESP, che permette di salire di livello, ottenere crediti e sbloccare nuovi veicoli, abilità o carrozzerie.

Peccato che il multi di Twisted Metal è afflitto da un’instabilità generale, con una lunga attesa iniziale durante il collegamento a causa della “Verifica ampiezza banda”, e che talvolta non vi farà connettere senza darvi motivo.

-- TECNICA --

Tecnicamente, Twisted Metal non fa gridare il miracolo ma si presenta decentemente. La resa dei veicoli è alta, mentre gli ambienti di gioco sono abbastanza grandi e pieni di elementi distruttibili. La fluidità si attesta su buoni livelli, senza risultare in cali troppo esagerati.

Il sonoro offre un decente doppiaggio in italiano (la voce di Sweet Tooth è da brividi) e musiche su licenza spaccarocce. Il gioco supporta i vostri brani personalizzati, che potete riprodurre andando nelle opzioni audio e selezionando “Canale musica: personalizzata”.

-- DIFETTI --

La più grande “condanna” di Twisted Metal è la sua cortissima modalità storia e la mancanza di personaggi selezionabili nelle altre modalità (cosa che nei precedenti era possibile fare). Inoltre, ci si mette troppo tempo ad uccidere gli avversari (forse è una cosa voluta per bilanciare). Il multigiocatore in rete è un altro punto a sfavore a causa dei numerosi problemi che presenta.

-- CONCLUSIONE --

Se Sweet Tooth fosse esistito, mi grazierebbe, siccome reputo Twisted Metal un buon gioco, abbastanza divertente e caciarone. In compagnia regala ore di sano divertimento, con i suoi veicoli folli e le armi altrettanto assurde. Peccato solo per una modalità storia cortissima e per il penoso multigiocatore in rete. Non disperare, Sweet Tooth, ho esaudito il tuo desiderio di darti un buon voto al tuo gioco.

-- VOTO --

7.0/10

-- TROFEI --

IO SONO IL CARDILORD!

Dovrei parlare del multigiocatore prima, come faccio sempre. Ma questa volta no, perché c’è un trofeo del singolo che serve per il multigiocatore. Perversa la cosa!

Per fare un’incetta di trofei niente male, avete la possibilità di giocare sin da subito alla temibile difficoltà Incubo ed ottenere le medaglie d’oro in ogni evento, tra atroci sofferenze e pene corporali (Incubo d’oro). In alternativa, vi semplificate il tutto con un utile baco (glitch, come lo volete chiamare) che trasformerà una passeggiata sui tizzoni ardenti in una passeggiata sui tizzoni ardenti… con le ciabatte.
Vi servirà la versione a disco. Non avete la versione a disco? Rinunciate al platino o procuratevene una, CardiLord vi spiega come fare: innanzitutto, cancellate l’aggiornamento (o evitate di scaricarlo), collegate un secondo comando, andate su Più Giocatori > Schermo Condiviso > Death Match, impostate “Armi Infinite” su sì, fate X, poi tornate indietro al menu principale. Fatto questo, se avete una partita già iniziata del giocatore singolo o della cooperativa, andate sul salvataggio corrispondente ma non premete X, premete invece Start e il gioco partirà con l’evento della storia MA con le munizioni infinite!!!!! Divertitevi a trucidare tutto e tutti.
NOTA BENE: potreste dover completare almeno il primo evento prima di premere Start, o vi farà premere solo X.
Perché servirà ciò? Beh. Un veicolo richiesto per il multigiocatore, il Warthog (Facocero) si sbloccherà così. Non esiste via di scampo. Prima il singolo, poi il multi!

Il resto del singolo sono proprio cosucce: le 50 uccisioni in Sfida (Incubo Tantrico) le potete fare tutte col possente Juggernaut e colpire gli avversari con tale forza che voleranno come scatole di cartone in preda ad un uragano e buona parte dei trofei vari si possono fare in schermo condiviso (vi servono almeno 3 comandi).

Vi è QUEL trofeo: TMA (Troia Miseria Accoppata, o Twisted Metal Alliance). Finire tutte le storie SENZA riavviare, SENZA cambiare veicolo al garage e SENZA morire. State per morire? XMB! Volete usare il trucco? Fatelo! Juggernaut? Ancora meglio! Soffrite di stitichezza? Consultate un medico!

ATTENZIONE: TROFEI FALLATI!

Molto bene, siamo giunti ad un’altra puntata di “Trofei fallati, guai assicurati”. Il nostro concorrente di oggi è Twisted Metal, lungi dalla sua copertina con Sweet Tooth sorridente, in realtà è una trappola per farvi sclerare alla ricerca e lo sblocco dei 4 trofei multigiocatore più fallati della storia contemporanea. Parlo dei trofei inerenti ad uccisioni e vittorie nelle partite classificate:
Uccidere 100 nemici con ogni missile (in realtà solo 5) (Punta, Spara, Uccidi), ottenere 50 uccisioni con ogni veicolo (in realtà, l’Axel non conta) (Una qualsiasi va bene), vincere 10 volte in ogni modalità (In tutti i modi) e vincere 10 volte su ogni mappa (Un altro livello). Cosa succede quindi? Succede che ottenuto “l’ammontare PER VOI corretto”, il/i trofeo/i in questione non si sblocca/no. Scoppia l’isteria di massa e volano bestemmioni per tutta la stanza. Come si ovvia a questo problema? Presto detto!
Le statistiche sono facilmente suscettibili da alcuni fattori e potrebbero non sempre essere registrate correttamente, questo (in teoria) si verifica quando si gioca con ospitanti (host) differenti dal primo con la quale si è fatta e conclusa la prima partita. Anche se le statistiche sono visualizzabili nelle classifiche o nella sezione “Profilo” del multigiocatore, non sempre dicono la verità. Le statistiche “vere” sono conservate nel salvataggio, a cui non è possibile vedere una CIPPA!
Altro fattore è il mancato e frequente aggiornamento delle stesse statistiche nelle classifiche, operazione effettuabile premendo Triangolo nella sezione “Profilo”.

Veniamo ora alle domande più frequenti:

Domanda: Quante persone ci vogliono per iniziare una classificata?
Risposta: 6 persone in tutte le modalità. Per fortuna, è possibile collegare un secondo comando e accedere con un altro profilo giocatore registrato al PSN per aggiungerlo al numero.

Domanda: È vero che solo chi ospita può ricevere i trofei?
Risposta: Sbagliato! Anche chi non ospita può ricevere i trofei, basta che continua a giocare con lo stesso ospitante con la quale ha iniziato. Pena? Cancellare il salvataggio e rifare daccapo.

Domanda: Serve aggiornare le statistiche?
Risposta: Assolutamente sì! Dopo ogni 2 partite bisogna aggiornare almeno due volte per registrare correttamente i progressi.

Domanda: Gli intrusi sono delle pesti?
Risposta: Purtroppo sì! Gli intrusi faranno di tutto per intralciarvi e rimarranno seduti nella stanza per tempo indefinito e non si scrolleranno di dosso manco a pagarli. Alcuni nomi noti sono: Payed2Twerk, Ryanj193, jerm108 e altri pro-fitterol. Gente con la quale ho avuto “piacevoli” conversazioni su come “passare la vita su un solo gioco è uno spreco totale di tempo”. Si sono anche ritrovati nella spiacevole situazione di essere braccati da 3 avversari contemporaneamente (siamo perversi, lo so).

Domanda: Se perdo la connessione a fine partita durante il messaggio “La partita verrà classificata”, perdo ciò che ho fatto?
Risposta: No. Mi è successo un paio di volte e le statistiche si sono sempre salvate correttamente e apparse dopo il secondo aggiornamento.

Domanda: Mi fai i trofei?
Risposta: Mi fai il piacere di farti accarrare dal Juggernaut?

E dopo aver chiarito ogni dubbio, un altro trofeo rognoso è “Non si accettano resi,” cioè vincere una partita classificata al giorno per 30 giorni. Però vi è il trucchetto: basterà spostare la data in avanti, fare una vittoria, e ripetere fino all’ottenimento del trofeo.

Tempo di completamento: 30 - 60 ore (dipende se il multi decide di darvi o meno i trofei e da quanto soffrirete per la difficoltà Incubo).
- Difficoltà complessiva: 7.0/10 (con organizzate e baco), 9.0/10 (senza organizzate e senza baco) - Sweeth Tooth non vede l’ora di uccidervi!

-- RINGRAZIAMENTI --

Questo platino non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di altri piloti perversi e le loro manie di trofeismo (e omicida):

- Illuminario-PWNZ (http://psnprofiles.com/Illuminario-PWNZ) per l’aiuto (e gli scleri) nella cooperativa;
- Gadrak (https://gamercards.exophase.com/psn/user/Gadrak/) per l’aiuto nel multigiocatore e per averlo reso il meno noioso possibile. Ricordate, quando create una stanza, urlate ai vostri compagni “PRESTO! PRESTO! PRESTOOOOO!” per invogliarli ad essere più rapidi nelle operazioni di entrata;
- CavAMa3strO (http://psnprofiles.com/CavAMa3strO) per il minimo aiuto nel multigiocatore (ma sempre importante) e vari chiarimenti del gioco;
- ropeppo81 (http://psnprofiles.com/ropeppo81) per i numerosi consigli (l’ha platinato 2 volte, cribbio!).

Cava, ropeppo

http://i63.tinypic.com/iw8ch3.jpg

LoStraniero91
26-07-2016, 18:29
Platino #164: Trofionfante

Little Deviants

Genere: Raccolta di minigiochi
Disponibile anche su: Esclusiva PS Vita
Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Bigbig Studios
Data d’uscita: 22 Febbraio 2012

-- PREMESSA --

Gelatine rotolanti e frustranti.

-- TRAMA --

Nello spazio profondo, l’astronave dei Deviants viene attaccata dai cattivissimi Bot. Dopo un colpo particolarmente forte, l’astronave perde il controllo e precipita nel pianeta degli Uoman, esplodendo e rilasciando tutti i Deviants in giro per il mondo. I Bot non mollano l’osso, e atterrano sul pianeta, rilasciando un raggio che risveglia i morti in Dead’Un, tutti desiderosi di far fuori queste buffe gelatine colorate. I Deviants dovranno raccogliere le parti di astronave sparpagliate, facendosi aiutare anche dagli Uoman in 30 minigiochi diversi.

-- GIOCO --

Little Deviants è un titolo di lancio PS Vita che sfrutta praticamente tutte le sue caratteristiche: giroscopio, schermi tattili, fotocamera e microfono.

I Deviants (gli “Scalmanati”, le gelatine colorate) sono 5: Pauroso, di colore arancione, è il Deviant principale; Piro, il Deviant infuocato e monello; Ghiacciolo, il Deviant freddo ma simpatico, Gelatina, un Deviant femmina, carina e che assomiglia ad una medusa; e Nucleino, una specie di Deviant finito dentro un barile di scorie radioattive e con le rotelle fuori posto. A seconda del Deviant che useremo, ci saranno dei piccoli potenziamenti inerenti al minigioco.

Ognuno dei 30 minigiochi sfrutterà una caratteristica di Vita: ci sono minigiochi che impiegano lo schermo tattile, sia toccandolo che trascinando le dita per compiere un’azione. I minigiochi adibiti con il giroscopio sono numerosi, alcuni ci obbligheranno a tenere Vita in verticale, c’è anche un’opzione per impostare l’angolo di rotazione tra i 4 disponibili. Vi sono pochi minigiochi con la fotocamera e uno solo col microfono. Si poteva fare decisamente di più. Il gioco vi presenterà una descrizione su come controllare il minigioco.

Nel gioco, la nostra prestazione verrà valutata tramite “astronavi di bronzo, argento e oro”. Raccogliere stelline aumenterà il punteggio, e prendendole tutte nel livello, otterremo un bonus. Per arrivare all’oro, sarà necessario anche compiere altri bonus del determinato minigioco, così come evitare di perdere punti a causa di ostacoli o nemici.

Vi sono due tipi di collezionabili: i Mogger (Miciuzzi) e la Galleria. I Mogger si trovano in giro per i livelli e andranno toccati/raccolti per aggiungerli alla “casa”, mentre gli elementi della Galleria si sbloccano esclusivamente ottenendo argento nel minigioco.
Non esistono altre modalità oltre la Storia, solo la possibilità di rigiocare a piacimento i minigiochi per migliorarne il punteggio.

-- MULTIGIOCATORE --

L’unica modalità multigiocatore è la possibilità di sfidare gli amici nel battere il vostro punteggio, che una volta battuto, può rilanciarvi la sfida sullo stesso livello per fare ancora meglio di lui, in alternativa, è possibile competere con i punteggi migliori. Beh, se funzionasse… però di questo ne parlerò nella sezione trofei. È possibile anche lasciare doni su Near, chi li prenderà è solo un mistero!

-- TECNICA --

È un titolo di lancio, non aspettatevi il graficone. In generale, tutto è molto colorato e gira la maggior parte a 60 fps. Carine le animazioni dei Deviants, con le loro buffe smorfie.

Il sonoro è il lato peggiore: le musiche sono tutte monotone, i suoni sono fastidiosi e i versi che emettono i Deviants vi farà venire la voglia di strapparvi le orecchie e immergerle in una vasca d’acido.

-- DIFETTI --

I MALEDETTI CONTROLLI: Little Deviants non fa ALCUN uso di levette e pulsanti, e sarete obbligati ad usare l’impreciso giroscopio, senza alcuna opzione di modificare la sensibilità o la zona centrale. I minigiochi sono spesso ripetuti: cambia solo il nome ma non la sostanza. Il comparto sonoro è… obbrobrioso e basta! Non c’è altro da spiegare.

-- CONCLUSIONE --

Se questo è un "gioco di lancio" PS Vita, sfido io che la console non abbia mai ingranato come si deve (complice anche il suo amico Reality Fighters). Mediocre sotto quasi ogni aspetto, con minigiochi afflitti da comandi imprecisi e “a caso”, un comparto sonoro da stupro e un multigiocatore funzionante a metà, ciò rende Little Deviants un titolo da lasciar stare. Il fatto che Sony l’abbia regalato con il Plus di Giugno non è comunque valido nemmeno per un giro di valzer. Poveri Deviants, e pensare che volevano solo tornare a casa!

-- VOTO --

5.5/10

-- TROFEI --

ATTENZIONE: TROFEI FALLATI

Ritorna il vostro spettacolo preferito: “Trofei fallati, guai assicurati”. Oggi abbiamo sotto esame Little Deviants, un giochino “innocuo” se non fosse per 2 trofei che hanno messo in ginocchio giocatori di tutto il mondo.

Parlo dei trofei legati alle sfide: sfidare un amico (Grande sfida) e battere la sfida di un amico (Gesto d'onore). Sarebbero due trofei che definirli stupidi è un complimento agli stessi Deviants, ma purtroppo, c’è sempre la sfiga nella sfida: voi avete aggiunto il vostro amico con il gioco, magari con un punteggio semplice da battere, andate nella sezione “Giochi” e… non vedete nessuno! Nulla, vuoto, nada, nix! Riavviate il gioco, riavviate la connessione, cancellate e raggiungete l’amico, bestemmiate in aramaico… ma costui si rifiuta di apparire, perché succede questo?
A quanto pare, dopo la chiusura dello studio di sviluppo (e ben gli sta per aver sviluppato un gioco così schifoso), le classifiche si sono fallate e i punteggi registrati dopo Aprile 2012 causano un baco che impedisce a chiunque di vedere i punteggi nella sezione Giochi, anche se risultano visibili nelle classifiche.
Allora, se non è possibile sfidare nessuno, come diavolo hai fatto a prendere il trofeo, CardiLord? Hai piratato?
Macché, bello mio, e tra l’altro, su PS Vita non si può ancora piratare (anche se non nascondo che ci stavo provando per questi stupidi trofei). La soluzione è trovare un giocatore del 2012, possibilmente nel periodo “Gennaio - Marzo”. Questi giocatori prescelti non sono ancora afflitti dal baco, ma prima di scattare come un toro alla Corrida, dovete superare la prima parte: la ricerca.

Ricercare un giocatore del 2012 è come un 6+1 al lotto (allora dovrei essere già miliardario): dovete scandagliare a fondo le classifiche di PSNProfiles, TrophyLeaders o qualsiasi altra classifica che vi venga in mente, contattare tale giocatore e sperare che 1) Vi risponda, 2) Abbia il gioco/PS Vita (e fidatevi, molti lo hanno venduto perché probabilmente gli faceva ribrezzo) 3) Voglia aiutarvi.

Trovata un’anima pia? Ecco, non pensate di buttarvi subito nella mischia senza alcuni accorgimenti, che spiegherò in un comodo elenco:

- Prima di tutto, andate nella sezioni Giochi e vedete se appare come giocatore sfidabile. Se sì, siete a cavallo, se no, cercate un altro cavall… ehm, giocatore;
- Se voi avete un punteggio troppo elevato, potete cancellare il salvataggio e cercare di fare un punteggio minore, se invece lui ha punteggi troppo elevati nei minigiochi, cercate un altro;
- Se i punteggi sono abbordabili, probabilmente il vostro amico non avrà più il salvataggio. Voi dovete rimanere nella sezione Giochi e non permettere che Vita vada in veglia o si spenga. Dovete dire al vostro amico di prendere bronzo al minigioco in cui volete sfidarlo. Ora, qui è dove non ho ben capito se può farlo da connesso o da disconnesso. Uno che mi ha risposto al quesito mi ha detto “da connesso”, prendete la cosa con le pinze;
- Se conserva ancora il salvataggio, potete inviargli la sfida cliccando sull’icona del pugno. Lui deve accettare la sfida tramite messaggio e non dal pulsantino che appare nel menu principale e lo deve fare con IL GIOCO CHIUSO;
- La sfida dovrebbe partirgli, ditegli di fare un punteggio di poco migliore e di riavviare dal tasto Start se sta per perdere;
- Battuta la vostra sfida, l’amico riceverà l’opzione di rilanciarla, fateglielo fare e riceverete una notifica di messaggio. Potete ora premere il tasto PS, andare su messaggi ed accettare la sfida da lì. Il minigioco si caricherà e voi potete battere il nuovo punteggio. Se state per fallire, riavviate (l’ho fatto persino io) finché ci riuscite ed otterrete il magico trofeo;
- Ringraziate e stappate lo spumante! Ah no… dovete anche fare tutto oro! MUAHAHHAHAHAHHA!

Concludendo con il multigiocatore, c’è solo un trofeo di caricare un punteggio nelle classifiche (Segnato!), e sarà il trofeo che vi contagerà con il “baco delle classifiche”.

Il giocatore singolo di Deviants sarà la parte più divertente del processo. Avete 30 trofei per ciascun minigioco, alcuni semplici, altri da scompisciarsi dagli insulti. Poi ci sono i Miciuzzi da raccattare (Gattalogato), gli elementi della galleria da sbloccare (Esibizionista) e un paio di trofei accumulabili.

Per finire, il dolce amaro: vincere tutte le astronavi d’oro (Deviant diabolico). Benvenuti nel mondo dei Deviants più brutti e cattivi! Fare oro nei minigiochi equivale a studiare fisica quantistica a causa della quantità immane di precisione richiesta, complice soprattutto la vostra abilità a tenere salda e “leggera” una console che si inclina da ogni parte manco foste dentro un tagadà, alla fortuna di determinati “rimbalzi, rotolate o bestemmie” che vi faranno prendere quella stellina per il bonus posta in quell’angolino angusto e irraggiungibile e alla casualità di alcune sezioni equivalenti all’estrazione dei numeri della tombola. In certi minigiochi è richiesta PERFEZIONE e poco margine d’errore. Siete avvisati, perché io queste gelatine le ho ridotte in poltiglia a causa delle bestemmie che ci ho tirato contro e anche ai dolori ai tendini delle dita!

VAI AL DIAVOLO, LITTLE DEVIANTS, TU E LE TUE GELATINE PESTILENTI!

Tempo di completamento: 15 - 25 ore (Largamente dettato dalla vostra abilit… fortuna, e dal fatto se riuscite a trovare una persona “eletta” per i trofei delle sfide).
Difficoltà complessiva: 7.5/10 - Gelatine dure e poco commestibili.

-- RINGRAZIAMENTI --

Al canadese Sukwendo (http://psnprofiles.com/Sukwendo), primo giocatore che mi ha aiutato (ma con cui ho fallito) e al leggendario americano BrownKiidd (http://psnprofiles.com/BrownKiidd), il giocatore con cui ho concluso la pratica!

http://i66.tinypic.com/15dntqt.jpg

verorip
27-07-2016, 11:56
e dopo un po di tempo torno a posatre con qualche platino che ho preso nel mentre


http://psnprofiles.com/lib/img/games/6f24c4/trophies/1L24bade.png


Platino 80: Far Cry 4
Difficoltà platino: 3/10
Voto gioco: 5/10

Un letteralmente copia ed incolla dal tre con qualcosa in meno, prima mi piaceva il fatto che sbloccando i talenti il tatuaggio sul braccio diventava più complesso. Talenti praticamente identi al 3 tranne il fatto che si poteva cavalcare un elefante. Missioni secondari e ripetitive e sempre uguali. La componente fondamentale era lo shangri-la dove bisognava affrontare demoni, idea bella, ma mal implementata, erano troppo facili e scontati, in sostanza me ne fregavo dei nemici e andavo direttamente dalle campane. Parlando di missioni ripetitive, a metà storia arriva la missione: brucia i campi d'erba; davvero??? ubisoft ha pensato "ma guarda la missione del 3 è piaciuta tantissimo dato che ha avuto successo mettiamola nei prossimi 50 giochi". Le sfide con i boss valevano 0 non c'era difficoltà, e ovviamente un cattivo invece di ucciderti ti droga così che ti sale l'embolo al cervello mentre hai il cervello in trip mistico e finisci per maciullarlo. Il fattore scelta non si è rinnovato, ma almeno era leggermente più profondo, ma magari sarebbe stato meglio mettere un filmato finale dove spiega cosa succede nel momento che uno dei due sale al potere (ho dovuto cercare su internet per capirlo), perchè com'è finito era: è salito al potere X, o è salito al potere Y. L'arena inizialmente è bella però alla lunga diventa ripetitiva. L'online ha una sola modalità che poteva essere carina, rovinata dai server marci che ti kicckano una volta su 3. Bocciato come gioco, l'impegno è stato davvero minimo, il cattivo non aveva carisma come quello nel 3, era pazzo ma non convinceva. Prsonaggi troppo poco presentati il che ha reso molte scelte "testa o croce" tanto a me non cambia niente.


http://psnprofiles.com/lib/img/games/fbd3a2/trophies/1L30462e.png

Platino 81: Uncharted 2
Difficoltà platino: 7/10
Voto gioco: 7/10


Ecco completato il secondo capitolo di nathan drake, platino leggermente ostico a causa dell'immancabile modalità "Distruttivo". Mi è piaciuto un pò meno rispetto al primo, che mi aveva dato un senso più profondo di magia e mistero, oltre a quelache scena più "horror". Come al solito la trama ben fatta, anche se un po scontata per certi aspetti. L'online non mi ha attirato molto, però non era neanche mal fatto (a parte i server un pò biricchini).
Non ho molto altro da dire sul gioco, anche perchè essendo un pl datato non posso andare a fare delle critiche sul gameplay perchè mi baserei su giochi usciti 6 anni dopo XD

LoStraniero91
29-07-2016, 09:05
Platino #165: Amici per la vita

PlayStation®Vita Pets

Genere: Animali virtuali
Disponibile anche su: Esclusiva PlayStation®Vita
Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: Spiral House
Data d’uscita: 6 Giugno 2014

-- PREMESSA --

Sonydogs?

-- TRAMA --

In un regno lontano chiamato Castlewood, il re Rufus e il suo cane Cosmo vivevano felici, finché giunsero i predoni. Prima del loro arrivo, sotterrarono tutti i loro averi più cari e nascosero dei pezzi di mappa, in modo che un giorno, un esploratore poté ritrovarli e conservarli con cura. Noi, con il nostro fido amico a quattro zampe, saremo chiamati a recuperare i cimeli del re e a risolvere gli enigmi per arrivare ad essi.

-- GIOCO --

Pets è un videogioco di animali virtuali in esclusiva per Vita, che sembra fare il verso (o l’abbaio) a Nintendogs.

All’inizio del gioco, ci troveremo in un centro d’adozione e possiamo scegliere 4 razze di cani (e con un suffisso come “Pets”, vi aspetterete anche altri tipi di animali e più razze): Dalmata, Collie, Husky o Labrador. Scelto il nostro animale, lo porteremo nella nostra casa, che sarà il nostro “centro” principale dove eseguire tutte le operazioni del gioco.

Nella nostra casa, possiamo dare da mangiare/bere il nostro cane, lavarlo, giocare con la pallina (o con altri giochini), cambiarlo nel guardaroba, portarlo fuori nel “Mondo Reale” (le spiegazioni più avanti), accedere alla libreria per consultare i progressi e infine visionare il negozio TV per acquistare/vendere oggetti. Fuori dalla casa si trova il giardino, luogo di tutti i giochi esterni.

Il nostro amico peloso parlerà (la cosa farà un po’ scalpore, ma in certi sensi farà accrescere il fattore “Ooooh!”) e ci informerà quando avrà bisogno di qualcosa, avrà trovato roba interessante o semplicemente per rompervi le scatole. All'inizio ci sarà chiesto di dare al cane un nome a voce, anche se ciò non sarà realmente richiesto ai fini del gioco, e poi dobbiamo anche “scattarci” una foto perché ci riconosca (anche questa cosa è totalmente inutile e potrà essere ignorata ogni volta successiva). Il cane, oltre ai suoi bisogni, tra cui vi è anche la popò, che se non raccolta, farà scattare una bella multina di 42 monete (una cosa del genere dovrebbero metterla anche qui in Italia) dovrà essere addestrato per avanzare nella storia. Le 5 abilità del cane sono Fiuto, Tiro, Riporto, Salto e Agilità, tutti potenziabili giocando con determinati giocattoli acquistabili nel negozio o il percorso ad ostacoli. Ogni azione ci farà guadagnare “punti amicizia”, che servono per sbloccare nuovi articoli o giochetti da insegnarli successivamente. Mentre le monete per acquistare roba (o pagare la multa), si ottengono nei minigiochi o vendendo cianfrusaglie che il nostro cane reperirà da sottoterra.

Fuori dalla nostra casa e durante l’esplorazione, il nostro cane fiuterà delle “posizioni di scavo”, dove potrà dissotterrare vari oggetti che verranno aggiunti all’inventario (e venduti, all’occorrenza), così come trovare gli “stemmi” o le “monete del giubileo”, collezionabili sparsi in giro per la mappa. Durante le peregrinazioni, abbiamo sempre a portata di mano una mappa consultabile, che ci dirà anche il nostro prossimo obiettivo e le posizione dei collezionabili trovati.

L’esplorazione è esclusivamente in prima persona, con la visuale che si sposterà da sola se il cane ha trovato qualcosa di interessante. Il nostro cane si muoverà automaticamente come ci sposteremo, e con i comandi tattili possiamo ordinargli di scavare, aprire casse o posizionarsi in alcune zone. Sempre con il tattile, possiamo fargli eseguire i giochetti (che serviranno per superare gli enigmi) e giocare i minigiochi. Viene impiegato il giroscopio per alcune cose. Si può anche usare il microfono, ma 2 volte su 10 il cane non vi baderà o non capirà, quindi non sgolatevi e usate dei comandi più “umani”. Come promesso, il “Mondo reale” non è altro che una stanza “misteriosa” nella casa che sfrutta la telecamera per proiettare il cane nella “realtà aumentata” e fare alcuni minigiochi sbloccati.

Il gioco è relativamente rivolto ad un pubblico giovane, siccome gli enigmi sono molto facili ed è tutto presentato con uno stile scanzonato e simpatico, e il cane non potrà mai morire anche se implorerà il cibo piangendo.

-- MULTIGIOCATORE --

Nell’inventario, possiamo usare una pala per sotterrare alcuni oggetti in modo che gli altri giocatori possano trovarli. Tutto qui!

-- TECNICA --

Dal lato artistico, Pets è colorato, con alcuni interessanti scorci ambientali. I cani sono ben realizzati, con l’effetto del pelo e animazioni tutto sommato convincenti. Non ci siamo nel lato puramente tecnico: rallentamenti, singhiozzi, un effetto nebbia che ricorda tanto i giochi PS1 e un mondo praticamente statico (non si muove una foglia o un filo d’erba) minano tutto.

Il sonoro del gioco conta di musichette in sintonia con il genere, ma una cosa che farà innervosire è il cane: come detto prima, il cane parla… E NON NE VUOLE SAPERNE DI STARE ZITTO! Ogni secondo di silenzio sarà un sollievo per voi, e purtroppo non ne avrete molti su cui contare.

-- DIFETTI --

L’offerta ludica di Pets è abbastanza scarna, complice anche la sua estrema brevità nel portarlo a termine e al comparto tecnico non proprio al passo con i tempi. E QUEL DANNATO CANE NON LA SMETTE DI PARLARE! Inoltre, il gioco spesso ha qualche magagna come il cane che si incastra o i comandi che non rispondono più, costringendovi a riavviare il gioco.

-- CONCLUSIONE --

Purtroppo Spiral House non è riuscita a surclassare i cani di Nintendo, siccome questi di Sony sono solo dei logorroici botoli di pelo. Pets è mirato ad un pubblico giovane, e sicuramente qualcuno saprà trovare del divertimento ad accudire un’animale virtuale. Peccato solo che, a parte qualche cosina interessante o due, non c’è niente davvero che faccia risaltare questo gioco come un “da avere” per PS Vita o come valida alternativa a Nintendogs. Potete tranquillamente lasciare PlayStation®Vita Pets nel suo canile.

-- VOTO --

6.5/10

-- TROFEI --

Per la vostra gioia canina, Pets è un platino estremamente semplice.

Basterà finire la storia (gli enigmi sono a prova di stupido), e dopodiché, concentrarsi nell’aumentare ed imparare tutte le abilità del cane, trovare tutti i collezionabili (posizioni di scavo, collezione di Cosmo, monete del giubileo e gli stemmi), raggiungere 10.000 punti amicizia e fare qualche altro sciocco trofeo.

Forse il trofeo più rognoso (come i cani nel gioco) è quello di completare tutti i percorsi della miniera (Asso del carrello), sono 3 percorsi con una serie di ostacoli, e bisognerà anche sterzare con il giroscopio (qualcuno ha detto Little Deviants?).

Tempo di completamento: 10 - 15 ore
Difficoltà complessiva: 2.0/10 - Can che abbaia, non morde… e vi lascia platinare

-- RINGRAZIAMENTI --

A kagome-chan21​ (http://psnprofiles.com/kagome-chan21) per essermi stata al mio fianco come utile guida al gioco... e per avermelo spedito.

http://i66.tinypic.com/9av3pk.jpg

Xz_FireFox_zX
31-07-2016, 23:40
Platino 126

One Piece: Pirate Warriors - voto: ?/10

Finalmente sono riuscito a giocarmelo essendomi portato in pari con l'anime. Il gioco è molto semplice non ha niente di complicato e i comandi si imparano a tempo record senza nessun problema ed è bellissimo giocare nei panni dei cappelli di paglia soprattutto per un grande fan della serie.
I trofei al gioco non sono difficili per niente ma non ho messo un voto perchè il trofeo che richiede di attivare la maggior parte delle abilità deriva nell'ottenere determinate monete che vengono droppate A CASO a fine di ciascun livello e non c'è un modo alternativo per ottenerle. Per fortuna non ho avuto grossi problemi, solo l'ultima che mi mancava mi ha dato qualche problema ma me l'ha data abbastanza velocemente rispetto ad altri miei amici quindi personalmente come voto gli darei un 5/10 dipendente da una bella dose di fortuna e poco smadonnamento. :indiff:

Gandalf
01-08-2016, 19:10
Platino n°111 Bloodborne :nuno

https://static-cdn.jtvnw.net/jtv_user_pictures/panel-88427208-image-269a865e9bc18b85-320.png

Finalmente dopo 7 mesi e dopo tante bestemmie, lacrime e sudore :D, sono riuscito a platinare questo meraviglioso titolo esclusiva Ps4, premetto che questo è il primo Souls che ho giocato e che l'inizio del gioco già l'ho trovato veramente frustrante. Dopo le prime ore però il titolo rimane sempre tosto ma più abbordabile visto che il personaggio inizia a livellare e aumentare di statistiche. Di questo gioco ho adorato alla follia l'ambientazione Vittoriana / Lovercraftiana di alcune aree (Fantastica la sala del trono del Castello di Cairnhurst piena di statue e quella iniziale della città di Yarnham) oltre il fatto che tutto il gioco si svolge in una notte praticamente quasi eterna in cui i cacciatori hanno il compito di ripulire la città e le aree circostanti da orribili mostri e da Boss giganteschi e che ci renderanno la vita un inferno), a complicare le cose ci sono anche alcuni cacciatori nemici che appaiono nella mappa di gioco e che sono veramente molto tosti da uccidere. Per quanto riguarda il gameplay essendo il primo Soul l'ho trovato molto bilanciato con capriole e rotolate per schivare gli attacchi nemici e sopratuttto la fondamentale opzione della cooperativa che diventa fondamentale in alcuni Dungeon Chalices (sotterranei extra parecchio ripetitivi in cui per arrivare al boss e passare al piano successivo vanno trovate delle leve che sbloccano il cancello dell'area del boss), l'idea sarebbe anche molto carina, peccato che i vari Dungeon sono tutti molto simili tra di loro con pochissime varianti interessanti e soprattutto tante aree dove non c'e' niente da vedere ne da trovare.

Riguardo il platino in se, il gioco è tosto da platinare soprattutto se giocato da solo e senza compagni online che ti aiutano a sconfiggere i boss sia della storia che quelli dei Dungeon Chalice, quelli dei Dungeon sono tra i più difficili dell'intero gioco (Amygdala su tutti) che mi ha fatto penare tutto ieri pomeriggio per sconfiggerla. :lol: I trofei in generale riguardano di sconfiggere i vari boss del gioco e di trovare oggetti ed armi extra per il proprio personaggio, e consiglio assolutamente di guardare guide sul tubo perchè c'e' molta roba missabile, per i finali del gioco invece che sono tre basta fare un save di backup su una chiavetta usb e fare tre diverse azioni parlando al boss finale e poi sconfiggerlo. Per il resto l'unico trofeo veramente lungo e palloso è quello di sconfiggere l'ultimo boss dell'ultimo Dungeon Chalice ovvero la regina Pthumeriana visto che per battere lei bisogna sconfiggere altri 19 boss in 7 diversi Dungeon a loro volta divisi in tre o 4 piani esplorabili.

Insomma dopo averlo finito posso dire che giocherò sicuramente anche Dark Souls 3 appena uscirà la Goty come per Bloodborne con tutti i dlc e che è un gioco in cui ci vuole moltissima pazienza e bisogna usare anche la testa senza andare mai allo sbaraglio. Ve lo consiglio senza ombra di dubbio visto che da molte persone è considerato il miglior titolo per Ps4 e a ragione direi. :)

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 7,5/10

Spide29
02-08-2016, 12:32
Platino 115
God of war Ascension
Voto gioco: 8/10
Difficoltà: 7/10 ed in alcune sezioni 8/10
Ringraziamenti: questa volta vanno a Devil Trigger; per l'incoraggiamento ed i suggerimenti -))

In apparenza i voti che ho elargito verso la difficoltà sembrerebbero piuttosto elevati rispetto alla media che si legge nei forum ma ci tengo a precisare che è una valutazione del tutto personale e soggettiva e, anche se è una variante fondamentale verso il conseguimento del platino, la ritengo marginale rispetto alla magnificenza del gioco, alle emozioni e al divertimento che ho avuto nel maneggiare il joy-pad durante l'evolversi e lo sviluppo di questo titolo.
Non me vogliano i cultori e gli appassionati dei picchiaduro classici come Tekken o Mortal Combact o Street Fighter X Tekken giusto per citarne alcuni e mi scuso a prescindere se accosto GOW a questo genere di giochi(che ritengo di estrema difficoltà per il giocatore anzi secondo me sono i più ardui da giocare e da platinare/millare)ma è giusto per farvi capire quanto sia difficile per il sottoscritto giocare un genere del quale non ha padronanza tecnica(ma cmq mi piace tanto e ci provo)e non ha cultura o memoria.
Questo genere insieme agli sparatutto sono il mio tallone d'Achille però, per un motivo o per l'altro, per amicizia, per curiosità e soprattutto per sfida ludica ci casco e ci ricasco. Con GOW Ascension ho avuto la soddisfazione personale di completare la serie -))...in attesa dell'uscita del IV.
Fatta questa doverosa premessa era mia intenzione, per motivi personali ed impegni vari, chiudere la carriera con 100 platini e con il 100% del profilo;
cifra tonda e non saprei neanche spiegarne il perché alla fin fine, ma è nella mia indole e nel mio carattere raggiungere e conseguire degli obiettivi, mettere in ordine, completare, superarmi, migliorarmi, perfezionarmi. Dicono che sia pignolo -))...mah...forse hanno ragione -))
In tutto questo contesto ho fatto di tutto e di più per organizzarmi e raggiungere quella quota che oggi mi ritrovo a 115; negli ultimi tempi, oltre a dei gioconi ho giocato anche dei giochini(ma sempre di mio gradimento essendo appassionato dei cartoons). A questo punto i numeri non hanno più senso -))
115 o 1432 o 213 sono semplicemente cifre, numeri...
andrò avanti finché il gioco virtuale sarà compatibile con i miei impegni personali e con la vita di relazione e soprattutto fino a quando avrò gusto e passione nel farlo sempre con il mio stile e cioè giocando le serie dei miei preferiti, aiutando e facendomi coinvolgere dagli amici e sconfinando in generi dove mi ritroverò in difficoltà per "incapacitàinadeguatezzacosmicanell'adoperareilpad"...
Per concludere, dal momento che era nelle mie intenzioni portare il tema di questo commento verso "la chiaccherata tra amici"
vi descrivo un espediente che ho dovuto mettere in pratica per superare la sezione più difficile del gioco(e questa volta non è solo la mia opinione):
fermo restando che, avendo difficoltà nell'essere rapido ed immediato nel mettere in pratica i riflessi, dote fondamentale per i bravi giocatori,
devo rifugiarmi nella strategia, nel tatticismo e nell'astuzia.
Per il trofeo:
La prossima volta usa le scale
Completa la sfida di Archimede.
che come requisito richiede di superare 4 sezioni di gioco senza check-point intermedi e con un'unica barra della vita e della magia eccetto quella che si riesce ad ottenere sconfiggendo in un certo modo i veri nemici(ognuno dei quali è un bel programma -))...).
In poche parole ho letto diverse guide e quasi tutte consigliavano di utilizzare soprattutto :ps3l1:+:PS3X: per parare gli attacchi dei nemici e contrattaccare;
il tutto confermato anche da molti video su youtube;
ma dopo vari tentativi non mi sono trovato a mio agio;
inoltre consigliavano di alzare bandiera bianca se si terminava la prima fase con meno della metà della barra della vita a prescindere dalla tacche di manna a disposizione.
Ebbene a questo punto, fatta l'esperienza e studiati gli avversari, ho dovuto ricorrere alle mie caratteristiche da stratega e tattico e ricordare le pene che ho dovuto soffrire per padroneggiare il grande Batman:
1° step 4 Gorgoni e 4 Sirene Elettriche: :
stavo sempre al limite dell'arena circolare, in perenne movimento come un pugile/ballerino, mai fermo ed azionavo ogni 10 secondi l'amuleto di Uroboro abilità che rallenta i movimenti dei nemici e l'abilità della pietra del giuramento di Orkos che con il sosia consente una serie di attacchi potenti verso i nemici più vicini; nel frattempo con lo stratagemma del mordi e fuggi ed utilizzando le lame ed il fuoco di Ares intervenivo con 3 colpetti e fuga -))
non appena sopra le prima Gorgone compariva l'aureola rossa m'avvicinavo e la finivo e cosi la seconda e poi la terza attivando sempre le 2 abilità quando si ricaricavano.
Mi restava la quarta Gorgone e le Sirene elettriche ed utilizzavo 1/2 massimo magie azzurre con R2. Uccisa la quarta Gorgone ed almeno 2/3 Sirene che finivo molto velocemente mi
restava l'ultima che schivavo di continuo finché compariva sulla testa la tanto sospirata aureola rossa attaccata dal sosia oppure picchiata in fase di rallenty.
Morale? Ho terminato la prima fase con tutta la vita e tutta la magia perché me la ricaricavano i nemici o meglio le nemiche.
2° fase 2 Ammazzoni di Delo+5 Arpie+1 Guardiano di pietra Elettrico:
quasi la stessa tattica utilizzata in precedenza nello stretto budello disponibile per la battaglia più una magia ed :ps3r1:+:ps3circle per afferrare le arpie e sbatterle al muro oppure al suolo.
Poi il corazzato elettrico con il quale cambiavo arma ed utilizzavo il lampo di Zeus molto efficace contro questo nemico.
3° fase prima un Centauro abbastanza semplice da sconfiggere e poi 4 Spettri di Ade verso le quali stavo perennemente in fase di difesa con :ps3l1:
ed attivavo il sosia ed il rallenty per colpire e così fino alla fine più una magia.
Ho terminato con tre barre di vita su 4 e 3 barre di magia su 4.
Vi saluto e vi lascio con la colonna sonora di questo fantastico gioco; al momento sono in dubbio su definire più bello il III oppure Ascension senza nulla togliere agli altri -))

https://www.youtube.com/watch?v=MlKG3P4kL7s&list=PLkRPX451d-YJDVlt5PDdAeYOXH0IdEFXp

gabricric94x
03-08-2016, 09:47
Platino 115
God of war Ascension
Voto gioco: 8/10
Difficoltà: 7/10 ed in alcune sezioni 8/10
Ringraziamenti: questa volta vanno a Devil Trigger; per l'incoraggiamento ed i suggerimenti -))

In apparenza i voti che ho elargito verso la difficoltà sembrerebbero piuttosto elevati rispetto alla media che si legge nei forum ma ci tengo a precisare che è una valutazione del tutto personale e soggettiva e, anche se è una variante fondamentale verso il conseguimento del platino, la ritengo marginale rispetto alla magnificenza del gioco, alle emozioni e al divertimento che ho avuto nel maneggiare il joy-pad durante l'evolversi e lo sviluppo di questo titolo.
Non me vogliano i cultori e gli appassionati dei picchiaduro classici come Tekken o Mortal Combact o Street Fighter X Tekken giusto per citarne alcuni e mi scuso a prescindere se accosto GOW a questo genere di giochi(che ritengo di estrema difficoltà per il giocatore anzi secondo me sono i più ardui da giocare e da platinare/millare)ma è giusto per farvi capire quanto sia difficile per il sottoscritto giocare un genere del quale non ha padronanza tecnica(ma cmq mi piace tanto e ci provo)e non ha cultura o memoria.
Questo genere insieme agli sparatutto sono il mio tallone d'Achille però, per un motivo o per l'altro, per amicizia, per curiosità e soprattutto per sfida ludica ci casco e ci ricasco. Con GOW Ascension ho avuto la soddisfazione personale di completare la serie -))...in attesa dell'uscita del IV.
Fatta questa doverosa premessa era mia intenzione, per motivi personali ed impegni vari, chiudere la carriera con 100 platini e con il 100% del profilo;
cifra tonda e non saprei neanche spiegarne il perché alla fin fine, ma è nella mia indole e nel mio carattere raggiungere e conseguire degli obiettivi, mettere in ordine, completare, superarmi, migliorarmi, perfezionarmi. Dicono che sia pignolo -))...mah...forse hanno ragione -))
In tutto questo contesto ho fatto di tutto e di più per organizzarmi e raggiungere quella quota che oggi mi ritrovo a 115; negli ultimi tempi, oltre a dei gioconi ho giocato anche dei giochini(ma sempre di mio gradimento essendo appassionato dei cartoons). A questo punto i numeri non hanno più senso -))
115 o 1432 o 213 sono semplicemente cifre, numeri...
andrò avanti finché il gioco virtuale sarà compatibile con i miei impegni personali e con la vita di relazione e soprattutto fino a quando avrò gusto e passione nel farlo sempre con il mio stile e cioè giocando le serie dei miei preferiti, aiutando e facendomi coinvolgere dagli amici e sconfinando in generi dove mi ritroverò in difficoltà per "incapacitàinadeguatezzacosmicanell'adoperareilpad"...


Ti dirò, mi hai quasi commosso. QUASI eh, sottolineo :asd:

LoStraniero91
03-08-2016, 12:49
Oggi il CardiLord segna una tripletta multipiattaforma.

Siccome questo gruppo parla SOLO di trofei, non includo la versione Xbox 360 dell'omonimo gioco, completata nello stesso giorno.

100% di tutti i trofei

Minecraft: PlayStation®3 Edition
Minecraft: PlayStation®Vita Edition

Genere: Gioco di sopravvivenza libero
Disponibile anche su: Xbox 360, PC (Windows, Mac OS X, Linux), PlayStation 4, Xbox One, Wii U, Android, iOS e Windows Phone
Pubblicatore: Mojang
Sviluppatore: Mojang (Conversioni per console di 4J Studios)
Data d’uscita: PlayStation 3: 15 Dicembre 2013, PlayStation Vita: 14 Ottobre 2014

-- PREMESSA --

Un mondo in continua espansione

-- GIOCO --

Ormai ho recensito questo gioco in tutte le salse che, piuttosto di scrivere un altro papiro di roba, vi invito a cercare le recensioni qui sul gruppo per farvi un'idea di cosa sia Minecraft. Salterò le parti "multigiocatore", "tecnica", "difetti", "conclusione", "voto" e andrò direttamente al nuovo contenuto scaricabile.

-- CONTENUTI SCARICABILI --

L'aggiornamento 1.25 delle versioni PlayStation 3 e PlayStation Vita aggiungono nuovi materiali, entità, modelli di Minecraft: Story Mode e oggetti, tra cui il raggio che dona poteri benevoli e l'Avvizito.

NOTA BENE: sono usciti altri aggiornamenti. Questa "recensione" è basata solo sull'aggionamento che aggiunge i nuovi trofei, rilasciato il 6 Aprile 2016. Al momento, la versione più recente per PlayStation 3 è la 1.32 e per PlayStation Vita è la 1.31.

-- TROFEI --

- Expansion Pack 4 (PS3), Expansion Pack 1 (PS Vita)

I nuovi trofeii di Minecraft sono alquanto lunghetti. 2 di questi sono estremamente semplici e possono essere anche fatti nel mondo Tutorial, mentre gli altri 4 necessitano di preparazione.

Il primo è quello di mangiare una "Mela Notch" (Troppo potente). Dobbiamo creare 8 blocchi d'oro e procuarci una mela. Un blocco d'oro è formato da 9 lingotti, quindi dovete in tutto scavare 72 blocchi d'oro grezzo... purtroppo non è il solo numero che vi servirà per i "trofei" successivi.

Il secondo e il terzo ci richiedono di creare e sconfiggere l'Avvizzito (L'inizio./L'inizio?). Per creare questo mostro dall'aspetto cupo e in grado di demolirvi qualsiasi cosa in un battito di ciglia (l'ho generato dentro casa mia, non vi dico cosa è rimasto dopo...), dovete procuravi 4 blocchi di "Sabbie mobili" e 3 "Teschi di scheletri avvizziti", solo presenti nel Sottomondo: per la sabbia non c'è problema, i teschi sono la rottura principale, siccome quei dannati scheletri vi avvelenano e raramente fanno cadere il bottino richiesto. Vi serviranno pozioni di resistenza al fuoco e una spada (o anche un attrezzo) con un elevato incantamento "Saccheggio". Trovati gli elementi? Ecco, create il vostro Frankenstein e guardatelo distruggere tutto come una bestia scatenata. Buona fortuna nel farlo fuori.

E come poteva mancare il solito boccone amaro? Creare un raggio al massimo della sua potenza (Raggiante). Il bello che questo trofeo è legato anche alla sconfitta dell'Avvizzito, siccome mollerà una "Stella del Sottomondo" che vi servirà per creare il raggio con l'aggiunta di ossidiana e vetro. Ma non basta! DOVETE CREARE UNA STRUTTURA PIRAMIDALE! Ed ecco che qui iniziano le vere bestemmie! Iniziate a scavare una cava bella grossa, perché dovete reperire una quantita immane di ferro/smeraldi/oro/diamanti, trasformarli in blocchi e iniziare a creare una struttura COMPLETA 9x9 (cioè che non dev'essere vuota dall'interno), poi sopra una 7x7, 5x5, 3x3 e il raggio al centro, che andrà alimentato con un minerale trasformato. Quanti blocchi (anche se diversi, non importa) serviranno? 164!!! QUESTO EQUIVALE A 1,476 MINERALI! Lavorare nella vita reale scoccia? Provate a fare gli Stacanovisti anche su Minecraft, come minimo, avrete i calli alle dita.

Come al solito, potete facilitarvi la vita con una persona che ha già il mondo predisposto, giocando a Facile e in cooperativa.

Alla prossima.

-- RINGRAZIAMENTI --

Al fratello minatore Illuminario-PWNZ (http://psnprofiles.com/Illuminario-PWNZ) per la sconfitta dell'Avvizzito (e la desolata distruzione della casa) così come la costruzione della struttura piramidale. Solo nella versione PlayStation 3, però!

Tempo di completamento: Molto variabile, dipende se siete fortunati e avete già i materiali o dovete reperirli da 0. Ironizzando: da un'ora a.... un SACCO DI ORE.
Difficoltà complessiva: 3.5/10 - Vedrete il mondo a cubi.

http://i64.tinypic.com/28rzl1l.jpg
http://i68.tinypic.com/15u9nb.jpg

Gandalf
03-08-2016, 16:50
Ti dirò, mi hai quasi commosso. QUASI eh, sottolineo :asd:Ascension è il God of War più facile di tutti da platinare, basta aggiornare il gioco scaricando mille mila patch e le sfide di Archimede diventano facilissime visto che la vita di Kratos si rigenera, comunque che gioco osceno, come fare un prequel di cui nessuno sentiva il bisogno. :asd:

Spide29
03-08-2016, 21:50
Ascension è il God of War più facile di tutti da platinare, basta aggiornare il gioco scaricando mille mila patch e le sfide di Archimede diventano facilissime visto che la vita di Kratos si rigenera, comunque che gioco osceno, come fare un prequel di cui nessuno sentiva il bisogno. :asd:
Intanto la vita di Kratos non si rigenera affatto e le sfide di Archimede tanto meno sono semplici. Fortunatamente i gusti sono gusti e per me il gioco e' bellissimo contrariamente a te che e' risultato osceno. Tutta la serie e' fantastica e per me non conta solamente l'encomio. Non taglio le scene; ascolto e quando ho qualche dubbio o gradisco approfondire una curiosita' non mi vergogno nel riaprire i libri della mitologia. E gli scenari? Mi hanno lasciato a bocca aperta :-)...fermo restando caro G.L. che rispetto il tuo pensiero ma rigiocherei volentieri questo ed ogni altro titolo della saga

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

VirtualNight
04-08-2016, 03:12
Spide29 a me non è proprio piaciuto il gioco :lele, troppo surreale, ma veramente troppo (il primo GoW non mi fece questo effetto) :lele.

Non ti vergogni ad aprire un libro?? :sberla tu sei fuori :lele, si usa solo internet oggi, prendi appunti! :nopc:

Spide29
04-08-2016, 10:15
Spide29 a me non è proprio piaciuto il gioco :lele, troppo surreale, ma veramente troppo (il primo GoW non mi fece questo effetto) :lele.

Non ti vergogni ad aprire un libro?? :sberla tu sei fuori :lele, si usa solo internet oggi, prendi appunti! :nopc:

No mi vergogno ah ah ah
utilizzo internet però mi piace toccare i fogli di carta e sfogliare le pagine :)
infatti i gusti son gusti e vi/ti rispetto;
alle volte nei giochi mi piace tanto quella componente grafica ed emozionale che t'avvicina alla realtà...
altre, come in questo caso, che il tutto sia surreale

Xz_FireFox_zX
04-08-2016, 10:26
Platino 127

Transistor: voto 6.5

Il gioco ha dei punti interessanti, la grafica, le soundtrack, l'ambientazione e anche la trama anche se abbastanza complicata e da interpretare mentre il gameplay alla lunga diventa noioso. L'ho apprezzato solo sul finale del gioco dove ho appreso quali erano le combinazioni piu forti del gioco e che ti semplificano la vita, più che altro nelle sfide 6 e 7 delle prestazioni dove all'inizio avevo riscontrato difficoltà.
I trofei sono tutti semplici e la storia è molto facile sopratutto quando si creano combinazioni di funzioni potenti. L'unica parte difficile sono appunto le missioni Prestazioni, dove li ho realizzato la combinazione più infame di tutte: Speed come supporto passivo con charm attiva e cull di supporto secondario = 2/3 nemici che diventano tuoi alleati per 11 secondi invece che i soliti 5 con la barra turn che si ricarica al 120%... mi sento un infame sapere che non ho fatto nulla per 16 ondate :asd:

Gandalf
04-08-2016, 11:46
Intanto la vita di Kratos non si rigenera affatto e le sfide di Archimede tanto meno sono semplici.Se tu aggiorni il gioco c'e' un update uscito per il singleplayer che ti fa rigenerare la vita durante i tre round della sfida rendendo il tutto semplicissimo da completare. Capisco che non avevi voglia di aggiornare il gioco con tutte quelle patch uscite per il multiplayer (che ciofeca di modalità aggiungo :lol:) ma mi sembra giusto dirtelo per chiarezza .


Tutta la serie e' fantastica e per me non conta solamente l'encomio. Non taglio le scene; ascolto e quando ho qualche dubbio o gradisco approfondire una curiosita' non mi vergogno nel riaprire i libri della mitologia. E gli scenari? Mi hanno lasciato a bocca aperta :-)..
Ma neanche io ho skippato i filmati e me lo sono comunque goduto, semplicemente lo ritengo un prequel inutile perchè non svela nulla che già non si sappia della vita di Kratos prima del patto con Ares in God of War, ed i vari personaggi mitologici sono scarti messi li solo perchè non si potevano inserire gli dei dell'Olimpo che appariranno dopo, e quindi largo a centimani, le furie, Castore e Polluce e altre divinità e personaggi mitologici minori. Nulla da dire sulle ambientazioni che infatti sono la cosa più bella del gioco e la grafica che è favolosa per essere un titolo di fine gen Ps3. Tolto quello però non rimane nulla al giocatore ma tanta tristezza per un gioco che fa da +1 alla serie senza aggiungere nulla. E riguardo alla mitologia fai benissimo a leggerla come io con il nuovo Gow su Ps4 approfondirò quella Norrena che conosco poco rispetto a quella greca che conosco meglio. ;)

Spide29
04-08-2016, 12:22
Se tu aggiorni il gioco c'e' un update uscito per il singleplayer che ti fa rigenerare la vita durante i tre round della sfida rendendo il tutto semplicissimo da completare. Capisco che non avevi voglia di aggiornare il gioco con tutte quelle patch uscite per il multiplayer (che ciofeca di modalità aggiungo [emoji38]) ma mi sembra giusto dirtelo per chiarezza .

Ma neanche io ho skippato i filmati e me lo sono comunque goduto, semplicemente lo ritengo un prequel inutile perchè non svela nulla che già non si sappia della vita di Kratos prima del patto con Ares in God of War, ed i vari personaggi mitologici sono scarti messi li solo perchè non si potevano inserire gli dei dell'Olimpo che appariranno dopo, e quindi largo a centimani, le furie, Castore e Polluce e altre divinità e personaggi mitologici minori. Nulla da dire sulle ambientazioni che infatti sono la cosa più bella del gioco e la grafica che è favolosa per essere un titolo di fine gen Ps3. Tolto quello però non rimane nulla al giocatore ma tanta tristezza per un gioco che fa da +1 alla serie senza aggiungere nulla. E riguardo alla mitologia fai benissimo a leggerla come io con il nuovo Gow su Ps4 approfondirò quella Norrena che conosco poco rispetto a quella greca che conosco meglio. ;)
Non sapevo di questo update ma a giochi fatti meglio cosi :-)
per quanto riguarda il multy concordo con te; il classico caso dove non sarebbe stato il caso inserirlo...anche perche' gli appassionati del genere hanno altre arene piu' stimolanti dove mettere a dura prova le loro abilita' e capacita'

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

LoStraniero91
05-08-2016, 19:13
Platino #166 (PS3) e #167 (Vita): Leggenda All-Star - Un gioco da ragazzi

PlayStation®All-Stars: Battle Royale

Genere: Picchiaduro arena combinato
Disponibile anche su: Esclusiva PlayStation®3 e PlayStation®Vita
Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: SuperBot Entertainment, BluePoint Games (Conversione PlayStation®Vita)
Data d’uscita: 21 Novembre 2012

-- PREMESSA --

Botte da orbi in esclusiva PlayStation®!

-- TRAMA --

Un essere sconosciuto ha creato scompiglio nei vari mondi delle saghe più amate di PlayStation®, fondendole assieme e alterandone il flusso temporale. I personaggi si ritroveranno a combattere dentro un ibrido combinato dei loro mondi e contro altri individui. Ogni personaggio ha un rivale che dovrà sconfiggere prima di giungere all’artefice di queste malefatte e porre fine a questo casino.

-- GIOCO --

All-Stars non è altro che una scopiazzatura del picchiaduro Nintendo “Super Smash Bros”, ma con i personaggi di PlayStation®.

Il parco personaggi base è composto da 20 tra i volti più noti ed acclamati, vecchie glorie e qualche “strana scelta” (che chiarirò più avanti). La modalità principale è ovviamente “l’Arcade”, dove affronteremo una serie di incontri, con un numero crescente di avversari, fino a passare allo scontro con il rivale e, infine, al capo finale che sta causando lo scombinamento del flusso temporale. Si possono scegliere 3 livelli di difficoltà per l’Arcade: Eroe, Leggenda e All-Star. C'è da dire che la caratterizzazione dei personaggi è eccellente: con le loro voci e quasi le stesse "mosse" che compiono nei loro giochi originali.

Il sistema di controllo è immediato e di facile apprendimento. I tasti frontali (tranne la X, per il salto) servono per attaccare con le varie mosse, e premendo anche una direzione, sfrutteremo una serie di combinazioni più ampia. Non mancano i comandi base come prese, parate, schivate, la possibilità di abbassarsi e di provocare l’avversario. Ogni attacco andato a segno caricherà la barra PA (Punti All-Star), composta da 3 livelli di Super: la Super di Livello 1 può essere bloccata semplicemente attaccando il personaggio, la Super di Livello 2 può essere solo schivata o evitata, mentre la Super di Livello 3, che sarà preceduta da una scenetta, equivale ad un attacco su larga scala difficilmente evitabile.

Gli incontri si vincono ottenendo punti (o uccisioni) attaccando e distruggendo gli avversari con le Super (tranne alcune varianti). Sull’arena compariranno ogni tanto delle armi o dei potenziamenti per facilitare gli incontri, tra queste armi abbiamo un amorevole Sackbot che si attaccherà come una sanguisuga all’avversario, sottraendogli i PA (che cadendo a terra sotto forma di bolle, possono essere raccolti da chiunque); un RPG preso da Uncharted; la testa di medusa che trasformerà in pietra il malcapitato di turno (regalando un’uccisione gratuita), un attacco aereo e altre armi più o meno devastanti. Anche le arene presentano pericoli: in una troverete il RAY che infrangerà il mondo di LocoRoco (eggià) e inizierà a spararvi contro i missili, l’Iron Maiden di Twisted Metal che vi cucinerà a puntino, attacchi aerei degli incrociatori Helghast o persino le navicelle di WipEout che vi investiranno se qualcuno vi lancerà contro la pista. Una delle migliori accade nel mondo di LittleBigPlanet, dove all’improvviso si trasformerà nello studio di Buzz!, con tanto di presentatore e domande che andranno risposte posizionandosi correttamente sul punto della risposta, pena una torta in faccia e la perdita di PA.

All-Stars presenta anche una modalità addestramento delle basi, ma si spinge oltre offrendovi la possibilità di imparare le mosse di ogni personaggio e persino eseguire delle “prove” (le famose Trials) alla Street Fighter (ma che risulteranno una bazzecola se paragonate al picchiaduro Capcom). Sempre in fatto di prove, ci sono delle “Prove di combattimento”, sia generali che per ogni personaggio: sono delle piccole sfide che vengono valutate a seconda della difficoltà o al punteggio realizzato.

Dopo essersi beccati un paio di occhi neri, non rimane che entrare nella modalità “Personalizza”, dove possiamo selezionare un sacco di elementi: icone, stemmi, titoli e sostenitori; questi ultimi sono dei pupazzetti in formato “testone” che ci inciteranno durante i combattimenti. Molti di questi elementi si sbloccano livellando con un determinato personaggio della saga d’appartenenza, ergo, ogni personaggio ha il proprio livello unico.

-- MULTIGIOCATORE --

Il multigiocatore competitivo in rete di All-Stars si chiama “Torneo” nel menu principale, sia classificato che non. Possono prendere parte fino a 4 giocatori, o anche partecipare ad una battaglia a squadre 2 contro 2. La versione PS3 supporta fino a 4 giocatori in locale, la versione Vita supporta l’ad hoc. Il codice di rete è un pochino sballato, con ricerche eterne di partite o disconnessioni frequenti (ma niente latenza).

-- TECNICA --

La grafica di All-Stars cerca di ricalcare lo stile di ogni personaggio come nell’originale, e riesce nell’intento. Il tutto gira in maniera fluida a 60 fps. La versione Vita ha invece dei cali quando l’azione si fa concitata, ma riesce comunque a rimanere per la maggior parte a 60 fps, anche se con qualche dettaglio in meno.

Il sonoro di All-Stars presenta le musiche tratte dalle varie saghe remischiate durante i combattimenti, che si modificheranno quando l’arena “muterà” da un gioco all’altro. Persino i suoni sono presi pari passo dalle varie saghe. Il doppiaggio in italiano è la parte più “stramba” dell’offerta: hanno mantenuto le voci in italiano dei doppiatori originali per il 90% dei personaggi, però ci sono alcuni personaggi come Dante (di DmC), che nonostante ha il doppiatore italiano, la sua voce rimane in inglese nel gioco. Altri personaggi non sono stati doppiati in italiano, come Heihachi, che conserva la sua voce giapponese. Questo causa una grossa ilarità durante i combattimenti o le scene con i rivali, dove i personaggi parleranno in lingue differenti e si capiranno. Questo succede in tutte le altre versioni tradotte. Potevano pensarla meglio questa cosa!

-- DIFFERENZE --

Sostanzialmente, All-Stars presenta tutti i contenuti intatti su entrambe le versioni: personaggi, modalità e scaricabili. Ovviamente, nella versione PlayStation®Vita, la modalità in locale è stata sostituita con quella ad hoc e ci sono dei piccoli tagli a livello tecnico.

Quello che però “lega” le due versioni è la compatibilità dei contenuti acquistati, del multigiocatore e dei salvataggi. Avete capito bene! Se comprate il gioco o un contenuto per una console, lo avrete gratuito per l’altra. Il multigiocatore è combinato, perciò potete giocare con la Vita contro giocatori PS3 e viceversa. Per la questione del salvataggio: è sì condiviso, ma non potete sbloccare alcun trofeo (so che è quello che vi interessa di più). Il metodo di trasferimento è complicato, ve lo spiegherò in breve:

- Connettevi con una versione con il salvataggio che volete trasferire (dovete essere sia connessi al PSN sia nel gioco stesso);
- Ora aprite la versione del gioco dove volete trasferire il salvataggio e connettevi con essa (PSN e gioco);
- Controllate i livelli dei personaggi, se combaciano, il salvataggio è stato condiviso correttamente.

-- DIFETTI --

Tralasciando le somiglianze con il picchiaduro Nintendo, All-Stars ha di molto grave uno sbilanciamento evidente tra i vari personaggi. Magari qualcuno di voi potrà dire: “Basta saperlo usare!”. Peccato che molto spesso e soprattutto nel multigiocatore, troverete gente che usa SEMPRE gli stessi personaggi (Kratos, Dante, Raiden, Nariko) che abusano di mosse in continuazione, hanno attacchi devastanti e non vi lasceranno un attimo di respiro. Alcune Super di Livello 3 sono spalate e completamente inevitabili: ciò significa che non potrete nascondervi da NESSUNA PARTE e dovete solo subire e starvene zitti! Altri personaggi sono completamente INUTILI, se non con un’eccessiva padronanza di essi. Tra l’altro, lo stesso multigiocatore è afflitto da problemi di connessione, tempi di ricerca infiniti anche se vi organizzate con amici, buttandovi a schermo un desolato “codice di erorre”.

Ecco che arriva l’altro “pugno dolente”: i personaggi! 20 personaggi sono un po’ pochini (vabbè, aggiungiamoci anche i 4 scaricabili a pagamento, dove vi è quel Zeus che mi fa storcere il naso), mancano illustre icone del passato e alcuni di loro non hanno un benché minimo di senso: Big Daddy! BioShock è uscito prima su Xbox e PC, che senso ha inserirlo come personaggio qui? Dov’è Crash? Dov’è Spyro? Dov’è Abe? Dov’è Gex? Sì, hanno inserito Sir. Daniel Fortesque, però si poteva anche TENTARE di inserire loro… almeno per farli conoscere ai giocatori più giovincelli? Chi cavolo l’ha voluto Toro poi? Un parco personaggi con alcune scelte discutibili!

-- CONCLUSIONE --

Definire All-Stars una scopiazzatura è piuttosto palese, eviterò ulteriori commenti al riguardo. Se dobbiamo analizzare il gioco in sé, rimane un picchiaduro giocabile da chiunque, immediato e divertente con amici. Se invece dobbiamo prendere in considerazione il “marchio” che il gioco tanto decanta nella copertina, si verrà sicuramente delusi dal mancato inserimento di personaggi che hanno fatto la storia di PlayStation®. Quando il multigiocatore funziona, può essere sia divertente che frustrante! In conclusione, PlayStation® All-Stars: Battle Royale è un’occasione mancata per quello che poteva essere un picchiaduro di tutto rispetto grazie al marchio PlayStation®, invece, rimane solo un picchiaduro valido, ma senza mordente. Sony, ci hai deluso anche stavolta!

-- VOTO --

6.5/10

-- CONTENUTI SCARICABILI --

All-Stars presenta una marea di contenuti scaricabili... sì, solo di costumi e sostenitori. Mentre ci sarà una striminzita scelta di livelli aggiuntivi (solo due, di cui uno per un trofeo, quello di Heavenly Sword) e 4 personaggi! Che situazione!

-- TROFEI --

Davvero semplice se non ci fossero QUEI trofei multigiocatore obbligatori per il platino, e grazie al multigiocatore un po’ pericolante, sarà un po’ come tentare di attaccar briga con un energumeno più pompato di muscoli di voi.

Nel multigiocatore, dovete eseguire una tripla uccisione in una partita combinata (Uccisione tripla!), ottenere una doppia in una partita a squadre (Spazza squadra), vincere una partita combinata (Trionfante!) e addirittura completare una partita combinata senza morire (Questo è vivere). Se volete un po’ di aiuto o vi organizzate con amici, sappiate che per il trofeo della tripla, 9 volte su 10 non riuscirete mai a trovarvi tutti quanti, o vi disconnetterete. Se volete tentare la via lecita, usate Spike, la sua Super di Livello 3 non è assolutamente schivabile, è come regalare trofei a bambini.

Non pensate che il singolo sia una scazzottata di salute. Non è difficile, ma dovete completare l’Arcade con TUTTI I PERSONAGGI! 20 volte l’Arcade (o 40 se mirate al doppio platino) sembreranno non finire mai. Per fortuna, dovete solo completarne una a livello Leggenda (Più duro dell’acciaio) e il resto tutto ad Eroe per sbrigarvi. Ci sarà da ottenere una tripla con la Super di Livello 1 (Tre per uno) ed eseguire le mosse finali in determinate arene con determinati personaggi.
Siccome il resto dei trofei è estremamente semplice, vi preparo solamente per un trofeo in particolare: quello di completare una sfida combo con un personaggio (Padronanza del personaggio). Tirate un sospiro di sollievo, non è Street Fighter, però chi non è portato con tempismo e dita veloci, la 10° prova potrebbe essere un tantino rognosa. Potete saltare direttamente all’ultima prova, ma dovete completarla! Per coloro che vogliono evitare di uscirne con le ossa rotte, potete cancellare l’aggiornamento ed eseguire la 10° prova di Nathan Drake, che è estremamente facile... con il gioco aggiornato, no (e io l’ho fatta con il gioco aggiornato perché sono masochista e mi scocciava reinstallarlo)! Pronti a dare mazzate?

- Senza paura: 0.5/10

No no! Il voto non è la conseguenza di un manrovescio! Semplicemente, scegliete Nariko in modalità allenamento, scegliete il livello "Senza paura" di Heavenly Sword. Premete Start, selezionate "Livello 3" su "Forza super potere", premere il tasto della Super e godetevi uno dei trofei più idioti di sempre regalatovi sul profilo... e piangerete nel sapere di aver speso 2€ per un trofeo!

Tempo di completamento: 10 - 20 ore
Difficoltà complessiva: 3.0/10 - Non ne uscirete con troppi lividi.

-- RINGRAZIAMENTI --

Dovrei ringraziare (e pagare la parcella) a chi mi ha aiutato a farsi prendere a pugni per i trofei multigiocatore, cioè i combattenti kagome-chan21 (http://psnprofiles.com/kagome-chan21) (Swoop) e ZytHuM- (http://psnprofiles.com/ZytHuM-)(Er Romano). La prossima volta ci andrò piano!

http://i65.tinypic.com/2n9gxli.jpg
http://i64.tinypic.com/28s1mvo.jpg

Gandalf
06-08-2016, 13:49
Platino N° 112 :nuno

Day of Tentacle Remastered


http://psnprofiles.com/lib/img/games/3631cd/trophies/1Lf4cd41.png


http://static1.squarespace.com/static/52b7822be4b0b8bcbc5e3696/t/56df779f2b8ddeed3a3a53af/1457485735449/?format=750w

Dalla geniale mente di Tim Schafner (creatore del fantastico Grim Fandango) ho recuperato su Ps4 dopo tanti anni uno dei suoi grandi capolavori del periodo d'oro Lucasarts. Day of Tentacle uscì nel 1993 come seguito di Maniac Mansion (una delle prime avventure grafiche ad usare il motore grafico SCVMM), e che è ritenuta ancora oggi una delle migliori avventure grafiche di tutti i tempi (a ragione direi ;)).

In questo titolo il nostro scopo sarà impedire che un tentacolo viola (con delle braccia cresciute facendo un bagno in un fiume tossico :D) conquisti il mondo e lo faremo attraverso viaggi temporali e incontri con personaggi storici come George Washington, Benjamin Franklin e Thomas Jefferson. Viaggeremo tra passato, presente ed il futuro con una macchina del tempo particolare (una sorta di gabinetto in cui attraverso lo scarico possiamo passare gli oggetti trovati tra i tre personaggi del gioco :asd:). I protagonisti di quest'avventura grafica sono il secchione Bernard, il metallaro Hogie e la studentessa di medicina Laverne. Tre personaggi che si ritrovano in tre epoche diverse e devono fare in modo di reincontrarsi nel presente per sconfiggere il malefico tentacolo viola. Questo titolo ha una fortissima componente umoristica e surreale con dialoghi non sense, situazioni assurde e personaggi totalmente fuori di testa (per esempio i dialoghi con le varie mummie presenti nelle tre diverse epoche temporali), ma vuole essere una parodia di film noti come l'invasione degli ultracorpi e in generale del patriottismo esagerato che hanno gli americani verso la loro storia ed identità nazionale.

Parlando del lavoro di Remastered il gioco ha subito un ottimo restyling grafico (a differenza di Grim Fandango dove solo i personaggi erano rimasterizzati e gli sfondi erano identici al gioco originale come grafica). Qui invece il lavoro è stato fantastico e gli scenari sono stati riadattati con uno stile grafico cartoonesco riuscitissimo, a livello di gameplay invece ci troviamo di fronte alla classica avventura grafica Lucasarts ovvero a un titolo in cui il movimento si fa cliccando su dove vogliamo andare e attraverso un pannello che si trova sempre al centro dello schermo. Eccovi una schermata di esempio:


http://a4.mzstatic.com/eu/r30/Purple20/v4/a8/b5/0b/a8b50ba9-5bab-9724-6ac7-aadc18f8574e/screen800x500.jpeg

Riguardo invece il trofeo di platino posso dire che è molto semplice da ottenere e basta una sola run per ottenere il platino, ancora di più di Grim Fandango Remastered visto che il gioco non dura molto (lo si finisce tranquillamente in meno di 5 ore usando una guida per il trofeo relativo al primo Maniac Mansion). Bisogna stare attenti ai parecchi trofei missabili dei ben 60 trofei del gioco, ed in particolare di non skippare mai i filmati e i dialoghi tenendo premuto il tasto O altrimenti tocca rigiocare l'avventura da capo anche se è talmente bella che ne vale la pena ;).

Riassumendo penso che questo titolo sia un vero capolavoro, una delle avventure grafiche da giocare almeno una volta nella vita e che non deve mancare a chi adora il genere e speriamo che dopo Grim Fandango e Day of Tentacle vengano rimasterizzate anche The Dig e Full Throttle.

Voto Gioco: 9,5/10

Difficoltà Platino: 2/10

LoStraniero91
07-08-2016, 09:59
Platino #168: Dynast

Duck Dynasty

Genere: Gioco di caccia
Disponibile anche su: PlayStation®4, Xbox 360, Xbox One, Windows
Pubblicatore: Activision
Sviluppatore: Fun Labs
Data d’uscita: 14 Ottobre 2014

-- PREMESSA --

Scatenate il bifolco in voi!

-- TRAMA --

Duck Dynasty è una serie a puntate di uno spettacolo realtà della A&E, interpretato dalla famiglia di bifolchi Robertson, della Louisiana, con la passione per la caccia alle anatre… e non solo: anche castori, scoiattoli e la pesca. Vi presento Phil, Silas “Zio Si”, Willie, Jason e Jep, insieme al figlio di Willie, John Luke. Nel gioco, vestirete i panni proprio del piccolo John, che dovrà apprendere le basi delle caccia alle anatre (nonché di altri tipi di animali) insieme alla sua famiglia.

-- GIOCO --

ATTENZIONE: questa recensione potrebbe contenere un elevato tasso di bifolcosità, si consiglia di non leggerla dopo un’intesa battuta di caccia alle anatre nelle paludi della Louisiana.

Duck Dynasty è, a maggior ragione, un derivato della serie a cui si ispira, con evidenti richiami ai videogiochi Cabela, che guarda caso, condividono lo stesso sviluppatore (e anche una cura approssimativa dell’opera). In teoria, si parla esclusivamente di “caccia”, ma Duck Dynasty non finirà di stupirvi strada cacciando!
La modalità principale verrà giocata interamente con il figliol prodigo (e bifolco), futuro “dinasta” della caccia alla anatre, John Luke. John è afflitto dalla “Gordonite”, malattia che gli impedirà di proferire parola per TUTTO IL GIOCO, comunicherà solo attraverso gesti od espressioni.

All’inizio del gioco, ci verranno mostrate le basi della caccia, seguendo i consigli del padre e dello zio di John. La prima cosa da imparare è usare i “richiami” per attirare uno stormo di anatre vicino alle persiane (i gabbiotti dove ci posizioneremo per sparare) attraverso un minigioco: dobbiamo semplicemente premere i tasti corrispondenti come l’indicatore ci passerà sopra. Nulla di più semplice. Ogni stormo ha un “grado di interesse”, che andrà a calare qualora non useremo il richiamo per renderle più curiose ad avvicinarsi alle “finte papere galleggianti” di fronte alla persiana.
Finito l’addestramento del richiamo, si passa all’uso del fucile da caccia con una specie di poligono di tiro composto da bottiglie lanciate tipo “tiro al piattello”. Sparare è un gioco da anatre, siccome l’automira non potrà essere disattivata e mirando, aggancerete automaticamente ogni bersaglio, consentendovi di colpire con una rapidità senza pari.
Oltre ad imparare a guidare auto, quad e barche, ci verrà insegnato come pescare con un minigioco dove dobbiamo direzionare tramite levetta destra la canna quando il pesce tirerà con troppa forza la lenza, pena la rottura di questa e la fuga del pesce.
Anche castori e scoiattoli non mancheranno all'appello.

La mappa è liberamente esplorabile, anche se ci sarà ben poco da esplorare, siccome i percorsi sono tutti delimitati da strettissime e altissime barriere architettoniche (cartonati di alberi), sia via terra che via mare. In giro per la striminzita mappa, possiamo reperire dei collezionabili come le rane, i cartelli e i tesori di Si, da scovare con il rilevatore di metalli. Il reperimento di questi collezionabili sblocca ricompense come accessori per l’auto/la barca o nuovi fucili da caccia.

Prima accennavo alla non “univocità” di Ducky Dynasty. Eggià, aspiranti bifolchi, questo gioco non solo vi offre delle emozionanti battute di caccia pari ad un insipido spettacolo di burattini mossi da degli ubriaconi, ma ad alternare questi momenti ci saranno SEZIONI FURTIVE e GARE CON LE BARCHE!
Le sezioni furtive, chiaramente ispirate a titoli più blasonati del genere, racchiudono in 3 missioni quanto di più marcio possiate mai assistere: oltre ad essere di una facilità disarmante (ma rese quel tantino peggio grazie alle movenze graziate del protagonista, forse a cui gli hanno iniettato del cemento nelle gambe), sono tutte banali e con il solo obiettivo di “reperire oggetti”. Faccio un esempio: nella prima dobbiamo “confiscare” una specie di schermo (che assomiglia ad un iPad), superando delle “guardie” (i nostri stessi famigliari) che si limiteranno a compiere la stessa azione all’inverosimile, finché supereremo la parte. Vi voglio salvare il resto, perché la solfa non cambia, ma l’epicità forse sì.
Le gare con le barche sono l’apoteosi del genere, in grado di far impallidire titoli come Hydro Thunder e Wave Race. Tutte queste gare si svolgeranno a bordo di un idroscivolante che si guida come se navigherete sopra un lago ghiacciato e con lo scafo bucherellato. La fisica degli impatti sorprende per la sua irrealisticità, così come l’IA “non tanto” elastica che non saprà fare altro che accelerare anche qualora voi/altri avversari/ostacoli si trovino davanti, causando momenti imbarazzanti dove si incastreranno (ma magicamente torneranno in gara come se niente fosse). Ammirate le bellissime paludi della Louisiana attraverso volteggianti circuiti che da soli rendono il Nürburgring e Monza delle piste Hot Wheels.

Ad ogni missione conclusa, ci verrà assegnato il leggendario bollo “bifolco approvato”! CHE ONORE!

Terminata la brevissima e banale campagna, potete cimentarvi nelle “Galleries” (Tribune di caccia): 35 persiane vi aspettano insieme a tanti bersagli da uccidere, con un punteggio di valutazione qualora riusciamo ad ucciderne di più con un colpo o tutti entro il primo turno! Uccidendo tutti i bersagli, passeremo alla persiana successiva. Tutti i punti di ogni tribuna verranno sommati e ci permetteranno di sbloccare potenziamenti per aiutarci a rallentare il tempo, ad avere sensi potenziati, ad ottenere un moltiplicatore x2 o a trasformare le anatre in paperelle di gomma… OPS! VI HO ROVINATO LA SORPRESA!

Se non vi bastano le tribune, partecipate allora ad un gran premio di barche: sarete voi, 3 avversari e 6 piste scelte casualmente dalle 6 presenti nel gioco (in ordine sparso e mai ripetute). Pronti a solcare l’onda?

-- MULTIGIOCATORE --

Ebbene sì, gente, Duck Dynasty HA IL MULTIGIOCATORE! Le tribune offrono l’opzione “Hot Seat” (Sedia calda): concluso il turno di un bifolco, bisognerà passare il comando all’altro bifolco desideroso di giocare. Divertitevi a convertire amici e parenti in una grande famiglia di bifolchi!

-- TECNICA --

Duck Dynasty gira su un motore grafico realizzato da bifolchi, che sfrutta appieno le potenzialità delle macchine dove gira. La versione da me analizzata è la versione PlayStation 3.

Le trame sono sporche quanto il fango delle paludi dove il gioco è ambientato, mentre la qualità poligonale di personaggi e oggetti è levigata quanto il legno degli stessi alberi. Il nostro personaggio si muoverà lento quando una mandria di lumache che salgono una scala mobile… che si muove in senso opposto, e la situazione non migliora con i veicoli, che sono capaci di andare così veloce da non permettere il gioco di caricare in tempo la mappa, facendoci assistere ad un “Loading” (Caricamento) e ad un rapido scatto che vi farà finire contro un ostacolo. Inoltre, se avete problemi di allineamento della vista, il gioco strapperà così tanto che prima o poi necessiterete di una visita dall’oculista a causa della retina strappata dai fotogrammi del gioco. Gli stessi fotogrammi sono perennemente in modalità “Matrix”, siccome ogni svolta o movimento di telecamera farà crollare i suddetti in maniera vertiginosa. Da lodare anche l’impegno nella realizzazione dei riflessi dell’acqua, esclusiva della versione PS3: anch’io sono in grado di applicare una mappa riflettente di “finti alberi” tutto attorno allo specchio d’acqua per dare l’illusione di una rifrazione, peccato che in una scena del gioco, i riflessi ci sono (perché tratta da un’altra versione). FALLIMENTO EPICO!

Le scene animate del gioco si compongo per metà di spezzoni presi dalle puntate che da esilaranti rese 3D di quello che sembrerebbe un progetto amatoriale, con animazioni goffe, dettagli sotto lo 0 e un continuo sfocare di ogni cosa si muova!

Preparate le vostre orecchie bifolche, Duck Dynasty presenta un vasto assortimento di brani campagnoli che faranno impazzire il vostro “essere bifolco”. Lo starnazzare delle anatre è incredibilmente fedele alle controparti reali, e le voci degli attori sono quelle originali… peccato che la recitazione sia ai livelli di una commedia scolastica… delle elementari, con battute spassose come: “Le donne sono come anatre, non amano il culo sporco di fango!”. Vabbè, in fondo, ci hanno provato!

-- DIFETTI --

Basterà leggere la recensione!

-- CONCLUSIONE --

Duck Dynasty è tutto quello che desiderate da un gioco brutto: è su licenza, non ha spunti interessanti, banale, ripetitivo, tecnicamente scialbo e arretrato (come un bifolco), ha il platino facile, è solo in inglese e costa una pacca di soldi. Giocare questo gioco vi tramuterà in un bifolco! Per meglio definire il genere di gioco a cui appartiene, togliete una I dalla parola “caccia” su “Gioco di caccia”, e capirete da soli dove voglio andare a parare (e sparare)!

Questo gioco vince il bollino “Qualità merda” per le sue prestazioni ludiche.

-- VOTO --

3.0/10

-- TROFEI --

ATTENZIONE: TROFEI FALLATI

Uno spettacolo nello spettacolo. Bentornati su “Trofei fallati, guai assicurati!”. Non c’era da stupirsi che Duck Dynasty non fosse la stella di questo programma. Peccato solo che gli gira come va, con differenti casi a seconda del giocatore: personalmente, a me non ha sbloccato tre trofei che dovevo prendere nella storia. Tuttavia, un trofeo che può essere fallato è quello di catturare ogni tipo di pesce (They All Stink): siccome non si può disabilitare l'autosalvataggio, se finite una missione dove c’era quel tipo di pesce senza catturarlo, dovete rifarvi la campagna da capo (CHE BELLO)! Il trofeo potrebbe anche non sbloccarsi pure se siete sicuri di aver preso tutti i pesci. Complimenti, Fun Labs!

Non allarmatevi, è tutto 100% in singolo, facile e con qualche bifolcaggine qua e là. Molti trofei possono essere mancati se non eseguiti durante le missioni, e siccome il gioco salva sempre a fine missione e non c’è la possibilità di disabilitare la funzione, dovete stare un attimino attenti.

Nella campagna, dovete richiamare (Duck Whisperer) e sparare (True Duckman) ogni anatra, così come catturare ogni tipo di pesce (They All Stink), trofeo fallato, ricordiamocelo. Poi ci sono trofei inerenti a certe azioni nella caccia/pesca e gli immancabili collezionabili (Hoarder).

Nelle tribune, dovete completarle tutte sparando tutti i bersagli (No One Left Behind), senza usare potenziamenti (True Robertson) e racimolare un totale di 200.000 punti per sbloccarli tutti (Overpowered).

I trofei delle gare su barche vi richiederanno di vincere una gara senza collidere contro gli avversari (Can’t Touch This… Boat), e questo sarà il trofeo più palloso e ingiusto del gioco, grazie all’IA che non farà altro che gareggiare come fosse agli autoscontri, causandovi bestemmie e riavvii. Poi ci sarà da arrivare primi in retromarcia (Wrong Way!), che grazie all’IA celebrolesa, potrà capitare che sarà lei a spingervi al traguardo, e infine arrivare primo in ogni gara del torneo (Showboat!): se state perdendo, riavviate. Niente penalità da bifolchi!

Tempo di completamento: 10 - 15 ore
Difficoltà complessiva: 3.0/10 - Un platino per gente bifolca

http://i66.tinypic.com/24o2fkk.jpg
http://i63.tinypic.com/2ec3vnk.jpg

Xz_FireFox_zX
08-08-2016, 13:21
Platino 128

Dead Space: voto 5.5/10

All'alba del 2016 sono riuscito a giocarlo e devo dire che mi ha lasciato a bocca aperta nonostante gli anni passano. L'atmosfera che si percepisce è unica, forse uno dei pochi horror meglio riuscito su PS3. l'unico difetto che ho trovato è che il protagonista non spiaccica neanche una parola per tutta la narrazione ma è un punto su cui si può passare sopra.
i trofei non hanno nulla di difficile forse solo completare la storia a massima difficoltà e il trofeo del cannone danno qualche problema ma si fa tutto con un pò di pazienza. A massima difficoltà solo qualche punto rompe le palle ma con la stasi si riesce a manovrare meglio ogni nostra azione e semplifica un bel pò la vita poi ovviamente aiuta molto averlo finito già la prima volta ad una difficoltà minore e capire i punti deboli dei nemici e come ucciderli.

Voto gioco: 9 Migliore nel genere.

VirtualNight
08-08-2016, 23:35
SI! prendi questo Ubisoft, e questo, e quest'altro!


:spoiler::spoiler:ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT!:spoiler::spoiler:

Io odio la Ubisoft, tu odi la Ubisoft, tutti la odiamo, avvertiamo una scarica lungo il braccio che ci tenta di lanciare i pad addosso alle loro sedi.

Un membro della banda mi ha chiesto di scrivere qualcosa che lo commuovesse... beh io non so cosa scrivere, perchè un gioco Ubisoft è solo un dramma che ci fa piangere non per la commozione ma bensì per lo sciempio, ci ritroviamo a sentire il nostro cuore colpito costantemente dalle fitte della tensione causate da imprevisti, boost mancati, gente addormentata, soffriamo perchè è parte della vita, ma la natura non aveva previsto QUESTA sofferenza che noi umani ci imponiamo volontariamente, dobbiamo evolverci per adattarci, dobbiamo sviluppare un cuore che regga le tensioni di un boost e ci permetta di guardare il futuro con ottimismo.... ma che sto a scrivere? :lele


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#3333FF"><td colspan="2">
Platino numero 133 Tom Clancy's Ghost Recon Future Soldier</td></tr><tr bgcolor="#000066"><td>
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00848_00/full-trophy_0.png</td><td>
Voto gioco: 6/10
Difficoltà platino: 7/10

Platino divertente?: NO!!!!</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr><td>Ringrazio innanzitutto verorip per averci aiutato nonostante avesse già platinato il gioco, subito dopo abbiamo gabricric94x che ha preso in mano il comando del boost quando io non riuscivo più a gestirlo dopo mesi di stress da boost.
Poi, ringrazio aleki8 per avermi aiutato con la modalità Co-op, Guerriglia e, sottinteso, anche per la modalità online mostrando massima serietà.
Ringrazio Erik__91 che nonostante volesse tirarsi indietro dal boost, ci ha comunque aiutato un po'.
Ringrazio gli altri stranieri di cui ora non mi ricordo gli ID esatti per il buon boost.
Ringrazio nuovamente verorip per le decorazioni fatte sui muri durante il boost usando il mio sangue :asd::asd:.
Infine, NON ringrazio il sonnambulo Bersek_NK che mi ha fatto girare le @@ a quasi ogni sessione (scriverò su di lui giusto per scherzare, non è colpa sua se era tardi nel suo paese, gli avevo proposto di trasferirsi in Italia giusto per il boost ma stranamente aveva declinato), ma fortunatamente è rimasto con noi fino alla fine.</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Sul gioco</td></tr><tr><td>Ecco l'ennesimo coso virtuale della Ubisoft, doveva essere un gioco tattico e invece è solo un altro sparatutto (cosa non dice la Ubi per fare più soldi), di tattico ha giusto qualcosa nella storia, per il resto sembra un CoD dove ci sono molte cose che individuano la tua posizione.
Una storia come tante altre, andiamo qua e là a fare operazioni e a uccidere i cattivi, il tutto con 3 compagni IA tutto sommato decenti e diverse armi ed equipaggiamento come droni, granate e... basta, direi è tutto :lele.
La storia può essere affrontata in co-op, rendendola molto più piacevole, le difficoltà inoltre sono praticamente uguali, tra Recluta e Veterano ho notato ben poche differenze.
Abbiamo anche delle sfide tattiche, ovvero obiettivi secondari per ogni missione per testare la nostra capacità di trattenere il pad dallo spiccare il volo.
Dopo troviamo la modalità Guerriglia, ovvero una modalità con 50 ondate di nemici, preparatevi a camperare e a sopravvivere per 4 ore di seguito :lele.
Infine abbiamo il multi, uno schifo totale, le partite pubbliche sono orribili, con migrazioni host e connessioni perse, ma del resto è solo la Ubisoft.</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Sul platino</td></tr><tr><td>:vomito:vomito:vomito:vomito:vomito:vomito:vomito.
Allora, abbiamo la modalità storia da fare 3 volte, più una quarta in co-op, la geniale Ubisoft ha deciso che la co-op della storia e guerriglia possa essere fatta solo invitando gente, niente randoms dunque, ottima idea!! (ehm, è sarcasmo eh!).
Ci sono le sfide tattiche da fare, dato che la Ubisoft fa schifo, ovviamente qualcuna di esse era veramente stupida e basata solo sulla fortuna.

Troviamo da fare le 50 ondate di guerriglia, è la cosa più divertente del gioco ma di per sè un po' noiosa, radunando l'energia interiore del nerd sono riuscito a farle tutte in un colpo (infatti si può decidere di interrompere e riprendere un altro giorno da un'ondata a piacere, per una volta devo dire brava Ubisoft).

L'online... sigh... ok questo è stato senza dubbio uno dei miei peggiori boost, un vero incubo.
Ero partito ottimista, sono stato in un tempio giapponese a raccogliere l'energia interiore per poter così riuscire a gestire il gruppo che si sarebbe formato, ma poi il cielo si oscurò e la luna splendette nell'oscurità di un giallo tenebroso, segnale che sarebbe andato tutto a puttane, infatti... ho trovato ben 6 bimbiminchia durante la ricerca di boosters, 6!!!!! ho dovuto cacciarli e per mesi sono andato di forum in forum a supplicare qualche anima pia di entrare nel gruppo, e poi... eccolo, con i suoi occhi azzurri e capelli biondi, gabricric94x! una visione angelica, è entrato nel boost ed è riuscito a far partire il tutto, ben 8 persone nel gruppo.
A ciò si aggiungeva il caro sonnambulo bersek con il suo gmt da paura, avvolte si addormentava nel bel mezzo del boost lasciandoci spiazzati :ko:.
Dopo molte sofferenze, durate mesi (per organizzare e boostare effettivamente), è finita, abbiamo fatto se non sbaglio oltre 20 ore di boost vivendo costantemente nell'ansia che bersek ci facesse qualche scherzo, ma alla fine, TIE' UBISOFT!!</tr></td></tbody></table>

gabricric94x
09-08-2016, 09:12
cut cut cut

Beh dai mi hai commosso :D ringrazio per i ringraziamenti (wut?), non appena lo platinerò anche io (ovvero dopo le MERITATISSIME vacanze della prossima settimana) condividerò con voi tutti il mio pensiero, che non si discosta praticamente da quello del buon Virtual.

Ne approfitto comunque anche io per ringraziare enormemente verorip (trovatela voi gente che, nonostante abbia platinato un gioco allucinante inventando imprecazioni che nemmeno san Gigi Buffon potrebbe sognare, vi viene ad aiutare per TUTTO il boost), VirtualNight (per avermi preso tra i boosters all'inizio e per tutto il supporto organizzativo dopo), aleki8 (una delle persone più serie con cui abbia boostato) ed Erik__91 (che seppur abbia giocato con noi solo una volta è stato fondamentale per far partire la sessione, causa il solito bersek).

Abbiamo dimostrato tenacia, grinta e soprattutto una pazienza clamorosa! Complimenti a tutti ;)

noumeno87
10-08-2016, 09:19
Due giorni fa è stato il mio compleanno...e come iniziare meglio i miei 29 anni se non con il...

PLATINO N.69
SAINTS ROW: THE THIRD

Voto gioco: 6 scarso
Difficoltà platino: 5
Divertimento platino: 5

Platinato nel modico lasso di tempo di 2 anni e 10 mesi :lol: (in realtà ho impiegato 31 ore visto che i vecchi salvataggi si erano cancellati col cambio di Hdd)

Il gioco risente dei suoi anni soprattutto se come me lo giochi dopo il Gat Out of Hell ma visto che alcune parti di trama mi hanno divertito lascio una sufficienza scarsa. La storia principale è cortissima, parliamo di 6/7 ore (metà gioco l'ho fatto in un pomeriggio di accanimento Playstationaro) e le millemila attività secondarie son lì ad allungare il brodo. Nonostante ci siano 6 tipi di minigiochi questi mi hanno stufato presto soprattutto per il poco equilibrio di difficoltà tra loro, cioè si passa dalle missioni di frenesia (con armi o con carro armato) che si finiscono senza impegnarsi troppo con qualche minuto d'anticipo a quelle di truffa assicurativa (geniali, ti devi buttare volontariamente sotto le macchine) a quelle di raid aereo che sono molto più basate sulla fortuna che sulla bravura del giocatore e servono troppi tentativi per riuscire a superarle (ecco il voto così alto rispetto a quelli che si trovano online). Geniali alcune scelte di trofeo tipo "Grazie al Carro" (dov'è rappresentato un carro armato che "scimmiotta" un pene in erezione) e "La classe non è acqua" ("Uccidi 25 membri della gang usando il Penetratore e la Scoreggia in vaso", l'immagine è composta da bombetta, monocolo e baffi da lord inglese :lol:).

Ora mi sto dedicando al quarto capitolo nell'attesa di comprare No Man's Sky e dire addio alla mia vita sociale!!

Xz_FireFox_zX
10-08-2016, 10:01
Cut Cut

Dai è più tattico degli altri sparatutto, sopratutto la campagna che si ha a disposizione di determinate sezioni stealth che se si falliscono rinizi da capo ed è così per l'80% del gioco. A parte la trama secondo me il gameplay (sopratutto se giocato in co-op) rende molto.

La difficoltà cambia di più in co-op alcuni pezzi erano fastidiosi :asd:

Christi90
10-08-2016, 13:57
Io ho platinato Uncharted 4 e il primo Uncharted della Collection, entrambi molto facili, anche se quest'ultimo più facile del 4.

LoStraniero91
10-08-2016, 14:36
Platino #169: Vero combattente

Enemy Front

Genere: Sparatutto in prima persona
Disponibile anche su: Xbox 360, Windows
Pubblicatore: CI Games
Sviluppatore: CI Games
Data d’uscita: 10 Giugno 2014

-- PREMESSA --

La guerra dei bachi.

-- TRAMA --

Enemy Front ci farà vestire i panni dello scrittore americano “Robert Hawkins”, che racconterà tutti i suoi combattimenti attraverso le osservazioni e i ricordi scritti sul suo diario, combattendo a fianco della resistenza polacca e francese contro il regime nazista. Nonostante le buone intenzioni, Hawkins combatterà solo per documentare le sue testimonianze, e questo sarà notato dai capi della resistenza, che lo vedranno come un opportunista che come un “alleato”, sebbene le cose prendano una piega differente con il susseguirsi degli eventi.

-- GIOCO --

Enemy Front ci vedrà impegnati a combattere durante la Seconda Guerra Mondiale in nazioni come la Normandia e soprattutto in Varsavia, città polacca teatro di molti scontri, che di solito non viene molto ritratta nei videogiochi.

Il gioco si presenta come uno sparatutto di stampo classico con elementi odierni come la vita rigenerante e i marcatori (i simboli che compaiono quando mandiamo a segno i colpi). Sarà possibile trasportare 2 armi e una pistola, e l’arsenale presente spazia da pezzi d’epoca come l’MP40 e il Gewehr 43, le immancabili granate “schiacciapatate” (Stielhandgranaten) e altri gingilli del periodo.

La struttura delle missioni cerca di non essere troppo lineare: infatti, possiamo conseguire l’obiettivo sia sparando all’impazzata che procedendo più cauti e furtivi. Le possibilità furtive del gioco vanno a lanciare sassi per distrarre i nazisti, coglierli di sorpresa e tagliarli la gola/usarli come scudi umani e coprire il rumore dei nostri spari con delle “fonti sonore”, indicate da un simbolo sullo schermo. Non mancheranno armi silenziate per adempire meglio a questo compito. Usando il binocolo, è possibile marcare i nemici, dove verranno segnalati con un simbolo sopra la loro testa.
Ogni tanto, oltre all’obiettivo primario, ci verranno segnalati obiettivi secondari, trascurabili e senza alcuna reale ricompensa: questi obiettivi variano da uccidere ufficiali tedeschi a distruggere veicoli. Purtroppo la varietà, sotto questo punto di vista, è carente.

I collezionabili presenti nel gioco sono degli emblemi dell’aquila nazista e i graffiti “P” della resistenza polacca, da calcare su muri col gessetto.

La maggior parte delle ambientazioni sono evocative e rendono bene il clima di tensione e devastazione di quel tempo: edifici crollati, bombardieri di passaggio, vaste campagne e qualche tocco carino. Peccato che questo da solo non basta a salvare Enemy Front, vi rimando alla sezione difetti.

-- MULTIGIOCATORE --

Il multigiocatore è una specie di palliativo dopo la campagna. Abbiamo solo 3 modalità che ormai si trovano in tutti gli sparatutto: Deatmatch e Deatmatch a Fazioni, con la sola modalità “unica” chiamata Trasmissione Radio, dove 2 squadre si devono contendere 3 antenne radio e arrivare a trasmettere quante più informazioni possibili prima dello scadere del tempo/riempimento della barra. Le mappe sono solo 4. Non ci sono sblocchi o elementi di personalizzazione, è tutto ridotto all’osso.

-- TECNICA --

Enemy Front si “bella” di usare il potentissimo CryENGINE, peccato solo che la resa finale è deludente. Buona la modellazione delle ambientazioni, delle armi e l’inclusione di qualche effetto carino come il riflesso sul mirino del fucile di precisione, il resto, ahimè, è un tripudio di rallentamenti, trame slavate, problemi di caricamento degli oggetti, compenetrazioni poligonali e un fastidioso effetto “spettro” che sembra circondare qualsiasi cosa si muova.

Sul “fronte” sonoro, vi sono delle musiche davvero evocative, ma che vengono ripetute sin troppe volte. I rumori delle armi sono fedeli ma il doppiaggio in inglese è abbastanza altalenante per quanto riguarda la recitazione e alcuni accenti, tranne i nazisti, che sono stereotipati al punto giusto.

-- DIFETTI --

La guerra dei bachi, letteralmente.

La stella indiscussa di questa sezione riguarda l’intelligenza artificiale… od oserei dire “Deficienza artificiale”. Alla faccia della “razza ariana” e le sue rinomate capacità di combattimento! I nazisti di Enemy Front sono quanto di più stupido e goliardico si possa assistere in uno sparatutto: praticamente, i soldati potranno stupirvi per le loro coordinate tattiche di mettersi tutti insieme in “fila indiana” per entrare in una stanza ed essere falciati con estrema facilità. Lodevole anche il loro innato talento per sfruttare ottimamente le coperture, dove faranno sporgere metri cubi del loro colpo, e dove la vittima verrà presto rimpiazzata da un suo collega, che presto diventerà vittima a sua volta, in un ciclo quasi infinito finché non ne rimarrà più nessuno. Sono anche piuttosto tardi nel capire che un loro compagno è morto sotto i loro occhi, quasi a inciamparci sopra.

Non mancano anche una pletora di bachi grafici e sonori, come modelli che si caricano in ritardo o manco lo fanno, causando l’ilarità del giocatore che potrebbe domandarsi come mai ci sia un muro invisibile dove noi vediamo i nemici, ma loro non vedono noi. I colori lampeggiano e tutto sfoca. Spesso gli “attori” del gioco si incantano, entrando in uno stato di meditazione o anche “pre-animazione”, restando imbambolati nella posa T mentre contemplano l’infinito. Che dire anche di sequenze che si rompono, impedendoci di proseguire, o di alcuni elementi davvero fatti male, come gli aerei che quando esplodono… scompaiono e basta! MAGIA!

Fattore non trascurabile è lo sbilanciamento della difficoltà: anche nella modalità più difficile, sarete comunque in grado di sopportare più proiettili di Master Chief o del Marine di DooM, mentre i nemici sono fragili e friabili come il tonno Rio Mare.

Concludo nel dire che la traduzione in italiano ha grossi errori come “The HQ is close” tradotto con “è chiuso” invece con “è vicino” e lo sbagliatissimo “Got it!” (Capito!) tradotto come “Preso!”. Tornate a scuola, caproni.

-- CONCLUSIONE --

La guerra di Enemy Front è una guerra persa. Il voler osare di riproporre un’epoca ormai spremuta fino al midollo come la Seconda Guerra Mondiale è una pessima scelta in un genere ormai troppo saturo: vuoi per la realizzazione grossolana, vuoi per un CryENGINE che davvero piange, vuoi per una serie di bachi non sorvolabili e vuoi anche per una campagna corta e un multigiocatore risibile. Le buone idee ci sono, ma sono calpestate da troppi problemi per essere godute, anche a causa dello “sviluppo infernale” che il gioco ha subito. Enemy Front, sei congedato con disonore.

-- VOTO --

4.5/10

-- TROFEI --

Questa è guerra! Per fortuna, una guerra che avete la speranza di vincere, grazie ad un platino facile e non troppo lungo.

C’è il multigiocatore e servono 4 persone per avviare una classificata. Per fortuna, è stabile e sbrigale in poco tempo: i soli trofei che vanno fatti in classificata sono raggiungere il grado di Primo Sergente (Sissignore!) e ottenere le medaglie di tutte le modalità (Jackpot). Il resto si fa in 2 e in privata, facili da ottenere.

La campagna in singolo è corta e non presenta difficoltà esagerate nemmeno nella modalità più difficile, inoltre i trofei delle difficoltà sono cumulabili. Ci saranno da raccogliere tutti gli stemmi (Inchiesta minuziosa) e da trascrivere i simboli della resistenza (Resistenza polacca), ma fate attenzione agli stemmi, che ogni tanto si fallano o vanno raccolti stando in “determinate posizioni”.
Sempre nella campagna, qualche missione ha uno o più trofei specifici, e ci saranno anche altri trofei vari tra uccisioni o azioni di gioco.

Tempo di completamento: 15 - 20 ore
Difficoltà complessiva: 3.0/10 - La guerra più facile da vincere di sempre.

-- RINGRAZIAMENTI --

Come non potrei ringraziare i miei commilitoni? Compagni d'avventura e guerra nel multigiocatore. Abbiamo il soldato siciliano Gadrak (https://gamercards.exophase.com/psn/user/Gadrak/), il soldato romano HarleyQuinn_12_ (http://psnprofiles.com/HarleyQuinn_12_) e il soldato olandese nico0777 (psnprofiles.com/nico0777), reduci di una guerra così fallata da entrare nei libri di storia.

http://i68.tinypic.com/2niz8rl.jpg

VirtualNight
10-08-2016, 17:57
Cut Cut

Dai è più tattico degli altri sparatutto, sopratutto la campagna che si ha a disposizione di determinate sezioni stealth che se si falliscono rinizi da capo ed è così per l'80% del gioco. A parte la trama secondo me il gameplay (sopratutto se giocato in co-op) rende molto.

La difficoltà cambia di più in co-op alcuni pezzi erano fastidiosi :asd:

Più tattico degli altri si ok, ma le parti da fare obbligatoriamente in stealth sono poche, io non ci ho trovato nulla di speciale, forse se fosse stato fatto da qualcuno diverso dalla Ubisoft ne sarebbe venuto fuori un bel gioco.

Forse lo stress da boost mi ha fatto un po' odiare questo gioco....

Chibini
13-08-2016, 00:20
Era da un po' che non platinavo qualcosa e finalmente posso aggiornare con il mio quindicesimo platino:
Hitman Go
Platino abbastanza semplice, un gioco sull' agente 47 diverso dal solito, rompicapo piacevole e mai frustrante.
Voto al gioco: 6,5
Difficoltà platino: 3

Xz_FireFox_zX
16-08-2016, 09:53
Platino 129

Rage: voto 7

Il gioco mi è piaciuto solo a tratti mi aspettavo un pò di più, salvo la grafica (solo in parte) troppi cali di Frame rate mentre si gioca e risulta molto fastidioso. La storia non è questo gran chè mi è piaciuto un pò di più solo verso il finale e sembra tutto narrato troppo veloce.
I trofei sono impegnativi soprattuto finirlo a difficoltà incubo che l'inizio della storia senza molto equipaggiamento si è un pò spiazzati e solo dopo la prima città si riesce a semplificare tutto comprando la corazza per la tuta. I collezionabili per il trofeo Ossessivo Compulsivo sono un dito nel di dietro e bisogna stare molto attenti perchè ce ne sono molti in località che poi non si possono più esplorare. La difficoltà ultra incubo invece è facilitatà dal fatto che si può fare con La Rail Gun che facilità la vita non poco che spara da dietro i muri e solo i faccia a faccia risultano impegnativi. e averlo finito già una volta aiuta molto sopratutto perchè si sa esattamente cosa fare.

Per i trofei online ringrazio il buon Spide29; e i suoi amici :clap:

Raohdomine
16-08-2016, 11:59
Platino N°32 Lego Batman 3: Gotham e Oltre

Difficoltà Platino 4/10

Gioco: 7/10

Il mio primo Platino su Next Gen.
Era da almeno un paio d'anni che non giocavo un titolo Lego (aspettavo di passare a Next Gen), e la smania era parecchia.
Come tutti i giochi Lego, il titolo si presenta fresco e godibile per chiunque sia appassionato dei noti mattoncini danesi, tuttavia devo confessare che questo Batman non fa gridare al miracolo.
Intendiamoci, il gioco si colloca perfettamente negli standard Lego (TT), ma le aspettative che nutrivo, vuoi per il fatto di giocarlo su 4, vuoi per l'importante campagna che l'aveva preceduto, sono state in parte (minima) disattese.

Il gioco NON è un open world, come si poteva erroneamente credere e come, IMHO, si era lasciato intendere prima del rilascio.
Ci sono molte più cose da fare, questo è vero, ma, paradossalmente, si è molto più legati e costretti rispetto a Lego Batman 2.
Nel secondo episodio (così come in Lego Marvel Superheroes e Lego LotR) si aveva la possibilità di muoversi liberamente per tutta Gotham City alla ricerca di missioni, gare, Adam West in pericolo, o anche solo per appollaiarsi sulla Wayne Tower con Kal-El; tale senso di libertà di perde invece in Gotham e Oltre, visto che il nostro raggio d'azione, seppur spazi in un'area a conti fatti più ampia, rimane costretto in spazi angusti fatti di tante piccole "stanze".
Ci dovremo infatti muovere da una zona all'altra della Bat-Caverna, della Torre di Guardia della JL oppure sui vari pianeti lanterna.
Scordatevi quindi di poter volare in picchiata su Gotham al suono della colonna sonora di Superman!

Gli spazi esplorabili, infatti, sono tutti molto ristretti, e in ragione di ciò è stato anche rivisto (IMHO direi peggiorato) il sistema di volo, che risulta si più scattante nello stretto, ma al punto da divenire a tratti ingovernabile, senza contare che la velocità è stata ridimensionata parecchio, così come il raggio d'azione (e non poteva essere che così viste le aree ristrette in cui ci si muove).
Un'altra nota negativa è rappresentata da sporadici piccoli bug, quali per esempio l'intrappolamento dei personaggi gestiti dal computer in alcuni punti sperduti, o addirittura l'intrappolamento a seguito di costruzione, nel quale il nuovo oggetto costruito "spinge" il personaggio di supporto in un angolo impedendogli di uscire in qualsiasi modo.

A tutto ciò devo aggiungere, come nota assolutamente personale, il fatto di aver trovato la trama si interessante, ma mal sviluppata, o meglio poco valorizzata.
Non c'è in questo capitolo un livello memorabile o particolarmente emozionante (Galactus in Marvel SH, o la galoppata con Theoden a Helm's Deep), almeno a mio avviso, sebbene ciò non abbia condizionato in alcun modo l'esperienza di gioco.

Per il resto è un gioco Lego, e quindi non c'è molto altro da dire: personaggi a go-go, gag divertenti e tanti tanti collezionabili, alcuni dei quali davvero ben nascosti, che una volta trovati vi condurranno al semplice Platino.
Con i DLC l'avventura si estende sino alle 40 ore circa, sebbene non mi senta di consigliarli se non ai completisti o ai fan sfegatati, data la scarsa durata degli episodi, ancorché io personalmente ritenga il DLC riguardante l'Uomo d'Acciaio il miglior livello di tutto il gioco.
In definitiva, siamo di fronte all'ennesimo gioiellino Lego, ma non certo alla gemma più brillante della corona.

Spide29
16-08-2016, 18:37
Platino 116
Rage
voto gioco 8
difficoltà 7/10 per il platino 8/10 per il 100%
Ringraziamenti in ordine alfabetico: AttilioPazzo; PRED47OR_PL4Y85; id psn psichedelik e Xz_FireFox_zX; al quale va un ringraziamento particolare perché in un momento di difficoltà mi ha dato la dritta giusta per il trofeo più difficile del gioco "ossessivo compulsivo:
completa la campagna al 100%.
Per finire il gioco al 100% si dovrà:
- Fare tutte le missioni principali e secondarie
- Vincere tutte le gare
- Fare tutti i 18 salti
- Trovare tutte le carte
- Trovare tutti gli schemi.
In apparenza sembra il classico trofeo che ritroviamo nella lista di molti titoli ma vi posso assicurare che ci sono molte differenze dovute a tante variabili:
missabili dietro ogni angolo; zone non visitabili per la seconda volta; qualcuna fortunatamente al massimo 2 volte; e bug :)
Il bug me lo sono beccato 4/5 volte nelle missioni cooperative ed esattamente in Grab and Go nella quale nel finale si dovrà salire su un ascensore per portarla al termine. Magra consolazione: sono stato stato l'unico del gruppo ed ho risolto giocando in solitudine nella modalità splitscreen.
Non voglio dilungarmi oltre misura e scendere in dettagli tecnici ma anche stavolta mi sono fatto coinvolgere dagli amici in un titolo che per me è terra minata :):
Rage è uno sparatutto in prima persona e simulatore di guida.
Il gioco utilizza un motore grafico chiamato id Tech 5 che ne rende molto apprezzabile la grafica.
Il gioco è ambientato in un futuro post-apocalittico ispirato a film come Interceptor ed Il guerriero della strada e videogiochi come Borderlands e la serie di Fallout.
La Terra è stata devastata dalla collisione con un meteorite di nome 99942 Apophis, schiantatosi sul pianeta nel dicembre 2029.
Il protagonista del gioco (di cui non si conosce il nome) è uno dei tanti volontari che vengono spediti sulla Terra tramite navicelle denominate arche, con l'obiettivo di ripopolare il pianeta devastato dallo scontro con l'asteroide. All'uscita dall'arca si ritroverà in un panorama desolato e abitato solo da pochi umani sopravvissuti di cui una parte ha preso il potere facendosi chiamare "l'Autorità" che andrà contro ogni tentativo di ripopolamento e che darà la caccia a tutti i volontari sopravvissuti. Nel gioco non è presente un cattivo principale che dovremo uccidere ma una serie diversa di antagonisti vari che ostacoleranno il nostro obiettivo finale: aprire tutte le arche atterrate precedentemente e sconfiggere quindi l'Autorità...e ahimè tutta una serie di mutanti/zombi che gli amici sanno bene che non sopporto ah ah ah...
Scritto quanto sopra il gioco mi è piaciuto tanto, anche se la scalata verso il platino non è una passeggiata.
Per il 100% dovrei rigiocare la storia una terza volta a difficoltà "ultraincubo" ma preferisco terminare questa bella avventura videoludica alternandola con un altro gioco.
Ancora grazie al quintetto con il quale ho condiviso il comparto mutiplayer e quello cooperativo.

Dilust
17-08-2016, 00:29
Platino n.71 - Saints Row 4 Gato Out of Hell
Voto gioco 6/10
Difficoltà platino 4/10

La serie Saints Row a me piace. Non so perché. In fondo la trama è insulsa, il gameplay non è pulitissimo, ci sono bug vari come conpenetrazioni ed altro. Ma a me i giochi di questa serie piacciono moltissimo. Molti mettono a confronto questa serie con GTA. Saints Row non è minimamente confrontabile ma comunque non ne esce sconfitto perché nel profondo un'anima ce l'ha. Tamarra, ma ce l'ha.
Solo in Saints Row si può trovare una trama che di più idiota non si può neanche avere in un film horror di serie B degli anni '70, ma inpreziosita da dialoghi così geniali e ben scritti che è impossibile non scompisciarsi dalle risate nell'ascoltarli.
Se Saints Row 4 è un'espansione di SR3 non ci si poteva di certo aspettarsi grandi investimenti per questa espansione di espansione. La trama, inesistente, dura 2 orette scarse, ma come accennato sopra è corredata da dialoghi surreali tra i personaggi in stile musical che da soli valgono il prezzo del gioco.
Il gameplay si integra bene con un sistema di sfide che a loro volta sono legate ai trofei. Questo è l'unico modo che i programmatori hanno trovato di allungare il brodo. Ad alcuni, e giustamente, non piacerà dover girare per il non vastissimo mondo di gioco per 20 ore a seminare distruzione, ma la modalità cooperativa e le sfide aiutano in tal senso.
Sfortunatamente il multigiocatore non è molto funzionale e/o popolato. Il fatto che l'abbiano dato col Plus avrà di sicuro fornito una certa affluenza ai server, ma dubito che fra qualche mese l'unico trofeo coop sia fattibile senza organizzarsi preventivamente con un amico.
Unico trofeo veramente difficile è Balzellon Balzelloni, il quale richiede di colpire 5 veicoli senza toccare terra in un'istanza di frode. Questo minigioco richiede di buttarsi sotto le macchine. Il problema è che difficilmente la macchina vi sbalzerà su di un altro veicolo. Piuttosto esploderà e basta. Voi dovrete recarvi alla istanza più facile ed iniziarla, poi dirigervi sull'autostrada sopraelevata e farvi colpire. Ora verrete proiettati molto in alto. Questo e l'assenza di muri o palazzi dovrebbe rendervi meno difficile cercare di precipitare su un'altra macchina che sta percorrendo l'autostrada. Cercate di atterrarci sopra. Appena la toccherete una nuova esplosione vi proietterà in cilelo e dovrete ripetere la procedura altre 4 volte evitando di cadere al suolo.

Platino n.72 - Assassin's Creed Chronicles
Vodo gioco: China (7/10) - India (7/10) - Russia (8/10)
Difficoltà platino: 4/10

Devo dire che sono stato piacevolmente coplito dal cambio di registro offerto dagli scenari 2.5. Limitando il mondo di gioco a livelli chiusi e sfruttando comunque le peculiarità del gameplay della serie finalmente alla Ubisoft sono riusciti ad implementare un vero gameplay stealth fornendo molteplici stili d'approccio. Purtroppo sul lato della trama siamo rimasti sullo standard post AC3.
Belli i personaggi, belle le ambientazioni, gadget tutto sommato divertenti. Il gameplay si va raffinando da China a Russia. China è quello con la trama migliore ma le meccaniche più abbozzate. India ha uno scenario bellissimo, peccato che metà gioco sia in livelli a tempo. Russia è volutamente cupo ma ha il miglior gameplay, peccato che non sfrutti i personaggi a dovere nella trama.
Presi singolarmente gli episodi non sono eccelsi, ma nel complesso fanno un buon lavoro di intrattenimento.
Sul lato trofei niente di difficile; bisognerà ripetere alcuni livelli varie volte.

LoStraniero91
19-08-2016, 11:26
Platino #170: Leggenda di ModNation™

ModNation™ Racers

Genere: Gioco di guida arcade con CGU
Disponibile anche su: PlayStation® Portable
Pubblicatore: Sony Computer Entertainment
Sviluppatore: United Front Games/SCE San Diego (PSP)
Data d’uscita: 21 Maggo 2010

-- PREMESSA --

Gareggia, Crea, Condividi.

-- TRAMA --

Nella carriera di ModNation, impersoneremo un mod chiamato “Tag”, diminutivo di Tagger, un graffitaro con la passione del disegno e delle corse. Deciderà di correre nella ModNation Racing Championship, grazie a sua madre che gli presenterà il suo amico Chief, che sarà il direttore di squadra di Tag, ritiratosi anni fa a causa di un’incidente. Tag, però, nonostante la sua abilità di guida, viene acclamato dai tifosi per il suo stile. Chi sarà il nuovo vincitore della MRC? Lo scoprirete guidando.

-- GIOCO --

ModNation si può definire Mario Kart con una “marcia in più”.
Abbiamo la consuetissima modalità carriera: la MRC. La MRC è composta di vari campionati denominati “Tour”, con un numero di piste variabili. Per avanzare, bisognerà almeno classificarsi terzi, ma ci saranno altre sfide dette “Obiettivi di gara”: sono richieste varie che vanno dall’ottenere punti acrobazia (derapata, volo, testacoda, scia) ad abbattere avversari specifici in punti specifici. Queste andranno completate insieme all’ottenimento del primo posto, o la sfida non sarà valida. Se completeremo queste sfide, talvolta, avremo la possibilità di sfidare il “pilota d’élite” in un testa a testa su quel percorso.
La MRC è presentata da due simpatici commentatori: Biff Tradwell e Gary Reasons. Oltre a presentare l’inizio di ogni gara, si punzecchieranno a vicenda, rendendo più divertente il tutto, inoltre forniscono notizie sull’andamento dell’MRC tramite delle scene animate che raccontano anche le vicende di Tag.

Oltre la carriera, non mancano gare singole impostabili a piacimento e le prove a tempo per migliorare i tempi sul giro.
C’è però quella parte che è il succo di ModNation: la sua componente creativa. ModNation fa parte della serie di giochi “Crea, Condividi”, esattamente come suo cugino LittleBigPlanet. La componente multigiocatore è da primo posto sul podio grazie alla condivisione dei contenuti creati dagli utenti (CGU). Partiremo su un’area chiamata ModSpot, una specie di grande “patio” dove possiamo incontrare altri giocatori collegati, ammirare le creazioni più belle, partecipare a gare sia XP che casuali, creare e condividere le nostre opere e tentare di essere il più veloce di tutto nell’Hot Lap (che, purtroppo, sarà una sfida vera e propria per il platino).
Qualsiasi giocatore che incontrerete nel ModSpot potrà essere esaminato, qui accederemo ad un menu radiale dove possiamo vedere le sue creazioni, le sue statistiche, sfidarlo o anche messaggiarlo.

La parte creativa di ModNation riguarda ben 3 elementi: i mod, i kart e le piste.
La creazione di un mod parte da un modello base, la nostra “tela”, che potrà essere dipinta come meglio ci aggrada con una serie di opzioni e disegni che non sfigurano affatto ed un sistema di “livelli” alla Photoshop per spostare, portare sotto/sopra o raggruppare i vari adesivi/scritte che ci applicheremo.
Lo stesso sistema viene usato con la creazione dei kart, da cui derivano anche molte altre parti intercambiabili, combinabili, duplicabili e chi più ne ha più ne metta.
Abbiamo poi la creazione delle piste, che verrà svolta in maniera originale guidando un’asfaltatrice e disegnando da “noi” il percorso, che poi potrà essere modificato in ogni suo più piccolo particolare, addobbandolo di elementi, percorsi alternativi, trappole e quant’altro.

Da buon arcade “kartesco”, ModNation ha un modello di guida molto facile da apprendere e con alcune caratteristiche inedite: conosciamo tutti che la derapata è ormai diventata il canone per giochi del genere, ModNation non è da meno, ma la derapata non è altro che un modo per racimolare punti e riempire la barra del turbo, insieme ad altre acrobazie di gara. La barra del turbo è… beh, una barra del turbo! MA NON SOLO! La barra del turbo è anche una specie di “energia” che vi permetterà di effettuare altre azioni come le “sportellate”, che disorienteranno il malcapitato di turno, e il lancio di un “raggio” che attiverà vari bersagli per aprire scorciatoie o per cambiare l’andamento dei pericolosi ModBot sulla pista.
Non tralasciamo l’arsenale: 4 armi base che possono essere caricate fino ad un devastante livello 3, o trasformate in mine da sganciare come un simpatico scherzetto agli inseguitori. Sarebbe un peccato se mancassero degli ostacoli ambientali, ma ModNation non si fa mancare nulla: tra salti trabocchetto, muri, barili esplosivi e devastatori, vedere gli avversari (o voi stessi) capitombolare sarà un vero spasso (o una disgrazia)!

-- MULTIGIOCATORE --

Come detto prima. Il multigiocatore è il motore del gioco. La parte creativa è la ruota che fa girare il tutto, però per chi è più desideroso di competere con altri spericolati piloti, c’è la possibilità di prendere parte a “gare XP” o “serie XP”, o anche a gare casuali liberamente impostabili. Per sfoggiare le proprie abilità, c’è l’Hot Lap: una prova a tempo infinita dove il tempo sul giro migliore viene pubblicato in una classifica del sito, e i 3 migliori nella videata del gioco.

Possiamo scaricare un gran numero di creazioni e addirittura “remixarle”, cioè creare una copia modificabile di altri creatori, con la possibilità di ripubblicarla, condividendo però parte degli ESP guadagnati con il creatore originale.

I punti esperienza di ModNation si dividono in “Creazione” e “Gara”, i primi si guadagnano se altri utenti scaricano, provano o visualizzano le nostre creazioni, mentre i secondi si ottengono partecipando alle gare XP. La somma totale di questi punti ci permetterà di guadagnare livelli, fino a quello massimo, il 30. Più punti significa più spazi per pubblicare le nostre creazioni.
Per chi è vecchia scuola, ModNation supporta lo schermo condiviso fino a 4 giocatori.

-- TECNICA --

Il comparto grafico di ModNation è molto colorato e si presta bene, senza particolari pregi o difetti, a parte sporadici rallentamenti. Quello che salta all’occhio sono le animazioni dei mod, soprattutto quelle dove Tag (o il vostro mod che lo rimpiazzerà), realizzate in tempo reale durante le scene dove vi è lui presente.

Nemmeno il comparto sonoro ha lodi o demeriti: abbiamo un buon doppiaggio in italiano, però in gara i piloti si limiteranno a smorfie o urletti. Il gioco supporta i nostri brani personalizzati dalla XMB, però va disattivata la ciarla vocale se riprodotti nel multigiocatore.

-- DIFETTI --

Nulla di così grave da segnalare se non una IA un po’ squilibrata. Il resto dipenderà dalla vostra mancanza di creatività, qualora non ne foste dotati.

-- CONCLUSIONE --

ModNation™ Racer è un gioco squisito, dotato di un suo carisma e personalità. Oltre ad una modalità carriera decente, la componente creativa è essenzialmente il meglio che si possa trovare su un gioco di guida, forte di una comunità ancora attiva, una personalizzazione davvero “infinita” e tante piccole sorprese. Chi ama creare o competere, troverà sicuramente pane (o asfalto/colori) per i suoi denti. Se cercate un LBP a 4 ruote (e non intendo QUEL Karting), non ne rimarrete delusi!

-- VOTO --

8.0/10

-- CONTENUTI SCARICABILI --

Oltre una serie di pacchetti contenenti oggetti di personalizzazione per mod, kart e piste, troverete 3 pacchetti che aggiungono nuovi temi e gare in carriera: Tour Estremo Oriente, Tour Artico e Tour Metropoli (a prezzi ladro) con annessi trofei.

-- TROFEI --

Platino base: 7.0/10

Attenzione aspiranti piloti: prima di platinare ModNation, dovete essere abbastanza abili nei giochi di guida, non tanto per il singolo (che comunque necessita della sua dose di abilità) ma quanto per UN TROFEO del multigiocatore. Allacciatevi le cinture che ora vi guido alle difficoltà del platino.

Il trofeo più infame, bastardo, ingiusto e “segnato dal tempo”, dal nome che vi farà letteralmente “fumare di rabbia”, è “Piccantissimo!”. Cosa dovete fare? Ecco. Dovete posizionarvi nel 10% dei migliori giocatori di una pista Hot Lap giornaliera.
Ora, avete visto la data di pubblicazione? Risale a 6 anni fa (durante la scrittura di questa recensione), e come avrà “leso” il tempo questo particolare trofeo? Ebbene! La pista non cambia da anni, è sempre la stessa: la “mitica e strafallata” Big Hermitage, dove ci corrono solo pro che registrano tempi da urlo (per voi che vi sgolerete dalla rabbia) e qualche giocatore occasionale. Per rientrare nel 10% dovete fare un calcolo: se nella classifica sono registrati 100 giocatori, il 10% sarà 10, quindi dovete essere almeno in decima posizione per ottenere il trofeo. Altrimenti…? Un altro giorno di tentativi e bestemmie. I pro del gioco hanno da sempre sfruttato un fuori mappa per tagliare una grossa porzione di tracciato, e sarà la stessa tecnica che DOVETE PADRONEGGIARE per ottenere un tempo sufficiente per avere qualche speranza. E tale speranza la vorrete accrescere inserendo quanti più profili falsi per intasare le classifiche ed aumentare il numero di giocatori! Quindi, ricapitoliamo: abilità, volontà e CULO sono le 3 tecniche che dovete adottare per il trofeo! Vi allego anche una schermata della classifica, che per noi italiani, si riavvia alle 10 di mattina. Prevedo già grosse sgommate di paura! Se andate sul mio profilo Facebook, troverete il video di come ho registrato il tempo: 00:54.395!

Oltre al trofeo bastardo, ci sono due trofei lunghi! Dovete ottenere 250.000 punti creazione (Stella della creazione) e raggiungere il livello 30 (Superstar di ModNation™). Tradotto in numeri con più 0, il livello 30 sono la bellezza di 500.000! 500.000!!!!!! Equivalgono a ben 5000 scaricamenti delle proprie creazioni (o a tantissime gare XP). Alzi la mano chi ora si creerà un sacco di profili per autoscaricarsi le proprie creazioni? Bravi! Sarà proprio così che volete fare per coloro che mancano di una vena creativa (o che non c’hanno proprio la voglia di aspettare che la gente si faccia avanti)! Chi ha doppia PS3, può persino tentare l’approccio “CardiLord”, cioè votarsi contemporaneamente, usando le due mani per comandare i due comandi e scaricare al doppio della velocità (ma con il doppio della fatica). Così facendo, potete anche votare 10 volte un vostro mod/kart/pista per i 3 trofei annessi. Trovate anche il tempo di vincere una serie XP convincendo altri 3 mod (Vincitore di serie) e 100 gare totali (Alla conquista del mondo). Divertente? Perché manca ancora il singolo!

Il singolo può mandarvi fuoripista spesso, grazie alle richieste assurde di alcuni obiettivi di gara e alla perfidissima IA, che non farà altro che mettervi il bastoni fra le ruote, bombardarvi con tutto il loro arsenale (specialmente a pochi metri dal traguardo) e sfottervi come meglio gli gira. Gli obiettivi di gara vanno completati SIA completando il requisito e SIA arrivando primi, non esiste fare uno e poi l’altro: in una botta sola, belli (Meritocrazia)! Dobbiamo anche raccogliere tutti i gettoni (Abbuffata), battere i tempi sul giro degli sviluppatori (Unisciti alla squadra), battere i piloti d’élite (Cacciatore di elite) e arrivare primo in tutte le gare (Dominatore)… anche se arrivare primo è richiesto persino dalle sfide, quindi non c’è via di scampo da ambedue le parti. Non lanciate il casco contro il muro!

- Tour Estremo Oriente: 5.0/10

La serie “Tour” è una specie di piccolo scherzo costoso che avrà i trofei fotocopiati 3 volte! Questo primo tour è infame per via di alcuni obiettivi di gara da mangiarsi i pneumatici. Dovete caricare una pubblicazione con il tema Estremo Oriente e persino ospitare (e concludere) una gara su una delle piste UFG (degli sviluppatori). Oltre a trofei con le armi che vengono a fortuna, dovete finire tutte la gare carriera completando tutte le sfide, arrivando primo e raccogliendo tutti i gettoni. Questo è il più difficile fra i 3.

- Tour Artico: 3.5/10

Gli stessi trofei (tranne quelli delle armi) del suo fratello “Estremo Oriente”. Più facile, fortunatamente. Non merita una spiegazione più dettagliata.

- Tour Metropoli: 3.5/10

Stesso sangue dei suoi fratelli “Estremo Oriente” ed “Artico”, cambiano solo i trofei delle armi, ma la solfa è la stessa!

NOTA: per Artico e Metropoli, dovete almeno vincere una gara per sbloccare la pista da usare liberamente nel singolo/multi.

Tempo di completamento: 50 - 80 ore
Difficoltà complessiva: 7.0/10 - Mettetevi il casco e la tuta, potreste dover spingere al massimo sull'acceleratore.

-- RINGRAZIAMENTI --

Ringrazio il pilota e creatore warrydanimon, che mi ha aiutato con il trofeo della serie XP.
Inoltre, vanno ringraziati i collaboratori di squadra kagome-chan21 (http://psnprofiles.com/kagome-chan21), Bloppy27 (http://psnprofiles.com/Bloppy27), skianta (http://psnprofiles.com/skianta), ropeppo81 (http://psnprofiles.com/ropeppo81), ShadySkunk (http://psnprofiles.com/ShadySkunk), ElfenSky (http://psnprofiles.com/ElfenSky) e AndyTheBest00 (http://psnprofiles.com/AndyTheBest00) per avermi passato i loro profili secondari per riempire di falsi la classifica.

http://i63.tinypic.com/6gy1oi.jpg
http://i63.tinypic.com/2ez6w5t.jpg
http://i63.tinypic.com/r2j7a0.png

LoStraniero91
20-08-2016, 14:09
Platino #171: Voltare pagina

Murdered: Soul Suspect (PS3)

Genere: Azione-avventura poliziesco in terza persona
Disponibile anche su: PlayStation®4, Xbox 360, Xbox One, Windows
Pubblicatore: Square Enix
Sviluppatore: Airtight Games
Data d’uscita: 6 Giugno 2014

-- PREMESSA --

Anime investigatrici.

-- TRAMA --

Nella cittadina di Salem, nel Massachusetts, c’è un omicida che terrorizza gli abitanti chiamato “l’assassino della campana”. Ronan O’Connor, un poliziotto ex-criminale che lo stava pedinando, viene ucciso dall’assassino e il suo spirito si distacca dal corpo, rimanendo intrappolato nel limbo tra il mondo dei vivi e il mondo dei morti. Scoprendo la sua morte, Ronan dovrà risolvere le sue faccende in sospeso e far luce sul mistero che circonda il suo assassino.

-- GIOCO --

Murdered è un gioco in terza persona con sprazzi di elementi di furtività e una forte componente investigativa.

Essendo un fantasma, Ronan avrà un’interazione limitata con l’ambiente circostante. Grazie alla sua forma etera, Ronan può trapassare la maggior parte degli oggetti e dei muri, ma per “ovvie” limitazioni di gioco/trama, molti di questi elementi sono pervasi da un’aura spettrale: sono le zone “consacrate” dagli abitanti di Salem che i fantasmi non possono attraversare.

Appurato questo, nella città di Salem possiamo vagare liberamente e raggiungere i luoghi del nostro prossimo obiettivo, anche se non ci sarà molto da esplorare. Ronan ha diverse abilità, tra cui la più importante è il possedimento: possedere una persona ci permetterà di leggerne il pensiero, osservare quello che sta facendo o “condizionarlo” a ricordare un evento particolare (previa raccolta di indizi importanti). Si possono anche possedere dei gatti, che grazie alla loro agilità, ci permettono di raggiungere posti più ostici (ma pilotati).
Sempre parlando di abilità, Ronan sarà in grado di aprire passaggi in alcuni punti, svelare oggetti, teletrasportarsi (più avanti nel gioco) e “stregare” gli oggetti per distrarre i comuni mortali.

Le fasi investigative fanno l’occhiolino a L.A. Noire, ma non ci sarà bisogno di “grosse ricerche” o di interrogazioni (se voi foste fantasmi, riuscireste ad interrogare la gente viva?), siccome le aree di ricerca degli indizi sono delimitate e non ci sarà bisogno di scervellarsi troppo. Nonostante possiamo raccogliere tutti gli indizi, talvolta basterà solo raccogliere quelli più importanti e premere il tasto adibito per “dedurre”, selezionandoli in maniera logica o cronologica. La stessa cosa quando condizioneremo le persone, in modo da trovare la pista giusta per mandare avanti il caso. In alcuni occasioni dobbiamo “concentrarci” e ricostruire le dinamiche attraverso la selezione di alcune parole quando analizzeremo oggetti o situazioni. Ogni fallimento ci sottrarrà un distintivo di valutazione, che alla fine non è importante per il completamento del gioco.

Ora veniamo alle fasi furtive. Gli unici nemici del gioco sono delle “pozze di anime dannate”, che se calpestate, ci trascineranno dentro a meno che sfuggiremo azzeccando la combinazione giusta a schermo, e i ben più cattivi “Demoni”. I demoni sono dei fantasmi rossi che risucchieranno lo spirito di Ronan come viene scoperto. Per passare inosservati a questi cattivoni, ci si può nascondere dentro degli “spiriti vacui”, che si trovano ovunque, attirarli “disturbando” degli spiriti di corvi appollaiati e anche attivando la “visione” per vederli attraverso le pareti. Se riusciremo ad avvicinarci di soppiatto ad un demone, possiamo eliminarlo sempre con una combinazione facile di tasti. Nel caso in cui veniamo scoperti, bisognerà giocare a “nascondino” con loro, saltando da spirito in spirito, finché ci perderà di vista e tornerà ai fattacci propri.

Non ci sono bivi narrativi o conseguenze per una sbagliata deduzione. Il gioco fila liscio e lineare. In compenso, ci sono una marea di collezionabili che riguardano la storia di Salem, la vita di Ronan e retroscena di varie persone.

-- MULTIGIOCATORE --

Completamente assente.

-- TECNICA --

Murdered gira con il collaudatissimo Unreal Engine 3, ed essendo un titolo inter-piattaforma, la qualità in generale non è eccelsa. L’atmosfera ricreata nella cittadina di Salem è buona, grazie ad un sapiente uso di nebbia, distorsione della visuale e aberrazione cromatica, minata però da trame slavate “tipiche” di UE, rallentamenti e strappi.

Sul sonoro abbiamo qualche musica d’atmosfera, un discreto doppiaggio in italiano e alcuni rumori spettrali da far accapponare la pelle. Il gioco supporta persino i brani personalizzati dalla XMB, cosa alquanto strana per un titolo del genere.

-- DIFETTI --

Il titolo Artight Games si rileva decisamente troppo facile e corto, con idee sfruttate maluccio e una ripetitività di fondo davvero sconcertante. Tecnicamente, almeno su PS3, è appena sufficiente.

-- CONCLUSIONE --

Murdered: Soul Suspect poteva essere un’interessante svolta del genere “poliziesco”, grazie ad alcune idee originali e una trama ben articolata. Peccato che l’estrema facilità del gioco, la scarsa longevità e le meccaniche mal sfruttate rendono il tutto banale e scontato. L’unico incentivo è il vedere l’evolversi della storia. Mi dispiace, Ronan, rimarrai confinato nel limbo della sufficienza.

-- VOTO --

6.5/10

-- TROFEI --

Ronan vi offre un platino al 100% in singolo, il tutto sbrigabile in una sola giocata.

Fate attenzione, però! Ci sono la bellezza di 173 collezionabili e un mucchio di trofei mancabili! Praticamente, la lista dei trofei si basa solo sui collezionabili, qualche trofeo vario e sull’aiutare 4 povere anime nel gioco. Tutto qui! Pronti a vagare come un fantasma alla ricerca di essi?

Tempo di completamento: 5 - 10 ore
Difficoltà complessiva: 2.5/10 - Facile, anche se non si è fantasmi!

http://i67.tinypic.com/15c741.jpg

verorip
23-08-2016, 15:29
http://psnprofiles.com/lib/img/games/224e3f/trophies/1L2cf998.png

Platino 82: Far Cry Primal
Difficoltà platino: 5/10
Voto gioco: 8/10

Altro far cry giocato, ma sta volta è stata una piacevole sorpresa. A dispetto del 4 che non mi è dispiaciuto per niente questo titolo ha mantenuto vivo il mio interesse fino alla fine, anche se i voti in internet lasciavano a desiderare. L'albero dei talenti è rimasto più o meno uguale, tranne qualche piccola novità tipo il gufo, che forse ha sbilanciato troppo il gioco rendendo alcune sfide troppo semplici, però da un certo punto di vista era molto comodo. La particolarità del domare gli naimali era molto bella, a me è piaciuta un sacco, anche le cacce alle 4 bestie, molto belle e ben pensate. Le missioni secondarie tendevano di nuovo ad essere ripetitive, però non mi sono dispiaciute troppo, erano leggere e avevano qualche variente che teneva viva la fiamma. In sostanza un far cry c he finalmente si scosta dal suo solito sparatutto, gli approcci dovevano essere molto pià stealth, ma lasciavano anche più opzioni e maggior libertà. Battaglie contro i boss migliorate, finalmente un pò di sfida e non sempre il solito "ti drogo così mi smascelli mentre hai il trip nel cervello", combattimenti più lunghi che permettevano di studiare strategie o di accorgersi di poter usare l'ambiente circostante. Voto alto anche se platino molto semplice.


http://psnprofiles.com/lib/img/games/f36c1d/trophies/1Lc3768a.png


Platino 83: Goat Simulator
Difficoltà platino: 6/10
Voto gioco: -/10


"Costa 3€ dai lo compro", la mia sanità mentale mi ha maledetto. Penso che il genere umano deve essere mutato per aver partorito questa str****ta e figata allo stesso tempo. Insanità mentale portami via, non si può minimamente dare un voto a questo gioco, tra il fatto che non c'è un vero obbiettivo, il gioco è stato pensato solo per fare cose stupide e ridere (magari con un amico a lato), quindi mi sento solo di dare un voto ai trofei. Trofei smeplicsimmi soprattutto se usata una guida, praticamente tutti i trofei sono legati agli easter egg, tutti semplici e relativamente veloci (l'ho platinato in 23h e 58m se non l'avessi iniziato di sera anche meno), tranne un trofeo:



http://psnprofiles.com/lib/img/games/f36c1d/trophies/25Ld40885.png
Maestro di sbattito
Ottieni 10 punti in Flappy Goat

il cancro, l'odio e bestemmie. Chi avrà giocato questo giochino sul mobile già sentirà il crimine salire, beh sappiate che questo è anche peggio. L'uccello è sostituito da una capra più grossa ed ingombrante, seguito dal bug che a volte ti fallisce anche se non tocchi gli ostacoli (si vedono chiaramente ben due pixel di spazio). Questo trofeo mi ha portato via il 30% del tempo totale che ho impiegato per il platino.
Commento finale: se avete 3€ che vi avanzano dal McDonald compratelo perchè è divertente, ma se volete il platino preparate le bestemmie su quell'unico trofeo.

LoStraniero91
23-08-2016, 18:09
Platino #172: La traiettoria di approccio è piena.

Top Gun: Hard Lock

Genere: Combattimenti d’aerei arcade
Disponibile anche su: Xbox 360, Windows
Pubblicatore: 505 Games
Sviluppatore: Headstrong Games
Data d’uscita: 6 Marzo 2012

-- PREMESSA --

Avete la stoffa per diventare Top Gun?

-- TRAMA --

Completamente differente dagli eventi narrati dalla pellicola (ma con alcune similarità), dove il gioco gode di licenza, in Hard Lock vestirete i panni dell’appena graduato ma spericolato pilota Lance “Spider” Webb, trasferito nella portaerei USS McKinley. L’istruttore e mentore di Spider è Maverick, praticamente il “protagonista” della pellicola, che ora si limita solo a coordinare. Dopo ingenti attacchi alla flotta navale, lo squadrone di cui Spider farà parte scopre un aereo non identificato che sembra provenire dalla “solita” nemica degli americani: la Russia. Tra missioni di soccorso, distruzione di obiettivi strategici e quant’altro, Spider dovrà farsi valere, fermare il solito attacco terroristico e ottenere così il titolo di “Top Gun”.

-- GIOCO --

Hard Lock è un arcade purissimo dove non c’è alcun spazio per noiosissime e complicate nozioni su come operare un velivolo. Qui tutto è immediato e si fa sentire sin dalle prime battute di caccia.

La campagna è composta da 15 missioni in cui, a bordo dei vari caccia e armamenti selezionabili, il nostro scopo è solo abbattere ogni tipo di minaccia aerea o terrestre ci verrà propinata contro. Gli obiettivi delle missioni si dividono nel far fuori i nemici, bombardare bersagli terrestri, difendere un obiettivo, evitare i radar nemici o proteggere un alleato. Purtroppo, in questo frangente la varietà è davvero poca e presto la mancanza di “idee fresche” si farà sentire dopo neanche 3 missioni.
Con ogni acrobazia, abbattimento od obiettivo completato, otterremo punti. Concatenando acrobazie e uccisioni (specialmente multiple) otterremo utili moltiplicatori per aumentare il punteggio e aggiudicarci valutazioni migliori a fine missione, mostrate da 3 stelle: bronzo, argento e la luccicante stella d’oro.

Comandi alla mano, noterete come l’aereo è incredibilmente maneggevole, agile e senza i soliti problemi di stallo dovuti ad una cabrata senza la giusta potenza. Possiamo compiere turbinanti acrobazie come avvitamenti e giri della morte in barba alle leggi della fisica e volare a Mach 2 con la semplice spinta della levetta destra, che attiva i postbruciatori. Atterraggi e decolli non sono contemplati (sono solo parte di eventi “segnati” nelle missioni). Inoltre, i danni subiti si “rigenereranno” col tempo e il carburante è infinito. Magari fosse così anche nella realta.

Nel gioco è presente una caratteristica che dà anche nome al titolo: l’Hard Lock. L’Hard Lock è un sistema di aggancio (leggermente simile a quello di Ace Combat: Assault Horizon) che viene attivato qualora siamo in coda ad un “bandito” e appare il tasto sopra di esso. Premendo l’apposito tasto, si entra in “Hard Lock” e la visuale si concentrerà dietro il nemico e si avvicinerà di più al nostro aereo, enfatizzando il momento. Durante l’aggancio, dobbiamo “virare” l’aereo in modo da posizionare il mirino per bloccare l’aggancio e sparare un missile, che sarà SEMPRE letale (nulla ci impedisce di usare le mitragliatrici). Però aspettate, non è finita! Se non siamo riusciti ad agganciare entro un certo tempo il bersaglio, partirà un “evento rapido” (QTE) in cui dobbiamo compiere delle acrobazie aeree (giri della morte, Immelmann, virate repentine, ecc…) tramite le levette come mostrato a schermo: la rapidità e il mantenimento dell’esecuzione ci permetterà di effettuare l’acrobazia, che verrà valutata. Nel caso in cui riusciamo nell’intento (con un colore verde), a seconda di quanta percentuale di successo otterremo, il mirino si ingrandirà, consentendoci di agganciare il nemico su uno spazio più ampio. Nel caso in cui siamo troppo lenti (colore rosso), dobbiamo comunque ottenere una buona percentuale, perché la situazione verrà capovolta: noi saremo il bersaglio! La percentuale ottenuta anche se abbiamo sbagliato la manovra impedirà che il mirino del nemico si allarghi troppo, e bisognerà comunque schivare l’aggancio, altrimenti se ci prende, è finita! Se resistiamo per un po’ di tempo, apparirà un altro evento, che se eseguiremo correttamente, ci farà capovolgere la situazione a nostro vantaggio, altrimenti, non ci scrolleremo di dosso il bandito. Quindi, in soldoni: più acrobazie con successo di fila compiremo, più grande sarà il mirino e quindi più facile sarà da agganciare il nemico. Anche le schivate dei missili sono gestite tramite eventi rapidi e sempre riconoscibili prima da un “gradevole” segnale.

Gli “uccellini” del gioco sono una decina abbondante: si va dal Super Hornet fino all’F22 Raptor, passando anche per caccia russi come il Mig e il Super Flanker (chi ha giocato a BF3 lo riconoscerà). Tutti questi aerei possono essere personalizzati con colori e livree diverse. Persino l’armamento potrà essere selezionato in base alle nostre esigenze e gusti (anche se nelle missioni saremo costretti ad usarne uno specifico). Ottenendo medaglie e progressi nel gioco, si sbloccano nuovi aerei, livree ed armamenti.

L’altra modalità in singolo è la “Zona Pericolo”: una modalità ad ondate dove affronteremo stormi di nemici, con diverse condizioni come il tempo o il radar sfasato da “fastidiosi” aerei equipaggiati con disturbatori. Finite le ondate, affronteremo l’asso in un duello aereo all’ultimo sangue.

-- MULTIGIOCATORE --

Il multigiocatore è molto “classico” ma allo stesso tempo scarno. Abbiamo 3 modalità competitive e due mappe cooperative. Queste modalità sono il classico scontro aereo tutti contro tutti, a squadre e la difesa delle basi. Tra l’altro, il passi è obbligatorio e c’è persino la fregatura: anche se acquistate una copia nuova, non potete più riscattare il codice perché sarà scaduto! Esatto! Tutte le copie ora hanno praticamente un inutile foglio di carta con cui potete pulirvi… ehm, lo scarico del postbruciatore. Prego, pagate 9,99€ alla cassa per usufruire di una vuotissima modalità multigiocatore.

-- TECNICA --

Di certo Hard Lock non sfoggia una grafica scintillante come le fusoliere dei caccia, però fa discretamente il suo lavoro. Gli aerei sono modellati bene anche se non appariranno danni strutturali. Molto di meno il resto con veicoli scialbi e paesaggi spoglissimi: laddove non sta il mare, ci sono vaste distese di “verde” con sprazzi di alberi e qualche solitario villaggio. Molto meglio con l’effettistica: buone esplosioni ed effetti carini come l’acqua che bagna la visuale o gli schizzi di fuliggine quando colpiremo da vicino i bersagli.

Meglio il lato sonoro, con le musiche della pellicola e un doppiaggio in italiano ascoltabile.

-- DIFETTI --

A parte la ripetitività delle missioni, la struttura di gioco in generale è un po’ “turbolenta” in quanto gli eventi rapidi e l’Hard Lock ne fanno da padrone, rendendo troppo pilotata la gestione dell’aereo. C’è davvero poco da fare dopo la campagna: non ci sono sfide o modalità libere dove poter collaudare i vari aerei.

-- CONCLUSIONE --

Top Gun è un nome che solo i più nostalgici ricorderanno, ed Hard Lock tenta di fare breccia tra gli aspiranti piloti. L’azione e la spettacolarità ci sono, ma vengono messi in secondo piano a causa dei frequentissimi eventi rapidi e della monotona struttura delle missioni. Tom Cruise sentiva il bisogno di velocità, il gioco invece necessitava una miglior rifinitura. Top Gun: Hard Lock entra in stallo e precipita giù nel marasma degli arcade.

-- VOTO --

6.5/10

-- TROFEI --

Solo i veri assi platineranno questo gioco!

Naaah! Sto scherzando! Parliamo di un platino che non sfiora minimamente le difficoltà di IL-2 Sturmovik: Birds of Prey, ma che richiede la sua dose di abilità.

Come al solito partiamo dal multigiocatore, che presenta solo ben 3 trofei (al modico prezzo di 9,99€): finire una co-op (Gioco di squadra), ottenere 5 uccisioni di fila in Deathmatch (Asso istantaneo) e 10 vendette (L’ora della vendetta).

Tocca al singolo e iniziamo col dire che bisognerà ottenere la stella d’oro in tutte le missioni della campagna (Record perfetto). Nel gioco non c’è alcuna indicazione su quanti punti bisogna fare per prendere oro, ma vi dico già da ora che dovete giocare a Difficile, cercare di ottenere uccisioni multiple ed abbattere i veicoli in Hard Lock per avere i bonus. Difficile è fattibile fino a circa ¾ di gioco, poi la difficoltà salirà su su su su in alto nel cielo insieme a tutti i santi: vi sono due punti del gioco (missione 13 e 14) che sono estremamente frustranti a Difficile data la mole di nemici (13) e la fragilità di un punto da difendere (14). Esiste un utile trucco che vi salverà da un lancio col paracadute: quando arriverete a questi punti caldi (e lo scoprirete voi stessi), uscite dalla missione, cambiate la difficoltà in Normale e poi riprendete la missione abbandonata, vi chiederà se volete riprendere dal punto di controllo e voi confermate. Così facendo, ripartirete da dove avete interrotto, ma sarà molto più gestibile completare quella sezione lì. Una volta fatta e il gioco salva, uscite e rimettete a Difficile. Il motivo è che Difficile vi fa ottenere molti più punti, ma queste due sezioni sono così mal pensate e pallose che se non usate il trucco, vi schianterete in picchiata. Sempre a Difficile, affrontare gli eventi rapidi contro gli assi è cosa da malati se non con un altro trucco molto usato: il menu di pausa! Quando sta per apparire l’acrobazia e il comando, e avete visto un fotogramma delle levette da spingere, mettete in pausa, spingete le levette come vi ricordate (ma ricordatevele ESATTE) e togliete la pausa (premendo Start), effettuerete subito l’acrobazia e vincerete il 99% delle volte.

C’è da completare una Zona Pericolo (Ne resterà solo uno). Fate quella sul Mar Nero che è la più facile.

Poi dovete collaudare ogni aereo (Pilota di prova) e far fuoco con ogni arma (Scatenate l’inferno, obiettivo inottenibile nella versione Xbox 360). Ci sono poi da fare uccisioni acrobatiche o in vari modi in Hard Lock, finire le sezioni “furtive” senza essere scoperti (Ghostrider) e da volare radente a 5 torri (Il bisogno di velocità).

Infine, abbiamo il trofeo da fattorizzare: il grado di Grandammiraglio (Cinque stelle)! Sono 20 milioni di punti, che con le missioni ad oro, una Zona Pericolo e il rigiocare la missione 8 (dove fate 3 milioni garantiti a volo) vi permetteranno di guadagnarvi i galloni in poco tempo!

Tempo di completamento: 20 - 25 ore
Difficoltà complessiva: 5.5/10 - Dimostrate di essere dei Top Gun!

-- RINGRAZIAMENTI --

All’asso APCGrayLocked (http://psnprofiles.com/APCGrayLocked) per aver volato al mio fianco per i trofei multigiocatore.

http://i68.tinypic.com/sdzsrl.jpg

LoStraniero91
23-08-2016, 18:24
Platino #173: Trofeo di platino

Wrecked: Revenge Revisited

Genere: Combattimenti d’auto
Disponibile anche su: Xbox 360
Pubblicatore: 505 Games
Sviluppatore: Supersonic Software
Data d’uscita: 28 Marzo 2012

-- PREMESSA --

A volte ritornano… più cattive che mai!

-- TRAMA --

Non c’è nessuna trama, solo delle sfide in singolo e il multigiocatore.

-- GIOCO --

Vi ricordate di Mashed? Ma sì, quel gioco stile Micromachines dove piccole auto gareggiavano con armi improponibili finché qualcuno veniva distrutto o veniva eliminato se rimaneva troppo indietro. Wrecked: Revenge Rivisted è praticamente Mashed in alta definizione.

I contenuti del gioco non sono molti. La sola modalità in singolo è basata su delle sfide divise in Velocità, Armi, Abilità e Elite. Nelle sfide Velocità dovete battere 3 fantasmi che praticamente saranno d’oro, d’argento e di bronzo, e voi indovinate quale dovete battere? Le sfide Armi vi vedranno alle prese con diversi incarichi a tempo dove però dovete usare le armi per sbarazzarvi degli avversari o evitarli. In quelle Abilità sarete alla prese con roba del tipo “raccogli tante monete prima dello scadere del tempo” o guidare con una roulotte agganciata dietro, causandovi testacoda imbarazzanti. Le sfide Elite racchiudono buona parte dell’esperienza accumulata in obiettivi abbastanza ostici e poco permissivi.

Il modello di guida è molto semplicistico, con le macchinine che reagiscono però ai vari manti stradali (come ghiaccio e fango) e con la possibilità di usare il turbo: il turbo è però gestita in maniera stramba, per attivarlo, dovete frenare e premere due volte l’acceleratore. Che diavoleria è mai questa? Le stesse macchinine possono essere modificate in maniera molto limitata tra modelli, vernici e livree, con nuove possibilità che si sbloccano guadagnando punti con le sfide o le partite in multigiocatore. Ci sono una decina di armi tra barili esplosivi, mitra, mine e droni, e per lo più, è possibile “provocare” gli avversari premendo un tasto.

-- MULTIGIOCATORE --

La parte migliore dell’offerta. Wrecked offre competizioni a squadre e non fino a 4 giocatori sia in locale che sul PlayStation®Network. Si possono impostare un discreto numero di opzioni tra armi e modifiche di gara. Il divertimento è davvero assicurato, specialmente con amici! Inoltre, è possibile scaricare i fantasmi degli amici o dei primi 1000 in classifica e tentare di batterli (c’è anche un trofeo legato a questo).

-- TECNICA --

Funzionale ma non fa gridare al miracolo. I modelli delle macchine e i tracciati sono discreti, almeno nei tracciati col ghiaccio questo riflette l’ambiente e le auto. La fluidità è incollata a 30fps e questo è solo un bene, ma era da aspettarselo senza un graficone.

A parte delle anonime musiche di accompagnamento, il pilota è doppiato in italiano e ha un buon numero di provocazioni da lanciare agli avversari.

-- DIFETTI --

La longevità è davvero penosa! E se non avete amici, vi annoierete subitissimo in quanto non c’è la possibilità di giocare contro i bot (ma chi mai lo farebbe)?

-- CONCLUSIONE --

Carino per un paio di gare, poi diventa monotono e “inutile” dopo aver finito il singolo. Wrecked soffre della sua impostazione da “gioco da festa”, con davvero pochissimo in termini di auto, modalità e tracciati. Diventa una bomba in compagnia e vi farete sane risate, ma a prezzo pieno, lo sconsiglio. Questa “vendetta” andava affinata meglio.

-- VOTO --

6.0/10

-- TROFEI --

Richiede un minimo di abilità per alcune sfide, rimane tuttavia un platino abbastanza semplice.

L’unico trofeo multigiocatore che richiede una connessione è quello di scaricare e battere il fantasma di un amico (Non ho eguali!), il resto dei trofei multigiocatore si possono fare in locale.

Dovete prendere oro in tutte le sfide (Essere supremo). Per quanto riguarda il resto dei trofei, non meritano davvero alcuna menzione in particolare.

Tempo di completamento: 5 - 10 ore
Difficoltà complessiva: 4.5/10 - Cercate di non rimanere indietro!

-- RINGRAZIAMENTI --

Al vendicativo Babbadoiu87 (http://psnprofiles.com/Babbadoiu87) per un paio di gare nel multi.

http://i66.tinypic.com/333vp85.jpg

verorip
24-08-2016, 10:14
http://psnprofiles.com/lib/img/games/4f92db/trophies/1La054a2.png


Platino 83: Game of Thrones a TellTale Game
Difficoltà platino: 1/10
Voto gioco: 8.5/10

Ecco un altro lavoro della TellTale reputato da me bellissimo, la trama ti prende e le scelte mi sembrano più incisive rispetto gli altri titoli della TellTale anche non li ho giocati tutti. Tiene fede alla storia originale di GoT e si incastra perfettamente senza creare delle discrepanze, sembra smeplicemente una storia mai raccontata della saga, nonostante si incontrino i più importanti personaggi del titolo. PLatino facilissimo in quento basta finire tutti i capitoli, ma almeno permette di vivere il titolo senza essere forzati a fare scelte e permettendo di godersi la storia originale e piena di colpi di scena. Consigliatissimo per chi piace questo genere di giochi e GoT. L?unica pecca (non per me in particolare) è la macanza della lingua italiana.


http://psnprofiles.com/lib/img/games/44b824/trophies/1L7b0d30.png

Platino 85: Hitman GO: Definitive Edition
Difficoltà platino: 2/10
Voto gioco: 4/10

Gioco nato su mobile e poi portato su console, l'ho comprato solo perchè era in sconto ad 1€, giocho scacchistico che senza guide terrà i giocatori incollati allo schemro per diverse ore. Non per me, i giochi basati su combinazioni non mi piacciono, a quel punto prendo gli scacchi e gioco con qualcuno. Il voto del gioco è strettamente personale, per quanto riguarda il platino, se si seguono le guide è una passeggiata (infatti ho fatto il record platino in 23H e 17m), senza guide la difficoltà mi sa che sale a 10. Non so se sconsigliare il titolo dal momento che è una valutazione strettamente personale.


http://psnprofiles.com/lib/img/games/bdf485/trophies/1Lfe28f2.png

Platino 86: Spec Ops: The Line
Difficoltà platino: 8/10
Voto gioco: 6/10

UN gioco particolare, incompleto a mio parere. Si presenta come uno shooter tattico dal momento che si possono impartire ordini ai compagi, però ha un sistema molto primitivo. Chi ha giocato the boreau ha già avuto accesso a diversi controlli, in questo titolo invece si potevano dare solo ordini di attacco e ci avrebbe poi pensato la IA alleata se lanciare una granata o sparare all'obbiettivo, spesso magari dovendosi spostare e rimanendo ferito (costringendo me o l'altra IA a curarlo). La trama mi è piaciuta di più anche se un pò caotica dal momento che nuovi nomi e personaggi comparivano così d'improvviso e non lasciavano molto il tempo di "immagazzinare" le informazioni. Finale molto bello, mi è piaciuto per i colpi di scena. Il gioco presenta anche alcune scelte durante la storia, anche se non sono così incisive dato che avrebbero al masismo evitato degli scontri. Il trofeo che mi ha dqato più rogne è stato quello di completare il gioco a difficoltà FUBAR, tantisismi piunti ho dovuto rigiocarli pià volte perchè venivo oneshottato e il panico saliva ogni volta che un alleato andava a terra perchè se si muoveva il giocatore a curarlo moriva, e se si muoveva il compagno moriva mentre rianimava l'altro. Spesso quindi era meglio non impartire ordini per non far spostare gli alleati, e aspettare che alla lunga uccidessero i bersagli. Il voto è stato molto combattuto, però con un gameplay troppo meccnaico e sistemi di controllo primitivi non me la sono sentita di dare più di 6. Per la difficoltà al platino ho messo 8 per quell'unico trofeo, gli altri sono tutti fattibile e sarebbe stato un 5.5/10

splakkavella
25-08-2016, 15:52
79) Resogun


GRAFICA:

La grafica è magnifica, molto appariscente e colorata, insomma sembra quasi al “neon”. E' piena di esplosioni e residui continui ma non danno noia alla visuale anzi è un piacere vederli, sopratutto gli effetti particellari costanti anche se i colori dopo svariate ore possono dare fastidio alla vista. Ad esempio io quando mi giravo di scatto vedevo per meno di un secondo dei puntini blu (le astronavi nemiche :xtralol).
Invece come ambientazione è carina, ma è tutta uguale. Considerando il genere va bene, anche se un po' di varietà non avrebbe di certo guastato.
Inoltre il 99% dell'engine è composto da voxel, che sarebbero quei piccoli cubi colorati che saltano ovunque, tra un'esplosione e l'atra.


GAMEPLAY:

Diciamo subito che è veloce e non è difficile morire. I livelli sono strutturati in modo semplice e funzionale, dopo 1/3 di livello (lunghezza complessiva visibile tramite una barra) cade un power-up che cambia e potenzia il fuoco della tua navetta in modo permanente. C'è da dire che sono solo tre, un po' poche, fossero state una decina... Dopo ore subentra la ripetitività ma mai la noia, tecnicamente non ho notato cali di frame, gira tranquillamente a 60 fps anche con tutti i detriti.
Inoltre si possono salvare gli umani (piccoli omini verdi) che in cambio vi daranno: punti (per i record), scudo, bombe o vite extra.


TRAMA:

Sul serio O_O? Vi aspettate davvero una trama da un videogioco del genere? Sia chiaro va benissimo così, è del tutto superflua e voi che leggete questo paragrafo sperando di trovare qualcosa di utile o una trama (HAHAHAHAHA :devil :strnz) Bah! :bah: Che spreco di foglio mi fate fare :tlc:tze:.


LONGEVITA':
La durata è scandalosa, è il punto debole di Resogun, intrattiene giusto qualche ora (giusto una o due pugnette :porn), solo cinque livelli eddai :facepalm... Capisco che è un Indie, il prezzo ridotto e il budget non milionario di Housemarque, ma potevano fare di più magari sacrificando qualcos'altro.
La rigiocabilità c'è (almeno quella), per via del gioco online, i vari record e i trofei... E comunque il gioco è una droga, ci sono quattro livelli di difficoltà e se non sbaglio nessuna modalità sbloccabile (sono tre anni che non ci gioco :sorry...). C'è con i DLC a parte ovviamente a pagamento (figuriamoci :occhioni...) ma così non conta.


GRAFICA: 8/10
GAMEPLAY: 8,5/10
TRAMA: N.D.
LONGEVITA': 5/10


VOTO FINALE: 7,5/10

Il genere Shooter spaziale a scorrimento orizzontale (anche quello verticale) non è tra i miei preferiti, ma il gioco mi è piaciuto in fondo, mi ha divertito e alla fine è questo ciò che conta. Ho trovato la musica troppo ripetitiva e il tutorial mancante, ok che non ci vuole uno studio a capire le meccaniche, però non si sarebbero fatti male al deretano a inserire due scritte. Anche se graficamente non è il top nel suo genere, ci pensano le sue meccaniche profonde a farlo salire in graduatoria.
Voglio premettere che è un Indie (videogioco indipendente) quindi, per molti motivi che non sto a spiegare se a questa categoria di giochi do un voto superiore rispetto a un titolo di grandi produzioni, ovvero “TRIPLA AAA”, questo non vuol dire che quest'ultimo sia inferiore o più brutto. Gli Indie e i Tripla A li valuto in modi differenti giustamente, non avendo i budget multimilionari (40-50 milioni di dollari o più) di quest'ultimi, quindi bisogna accontentarsi :sadfrog.


TROFEI DIVERTENTI? SI DAI, A PARTE LE MADONNE (che comunque sono divertenti :xd:)

Si bene o male lo sono, alcuni sono più ostici ma niente di impossibile, basta un po di pratica e numerose sonore bestemmie :furioso:. Zero fastidiosi collezionabili anche se salvare tutti gli umani è un po una palla.


DIFFICOLTA' PLATINO: 7,5/10

La difficoltà varia molto in base alla vostra abilità, se siete bravi negli shooter spaziali (a differenza mia) la difficoltà scende e anche la durata, volendo 5-6 ore bastano. Gli umani da salvare sono una seccatura, sono una cinquantina, il resto ti chiede di compiere certe azioni e uccidere i nemici in un determinato modo e non è un problema, ma allora qual'è la difficoltà? :mmm
Il difficile arriva quando bisogna completare tutti i livelli a veterano e finire il gioco a esperto senza perdere tutte le vite (GAME OVER) e superare un livello a maestro (chiaramente è meglio il primo), il tutto però si semplifica e viene reso fattibile per i comuni mortali grazie alla CO-OP online. A difficoltà più elevate cambia perché i nemici sono: più numerosi, più bastardi, più veloci, più aggressivi e se non vengono uccisi in pochi secondi si incazzano e diventano infuocati e fanno i kamikaze. Non è facilissimo sbarazzarsene, ovviamente ci vorranno più colpi per buttarli giù, questo è scontato. Inoltre aggiungerei il trofeo di raggiungere il moltiplicatore combo x15 e bisogna ottenerlo a veterano altrimenti le combo non arriveranno mai a x15. Il problema è che il contatore si azzera ogni volta che perderete una vita, vi ricordo che basta un colpo per morire (eccetto i rari scudi), oppure rimanendo tre secondi inattivi. Se sparate a vuoto senza distruggere qualcosa non conta: imperativo è trovare un altro nemico, anche uno solo, per galvanizzare il "combo meter" e continuare così la combo. Ovviamente dovrete fare questo offline da soli. Le bestemmie volano che è un piacere :furioso: (come se già non lo fossero :sese).




https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/13613438_10208537935318630_7216653803769148498_o.jpg

LoStraniero91
29-08-2016, 13:01
Platino #174: Trofeo di platino

MX vs. ATV Alive

Genere: Corse fuoristrada
Disponibile anche su: Xbox 360
Pubblicatore: THQ
Sviluppatore: THQ Digital Phoenix
Data d’uscita: 10 Marzo 2011

-- PREMESSA --

Un duello a due e quattro ruote.

-- TRAMA --

Non c’è nessuna trama, solo gare ed eventi liberi senza alcun campionato o modalità carriera. Tuttavia, è presente il testimoniale “James Stewart”, campione della MX, che apparirà di tanto in tanto a complimentarsi/sbeffeggiarvi come salirete di livello.

-- GIOCO --

Alive è l’ennesimo seguito della longevissima serie “MX vs. ATV”, e come da titolo, i veicoli protagonisti del gioco sono le moto da sterrato e i quadricicli.

Dal menu principale sono assenti modalità classiche come un campionato o una carriera. Ci troveremo invece un elenco di gare “National”, Pista Breve e Free Ride (Giro Libero), solo gareggiabili singolarmente. Le gare National sono quelle lunghe: le piste brevi, vabbè, lo dice il nome stesso, sono piste compatte che si incrociano (quindi i ruzzoloni sono assicurati); e il Free Ride, che non è altro che una grande mappa dove dobbiamo conseguire medaglie a mo’ di acrobazie e scovando il veicolo segreto nascosto.

Ogni gara portata a termine ci farà ottenere punti pilota e punti veicolo: il primo sbloccherà abbigliamento e, raggiunto il livello 25, nuovi tracciati; il secondo potenzierà il mezzo e sbloccherà nuovi pezzi nell’officina. Si possono anche ottenere punti pilota completando gli “Obiettivi di gara”: sono vari obiettivi divisi in 3 livelli ciascuno, e completato un livello, otterremo la relativa medaglia.

La personalizzazione del personaggio riguarda solo l’abbigliamento, o all’occorrenza possiamo anche selezionare uno dei piloti già presenti (tra cui lo stesso J. Stewart, se riusciremo a batterlo) e scegliere persino due abilità: le abilità sono “degli aiuti” dai vari effetti che faciliteranno le gare. Per i veicoli, oltre alla selezione di varie classi di cilindrata (125, 250 e 450), possiamo cambiare gli adesivi e i vari pezzi, che andranno a modificare le 5 caratteristiche: Potenza, Freno, Trazione, Sospensione e Chassis.

Alive presenta un ottimo controllo dei mezzi e un bilanciamento sapiente tra simulazione ed arcade: con la levetta sinistra agiremo sullo sterzo, mentre con la destra sposteremo il peso del pilota. È possibile precaricare un salto agendo sulle sospensioni (levetta destra), usare la frizione per limare meglio le curve e persino compiere acrobazie, tenendo premuto un tasto e usando la levetta destra tuttofare. La fisica è buona, grazie anche al sistema di modifica del terreno che crea solchi ed avvallamenti al passaggio dei mezzi.

-- MULTIGIOCATORE --

Oltre allo schermo condiviso fino a 2 giocatori, Alive supporta il multigiocatore in rete fino a 12 giocatori in tutte le modalità. Inoltre, per chi è intenzionato a spendere quattrini, il MotoClub Depot presenta un corposo assortimento di roba.

-- TECNICA --

Il motore grafico di Alive stupisce per il sistema di modifica del terreno: scie, orme o cadute vengono rese in tempo reale e rimangono per tutta la durata della gara, e non solo come fattore estetico, perché influenzerà la manovrabilità del mezzo, seppur lievemente.
Del resto, una buona modellazione poligonale di piloti e moto, ambienti ben costruiti ed un effetto sfocatura per i momenti più “veloci”, rovinato solo da qualche piccolo fenomeno di strappi.

Sonoricamente parlando, i rumori dei veicoli sono decenti, Stewart è doppiato in italiano ed è tutto condito con le solite musiche rock pesanti che non devono mai mancare in giochi del genere. Il gioco supporta i vostri brani personalizzati tramite XMB.

-- DIFETTI --

Il più grosso ruzzolone di MX vs. ATV: Alive è la sua scarsità di contenuti: 12 National, 4 Brevi e 2 Free Ride? Davvero? Stessa cosa con i veicoli. Non c’è nemmeno un campionato o una carriera. Appena finito tutto, non saprete più che fare se non girare in tondo per livellarvi… ops, questo non c’entra qui!

-- CONCLUSIONE --

MX vs. ATV: Alive è un gioco in grado di soddisfare la voglia di fango e cadute sul terreno, grazie al bilanciamento tra realismo e immediatezza, una fisica ben fatta e qualche tocco di classe. Totalmente imbarazzante la sua scarsità di contenuti, “compensata” solo da una marea di roba scaricabile (a pagamento), una mossa poco saggia siccome già in quel periodo molti giochi offrivano più scelta allo stesso prezzo. Alive si salva dal disarcionamento finale, ma non giunge al podio.

-- VOTO --

7.0/10

-- TROFEI --

Pronti? Avete casco, guanti, tuta e voglia di platinare? Non disperate se pensate di cadere dalla moto, perché Alive non è un platino troppo difficile.

Se avete un amico con la passione di moto e videogiochi, iniziate dal multigiocatore (come faccio sempre anch’io): dovete vincere 35 gare in rete (Leader solido) e completarne 50 (Classe Mondiale). Tra il miscuglio c’è qualche trofeo in più, però ricordate che per un trofeo di ottenere almeno il primo livello di ogni “Obiettivo di gara” c’è qualche medaglia in multigiocatore, quindi ricordatevi di fare anche quelle (Talento versatile).

Sembra finita? Invece non lo è! Se non manca il trofeo multigiocatore “ammazzaplatino” nessuno è contento, e io non lo ero affatto quando l’ho saputo!
BENVENUTI in un’altra puntata di “Trofei fallati, guai assicurati!”: il fango di MX difficilmente se ne viene via se anche le falle ci mettono i bastoni fra le ruote!
Il trofeo si chiama “Vanterie” e per ottenerlo dovete battere un primato di un amico in Free Ride. Sulla carta, non sarebbe nulla di complicato… SE TALE AMICO COMPARISSE NELLE CLASSIFICHE (qualcuno di voi ha detto Little Deviants?)!
Come si fa? Beh! O si aggiunge gente a caso oppure dovete essere fortunati che l’amico compia un’acrobazia che lo faccia apparire in una posizione decente nella classifica per essere abilitato a sfidarlo. Perché gli sviluppatori non possono inventarsi un sistema più semplice invece di tali porcherie tra classifiche e preghiere alle Divinità Videoludiche? Beh! Ringrazio big1406 (http://psnprofiles.com/big1406), l’unica persona che mi è apparsa nel gioco e che ho battuto sfruttando il solito baco che ti permette di levitare sopra una roccia ed ottenere un alto tempo di volo. Lo so, faccio schifo!

Ora veniamo al singolo. Il vostro scopo sarà arrivare al livello pilota 25 per sbloccare tutte le gare e James Stewart in esse, se lo batterete sarà un altro grosso trofeo (Un nuovo eroe, per ora) e lo sbloccherete come pilota da usare per un altro trofeo (Diventa una stella). Arrivate primi in tutte le gare (Il più grande di sempre) e poi sbizzarritevi nel Free Ride ottenendo almeno tutte le medaglie di argento (Free Ride Pro) e trovando i veicoli segreti (Solo per gioco). Oltre al già citato trofeo “Talento versatile”, iniziate a impararvi a memoria la pista Kinoko, in difficoltà Fuoriclasse, per livellare il livello pilota al massimo (A caccia di record) e un tipo di MX/ATV per cilindrata (L’officina). In alternativa, con uno stuzzicadenti sull’acceleratore e un elastico sulla levetta sinistra, girate in tondo in Free Ride, guadagnerete punti anche facendo così e voi potete sbrigare le vostre faccende senza tornare a casa inzaccherati.

Tempo di completamento: 20 - 25 ore
Difficoltà complessiva: 4.5/10 - Occhio a non farvi male cadendo!

-- RINGRAZIAMENTI --

Al pilota scavezzacollo APCGrayLocked (http://psnprofiles.com/APCGrayLocked) per il suo aiuto nel multigiocatore e i consigli.

http://i66.tinypic.com/2rxa5ip.jpg

Gandalf
30-08-2016, 19:46
Dopo un paio di settimane ecco un nuovo platino appena preso su Ps4. :)


Platino n° 113 Far Cry Primal :nuno

http://www.stratege.ru/forums/files/gallery/2/a1b/9f8/143ea0d44bd5d84f1ca14042bbcf0c7c.png

Me Takkar Wenja platinare questo gioco facile zizi uga uga :D

Cazzate a parte avendo giocato sia Fc 3 che il quarto capitolo non potevo non giocarmi quello nuovo cioè Primal. A differenza dei predecessori in Primal la componente survival è logicamente sviluppata in maniera migliore e Takkar il nostro protagonista che fa parte della tribù dei Wenja cioè degli Homo Sapiens (nel gioco ci sono altre due tribù nemiche ovvero gli Udam (che ricordano molto gli uomini di Neanderthal, e gli Izila che invece ricordano un po gli antichi popoli pre colombiani), dovrà raccogliere un infinità di risorse per potenziare se stesso e il villaggio in cui vive. L'ambientazione del gioco è la terra di Oros, sostanzialmente una regione europea indefinita con una mappa vasta e divisa da laghi fiumi e montagne innevate simili a quelle del Kyrat di Fc 4. A proposito della shitstorm scatenatasi al lancio per la mappa ritenuta identica a quella del predecessore va detto che sembra simile ma in realtà montagne a parte Oros è un paese fatto da tante caverne e santuari e da tante colline. Il sistema di Crafting invece è identico a quello degli altri capitoli della serie solo che qui non esiste nessun negozio o posto dove vendere gli oggetti trovati e direi che vista l'ambientazione preistorica del titolo è una scelta giusta degli sviluppatori Ubisoft.

Riguardo invece la trama dico subito che è molto deludente essendo corta (solamente 13 missioni di storia principale più quelle da fare per potenziare il nostro villaggio che sono circa una ventina più o meno. Chiaro che non mi aspettavo una trama della Madonna da personaggi che parlano una lingua proto Indo europea creata ad arte dalla Ubisoft e rendendo il tutto più credibile rispetto a cavernicoli che parlano inglese o peggio ancora l'Italiano contemporaneo. :D

Gli animali sono forse l'elemento che più mi ha colpito di Primal, se già quelli del Kyrat mi erano piaciuti a livello di poligoni qui mi hanno davvero stupito e i Mammut seppur simili agli elefanti indiani visti nel gioco precedente (d'altronde il Mammuth è l'antenato degli elefanti indiani odierni) danno un idea di maestosità incredibile e sono realizzati benissimo, idem per animali ormai estinti da millenni come l'orso e il leone delle caverne.

Come tutti i titoli Ubisoft anche in questo Primal pur giocandolo a livello difficile l'Ia alleata e nemica si comporta in maniera imbarazzante e spesso mi è capitato di riavviare missioni perchè un alleato si era incastrato da qualche parte oppure venivo scoperto subito inspiegabilmente dai nemici. Almeno il gufo da noi utilizzabile per taggare i nemici si è rivelata un ottima scelta che sostituisce benissimo la macchina fotografica dei precedenti capitoli e può utilizzare delle bombe velenose infiammabili o piene di api e vespe per uccidere i nemici stile bombardamento aereo. :asd:

Riguardo al trofeo di platino va detto che questo Primal è sicuramente il capitolo della serie più facile da platinare visto che escludendo il trofeo Wenja Imparato ovvero potenziare tutte le abilità del protagonista dove bisogna per forza completare tante missioni secondarie per ottenere i punti abilità necessari ad averli tutti, gli altri trofei invece non sono affatto difficili e molti si prendono senza neanche rendersene conto. Se si vuole invece giocarlo ad un livello di difficoltà tosto c'e' la modalità sopravvivenza che renderà il gioco parecchio difficile e dove si può morire anche con un solo colpo da parte degli animali più feroci e dai nemici. che infestano Oros. Insomma se avete apprezzato come me gli altri capitoli compratevi tranquillamente anche questo ma solo se lo trovate a 15 o massimo 25€. ;)

Voto Gioco: 8/10

Difficoltà Platino: 3/10

Xz_FireFox_zX
31-08-2016, 09:18
Platino 132

Call Of Juarez: Bound in Blood - voto 6.5

Trascinato su questo gioco quasi di forza da un "mio amico" che "amico" è difficile reputarlo se ti fa iniziare certi giochi :asd:
Il gioco non mi è piaciuto, la trama non è male ma è come narrata che fa veramente ribrezzo, i dialoghi sono veramente qualcosa di fatto troppo male, Il gameplay si salva anche se un pò legnoso però da un gioco del 2009 non si può richiedere molto forse all'epoca lo avrei gradito sicuramente di più senza badare troppo ai difetti di quest'ultimo.

I trofei non sono molto impegnativi, l'online si finisce in neanche una giornata mentre l'offline è abbastanza veloce (se la play non freeza mentre il gioco sta salvando mandandoti a puttan* il salvataggio come è successo a me) a massima difficoltà invece è più impegnativo sopratutto i primi 2 capitoli che i nemici hanno la carabina che con 2 colpi si muore e il pezzo finale del gioco che mi ha fatto tirare non so quanti santi che avevo quasi sempre lo schermo rosso senza motivo apparente.

kikkisan
31-08-2016, 13:18
12° platino :nuno:up:

Gioco : Infamous
Voto gioco: 7/10
Voto platino: 5/10
Imprecazioni: così tante da far sì che il boss si autodistruggesse per la disperazione :lol::lol:

Infamous fu uno dei miei primi giochi su PS3 quindi la prima volta fu veramente complicato finirlo ( da eroe/facile figuratevi O_O), poi si vede complici tutti gli altri giochi a “mira-sbrigati-o-muori-stecchito” (tipo Mass Effect e Uncharted) la difficoltà del gioco dal mio punto di vista si è abbassata notevolmente, e non ho avuto problemi nel gestire la run al livello di difficoltà più alto. :cool:

Il gioco è bellissimo come me lo ricordavo e arrivare al platino non è stato affatto difficile tranne per il boss finale che mi ha fatto penare un bel po’; inoltre riprenderlo in mano a distanza di 3 anni è stato come rigiocarlo da zero.
Ovviamente la storia me la ricordavo, ma non così bene come a giocarlo in sequenza. Inoltre c’è la scelta eroe infame che ti fa assaporare tutta un’altra storia (anche se le second quest alla fine si equivalgono). ;)

Il platino di per se non è difficile se non fosse per i collezionabili (ormai credo me lo facciano apposta), infiniti e a volte mancabili e il trofeo delle acrobazie (bello tosto diciamocelo)
Devo dire che non mi aspettavo di platinarlo, proprio perchè me lo ricordavo complicato, e quindi averlo fatto mi da molta soddisfazione.
Ringrazio infintamente Spide29 per gli aiuti sul come gestire il boss finale e Onibur91 per il grande sostegno ;)

Al prossimo platino ragazzi.

Stay tuned… :ciauz:

Spide29
31-08-2016, 17:22
12° platino :nuno:up:

Gioco : Infamous
Voto gioco: 7/10
Voto platino: 5/10
Imprecazioni: così tante da far sì che il boss si autodistruggesse per la disperazione :lol::lol:

Infamous fu uno dei miei primi giochi su PS3 quindi la prima volta fu veramente complicato finirlo ( da eroe/facile figuratevi O_O), poi si vede complici tutti gli altri giochi a “mira-sbrigati-o-muori-stecchito” (tipo Mass Effect e Uncharted) la difficoltà del gioco dal mio punto di vista si è abbassata notevolmente, e non ho avuto problemi nel gestire la run al livello di difficoltà più alto. :cool:

Il gioco è bellissimo come me lo ricordavo e arrivare al platino non è stato affatto difficile tranne per il boss finale che mi ha fatto penare un bel po’; inoltre riprenderlo in mano a distanza di 3 anni è stato come rigiocarlo da zero.
Ovviamente la storia me la ricordavo, ma non così bene come a giocarlo in sequenza. Inoltre c’è la scelta eroe infame che ti fa assaporare tutta un’altra storia (anche se le second quest alla fine si equivalgono). ;)

Il platino di per se non è difficile se non fosse per i collezionabili (ormai credo me lo facciano apposta), infiniti e a volte mancabili e il trofeo delle acrobazie (bello tosto diciamocelo)
Devo dire che non mi aspettavo di platinarlo, proprio perchè me lo ricordavo complicato, e quindi averlo fatto mi da molta soddisfazione.
Ringrazio infintamente Spide29 per gli aiuti sul come gestire il boss finale e Onibur91 per il grande sostegno ;)

Al prossimo platino ragazzi.

Stay tuned… :ciauz:

e basta con sti platini -))
hai visto la signorina -)) Mi sembra Catwoman -))
Ragazzi mi sa che i primi 5 della classifica del forum dovranno iniziare a preoccuparsi -))
e non solo da anche ottimi consigli su diversi titoli.
Bravissima e complimentoni

splakkavella
01-09-2016, 17:13
107) I Am Setsuna


PREMESSA:

Il gioco è un indie e di nicchia per giunta, infatti esiste solo in digitale a 39,99€, però non è localizzato in italiano (e per me son cazzi secchi e duri :clistere:). Questo è un tributo ai JRP degli anni 89-90, ormai morti definitivamente da anni, rimasti solo nell'immaginario collettivo dell'adolescenza. Sviluppato da “Tokyo RPG Factory” il nuovo studio di “Square Enix" alle prese con il suo primo JRPG.


TECNICA:

Graficamente piacevole e bello da vedere con stile cartoonesco, a tratti sembra un'opera pittoresca. La musica è molto azzeccata solo strumentale a base di pianoforte (tranne in alcuni casi), valorizzando ulteriormente il titolo. Però insomma solo sta musica annoia, fa venire il “latte alle ginocchia :nein” e in lunghe sessioni genera un effetto soporifero :sbadiglio. Invece le ambientazioni sono da mal di pancia tutte uguali, ora capisco che per la trama ci deve essere sempre la neve e il gelo, però il risultato non cambia. Solo villaggi innevati e 3 dungeons tra cui: caverne ghiacciate, montagne innevate, rovine antiche e poco altro, comunque tutto a base di neve e neve :iuff. C'è da tenere conto che è pur sempre un indie :taptap...


GAMEPLAY:

Il gameplay ottimo identico ai “bei giochi” di due decenni fa :infat, un JRPG con: modelli poligonali stilizzati, visuale isometrica, statico e con barra ATB che, se piena assieme a un membro del party, permette di utilizzare diverse combo a 2-3 personaggi (con il giusto mix di tecniche).


TRAMA:

Un mondo fantasy dove regna la neve e il gelo perenne, una ragazza ogni 10 anni deve sacrificarsi per il bene comune, impedendo la vittoria dei mostri che diventano sempre più aggressivi e ripristinando l'ordine naturale delle stagioni. Accompagnata da sei “guardiani” per aiutarla ad arrivare a destinazione (“accompagnata da sei guardiani... ragazza... sacrificio.... ogni 10 anni...” non vi sembra un po famigliare? :mmm). Benché non spicchi nell'originalità anzi punti all'esatto contrario, la trama è un classico del genere. Anche i personaggi mi sembrano i classici stereotipi da JRPG, comunque non posso dirvi molto sullo sviluppo della trama e delle storyline dei personaggi perché non conosco l'inglese, ma alcune scene sono “viste e riviste” nel corso degli anni.


LONGEVITA':

Per completarlo al 100% ci vorranno una trentina d'ore (“sidequest” comprese), ma per i vecchi JRPG è lo standard, la durata è buona ma non eccelsa. Non sono presenti missioni secondarie ma ci sono un numero discreto di boss. Effettivamente per i non amanti del genere sarà palloso data la linearità: solo storia (tra l'altro strutturato in modo identico), villaggio, dungeon, combattimento e boss fino in fondo. Invece con la rigiocabilità si va sempre più in basso :tiskif perchè non si sblocca niente, nemmeno il NG+. Data la natura del gameplay è un po difficile rigiocarci almeno non in tempi brevi.


TECNICA: 8,5/10
GAMEPLAY: 10/10
TRAMA: 6,5/10
LONGEVITA': 5/10

VOTO FINALE: 8/10

Sembra uscito dal periodo d'oro dei giochi di ruolo '90, contiene proprio tutti i classici elementi da JRPG “old” e perciò si trascina dietro tutti i difetti e cliché “riscaldati” da anni. Infine “I Am Setsuna” non riesce a ritagliarsi una sua identità e rimane schiacciato dai “big” del genere. Ciò è dovuto anche al fatto delle scopiazzature volontarie tra cui la trama, che è palesemente copiata da FFX, e il combat system simile al grandissimo “Chrono Trigger”. Tuttavia riesce perfettamente nel suo intento, quello di soddisfare i nostalgici (per non dire contentino :groar...). Perciò il gioco punta sulla strada facile introducendo elementi già famosi e di successo, d'altronde si può capire è un indie e di conseguenza vuole viaggiare in “acque sicure”. C'è da dire comunque che è molto coraggioso, sopratutto in questi tempi odierni dove (ahimè :side:) regna l'online e il fotorealismo (modalità bimbomerda on: [nN 1mp0rT@ s3 Nn è Dìv€rt3nT3 b4$t4 -- k€ h'@bb1@ L@ grAfìK4 f1gàhhhhhh!11!!1! :figata :emozack] modalità bimbomerda off).
Ora so che vi ronza in testa la domanda: “Ma per quale diamine di motivo compri un videogioco in inglese se non ci capisci un'emerita ceppa :blahblah:?” Ve lo dico subito: finalmente un JRPG statico con barra ATB, visuale isometrica e CS stile “CT”. Va preso a prescindere da tutto, non posso resistere è vietato dalla legge :asd:.


TROFEI DIVERTENTI? NON PER ME

Fondamentalmente potrebbero anche esserlo almeno per chi sa l'inglese, io non lo so quindi... Almeno si impara a bestemmiare in altre lingue (qualcosa di utile in fondo c'è :furioso:)...


DIFFICOLTA' PLATINO 4,5/10

Le uniche difficoltà sono state: la barriera della lingua e le inesistenti guide ai trofei (dato che è un gioco di nicchia) e forse qualche boss (ma con le giuste abilità passive e con buone strategie diventano una bazzecola). Non ci vuole nemmeno un eccesso di tempo basteranno una trentina d'ore o poco più, puoi farmare le 200 flussuazioni nel post-game con tranquillità, si va dai nemici più scarsi che ti levano 0 e si usano solo tecniche di guarigione o supporto ovviamente attivando il momentum. Usando il talismano che aumenta la % di drop del flusso, l'abilità si chiama mi sembra “boost fluxation” e volendo anche il cibo (che non ho usato) ci vorranno un paio d'ore.

Ringrazio Lo Strigo per i consigli.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/13909214_10208811331033352_5796851589969663440_o.jpg

noumeno87
05-09-2016, 10:00
PLATINO 70
Danganronpa 2: Goodbye Despair

Voto gioco: 9
Difficoltà platino: 4
Divertimento platino: 7

L'orsetto psicopatico Monokuma è tornato!!

Sulla trama non dico quasi niente per evitare gli spoiler, confermo solo che il setting è diverso (ma non per forza peggiore) da quello del primo capitolo e per fuggire dalla prigionia dove sei intrappolato devi compiere un omicidio e, a seguito di un processo, non devi risultare colpevole.

Tutti i personaggi sono nuovi ma alcuni ricordano da vicino i protagonisti del Trigger Happy Havoc (classica stereotipizzazione dei manga, si passa dalle idol tettone ad insopportabili e spocchiosi leader). Li ho trovati però un pelo meno ispirati e divertenti dei precedenti personaggi ma è davvero difficile raggiungere tale livello di perfezione dell'1.

La struttura della modalità storia è praticamente identica al primo capitolo con qualche aggiunta e cambio nei minigiochi durante il processo. Inoltre al posto delle monete nascoste alla Professor Layton del primo capitolo abbiamo una serie di sagome di Monokuma da trovare (5 in ogni capitolo) e una sorta di Tamagotchi dove a seconda di come giochi si trasforma in un animale diverso (o in una cacca :/ ). Tra un processo e l'altro, nelle pause dell'avanzamento della trama, abbiamo il free time dove si possono incontrare gli altri studenti per aumentare il legame, conoscere un po' di più la loro storia e ricevere un regalo finale (un paio di loro mutande :O ).
I processi sono un bel po' più difficili rispetto al primo capitolo..se nel primo in 3 processi su 5 ho capito l'assassino prima del processo qui è impossibile e le azioni stesse non sono così logiche (ho dovuto consultare una guida diverse volte :/ ).

A completare l'offerta abbiamo quello che nel precedente capitolo era la School Mode (gestionale dove gli studenti devono cercare materiali per costruire dei lavori), Miracle Girl Monomi (mod. tutta nuova con visuale dall'alto dove comandando Monomi devi sconfiggere i nemici saltandoci sopra o accerchiandoli) e Danganronpa IF, un ebook di 600 e rotte pagine con una storia alternativa del primo Danganronpa.

I trofei, oltre gli immancabili legati alla storia, sono quelli di trovare tutti i collezionabili (molto noiosi da prendere soprattutto nella modalità Miracle Girl Monomi che droppano a caso), farmare tutti i personaggi Tamagotchi (anche questo noiosetto ma danno una marea di soldi), finire un processo senza subire danni (difficilotto per colpa dell'Hangman Gambit dove devi appaiare lettere uguali ed evitare quelle diverse, se hai sfortuna perdi vita anche se non hai colpa in quanto quelle diverse si appaiano appena entrano nello schermo), comprare tutto (occhio ai mancabili che sono 5/6 ottenibili solo avendo un determinato oggetto in un determinato momento del gioco), massimizzare i legami con tutti gli altri personaggi e vedere tutti i finali della School Mode.

Se il gioco fosse stato solo per Ps3/4 il platino sarebbe stato molto noioso soprattutto per la modalità Miracle Girl Monomi che ha dei controlli orrendi e la raccolta degli oggetti è puramente fortunosa, lo puoi finire alla prima run ma personalmente ho dovuto farmare lo stesso livello 5 hh (e sono stato abbastanza fortunato). Essendo però per Vita ho sfruttato molti momenti morti e pause pranzo per dedicarmi a questi noiosi trofei e mi sono andati giù abbastanza velocemente.

Come il precedente capitolo è un acquisto essenziale per una console con un parco titoli così ristretto come Vita, sempre a patto che ve la caviate molto bene con l'inglese e che vi piaccia la trama sopra il gameplay. Monokuma e gli altri protagonisti in Giappone sono un cult non a caso!

kikkisan
06-09-2016, 15:45
13° platino :nuno:up:

Gioco : Infamous 2
Voto gioco: 7/10
Voto platino: 5/10
Imprecazioni: Né più né meno del primo, ma qui non si è autodistrutto nessuno, m’è toccato fa tutto da sola. :lol::lol:

Anche avendolo Infamous 2 non lo giocai subito dopo il primo, proprio perché le difficoltà incontrate mi frenarono; francamente non avevo voglia di scontrarmi di nuovo con le imprecazioni tirate giù perché non ero capace a mirare bene; ho fatto più danni a macchine, palazzi e esseri umani che ai Condiut :D e non so come ho fatto a finire la storia da eroe rimanendo un eroe, avendo ammazzato una marea spropositata di uomini :lol:
Ancora mi chiedo come Empire City non si crollata sotto i miei colpi ..... :cool::cool:

Ma, alla fine cedetti e lo giocai, trovandolo più semplice del primo (anche qui eroe/facile) ma non più bello; e anche se i due gameplay non sono comparabili il primo mi è piaciuto molto di più; ciò non toglie che la storia è molto bella, ricollegata benissimo al primo gioco e con un finale veramente spiazzante, in senso positivo.:cool:
Come il primo, riprenderlo in mano dopo anni è stata una bella sensazione, sia per la facilità con cui l’ho giocato e platinato; soddisfazione immensa anche stavolta, e come per il gioco anche platinarlo ovviamente è stato più facile; i trofei (soprattutto i collezionabili) sono stati più alla mia portata.
Ringrazio sempre i miei grandi sostenitori Spide29 e Onibur91

Al prossimo platino ragazzi…
Stay tuned… :ciauz:
(Attenti ormai entrata nel tunnel del “platino tutto e tutti”... ) :lol::lol:

Xz_FireFox_zX
06-09-2016, 17:19
Platino 133

Tom Clancy's: HAWX 2 - voto: 6

Avvertito da tipo 15 persone sulla chiusura dei server prevista per il 24 settembre ci siamo fiondati a farlo. Grzie a dio i trofei online non richiedono un tempo eccessivo e si vanno in breve tempo se organizzati e uno dei più lunghi si può sbloccare anche offline giocando le missione della campagna ovvero il livello Pilota 50. Gli altri trofei sono abbastanza semplici l'unico che richiede almeno un altro giocatore sono le sopravvivenze che in 2 sono molto piu semplici e veloci.

Il gioco è leggermente peggiorato rispetto al primo HAWX più che altro nel gameplay, ho trovato l'aereo piuttosto difficile da manovrare in quei punti dove bisogna prendere la mira con i cannoni per sparare ai bersagli ravvicinati che ti stanno attaccati al culoed è l'unico modo per abbaterli, mentre le varie missioni della campagna le ho trovate nettamente meno divertenti del predecessore, l'unica cosa che salvo della campagna sono gli atterraggi che sono abbastanza carini, le livree degli aerei che finalmente non c'è solo il monocolore grigio spento e la mappa della missione finale che ho apprezzato molto.

Ringrazio i soliti del boost feroce che ormai si sa chi sono :p

Voto gioco: 5.5

Onibur91
06-09-2016, 18:32
13° platino :nuno:up:

Gioco : Infamous 2
Voto gioco: 7/10
Voto platino: 5/10
Imprecazioni: Né più né meno del primo, ma qui non si è autodistrutto nessuno, m’è toccato fa tutto da sola. :lol::lol:

Anche avendolo Infamous 2 non lo giocai subito dopo il primo, proprio perché le difficoltà incontrate mi frenarono; francamente non avevo voglia di scontrarmi di nuovo con le imprecazioni tirate giù perché non ero capace a mirare bene; ho fatto più danni a macchine, palazzi e esseri umani che ai Condiut :D e non so come ho fatto a finire la storia da eroe rimanendo un eroe, avendo ammazzato una marea spropositata di uomini :lol:
Ancora mi chiedo come Empire City non si crollata sotto i miei colpi ..... :cool::cool:

Ma, alla fine cedetti e lo giocai, trovandolo più semplice del primo (anche qui eroe/facile) ma non più bello; e anche se i due gameplay non sono comparabili il primo mi è piaciuto molto di più; ciò non toglie che la storia è molto bella, ricollegata benissimo al primo gioco e con un finale veramente spiazzante, in senso positivo.:cool:
Come il primo, riprenderlo in mano dopo anni è stata una bella sensazione, sia per la facilità con cui l’ho giocato e platinato; soddisfazione immensa anche stavolta, e come per il gioco anche platinarlo ovviamente è stato più facile; i trofei (soprattutto i collezionabili) sono stati più alla mia portata.
Ringrazio sempre i miei grandi sostenitori Spide29 e Onibur91

Al prossimo platino ragazzi…
Stay tuned… :ciauz:
(Attenti ormai entrata nel tunnel del “platino tutto e tutti”... ) :lol::lol:

Complimenti per il commento, sono sempre piacevoli da leggere. Ormai della serie ti manca solo Festival of Blood, un piacevole (ma breve) dlc stand alone.

Spide29
06-09-2016, 19:39
13° platino :nuno:up:

Gioco : Infamous 2
Voto gioco: 7/10
Voto platino: 5/10
Imprecazioni: Né più né meno del primo, ma qui non si è autodistrutto nessuno, m’è toccato fa tutto da sola. :lol::lol:

Anche avendolo Infamous 2 non lo giocai subito dopo il primo, proprio perché le difficoltà incontrate mi frenarono; francamente non avevo voglia di scontrarmi di nuovo con le imprecazioni tirate giù perché non ero capace a mirare bene; ho fatto più danni a macchine, palazzi e esseri umani che ai Condiut :D e non so come ho fatto a finire la storia da eroe rimanendo un eroe, avendo ammazzato una marea spropositata di uomini :lol:
Ancora mi chiedo come Empire City non si crollata sotto i miei colpi ..... :cool::cool:

Ma, alla fine cedetti e lo giocai, trovandolo più semplice del primo (anche qui eroe/facile) ma non più bello; e anche se i due gameplay non sono comparabili il primo mi è piaciuto molto di più; ciò non toglie che la storia è molto bella, ricollegata benissimo al primo gioco e con un finale veramente spiazzante, in senso positivo.:cool:
Come il primo, riprenderlo in mano dopo anni è stata una bella sensazione, sia per la facilità con cui l’ho giocato e platinato; soddisfazione immensa anche stavolta, e come per il gioco anche platinarlo ovviamente è stato più facile; i trofei (soprattutto i collezionabili) sono stati più alla mia portata.
Ringrazio sempre i miei grandi sostenitori Spide29 e Onibur91

Al prossimo platino ragazzi…
Stay tuned… :ciauz:
(Attenti ormai entrata nel tunnel del “platino tutto e tutti”... ) :lol::lol:

un altro? E basta -))
Complimenti
Simo, scherzi e battute a parte ammiro la tua tenacia e la tua perseveranza...Brava:wich

VirtualNight
06-09-2016, 21:15
un altro? E basta -))
Complimenti

Ha parlato quello dai 116 platini :lele:lele :asd:

Xz_FireFox_zX
06-09-2016, 23:41
Ha parlato quello dai 116 platini :lele:lele :asd:

rispose quello che ne ha 133 :lol:

noumeno87
09-09-2016, 16:22
Platino 71
AMNESIA: MEMORIES

Perché mai dovrei aver platinato un titolo del genere? E perché non ci sono i voti?!? Beh, per una volta il Plus regala per Vita un gioco retail che non è un Rpg con platino da difficoltà 8/10 e oltre le 100h di gioco, peraltro leggendo online si tratta di una visual novel con elementi giallo/thriller e romantici..ho detto proviamo!

Mi sono stufato di leggere questi chiccosi dialoghi dopo 3/4 minuti ma ormai avendo preso il primo trofeo ho voluto tirare fino alla fine, quindi armato di walkthrough, tasto quadrato per skippare i dialoghi e doppio tap di schermo per velocizzare il tutto in un paio di sedute ho finito le (27?) partite (tranquilli, alcune durano meno di 10 secondi!).

Non so dire quindi niente sulla trama visto che non l'ho seguita, i trofei sono da 1/10 con una guida (senza non credo siano fattibili in 27 partite).

Oltre a finire la trama vedendo tutti i finali i trofei richiedono di vincere una partita contro tutti i personaggi a morra e una ad air hokey, i due minigiochi inseriti. Morra molto carino, è di fortuna e riflessi, hokey fa schifo per colpa dei comandi ingestibili.

Ultima parte dei trofei dovrete interagire con delle immagini che sbloccherete nel corso del gioco per leggere tutti i commenti collegati. Un po' come in Senran Kagura dove devi toccare le procaci donnine, ma stavolta senza pornazzo ma solo interagendo tipo con la mano, con il collo o con i capelli del ragazzotto di turno -_-

PS: Ancora non l'ho platinato, sto aspettando un paio d'ore a prendere l'ultimo semplicissimo trofeo perché altrimenti entrerebbe nella mia Milestone come platino più veloce e non voglio che questo titolo compaia da nessuna parte!!

3dg4rLVL
09-09-2016, 20:13
Platino 71
AMNESIA: MEMORIES

Perché mai dovrei aver platinato un titolo del genere? E perché non ci sono i voti?!? Beh, per una volta il Plus regala per Vita un gioco retail che non è un Rpg con platino da difficoltà 8/10 e oltre le 100h di gioco, peraltro leggendo online si tratta di una visual novel con elementi giallo/thriller e romantici..ho detto proviamo!

Mi sono stufato di leggere questi chiccosi dialoghi dopo 3/4 minuti ma ormai avendo preso il primo trofeo ho voluto tirare fino alla fine, quindi armato di walkthrough, tasto quadrato per skippare i dialoghi e doppio tap di schermo per velocizzare il tutto in un paio di sedute ho finito le (27?) partite (tranquilli, alcune durano meno di 10 secondi!).

Non so dire quindi niente sulla trama visto che non l'ho seguita, i trofei sono da 1/10 con una guida (senza non credo siano fattibili in 27 partite).

Oltre a finire la trama vedendo tutti i finali i trofei richiedono di vincere una partita contro tutti i personaggi a morra e una ad air hokey, i due minigiochi inseriti. Morra molto carino, è di fortuna e riflessi, hokey fa schifo per colpa dei comandi ingestibili.

Ultima parte dei trofei dovrete interagire con delle immagini che sbloccherete nel corso del gioco per leggere tutti i commenti collegati. Un po' come in Senran Kagura dove devi toccare le procaci donnine, ma stavolta senza pornazzo ma solo interagendo tipo con la mano, con il collo o con i capelli del ragazzotto di turno -_-

PS: Ancora non l'ho platinato, sto aspettando un paio d'ore a prendere l'ultimo semplicissimo trofeo perché altrimenti entrerebbe nella mia Milestone come platino più veloce e non voglio che questo titolo compaia da nessuna parte!!

Io ero tentato dal scaricarlo.. Ma ancora sono indeciso se farlo rimanere lì inciso nei trofei o lasciarlo perdere. Sono il tipo di persona che non ha intenzione di platinare le cinesate come fa Hakoom. Però.. Gratuito.. Dici che è un platino veloce (quanto tempo ci vuole come minimo ? Anzi.. Come medio.. Dato che io sono un po più lento) e sopratutto.. COS'È? Mi fa un po schifo sinceramente ma sono troppo tentato da questo platino semplicissimo :D

noumeno87
10-09-2016, 15:34
Io ero tentato dal scaricarlo.. Ma ancora sono indeciso se farlo rimanere lì inciso nei trofei o lasciarlo perdere. Sono il tipo di persona che non ha intenzione di platinare le cinesate come fa Hakoom. Però.. Gratuito.. Dici che è un platino veloce (quanto tempo ci vuole come minimo ? Anzi.. Come medio.. Dato che io sono un po più lento) e sopratutto.. COS'È? Mi fa un po schifo sinceramente ma sono troppo tentato da questo platino semplicissimo :D

E' visual novel piena, quindi non è interattivo come un Heavy Rain o Until Dawn dove hai un minimo di azione ma è puramente testuale con le immagini dei personaggi che parlano. Le uniche cose che devi fare è scegliere la risposta da dare. La storia, tutta in eng, per quei pochi minuti che l'ho seguita è troppo femminile, per quanto ne ho capito la protagonista ha un'amnesia e ha dei brevi flash di 5 ragazzi e li devi frequentare fino a farli innamorare.
Godibilità ludica zero meno se come me non seguirai la trama.
In tutto 4/5 ore di "gioco" da fare con una guida a fianco, magari tra un buco e un altro tra le faccende domestiche, in pausa pranzo a lavoro o a ricreazione a scuola.
Ripeto, platino regalatissimo mi sento veramente sporco..

3dg4rLVL
10-09-2016, 15:39
E' visual novel piena, quindi non è interattivo come un Heavy Rain o Until Dawn dove hai un minimo di azione ma è puramente testuale con le immagini dei personaggi che parlano. Le uniche cose che devi fare è scegliere la risposta da dare. La storia, tutta in eng, per quei pochi minuti che l'ho seguita è troppo femminile, per quanto ne ho capito la protagonista ha un'amnesia e ha dei brevi flash di 5 ragazzi e li devi frequentare fino a farli innamorare.
Godibilità ludica zero meno se come me non seguirai la trama.
In tutto 4/5 ore di "gioco" da fare con una guida a fianco, magari tra un buco e un altro tra le faccende domestiche, in pausa pranzo a lavoro o a ricreazione a scuola.
Ripeto, platino regalatissimo mi sento veramente sporco..

Grazie, penso proprio che non lo scaricherò oltre per il fatto che mi annoierei e non sarebbe un platino sudato come gli altri :Asd:

splakkavella
10-09-2016, 18:28
81) WOLFENSTEIN: THE NEW ORDER


PREMESSA:

Non c'è molto da dire o meglio non si dovrebbe, tutti i videogiocatori di vecchia data dovrebbero almeno averlo sentito una volta (tranne i casualoni ;)). Il primo capitolo fu “Castle Wolfenstein” sviluppato da Muse Software nel 1981 ed era uno Stealth 2D, con sporadici combattimenti. Solo nel 1992 spopolò con “Wolfenstein 3D”, sviluppato stavolta da Id Software, e le differenze si notavano eccome: era diventanto uno shooter violento (meglio :cool:).
Invece questo capitolo del 2014 è prodotto da MachineGames che, pur mantenendo il solito stile, riesce a creare una nuova cronologia.


TECNICA:

C'è da lodare la neofita Software House svedese MachineGames sotto questo aspetto, è molto fluido gira a 60 frame inchiodati e grafica a 1080p (la potenza di id tech 5 si vede), fin qui niente da dire. Ma non si può affermare lo stesso per i dettagli dei modelli poligonali dei personaggi secondari poco curati, invece buona varietà per i nemici, l'IA avversaria non è molto furba. Le ambientazioni variano e sono ben fatte, dai fondali marini passando per i campi di concentramento si arriva addirittura sulla luna O_O. Buona varietà ma qualità non ottimale, gli interni sono un po' poveri con colori freddi che non rappresentano al meglio un mondo distopico :nono:. Invece per l'audio e il doppiaggio non ci siamo, fanno ribrezzo :vomito, per capire alcuni dialoghi bisogna attivare i sottotitoli perché c'è troppo casino. Il doppiaggio idem, è disgustoso pure quello :tiskif la sincronizzazione tra labiale e voce è illusoria :peyo. Ogni tanto si verifica qualche bug, armi fluttuanti o cadaveri che s'incastrano e traballano :vibro. Si può tuttavia chiudere un occhio (o magari due :stealth:) dato che questo è il loro primo gioco e questi sono errori di gioventù (poca esperienza :young). Resta il fatto che è un signor gioco :sinatra.


GAMEPLAY:

Il gameplay è veloce, abbastanza splatter e molto divertente. Il feedback delle armi è ottimo tra rinculi potenti e il caos su schermo generato dalle bocche da fuoco. Ogni arma ha due modalità di fuoco per approcciare come si preferisce, inoltre si può per ogni fucile o pistola equipaggiarne due e fare così un festino di sangue nazista. Doppie armi, doppie munizioni, doppio caos, doppia brutalità, doppie bestemmie e quindi doppio divertimento :bang! :chief:.
C'è anche un sistema di talenti buttato li a caso che lascia un po a desiderare. Non è molto approfondito infatti, serve sia a potenziare le armi come aumentare la capienza dei caricatori o migliorarne l'abilità relativa all'utilizzo, sia a essere più veloci nel ricaricare le doppie armi. Invece il gioco può essere affrontato anche in stealth, con delle relative meccaniche, che in vari punti a difficoltà più alte diventa necessario, ma non aspettatevi una gran intelligenza artificiale. Non sarà capace di elaborare strategie complesse, sia in stealth che in modalità rambo. Per il resto ottimo, musiche cattive che vanno a “braccetto” con lo stile frenetico di gioco, va avanti con fluidità a 60 fps anche negli scontri. Piccola menzione per i collezionabili, molto belli tutti in oro (compresa la svastica d'oro O_O).


TRAMA:

La trama è tanta roba, per come la vedo io è il punto forte del gioco con il suo futuro distopico (che sono i migliori).
Si parte nel 1946 in una realtà alternativa in guerra contro la Germania nazista. Purtroppo “B.J.” e la sua squadra si imbattono in un losco figuro: il ritorno dell'Obergruppenführer “Wilhelm Strasse”, noto come “Deathshead”, antagonista di vari capitoli. Un individuo disgustoso e repellente che sembra prendere ogni sua decisione seguendo i più bassi istinti umani (l'uomo può cadere molto in basso :facepalm...).
Purtroppo la missione non finisce bene ed in una fuga il protagonista verrà ferito gravemente alla testa e finirà in stato vegetativo per 14 anni. Intanto la potenza di Hitler trionfa costringendo alla resa l'America e governando il mondo nell'odio e nel terrore, dove vige la dittatura e l'ingiustizia, in un universo cupo e privo di scrupoli e pieno di rabbia, sangue e violenza.
B.J. viene accolto e ricoverato in manicomio e accudito dall'infermiera “Anya” per 14 anni, ma nel momento in cui i nazisti arrivano a fare una strage, in un impeto di collera tornano le forze al protagonista, che si risveglia nel 1960 davanti a un mondo completamente trasformato e stravolto dall'ordine nazista. Insieme ad Anya decide di mettere di nuovo in piedi la Resistenza (quei pochi rimasti) e debellare una volta per tutte i Tedeschi, ristabilendo l'ordine e la serenità nel mondo.
La trama iniziale non è niente male, in tutto questo c'è anche una storia d'amore abbastanza travagliata da parte di Blazkowich, ben fatta e non forzata giusto per arricchire ancora di più il prodotto, non mancheranno inoltre scene di sesso. Secondo me molte altre SH dovrebbero inserire quest'elemento nei propri lavori, così magari da proporre qualcos'altro invece dei soliti “papponi riscaldati”.
I personaggi secondari ben caratterizzati anche se in fondo sono i classici stereotipi, gli antagonisti sono fatti bene tant'è che Deathshead arriverete ad odiarlo, invece gli antagonisti secondari come la coppia spregevole di nazisti (dei quali non ricordo i nomi... lo so merito una punizione :inchiap:king...), sono abbastanza ripugnanti.


LONGEVITA':

La durata è più che buona e soddisfacente, tuttavia non eccelle la campagna la cui durata si aggira intorno alle 10-12 ore, il che non è poco per un fps lineare, bensì è dentro gli standard attuali (tranne certi coff coff giochi annua-ops coff coff ). La rigiocabilità c'è, intanto grazie ad una scelta iniziale che cambia alcune scene, quindi per godersi appieno il gioco va finito due volte. Le difficoltà sono tutte selezionabili sin da subito, pure “ÜBER” (molto difficile, che non è brava ma c'è di peggio), una volta finito potrete inserire dei codici risolvendo enigmi precisi (internet) sbloccando 4 o 5 modalità alternative molto carine. Visto il gameplay veloce, violento, divertente e caricamenti rapidi non escludo ogni tanto qualche breve partitella, giusto per far esplodere due tedeschi.



TECNICA: 8/10
GAMEPLAY: 9,5/10
TRAMA: 10/10
LONGEVITA': 8,5/10



VOTO FINALE: 9,5/10

Diciamo subito che gli FPS sono il mio genere preferito e questa è una saga storica che non ha bisogno di molte presentazioni. Divertente e violento, trama magnifica e seria con risvolti importanti, cosa che non ti aspetteresti per un titolo del genere. Insomma un miscuglio tra meccaniche “old e next” ben riuscito e funzionale, poi beh... Trucidare nazisti a chi non piace :Wrrom? In fondo è un gioco tamarro con protagonista stereotipato al massimo, ma mai antipatico anzi... William “B.J.” Blazkowich è un duro! :cool:
Però c'è da dire che 7GB di patch al D1 è tanto ed è pure una palla anche se ormai non è più così strano, ma ciò non vuol che vada bene. Ah, e non c'è il multy che è una gran cosa, ormai è stra-abusato ovunque e inserito forzatamente, giusto per far felice la ”massa urlante” e fare i “ big money”, troncando così la qualità della campagna in singolo. Quel mezzo voto in più, facendomi chiudere un occhio sulle lacune tecniche, è dovuto in verità a molti motivi ma diciamo che il resto mi è piaciuto talmente tanto...


TROFEI DIVERTENTI? NELLA NORMA

Ma si alla fine si dividono in 3 categorie:

1) Quelli relativi alla storia (che si sbloccano giocando).
2) Quelli sui talenti (si ottengono uccidendo i nemici in vari modi, anche se alcuni sono un po' una forzatura).
3) I collezzionabili (132 non sono esattamente pochi).

Ah! E finirlo a “ÜBER” non è così difficile come sembra, volendo esiste un glitch (che io non ho usato).


DIFFICOLTÀ PLATINO 6,5/10

I collezzionabili non sono mancabili, si potranno selezionare i capitoli e con dei video si trovano subito. Insomma il trofeo più difficile è quello della difficoltà massima, però potrebbe anche essere un non problema grazie ad un glitch che permette di ottenerlo giocando solo l'ultimo capitolo a “ÜBER”. Io non l'ho usato non perché mi piace bestemmiare anzi... (a chi non piace in fondo...) Ma perché il gioco mi è piaciuto molto e quella difficoltà non è così dura, di punti difficili ce ne sono ma di pezzi davvero ostici da rimanere inchiodato giorni non ce ne sono.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/13584670_10208537946878919_2098160425958387531_o.jpg

VirtualNight
13-09-2016, 23:44
:spoiler: Attenzione! la visione di questo platino è sconsigliata a un pubblico sensibile, potrebbe causare paralisi, arresto cardiaco, allucinazioni, voglia di smettere coi trofei, siete stati avvertiti:spoiler:


Mi sono seccato di fare tabelle, ormai le so usare quindi non c'è più bisogno di farle qui, nessuno mi ha mai fatto i complimenti per averle messe :lele



Thou art I...And I am Thou

http://mypst.com.br/media/game/NPWR02915_00/full-trophy_0.png

Platino numero 134 Persona 4 ARENA!

Voto gioco: 8/10 Difficoltà platino: :spoiler:10/10 ULTIMATE:spoiler: Platino divertente?: tutto sommato si

Propongo la leggendaria colonna sonora di Persona 3/4, hanno fatto molte versioni e questa è una delle mie preferite, godetevela sennò... :Wrrom

https://www.youtube.com/watch?v=E_BRvrs3fFQ


Sul gioco: questo spin-off ha una trama messa giusto per mettere la modalità storia, quindi per quanto sia magnifica, tale fatto non può essere trascurato quindi il voto ne risente.
La trama si svolge nell'arco di 24 ore, riprendendo gli eventi di persona 4 da dove erano finiti, ma i cui sviluppi saranno sicuramente non collegati all'atteso Persona 5.
Il ritorno del midnight channel, con una nuova persona finita dentro la tv.... chi non ha mai giocato o visto ineramente la trama di persona 4 penserà che sto scrivendo idiozie :lele.
Il gioco è un picchiaduro, permette una bella esperienza anche ai novellini e mi è piaciuto molto, lo porterò nel cuore per molto tempo.
Come personaggi abbiamo quelli di persona 4 e qualcuno di persona 3 (ormai adulti), mi spiace se ci speravate ma Makoto non c'è :(.
Abbiamo ancora una volta la prova della perversione sessuale dei giapponesi, non solo con il robot Aigis, ma pure un altro!
Il gioco è solo in giapponese o inglese, quindi se il vostro inglese è pessimo, scordatevi di godervi la trama, per compensare godetevi i combattimenti.


Sul platino: avvolte quando fai qualcosa di difficle dici subito la prima cazzata del post-platino: "non farò mai più nulla di simile", e che grande verità :lele.
La storia và giocata sotto tutti i punti di vista, ovvero usando tutti i personaggi, e fin qui ok, facilissimo.
Poi abbiamo l'online, un boost di 10 ore circa con un'altra persona, e ancora una volta ok, che facilità!
Poi abbiamo il arcade mode, ovvero la modalità storia senza i filmati e più combattimenti da fare con ogni personaggio, che banalità! state già pensando di platinarlo eh? perchè poi abbiamo un tutorial facile seguito da alcuni trofei relativi ad azioni da eseguire un paio di volte.... al confronto il platino di Hanna Montana è difficile.

Ma poi.... abbiamo la modalità Score attack da fare con ogni personaggio, 13 combattimenti senza checkpoint dove quasi sempre 4 colpi ed è game over mentre l'IA ha una sacco di vita, impostata a una difficoltà maggiore di quella massima possibile, e abilità passive da brividi a cui si aggiungono mosse non eseguibili dal player, poi abbiamo la challenge mode, prove combo da eseguire come quelle che si vedono in SF, KoF etc etc, ma sono più semplici rispetto a questi giochi, ma sempre un incubo (giusto per non paragonarle a quelle cos.. ehm sfide di Dead or alive 5).

Dato che le cose difficili da fare sono veramente troppe, reputo questo platino il più difficile nella mia bacheca.
Guai a voi se vi azzardate ad hackerare questo platino, considerando lo sbattimento che mi sono fatto vengo a casa vostra e vi do fuoco alla play :lele
E ora, per un po' tornerò a fare platini normalmente.



Ah, sottointeso, post numero 1000!

Scusate per l'allegato, ho un nuovo cellulare così volevo provare una cosa ma è andato tutto in misero fallimento... un like per consolarmi? :asd:

VirtualNight
14-09-2016, 15:16
Senza perdere tempo, via con un altro platino, volevo farlo subito dopo persona 4 arena e così è stato.


Thou Art I
http://mypst.com.br/media/game/NPWR06200_00/full-trophy_0.png

Platino numero 135 Persona 4 Arena Ultimax:

Voto gioco: 8/10 Difficoltà platino: 5/10 (per chi ha precedenti con le sfide combo, altrimenti 8.5-9/10) Platino divertente?: si

Sul gioco: sequel dello spin-off Persona 4 arena, solo che ora il midnight channel non c'è più, ma bensì ritorna la trama di persona 3 con la Dark Hour, gente nei sarcofagi, altare sacrificale etc.
Ci si rituffa nel capolavoro Persona 3, ma il succo della trama si svolge nell'arco di un'ora :lele, comunque ci sono vari filmati ambientati tempo indietro per capire di più sui personaggi e sul cosa abbiano fatto, la storia può essere giocata sia dalla prospettiva dei personaggi di persona 4 che di persona 3.... ehm no, Makoto non c'è di nuovo, mi dispiace :lele, dovete affidare le vostre speranze al futuro Persona 5.
Il gioco è un picchiaduro esattamente come persona 4 arena, ma con più personaggi, modalità e combo più "cool".

Sul platino: trofei quasi tutti banali, seguono gli stessi steps di persona 4 arena: modalità storia, tutorial, arcade e score attack (ma qui con la difficoltà selezionabile non si avranno problemi come nel predecessore).
Poi abbiamo una nuova modalità: golden arena, dove dopo ogni combattimento si guadagnano abilità e punti per potenziare il proprio personaggio potendo così affrontare avversari più potenti. Qui in effeti di problemi possono sorgere, visto che si deve giocare alla massima difficoltà, tuttavia non dovreste avere grosse disperazioni (c'è un checkpoint ogni 5 combattimenti).
Alla fine, come in persona 4 arena si incontrava Elizabeth nello score attack alla fine della modaltà, qui abbiamo la stessa cosa, ma anche più difficile, tuttavia con un po' di farm si può ottenere un abilità e far fuori Elizabeth in pochi colpi.
La parte online si boosta esattamente come in persona 4 arena, una decina di ore ed è fatta.
Unico vero scoglio è la challenge mode, ovvero le sfide combo. anche se più difficili di persona 4 arena, non è necessario farle tutte, ma circa metà, il problema è che bisogna farle tutte per un personaggio, quindi se non volete spendere soldi per un dlc che contenga un personaggio con sfide più facili del gioco base, preparatevi per un po' di sofferenza.

Dilust
14-09-2016, 17:05
...

I miei complimenti per questi due ultimi platini. Allora l'Ultimax è leggermente meno difficile dell'originale? Cosa consiglieresti di iniziare prima ad uno che li deve affrontare per la prima volta?

VirtualNight
14-09-2016, 17:38
I miei complimenti per questi due ultimi platini. Allora l'Ultimax è leggermente meno difficile dell'originale? Cosa consiglieresti di iniziare prima ad uno che li deve affrontare per la prima volta?

Ultimax è in teoria un sequel, anche se poi la trama è tutta un'altra cosa, ci sono però i personaggi di persona 4 arena.

Persona 4 arena ti permette di capire meglio di cosa parla la saga (anche se per una comprensione totale serve per forza tornare ai persona 3 e 4, può bastare anche guardarsi gli anime che ci hanno fatto).
Ultimax si può anche considerarla un'estensione del vanilla, con più personaggi, combo e altre cose, quindi in definitiva si dovrebbe partire da Persona 4 Arena.

Ma allo stesso tempo, dato che persona 4 arena è estremamente difficile, chi ci tiene a un profilo 100% sicuramente eviterà il vanilla, quindi prenderà invece Ultimax.

Persona 4 arena è x50 volte più difficile di Persona 4 arena Ultimax (ho sparato eh, ma questo platino non scherza, un paragone in termine di difficoltà non riesco a farlo, è un po' come confrontare Max Payne 3 con Ratchet e Clank), nel primo devi fare tutto in ogni modalità, nel secondo invece solo alcuni pezzi per ogni modalità con maggiore libertà di scelta nella difficoltà.

kikkisan
16-09-2016, 17:56
14° platino :nuno:up:

Gioco : Murdered: Soul Suspect
Voto gioco: 6/10
Voto platino: 3/10
Imprecazioni: nessuna… vi ho stupito eh!! :lol:

Il gioco mi è piaciuto e devo dire anche molto, soprattutto perché evoca storie paranormali, di fantasmi e spiriti, di vivi e morti, insomma storie che mi affascinano in una cittadina come quella di Salem, che ho visitato e della quale sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Ovviamente la Salem di ora non è la Salem della caccia alle streghe ma ancora mantiene quell’atmosfera misteriosa ed enigmatica.
In settembre la sera scende la nebbia ed a volte sembra di tornare indietro di 300 anni dove nascoste dietro a nubi di foschia si celano anime perdute in cerca di salvezza.
Da brividi….:paura

Tornando al gioco direi che vale la pena di giocarlo ad un prezzo ragionevole, vista la poca longevità (penso di averlo finito in una 10/15 ore più o meno) e quindi vi consiglio di prenderlo con qualche sconto; bisogna stare attenti ai QTE(lo sapete che io per queste cose sono un po’ pippa!! :asd:) ma è veramente piacevole ed un piacevole intermezzo tra giochi un po’ più complessi.

La storia è ben strutturata e anche se per qualche verso può sembrare ripetitiva non diviene pesante con l’andare avanti del gioco, inoltre il finale mi ha lasciata veramente a bocca aperta... e anche se molti diranno che era prevedibile io invece non l'avevo minimamente pensato... ;) Certo avrei voluto vedere una ricostruzione della città di Salem un po’ più veritiera (non esiste nessuna St. Benedict Church o almeno non vicina alla spiaggia) ma almeno vicino al museo c’è il gran parco del Salem Common dove si narra ci siano stati i primi processi.:wich

Il platino è di una facilità incredibile secondo solo a The Order, soprattutto dopo aver platinato gli Infamous è stata proprio una passeggiata di salute; dopo aver preso la mano con i pochi QTE che sono stata l’unica mia maledizione (vedi sopra :D), l’attenzione si pone come sempre sui miei amici collezionabili che per quanto se ne dica e si legge in giro (ma grazie alla guida di Black_Mamba e l’aiuto di Spide29 ho evitato una seconda run ), alla fine del gioco non puoi andare in giro per Salem per fare un cleanup di quello che manca.
Quindi attenzione :cool::cool:

Ringrazio come sempre i miei grandi sostenitori e mentori Spide29 e Onibur91 ed i prossimi obbiettivi sono : “La terra di mezzo : L’ombra di Mordor” e l’unico trofeo rimasto di AC Black Flag : le maledettissime navi leggendarie ( e li veramente ne stanno scendendo a catinelle!!! :cool::cool:)

Al prossimo platino ragazzi…

Stay tuned… :ciauz:

Spide29
16-09-2016, 20:37
14° platino :nuno:up:

Gioco : Murdered: Soul Suspect
Voto gioco: 6/10
Voto platino: 3/10
Imprecazioni: nessuna… vi ho stupito eh!! :lol:

Il gioco mi è piaciuto e devo dire anche molto, soprattutto perché evoca storie paranormali, di fantasmi e spiriti, di vivi e morti, insomma storie che mi affascinano in una cittadina come quella di Salem, che ho visitato e della quale sono rimasta piacevolmente sorpresa.
Ovviamente la Salem di ora non è la Salem della caccia alle streghe ma ancora mantiene quell’atmosfera misteriosa ed enigmatica.
In settembre la sera scende la nebbia ed a volte sembra di tornare indietro di 300 anni dove nascoste dietro a nubi di foschia si celano anime perdute in cerca di salvezza.
Da brividi….:paura

Tornando al gioco direi che vale la pena di giocarlo ad un prezzo ragionevole, vista la poca longevità (penso di averlo finito in una 10/15 ore più o meno) e quindi vi consiglio di prenderlo con qualche sconto; bisogna stare attenti ai QTE(lo sapete che io per queste cose sono un po’ pippa!! :asd:) ma è veramente piacevole ed un piacevole intermezzo tra giochi un po’ più complessi.

La storia è ben strutturata e anche se per qualche verso può sembrare ripetitiva non diviene pesante con l’andare avanti del gioco, inoltre il finale mi ha lasciata veramente a bocca aperta... e anche se molti diranno che era prevedibile io invece non l'avevo minimamente pensato... ;) Certo avrei voluto vedere una ricostruzione della città di Salem un po’ più veritiera (non esiste nessuna St. Benedict Church o almeno non vicina alla spiaggia) ma almeno vicino al museo c’è il gran parco del Salem Common dove si narra ci siano stati i primi processi.:wich

Il platino è di una facilità incredibile secondo solo a The Order, soprattutto dopo aver platinato gli Infamous è stata proprio una passeggiata di salute; dopo aver preso la mano con i pochi QTE che sono stata l’unica mia maledizione (vedi sopra :D), l’attenzione si pone come sempre sui miei amici collezionabili che per quanto se ne dica e si legge in giro (ma grazie alla guida di Black_Mamba e l’aiuto di Spide29 ho evitato una seconda run ), alla fine del gioco non puoi andare in giro per Salem per fare un cleanup di quello che manca.
Quindi attenzione :cool::cool:

Ringrazio come sempre i miei grandi sostenitori e mentori Spide29 e Onibur91 ed i prossimi obbiettivi sono : “La terra di mezzo : L’ombra di Mordor” e l’unico trofeo rimasto di AC Black Flag : le maledettissime navi leggendarie ( e li veramente ne stanno scendendo a catinelle!!! :cool::cool:)

Al prossimo platino ragazzi…

Stay tuned… :ciauz:

Complimenti -))
In bocca al lupo per la prossima avventura

VirtualNight
19-09-2016, 02:38
Dovrei commentare i platini in ordine di conseguimento, ma quando mi è possibile umiliare la Ubisoft, nessuna regola è più valida.


:spoiler::spoiler: ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT!:spoiler::spoiler:
(credo sia ovvio che l'immagine sia contro la Ubisoft e non contro di voi, no? ;))http://thevideogamebacklog.com/wp-content/uploads/2014/02/ubisoft-actual-size-logo.jpg

Ecco le FAQ più frequenti in merito al gioco che sto per commentare.

1)potreste mettere più checkpoint?
Risposta: "gentile utente, purtroppo non siamo in grado di risponderle in merito, non comprendendo il significato della parola "checkpoint", se si tratta di una nuova marca di caramelle la informiamo che è al di fuori del nostro campo"

2)perchè non posso eseguire un attacco corpo a corpo??
Risposta: "gentile utente, non ci occupiamo di prodotti hi-tech"

3)i duelli western sono fatti male, a ogni difficoltà servono riflessi molto veloci e io ne sono geneticamente privo, potreste fare qualcosa per ridurne la difficoltà?
Risposta: "gentile utente, le consigliamo di comprare una seconda copia del gioco, in quanto la sua potrebbe essere difettosa"

4)l'IA ha una precisione eccessiva, se metto fuori un capello muoio, potete abbassare la precisione?
Rsposta: "gentile utente, le consigliamo di radersi i capelli, in cambio di una cospicua donazione le possiamo indicare i centri specializzati più affidabili"


Asso di picche
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00510_00/full-trophy_0.png
Platino numero 137 Call of Juarez: Bound in Blood:

Voto gioco: 7.5/10 (se lo avesse fatto qualcun'altro....) Difficoltà platino: 7/10 Platino divertente?: è della Ubisoft, quindi....

Ringraziamenti: ringrazio per il magnifico boost, efficiente e fatto con gente nella TOP dei boosters, verorip, gabricric94x e majin vejita, nonostante non potessi comunicare come loro, mi hanno accolto nel gruppo e hanno sopportato il peso che gli causavo, quindi grazie, il Dio dei trofei buggati si assicurerà che non riscontriate bug nei trofei per diversi giochi di seguito (l'incantesimo non è applicabile per sempre :()


Sul gioco: a mio parere CoJ è il disperato tentativo della Ubisoft di avere lo stesso successo di Call of Duty, ma ovviamente questo non è possibile a prescindere, giusto? dopotutto è la Ubi...
Call of Juarez Bound in Blood (CoJ BiB), è il mio secondo coj, ma ancora non ho idea dell'ordine cronologico della serie, comunque... in questo gioco (incredibilmente dato dal ps+, ringrazio ufficialmente vino (mi è partita la menzione a un certo utente vino :lele, scusami caro utente, a meno che tu non sia il fornitore di alcool del psn :lele, è strano però, mettendo solo la chiocciola la menzione non doveva partire) per aver stordito quelli che si occupano del ps+ permettendoci così di avere un titolo ben diverso dalla roba che ci veniva data recentemente) siamo in ambito western, tra il 1850 e 1900, e vestendo i panni di uno dei due protagonisti si và a caccia di un tesoro nel mezzo di imprevisti, banditi e soldati. Come sempre, per i giochi Ubisoft non voglio sponsorizzare il prodotto a fini positivi, non si meriterebbero manco un euro :lele, quindi mi fermo qui.
Di caz.... ehm cose un po' strane non mancano, inizio col dire, per farvi capire la frase successiva, che il gioco è quasi sempre una cooperativa con l'IA dove i due personaggi sono fratelli, tutto sommato l'IA è ottima.
Spesso mi spuntava il messaggio che il mio fratello POTREBBE morire, quando chi stava per morire ero proprio io!!... sto avviso, che nervi, se non aiuto questo fratello ad allacciarsi le scarpe POTREBBE morire, se non lo aiuto a lavare i piatti POTREBBE morire, questo messaggio è stato molto irritante verso le ultime missioni :lele:lele, non potevo mettermi in un riparo lontano (quindi perfetto) perchè dovevo dare supporto morale al mio fratello :svengo:.
Poi la precisione con le armi dell'IA, ma veramente?? siamo sul 90-100%! a ogni difficoltà!! è assurdo, mai vista una roba del genere, poi guardando attentamente, il proiettile parte e mi colpisce quando il nemico nemmeno mi ha mirato...
Basta con la Ubisoft, BASTA!!

Sul platino: meglio togliersi subito la parte online, dato che tra poco i server chiuderanno, sarò infatti uno degli ultimi 100-200 platinatori.
Il boost è stato magnifico, non ho tenuto conto di quanto sia durato ma in qualche giorno ognuno dei 4 boosters ha completato i trofei online.
Per la parte offline abbiamo la storia da fare 2 volte, con entrambi i protagonisti.
La prima run credo possa essere fatta a qualunque difficoltà, ma per evitare rischi sono partito da Difficile, e cavolo, è stato un po' impegnativo ma più che altro è perchè è solo la Ubisoft.
Completata questa run ho sbloccato la difficoltà più ardua, Molto difficile, ma non è così diversa da quella della run precedente, ho avuto l'ottima idea di non spendere soldi nella prima run così nella seconda mi sono comprato il miglior equipaggiamento possibile.
Per il resto, abbiamo trofei relativi ad azioni, uccisioni con alcune armi e collezionabili, noiosi come sempre, 89 pagine da trovare nel corso del gioco.



Platinum
http://mypst.com.br/media/game/NPWR04227_00/full-trophy_0.png
Platino numero 136 Painkiller: Hell & Damnation:

Voto gioco: 7/10 Difficoltà platino: 3/10 Platino divertente?: no, piuttosto monotono

Sul gioco: credo che questo sia una versione più ampia di un gioco noto solo come Painkiller (forse è per ps2), ho visto commenti molto positivi al riguardo.
Painkiller H&D è uno di quei giochi dove ciò che conta è il massacro, infatti la modalità storia consiste solo nell'andare in diversi luoghi per uccidere dei mostri e guadagnare le loro anime, in modo da averne 7000 da barattare con la Morte per rivedere l'amata del protagonista.
Il gioco dovrebbe avere un database incorporato perchè si possono avere molti dubbi su alcune meccaniche, a me non sono mancati tra guide ai trofei errate e video confusionali (almeno su psnprofile ho chiarito i dubbi più frequenti, forse così nessun altro si imbatterà nelle mie problematiche).
Oltre a questo abbiamo la modalità Multiplayer per massacrarsi a vicenda, ma l'online è sempre rimasto deserto quindi questa modalità è come se non esistesse.
E questo è tutto, se il gioco viene affrontato in cooperativa online è sicuramente più divertente, ma considerando le varie cose da fare per il platino purtroppo per un cacciatore di trofei questa soluzione è da evitare.

Sul platino: trofei molto semplici, vanno fatte due run alle difficoltà più difficili, ma grazie alla possibilità di utilizzare delle abilità speciali, queste run sono quasi una passeggiata nel parco.
I trofei richiedono delle azioni in specifiche missioni, poi per il resto ci sono vari trofei e delle uccisioni da fare in modi specifici, tra cui la bellezza di 6666 con un'arma non proprio magnifica, tuttavia dopo il platino avevo quasi 14.000 uccisioni, quindi non è qualcosa di estremamente lungo.
La parte online è una bazzecola, ma c'è una cosa degna solo della Ubisoft: per ragioni assolutamente ignote, un trofeo non viene sbloccato se boostato in 2, bisogna farlo in 3, sebbene una partita pubblica può iniziare benissimo in due, male sviluppatori male! non prendete sputno dalla Ubisoft!
Comunque, dopo 5-10 minuti per fare questo trofeo, il resto si può fare da soli nella modalità multiplayer.

majin vejita
19-09-2016, 10:07
cut cut
Grande :D
Io l'ho platinato circa 3 settimane fa e credo di aver avuto i tuoi stessi problemi: nella massima difficoltà ci ho messo 2 ore solo a superare il 1° capitolo, a causa dei "tiratori" che ti seccano in un colpo da millemila chilometri di distanza, mentre in tutti gli altri possiamo dire che me la sono cavata egregiamente con poche morti, grazie all'esperienza accumulata nella 1° run :sisi:
Però i duelli sono qualcosa di osceno... Bellissimi ma di una difficoltà INCREDIBILE, anche al livello normale eh...
Ad ogni modo è un bel platino, sicuramente non facile da ottenere :)

gabricric94x
19-09-2016, 10:38
Ringraziamenti: ringrazio per il magnifico boost, efficiente e fatto con gente nella TOP dei boosters, verorip, gabricric94x e majin vejita, nonostante non potessi comunicare come loro, mi hanno accolto nel gruppo e hanno sopportato il peso che gli causavo, quindi grazie, il Dio dei trofei buggati si assicurerà che non riscontriate bug nei trofei per diversi giochi di seguito (l'incantesimo non è applicabile per sempre :()

Hahah, ti ringrazio per la qualifica di TOP Booster e contraccambio, nonostante non potessi comunicare come noi il peso non si è fatto assolutamente sentire e tutto è filato liscio ;)

Che il Dio dei trofei buggati ci guidi :bowdown

splakkavella
21-09-2016, 00:38
Imprecazioni: nessuna… vi ho stupito eh!! :lol:

NOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!! :argh

Bisogna sempre imprecare :angry.

:troll:troll:troll:troll:troll:troll:troll

kikkisan
21-09-2016, 08:09
NOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!! :argh

Bisogna sempre imprecare :angry.

:troll:troll:troll:troll:troll:troll:troll

:lol::lol: aspetta che arrivo a prendere (forse!!!) il platino di AC Black Flag e poi contiamo i calendari (anche quelli antichi!!!) :cool::cool:

gabricric94x
21-09-2016, 09:18
:lol::lol: aspetta che arrivo a prendere (forse!!!) il platino di AC Black Flag e poi contiamo i calendari (anche quelli antichi!!!) :cool::cool:

Ah Black Flag e quel maledettissimo trofeo degli eventi social, quanti santi che ho tirato giù... Che ricordi :(

kikkisan
21-09-2016, 10:53
Ah Black Flag e quel maledettissimo trofeo degli eventi social, quanti santi che ho tirato giù... Che ricordi :(

Per gli eventi social ho utilizzato un lunghissimo calendario in aramaico antico :lol::lol: ... ora per le maledette navi leggendarie ne sto coniando uno tutto mio con nuovi santi :cool::cool::cool:

Serginho68
21-09-2016, 11:20
Per gli eventi social ho utilizzato un lunghissimo calendario in aramaico antico [emoji38][emoji38] ... ora per le maledette navi leggendarie ne sto coniando uno tutto mio con nuovi santi :cool::cool::cool:
Potenzia al massimo la nave e vedrai che con un po di esperienza (e pazienza) troverai la strategia giusta per affondarle .... nulla è impossibile!

Inviato dal mio SM-G850F utilizzando Tapatalk

kikkisan
21-09-2016, 13:21
Potenzia al massimo la nave e vedrai che con un po di esperienza (e pazienza) troverai la strategia giusta per affondarle .... nulla è impossibile!

Inviato dal mio SM-G850F utilizzando Tapatalk

La nave è potenziata al massimo. Ora come dici giustamente tu devo avere pazienza e trovare la mia strategia...;) che per ora non ho ancora trovato visto i santi incollati sul pavimento :angel: :angel: e la pila di joypad tirati fuori dalla finestra :lol::lol::lol::lol: ma ce la farò !!!! :asd:

Serginho68
21-09-2016, 13:33
La nave è potenziata al massimo. Ora come dici giustamente tu devo avere pazienza e trovare la mia strategia...;) che per ora non ho ancora trovato visto i santi incollati sul pavimento :angel: :angel: e la pila di joypad tirati fuori dalla finestra [emoji38][emoji38][emoji38][emoji38] ma ce la farò !!!! :asd:
Devi farcela ... parli con uno che ha platinato tutti gli ac ... compreso l'online di brothwrhood !

Se mi ricordo bene devi girare intorno e usare tanto i mortai ... evita scontri frontali. ... poi ci sono anche quelle in coppia :asd:

Inviato dal mio SM-G850F utilizzando Tapatalk

splakkavella
22-09-2016, 00:23
108) ALIEN: ISOLATION



PREMESSA:


Ottimo gioco survival horror tratto dall'omonimo film del 1979 “Alien”, partorito dalla geniale mente di “Ridley Scott”. Il videogioco, sviluppato dallo studio britannico “The Creative assembly” e pubblicato da “SEGA” nel 2014, ha permesso finalmente ai fan dei mostri di “Hans Ruedi Giger“ di avere quello che volevano: un horror claustrofobico stealth con piccole fasi di shooting.
Sono stati creati molti giochi su questa saga di Xenomorfi, perlopiù sono “sparatutto” e “picchiaduro a scorrimento”, sicuramente per un videogioco è più pratico sparare a orde di Xenomorfi bavosi ed affamati. Non sto a spiegare tutti quelli usciti altrimenti non finirei mai, saranno una ventina o poco più, però voglio soffermarmi un attimo sul capitolo più osceno di tutti a mio avviso: fu il primo capitolo del 1982 sviluppato e pubblicato da Fox Video Game per Atari 2600. Un mero clone di “Pac-Man” quindi è tutt'altro che un gioco terrorizzante anzi solo qualitativamente lo è, diventando una delusione ed uno schifo (il personaggio ha un 3 al posto della testa O_O).
Insomma un'idea davvero originalissima e molto figa, infatti si narra che lo sciacallo dell'egregio signor “Tohru Iwatani” sarebbe tornato appositamente indietro nel tempo fino al 1980 per clonarla col suo “Pac-Man” :sese.



TECNICA:


E' stato fatto un buon lavoro, gira a 30 fps ma durante i combattimenti contro gli androidi si verificano dei cali notevoli. Buone texture rese morbide da un efficacie sistema di anti-aliasing rendendo piacevole l'esplorazione Cyberpunk. Tuttavia delle volte si verificano dei bug visivi come armi incastrate a mezz'aria. Il doppiaggio va abbastanza bene ma non è sorprendente. I modelli poligonali dei personaggi non li ho trovati fatti bene, non sono molto curati. Altra storia invece per l'alieno, riprodotto in modo impeccabile a parte l'intelligenza artificiale, che in alcuni casi gli provoca qualche giro di troppo su se stesso :confused:scopic. Infine ottima grafica con la possibilità di intensificare la grana della pellicola, così sembra più un film anni '80 :cool:.


GAMEPLAY:

Un gameplay valido e claustrofobico, dove vi muoverete accovacciati senza far rumore e sperando che nessuno vi veda per la maggior parte del gioco, al minimo suono emesso arriverà lo Xenomorfo a castigarvi brutalmente :inchiap. Inutile usare armi da fuoco tanto attirerete solo l'alieno e usarle contro di lui è un idea malsana dato che non può morire, al limite gli farete un po' di solletico. Unica eccezione il lanciafiamme che lo spaventa e lo fa scappare ma dopo poco torna alla carica perciò non fate gli eroi :sayan1:sayan2:ahihai:clistere. Se esplorate troverete oggetti per craftare molotov, med-kit, bombe fumogene e altro :blahblah: .
Come ho già detto l'ambientazione Cyberpunk è magnifica :rolleyes:, ma è tutto ambientato dentro la stazione spaziale di “Sevastopol”(con rari pezzi nello spazio). Non vi preoccupate comunque l'ambiente sarà ben diversificato all'interno con i vari reparti anche se alla lunga ha l'aria del già visto, “grazie” al forte utilizzo di “backtracking”. Invece l'atmosfera è fantastica con la musica che sparisce, effetti sonori che rimbombano dell'alieno, che corre nei condotti sopra e sotto di voi senza essere visto, avrete la sensazione di essere sempre braccati e per il più delle volte sarà così :c*_*, preparate già i pannoloni :tap:bullo.
Fondamentale sarà il rilevatore che capterà ogni singolo movimento nei paraggi, così si potranno anticipare i nemici. Esso sarà estremamente necessario perché la sua funzione ti mostra la strada da percorrere verso l'obbiettivo, visto che vi perderete di continuo e girerete a vuoto nel claustrofobico “level design” e ovviamente sarete braccati. Inoltre dovrete fare svariati minigiochi per hackerare porte e terminali.
Anche se sembra “una manna dal cielo” in confronto ad “Aliens: Colonials Marines”, ha comunque i suoi difetti: il maggiore è l'estrema ripetitività del gioco dovuta in parte al “backtracking” :sbadiglio. Dovrete svolgere sempre le stesse azioni come: hackerare, trovare tessere magnetiche, forzare porte tramite particolari strumenti e attivare luci. Per la maggior parte del gioco non capirete cosa state facendo ritrovandovi a girare avanti e indietro tra: accendere generatori, nuclei, compressori, reattori e chi ne ha più ne metta :bah:.
Menzione per il sistema di salvataggio in postazioni fisse, è molto “old”infatti molti se ne lamentano abituati dai giochi odierni dove c'è un checkpoint ogni 30 secondi. Io preferisco così dato che rende il gioco più complesso e lo trovo più appropriato al genere in quanto sopravvivere è più importante e morire causa più danno, anche al giocatore. C'è da dire che di “savepoint” ne trovi anche troppo spesso...


TRAMA:

La trama non è certo il punto forte di “Alien Isolation”, in poche parole dovrete cercare vostra madre (Ellen Ripley) andata dispersa al bordo del nostromo.
E' tutto qui, non aspettatevi grossi colpi di scena e personaggi secondari di spessore anzi, saranno il contrario, poco interessanti e dimenticabili dopo poco e con dialoghi a volte scontati. Ambientato nel 2137 cronologicamente 15 anni dopo gli eventi del primo film “Alien” (1979) e 42 prima del secondo “Aliens - Scontro finale” (1986).



LONGEVITA':

La campagna dura circa 18-20 ore esplorando per bene, sono tante ma il problema è che per i non amanti del genere sarà noioso e monotono, secondo me avrebbe dovuto durare qualche ora in meno ed essere più concentrato. La rigiocabilità, escludendo i trofei, non brilla vista la ripetitività e sinceramente visto il gameplay lento boccio l'idea di qualche partitella. Non mi pronuncio sui contenuti sbloccabili, in quanto ho preso la Nostromo Edition e quindi aveva tre DLC inclusi a parte, non so se nel gioco base si sblocchi qualcosa o no perciò non mi esprimo. Preciso i DLC li odio in quanto li considero una delle tante piaghe del mondo videoludico e non li calcolo e valuto.


TECNICA: 8,5/10
GAMEPLAY: 9/10
TRAMA: 7,5
LONGEVITA': 8/10


VOTO FINALE: 8,5


Infine è ottimo ma ha qualche piccola imperfezione tecnica e riguardo L'IA, le espressioni facciali degli NPC sono brutte e inappropriate al contesto. Suvvia sono tutti sopravvissuti per il momento alla creatura che fa a pezzi qualunque cosa si muova e nessuno ha espressioni angoscianti e comportamenti in preda al panico e al caos. La trama non è da oscar con personaggi secondari obsoleti e dimenticabili. La struttura è ripetitiva ma alla fine rimane a mio avviso un titolo consigliato a chi piace il genere o a chi è fan della pellicola cinematografica, da evitare invece per chi vuole qualcosa di frenetico.
Io l'ho giocato con le cuffie e chiudendo le finestre e devo dire che è inquietante, atmosfera eccelsa, sonoro e illuminazione perfetti.


TROFEI DIVERTENTI? UHMMMMM

Domanda difficile, potrebbero anche esserli, il problema è che un trofeo è mezzo buggato. Ovvero quello in cui non si deve morire mai, gli altri vanno bene.


DIFFICOLTA' PLATINO: 7.5/10

I trofei non sono così duri, si suddividono in:


Collezzionabili che a loro volta si dividono in: 50 id badge e 10 nostromo log che non sono mancabili e 100 messaggi d'archivio per i quali, volendo, non è necessario usare i video, dato che quest'ultimi sono più di 150.

Quelli legati alla storia che sono a “occhio e croce” 1/3 della lista.

Quelli in cui devi compiere certe azioni e finire dei capitoli in un modo specifico.



Il trofeo in cui non si deve morire mai, come ho già detto è mezzo buggato. Quindi anche se ricarichi il save prima che il gioco salvi la tua morte, magari interrompendo forzatamente l'apposita “Cut-scenes”, a volte non funziona lo stesso sopratutto con gli infimi “Facehugger”. Infatti consiglio backup su usb, oppure di ricaricare appena si sente l'urlo dell'alieno che tanto vi ucciderà. Io l'ho preso alla quarta run :badluck, potete tranquillamente immaginare cosa non ho detto quando non appariva il trofeo a fine gioco...
Fattibilissimo finirlo a livello difficile sin da subito, certo lo Xenomorfo è imprevedibile ma alla fine si viaggia in stealth e si evitano gli scontri, anche non uccidere gli umani è semplice.
Vi consiglio di tenere le bestemmie riservate in fondo casomai abbiate l'amara sorpresa di non prendere il trofeo, così da poter dare sfogo alla vostra ira blasfema più remota :sapiens:.

Ringrazio anche Headhunterz :amico: per i consigli, il supporto ed avere subito i miei scleri...


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/14380043_10209112331358172_7272675931911665827_o.jpg

Xz_FireFox_zX
22-09-2016, 11:34
Platino 136

Far Cry 3 - voto 4.5

Ripartiamo dove il 2 ci aveva lasciati, rimodernizziamo tutte le cose negative che esistevano e fuoriesce Far Cry 3. Il gioco è un capolavoro con un ambientazione molto curata e vasta nella quale si può fare praticamente tutto, una trama che nonostante sia abbastanza scontata con il pizzico di pazzia e stranezza che sono riusciti a inserirci rendono questo titolo apprezzabile sotto ogni punto di vista.
Il gioco non ha trofei difficili e si riescono ad ottenere giocando normalmente, l'unica cosa che richiede tempo è trovare i collezionabili, liberare gli avamposti e sbloccare tutti i tatuaggi ma per il resto si fa tutto senza il minimo sforzo.
Avrei gradito dei DLC per la storia (strano ma vero) penso che il gioco aveva un enorme potenziale anche a storia conclusa e stranamente non ce li hanno infilati questa volta :asd:
In attesa di iniziare il 4 su PS4 intanto questo per me si becca un bel 9/10 come bellezza. :clap:

3dg4rLVL
24-09-2016, 16:32
PLATINO •13•
Canis Canem Edit PS4 (Bully)

Graficamente non è il massimo, essendo un gioco di 10 anni fa, ma è stato e resterà epico, rigiocarlo dopo tutto questo tempo mi ha fatto fare un salto indietro a quando avevo 10 anni, un gioco bellissimo, ma non descriverò il gioco in se ma più che altro il suo platino.
Platino semplicissimo, ho impiegato 25 ore senza fretta, godendomelo come si deve. Iniziate con il fare i 5 capitoli della trama, vi porteranno via non molto tempo, la quantità di missionicine banali è tanta e forse anche un po infantili, ma tutto sommato molto carine. Non ci sono trofei riguardo ai collezionabili (non su PS4)
C'è solo un trofeo il quale consiste nel sbloccare tutti i trofei/poster/oggetti nella propria stanza, uno di questi oggetti si sblocca rompendo 25 nani in giro per il mondo di gioco sparsi nei giardini. Trofei come.. Lanciare 20 uova qua, fare 50 smutandate la, 200 impennate qua, percorrere 100.000 metri a piedi, in bici, con lo Skate.. Si sblocca tutto in automatico. Trofei come l'acquisto di 250 abiti.. Basta accumulare i soldi dalle missioni e dalle commissioni ed è uno scherzetto. Trofei veramente imbarazzanti, comprato più che altro per il gioco in se, platinato per non lasciarlo incompleto.
Voto difficoltà: 2/10
Dico 2 e non 1, perché stabilire i record nei 3 giochi, vi costringeranno a fare 3-4-5 tentativi, per abituarsi ai comandi.


PLATINO •14•
The Division

Ecco.. Qui potrei fare un discorso molto lungo sul gioco e su come è stato fatto male. Inizio col dire che i nemici.. Sono (quasi) immortali, giocare le missioni principali per la prima volta risulta molto più difficile che giocarle a difficoltà eroica dopo averle completate tutte, ed il matchmaking della zona nera... Mi ha costretto a perdere tempo, vi spiegherò il perché alla fine.
I trofei in se sono semplici, se ci sono riuscito io che sono nabbo, Ci possono riuscire tutti :) i collezionabili sono tanti, sono tantissimi, sono troppi.. Dovrete completare TUTTE le missioni secondarie, TUTTI gli incontri.. Per rendere visibili tutti i collezionabili a meno che non vogliate armarvi di computer, penna, e carta. I trofei che rendono questo gioco MALEDETTO.. Sono nella zona nera. Ringrazio J_LoZeppeli per il trofeo delle 20 uccisioni degli agenti traditori.
Tempo impiegato.. 111ore, ho giocato per settimane per sbloccare un solo trofeo, avete idea di quanto sia complesso e HARD estrarre un oggetto dalla zona nera 6 con un livello equipaggiamento basso?? Ho fatto di tutto, ho perso tempo per salire di livello, perché ovviamente.. Il matchmaking mi trovava solo giocatori dal rango alto.. Zona nera non compatibile.. Arrivando al livello 225 (stranamente sono riuscito a giocare con i player 231+) è stato incredibilmente ed ugualmente difficile. Gente che va dove vuole.. Gente che lascia il gruppo e ti uccide.. Per platinarlo ho dovuto rubare gli oggetti di un mio compagno ed appenderli sulla corda, per mia fortuna dopo 4 ore ho trovato la zona deserta da nemici, quel poveretto gli aveva uccisi tutti da solo ed è morto prima di riuscire ad estrarre gli oggetti :(

Spide29
25-09-2016, 00:55
Platino 117 Payday2 Crimewave edition ps4
Difficoltà: per me molto vicino al 10/10 mentre invece per un mio compagno d'avventura molto vicino ad un 9/10
Bellezza: 9/10 circa per me e per il compagno di cui sopra 10/10
Ringraziamenti: con immenso piacere posso citare una "persona meravigliosa" come sadako; che ci ha preso per mano nel momento più difficile del gioco e nonostante la nostra grande esperienza maturata in altri titoli ci ha fatto capire che dovevamo azzerare tutto e ripartire dal principio con molta umiltà e dedizione altrimenti avremo fatto poca strada.
In rigoroso ordine alfabetico i miei mitici compagni di squadra...unici...insostituibili...eroici... Edwardkeep; un'attaccante nato di primissimo ordine negli assalti e praticamente un fantasma nelle fasi stealth :) mystico75; un vero e proprio rambo incosciente che ho dovuto salvare mille volte ma indispensabile nella squadra perchè a fine partita aveva sempre il numero più alto di nemici eliminati :) ilggotto; la mia ombra, un fratello, sempre al mio fianco...la classica persona che infonde sicurezza e tranquillità a tutta la squadra :)

Premessa:
non amo particolarmente scrivere nei forum ma non perchè non abbia padronanza della lingua o per chissà quali futili motivi;
piuttosto spesso e sovente dovrei rispondere ad un interlocutore che non vedo in faccia e di cui non distinguo lo sguardo; quest'aspetto non mi garba perchè nella vita, per carattere, preferisco affrontare le discussioni a viso aperto, sempre nel rispetto della persona e restando con i piedini ben saldi nei limiti dell'educazione e della tolleranza reciproca. Direte "che centra tutto ciò con un commento al platino?"
Centra perchè il commento al platino, per quanto mi riguarda, non ha valori oggettivi e partendo dall'esperienza personale potrei essere in disaccordo con chissà quanti utenti e quante persone che la pensano in maniera diversa e potrei dare voti e giudizi completamente diversi riguardo a chi legge...
quindi ancora una volta sottolineo che questo commento è del tutto personale ed ha valori puramente soggettivi.

Difficoltà::
un pò perchè studio i titoli e le guide prima d'iniziare ed un pò per fortuna, fino ad oggi ho sempre avuto il piacere di giocare saghe che mi hanno coinvolto totalmente. Non mi piace parlare dei difetti del gioco forse perchè vedo sempre il bicchiere mezzo pieno ma questa volta farò un'eccezione:
1-in payday2 crimewave si potrebbe avere la sfortuna di perdere in un attimo tutti i dati di gioco: l'applicazione si chiude; ti ritrovi al livello 0; i dati salvati sul plus inutilizzabili; unica ancora di salvataggio, il classico dispositivo esterno(chiavetta usb) dove scaricare i dati di gioco ogni qual volta si smette di giocare o subito dopo che si superano la rapine più complicate. Non sto scherzando perchè ho vissuto in diretta per 4 volte questo triste evento verificatisi sulla pelle di 2 amici.
2-fortunatamente con la pacth 1.02 hanno risolto, ma ci siamo sorbiti in pieno per diverso tempo la scritta "error" in crime.net senza che la overkill muovesse un dito nonostante le proteste di tanti giocatori appassionati del titolo: in pratica nella sezione dove si acquistavano le rapine gratuitamente o con i dollari del conto estero avevi le mani legate a causa di questo problema ed allora dovevi uscire dal gioco e rientrare per ovviare al problema.
3-l'unica via per progredire nel gioco è avere una squadra unita e ben affiatata; giocare con i random il più delle volte è tempo perso a prescindere dal loro livello di exp. perchè se non sei l'host ti può capitare di essere espulso dalla partita dopo 1 ora di gioco anche se ti sei particolarmente distinto o perchè se vengono arrestati lasciano la partita nel bel mezzo della battaglia o per tutti quei classici motivi legati ai compagni occasionali che tutti noi conosciamo.
4-per 1 mese, forse con l'avvento della pacth 1.02 le cose sono cambiate, hanno obbligato i giocatori all'acquisto dei DLC che comprendevano 4 rapine per avere la possibilità di sbloccare i 4 trofei relativi alle difficoltà difficile, molto difficile, overkill ed apocalisse.
5-in payday2 crimevave ci sono alcune rapine(da superare in tutte le difficoltà)chiamate pro-job nelle quali se fallisci non puoi riavviare e devi ricomprare il colpo, perdendo un botto di dollari dal tuo conto estero. Questo può avvenire anche ad 1 metro dalla fuga del terzo giorno come è successo a noi svariate volte.
6-fino alla modalità overkill puoi distruggere le telecamere ma verranno sempre le guardie a verificare cosa è successo e se la guardia nota la telecamera distrutta da l'allarme all'istante e devi essere veloce nell'eliminarlo. Purtroppo in modalità apocalisse ci si trova di fronte alle telecamere titan che non puoi assolutamente distruggere. Alcune volte, però, in una stanzetta nascosta, potresti trovare l'omino che le controlla e quindi se ti sbarazzi di lui, le telecamere non saranno più un problema.
7-puoi eliminare un massimo di 4 guardie, però hai solo 2 sacchi cadaveri. Potresti comprare le sacche cadaveri ma il gioco con molta simpatia in maniera random, ti posiziona i sacchi in luoghi piuttosto ardui da raggiungere. Inoltre, in alcune mappe, dopo che viene eliminata la 4 guardia, ti ritrovi una superguardia che ti cerca all'infinito, e che ha il compito di stanarti.
8-ogni cosa, dalla posizione dei nemici, delle telecamere, delle casseforti è posizionato in maniera random.
9-per potenziare il personaggio hai la possibilità di costruirti delle build, e qui devi essere molto riflessivo in maniera tale che possa crearti delle build ad oc che si adattano al tuo stile di gioco e che siano d'aiuto alla tua squadra. Infatti se ragioni in maniera egoistica potresti anche essere un bravissimo giocatore ma non andresti da nessuna parte. E' fondamentale la cooperazione sia a livello mentale e sia a livello pratico con la scelta delle buil e dell'armamento.
Bellezza:
il gioco è oggettivamente molto bello...ad alcuni piace di più ad alcuni piace di meno....moooolllltttooo complicato da platinare o anche e solo conseguire alcuni trofei o superare certe rapine.
E' avvincente e coinvolgente e ti tiene letteralmente incollato al gioco perché devi essere o diventare bravissimo in assalto e così pure nelle fasi stealth. Devi essere un tutt'uno con la squadra ed avere la massima intesa con tutti i tuoi compagni. In questo gioco è veramente "uno per tutti e tutti per uno".
Le rapine sono una più bella dell'altra. In alcuni casi non hai il minimo margine d'errore e cioè devi essere il malvivente perfetto...anzi dobbiamo essere i rapinatori perfetti. In caso contrario la rapina fallisce.
Ringraziamenti:
se non avessi avuto colui che all'inizio ci ha consigliato; se non avessi avuto 3 fantastici compagni e 3/4 rapinatori che ho conosciuto strada facendo; se non avessi messo in campo le uniche 2 mie doti di grande difensore e grande stratega;
non avrei mai e poi mai conseguito questo platino.
Per l'intensità e per la difficoltà resterà sempre nei miei ricordi come uno dei giochi più belli e più difficili che abbia mai giocato.
Infinite grazie alla mia squadra :clap::clap::clap:

VirtualNight
25-09-2016, 02:31
cut cut
Difficoltà: per me molto vicino al 10/10 mentre invece per un mio compagno d'avventura molto vicino ad un 9/10
Bellezza: per 9/10 circa per me e per il compagno di cui sopra 10/10
cut cut

Uh? :asd::asd:, ti giuro che non capisco cosa intendi, e non solo perchè faccio schifo con la matematica :X3.

Beh i commenti sono ovviamente soggettivi, ma in effetti è meglio scriverlo se si fanno trofei difficili, sennò arriva il rompipalle della situazione come mi successe quando postai il platino di ninja gaiden sigma 2 :padella:.

C'è tanta differenza tra Payday 2 e Payday 2 crimewave edition?? payday 2 mi è sembrato abbastanza semplice (però è vero che lo feci prima che mettessero l'aggiornamento con i maledetti Cloaker!!) e il crimewave non è solo la versione base più tutti i dlc del 2?
Ma se io ho platinato payday 2, avviando payday 2 crimewave edition mi sblocca in automatico tutti i trofei (non sono ancora pratico nella questione degli auto platini)?

Tra Payday 1 e Crimewave mi sai fare un paragone di difficoltà?

Spide29
25-09-2016, 10:21
Uh? :asd::asd:, ti giuro che non capisco cosa intendi, e non solo perchè faccio schifo con la matematica :X3.

Beh i commenti sono ovviamente soggettivi, ma in effetti è meglio scriverlo se si fanno trofei difficili, sennò arriva il rompipalle della situazione come mi successe quando postai il platino di ninja gaiden sigma 2 :padella:.

C'è tanta differenza tra Payday 2 e Payday 2 crimewave edition?? payday 2 mi è sembrato abbastanza semplice (però è vero che lo feci prima che mettessero l'aggiornamento con i maledetti Cloaker!!) e il crimewave non è solo la versione base più tutti i dlc del 2?
Ma se io ho platinato payday 2, avviando payday 2 crimewave edition mi sblocca in automatico tutti i trofei (non sono ancora pratico nella questione degli auto platini)?

Tra Payday 1 e Crimewave mi sai fare un paragone di difficoltà?

allora prima ti rispondo e poi continuo il commento:
proprio come ho scritto sottolineandolo in grassetto ci siamo consultati ed io ho dato "quasi"10/10 come difficoltà mentre invece un mio compagno 9/10, un altro 9,5/10 ed il quarto 9,8/10 perché dice che 10/10 sarebbe impossibile oppure(ed anch'io la penso così)i più difficili sono i picchiaduro classici.
Idem come sopra per la bellezza del gioco: tutti e 4 siamo d'accordo che è molto bello(e rispecchia anche l'idea di altri amici con cui giochiamo)ma anche in questo caso avevamo 4 pareri diversi.
Pay day2 crimewave ps4 ha una lista trofei completamente diversa da quella della ps3...solo qualche trofeo è simile.
Hai avuto lo stesso pensiero che avevo io prima d'iniziarlo e subito dopo mi sono cadute le braccia perché mi sono reso conto che mi trovavo di fronte all'inferno -))
(ludicamente parlando naturalmente).
Attualmente payday2 crimewave lo trovi sia in formato retail e sia in digitale e proprio da pochi giorni è uscito il famoso dlc con 4 nuove mappe che fino all'aggiornamento 1.02 eri obbligato ad acquistare per poter sbloccare i 4 trofei relativi alle difficoltà e cioè 51 rapine su 51 per 4 volte. Ora solo 47/51 :)
In payday2 crimewave troverai tutte le mappe classiche che trovavi nella versione ps3 ed inoltre tutte quelle che sono uscite per PC nel 2015 e da pochi giorni altre 4 nuove mappe o nuove rapine qualsivoglia

gabricric94x
25-09-2016, 10:55
Platino 117 Payday2 Crimewave edition ps4

Ancora tanti complimenti!! Ricordo quando me ne hai parlato in chat durante Call of Juarez e di come eri quasi rassegnato, per cui questo platino deve essere una vera goduria! :clap::clap:

VirtualNight
25-09-2016, 20:37
Spide29
Ah, non capivo il termine "bellezza" :asd:.

Beh, mi sembra nettamente più difficile di payday 1, quindi se non è un auto platino a causa di payday 2 (a cui non mi hai risposto ancora :)) lo farò, forse è ora di tornare a rubare stile juve!

Ovviamente, complimenti per il platino :up:

Spide29
25-09-2016, 22:01
Spide29
Ah, non capivo il termine "bellezza" :asd:.

Beh, mi sembra nettamente più difficile di payday 1, quindi se non è un auto platino a causa di payday 2 (a cui non mi hai risposto ancora :)) lo farò, forse è ora di tornare a rubare stile juve!

Ovviamente, complimenti per il platino :up:

Grazie per i complimenti.
A mio parere è molto più difficile di payday 1.
Per il resto ti ho risposto...credo...
payday2 crimewave non è un autoplatino di payday2 ps3. Ha una lista trofei diversa. Solo qualche trofeo è identico
Se poi desideri che entri di piú nello specifico andiamo nella sezione di crimewave oppure ti rispondo in privato. Come preferisci

Xz_FireFox_zX
27-09-2016, 12:08
Platino 137

Infamous: Second Son - difficoltà: 3/10

Il gioco ha una buona trama e un ottima grafica che ci fa apprezzare tutto quello che c'è di bello in questo gioco, il gameplay è buono e sopratutto fluido anche se avrei cambiato la modalità del come il nostro protagonista ottiene i poteri avrei piu che altro diversificato piuttosto che raggiungere luogo X, distruggere il trasformatore e ottenere i poteri ma comunque sia rimane un ottimo titolo da giocare.

I trofei sono tutti abbastanza regalati, la modalità esperto non è niente di che sopratutto se completata in modalità infame che si hanno poteri più devastanti a disposizione.

Inutile dire che mi è piaciuta di più la storia da eroe, da infame non fa per me anche se i poteri sono nettamente più belli :asd:

Voto gioco: 8.5/10

gabricric94x
27-09-2016, 16:53
Visto che non platino un gioco da quattro mesi, celebro l'avvenimento cambiando il format dei commenti, rubandolo palesemente al buon VirtualNight perché sì. :lol:

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#3333FF"><td colspan="2">
Platino numero 50: Star Wars Battlefront</td></tr><tr bgcolor="#000066"><td>
http://psnprofiles.com/lib/img/games/fec708/trophies/1Lde238c.png</td><td>
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 7/10

Platino divertente?: Ni</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr><td>Ringrazio il solito verorip, compagno di mille platini (mille non ancora ma ci arriveremo), per aver condiviso con me tutta la parte multiplayer del gioco (ed essendo un gioco al 90% multiplayer vuol dire qualcosa). Da solo sarebbe stata una rottura di palle galattica! :powwa</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Sul gioco</td></tr><tr><td>Dopo aver giocato i vecchi Battlefront su ps2 le aspettative erano ben diverse dal gioco che ci ha raggiunti quasi un anno fa; a dirla tutta mi aspettavo qualcosa come quel famoso Battlefront III che è morto durante lo sviluppo ormai anni fa anche lui, ma pazienza.
Come detto sopra, il gioco è basato al 90% sul comparto multiplayer, abbastanza vario tra le modalità proposte, le mappe e le possibilità di personalizzazione del proprio soldato (sia a livello estetico sia a livello di equipaggiamento) con diverse aggiunte tramite i dlc che escono all'incirca ogni tre mesi.
È presente anche la parte cooperativa online, rappresentata dalla possibilità di giocare le missioni Sopravvivenza insieme ad un amico oppure di sfidarlo nella modalità Battaglia.
I contenuti singleplayer sono invece scarsini, in quanto sono disponibili solo alcune missioni di Addestramento per imparare le meccaniche base del gioco e le missioni Battaglia da affrontare in singolo contro la IA.

A livello di gameplay il gioco ricorda davvero tanto Battlefield 4, sia come dettagli grafici, sia come movenze dei personaggi (grazie alla condivisione dello stesso motore grafico e la stessa casa di sviluppo credo :asd:)</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#6699FF"><td>
Sul platino</td></tr><tr><td>La varietà di contenuti del comparto multiplayer si riflette sui trofei, facendoci quindi trovare nella lista almeno un obiettivo relativo ad ogni modalità proposta nel gioco base. A questi si aggiungono i trofei relativi alle missioni in giocatore singolo e alle missioni cooperative, queste ultime da terminare alla massima difficoltà possibile (fattibile in cooperativa e con qualche accorgimento di natura tattica).

Stando a quanto detto finora il platino potrebbe sembrare relativamente semplice (ed infatti non è difficile), l'unico "ostacolo" è rappresentato dal trofeo "Quando 500 anni di età tu avrai..." che richiede di raggiungere il livello 50 in multiplayer, processo a mio parere lungo e tedioso (ovviamente se non ci si diverte a giocare ore e ore senza stufarsi).</tr></td></tbody></table>

VirtualNight
27-09-2016, 19:17
cut cut

Complimenti, e bravo, in questo forum ciò che conta è rubare, prendi tutta la mia fatica nel mettere le tabelle facendo un copia-incolla cancellando ciò che ho scritto, è così che si fa, staff d'esempio! :lele

Però come ti sei ridotto, sai usare tutti i codici delle tabelle ma devi copiare da me, che brutta fine che hai fatto :asd:.

gabricric94x
28-09-2016, 09:44
Complimenti, e bravo, in questo forum ciò che conta è rubare, prendi tutta la mia fatica nel mettere le tabelle facendo un copia-incolla cancellando ciò che ho scritto, è così che si fa, staff d'esempio! :lele

Però come ti sei ridotto, sai usare tutti i codici delle tabelle ma devi copiare da me, che brutta fine che hai fatto :asd:.

Mancava solo più un "Come la juve! Sei proprio come la juve! Come la juuuveeee!! Sei proprio come la juveeee!" (con amore e rispetto verso i tifosi di quella squadra, ovviamente) :asd:

kikkisan
28-09-2016, 16:25
15° platino :nuno:up:

Gioco : La terra di mezzo : l’ombra di Mordor
Voto gioco: 6/10
Voto platino: 6/10
Imprecazioni: per la gioia di gabricric94x vendo calendari nuovi di zecca …. fate voi!! :cool:


Il primo che mi dice che è un gioco dal platino da 2/10 lo picchio.
Sappiatelo.:cool:
Il gioco NON è affatto facile soprattutto nella prima parte, o perlomeno non facile quanto si legge in giro; almeno finché non acquisisci dei poteri/vita che ti aiutano ad uccidere orde e orde di Uruk, che quando pensi di averli uccisi tutti (tipo un centinaio) eccola la che ti giri e te ne ritrovi circa 3000 che stanno per attaccarti e tu hai mezzo sputo di vita e un quarto freccia … e quindi muori:die:, e muori :die: e MUORIIIII!!! :die: :lol::lol:
Per acquisire XP, e quindi poteri/vita/concentrazione, significa andarsene in giro a fare second quest (e non tutte facili) e sterminare Uruk, insomma per me ha significato ore e ore di gioco. :rosen:
Ho visto video di giocatori (sicuramente più bravi di me) in estrema difficoltà all’inizio del gioco quando sei solo una cannuccia da infilare nel grog (bevanda amata dagli Uruk :lol::lol:).
Sembrerà strano ma sono stati più difficili alcuni comandanti che i vari boss di livello; quindi il primo che vedo che mette a questo gioco : Platino : 2/10 lo prendo a scopettate!!:wich:wich:wich ;)

Ma tutto sommato il gioco mi è piaciuto, soprattutto perché la tecnica e le dinamiche di combattimento sono molto simili a quelle di Assassin’s Creed, che ovviamente mi sono molto confacenti.
Una volta potenziati a dovere, le missioni sono molto simili e quindi tutto rientra nella norma di un normale gioco ma purtroppo, ripeto, il gap iniziale (almeno per me) è stato veramente faticoso. :indiff:

La storia non è male, anche se il protagonista non eccelle per carisma, ma adorando l’universo fantasy di Tolkien alla fine è un gioco che va da solo.
Ma il bello de L’ombra di Mordor è tutto nel sistema gerarchico che gira intorno alla storia; tu alla fine, mentre ti fai il mazzo per cercare di andare avanti arrancando nella storia, diventi un piatto più che appetibile per chi vuole salire di grado, e ti cercano e ti trovano e poi muori!!! :die: :lol::lol:

Ovviamente visto la difficoltà iniziale anche il platino non è stato proprio una passeggiata di salute.
Alcuni trofei sono stati veramente complicati da prendere e mi è servito spesso ricaricare il salvataggio per non rifare tutto il precedimento da capo, soprattutto per il trofeo della runa di livello 25.
Consiglio spassionato : fate tutto quello che indica la guida e una volta che dovete procedere per prendere il trofeo fate un backup. Vi salverà la vita o la vostra vita sociale fate voi!!! ;);)
Avrei altri consigli da darvi ma non voglio spoilerare, sappiate che ho il platino in mano, accumulato ore e ore di gioco e inventato le strategie più fantasiose per rendermi facile la vita, quindi se vi servono suggerimenti contattatemi ;) (ammazza so diventata troppo brava).:asd::asd:

Ringrazio come sempre i miei amici e mentori Spide29 e Onibur91 per il sostegno.

Al prossimo platino ragazzi…

Stay tuned… :ciauz:

Onibur91
28-09-2016, 18:12
15° platino :nuno:up:

Gioco : La terra di mezzo : l’ombra di Mordor
Voto gioco: 6/10
Voto platino: 6/10
Imprecazioni: per la gioia di gabricric94x vendo calendari nuovi di zecca …. fate voi!! :cool:


Il primo che mi dice che è un gioco dal platino da 2/10 lo picchio.
Sappiatelo.:cool:

Complimenti per il nuovo platino! Da come ho capito quando prenderò il gioco e lo platinerò devo stare attento a che voto gli do.... Coff* Coff* 2 Coff* :lol:

kikkisan
28-09-2016, 18:28
Complimenti per il nuovo platino! Da come ho capito quando prenderò il gioco e lo platinerò devo stare attento a che voto gli do.... Coff* Coff* 2 Coff* :lol:
ah ah....:wich:wich:wich

:lol::lol:

gabricric94x
28-09-2016, 19:45
Imprecazioni: per la gioia di gabricric94x vendo calendari nuovi di zecca …. fate voi!! :cool:

Qualcuno ha detto calendari nuovi? Di quelli con i santi e cose del genere? Perché sto cercando di finire le uccisioni online su Uncharted 2 (ancora 874) e ho finito il calendario Maya.. :rolleyes:

Spide29
28-09-2016, 20:26
ah ah....:wich:wich:wich

[emoji38][emoji38]
Complimentoni, bravissima. Quando lo inizio ti chiederó lumi :-)

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

kikkisan
28-09-2016, 21:10
Qualcuno ha detto calendari nuovi? Di quelli con i santi e cose del genere? Perché sto cercando di finire le uccisioni online su Uncharted 2 (ancora 874) e ho finito il calendario Maya.. :rolleyes:

:lol::lol:
Esattamente... calendari nuovi, con santi tutti nuovi ed a richiesta anche in nuove lingue .... tu pensi ... e io l'ho già inventato!!! :asd::asd::asd:

gabricric94x
29-09-2016, 09:23
:lol::lol:
Esattamente... calendari nuovi, con santi tutti nuovi ed a richiesta anche in nuove lingue .... tu pensi ... e io l'ho già inventato!!! :asd::asd::asd:

Prenotato! :asd:

3dg4rLVL
29-09-2016, 18:38
Platino •15•
MXGP The official motocross videogame (PsVita)

Non c'è molto da dire, questo gioco non si merita un poema. All'inizio lo trovato molto carino, le gare sono semplici, anche nelle ultime gare del campionato se si regola bene l'assetto della moto. Nelle prime 6 ore di gioco ho sbloccato 36 trofei, ed ero estremamente deluso, non ho la minima voglia di platinare giochi dalla difficoltà 0,01/10
...MA... La mia fatica è stata ricompensata e la soddisfazione è tanta! Perché?

•Trofei online. nessuno.. Dico NESSUNO.. ci gioca :D ho dovuto cercare per giorni persone su PSNProfiles visualizzando giocatori con i trofei ancora mancanti, rompendo le balle a tutti :D alla fine ci sono riuscito.

•Il trofeo di.. 1 MILIONE DI FAN in modalità carriera. Per chi non lo sapesse dovevano essere 100.000 i fan, gli sviluppatori aggiunsero uno zero in più.. Solo su PS4 hanno risolto. Dunque.. Cosa vuol dire raggiungere 1 milione di fan? Vincendo un gran premio, di due gare, si ottengono 4000-4500 fan, vincendo un campionato, fatto da 14 gran premi, si ottengono 19000 fan. Ora.. Fate il conto di quanto ci ho messo, il contatore del tempo di gioco è andato in tilt :) sogno le moto di notte.

Spide29
30-09-2016, 18:29
E dopo il platino
100% RAGE
Confermo e ribadisco quanto scritto a suo tempo nel commento al platino:
il gioco mi è piaciuto e non poco, ha una bella grafica anche se sta invecchiando ed una buona giocabilità :)
Contrariamente ai moniti che mi avevano "lanciato" prima d'iniziarlo ho fatto conoscenza di un solo bug nel comparto cooperativo proprio nel luogo ben descritto da un noto sito internazionale; non ho fatto altro che mettere in pratica i suggerimenti dell'autore della guida per risolverlo...da solo... :)
come i due amici Cava; & PRED47OR_PL4Y85; me le vado a cercare :)
Però, come si suol dire, se non c'è pericolo, non c'è adrenalina :)
aggiungo:
mi mancava, per quanto riguarda il trofeo più ostico(appartenente ai dlc), di completare la storia alla difficoltà "ultra incubo", una via di mezzo tra il distruttivo ed il brutal, ma conoscendo già la storia e tutto ciò che mi poteva agevolare, devo dire che è stato piacevole rigiocarci.
Inoltre, ho evitato tutte le secondarie(fondamentali per acquistare munizioni e potenziamenti) perchè ho scoperto che giocando a carte con una signorina carina e corteggiandola vincevo sempre un bel gruzzoletto -))...quindi ho perso un pò di tempo nel gioco ma ne è valsa la pena...
ed ora via verso le nuove avventureeeeeeeeeeeeeeee

VirtualNight
03-10-2016, 22:54
In questi giorni non ho avuto il pc, ma ho usato il mio mattone (cell, ormai per 50 euro ti ritrovi comunque un mattone) per le guide e video e ho conseguito ben 3 platini, tutti facili.
Come sempre, il platino della Ubi ha la precedenza.


SPONSOR TIME: signori! dovete boostare? VirtualNight is here for you!!! per un boost efficiente, brilliant! magnificent!! rivolgersi al sottoscritto, per un'organizzazione stupenda, invidiabile, disponibile in lingue Italiano e Inglese, in futuro anche Spagnolo e Francese!! C'EST MAGNIFIQUE! :lele:lele

Scusate, ma il mio boost di Driver è stato magnifico, qualcosa di superbo :D, lasciatemene vantare :asd:.


:spoiler::spoiler:ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT! QUESTA NON È UN'ESERCITAZIONE! TUTTI GLI UTENTI ALLE LORO POSTAZIONI DIFENSIVE!:spoiler::spoiler:

https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSRvBifSNcF3akFWlbK8Kpz8Jy2JtBdV0y42qDqIuzuC5-RfyCkmA


Adesso se TU l'autista
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00331_00/full-trophy_0.png
Platino numero 139 Driver San Francisco:

Voto gioco: 7/10 Difficoltà platino: 4/10 Platino divertente?: lo sarebbe, ma i server sono vuoti quindi no

Ubisoft Style: ok, ormai a ogni gioco Ubisoft devo fare una sessione speciale dedicata alle assurdità dei giochi Ubisoft.
Cosa abbiamo? beh, la trama è buona ma piuttosto breve, non si può scendere dal veicolo come mi ricordavo nei precedenti driver (specie il 3, che capolavoro, ma quella era la vecchia Ubisoft, quella buona), chissà perchè, forse non avevano voglia di soffisfare noi utenti, tanto ciò che conta sono i soldi, perchè sprecare risorse per una funzionalità dove invece dovresti solo guidare?

I server fanno schifo, quando la Ubisoft e il psn si uniscono, esce fuori l'inferno! che schifezza, non potei boostare con un gruppo per incompatibilità, così creai un mio gruppo nel quale, anche se fummo tutti compatibili, ottenemmo decine di disconnessioni, espulsioni misteriose, bug impossibili da interpretare, mai più! è quello che si dice dopo un gioco Ubisoft, poi purtroppo scopri che li troverai (la Ubi) sempre e comunque :(.

Sul gioco: in questa trama abbiamo il ritorno di Tanner, ma dato che ci sono diversi sviluppi, non posso proseguire oltre, dico piuttosto che esiste una funzione che ci permette di cambiare veicolo, in pratica l'anima di Tanner entra dentro il corpo di un civile guidando così il suo veicolo, in pratica il giocatore può trattare i civili così come la Ubisoft fa con i suoi utenti.
Oltre alle missioni primarie, ci sono attività anch'esse da fare legate all'aiutare alcuni civili.
La parte online sarebbe stata magnifica se gli sviluppatori fossero stati chiunque tranne la Ubisoft.

Sui trofei: trofei facilissimi, basta finire tutte le missioni e attività secondarie nella storia, prendendo i collezionabili e completando le attività e sfide secondarie (120 in tutto, ma molte si completano in 10-15 secondi), quest'ultime non sono proprio uno scherzo, qualcuna richiede un consulto su youtube per essere passata, soprattutto perchè la Ubisoft non solo non ha nessuno in grado di tradurre in Italiano, ma nemmeno in Inglese!! descrizioni fatte male, che sembrano intendere tutta un'altra cosa, ma vabbè, ne sono uscito con soltanto un buco nel muro :lele.
Il boost è stato superbo, sono un maestro! gloria a me, Oh Dio dei trofei buggati!! armandomi di penna e carta, ho dovuto creare delle tabelle per gestire i turni di ben 8 persone, guidando passo per passo ogni membro del gruppo per assicurarmi che nessuno facesse idiozie o facesse più turni degli altri, inoltre la cooperazione anti-randoms è stata perfetta, i radoms sono stati distrutti dal nostro spirito di gruppo, il quale è stato uno dei migliori in assoluto che io abbia mai visto, ognuno è stato serio, puntuale e ha aiutato gli altri dopo aver finito, il tutto scherzando nella chat creando così una bella atmosfera, onore a voi, meritano alcune visite del profilo +1 no?:
G_VOX_187 (http://psnprofiles.com/G_VOX_187) Devil_Max (http://psnprofiles.com/Devil_Max) SNAKE2511989 (http://psnprofiles.com/SNAKE2511989) LukeNCR (http://psnprofiles.com/LukeNCR) BenitoCam (http://psnprofiles.com/BenitoCam) magothiago2 (http://psnprofiles.com/magothiago2) nicolas256 (http://psnprofiles.com/nicolas256)






TROFEO DI PLATINO
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00352_00/full-trophy_0.png

Platino numero 138 Bioshock:

Voto gioco: 9/10 Difficoltà platino: 6.5/10 Platino divertente?: si


Pensate che vostra moglie pargli troppo? forse non avete mai giocato a Bioshock...

Sul gioco: non è possibile non conoscere la saga di Bioshock, è cultura generale come il sapere cosa sia un pad.
Questo è uno di quei giochi che per la prima ora di gioco può non prenderti, poi però te ne innamori e devi giocarci tutto il tempo.
Avendo platinato sia Bioshock 2 che Infinte, non poteva mancare il 1, così eccomi a giocare a un gioco che ha fatto molto successo ed è stato apprezzatissimo.
Bioshock ha un' ottima trama, semplice ma interessante, un difetto è che i personaggi ti parlano veramente troppo, ti ritrovi per minuti interi con questi che ti parlano mentre devi uccidere miriadi di nemici, facendoti distrarre soprattutto se hai bisogno di riflettere sulla prossima mossa.
Una volta mi è partito un Stai zitta!, non posso rivolgermi così a una donna non è da me, e infatti io mi sono rivolto solo a dei pixels :lele:lele.
Il gioco può coinvolgere il giocatore, nel mio caso durante il boss del chirurgo estetico, appena mi ha visto mi ha chiaramente detto: "brutto... brutto, BRUTTO, BRUTTO!" iniziando a mitragliarmi a raffica, nessuno mi ha mai detestato così tanto per il mio aspetto... specie perchè questi non avevano un mitra :lele

A qualunque difficoltà ci sono delle quantità sufficienti di munizioni, ma è possibile trovare in giro anche soldi da spendere presso dei distributori per rifornirsi di queste o di kit medici o Eve.
L'eve è una specie di magia, un plasmide, una specialità della saga, sono dei poteri come l'elettricità, il fuoco etc. che permettono di uccidere con una strategia superiore a quella del mira e spara tipica dei rambo.
Un approccio tattico è comunque necessario, sennò sarete sempre a secco di munizioni, bisogna sempre esplorare le varie aree di gioco per trovare risorse utili.

Come in bioshock 2, i Big Daddy non mancano, questi gorilla corazzati possono spazzarti via in un colpo alla difficoltà massima, ma esiste un plasmide che ci permette di affrontarli senza fatica, eliminando così l'unico elemento che poteva veramente rendere questo gioco molto estremo.
Una volta uccisi, possiamo usare le bambine che proteggevano per potenziare il personaggio, diventando dei colossi da temere.
Anche i potenziatori delle armi, nascosti nel gioco, ci permettono di potenziare tutte le armi diventando ANCORA più temibili... insomma, ci sono molte cose da fare per essere più forti.

Sul platino: non avendo la versione americana del gioco, non ho potuto usare il gltch per sbloccare i trofei più difficili senza ostacoli, così ho iniziato una prima run a facile, prendendo tutti i collezionabili, plasmidi e tonici (abilità passive), facendo anche i vari trofei tra cui usare tutte le bambine protette dai big daddy e altre cose incoprensibili a chi non ha il gioco.
La seconda run, alla difficoltà massima, va fatta senza...chiamiamogli checkpoints, quindi è necessario salvare costantemente in caso di morte.
In questa run, giusto i primi due livelli sono qualcosa di tosto, poi diventa tutto nettamente più semplice quando si ottengono i primi potenziamenti, parola di VirtualNight!





La Tenebra conquistata
http://mypst.com.br/media/game/NPWR01817_00/full-trophy_0.png

Platino numero 140 The Darkness 2:

Voto gioco: 8/10 Difficoltà platino: 4/10 Platino divertente?: si

Sul gioco: mi manca chiaramente la trama del primo Darkness, tuttavia ho potuto comunque godermi il gioco.
Il protagonista è a capo di una banda mafiosa (italiana credo, noi siamo bravi solo in questo :lele, la 2k ha anche messo una battuta pesante nei nostri confronti, non la riporto solo perchè qualcuno di voi patriottico potrebbe fare qualcosa di avventato), dispone di un potere riguardo a un demone, la Tenebra, un mostro che divora i suoi nemici aiutando il protagonista nella sua lotta per sconfiggere un'organizzazione che ha come intento di rubare questo demone, ma i colpi di scena e i vari eventi causati dall'amore del protagonista verso la sua defunta fidanzata rendono il tutto più bello e imprevedibile.
Oltre alla storia, possiamo giocare delle missioni speciali più difficili della storia stessa (offline o online), sono delle sotto-trame giocabili con 4 personaggi anch'essi dotati del potere della tenebra ma con una versione differente.

Sui trofei: un platino toccata e fuga, una prima run alla difficoltà minima ci permette di divertirci con i poveri nemici, uccidendoli in vari modi per ottenere alcuni trofei, poi abbiamo dei collezionabili da prendere, nulla di pesante.
Ci si potrà potenziare, rendendo così l'obbligatoria Nuova partita+ una passeggiata alla massima difficoltà, grazie anche ai vari modi per recuperare salute e munizioni.
Una run và fatta per le missioni speciali, che fortunatamente possono essere completate alla difficoltà minima evitandosi dolori... un platino aperto a tutti, ma occhio che il gioco è piuttosto brutale a causa degli squartamenti della tenebra.

Xz_FireFox_zX
05-10-2016, 09:47
VirtualNight; ti piacciono proprio i giochi della UBI se continui a farli malgrado i bug e i server che cadono a pezzi :p

gabricric94x
05-10-2016, 09:58
VirtualNight; ti piacciono proprio i giochi della UBI se continui a farli malgrado i bug e i server che cadono a pezzi :p

È masochismo conclamato, non riesce a farne a meno :asd:

VirtualNight
05-10-2016, 14:29
VirtualNight; ti piacciono proprio i giochi della UBI se continui a farli malgrado i bug e i server che cadono a pezzi :p


È masochismo conclamato, non riesce a farne a meno :asd:

Forse non capite che la Ubi è ovunque, hanno tutto loro, è inevitabile comprare i loro giochi :(:(:(, certe volte mi viene voglia di fondare una nuova sede sviluppatrice e stracciarli :lele.

VirtualNight
05-10-2016, 23:38
:spoiler:ALLARME UBISOFT! ALLARME UBISOFT!:spoiler:

http://img.memecdn.com/metamorphose-into-ea-73-completed_o_4166239.jpg


Quando ti dicono...
... che hai comprato un gioco della Ubisoft


https://www.youtube.com/watch?v=umDr0mPuyQc


Agente Decorato
http://mypst.com.br/media/game/NPWR03907_00/full-trophy_0.png

Platino numero 141 Splinter Cell Blacklist:

Voto gioco: 7.5/10 Difficoltà platino: 5/10 Platino divertente?: ni

Ubisoft style: per quanto possa essere realistico mettere nemici che mentre camminano si guardano spesso dietro le spalle, in un videogioco non va bene!! come diavolo faccio a prevedere che un nemico si girerà?? come faccio dunque a eliminarlo furtivamente? boh... se ci fossero stati trofei come quelli della trilogia sarebbero stati guai.
I server fanno... si sa, ma non eccessivamente, questa volta ci sono solo problemi nell'entrare in alcune partite, per il resto dai, risparmiamo questa Ubisoft, per una volta devo dire che non hanno toccato il fondo (del sacchetto)...:coca:

Sul gioco: Sam Fisher continua a essere protagonista della saga, a ben 123 anni vestiamo di nuovo i suoi panni per l'ennesima missione: fermare un gruppo terroristico, il tutto agendo nell'ombra e con equipaggiamenti all'avanguardia.
Oltre a 10 missioni principali, sono presenti missioni secondarie per testare diverse abilità nel gioco, il tutto con la possibilità di potenziarsi e rnederle più semplici.
Ci sono sistemi per calcolare le prestazioni del giocatore fornendo dei soldi per i potenziamenti, dal classico rambo al fantasma invisibile (come direbbe la Ubisoft. Secondo voi io farei una gaffe del genere??), quindi spetta al giocatore scegliere come giocare.

Sul platino: la modalità storia è meglio giocarla due volte, la prima a facile per prenderci la mano e potenziarsi per bene, dedicandosi anche alle missioni secondarie e a tutti i collezionabili, fatto questo si può passare nuovamente alle missioni primarie giocandole alla difficoltà massima e senza uccidere nessuno... grazie ai vari gadget, a differenza della trilogia non è più un problema rimanere a corto di munizioni per usare gadget non letali, inoltre nessun trofeo, se non uno ma limitato a una sola missione, richiede di non far scattare allarmi o essere individuati, inoltre se non si occulta un corpo e si passa all'area successiva ottenendo i punti, il corpo stesso non verrà più trovato, quindi basta paranoie come nella trilogia, questa volta si può agire tranquillamente.
La parte online può essere fatta tutta in partite private, un boost di un'ora e mezzo per aiutare tutti con un trofeo, poi due cosette veloci in due e il resto si può fare da soli in privata, 1vs0, dalla Ubisoft non me lo sarei mai aspettato.

Dilust
06-10-2016, 14:56
Platino numero 141 Splinter Cell Blacklist:



Bhe, non per sminuire l'Augusto titolo di Re dei trofei buggati, ma ti è andata di culo che non hai trovato il periodo in cui la sfida settimanale non si aggiornava per mesi.

Cosa che ad altri è capitata, a conferma che i server Ubisoft fanno schifo... sempre e comunque...

VirtualNight
06-10-2016, 16:29
Bhe, non per sminuire l'Augusto titolo di Re dei trofei buggati, ma ti è andata di culo che non hai trovato il periodo in cui la sfida settimanale non si aggiornava per mesi.

Cosa che ad altri è capitata, a conferma che i server Ubisoft fanno schifo... sempre e comunque...

Ecco la Ubi che conosco! beh però se rimaneva la stessa che problema c'era, si boostava e anzi, si aveva più tempo no?

Sai, considerando che ho beccato bug un po' troppo spesso (Ghost recon future soldier, AC4, crisys 2, fifa16, moh warfighter, sleeping dogs, warhawk, dead or alive 5, il signore degli anelli la guerra del nord, su un vecchio account lost planet 2, la trilogia di splinter cell e qualsiasi altra cosa mi sia dimenticato), una volta tanto essere risparmiato non fa male :lele, se penso a chi ha 200 platini senza mai aver beccato un bug... :uhm:

Dilust
06-10-2016, 16:59
Ecco la Ubi che conosco! beh però se rimaneva la stessa che problema c'era, si boostava e anzi, si aveva più tempo no?

Sai, considerando che ho beccato bug un po' troppo spesso (Ghost recon future soldier, AC4, crisys 2, fifa16, moh warfighter, sleeping dogs, warhawk, dead or alive 5, il signore degli anelli la guerra del nord, su un vecchio account lost planet 2, la trilogia di splinter cell e qualsiasi altra cosa mi sia dimenticato), una volta tanto essere risparmiato non fa male :lele, se penso a chi ha 200 platini senza mai aver beccato un bug... :uhm:

Una volta finita la settimana finiva il tempo concesso per fare la sfida. Nella settimana successiva semplicemente non veniva segnata nessuna sfida settimanale disponibile e quindi non si poteva ottenere il trofeo, non essendoci una sfida in corso.
Questa cosa l'ha fatta due o tre volte ed è durata anche per un mese o più. Temo quindi che sia un problema ciclico di mala gestione dei server, che se non si è fortunati di trovarsi nel momento di grazia dei server può causare anche delle belle rotture di scatole.

VirtualNight
08-10-2016, 18:00
Ottieni tutti i trofei (che immaginazione!)
http://mypst.com.br/media/game/NPWR00851_00/full-trophy_0.png

Platino numero 142 Bayonetta:

Voto gioco: 6/10 Difficoltà platino: 6/10 Platino divertente?: ni

Sul gioco: Bayonetta è un videogioco porn... ehm di azione sviluppato dalla PlatinumGames e distribuito dalla SEGA (e ci sta :lele:lele); con una trama assolutamente incomprensibile ho capito fin da subito di dovermi concentrare solo sul gameplay, il quale è abbastanza interessante, ma un gioco senza trama (o con una brutta) ne risente nel suo voto.
I combattimenti non sono uno scherzo, bisogna spesso schivare per sopravvivere, specie quando si affrontano 3 mini-boss alla volta O_O; al termine di ogni fase viene dato un punteggio e di conseguenza una medaglia, che va dalla pietra al platino puro per la perfezione.
Le combo sono varie, ma a causa dei continui assalti nemici è difficile dar sfogo all'immaginazione, dovendosi così limitare a colpi brevi.
Almeno sono disponibili dei potenziamenti da comprare tramite la valuta del gioco e oggetti che salvano la vita, così ci si semplifica il tutto.

Sui trofei: qui si poteva creare il platino più difficile in assoluto, ma... l'occasione è stata sprecata.
Una prima run fatta a Normale è la più ostica, alcune parti sono veramente complicate e gia pensavo che alle difficoltà maggiori per me era finita.... e invece, dopo questa run è possibile fare un po' di farm della valuta e comprarsi tramite dei trucchi (legit eh, si possono tranquillamente attivare senza che blocchino i trofei) delle armi e accessori potentissimi che rendono molto semplici le 2 successive run alle difficoltà maggiori, il tutto tenendosi sempre riforniti di oggetti curativi.
Poi ci sono delle sfide da fare, ma grazie ai trucchi diventano quasi uno scherzo.
Per il resto ci sono trofei vari relativi ad azioni da compiere un TOT di volte, nulla di impegnativo.

Xz_FireFox_zX
09-10-2016, 10:28
Platino 138

Time And Eternity - Difficoltà: 4/10

Il gioco è un jrpg in stile anime di cui a parer mio è stata gettata troppa critica su di esso. Il gameplay sicuramente è troppo semplice e alla lunga ripetitivo avendo anche un combat system molto banale che aiuta troppo il giocatore e la trama non ha particolari colpi di scena.
I trofei sono tutti banali basta leggere con attenzione cosa c'è da fare nel corso della storia perchè ci sono molti mancabili e una marea di secondarie anche se abbastanza corte. La seconda run oltre ad essere molto più facile perchè si conservano le magie apprese nella prima run si può affrontare comodamente a livello facile e senza tutte le secondarie e si riesce a fare in meno tempo, l'unica cosa è che bisogna far si di finire il gioco con il livello affetto esattamente a metà tra le due ragazze.

Voto gioco: 6.5/10

Platino 139

Under Night In-Birth: Exe Late - Difficoltà: 4/10

Iniziato giusto per svago e senza voglia di fare altro ma solo di cazzeggiare un pochino.
Le combo challenge non sono niente di che basta capire bene i tasti e si fanno quasi tutte senza problemi, non ho ancora capito perchè i danni delle combo di alcuni personaggi variavano nonostante erano le stesse identiche mosse con gli stessi colpi. Finite le combo si ha tutto in discesa, la sopravvivenza diventa rognosa solo dal 25 in poi e il trofeo richiede di arrivare almeno a 30 quindi grossi problemi non ce ne sono in realà. Gli arcade sono abbastanza facili solo con 1 o 2 personaggi che mi stavano un pò sulle palle ho avuto qualche difficoltà ma solamente a livello di mosse che erano legnosi da far cacare :indiff: tutto il resto poi vien da sè

voto gioco: 7/10

Xz_FireFox_zX
11-10-2016, 18:21
Platino 140

Infamous First Light - difficoltà 2/10

Sapevo che era molto corto ma non fino a questo punto :lol: la "storia" si finisce in 1 oretta e mezza circa. Questo "capitolo" di Infamous ci spiega la storia di Fetch, ragazza conduit che viene incontrata da Delsin in Infamous Second Son.
I trofei sono tutti regalati, l'unica cosa su cui c'è da perdere tempo sono le sfide delle arene e il punteggio massimo che richiederà di rifare più volte le arene stesse. Le sfide sono anche abbastanza carine e si fanno giocare che è una bellezza peccato che il design del luogo è sempre lo stesso ed è poco vario, se ci fossero state più tipologie di arene sarebbe senz'altro meglio per variare un pò sul tema.

Consiglio di giocarlo dopo Infamous Second Son perchè ci sono degli spoiler sulla trama anche se non molti.

voto gioco 7/10 più che altro per il divertimento nel massacrare i nemici uno dietro l'altro :asd:

Dilust
12-10-2016, 11:26
Platino 140

Infamous First Light - difficoltà 2/10

Sapevo che era molto corto ma non fino a questo punto :lol: la "storia" si finisce in 1 oretta e mezza circa. Questo "capitolo" di Infamous ci spiega la storia di Fetch, ragazza conduit che viene incontrata da Delsin in Infamous Second Son.
I trofei sono tutti regalati, l'unica cosa su cui c'è da perdere tempo sono le sfide delle arene e il punteggio massimo che richiederà di rifare più volte le arene stesse. Le sfide sono anche abbastanza carine e si fanno giocare che è una bellezza peccato che il design del luogo è sempre lo stesso ed è poco vario, se ci fossero state più tipologie di arene sarebbe senz'altro meglio per variare un pò sul tema.

Consiglio di giocarlo dopo Infamous Second Son perchè ci sono degli spoiler sulla trama anche se non molti.

voto gioco 7/10 più che altro per il divertimento nel massacrare i nemici uno dietro l'altro :asd:

Insomma ci metterò più tempo a scaricarlo che a giocarlo.

Gandalf
12-10-2016, 18:40
Dopo un mesetto e mezzo di pausa causa The Witcher 3 Goty su Pc che mi aveva rapito in una maniera spaventosa ecco un nuovo platino per la mia collezione. :)


Platino n° 114 Mirror's Edge Catalyst :nuno

http://psnprofiles.com/lib/img/games/799df0/trophies/1L79f293.png

Faith sei una Runner non dimenticarlo mai, e lotta con ogni mezzo contro l'oppressione della Krugersec.

Con queste parole inizia il reboot di Mirror's Edge un titolo uscito nel lontano 2008 su Ps3 Pc e Xbox 360, titolo che è stato molto apprezzato dall'utenza console e pc all'epoca e che ora ritorna in un nuovo capitolo reboot e non sequel dunque in cui impersoneremo sempre Faith anche se in questo nuovo titolo sono molto evidenti i tratti orientaleggianti del volto a differenza del precedente capitolo.

In Catalyst ci troviamo di fronte ad un titolo Open World ambientato in una città dal nome identico a quella del primo (Glass) e in cui ci muoveremo solo ed esclusivamente attraverso i tetti con nessuna possibilità o quasi di poter stare al livello stradale. Sono stati introdotti in questo capitolo nuovi oggetti come lo storditore e il rampino/corda per dondolare o appendersi in determinati punti fissi della mappa. Nel gioco saremo contro una società chiamata Krugersec che controlla l'intera città sullo stile di 1984 di George Orwell con telecamere ad ogni tetto e guardie armate ovunque. Noi saremo dei runner ovvero dei corrieri e delle staffette della resistenza che si guadagnano da vivere con consegne e incarichi sempre a rischio della loro stessa vita.

Nel gioco sono presenti diversi personaggi principali e alcuni totalmente secondari ma appena abbozzati, lo dico subito purtroppo l'open World di questo titolo è veramente vuoto e soprattutto ripetitivo visto che collezionabili, missioni trime trial, (abbastanza facili da completare) e missioni secondarie non c'e' molto altri da fare e i soldi guadagnati da Faith serviranno solo a potenziare il personaggio e basta.

Riguardo invece il trofeo di platino, non ho giocato su Ps3 Mirror's Edge ma su pc anni fa ma ho visto che è ritenuto un gioco molto tosto da platinare per via dei percorsi a tempo, mentre invece Catalyst ha percorsi a tempo (bisognera completare i 22 percorsi del gioco con 3 stelle) abbastanza fattibili tranne due (giro panoramico e Schiena D'asino) che mi hanno fatto dannare a completarli e mi ci sono voluti parecchi tentativi. I collezinabili senca videoguide sono veramente molto difficili da trovare non essendo segnati nella mappa del gioco tranne i globi di rete che sono circa 300 da raccogliere in tutta Glass e per fortuna vengono segnati finendo la storia principale e rendendo la loro ricerca molto semplice. :)

Escludendo i percorsi a tempo il gioco è semplice da completare e non richiede grandissima abilità del giocatore, la storia principale è divisa in 15 missioni e le missioni secondarie sono anch'esse 15 e tutte molto brevi.Ultimo appunto lo faccio sui trofei online semplicissimi e di cui non servirà avere l'abbonamento plus per sbloccarli visto che serve solamente finire un percorso a tempo creato da un utente e trovare un segnalatore di un altro giocatore sulla mappa.

L'idea di fondo di questo reboot in sostanza era molto bella, peccato che il mondo di gioco sia davvero troppo vuoto, con una trama che è carina ma non memorabile e soprattutto nemici che si ripetono in continuazione come tipologia (sono solamente 6 se non ricordo male). Consiglio l'acquisto solo se vi è piaciuto il primo Mirror's Edge e il Parkour con poche novità ma funzionali come il già citato rampino/corda. ;)

Voto gioco: 6/10

Difficoltà Platino: 5/10

Spide29
13-10-2016, 10:46
Insomma ci metterò più tempo a scaricarlo che a giocarlo.
Non é proprio cosi :-)
non fidarti dei giudizi sulle difficoltá di firefox perché LUI é un fuoriclasse; quindi le sue tempistiche di gioco esulano dalle difficoltá che incontrano i giocatori comuni. La storia é intensa, bella e breve. Le arene qualche problemuccio te lo daranno soprattutto quella dove dovrai salvare gli ostaggi

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

Serginho68
13-10-2016, 10:53
Non é proprio cosi :-)
non fidarti dei giudizi sulle difficoltá di firefox perché LUI é un fuoriclasse; quindi le sue tempistiche di gioco esulano dalle difficoltá che incontrano i giocatori comuni. La storia é intensa, bella e breve. Le arene qualche problemuccio te lo daranno soprattutto quella dove dovrai salvare gli ostaggi

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk
Confermo .... però è molto piacevole perché si cerca sempre di superarsi e migkiorare

Inviato dal mio SM-G850F utilizzando Tapatalk

Spide29
13-10-2016, 20:07
Platino 118
GoldenEye 007: Reloaded ps3
voto gioco 7: perchè mi è piaciuto
voto difficoltà: non mi esprimo perchè le votazioni che ho letto sui siti internazionali non rispecchiano la realtà e non sono veritiere. Non è facile.
Non è impossibile. Provatelo perchè merita con almeno 3 amici. I server sono vuoti.
Ringraziamenti: AttilioPazzo; DarkShadow91; Evart80; masi_83; R-Linskey; con i quali è sempre un gran piacere condividere qualche oretta per il comparto multiplayer...ed uno in particolare al signor Cava; per la sua pazienza e la sua disponibilità per quanto riguarda la roadmap :)

100% King's Quest: Chapter 4
SNOW PLACE LIKE HOME
A suo tempo, quando iniziai il primo capitolo, mi trovavo in un periodo durante il quale provavo gusto a giocare fiabe e cartoons ma, mio malgrado, perchè non riesco a percepire le sfumature della lingua inglese, non pensavo(perchè non m'informai a riguardo)che ci fossero stati dei seguiti.
Sono convinto che per tutti coloro che amano il genere e che conoscono a fondo l'inglese parlato e scritto merita di essere giocato.

Per finire un caro saluto a gabricric94x; (forse l'unico tifoso di spide29):
vedi Gab che Spide ha la pellaccia dura e non si arrende mai :)

gabricric94x
14-10-2016, 09:19
Per finire un caro saluto a gabricric94x; (forse l'unico tifoso di spide29):
vedi Gab che Spide ha la pellaccia dura e non si arrende mai :)

Ormai devi essere abituato ai miei complimenti! :D Quel 100% di completamento sulla scheda del tuo profilo dice molte cose ;)

Cava
14-10-2016, 11:42
Platino 118
GoldenEye 007: Reloaded ps3
voto gioco 7: perchè mi è piaciuto
voto difficoltà: non mi esprimo perchè le votazioni che ho letto sui siti internazionali non rispecchiano la realtà e non sono veritiere. Non è facile.
Non è impossibile. Provatelo perchè merita con almeno 3 amici. I server sono vuoti.
Ringraziamenti: AttilioPazzo; DarkShadow91; Evart80; masi_83; R-Linskey; con i quali è sempre un gran piacere condividere qualche oretta per il comparto multiplayer...ed uno in particolare al signor Cava; per la sua pazienza e la sua disponibilità per quanto riguarda la roadmap :)

100% King's Quest: Chapter 4
SNOW PLACE LIKE HOME
A suo tempo, quando iniziai il primo capitolo, mi trovavo in un periodo durante il quale provavo gusto a giocare fiabe e cartoons ma, mio malgrado, perchè non riesco a percepire le sfumature della lingua inglese, non pensavo(perchè non m'informai a riguardo)che ci fossero stati dei seguiti.
Sono convinto che per tutti coloro che amano il genere e che conoscono a fondo l'inglese parlato e scritto merita di essere giocato.

Per finire un caro saluto a gabricric94x; (forse l'unico tifoso di spide29):
vedi Gab che Spide ha la pellaccia dura e non si arrende mai :)

Complimenti claudio, adesso abbiamo un 007 legends da fare :sicerto

Tecnal
15-10-2016, 16:24
Dopo un po' di tempo riporto anche io qualche platino.

Platino 35: One Piece Pirate Warriors 3

Voto gioco 7
Difficoltà platino 6

L'ultimo musou di OP ci ripropone, in maniera del tutto migliore rispetto al primo capitolo, di rivivere la saga fino al capitolo di Dressrosa senza tagli alle saghe brevi o lunghe che siano. Il combat sistem è invariato e l'utilizzo delle monete è più centrale e meno farraginoso. Il platino non è complicato ma risulta noioso per via del trofeo che richiede di sbloccare gli elementi della galleria al 100%. Questo è possibile portando tutti i personaggi al livello ciurma massimo, il problema lo creano i personaggi utilizzabili solo come supporto che sono non selezionabili.

Platino 36 Sleeping Dogs

Voto gioco 8
Difficoltà platino 6

Sleeping Dogs è stata una piacevole sorpresa, in quanto ha nettamente superato le buone sensazioni che avevo al suo riguardo. Il migliore action sandbox a cui ho giocato negli ultimi anni. Una trama buona sviscerata in un mappa fedele di Hong Kong dove impersoniamo un poliziotto infiltrato in una banda collegata alla triade. il sistema di combattimento è meraviglioso: bello, variegato e ricco di combo sembra di essere Bruce Lee.
Il platino è semplice i trofei noiosetti sono quelli riguardanti le scommesse sui galli da combattimento ed il raggiungimento del livello 10 come membro della triade. quest'ultimo in particolare richiederà impegno per non faro diventare lungo nel suo ottenimento.

Platino 37 Ratchet and Clank HD

Voto gioco 8
Difficoltà platino 7

Il gioco è un platform action che ho adorato in quanto sono cresciuto con questo tipo di giochi. Il gioco presenta una difficoltà media superiore a quelli per ps3 in alcuni punti è un po' ostico ma nulla d'impossibile e frustrante.
Il platino è noioso per il trofeo che richiede di accumulare un milione di bolt, il problema sta nel fatto che ogni rotella, vite equivale ad un singolo bolt quindi dovrete ottenere nelle varie partite un milione di rotelle e/o viti.

Platino 38 e 39 Ratchet and Clank 2 HD & Ratchet and Clank 3 HD

Voto gioco 8
Difficoltà Platino 5

Entrambi i giochi sono un netto passo in avanti rispetto al primo sia come level design sia come quantità ed assurdità delle armi a disposizione. Il potenziamento delle armi è più razionale ed equilibrato.
La difficoltà dei due platini è inesistente basta solo munirsi di una buona guida per capire cosa fare ed il resto viene da se.

Platino 40 Yakuza 3

Voto gioco 9
Difficoltà platino 7

Ho sempre sentito parlare delle serie Yakuza da quando si ha internet e quindi ho deciso di sperimentarla col primo capitolo per ps3. Il gioco ha una trama apprezzabilissima e risulta essere maggiormente coerente con chi ha familiarità col mondo orientale nel modo di raccontare ed esporre gli eventi e gli stati d'animo dei vari protagonisti. Il sistema di combattimento è uno dei migliori che ho trovato anche se la telecamera può causare delle difficoltà in particolare negli scontri con i boss. Le mosse a disposizione aumentano se ci dedichiamo al level up delle quattro statistiche disponibili, ad allenarci presso maestri ed attraverso libri antichi. particolarmente ricco è il ventaglio di mosse legate alla modalità Heat molto belle e spettacolari. Le Bosso fight sono ben articolate e soprattutto variegate, bisogna capire come mettere in difficoltà l'avversario e quindi ampliare il proprio ventaglio di mosse base aiuta molto. Le missioni secondarie sono 101 e sono davvero disparate vi sarà richiesto di fare di tutto e di più alcune davvero strampalate altre più complesse. I minigiochi presenti sono 16 e spaziano davvero molto. Ci saranno anche dei tornei di lotta, le cui regole variano da torneo a torneo rendendo il tutto meno piatto.
Il platino risulta difficilotto per via dei minigiochi con alcuni avrete un feeling naturale con altri non sarà così. Il trofeo di racimolare 10 milioni di yen richiede una certa oculatezza nelle spese perché dovrete accumulare 10 milioni effettivi. Tre missioni secondarie possono essere svolte solo in determinate condizioni, a differenza delle altre, sarete costretti ad una seconda run per ottenere il trofeo legato ad esse.

Onibur91
16-10-2016, 15:47
Platino n°91 - Beyond: Two Souls
Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 2.5

Un gioco che non ha bisogno di presentazioni, che nel bene e nel male ha fatto sempre parlare di se. Sviluppato da Quantic Dream (ormai diventata sinonimo di qualità) ci propone un avventura grafica (non saprei in quale genere collocarlo...) nel quale vestiremo i panni di Jodie, nei momenti chiave della sua vita accompagnata da una entità che chiama Aiden. La trama anche se ben narrata viene raccontata con continui time skip rendendola confusionaria.
Il gioco come il suo predecessore, basa il suo gameplay sui QTE che onestamente li ho trovati meno fastidiosi.
Come sempre sia graficamente che al livello di musica e doppiaggio sono sublimi.
I trofei sono semplici ma vedere tutti i finali può essere noioso.

Platino n°92 - Trine Enchanted Edition
Voto gioco: 7.5
Difficoltà platino: 3

Un divertente passatempo tra un gioco pesante ed un altro, Trine è un platform in 2D con un gamepay facile ed intuitivo di media durata.
Ummm non mi ha lasciato chi sa che e non saprei come commentarlo :indiff: la trama è buttata lì a caso giusto per esserci.
Trofei regalati, basta solo avanzare nel 15 livelli del gioco ed è fatta...


Platino n°93 - Assassin's Creed Sydicate
Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 3

Dopo il disastroso Unity ecco l'ennesimo capitolo di questa serie. Devo dire che con mia grande sorpresa si è rivelato essere un buon gioco, ma anche qui la Ubi ha fatto qualche pasticcio.
Parliamo della trama, il gioco ci propone un trama semplice, prevedibile e lineare senza molte pretese, ma molto più interessante rispetto al suo predecessore. Come accade per Unity inizia con il botto ma procedendo, alcuni momenti risulta essere noiosa. Anche questa volta ho gradito maggiormente la trama del dlc (come già è accaduto per Unity e Watch Dogs) su Jack lo squartatore.
Il gameplay è rimasto invariato con alcune piccole ma interessanti modifiche, tra cui spicca il rampino e il sistema di combattimento.
Non ho incontrato particolari bug ma solo un "piccolo" bug che ti fa crashare il gioco se consegni il ricercato della missione in carrozza... per fortuna se si può aggirare il problema consegnandolo a piedi.
I trofei a questo giro sono stati davvero semplificati, mi meraviglio che non hanno inserito qualcosa tipo apri tutti i forzieri :asd: :asd:

Tecnal
18-10-2016, 15:10
Platino n°91 - Beyond: Two Souls
Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 2.5

Un gioco che non ha bisogno di presentazioni, che nel bene e nel male ha fatto sempre parlare di se. Sviluppato da Quantic Dream (ormai diventata sinonimo di qualità) ci propone un avventura grafica (non saprei in quale genere collocarlo...) nel quale vestiremo i panni di Jodie, nei momenti chiave della sua vita accompagnata da una entità che chiama Aiden. La trama anche se ben narrata viene raccontata con continui time skip rendendola confusionaria.
Il gioco come il suo predecessore, basa il suo gameplay sui QTE che onestamente li ho trovati meno fastidiosi.
Come sempre sia graficamente che al livello di musica e doppiaggio sono sublimi.
I trofei sono semplici ma vedere tutti i finali può essere noioso.

Platino n°92 - Trine Enchanted Edition
Voto gioco: 7.5
Difficoltà platino: 3

Un divertente passatempo tra un gioco pesante ed un altro, Trine è un platform in 2D con un gamepay facile ed intuitivo di media durata.
Ummm non mi ha lasciato chi sa che e non saprei come commentarlo :indiff: la trama è buttata lì a caso giusto per esserci.
Trofei regalati, basta solo avanzare nel 15 livelli del gioco ed è fatta...


Platino n°93 - Assassin's Creed Sydicate
Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 3

Dopo il disastroso Unity ecco l'ennesimo capitolo di questa serie. Devo dire che con mia grande sorpresa si è rivelato essere un buon gioco, ma anche qui la Ubi ha fatto qualche pasticcio.
Parliamo della trama, il gioco ci propone un trama semplice, prevedibile e lineare senza molte pretese, ma molto più interessante rispetto al suo predecessore. Come accade per Unity inizia con il botto ma procedendo, alcuni momenti risulta essere noiosa. Anche questa volta ho gradito maggiormente la trama del dlc (come già è accaduto per Unity e Watch Dogs) su Jack lo squartatore.
Il gameplay è rimasto invariato con alcune piccole ma interessanti modifiche, tra cui spicca il rampino e il sistema di combattimento.
Non ho incontrato particolari bug ma solo un "piccolo" bug che ti fa crashare il gioco se consegni il ricercato della missione in carrozza... per fortuna se si può aggirare il problema consegnandolo a piedi.
I trofei a questo giro sono stati davvero semplificati, mi meraviglio che non hanno inserito qualcosa tipo apri tutti i forzieri :asd: :asd:

Il platino di Beyond quanto tempo richiede?

Gandalf
18-10-2016, 16:06
Il platino di Beyond quanto tempo richiede?Almeno 15 20 ore più o meno per tutte le scelte nella trama e i tre finali. ;)

Dilust
18-10-2016, 18:30
Sniper Elite 3
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 9/10 (senza glitch) - 5/10 (con glitch)


Memore della bella esperienza avuta con il secondo titolo della serie ho acquistato anche quest'altro capitolo. Purtroppo qualcosa è andato storto ed il risultato non è una produzione piacevole come la precedente. Innanzi tutto manca una coop aperta ai giocatori random, quindi si può affrontare la campagna solo con un amico. Gli ausili di mira sono piuttosto invasivi: a Sniper Elite si poteva togliere il puntino rosso. Il gioco ha parecchi bug legati alla fisica ragdoll e grafici. Il level design è poco propenso al cecchinaggio, prediligendo lo stealth puro. La trama è troppo simile a quella del 2 ma persino meno ispirata (spero che nel 4o non ci sia una super-arma da distruggere).

Tuttavia sparare nei testicoli di un nazista non ha prezzo ed alcuni scorci o missioni sono felicemente inspirate.
Il gioco da il meglio di se con amici. E c'è anche una interessante modalità multigiocatore che potrebbe anche piacere.

Dal lato trofei, l'unico appunto va fatto alla modalità autentico, che è impossibile da affrontare da soli nella sua pretestuosità di costringere al riavvio della missione se si muore; aggiungendovi il fatto che in tal modo lo stealth è non solo preponderante ma obbligato, si diminuiscono di molto gli approcci e la libertà di gioco.
Fortunatamente c'è un glitch che consente di bypassare la mancanza di checkpoint in coop.
Per alcuni trofei sono necessarie 3 persone per il boost.
Il resto si fa giocando normalmente.

Ringrazio per l'aiuto Gandalf e Tenente

Tecnal
18-10-2016, 23:42
Almeno 15 20 ore più o meno per tutte le scelte nella trama e i tre finali. ;)

Grazie!!! Devo pure finire di platinare haevi rain!!! I trofei de " Guarda tutti i finali" li odio abbstanza :)

gabricric94x
21-10-2016, 09:55
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#003300"><td colspan="2">
Platino numero 51: Call of Duty: Modern Warfare Remastered</td></tr><tr bgcolor="#006600"><td>
http://psnprofiles.com/lib/img/games/594415/trophies/1L75c775.png</td><td>
Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 7/10

Platino divertente?: Si!</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#003300"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr><td>Questa volta mi tocca ringraziare tutti i vecchi Call of Duty e tutti gli altri giochi che ho dovuto completare a difficoltà folli, per aver temprato il mio spirito ed avermi permesso di completare la storia di questo gioco alla massima difficoltà senza spaccare nemmeno un pad :angel:</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#003300"><td>
Sul gioco</td></tr><tr><td> Grafica: a livello grafico è stato fatto un lavoro allucinante: ho giocato diverse remastered, ma questa è la prima in assoluto che mi si presenta talmente migliorata da sembrare un gioco nuovo di zecca. La visuale è fluidissima, mai un rallentamento, mai cali (apprezzabili) di fps e soprattutto effetti grafici da gioco next-gen. Complimenti :clap:

Gameplay: non si discosta dai canoni della serie, l'unica modifica apportata è la trasposizione dei comandi per mirare e sparare dalla coppia L1/R1 a L2/R2 come i giochi fps next-gen. Leggermente fastidioso il fatto che per progredire nelle missioni è necessario spostarsi in avanti per far muovere i propri compagni (che se no starebbero fermi dietro un muro per giorni ad aspettare il povero pazzo che si butta - e in Veterano muore 9 volte su 10). I checkpoint sono ben distribuiti, anche se a volte giocando alla massima difficoltà viene da pregare che ne mettano di più :asd:

Trama: per chi non fosse avvezzo alla serie, reputo la trama dei tre Modern Warfare una delle più appassionanti e coinvolgenti dell'intero parco titoli di CoD, vuoi per il setting attuale e non futuristico, vuoi per l'attaccamento ai vari personaggi che cresce di missione in missione.

Longevità: personalmente ho ottenuto tutti i trofei in una settimana appena senza giocare tutti i giorni a causa dell'università, per cui è un platino relativamente rapido. Al momento della stesura di questo commento non è ancora stata rilasciata la parte multiplayer, che aumenterà considerevolmente la longevità di questo titolo (soprattutto per chi, come me, ha iniziato la sua carriera multiplayer con questo meraviglioso gioco).
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#003300"><td>
Sul platino</td></tr><tr><td>Come detto prima, è un platino relativamente breve, gli ostacoli principali sono rappresentati da alcune missioni che si rivelano decisamente ostiche da portare a termine in Veterano (due colpi e sei morto, i nemici hanno una mira che nemmeno gli MLG player online si ritrovano e hanno la magica proprietà di far volare il tuo mirino a km di distanza se ti colpiscono mentre miri/spari) e dall'epilogo, che deve essere completato in 1 minuto alla massima difficoltà con nemici letteralmente ovunque.
Per quanto riguarda il resto dei trofei non si segnala nulla di impegnativo, anzi alcuni sono davvero divertenti da completare :)</tr></td></tbody></table>

VirtualNight
22-10-2016, 14:49
Bella le tabelle eh? almeno lo saranno quando qualcuno posterà, così si leva il banner pubblicitario che le rende brutte :asd: ovviamente gabricric94x me le ruberà :lele

<table align="center" width="75%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#242424">
Allarme Ubisoft! Allarme Ubisoft!</td></tr><tr><td rowspan="2" background="https://encrypted-tbn1.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTy1Tpj04ElKwr3d-26ps9nHFpXZiwy0wHv7FMGIGc-B4EPxOJz0w" width="480" height="360" align="center">http://s2.n4g.com/news/1164355_0.jpg</td><td bgcolor="#993300" align="center">Ubisoft style</td></tr><tr><td bgcolor="#993300">Di nuovo, data l'assenza di una componente online, i danni della Ubi sono ridotti, personalmente la play si frezzava ogni volta che tentavo di accedere a Uplay dal gioco, così sono stato costretto a farlo altrove per prendere dei componenti aggiuntivi.

C'è un ritardo nel sistema di salto, il quale alcune volte si dirige anche in un punto del tutto diverso da quello indicato.
Ma basta, è tutto, uno dei giochi meno peggiori della nuova Ubisoft.</tr></td></table>

<table align="center" width="85%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#CC9933">
Signore della sabbia</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="300" height="300" background="http://www.lankava.fi/WebRoot/esito/Shops/esito/54D0/787D/9FC8/FF29/2C45/0A28/1010/A4C3/Lankava_starlight_iso.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR01112_00/full-trophy_0.png></td><td bgcolor="#FFCC00">Voto gioco: 6/10</td></tr><tr><td bgcolor="#FFCC00">Difficoltà platino: 1/10</td></tr><tr><td bgcolor="#FFCC00">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#003366 height="20"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#CC9933">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#FFCC00">La saga di Prince of Persia è ben nota e sembra aver avuto un bel successo, infatti pensavo di procurarmi la trilogia, poi ho giocato a questo gioco e bah, non mi ha particolarmente interessato.
I combattimenti mi sembrano molto semplici, fin troppo, poche combo e una/due mosse per ogni tipo di nemico. Ci sono anche delle sezioni in cui arrampicarsi, ma ho giocato talmente tanto agli AC che queste non mi hanno entusiasmato, spesso confondevo il tipo di arrampicata tra il gioco e AC morendo così svariate volte :asd:.
La storia si svolge nell'arco di una giornata, il fratello del protagonista risveglia un potente esercito che vuole conquistare il mondo (e ti pareva! se ci fosse solo uno che volesse conquistare qualcosa di diverso, per una volta! :lele), così il protagonista inizia a girovagare per un palazzo reale sconfiggendo nemici qua e là con una spada e qualche potere reperibile tramite i punti esperienza rilasciati dai nemici.
Oltre alla storia abbiamo una brevissima modalità che dura giusto 5 minuti in cui si combattono 8 ondate, poi da Uplay è presente una sfida aggiuntiva che in parole povere è la stessa cosa.
E basta, nient'altro.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#003366 height="20"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#CC9933">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#FFCC00">Un platino banale, e se lo dico io potete crederci, basta giocare alla difficoltà minima e godersi il gioco, prendendo 21 collezionabili per nulla pesanti, nel frattempo dedicarsi ai vari tipi di uccisioni e potenziamenti, ci sarebbe un boss da sconfiggere senza subire danni per due volte, ma grazie a un potere diventa semplicissimo.
E... basta, una volta finito il gioco si deve fare la sfida delle 8 ondate e poi un brevissimo farm per ottenere i punti esperienza necessari per i pochi potenziamenti da comprare rimasti.</td></tr></table>

Dilust
22-10-2016, 15:01
VirtualNight, questo è il più brutto dei Prince of Persia.
Fidati e recupera gli altri, sia la trilogia che il PoP del 2008. Sono tutti ottimi titoli sia per storia che gameplay.
La trilogia, poi, è piena zeppa di bug; proprio, come piace a te :asd: :p

VirtualNight
22-10-2016, 15:22
VirtualNight, questo è il più brutto dei Prince of Persia.
Fidati e recupera gli altri, sia la trilogia che il PoP del 2008. Sono tutti ottimi titoli sia per storia che gameplay.
La trilogia, poi, è piena zeppa di bug; proprio, come piace a te :asd: :p

Sai, una trilogia targata Ubisoft non mi entustiasma :lele, ok che sono stati fatti anni fa quando la Ubi era un'altra roba, ma se già mi dici che sono pieni di bug... O_O

gabricric94x
22-10-2016, 15:26
Bella le tabelle eh? almeno lo saranno quando qualcuno posterà, così si leva il banner pubblicitario che le rende brutte :asd: ovviamente gabricric94x me le ruberà :lele

No, tranquillo! Ormai ho il "mio" standard :asc:

Spide29
22-10-2016, 20:29
No, tranquillo! Ormai ho il "mio" standard :asc:
Non voglio fare il prezzemolo della situazione ma Gab sa il fatto suo per tabelle e non solo. É molto sapiente e paziente...e Virtual scrive delle gran belle guide :-)
complimenti ad ambedue

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

splakkavella
23-10-2016, 02:49
109) BIOSHOCK 1: THE COLLECTION


PREMESSA:

Lode al genio di ”Levine”:sapiens:! Remastered-bundle, contenente i primi 3 capitoli (e unici), sviluppato da “Irrational Games” e distribuito da “2K Games”, uscito nel 2007 e rimasterizzato nel 2016. Inizialmente “BioShock” doveva essere un seguito spirituale di “System Shock” ma si è rivelato ben di più. Uno dei giochi più influenti nonché una delle mie saghe preferite in assoluto, tra loschi figuri, ambientazione suggestiva e NPC utopici e deviati. “Qual è la differenza tra un uomo e uno schiavo?” Aspettatevi frasi del genere. Detto ciò siate pronti a (re)immergervi a “Rapture” (:coca:), città nelle profondità dell'oceano, in un mondo distopico, distorto, malato, grottesco ed utopico, ma tremendamente affascinante e visionario :lele. Inoltre c'è da dire che l'ideologia propugnata da Ryan, basata su concetti quali l'individualismo e il capitalismo, è una chiara citazione da parte degli sviluppatori nei confronti dell'Oggettivismo, corrente filosofica fondata dalla scrittrice “Ayn Rand”, nonché una pesante critica alla società americana.


TECNICA:

Il gioco del 2007 a suo tempo sotto questo punto di vista era impressionante, considerando anche i limiti hardware di un decennio fa, invece questa edizione recentissima non brilla tecnicamente :spinoso. Certe cose cose sono migliorate (…e grazie al cazzo :genius...), ma non sono così tante e notevoli, ci sono sempre le solite magagne :nein. Comunque vi spiegherò meglio in un paragrafo seguente.


GAMEPLAY:

Il gameplay di “Bioshock” è molto bello e uno dei più divertenti che abbia mai giocato (tranne DOOM, ma li è un'altra storia :svengo:...). I nemici si possono uccidere in svariati modi e anche in varie combinazioni letali, dandoti un senso di potere assoluto :angry. Senso di potere che diventa enorme poi tra: plasmidi, tonici, ricombinazioni genetiche, potenziamenti alle armi, L'ADAM etc. etc. :blahblah:
Man mano che si progredisce si diventa sempre più forti, ma mai invincibili sopratutto a difficoltà più alte. Basta pensare che “BioShock” a suo tempo era rinomato e lodato per il suo gameplay estremamente innovativo, perché fondeva vari generi tra cui: FPS, puzzle, GDR, adventure, strategico (una piccolissima venatura), c'è chi dice survival horror anche se su quest'ultimo non sono molto d'accordo (mi spiego meglio dopo).
Dal lato FPS va bene, con un numero discreto di armi, anche se strettamente su questo genere c'è di meglio. Sappiamo tutti cos'è un FPS no :trap? (uno sparatutto in prima persona in cui si vede solo il fucile e mirino). Invece il genere puzzle salta fuori quando si prova ad aggirare alcune macchine, ad ogni tentativo di aggiramento bisognerà completare un mini-gioco (carino), pena una scossa che vi toglierà un po di vita. Un altro elemento puzzle riguarda la narrazione particolare tramite audio diari, disseminati in tutto il gioco per scoprire i fatti accaduti in precedenza, una sorta di puzzle da svelare con i vari pezzi (diari). Come GDR o RPG ha delle meccaniche relative, con abilità passive ed attive tramite tonici tra cui scegliere a seconda del vostro stile di gioco: i plasmidi e l'eve sembrano tanto magie e mana. E' presente anche un piccolo sistema di crafting e soprattutto la possibilità di scattare molte foto ai nemici per studiarli ed accumulare punti ricerca, che sbloccano vari bonus. Come adventure ci siamo, la trama è importantissima, uno dei punti chiave del gioco, l'esplorazione pure, che viene ricompensata generosamente con molti oggetti utili. E' poi veramente una figata andare in giro nelle profondità dell'oceano in una città andata in malora in stile rétro-vintage :tunz :figata, con personaggi secondari di spessore e indelebili. Una vena di strategia c'è, tra la possibilità di scegliere i tipi di proiettile (ogni arma ne ha tre) con effetti diversi sui nemici, scegliere dove piazzare trappole, usare il plasmide più efficacie su alcuni nemici, pianificare strategie con l'ambiente. Ad esempio: aggirare torrette e telecamere per un aiuto, elettrizzare pozzanghere o incendiare pozze di benzina, magari lanciare bombole o barili esplosivi. Beh, invece c'è chi lo definisce “survival horror”, onestamente mi viene da ridere :laugh2 mi spiego meglio: diciamo che ha solo delle meccaniche relative, ma per definirlo tale ne deve passare di acqua sotto i ponti. Survival si, in fondo ti ritrovi nella città senza sapere niente nemmeno sul passato del protagonista, è tutto un'incognita, si va avanti di sopravvivenza con armi, munizioni e oggetti di fortuna, vita che non si rigenera. Invece horror bah... Ok che il sistema d'illuminazione bene o male è quello con zone buie, nemici umani con delle mutazioni dovute alle ricombinazioni genetiche e la pazzia più sfrenata dovuta all'ADAM. Ma insomma diciamocelo chiaro, non è per niente un gioco di paura: non c'è ansia, tensione o terrore, i nemici non sono così inquietanti dopo poco ci si abitua, anzi. In seguito si prova addirittura empatia e pena per i poveri disgraziati. L'IA va bene mai trovato nulla di strano, sono abbastanza furbi da non rimanere troppo sulle pozze.


TRAMA:

« Sono Andrew Ryan, e sono qui per porvi una domanda: un uomo non ha diritti sul sudore della sua fronte?

No, dice l'uomo di Washington; appartiene ai poveri.
No, dice l'uomo in Vaticano; appartiene a Dio.
No, dice l'uomo di Mosca; appartiene a tutti.
Io rifiuto queste risposte. Piuttosto, scelgo qualcosa di diverso. Scelgo l'impossibile. Scelgo... Rapture»

Queste sono le parole registrate dell'introduzione iniziale, quando il protagonista Jack per la prima volta scende con la batisfera nelle viscere dell'atlantico verso Rapture: mastodontica città sottomarina costruita segretamente nel 1946 dal magnate Andrew Ryan. Rapture era stata pensata come la soluzione all'oppressione delle autorità politiche e religiose a favore della libera iniziativa dell'individuo che, slegato da confini etici, religiosi o politici, avrebbe potuto dare il meglio delle proprie capacità esplorando così i confini della mente umana. La città è popolata da coloro che Ryan riteneva essere il meglio dell'umanità, ad esempio i migliori: cantanti, ballerini coreografi, artisti, scienziati, medici, chirurghi e chi ne ha più ne metta, insomma il top.
Nel paradiso subacqueo però succede qualcosa che porta la città alla rovina totale ma cosa? Starà a voi scoprirlo io non faccio spoiler! Per questo saranno necessari gli audio-diari.
La narrazione ha una grande importanza, accompagnati da personaggi secondari indimenticabili con un carisma unico come: il grande Andrew Ryan, il losco figuro Frank Fontaine, il miserabile Peach Wilkins, l'inquietante dottoressa Bridgit Tenenbaum, il misterioso Atlas, lo psicopatico commediante Sander Cohen e altri. Dai! Personaggi con un fascino del genere trovatemeli. Citazioni che rimarranno scolpite nella memoria collettiva come “...Non era impossibile costruire Rapture in fondo al mare. Era impossibile costruirla altrove”. Città ricreata in stile anni 40-50, ambientazione steampunk e un po grottesca.


LONGEVITA':

Ottima pure la durata, la campagna varia dalle 16-20 ore a seconda del livello di difficoltà selezionata, dipende anche quanto si dedica all'esplorazione e alla raccolta audio-diari. Non esiste la noia in “BioShock”, grazie alla implementazione di novità fino circa a metà gioco, le meccaniche vengono svelate in modo naturale e non forzato. In questa edizione sono presenti i DLC (e vorrei vedere...), son solo tre sfide, un po' poco, visto il capolavoro di gioco principale è lecito aspettarsi di più. Personalmente non mi hanno schifato ma nemmeno sorpreso, non mi sono piaciute molto.


TECNICA: 8,5/10 (A suo tempo era un 10)
GAMEPLAY: 10+/10 (Il + è voluto)
TRAMA: 1000/10 (1000/10 non è un errore di battitura)
LONGEVITA': 10/10

VOTO FINALE: 10/10

Soltanto pochi eletti riescono a entrare nell'olimpo videoludico, ma di sicuro “BioShock” è uno di quelli. Tra personaggi fuori di testa, musiche ed effetti sonori mozzafiato, gli inquietanti urli dei luridi “Big Daddy”, le lugubri “Sorelline” con la loro disgustosa funzione, “BioShock” è un capolavoro unico. Andare in giro per l'utopia di “Andew Ryan” non ha prezzo.


VOTO REMASTERED: 5/10

Eh no! Mi dispiace dirlo ma questa edizione è stata fatta un po' col culo, non fraintendete il gioco base è un capolavoro infinito, questa pessima edizione non rovina in alcun modo l'esperienza di gioco. Solo che questa collection meritava molto di più, visto il nome che porta, infatti si tratta di “spennare i polli” sfruttando il nome di un brand iconico, giusto per lucrare e massimizzare i profitti in un mercato ormai saturo di remaster. Onestamente se si ha giocato all'originale non vedo motivi per acquistarla, a parte per il collezionismo come per il sottoscritto, questa remastered per i contenuti inediti insufficienti non li vale i 50€. Tra il materiale aggiuntivo presente troviamo solo: il Museo dei concetti orfani, in cui il giocatore vede una galleria dei concetti di sviluppo abbandonati. La collezione aggiunge un commento del regista creatore “Ken Levine” assieme all'artista principale “Shawn Robertson”. Tutto qui davvero un po poco eh... Invece tecnicamente è appena sufficiente, cioè insomma sono rimasti i bug dell'originale, ad esempio: quasi ogni vola che si ricarica il save o si si fa il respawn al 75-80% si vedranno dei rallentamenti nella carica delle texture, abbastanza invadenti e brutti da vedere. Inoltre la sincronizzazione tra labiale-voce e voce-sottotitolo a tratti diventa imbarazzante. Viene da chiedersi cosa sia stato sistemato rispetto all'originale? Anzi è stato peggiorato visto che mi si sono verificati svariati “freeze” e dovevo riavviare il gioco, mentre nell'originale non succedeva... Comunque sia qualcosa è stato migliorato: ha tratto beneficio dal lavoro sulle texture di superficie, dalla riscrittura del sistema di illuminazione, dal miglioramento dell'espressività dei volti, dalle ombre. Come da tradizione delle remastered, Rapture è tirata a lucido da una risoluzione di 1080 pixel e 60 fotogrammi al secondo, ma con dei piccoli cali nel momento dell'autosalvataggio. Infine devo dire che non è del tutto da buttare, però potevano fare un lavoro migliore, perlomeno omaggiarlo in modo dignitoso.


TROFEI DIVERTENTI: 9/10
SI, TUTTI

Dal primo all'ultimo sono divertenti e gratificanti, ogni trofeo non è odioso da prendere visto che vi ricompensa con un tonico. Poi c'è da dire che è una sfida non eccessivamente frustrante. C'è da dire inoltre che la lista dei trofei è un mero copia-incolla dell'originale, speravo che qualcuno differisse, per questo non ho dato il massimo dei voti.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 5/10

Non è per niente impossibile anche se può sembrarlo all'inizio. I trofei legati alla ricerca si fanno in maniera non forzata dato che servono a ottenere bonus. I collezionabili da raccogliere sono più di 100 audio-diari e più di 50 tonici ma non pesano visto che servono per scoprire la storia o a potenziarti. Gli altri sono relativi alla normale progressione del gioco o a compiere certe azioni: come aggirare torrette o distributori o salvare tutte le Sorelline. C'è anche il trofeo di finirlo a difficoltà sopravvissuto disabilitando le camere della vita, ovvero finirlo senza mai morire e senza checkpoint tranne l'autosalvataggio ad inizio livello; vi assicuro che non è dura come sembra. Intanto consiglio di non fare i rambo ed essere cauti, usare il cervellino e usare qualche strategia, aggirate tutto ad ogni occasione, salvate le Sorelline così sbloccherete plasmidi unici e molto potenti tra cui “Ipnotizza Big Daddy”, utile per cavarsela usando il bestione come guardia del corpo e uccidere altri Big Daddy. Si può platinare in una run, io l'ho fatto alla prima.



https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/14468789_10209258929103024_8936470665822487875_o.jpg

Gandalf
23-10-2016, 22:24
Ma fa davvero così schifo la remastered di Bioshock? Ho giocato la serie su pc a suo tempo e sicuramente il primo Bioshock lo rigiocherei ben volentieri. ;)

splakkavella
23-10-2016, 23:23
Ma fa davvero così schifo la remastered di Bioshock? Ho giocato la serie su pc a suo tempo e sicuramente il primo Bioshock lo rigiocherei ben volentieri. ;)

Domanda difficile, BioShock va rigiocato non è quello il problema, anche a me ha fatto piacere giocarlo di nuovo. Il gioco di per se va più che bene, il problema è questa edizione, dipende anche da cosa ti aspetti. Se ti aspetti una remastered con la R maiuscola come Metro Redux rimarrai molto deluso, se ti aspetti una remestered degna di BioShock sei fuori strada. Va presa per collezionismo o per recuperare i titoli se non ci hai mai gioato prima. Al limite lo riprendi giusto se hai voglia di rigiocarci prendendo i trofei.

majin vejita
24-10-2016, 10:43
Un paio di settimane fa ho platinato Yakuza 5. Mamma mia che parto...
Gioco molto molto bello, sia per quanto riguarda la trama principale sia per le fasi di combattimento (anche se c'è un personaggio in particolare con cui proprio non mi trovavo XD). L'unica pecca IMHO è che ci sono solo i sottotitoli inglesi..
Comunque platino estremamente lungo e, per alcune cose, difficile. Il trofeo di completare il gioco al 100% è qualcosa di assurdo a causa di alcuni minigiochi quali:


Mahjong: quì ammetto che ho premuto i tasti un pò a casaccio finchè non ho vinto una mano. A quel punto ho lasciato il tavolo alla velocità della luce.
Slot Pachinko: il requisito di completamento relativo a questo minigioco è di accumulare 777 sfere, in un'unica manche, escludendo quelle di partenza. Quindi se ad esempio si partiva con 200 sfere, si dovevano totalizzare 977 sfere. In condizioni normali è davvero difficile (se non impossibile) raggiungere tale cifra, fortunatamente c'è un oggetto, chiamato Auto-Token, grazie al quale il gioco procede in maniera autonoma.
In definitiva bastava procurarsi l'oggetto in questione, attendere il proprio giorno fortunato, salvare e tentare la sorte :asd:
Pachinko: il male assoluto. Il requisito di completamento relativo a questo minigioco è di accumulare 7777 sfere, in un'unica manche, escludendo quelle di partenza. Quindi se ad esempio si partiva con 2000 sfere, si dovevano totalizzare 9777 sfere. La chiave per riuscire nell'impresa è quella di raggiungere il Big Bonus e vincere in continuazione gli scontri proposti dal minigame. Scontri che si dividono in "Battaglie di Attacco" (relativamente facili) e "Battaglie di Difesa" (MOLTO difficili). Perdendo 2 scontri di fila si perderà il Bonus, rendendo praticamente impossibile accumulare le sfere richieste in quella partita. Ed è appunto questa la cosa assurda, perchè a me è capitato spesso di vincere 5/6 battaglie e, quando ormai mi mancava poco per raggiungere la quota richiesta, mi usciva la Battaglia Difesa e tanti saluti a tutti...
Anche in questo caso si può sfruttare un oggetto allo scopo di raggiungere automaticamente il Big Bonus.

Tolti questi minigiochi, il resto è fattibile con MOLTA pazienza.

Gioco ASSOLUTAMENTE da giocare, così come gli altri della saga, mentre la scalata al platino la consiglio solo a chi è dotato di tanta pazienza :asd:

Xz_FireFox_zX
26-10-2016, 00:19
Platino 141 - Dragon's Dogma

Il vero Arisen

http://psnprofiles.com/lib/img/games/9a4301/trophies/1L010a29.png

Voto gioco: 8.5
Difficoltà: 7


Gioco che ho voluto fortemente iniziare e non me ne sono affatto pentito, mi ha tenuto attaccato allo schermo come pochi giochi erano riusciti a fare. Ha un comparto tecnico e un gameplay molto ma molto buono, la grafica non è per niente male anche se risente un pò gli anni che passano ma sopratutto ha una trama solida e ben strutturata con una marea di secondarie che non sono messe li del tutto a caso ma hanno un senso ben definito.

Il platino richiede pazienza e sopratutto tempo, il gioco da finire la prima volta facendo tutto non è corto (saranno più o meno almeno 60 ore) poi causa un bel grind per farmare le 10.000.000 monete e per ottenere le 350 varianti tra armi e armature si allunga fino alla morte o quasi (sono ancora qui d'altronde :asd:) soprattutto se decidete come me di non vendere nulla e farmare cuori a più non posso nei gironi tritando tutto ciò che si muove o fiata.
Il trofeo che ho avuto più difficoltà a sbloccare è stato quello di uccidere un idra oppure un arcidra poichè l'ho fatto subito alla prima run nel girone dell'esitazione equipaggiato un pò a caso e con le pedine (i compagni) con delle classi non del tutto al top, in più il bastardo si mangia i compagni se non si fa molta attenzione, io l'ho affrontato con un guerriero e due stregoni che mi seguivano probabilmente sarebbe stato meglio 3 guerrieri oppure un mago e 2 guerrieri dato che la magia gli fa poco nulla. Finire il gioco 2 volte con il New Game + non è stato per nulla pesante anche perchè se si fanno solo le missioni principali della storia si riesce a finire in due giorni dato che si conserva il livello e l'equipaggiamento. Tutti gli altri trofei vengono più o meno da soli dato che facendo le missioni secondarie o delle bacheche si vanno a soddisfare parecchi requisiti che richiedono i trofei tipo quelli di visitare determinati luoghi oppure aumentare l'affinità con determinate persone.

Ringrazio il mio caro amico Piero per alcune dritte sul gioco :rolleyes:

Gandalf
26-10-2016, 00:40
Nuovo platino preso poco fa su Ps4 di un gioco che volevo recuperare da un po di tempo. ;)


Platino n° 115 Ratchet & Clank PS4 :nuno

http://psnprofiles.com/lib/img/games/69ccc5/trophies/1L78e2ce.png

Mi chiamo Ratchet e il mio sogno è unirmi ai Ranger Intergalattici per salvare la galassia e tu chi saresti?

Prendo in prestito la frase del primissimo capitolo della serie del 2002 in cui il nostro eroe Lombax Ratchet vede atterrare sul pianeta Veldin un robot chiamato da lui Clank per semplificare il suo codice di programmazione per iniziare a parlare di questo titolo. Clank un personaggio di minuscole dimensioni ma con un astuzia ed intelligenza molto grandi. Il gioco è un reboot della serie che sostanzialmente modifica poco il titolo originale e si rivela graficamente meraviglioso, praticamente un cartone animato interattivo. La grafica è pulitissima e i vari pianeti che visiteremo sono pieni di colori rendendoli vivi e affascinanti da visitare. Le armi in questo capitolo sono veramente splendide e tra tutte la mia preferita in assoluto è il Pixellatore, un arma che rende i nemici colpiti degli sprite 2d schiacciati sullo schermo come se perdessero risoluzione :D ed una fantastica genialata degli sviluppatori Insomniac.

Il gioco però è davvero molto semplice da completare e nella prima run sarò morto al massimo 5 o 6 volte contro dei boss o per salti sbagliati ma quasi mai ucciso dai nemici normali che si incontrano nei vari livelli. Oltretutto i vari collezionabili da raccogliere sono pochi per fortuna e abbastanza semplici da trovare in giro.

Riguardo al platino invece lo dico subito, è sicuramente il capitolo della saga più facile da platinare in assoluto, se siete bravi anche in 3 4 giorni al massimo avrete il vostro platino, nel mio caso mi sono goduto un po il gioco invece che rushare e ci ho messo una settimana più o meno. Oltretutto lo si può giocare a livello di difficoltà facile o normale e non c'e' nessun trofeo legato alla difficoltà. Per quanto riguarda invece il trofeo di potenziare tutte le armi a livello 10 cioè il massimo ci sono punti nel gioco dove si può farmare molto più rapidamente il livello dell'arma, uno è sul pianeta Rilgar dove c'e' una balconata con sotto dei nemici che combattono e a fianco a noi una cassa dove acquistare munizioni, e poi più avanti nella storia c'e' una stanza nello spinerizzatore del presidente Drek in cui ci sono dei carri armati da fare fuori e i carri una volta sconfitti fanno aumentare parecchio il livello delle armi. Oppure potete provare a potenziare le armi sparando ai boss e poi farvi uccidere una volta finite le munizioni, per cui diciamo che non è un trofeo così problematico come sembra. Per ottenere il trofeo di platino il titolo va giocato due volte e la seconda run in modalità sfida servirà sfruttarla per usare il Discotron per far ballare tutti i nemici del gioco (occhio che ci sono nemici simili come tipologia ma di diverso colore ed è uno dei trofei più missabili del gioco visto che se uccidiamo normalmente quel nemico non apparirà più anche se ritorniamo nel pianeta).

Un titolo veramente molto bello ed un ottima esclusiva Ps4, lo consiglio senz'altro a chi adora i platform 3d e non ha mai giocato alla saga su Ps2 o Ps3, se avete già giocato al primo capitolo avrete un enorme sensazione di Deja vu ma essendo la storia molto simile a quella originale è perfettamente normale. ;)

Voto gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 2/10

Spide29
30-10-2016, 22:40
Platino 119
Rise of tomb rider
Bellissimo -)), finalmente dopo tanto tempo ho giocato un titolo dei miei preferiti :)
3 rimproveri la Square Enix e la Sony se li meritano tutti per aver commercializzato un giocone che già da tempo era sulle consolle e che sulla ps4 ha dato e sta dando diversi problemi e non solo ai cacciatori di trofei.
Tutto ciò non offusca questa grande storia videoludica che merita di essere gustata appieno in ogni luogo ed in ogni dove :)
E' un gran piacere prendere i commandi di Lara e sentire la sua vocina delicata, il suo respiro, le sue emozioni, le sue difficoltà, le sue vittorie che diventano un tutt'uno con te...i suoi pensieri diventano i tuoi...
è un crescendo d'emozioni che vivi intensamente dal primo all'ultimo istante di gioco...e forse il fatto che avessi le antennine rizzate per i bug noti di cui si parla in rete dall'11 ottobre 2016 ha contribuito a darmi ancor più soddisfazione e piacere nel completarlo al 100%.
Non mi dilungo oltre :)...e non mi sento di dare nessun voto...ma credo che queste 2 righe facciano intendere e capire il mio pensiero :)

P.S.:
100%
King's Quest
5 ed ultimo capitolo della serie(purtroppo)The Good Knigth:
vale quanto scritto nel precedente commento e cioè che è intuitivo ma mi rammarico di non capire a fondo le sfumature dell'inglese.
Il quinto ed ultimo cala il sipario su questa fantastica fiaba con nostalgia e commozione :(

Xz_FireFox_zX
01-11-2016, 12:37
Platino 142 - Assassin's Creed Rogue

http://psnprofiles.com/lib/img/games/cb248b/trophies/1L83e12d.png

voto gioco: 4.5
difficoltà: 5

Era da tempo che non giocavo un Assassin's Creed e sono tornato a farlo con un gioco che mi ha deluso molto sotto certi punti di vista. La trama (anche se corta) non è malaccio, perlomeno si interpreta un ruolo diverso da essere il classico assassino, Il mare del Nord con le sue ambientazioni mi è piaciuto un sacco e specialmente le 4 battaglie delle navi leggendarie che riescono a dare importanza al tempo speso per potenziare al massimo la nave.
Quello che non mi è piaciuto del gioco e che me lo hanno reso pesantissimo da completare sono i millemila collezionabili in un gioco per metà, ci sono 5 ore di storia se tutto va bene e almeno 20 ore di esplorazione per prendere quei minchia di frammenti che non servono a nulla, bilanciamento davvero sbagliato. Un altra cosa che mi ha dato particolarmente fastidio sono le tonnellate di bug che ci sono, pareti che diventano viola, muri invisibili e a volte si entra nelle roccie dopo un salto sbagliato... ora mi chiedo, ma con che coraggio al lancio lo avevano rilasciato a 50 euro??

Per quanto riguarda i trofei solo le 4 battaglie risultano un pò impegnative (ma meno rispetto quelle di AC4) tutti gli altri trofei richiedono esplorazione e pazienza dato che bisogna raccogliere tutti i 200 frammenti dell'animus e visitare tutti i luoghi del gioco. Le sfide gran parte si riescono a completare man mano che si progredisce nel gioco dato che bisogna sbloccarne 65 per attivare l'ultimo trucco a cui è legato un trofeo.

Con il prossimo Assassin's Creed spero mi vada meglio perchè questo proprio è un giocaccio nonostante la trama curiosa nell'essere un templare.

Gandalf
01-11-2016, 14:42
Complimenti per il platino ma se ti sei incazzato per i frammenti di Rogue con i collezionabili di Unity che sono almeno 450 se non ricordo male ti romperai il cazzo da morire. :lol:

Xz_FireFox_zX
01-11-2016, 17:07
Complimenti per il platino ma se ti sei incazzato per i frammenti di Rogue con i collezionabili di Unity che sono almeno 450 se non ricordo male ti romperai il cazzo da morire. :lol:

No ma non é che mi ha dato fastidio perché erano tanti, ma per la sproporzione tra storia e collezionabili, su AC4 non erano da prendere tutti i frammenti ma li avevo raccolti comunque perché nonostante tutto aveva una storia abbastanza corposa e con altre mille cose da fare e mi sono divertito di più prenderli. Nel rogue ha una storia cortissima che mi ha fatto pesare troppo sprecare la maggior parte delle ore a raccoglierli, mi è quasi sembrato che fosse quello lo scopo del gioco piuttosto che giocare la storia.

VirtualNight
02-11-2016, 10:46
Fatti 3 100% che nemmeno commento, passo subito alla cosa seria.

<table align="center" width="85%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Platinum trophy</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="457" height="320" background="http://www.po-kaki-to.com/wp-content/uploads/2016/10/BJvHecOa10T5DLe1477199162-457x320.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR02712_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#242424">Voto gioco: 8.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Difficoltà platino: 3/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Platino divertente?: No</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#CC3300">Yakuza dead souls è uno spin-off di resident evi... ehm Yakuza, scusate la confusione, ma vista la presenza di zombi con molotov e con armi corpo a corpo ci si può facilmente sbagliare.
Zombie?? si, il gioco non è più un massacro a suon di pugni e qualche arma contro la yakuza e teppistelli, ora si passa a un vero e proprio sparatutto in terza persona contro gli zombie, forse è difficile da immaginare eppure è così, ed è stato fatto anche un bel lavoro.
Gli eventi sono un'alternativa a quelli di Yakuza 4, con una trama del tutto diversa, e non hanno nessun legame con la saga. Dal nulla appare uno zombie strano che rapidamente infetta alcuni membri della yakuza, e da qui contagio su contagio... in poco tempo spuntano molti zombi, sono abbastanza aggressivi ma nulla di spaventoso, oltre a loro troviamo dei mini mini-boss, ovvero zombi speciali che richiedono più impegno per essere fatti fuori.
Oltre alla storia principale, abbiamo ben 60 missioni secondarie, e anche altre attività come era possibile in yakuza 4, quali karaoke, casino, hostess etc., in aggiunta si possono anche ottenere partner per affrontare gli zombie.
La città, col proseguire del gioco, avrà una zona di quarantena (che contiene gli zombie) sempre più vasta, lasciando meno spazio per lo scorazzamento libero senza combattimenti, ma ciò non influisce negativamente sul gioco stesso.
Si possono anche potenziare le armi e le corazze per far fronte alle difficoltà maggiori.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#CC3300">Avevo letto voti un po' eccessivi (8/10 :lele), il voto medio sembra essere il 6/10, ma essendo io un massacratore di zombie certificato dalla A.M.D.Z.I.C.C.V.D.D.T.B (1 punto rep a chi scopre l'acronimo :lele) ho potuto fare tutto senza difficoltà, con l'approccio giusto.
Abbiamo una prima run da fare a Normale, una passeggiata, poi la seconda invece rappresenta la parte più ardua del gioco, da fare dall'inizio alla massima difficoltà, con gli zombi aggressivi come nei livelli zombie più alti dei CoD, tuttavia mi sono focalizzato su un farm dei soldi in modo da potermi potenziare per bene e passare tutti i livelli e i boss senza intoppi, con molti oggetti curativi e la strategia della fuga.
Fatto ciò, rimane una terza run a difficoltà elevata, ma ci si può portare dietro i potenziamenti, livello etc della run precedente, così non si incontrano problemi. Qui vanno fatte tutte le missioni secondarie e i vari trofei legati ai minigiochi, più una miscellanea.

Fin qui sarebbe un platino divertente, ma poi bisogna aggiungere il massimo legame con ben 7 hostess, fare delle missioni sotterranee che sono di una monotonia tremenda e infine il livello giocatore 99, che richiede un farm di 10 ore una volta finiti gli altri trofei, ho preferito rigiocare una quarta volta la storia e alcune missioni secondarie perchè odio i farm troppo lunghi, dopo solo 2 ore lo avevo già messo da parte.

Dimenticavo: PACHINKO!!, qualsiasi yakuza che si rispetti deve avere questo minigioco con un trofeo legato ad esso, mi ricordo la tensione dello stesso minigioco in Yakuza 4, e ora eccolo di nuovo... alla fine ho finalmente capito come si gioca a questa roba e così ho preso le 3000 sfere richieste senza usare oggetti speciali o premere tasti a caso :lock:</td></tr></table>

Dilust
02-11-2016, 12:20
Platino n.74
Legends of War: Patton (PS Vita)

Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 2/10

Questo è uno strategico a turni di tipo classico che fa egregiamente il suo lavoro di ricostruzione storica. Seguiremo le vicende della 3a Armata Americana guidata dal Generale Patton, dallo sbarco in Normandia alla Battaglia delle Ardenne, attraverso 21 missioni piuttosto varie per scenario e tipologia (difesa, attacco, scorta, infiltrazione).
Come detto è uno strategico a turni, ma il campo di battaglia non è ad esagoni, quindi le unità possono essere posizionate dove meglio si crede, logicamente nei limiti dei punti movimento loro assegnati. Questo contribuisce all'immersione tattica in quanto è possibile posizionare le unità dietro coperture ed anche modificarne lo stato in piedi o accovacciato per rendere il tiro più preciso.
Le unità sono varie e ben caratterizzate con differenze tra punti movimento, salute, difesa, abilità speciali, ecc. È stato fatto anche un discreto lavoro di ricerca storica per quanto riguarda gli armamenti.
Tecnicamente il gioco è poca cosa; ma si comporta comunque bene.
Peccato vedere in un gioco che fa dell'accuratezza storica un punto di forza, una traduzione così raffazzonata. L'inglese 3rd Army è stato erroneamente tradotto in Esercito anziché Armata. Tipico errore da traduttore automatico?

Per quanto riguarda il platino, è possibile giocare a facile, il che agevola moltissimo il completamento delle missioni e l'ottenimento di particolari parametri necessari ai fini di un trofeo. Bisogna infatti ottenere 10 vittorie eroiche che consistono nel finire una missione con il minor numero di feriti, turni, colpi non a segno, ecc. È difficile farlo nelle missioni di tipo infiltrazione, mentre nelle altre, con un minimo di accortezza, si riesce senza problemi.
Un unico altro trofeo può dare pensieri, quello di finire le ultime 5 missioni senza perdite di vite. Il problema consiste nel fatto che se si continua con un morto bisogna rigiocare la campagna da capo. Prestate quindi la dovuta attenzione.
È bene anche togliersi di torno il trofeo che richiede le uccisioni col coltello, in quanto non è una tattica che si tende ad usare spesso durante le missioni. Quindi prima la fate meglio è.

Spide29
02-11-2016, 12:41
Platino n.74
Legends of War: Patton (PS Vita)

Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 2/10

Questo è uno strategico a turni di tipo classico che fa egregiamente il suo lavoro di ricostruzione storica. Seguiremo le vicende della 3a Armata Americana guidata dal Generale Patton, dallo sbarco in Normandia alla Battaglia delle Ardenne, attraverso 21 missioni piuttosto varie per scenario e tipologia (difesa, attacco, scorta, infiltrazione).
Come detto è uno strategico a turni, ma il campo di battaglia non è ad esagoni, quindi le unità possono essere posizionate dove meglio si crede, logicamente nei limiti dei punti movimento loro assegnati. Questo contribuisce all'immersione tattica in quanto è possibile posizionare le unità dietro coperture ed anche modificarne lo stato in piedi o accovacciato per rendere il tiro più preciso.
Le unità sono varie e ben caratterizzate con differenze tra punti movimento, salute, difesa, abilità speciali, ecc. È stato fatto anche un discreto lavoro di ricerca storica per quanto riguarda gli armamenti.
Tecnicamente il gioco è poca cosa; ma si comporta comunque bene.
Peccato vedere in un gioco che fa dell'accuratezza storica un punto di forza, una traduzione così raffazzonata. L'inglese 3rd Army è stato erroneamente tradotto in Esercito anziché Armata. Tipico errore da traduttore automatico?

Per quanto riguarda il platino, è possibile giocare a facile, il che agevola moltissimo il completamento delle missioni e l'ottenimento di particolari parametri necessari ai fini di un trofeo. Bisogna infatti ottenere 10 vittorie eroiche che consistono nel finire una missione con il minor numero di feriti, turni, colpi non a segno, ecc. È difficile farlo nelle missioni di tipo infiltrazione, mentre nelle altre, con un minimo di accortezza, si riesce senza problemi.
Un unico altro trofeo può dare pensieri, quello di finire le ultime 5 missioni senza perdite di vite. Il problema consiste nel fatto che se si continua con un morto bisogna rigiocare la campagna da capo. Prestate quindi la dovuta attenzione.
È bene anche togliersi di torno il trofeo che richiede le uccisioni col coltello, in quanto non è una tattica che si tende ad usare spesso durante le missioni. Quindi prima la fate meglio è.
Complimenti prof. :-) é sempre un piacere leggere i suoi commenti

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

Onibur91
02-11-2016, 19:05
Platino 119
Rise of tomb rider

Complimenti per il platino!
Giusto per curiosità ma come è messo il gioco con il dlc? Visto che ne ha tanti, non vorrei fare la fine di Batman AK :asd: :asd:

Spide29
02-11-2016, 20:03
Complimenti per il platino!
Giusto per curiosità ma come è messo il gioco con il dlc? Visto che ne ha tanti, non vorrei fare la fine di Batman AK :asd: :asd:

Curiosone :)
Grazie per i complimenti.
I dlc sono tutti compresi nel gioco base :)...e quindi sei in una botte di ferro...però non aspettare 3 anni :)
Cmq:
1-modalità stoicismo single player giocabile da subito essendo online; bellissima
2-modalità stoicismo multiplayer cooperativa 2 giocatori giocabile da subito con altro giocatore random ma è consigliabile invitare un amico; bellissima
3-Baba Yaga da giocare assolutamente una volta finita la storia per via dei potenziamenti anche se la missione è disponibile una volta arrivati alla base sovietica; bellissimo
4-Cold Darkness si può giocare fin da subito; bellissimo
5-Croft Manor si può giocare una volta terminato il primo capitolo ma si può completare al 100% solo una volta terminata la storia; bellissimo perchè parla di Lara e di tutta la sua famiglia.
6-attacco a punti non è un dlc ma è come se lo fosse ed è necessario completarlo al livello oro ed è necessario per il platino(assolutamente a fine storia);
ne avrai da divertirti...garantito...e non te ne pentirai
Non so se traspare un entusiasmo limitato ah ah ah

Onibur91
02-11-2016, 20:51
Curiosone :)
Grazie per i complimenti.
I dlc sono tutti compresi nel gioco base :)...e quindi sei in una botte di ferro...però non aspettare 3 anni :)
Cmq:
1-modalità stoicismo single player giocabile da subito essendo online; bellissima
2-modalità stoicismo multiplayer cooperativa 2 giocatori giocabile da subito con altro giocatore random ma è consigliabile invitare un amico; bellissima
3-Baba Yaga da giocare assolutamente una volta finita la storia per via dei potenziamenti anche se la missione è disponibile una volta arrivati alla base sovietica; bellissimo
4-Cold Darkness si può giocare fin da subito; bellissimo
5-Croft Manor si può giocare una volta terminato il primo capitolo ma si può completare al 100% solo una volta terminata la storia; bellissimo perchè parla di Lara e di tutta la sua famiglia.
6-attacco a punti non è un dlc ma è come se lo fosse ed è necessario completarlo al livello oro ed è necessario per il platino(assolutamente a fine storia);
ne avrai da divertirti...garantito...e non te ne pentirai
Non so se traspare un entusiasmo limitato ah ah ah

ok grazie per le informazione! Dipende a che prezzo lo trovo XD

Spide29
02-11-2016, 21:28
ok grazie per le informazione! Dipende a che prezzo lo trovo XD

entro breve tempo lo troverai a 30 euro spedito su amazon ah ah ah
il mago del commercio...le ultime parole famose...tra 3 mesi 80+spedizione :)

Gandalf
04-11-2016, 01:17
Platino n° 116

The Deadly Tower Of Monsters :nuno

http://trofeos.play4trophies.com/images/cache/7f4bc898bd7828bf2a5a95cfa0db8b95.png

Titolo Indie sviluppato da Ace Team uscito a Gennaio sia su Pc che su Ps4 e Xbox One ed è stato dato con il plus questo mese, il gioco è sostanzialmente un Tps con visuale isometrica che si ispira ai classici film di fantascienza degli anni 60 e 70 con uno stile decisamente retrò.

In sostanza il gioco è come se fosse un dvd del film chiamato appunto Deadly Tower of Monsters commentato dal regista ed impersoneremo tre personaggi diversi ognuno con una propria abilità specifica. Va detto subito che l'intero gioco è un evidente parodia piena di clichè di film Sci Fi Trash con dinosauri, alieni dall'aspetto goffo, scimmie e nemici stereotipati al massimo. :D

Lo scopo del gioco è scalare la torre dei mostri che presenta parecchi piani (sono circa 60 se non ho contato male) e la storia è divisa in 4 capitoli epilogo compreso, ovviamente anche i boss così come i personaggi principali sono ultra stereotipati con cloni di King Kong scienziati pazzi e così via.

Graficamente il titolo non è malvagio e l'idea di giocarlo in formato Vhs ovvero stile pellicola sporca alla Grindhouse per intenderci è una bellissima idea, i dialoghi sono di una banalità sconcertante ma è ovvio che l'obiettivo degli sviluppatori era di omaggiare una serie di film ormai passati di moda da decenni e ci sono riusciti alla perfezione secondo me visto che alla fine è un gioco divertente. ;)

Riguardo al trofeo di platino invece tutti i trofei si possono fare anche a fine storia e per fortuna che arrivato ad un checkpoint si può ritornare indietro a raccogliere i collezionabili (sono solamente 25 cartelli con il bersaglio da colpire con le armi e 6 pellicole cinematografiche più 50 anelli in cui bisogna volarci attraverso quindi non troppi per fortuna e facili da trovare con una videoguida). Solo un bersaglio situato nel campo di asteroidi verso la fine del gioco mi ha fatto penare e l'ho trovato un po frustrante da raccogliere, ma tutto il resto è stato semplice.

Vi consiglio di giocarlo se amate i B Movie di fantascienza perchè ci sono tante chicche che gli appassionati capiranno e a chi vuole un platino abbastanza semplice e soprattutto rapido. ;)

Voto Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 3/10