PDA

Visualizza Versione Completa : Commenti ai Platini



Pagine : 1 2 3 4 5 6 [7] 8

Spide29
08-11-2016, 19:50
Platino 121
Batman Return to Arkham Asylum(ps4)
Bellissimo -))
Il mio mondo, il mio gioco -))

Pensiero sulla grafica:
l’idea di realizzare Return to Arkham forse è nata perché avevano l'intenzione di rivolgersi verso coloro che, stregati dallo splendido Arkham Knight, desideravano recuperare i precedenti capitoli della saga. Ma credo anche verso coloro, come il sottoscritto, che li avevano già vissuti, giustificando l’acquisto, con un grande cambiamento del motore grafico rispetto ai titoli originali.
Sorprendente Arkham Origins, seppur meritevole, a differenza di Arkham Asylum e Arkham City, non è stato incluso in questa collection, seppur a mio modesto parere, è uno degli episodi più belli della serie(online a parte).
Scritto quanto sopra, i nuovi Batman Arkham Asylum e Batman Arkham City possono vantare la presenza del più moderno motore grafico Unreal Engine 4, che sostituisce l’originale e vecchio Unreal Engine 3. Questa scelta senza ombra di dubbio paga i miglioramenti grafici nei confronti delle precedenti versioni PlayStation 3 e Xbox 360: sono rimasto di stucco ammirando gli ambienti più realistici e dettagliati; i miglioramenti degli effetti visivi come la tuta di Batman che sembra scintillare tanto è bella. Nel complesso un impatto che non ha nulla da invidiare a molti prodotti sviluppati appositamente per le consolle new generation. Sicuramente una scelta voluta dalla software house che non si è limitata ad un semplice aggiornamento della risoluzione grafica dei giochi originali, ma ha anche per restituito ai due prodotti un aspetto più moderno nonostante non ne avessero tanto bisogno -))
Questa soluzione ha prodotto da un lato grossi passi in avanti dal punto di vista grafico ma, ahimè, e sorprende in negativo, non l’ha fatto dal punto di vista delle prestazioni.
In rete scrivono che c’è stato un calo del frame rate rispetto ai titoli originali. Questo perché gli sviluppatori lavorando sulla collection, pare abbiano preferito optare per un frame rate che non superasse i 30 per secondo anzi chè soddisfare le aspettative degli appassionati per un 60 fps.
Sinceramente e personalmente non ho osservato nessun peggioramento grafico, anzi, sono felice della bellezza dei particolari rinnovati, dei colori e della luminosità.
L’unico aspetto negativo per me resta il fastidioso abbassamento del sonoro durante i dialoghi delle cutscene, avendo la mania di sentire i discorsi dei personaggi di tutti i titoli che gioco...figuriamoci se sta cosina di poco conto si manifesta durante quelli di Batman and Friends -))

Per quanto riguarda la trama ed i personaggi, qualora qualcuno desiderasse approfondire il discorso, vi linko quanto scritto da wikipedia per il titolo ps3:
Batman: Arkham Asylum - Wikipedia (https://it.wikipedia.org/wiki/Batman:_Arkham_Asylum)

Difficoltà:
è considerato dalla stragrande maggioranza dei giocatori che ha avuto il piacere di averlo tra le mani, un titolo rognoso da platinare/millare, soprattutto per alcuni boss che s'incontrano alla massima difficoltà e per le sfide estreme combattimento e predatore.
Personalmente, a suo tempo, mi pare fu il secondo platino che riusci a conseguire, e sempre se non ricordo male, mi ci volle tutta una estate per uscire fuori dal pantano dei trofei -))
Riuscivo a malapena a raggiungere una comboX5 e qualche volta per pura fortuna e casualità, qualche comboX8. Quindi immaginate quando mi trovavo ad affrontare i drappelli di nemici, i boss o le sfide combattimento che cosa accadeva -))
Ero una vera e propria schiappa calzata e vestita...anzi di più -))
Però, e direi di più, "ma però"(anche se non si scrive) era un personaggio che mi aveva già coinvolto a fondo tramite i fumetti della marvel ed al cinema e quindi impersonandolo in un gioco della ps3, mi appassionai ancor di più.
E poi la tenacia e la perseveranza del mio carattere dettero l'imput decisivo per completare questo capolavoro.
Ne conseguì uno spide29 trasformato, temprato, rigenerato e forgiato per tutta la sua carriera futura di giocatore delle consolle.
Ho scritto ciò perchè se dovevo dare un voto alla difficoltà a quei tempi, senza pensarci tanto, avrei scritto un bel 10/10;
mentre invece questa volta per la versione ps4(che è quasi uguale eccetto alcune sfide facoltative che sono state introdotte), il tutto è stato affrontato, giocato e superato con molta naturalezza e scioltezza in tempi record.
Concludo scrivendo che è un capolavoro ludico che non può mancare nella bacheca di un qualsiasi giocatore delle consolle.
Resta sempre molto difficile platinarlo ma sicuramente vi darà tante, tante e tante soddisfazioni.

splakkavella
10-11-2016, 00:36
82) Metro 2033 Redux


PREMESSA:

Un videogioco d'azione post-apocalittico che combina elementi survival horror e FPS. Sviluppato da “4A Games” e prodotto da “Deep Silver”, originariamente uscito nel 2010 per X360 e PC, tratto dal romanzo “Metro 2033” del Russo “Dmitry Glukhovsky”.
Nel 2014 è stata realizzata una remastered-bundle di nome “Metro Redux”, uscita per next-gen (ormai current-gen)è un ottimo modo per recuperare il primo capitolo da parte dei possessori di console Sony. La versione fisica (specifico che io ho quella) comprende anche “Metro: Last Light”. Comunque c'è solo che da applaudire il talentuoso team Ucraino “4A Games” che, nonostante un budget basso, sono riusciti a tirare fuori due capolavori.
Onestamente non ho mai capito perché la serie “Metro” è considerata da me e da altri un FPS diverso da quelli comuni, ha un qualcosa che lo rende unico, ma cosa? Al tempo non l'avevo intuito ma rigiocando queste versioni del 2014 in parte l'ho compreso. Camminare per i bui cunicoli di queste piccole e sotterranee comunità moschive è straniante: ogni personaggio ha una storia da raccontare, ogni oggetto non è posizionato a caso, e tutto racconta una vicenda spesso difficile da accettare. “Metro” è un prodotto cupo, adulto, maturo, diverso da praticamente tutto ciò che è mai giunto sui nostri schermi (o quasi). Questo però lo rende più difficile da approcciare di un FPS qualunque, essendo meno gioco e decisamente più racconto interattivo. Personalmente io non mi faccio queste seghe mentali tipo: c'è più narrazione e meno azione allora fa schifo!11!!!!1!1

Devo dire che trovo qualche difficoltà a valutare e commentare le remaster, quindi farò così: commenterò il gioco base con le migliorie di questa edizione del 2014 e poi valuterò solo la rimasterizzazione. E vediamo cosa ne viene fuori.


TECNICA:

Tecnicamente è impressionante, con 1080p e 60 fps stabili ovunque e un sacco di altre migliorie di cui vi dirò dopo. Ciò nonostante non è esente da piccoli bug e imperfezioni (il gioco perfetto non esiste sia chiaro), tranquillamente sorvolabili di fronte ad un titolo simile.


GAMEPLAY:

Nonostante sia ben lontano da rispecchiare la realtà attuale (fortunatamente), è incredibilmente realistico con una cura nei dettagli maniacale. Dal punto di vista di uno shooter va bene, le armi rispondono bene in questo contesto. Sono abbastanza lente, arrugginite e poco precise con poche munizioni, d'altronde è un survival. Tutti (o quasi) gli scontri a primo impatto vanno affrontati con calma date le armi rudimentali a vostra disposizione, sopratutto contro i mutanti che vi staranno sempre addosso. Inoltre l'intero gioco può essere affrontato in stealth spegnendo o sparando alle luci, anche se c'è da dire che in questo caso vige la deficienza artificiale: cioè se le luci sono oscurate i nemici non ti vedono nemmeno se ci passi accanto, non si accorgono della tua presenza nemmeno se gli salti davanti dalla distanza di mezzo metro. Quando si va in superficie le sezioni saranno molto intense e reali, inoltre visto che tutto è radioattivo e l'aria contaminata si dovrà uscire muniti di maschera antigas e filtri per respirare. Tuttavia non saranno illimitati, bisognerà trovarli e sostituirli nel momento più opportuno ovvero: puoi controllare da un orologio quando stanno per terminare ma senza l'aiuto di un HUD a schermo, oppure da un suono e dalla rantega improvvisa fino alla morte del protagonista. Sebbene il ritmo di gioco sia più lento rispetto ad altri titoli del solito genere riesce a creare tensione, strisciando per bui tunnel tra abomini, mutanti, banditi, visioni e chissà cos'altro... L'atmosfera e l'ambientazione all'esterno è magnifica: sempre tutto cupo e grigio, nuvoloso o pioggia. Con colori d'impatto appena si risale dalle profondità della Metro.


TRAMA:

L'anno è il 2033. Il mondo è ridotto ad un cumulo di macerie, a causa di una misterioso disastro nucleare. L'umanità è vicina all'estinzione. Le città mezze distrutte sono diventate inagibili a causa delle radiazioni. Al di fuori dei loro confini, si dice, solo deserti e foreste bruciate. L'uomo è stato sostituito da altre forme di vita, mutate dalle radiazioni e più idonee a vivere nella nuova arida terra. Il tempo dell'uomo è finito. Poche migliaia di esseri umani sopravvivono ignorando il destino degli altri. Vivono nella metropolitana di Mosca, la più grande del mondo. È l'ultimo rifugio dell'umanità che costantemente viene attaccata da mutanti. Inoltre incombe una nuova minaccia chiamata “Dark One” meglio conosciuta come i “Tetri”, esseri umanoidi con poteri psichici.
Impersonando Artyom, vi imbarcherete in un lungo viaggio, il buio delle metropolitane cela molte insidie tra: banditi, mutanti e mostruosità varie. Dovrete arrivare a “Polis” a riferire dell'imminente minaccia dei “Tetri”, ed indagare sulla sparizione di un vecchio amico, Hunter. Come se non bastasse tutto ciò, ci si mette anche l’uomo che riuscirà ancora una volta ad essere autore della propria distruzione votandosi a cause estremiste come il comunismo o l’imperialismo


LONGEVITA':

La durata della campagna principale è massimo 8 ore, un poco per me, ma dentro agli standard attuali, se si affronta in stealth dura anche meno. Invece come rigiocabilità va benissimo, grazie un po' ai finali alternativi da sbloccare, un po' alle modalità spartano e sopravvivenza. Inoltre c'è anche la modalità ranger/hardcore, solo per i veterani. Poi beh, sono anni che non ci gioco, potrei non ricordare...


TECNICA: 9,5/10
GAMEPLAY: 9,5/10
TRAMA: 10/10
LONGEVITA': 8,5/10

VOTO PERSONALE: 9,5/10

In conclusione il verdetto finale è ottimo: passa a pieni voti o quasi. Il gioco regala delle magnifiche sensazioni, vi immergerà fino ai capelli nel suo cupo mondo con atmosfere spesso opprimenti e cariche di tensione. Ritmi buoni, si passa da esplorazione ad azione, ansia, tranquillità con naturalezza, poi è proprio bello uscire in superficie e gestirsi i filtri d'aria. La trama è scritta in modo intelligente dal folle “Dmitry Glukhovsky”. Unica pecca è la durata della breve campagna, ci sono altre modalità ed altre scelte di gioco per farti riprendere il titolo in mano (tentano così di colmare la lacuna) ma ci riescono solo in parte.


VOTO REMASTERED: 10/10

Questa è una rimasterizzazione con i controc... Dovrebbero prendere tutte esempio da essa, invece di farle tanto per intascare soldi facili facendo il minimo sforzo. Lasciando perdere questi discorsi, in questa edizione è migliorata un sacco di roba ed è molto evidente. L'interfaccia migliorata e più intuitiva, hanno preso l'HUD del capitolo successivo e l'hanno traslato in questo, in breve hanno montato l'engine di “Metro: last light” su “Metro 2033”. Migliorando così: la qualità delle texture più dettagliate e belle da vedere, cambiati e migliorati i modelli tridimensionali di alcuni NPC, ambienti ed effetti particellari più belli e realistici, certe cutscene rifatte. E' stato fatto un intervento di miglioramento in ogni dettaglio o quasi, meglio così ovvio. Hanno persino messo le mani, trasformando il titolo, sull'illuminazione e i colori. Tuttavia rimane qualche bug audio e video come: alcune compenetrazioni oppure l'audio del dialogo a volte sparisce e in alcune fasi è un po lentino, ma sono piccole cose ininfluenti. Inutile dire che gira a 1080p 60 fps granitici pure in zone più concitate.


TROFEI DIVERTENTI: 6,5/10
MI ASPETTAVO DI PIU'

Sono facilii, il punto è che speravo fossero più difficili vedendo com'è il gioco.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 3,5/10

Di difficile non c'è niente, c'è in qualche sporadico pezzo in modalità sopravvivenza ma niente di che. I diari da trovare sono abbastanza ridotti, una cinquantina mi pare o poco meno. Il resto dei trofei si sbloccanoquasi tutti nel fare certe azioni, uccidere un X di nemici con diverse armi, ucciderli in vari modi e completare certi livelli in un certo modo. C'è da dire che alcuni sono un po una forzatura.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/t31.0-8/10659047_10203973446529263_5902615782325383948_o.jpg

kikkisan
10-11-2016, 11:36
82) Metro 2033 Redux
TECNICA: 9,5/10
GAMEPLAY: 9,5/10
TRAMA: 10/10
LONGEVITA': 8,5/10
VOTO PERSONALE: 9,5/10
VOTO REMASTERED: 10/10
ROFEI DIVERTENTI: 6,5/10
DIFFICOLTÀ PLATINO: 3,5/10



che dire complimenti per il commento e per il platino.... mi hai fatto venire voglia di giocarlo e se non fosse un fps (non so proprio capace!!! :cool:) ... oggi me lo sarei andato a comprare.... :asd:

splakkavella
10-11-2016, 23:54
che dire complimenti per il commento e per il platino.... mi hai fatto venire voglia di giocarlo e se non fosse un fps (non so proprio capace!!! :cool:) ... oggi me lo sarei andato a comprare.... :asd:

Grazie, peccato non ti piacciono gli fps perché questo merita, potresti provarlo tanto a poco lo trovi.

kikkisan
11-11-2016, 10:54
:cup1:16° platino :cup1:

Gioco : Assassin’s Creed – Black Flag
Voto gioco: 6.5/10
Difficoltà platino: 7/10
Imprecazioni: Tante, ma così tante da affondare tutte e 5 le navi leggendarie !! gabricric94x saresti stato orgoglioso di me :lol:



Considerazioni personali

Ho iniziato questo gioco nel lontano 2013 e come tutti gli altri AC l’ho finito nei soliti miei tempi biblici non pensando ai trofei, non pensando al platino, cercando di godermi la storia.
Ma ci sono andata un po’ con i piedi di piombo arrivando da un AC il 3, nel quale il protagonista non mi è proprio mai piaciuto.
Ok, ok il compito era difficile.
Cercare di fare meglio di Ezio Auditore non era affatto una passeggiata di salute, ma vi prego ragazzi, Connor, dai su, di carismatico non aveva neanche i vestiti.:palla
Ma sto divagando, perché con questo gioco Ubisoft ha sistemato per così dire la rotta.
Quasi. :cool:
Si perché per quanto sia tutto, e dico tutto, migliore del precedente qui manca la storia degli assassini.
E’ mancato quello per cui AC è nato, ricostruire un passato per avere un futuro migliore, è mancato il Desmond della situazione, è mancato il contatto con il presente e il passato del protagonista.
Cercare di fermare qualcosa di grande in un presente in bilico tra il bene e il male.
In sostanza secondo me, dopo AC3 e dopo le pesanti critiche a Connor, Ubisoft ha pensato molto di più a caratterizzare la storia, tracciando un personaggio del tutto insolito ma accattivante e cercando di sistemare al meglio tutto il comparto tecnico ma si sono lasciati un po’ alle spalle la costruzione di un presente che tenesse in piedi la storia dell’Animus.
In tutto ciò premetto che ho adorato il personaggio di Edward, adoro come Ubisoft l’ha rappresentato, impenitente, irriverente, poco rispettoso delle regole, ma è proprio questa sua distinzione che lo rende distante da quello che è l’ordine degli assassini, distante da tutto ciò che è il credo; e anche se poi dopo lo abbraccerà diventando uno di loro l’ho trovato molto forzato.
Ripeto, a mio avviso, manca una base di fondo che in questo AC nasce tutto troppo per caso.
E ve lo dice una che ha tutti (tranne Rouge - templare mai) i giochi e che continuerà a comprarli ;)
Ma, nonostante tutto è un gioco che mi ha appassionato, che ho ripreso a giocare volentieri per il platino, dove ho trovato le battaglie navali più spettacolari (anche se molto simili tra loro) e il gameplay sicuramente migliorato, è stato reso più fluido e scorrevole.
Bello e di effetto il DCL – Grido di libertà dove siamo nei panni di Adéwalé uomo ormai libero e capitano di vascello, e contrariamente da Edward solcheremo il mar dei Caraibi per liberare schiavi e rendere ai templari la vita più che difficile.
Un confronto con il protagonista della storia è necessario, non possiamo negarlo, un confronto che vede Adéwalé primeggiare per il bene altrui ed Edward arrancare prima di capire il vero scopo di tutto.
Che fosse Adéwalé il vero assassino?



Platino

Un platino, per le mie corde, lungo e un po’ complesso.
La maggior parte dei trofei si prendono durante la storia, ma la parte del multiplayer è veramente lunga e sfiancante; soprattutto arrivare al livello 55. Per non parlare del trofeo sulla condivisione online delle scoperte (scrigno blu sia tu maledetto) :furioso::furioso:
Se non ci fossero stati Onibur91 e Spide29 sarei ancora a vagare per il mare dei caraibi tirando giù sfondoni indicibili… e componendo nuovi calendari da vendere al mio amico gabricric94x :lol::lol:
E delle simpaticissime navi leggendarie ne vogliamo parlare??? Secondo me si sono autoaffondate per non sentirmi più :D
Ma alla fine l’ho spuntata e posso dire che anche questa volta con gran soddisfazione :iwin::iwin:

Ringrazio come sempre i miei amici e mentori Spide29 per il sostegno e Onibur91 per avermi aiutato nel multiplayer(grazie grazie mille volte grazie :amico:).
Al prossimo platino ragazzi… :ciauz:

Stay tuned…

Dilust
11-11-2016, 11:08
...

La risposta sui personaggi e come si collegano al credo secondo me è proprio quella che ti sei data.
E si, hai anche ragione sul fatto che la storia nel presente è stata buttata li tanto per... Ah, il povero vecchio Desmond!

Comunque uno dei migliori capitoli dopo il 2+Brotherhood (che per me vanno considerati insieme).

kikkisan
11-11-2016, 11:20
La risposta sui personaggi e come si collegano al credo secondo me è proprio quella che ti sei data.
E si, hai anche ragione sul fatto che la storia nel presente è stata buttata li tanto per... Ah, il povero vecchio Desmond!

Comunque uno dei migliori capitoli dopo il 2+Brotherhood (che per me vanno considerati insieme).

La storia del presente non esiste proprio... e noi siamo stati abituati ad avere uno scopo. Si "vive" il passato perchè c'è un problema da risolvere nel presente. Questo è Assassin's Creed. :cool:
E sono d'accordissimo con te.... il più bello dopo Ezio, che secondo me è e rimarrà l'unico vero assassino, anche se con Syndicate qualcosa si è mosso (non so se l'hai giocato) ;)

Dilust
11-11-2016, 11:43
La storia del presente non esiste proprio... e noi siamo stati abituati ad avere uno scopo. Si "vive" il passato perchè c'è un problema da risolvere nel presente. Questo è Assassin's Creed. :cool:
E sono d'accordissimo con te.... il più bello dopo Ezio, che secondo me è e rimarrà l'unico vero assassino, anche se con Syndicate qualcosa si è mosso (non so se l'hai giocato) ;)

È sullo scaffale in attesa che mi decida a giocare Rogue e Unity prima.
Poi io c'ho una strana fissazione che mi impedisce di giocare gli AC a meno di 6 mesi di distanza l'uno dall'altro e ultimamaente ho finito i Chronicles.
Quindi ci vuole ancora molto tempo...

VirtualNight
11-11-2016, 12:20
kikkisan tranquilla, con Rogue non ti perdi nulla, è solo AC4 con una nuova (breve) trama e un gioco molto più incentrato sul prendere collezionabili ovunque piuttosto che giocare... non so se ti conviene prenderlo (specie se con il 4 ne hai avuto abbastanza di navigare nei mari), perchè è comunque una saga infinita stile Call of Duty, quindi avere tutti gli AC è solo un gioco mentale che la Ubi sfrutta per vendere, visto che la saga non finirà mai :X3.

Infatti io prendo un nuovo AC solo a 5 euro (avvolte il ps store le fa queste offerte), non di più, di solito a tale prezzo ci si arriva dopo che escono i successivi 4 AC :sese

kikkisan
11-11-2016, 12:35
Poi io c'ho una strana fissazione che mi impedisce di giocare gli AC a meno di 6 mesi di distanza l'uno dall'altro e ultimamaente ho finito i Chronicles.
e non sei l'unico fidati :asd:;)


kikkisan tranquilla, con Rogue non ti perdi nulla, è solo AC4 con una nuova (breve) trama e un gioco molto più incentrato sul prendere collezionabili ovunque piuttosto che giocare... non so se ti conviene prenderlo (specie se con il 4 ne hai avuto abbastanza di navigare nei mari), perchè è comunque una saga infinita stile Call of Duty, quindi avere tutti gli AC è solo un gioco mentale che la Ubi sfrutta per vendere, visto che la saga non finirà mai :X3.

Infatti io prendo un nuovo AC solo a 5 euro (avvolte il ps store le fa queste offerte), non di più, di solito a tale prezzo ci si arriva dopo che escono i successivi 4 AC :sese

No, VirtualNight non credo lo prenderò mai ... anche se invece credo continuerò a prenderli gli AC ed a giocarci.... è una saga che mi piace (anche se ultimamente ne rimango molto delusa dalle storie sopratutto) perchè spero sempre possano trovare idee e storie interessanti per cui dire "cavolo che bel gioco, ora lo ricomincio" come per i primi giochi (che a me sono piaciuti tantissimo). :cool:

Spide29
11-11-2016, 13:04
Ed invece, secondo il mio modesto parere, dovresti giocarlo per alcuni motivi:
a- se sei veramente appassionata della saga è un tassello che non dovrebbe mancare dentro il tuo puzzle(degli a.c. ho tutto compresi i romanzi ed i cartonati stile manga tutti molto belli);
b-giocarlo perché come gioco è molto bello e non ci sono bug -))
c-giocarlo perché così si possono fare dei paragoni in negativo ed in positivo con gli altri titoli della saga;
Per quanto riguarda il 3 (che avevo apprezzato tantissimo a differenza della moltitudine delle critiche), ho fatto di più: ho letto il romanzo per capire meglio i personaggi e la storia. Il romanzo è stupendo e narra di C. e della sua famiglia reale e di tutto ciò che accade prima dell'epoca nella quale è ambientato il gioco. Solo la parte finale del libro tratta del disaccordo tra C ed il papà putativo

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Xz_FireFox_zX
11-11-2016, 13:20
Ed invece, secondo il mio modesto parere, dovresti giocarlo per alcuni motivi:
a- se sei veramente appassionata della saga è un tassello che non dovrebbe mancare dentro il tuo puzzle(degli a.c. ho tutto compresi i romanzi ed i cartonati stile manga tutti molto belli);
b-giocarlo perché come gioco è molto bello e non ci sono bug -))
c-giocarlo perché così si possono fare dei paragoni in negativo ed in positivo con gli altri titoli della saga;
Per quanto riguarda il 3 (che avevo apprezzato tantissimo a differenza della moltitudine delle critiche), ho fatto di più: ho letto il romanzo per capire meglio i personaggi e la storia. Il romanzo è stupendo e narra di C. e della sua famiglia reale e di tutto ciò che accade prima dell'epoca nella quale è ambientato il gioco. Solo la parte finale del libro tratta del disaccordo tra C ed il papà putativo

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

No dai stai scherzando spaiderino :lol:, AC Rogue è il capitolo più buggato e corto che ci sia, non ho mai riscontrato tanti bug in un unico assassin's creed come in questo capitolo.

Capisco che sei di parte sugli assassin's creed perchè ti piacciono un sacco però bisognerebbe evidenziare anche i difetti di un gioco, sei l'unico che ha espresso solo pareri positivi :lol: sto con te che il mare del nord e l'ambientazione sia fatta bene ed è leggermente collegato ad AC3 ma molte cose sono da rivedere su questo capitolo non è minimamente all'altezza neanche del primo AC a momenti O_O

Spide29
11-11-2016, 13:24
Willerino con il nuovo cellulare non mi trovo bene per quanto riguarda tag e quote. Cmq non ho riscontrato nessun bug. Si sono di parte e non lo ho mai nascosto -))
Guarda che ho giocato il primo prendendo tutte le 500 bandierine -))
Concordo con voi sul fatto che il 2 sia il più bello

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Xz_FireFox_zX
11-11-2016, 13:27
Willerino con il nuovo cellulare non mi trovo bene per quanto riguarda tag e quote. Cmqperò non ho riscontrato nessun bug. Si sono di parte e non lo ho mai nascosto

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Tranquillo lo so, comunque per i bug non saprei magari dipende dal modo in cui si gioca a me erano diventate le pareti delle case viola per dirti :lol:

kikkisan
11-11-2016, 14:21
Ed invece, secondo il mio modesto parere, dovresti giocarlo per alcuni motivi:
a- se sei veramente appassionata della saga è un tassello che non dovrebbe mancare dentro il tuo puzzle(degli a.c. ho tutto compresi i romanzi ed i cartonati stile manga tutti molto belli);
b-giocarlo perché come gioco è molto bello e non ci sono bug -))
c-giocarlo perché così si possono fare dei paragoni in negativo ed in positivo con gli altri titoli della saga;
Per quanto riguarda il 3 (che avevo apprezzato tantissimo a differenza della moltitudine delle critiche), ho fatto di più: ho letto il romanzo per capire meglio i personaggi e la storia. Il romanzo è stupendo e narra di C. e della sua famiglia reale e di tutto ciò che accade prima dell'epoca nella quale è ambientato il gioco. Solo la parte finale del libro tratta del disaccordo tra C ed il papà putativo

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

io invece non riesco ad avvicinarmi al gioco! Non lo sento un AC è una questione di 'pelle'... magari un giorno cambierò idea... vedremo; putroppo con il 3 (che è cmq un titolo che voglio platinare e che quindi sarà da 'rigiocare') ho fatto troppi, molteplici, tantissimi paragoni con la saga di Ezio.
Le aspettative erano altissime (con tutto quello che poi c'era in ballo nel presente) e la delusione è stata cocente... :cool:

Spide29
11-11-2016, 15:50
Assassin's Creed non è solo Ezio Auditore, fermo restando che per la politica della Ubisoft di quelli sviluppatori e di quel cast non è rimasto quasi più nessuno. Ma questo è un altro discorso da affrontare in un altro topic. Nonostante sia la mia saga preferita non sono l'avvocato del diavolo e tanto meno mi pagano per farlo. Riconosco che sono andati a decadere e che avrebbero potuto e dovuto fare di meglio. Ma non si può fare di tutta un erba un fascio.

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Dilust
11-11-2016, 17:06
Letter Quest Remastered

Voto gioco: 7/10
Difficoltà 100%: 4/10 (e a salire a seconda della vostra non-conoscenza dell'inglese)

Interessante miscuglio di scarabeo ed elementi da gioco di ruolo. Impersoneremo uno strano essere che, a furia di allineare lettere, sconfigge mostri e ottiene gemme spendibili per acquistare nuovo e miglior equipaggiamento. Il tutto condito da sfide e altre amenità varie.
Non so se esiste una versione mobile, ma sarebbe un ottimo gioco per smartphone.
La difficoltà del titolo sta tutta nella vostra conoscenza della lingua inglese. Lo sconsiglio altamente a chi non mastica una parola. Può aiutare molto a scoprire nuove parole e/o a migliorare la grammatica di quelle che si conoscono.
Di sicuro non un titolo facilissimo per l'ottenimento del 100% a causa delle sfide a tempo e di quelle che bloccano l'uso di alcune lettere.

Xz_FireFox_zX
11-11-2016, 18:43
Platino 143

Ray Gigant

http://psnprofiles.com/lib/img/games/cb4c4e/trophies/1L824806.png

Voto gioco: 5.5/10
Difficoltà: 3/10


Gioco che avevo comprato a metà prezzo sullo store e ora come ora sto pensando che non ho mai fatto cosa migliore :asd:

Il gioco ha delle buonissime idee ma realizzate per metà. La trama risulta curiosa ma porta via troppo al gameplay che nonostante sia troppo semplice e per essere un gioco di ruolo la tattica si riduce troppo ai minimi termini, per tutto il gioco si andrà a schiacciare a casaccio i tasti degli attacchi per il semplice motivo che i nemici non riescono mai a metterti in difficoltà a parte il boss di fine gioco. Le animazioni delle azioni dei comandi sono ridotte all'osso senza vedere l'azione vera e propria del nostro personaggio e si limiterà ad un semplice slash dell'attacco. I dungeon sono in prima persona e per un gioco di ruolo secondo me smorza un pò il gioco in sè dato che a chi piace il genere per forza di cose piace vedere il proprio personaggio per intero e quindi in terza persona. Ho apprezzato molto la grafica e come sono stati disegnati i boss di fine livello peccato che c'è veramente poca azione.
I trofei non sono impegnativi, si ottengono quasi tutti finendo il gioco, solo alcuni richiedono di fare determinate cose tipo il Full Slash che nel QTE per fare la mossa finale non bisognerà mai sbagliare un tasto.

Raohdomine
11-11-2016, 22:58
Platino N° 33: Kingdom Hearts Final Mix 2

Voto Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 8/10

Secondo capitolo della celeberrima saga SE rimasterizzato per PS3.
Che devo dire, insomma, è KH, andiamo, basterebbe questo; la valutazione di un videogioco, però, non può prescindere da un'analisi tecnica, quindi ecco le mie impressioni.

La storia non si discute: KH appassiona e incalza sempre, e quindi non mi dilungherò oltre in questo senso, chiudendo il tutto consigliando a chiunque non conosca questa saga di approcciarla il più presto possibile (magari sfruttando la seconda rimasterizzazione di cui godrà il brand su PS4).
Dal punto di vista tecnico il secondo capitolo consolida per certi versi e si diversifica per altri il gameplay del primo KH.
Per chi non lo sapesse stiamo parlando di un action con alcune componenti tattiche, basate su magia, tipo di arma, stile di combattimento, skill da attivare/disattivare.
Nel primo capitolo la fase action era preponderante: si poteva, se overpower, menare keybladate a destra e a manca e venirne fuori comunque; ecco, scordatevi di fare ciò in KH2, nel quale la componente tattica assume una dimensione più importante (IMHO anche troppo).
Andiamo però con calma: i combattimenti sono molto più fluidi in questo secondo episodio, le mosse sono più spettacolari e facili da realizzare, e l'inserimento di svariate tecniche combo a quick time event ha rinfrescato e migliorato non poco il BS.
Il rovescio della medaglia si nota, purtroppo, proprio in questa innovazione: i QTE diventano spesso veri e propri minigiochi da vincere OBBLIGATORIAMENTE se vorremo avere ragione del boss di turno.
Ciò può essere la gioia dei giocatori tecnici, ma può flagellare le aspettative dei giocatori istintivi a cui piace potenziare (ovviamente io appartengo a questa categoria).
Insomma, come mi capita spesso di dire, un action deve essere un action, mentre un tattic game deve essere un tattic game, e KH2, seppur solo embrionalmente, strizza purtroppo l'occhio a quel genere ibrido tattic/action che tanto ha riscosso consenso negli ultimi tempi.
Magia, minigiochi contromosse e tempismo giocano un ruolo fondamentale nella conquista del Platino, ma hanno un peso specifico importante anche solo nel completamento della storia: in questo senso si configura quasi come un titolo per specialisti, laddove il suo predecessore si presentava invece performante a vari stili di gioco, seppur al netto di un BS più statico.

Ho trovato poi a dir poco ipertrofica la sezione dedicata ai minigiochi: ogni singolo mondo ha dai 3 fino alla dozzina di minigiochi da completare, IMHO una vera esagerazione, se si pensa poi che i boss storia sono pochi e relativamente abbordabili.
La parte difficile, infatti, è relegata agli extra, e solo i pazienti e i completisti ne potranno "godere" :indiff:
E qui si palesa, a mio avviso, il più grande difetto di KH2: la difficoltà degli extra può essere altissima o bassissima a seconda di che giocatore siete.
Chi punta tutto su un paziente livellamento romperà parecchi pad, mentre chi ama studiare una buona tattica potrebbe trovare persino noiosa questa parte: i boss si battono tutti (con rarissime eccezioni) completando un minigioco (in salse diverse, per carità), dal quale dipende in tutto o in parte la riuscita della missione.

Personalmente ho trovato questo aspetto noioso e frustrante, ma si tratta ovviamente di un mio gusto personale, e il fatto che sia comunque riuscito a portare a casa il Platino dimostra che le sfide siano assolutamente fattibili (bestemmie a parte...:mad).
E' stata poi ridotta la fase di farming, e qui invece siamo all'ipotrofia IMHO: vi sono pochi oggetti da creare, meno armi da trovare/elaborare, indi per cui meno personalizzazione nella build personaggi, il che per me non è positivo, ma anche qui si parla di inclinazioni personali.
Per il resto il titolo scorre via liscio, anche se c'è da dire che il riciclo di molti mondi e personaggi del primo episodio non facilita la digestione di tutte quelle innovazioni sgradite.
Nel complesso posso affermare di aver gradito maggiormente KH1, ma questo titolo merita di essere giocato e regala molte emozioni e sfide.

gabricric94x
12-11-2016, 15:07
Imprecazioni: Tante, ma così tante da affondare tutte e 5 le navi leggendarie !! gabricric94x saresti stato orgoglioso di me :lol:

Potrei adottarti come prima ed (attualmente) unica adepta :lol:

Comunque congratulazioni per il platino!! ;)

Gandalf
13-11-2016, 21:00
Platino n° 117

Battlefield 1

http://psnprofiles.com/lib/img/games/9ab56d/trophies/1L34a95d.png

Nuovo capitolo della serie Battlefield uscito meno di 1 mese fa sviluppato dai Dice, e che ci riporta indietro nel tempo esattamente di 100 anni durante la Grande Guerra (1914 - 1918). In questo capitolo a differenza dei predecessori non avremo un solo personaggio utilizzabile nella campagna ma 6 differenti con la novità assoluta di un personaggio femminile. Le varie campagne sono 6 in totale e durano circa 6 orette tutte quante giocate a livello difficile o ancora meno se giocate a normale o facile. Il doppiaggio italiano è di buon livello anche se non eccelle in nulla. Mi sono piacute molto le storie di guerra Avanti Savoia! e Il messaggero (ambientata nello sbarco di Gallipoli in Turchia nel 1915). Le altre campagne sono carine ma non mi hanno detto granchè, in sostanza comunque il single è un mega tutorial gigantesco del multiplayer che è ovviamente il piatto forte di questo nuovo Battlefield come lo è sempre stato.

Sul multiplayer va detto che le mappe stavolta sono molto vaste e la distruzione è davvero totale a differenza di un titolo come Battlefront uscito l'anno scorso, peccato però che i cecchini in questo gioco sono davvero troppi visto che vengono usati molto spesso e con due colpi al massimo sparati con anche il fucile iniziale si riesce ad uccidere sempre un bersaglio fermo o in movimento. I mezzi non sono molti ma sono divertenti da utilizzare, soprattutto il carro armato leggero che però è poco resistente anche se può nascondersi bene nella vegetazione di alcune mappe.

Riguardo ai trofei invece il gioco ha un platino sicuramente fattibile, rispetto a Bf 4 non c'e' più bisogno di livellare fino al livello 22 e nemmeno di fare uccisioni con la Colt 1911 ma basta solo portare le 4 classi di fanteria al livello 2 e uccidere un cecchino nemico con un fucile a culatta mobile. Sono presenti in questo Bf delle sfide da completare per sbloccare tutte le voci del codice di Guerra che racconta storie varie sulla prima Guerra Mondiale e le varie armi e schieramenti. Solo una voce l'ho trovata più difficile delle altre da sbloccare e cioè abbattere 10 aerei usando la contraerea di un dirigibile durante una missione, ma facendola a facile e seguendo un video sul tubo ci sono riuscito al quinto tentativo. ;)

In sostanza Bf 1 è un fps che potrebbe piacervi molto se avete giocato i precedenti Bf o se per voi è il primo capitolo giocatelo pure visto che ci sono differenze enormi con Bf 4 e il 3. :)

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 4/10

Dilust
16-11-2016, 17:34
Dead Space 3
Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 5/10

Terzo e conclusivo capitolo di quella che a mio avviso è la migliore saga survival horror sulla PS3. Vestiremo di nuovo la scomoda tuta spaziale da ingegnere del buon vecchio Isaac Clarke nella battaglia finale contro i Necromorfi, il Marchio, Unitology e qualsiasi entità (praticamente ogni cosa esistente nell'universo) voglia ucciderci.
Il titolo si presenta con una trama piuttosto lunga e corposa che si protrae per una quindicina di ore e ci fa visitare una grande varietà di location tentando di spiegare la natura del Marchio e dei Necromorfi. Si va dagli alveari cittadini lunari, alle classiche navi spaziali, allo spazio, alla crosta desolata di un pianeta ghiacciato e ostile forse anche più delle creature che lo infestano, ad una base militare abbandonata per arrivare infine ad una città aliena.
La ricchezza di trama e ambientazioni secondo me va però a sminuire la godibilità piena del gioco. Non c'è l'alone di mistero (anche e soprattutto psicologico) del primo titolo e non c'è la tensione continua e costante del secondo. Questo porta a certi momenti di stanca che rendono più difficile seguire la trama.
Altro fattore negativo è l'ormai abusata pratica di eliminare il capitolo finale del gioco e venderlo come epilogo tramite dlc.
Per quanto riguarda il gameplay, anche esso si attesta a metà strada tra il primo ed il secondo Dead Space. Una cosa non mi è però piaciuta, la modifica totale del sistema della armi. Nei primi capitoli c'erano delle armi specifiche per determinate situazioni e nemici. Il padroneggiare queste armi contribuiva molto all'immersione e alla tecnicità del gameplay. In questo capitolo il sistema è stato stravolto. Si è scelto di consentire all'utente, previa raccolta di risorse sparse sulla mappa o versamento di denaro reale tramite microtransazione, di creare armi che fondono caratteristiche di due armi classiche, tipo lanciafiamme e fucile a pompa. Questo aspetto renderà di sicuro più dinamico e vario il gameplay, ma lo svilisce in senso morale (vedi le microtransazioni ingame), sia a livello tecnico, rendendolo più facile, perché a metà gioco si può creare il fucile con lanciarazzi che congela i nemici...
Altra cosa su cui si è investito poco, e che contrasta con la ricchezza dell'ambientazioni disponibili, sono i nemici: ci sono state davvero poche novità e per di più brutte rispetto al bestiario dei capitoli precedenti.
Il gioco ha anche una modalità cooperativa. Non so se sia stato un tentativo di scimmiottare gli ultimi Resident Evil. La cosa non è malvagia e non affligge negativamente sulla natura da survival horror; cosa che molti invece temevano. Anche qui ci sono, però, aspetti negativi: bruttissima la decisione di rendere la coop accessibile solo online e non via splitscreen; bruttissima la decisione di non consentire all'host di vestire i panni del coprotagonista, in quanto ci sono visioni che Clarke e l'altro personaggio, Carver, non condividono durante la loro avventura cooperativa. Anche questo contribuisce a rendere la trama frammentaria.
Il dlc che contiene l'epilogo non è essenziale: il gioco è autoconclusivo e questo è un epilogo per modo di dire in quanto comunque finisce con un cliffhanger. Ma io consiglio di giocarlo, anche perché in alcuni punti si rivivono i fasti dell'orrore del primo capitolo.

Per quanto rigarda il platino ci sono molti trofei che sono ottenibili solo in coop. È quindi obbligatorio trovarsi un partner: al riguardo ringrazio cjtk90 e plejman3. La modalità Hardcore è facilmente superabile usando il glitch del guanto e salvando i progressi su flash usb.

In conlusione il titolo meriterebbe un 8 pieno se non fosse per quelle piccole sbavature che ho descritto. Fornisce molte ore di intrattenimento e svariate modalità da quella in cui non si può morire pena ricominciare da capo, a quella in cui si ottengono solo risorse e niente oggetti o in cui si usano solo le armi classiche.
È caldamente consigliato l'acquisto se si è apprezzato i capitoli precedenti, quanto meno per completezza.

Onibur91
16-11-2016, 18:36
Dead Space 3
Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 5/10

Terzo e conclusivo capitolo di quella che a mio avviso è la migliore saga survival horror sulla PS3. Vestiremo di nuovo la scomoda tuta spaziale da ingegnere del buon vecchio Isaac Clarke nella battaglia finale contro i Necromorfi, il Marchio, Unitology e qualsiasi entità (praticamente ogni cosa esistente nell'universo) voglia ucciderci.
Il titolo si presenta con una trama piuttosto lunga e corposa che si protrae per una quindicina di ore e ci fa visitare una grande varietà di location tentando di spiegare la natura del Marchio e dei Necromorfi. Si va dagli alveari cittadini lunari, alle classiche navi spaziali, allo spazio, alla crosta desolata di un pianeta ghiacciato e ostile forse anche più delle creature che lo infestano, ad una base militare abbandonata per arrivare infine ad una città aliena.
La ricchezza di trama e ambientazioni secondo me va però a sminuire la godibilità piena del gioco. Non c'è l'alone di mistero (anche e soprattutto psicologico) del primo titolo e non c'è la tensione continua e costante del secondo. Questo porta a certi momenti di stanca che rendono più difficile seguire la trama.
Altro fattore negativo è l'ormai abusata pratica di eliminare il capitolo finale del gioco e venderlo come epilogo tramite dlc.
Per quanto riguarda il gameplay, anche esso si attesta a metà strada tra il primo ed il secondo Dead Space. Una cosa non mi è però piaciuta, la modifica totale del sistema della armi. Nei primi capitoli c'erano delle armi specifiche per determinate situazioni e nemici. Il padroneggiare queste armi contribuiva molto all'immersione e alla tecnicità del gameplay. In questo capitolo il sistema è stato stravolto. Si è scelto di consentire all'utente, previa raccolta di risorse sparse sulla mappa o versamento di denaro reale tramite microtransazione, di creare armi che fondono caratteristiche di due armi classiche, tipo lanciafiamme e fucile a pompa. Questo aspetto renderà di sicuro più dinamico e vario il gameplay, ma lo svilisce in senso morale (vedi le microtransazioni ingame), sia a livello tecnico, rendendolo più facile, perché a metà gioco si può creare il fucile con lanciarazzi che congela i nemici...
Altra cosa su cui si è investito poco, e che contrasta con la ricchezza dell'ambientazioni disponibili, sono i nemici: ci sono state davvero poche novità e per di più brutte rispetto al bestiario dei capitoli precedenti.
Il gioco ha anche una modalità cooperativa. Non so se sia stato un tentativo di scimmiottare gli ultimi Resident Evil. La cosa non è malvagia e non affligge negativamente sulla natura da survival horror; cosa che molti invece temevano. Anche qui ci sono, però, aspetti negativi: bruttissima la decisione di rendere la coop accessibile solo online e non via splitscreen; bruttissima la decisione di non consentire all'host di vestire i panni del coprotagonista, in quanto ci sono visioni che Clarke e l'altro personaggio, Carver, non condividono durante la loro avventura cooperativa. Anche questo contribuisce a rendere la trama frammentaria.
Il dlc che contiene l'epilogo non è essenziale: il gioco è autoconclusivo e questo è un epilogo per modo di dire in quanto comunque finisce con un cliffhanger. Ma io consiglio di giocarlo, anche perché in alcuni punti si rivivono i fasti dell'orrore del primo capitolo.

Per quanto rigarda il platino ci sono molti trofei che sono ottenibili solo in coop. È quindi obbligatorio trovarsi un partner: al riguardo ringrazio cjtk90e plejman3. La modalità Hardcore è facilmente superabile usando il glitch del guanto e salvando i progressi su flash usb.

In conlusione il titolo meriterebbe un 8 pieno se non fosse per quelle piccole sbavature che ho descritto. Fornisce molte ore di intrattenimento e svariate modalità da quella in cui non si può morire perna ricominciare da capo, a quella in cui si ottengono solo risorse e niente oggetti o in cui si usano solo le armi classiche.
È caldamente consigliato l'acquisto se si è apprezzato i capitoli precedenti, quanto meno per completezza.

Complimentoni per il platino! :clap:
Prima o poi mi deciderò a farlo anch'io...sopratutto i trofei online che mi mancano ancora... spero di farli prima che arrivi il giorno della chiusura dei server :asd:

Dilust
16-11-2016, 19:05
Complimentoni per il platino! :clap:
Prima o poi mi deciderò a farlo anch'io...sopratutto i trofei online che mi mancano ancora... spero di farli prima che arrivi il giorno della chiusura dei server :asd:
Io e/o mio fratello siamo sempre a tua disposizione. Quando vuoi fai un fischio ;)

gabricric94x
18-11-2016, 09:37
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff6600"><td colspan="2">
Platino numero 52: Battlefield 1</td></tr><tr bgcolor="#ff9933"><td>
http://psnprofiles.com/lib/img/games/9ab56d/trophies/1L34a95d.png</td><td>
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 6.5/10

Platino divertente?: Si</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff6600"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr><td>Un grazie al solito verorip e al mio gruppo di amici per aver condiviso con me la maggior parte del tempo passato sul multiplayer, rendendo il tutto più divertente ;)</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff6600"><td>
Sul gioco</td></tr><tr><td> Grafica: graficamente notevole, ottimo livello di dettaglio per le ambientzioni, per le armi e soprattutto per gli effetti scenici quali esplosioni, fumo, fiamme, gas, ecc. Menzione particolare va al fango che man mano ricopre la propria arma mentre si striscia nelle trincee o in altri luoghi simili.

Gameplay: non si discosta dai canoni della serie; nonostante l'ambientazione sia cambiata "drasticamente" rispetto agli ultimi capitoli il team di sviluppo è riuscito a rendere la prima guerra mondiale alla pari dei conflitti moderni. La campagna non è assolutamente difficile, fatta eccezione per un particolare livello a bordo di un aeroplano, ed è arricchita dalla possibilità di completare sfide e sbloccare voci del codice. Si segnalano inoltre alcune divertenti novità rispetto agli ultimi titoli della serie, quali la possibilità di combattere a cavallo con il fucile o con la spada, e di impersonare tre classi, denominate classi elite, molto più potenti dei normali soldati, ritrovabili in certi punti della mappa in determinati momenti della partita e molto divertenti da utilizzare (Sentinella: soldato corazzato dotato di mitragliatrice pesante, Flammiere: soldato dotato di maschera antigas e lanciafiamme, Anticarro: soldato munito di un fucile in grado di infliggere seri danni ai veicoli corazzati).

Trama: la campagna di Battlefield 1 è divisa in cinque "Storie di Guerra" riguardanti fatti realmente accaduti, durante ciascuna delle quali si controllerà un personaggio diverso. Ciascuna storia ha dai due ai quattro capitoli di media durata, i più lunghi sono quelli in cui si controlla un veicolo come il carro armato o l'aeroplano. Gli avvenimenti vengono narrati tramite cutscenes molto appaganti dal punto di vista grafico e sonoro.

Longevità: se non ci fosse il comparto multigiocatore, probabilmente basterebbero una decina di ore per completare il gioco. La rigiocabilità della campagna si limita al completamento delle sfide, dal momento che la difficoltà massima è selezionabile fin da subito. Considerando la varietà del multigiocatore invece, la longevità di questo titolo si assesta nella media dei giochi del suo genere.
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff6600"><td>
Sul platino</td></tr><tr><td>I trofei sono per la maggior parte semplici: è necessario completare tutte le Storie di Guerra alla massima difficoltà (niente a che vedere con la modalità Veterano di MWR o la modalità Realistico di Black Ops 3), così come raccogliere tutti e 66 i collezionabili e completare tutte le sfide proposte. Per quanto riguarda il multigiocatore, a parte trofei molto semplici come uccidere un cecchino con un fucile da cecchino o vincere una partita in modalità Operazioni, è sufficiente raggiungere il livello 10 generale e il livello 2 con ogni classe.</tr></td></tbody></table>

VirtualNight
18-11-2016, 13:17
Torno in azione, io, il...


Dio dei trofei buggati


Platinata la trilogia di Alien Breed:

"Se nella vita reale le porte fossero scassate come in questa trilogia, ci converrebbe restare a casa a farci i :pstspm"

Aprofitto per un OT: Lele0086 come vedi nel background delle tabelle, questi si dividono in 4 nonostante ho dato alle celle le stesse dimensioni dei background, perchè succede? sai, voglio laurearmi in tabellologia....

<table align="center"><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Il perfezionista</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="480" height="300" background="https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRZsrL05b8CrIBJacxRL2FmPR_AFrSJpGQwl2adOpr3OQeS4aR7">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00726_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#242424">Voto gioco: 8.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Difficoltà platino: 6.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="496" height="310" background="https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcT6DXW3DcY0o3slV-m8tEVJoa8MQz2T7_CZ3og_9B1ZaSh3K4p-">http://mypst.com.br/media/game/NPWR01413_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#242424">Voto gioco: 8.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Difficoltà platino: 7/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="480" height="360" background="http://www.hd-wallpapersdownload.com/download/backgroud-orange-wallpaper-480x360/">http://mypst.com.br/media/game/NPWR01488_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#242424">Voto gioco: 8.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Difficoltà platino: 6/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#242424">La trilogia di Alien Breed è un gioco di categoria sparatutto con la visuale aerea che può essere quasi sempre ruotata.
La navicella Shephard si schianta nello spazio contro qualcosa di indefinito, e da qui parte la missione dell'eroe dei 3 capitoli, Connor, per scoprire cosa sia successo e trovare un modo per riparare la nave per andarsene.
Ma il misterioso oggetto ha portato all'infestazione una colonia di alieni, così il giocatore armato di qualche arma e di sete di sangue alieno, è prointo per fare una grande strage mentre avanza nella propria nave e l'oggetto misterioso.

Un gioco molto simpatico, è bello dedicarsi all'esplorazione per trovare munizioni, oggetti e crediti per potennziarsi o comprare qualcosa, e anche a massacrare i numerosi alieni, sono uno di quei giochi che non ci sono più, cioè semplici, senza troppe meccaniche, fa venire nostalgia :(.
C'è anche la componente online, per affrontare 3 missioni in cooperativa, mentre nei 2 capitoli finali abbiamo la modalità sopravvivenza, per appunto sopravvivere il più a lungo possibile contro ondate infinite di alieni.
Le missioni (della storia e online) durano dai 30 minuti in poi tranne poche eccezioni, ci sono 5 missioni relative alla campagna e 3 relative alla co-op, un'esperienza dunque non molto duratura ma assolutamente piacevole... almeno per me, amante dei giochi semplici.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#808080">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#242424">Ho trovato i 3 platini non troppo semplici, soprattutto per la parte online.
I trofei sono simili tra i capitoli, con qualche variante

Alien Breed 1: Impact: la storia va fatta due volte, una a facile e l'altra ad elite, dedicandosi in entrambi i casi a una massiccia esplorazione per alcuni trofei e per essere ben attrezzati.
Il trofeo più irritante richiede di finire una missione co-op senza che nessuno muoia, non è stato semplice e ho dovuto impegnarmi per uscirne vivo (in tutti i sensi) Alien Breed 2: Assault: quasi uguale al primo capitolo ma con qualche trofeo relativo ad azioni diverso.
Adesso la parte online richiede una speedrun e una missione senza ne morire ne sparare, in pratica un solo giocatore fa tutto il lavoro contro un numero elevatissimo di nemici, anche qui ho dovuto imoegnarmi per farcela.
La speedrun invece ha portato sia me che i mio partner a saltare quasi tutti i nemici con dribbling che farebbero invidia anche al campione del mondo Montoliv... ehm Messi :lele Alien Breed 3: Descent: nel terzo capitolo gli sviluppatori si sono risparmiati, dandoci, dal punto di vista offline, sempre trofei simili ai precedenti capitoli, mentre per l'online ora basta finire tutte le mappe co-op, senza speedrun o altro.
Dio dei trofei buggati: come era AMPLIAMENTE prevedibile, questo ruolo non mi può essere sottratto. Mi sono beccato un glitch che non mi ha sbloccato il trofeo online, così mi sono dovuto sparare tutte le mappe co-op di nuovo e tutte in un'unica sessione, per poi rigiocare le missioni sopravvivenza e il prologo per sbloccarlo; per fare ciò sono stato sveglio fino all'una di notte, e il giorno successivo all'università ero quasi uno zombie :mad, ripetevo tra di me "alieni, alieni...", sono stato anche intervistato dal team di Mistero i quali credevano che avessi avuto contatti con forme extraterrestri :rosen:</td></tr></table>

Dilust
18-11-2016, 13:24
The Swapper

Voto gioco: 7/10
Difficoltà 100%: 4/10

Buon gioco che combina platform ed enigmi impreziosito da una apprezzabilissia trama fantascientifica. Impersoneremo un sopravvissuto di una spedizione scientifica su di un pianeta alieno popolato da strane creature dotate di poteri che trascendono le conoscenze umane della fisica e metafisica.
Il gioco si basa tutto su una tecnologia carpita agli alieni che consente di creare duplicati del proprio corpo con i quali dobbiamo interagire coi diversi elementi ambientali per risolvere gli enigmi e permetterci di fuggire dalla stazione spaziale in orbita attorno al pianeta che si è trasformata in una tomba senza vie d'uscita.
Il 90% degli enigmi sono ben congegnati e non presentano soluzioni eccessivamente complicate: personalmente ho dovuto cercare una soluzione su Youtube solo per tre enigmi. Discorso diverso per i collezionabili a cui sono legati tutti i trofei del gioco: senza una videoguida è praticamente impossibile trovarli.

Xz_FireFox_zX
18-11-2016, 13:33
Platino 144

Front Mission Evolved


http://psnprofiles.com/lib/img/games/c54178/trophies/1Lb88574.png

Voto gioco: 7
Difficoltà: 5.5

Primo gioco per quanto mi riguarda con protagonisti dei Mecha, non ho mai giocato un Armored Core o simili e non mi è dispiaciuto giocarlo sopratutto perchè ha una trama buona e non buttata li a casaccio anche se è difficile crederlo :asd:
Contando che il gioco è del 2009 ha una grafica discreta magari non ha chissà quali dettagli ma sicuramente non fa piangere gli occhi e il gameplay è bello fluido e molto semplice.

I trofei non sono proibitivi, la difficoltà difficile non è poi cosi impegnativa, solamente contro qualche Boss ma ci si può personalizzare il Mecha con le armi e i componenti più forti e resistenti per semplificare tutto. I trofei rompi palle non possono mancare, i collezionabili sono una rottura di palle assurda, ce ne sono 23 per ogni livello e sono praticamente quasi impossibili da trovare tutti senza video guide dato che alcuni di essi sono in posti assurdi.
Il comparto multyplayer nella quale c'è da raggiungere il livello 70 si riesce a fare in una manciata di giorni utilizzando il giusto metodo e il giusto equipaggiamento dato che bisogna fare 179.000 punti mentre per i restanti trofei online si riescono a prendere in una manciata di ore.

Ringrazio come sempre i partecipanti al boost sempre impeccabili :bowdown

Lele0086
18-11-2016, 14:04
Aprofitto per un OT: Lele0086 come vedi nel background delle tabelle, questi si dividono in 4 nonostante ho dato alle celle le stesse dimensioni dei background, perchè succede? sai, voglio laurearmi in tabellologia....

Le motivazioni possono essere molteplici in verità :asd: Anzitutto un discorso di pixel rispetto ai cm reali, questo sicuramente cambia le cose a prescindere...


Anche avendo dato una dimensione uguale alla cella rispetto all'immagine che metti come sfondo, le celle sulle righe si "allargano" in ogni caso alla dimensione definita dal width imposta nel codice del table. In buona sostanza, se imponi un 100% al table, le celle sulle righe si allrgheranno per quel 100%, poi come ripartisci la dimensione (60-40, 50-50...) è affar tuo, ma se imponi una dimensione più piccola quest'ultima non verrà conteggiata, perchè "vince" quella del width sul table. In pratica se imponi un rapporto di 30-50 il 30 non viene preso, va a 50 per rispettare il totale del 100% sul table.
Guardando solo l'immagine dello sfondo delle celle infatti è molto più piccola rispetto alla cella cui è contenuta. Un altro fattore che determina quetsa cosa è l'immagine centrata della coppa: essendo "centrata", essa occupa uno spazio non più "reale" rispetto alla dimensione della cella stessa. Questo capita perchè centrando un oggetto, automaticamente viene lasciato dello spazio attorno ad esso e questo allarga tutto lo spazio della cella. Altresì vero che di base ciò va anche in conflitto con l'immagine di sfondo: se quella nel mezzo è più grande della dimensione dell'immagine di sfondo, essa (per coprire la parte lasciata vuota dagli spazi di centratura) si allargherà sfasandosi se non è abbastanza grossa.
Infine può essere un banale errore di width, una svista su una dimensione messa in una cella per sbaglio che "sfasa" poi il tutto.

Spide29
18-11-2016, 23:43
Esordisco elargendo i complimenti a tutti gli utenti che scrivono in questa splendida rubrica -))
E' la mia preferita e la seguo con particolare attenzione. Leggo con partecipazione tutti i commenti e denoto sempre una grande passione degli autori.
Mi piace leggere la descrizione alle volte concisa ed altre no delle fatiche che i giocatori hanno impiegato nel conseguire il platino o il 100% qualsivoglia.
Tutti meritano attenzione per la devozione e la meticolosità dei dettagli del loro percorso. Seppur parliamo di giochi spesso e volentieri trasudano emozioni e sono tutte quante coinvolgenti. Ad onor del vero alcune volte non concordo con alcuni giudizi dei giocatori, ma i commenti sono tutti molto belli.
Esorto tutti nel continuare a farlo e faccio i più grandi in bocca al lupo per i prossimi trofei.
Buona caccia :)

P.S.: il forum coplanet è un punto di riferimento importante per tutti gli utenti di vecchia data ma anche per i nuovi e, perchè no, anche per chi passa da questi lidi saltuariamente.
Leggiamo le novità sulla home e quando abbiamo tempo non lesiniamo un "mi piace" su:
CoPlaNet.it | Facebook (https://www.facebook.com/CoPlaNet.it/?fref=ts)

Dilust
19-11-2016, 11:18
Esordisco elargendo i complimenti a tutti gli utenti che scrivono in questa splendida rubrica -))
E' la mia preferita e la seguo con particolare attenzione. Leggo con partecipazione tutti i commenti e denoto sempre una grande passione degli autori.
Mi piace leggere la descrizione alle volte concisa ed altre no delle fatiche che i giocatori hanno impiegato nel conseguire il platino o il 100% qualsivoglia.
Tutti meritano attenzione per la devozione e la meticolosità dei dettagli del loro percorso. Seppur parliamo di giochi spesso e volentieri trasudano emozioni e sono tutte quante coinvolgenti. Ad onor del vero alcune volte non concordo con alcuni giudizi degli ma i commenti sono tutti molto belli.
Esorto tutti nel continuare a farlo e faccio i più grandi in bocca al lupo per i prossimi trofei.
Buona caccia :)

P.S.: il forum coplanet è un punto di riferimento importante per tutti gli utenti di vecchia data ma anche per i nuovi utenti e, perchè no, anche per chi passa da questi lidi saltuariamente.
Leggiamo le novità sulla home e quando abbiamo tempo non lesiniamo un "mi piace" su:
CoPlaNet.it | Facebook (https://www.facebook.com/CoPlaNet.it/?fref=ts)

Condivido in pieno. È una rubrica davvero utile perché è interessante vedere il punto di vista degli altri su un titolo che anche tu hai finito.
E poi trovi anche nuovi spunti per titoli da comprare se qualcuno riesce a "venderti" il gioco con i suoi commenti e opinioni.
Io per esempio sarei felicissimo se uno dei miei commenti portasse qualcuno ad acquistare uno dei titoli che ho apprezzato e ancora più felice di leggere le sue opinioni al riguardo.

Spide29
19-11-2016, 12:46
Condivido in pieno. È una rubrica davvero utile perché è interessante vedere il punto di vista degli altri su un titolo che anche tu hai finito.
E poi trovi anche nuovi spunti per titoli da comprare se qualcuno riesce a "venderti" il gioco con i suoi commenti e opinioni.
Io per esempio sarei felicissimo se uno dei miei commenti portasse qualcuno ad acquistare uno dei titoli che ho apprezzato e ancora più felice di leggere le sue opinioni al riguardo.

Leggendo i vs bellissimi commenti al platino potrebbe essere un incentivo per i nuovi utenti a frequentare il forum;
cmq il forum per restare attivo visto e considerato i costi gestionali che sono sempre più onerosi ha bisogno di crescere e mi dispiacerebbe tanto se un giorno malauguratamente dovesse chiudere i battenti. Quindi consideriamo anche di leggere le news su facebook; per lo meno chi lo ha attivo ci perderebbe 1 minuto al giorno

splakkavella
20-11-2016, 00:54
Esordisco elargendo i complimenti a tutti gli utenti che scrivono in questa splendida rubrica -))
E' la mia preferita e la seguo con particolare attenzione. Leggo con partecipazione tutti i commenti e denoto sempre una grande passione degli autori.
Mi piace leggere la descrizione alle volte concisa ed altre no delle fatiche che i giocatori hanno impiegato nel conseguire il platino o il 100% qualsivoglia.
Tutti meritano attenzione per la devozione e la meticolosità dei dettagli del loro percorso. Seppur parliamo di giochi spesso e volentieri trasudano emozioni e sono tutte quante coinvolgenti. Ad onor del vero alcune volte non concordo con alcuni giudizi dei giocatori, ma i commenti sono tutti molto belli.
Esorto tutti nel continuare a farlo e faccio i più grandi in bocca al lupo per i prossimi trofei.
Buona caccia :)

P.S.: il forum coplanet è un punto di riferimento importante per tutti gli utenti di vecchia data ma anche per i nuovi e, perchè no, anche per chi passa da questi lidi saltuariamente.
Leggiamo le novità sulla home e quando abbiamo tempo non lesiniamo un "mi piace" su:
CoPlaNet.it | Facebook (https://www.facebook.com/CoPlaNet.it/?fref=ts)

A me piacerebbe poter commentare pure i giochi non platinati.

VirtualNight
20-11-2016, 13:25
A me piacerebbe poter commentare pure i giochi non platinati.

C'è un thread per i giochi non platinati per incapacità o cause maggiore (glitch, server chiusi, 0 voglia et.).

splakkavella
20-11-2016, 23:03
C'è un thread per i giochi non platinati per incapacità o cause maggiore (glitch, server chiusi, 0 voglia et.).

Non penso però che sia frequentato come questo thread.

Onibur91
21-11-2016, 00:41
Non penso però che sia frequentato come questo thread.

se non rispecchia quello che tu intendi perché non lo crei un thread apposito ;)

Demoniun
21-11-2016, 06:42
C'è un thread per i giochi non platinati per incapacità o cause maggiore (glitch, server chiusi, 0 voglia et.).
Ecco qui: http://www.coplanet.it/forum/il-forum-dei-platini/51224-fallimento-platino.html

Inviato dal mio GT-I9060I utilizzando Tapatalk

VirtualNight
21-11-2016, 09:57
Non penso però che sia frequentato come questo thread.

Beh chi scrive qui è un cacciatore di trofei, e cosa fa un cacciatore di trofei? platina :asd:, quindi è dato per scontato che siano pochi i giochi che non platiniamo, anche perchè sono veramente pochi gli italiani che si cimentano in trofei tosti (io ne conosco 5-6 :asd:) i quali rappresentano spesso una sconfitta.

Se vuoi fare un thread per commentare giochi senza trofei o delle vecchie console direi che puoi farlo, se nessuno lo ha ancora creato.
Oppure ne crei uno per i non-cacciatori di trofei (se questa è la tua idea, per gente che gioca senza fare i trofei), ma saranno pochissimi, o nessuno, coloro che ci scriveranno.

majin vejita
21-11-2016, 11:24
A me piacerebbe poter commentare pure i giochi non platinati.

Non penso però che sia frequentato come questo thread.
Si ma questo thread è adibito a parlare solo ed esclusivamente dei giochi platinati. Quindi se vuoi discutere di giochi non platinati devi per forza di cose usarne un altro, tipo quello linkato da Demoniun;.
Magari sarà meno frequentato, cosa che penso anche io, o altro. Però l'argomento del suddetto topic è uno ed uno deve restare :)

Dilust
21-11-2016, 16:55
Si ma questo thread è adibito a parlare solo ed esclusivamente dei giochi platinati. Quindi se vuoi discutere di giochi non platinati devi per forza di cose usarne un altro, tipo quello linkato da Demoniun;.
Magari sarà meno frequentato, cosa che penso anche io, o altro. Però l'argomento del suddetto topic è uno ed uno deve restare :)

Si, però seguendo lo stesso ragionamento neanche l'altra discussione è pienamente calzante, perché dedicata ai giochi che non si è platinati in un'ottica relativa al perché non si è platinato il gioco, che siano bug, mancanza di volgia, o altro.
Io suggerirei di aprire una discussione intitolata "Giochi completati" da posizionare o nel topic generale dei giochi o in software ps3/ps4. Così chiunque vuole commentare un gioco platinato o meno ma che conidera comcluso può condividere la sua esperienza, tralasciando magari il lato della caccia ai trofei.

splakkavella
21-11-2016, 23:41
se non rispecchia quello che tu intendi perché non lo crei un thread apposito ;)

Si è vero ma il punto è che non ho voglia di starci dietro se lo creo io. (si sono una brutta persona :devi)
l

Beh chi scrive qui è un cacciatore di trofei, e cosa fa un cacciatore di trofei? platina :asd:, quindi è dato per scontato che siano pochi i giochi che non platiniamo, anche perchè sono veramente pochi gli italiani che si cimentano in trofei tosti (io ne conosco 5-6 :asd:) i quali rappresentano spesso una sconfitta.

Non deve essere roba tosta per forza, ad esempio: DOOM non l'ho fatto subito per via di un bug, ora è disponibile la patch per risolvere, il punto è che non ne ho voglia escono sempre giochi nuovi e quelli vecchi li accumulo.


Si ma questo thread è adibito a parlare solo ed esclusivamente dei giochi platinati. Quindi se vuoi discutere di giochi non platinati devi per forza di cose usarne un altro, tipo quello linkato da Demoniun;.
Magari sarà meno frequentato, cosa che penso anche io, o altro. Però l'argomento del suddetto topic è uno ed uno deve restare :)

Aspetta aspetta, io non ho fatto nessun OT, ho solo detto che mi piacerebbe commentare pure quelli, non ho mai fatto insistenze o pressione a nessuno, perciò calma.
Poi se andiamo a vedere vedere questo thread si chiama commenti ai platini, non commenti ai giochi platinati. Comunque va benissimo lo stesso, niente polemiche/flame o cazzate varie.

VirtualNight
22-11-2016, 08:39
Aspetta aspetta, io non ho fatto nessun OT, ho solo detto che mi piacerebbe commentare pure quelli, non ho mai fatto insistenze o pressione a nessuno, perciò calma.
Poi se andiamo a vedere vedere questo thread si chiama commenti ai platini, non commenti ai giochi platinati. Comunque va benissimo lo stesso, niente polemiche/flame o cazzate varie.
Io ero un esperto del mestiere eppure oggi sono un vip :asd:, tranquillo majin non era aggressivo.
Purtroppo è un dato di fatto, gli altri thread che si occupano degli argomenti che hai detto tu non sono nè mai saranno popolari quanto questo thread, non c'è nulla da fare :(, a meno che tu non inventi un raggio laser o un'altra roba per modificare i pensieri, i sentimenti della gente e spingerla a muoversi in nuovi topic (fammi sapere se ci riesci :), ti posso pagare profumatamente per tale invenzione :sisi:).
PS: avevo citato platini difficili perchè sono una delle poche cause per cui uno non platina un gioco, semplicemente perchè non ci riesce. È una delle poche cause che non fa platinare un gioco a un cacciatore di trofei, così come la non voglia, server chiusi, glitch, online vuoto e... basta, direi che sia tutto. Già questo ci fa capire la poca popolarità del thread che si occupa di queste cose.

Approfitto per congratularmi con tutti per aver creato un discreto :otflame: da aggiungere ai nostri curriculum, insieme a dei bei :pstspm:pstspm.

splakkavella
23-11-2016, 00:49
110) BIOSHOCK 2 THE COLLECTION


PREMESSA:

Sviluppato da 2K Marin e pubblicato nel 2010 da 2K Games. Immagino la felicità e la gioia negli occhi di 2K Marin quando gli hanno assegnato il nefasto compito di portare sugli schermi il sequel di un capolavoro. Sopratutto perché BioShock è un titolo che non ha bisogno di seguiti. Rapture è un mondo utopico a se stante. Il duro compito di BioShock 2, oltre a quello di migliorare, è di proporre una storia emozionante e coinvolgente che riesca a rivaleggiare col predecessore. Quindi a spingerti, dandoti una motivazione valida, per ritornare nelle acque sinistre di Rapture ad esplorare zone dell'utopia ancora vergini. Per ultima cosa ma non per importanza, casomai il contrario, è da sottolineare il mancato coinvolgimento nel progetto del suo creatore Ken Levine, infatti i risultati negativi si sono visti.


TECNICA:

Tecnicamente è valido, sembra di vedere il primo capitolo, con gli stessi pregi e le solite debolezze, onestamente potevano osare di più. Texture lente nella carica, superfici in bassa risoluzione e poca varietà dei modelli dei nemici. Tutto ciò porta a far sentire il peso nel tempo di Rapture: ambienti con una certa familiarità danno l'aria del già visto e fanno perdere al gioco la magia di un tempo, cosa che lo distingueva dalla massa. Il punto di forza principale di Bioshock è sempre stata l'atmosfera grottesca e folle, che si respirava in tutti gli angoli. La gioia per gli occhi che colpisce di più è la direzione artistica, con le sue scelte cromatiche e la freschezza del contesto, anzichè quella tecnica. Invece il comparto audio è ottimo, c'è poco da dire, arriva con una nuova carrellata di pezzi '50, ricalcando le tracce del capitolo preesisistente.


GAMEPLAY:

Il gameplay è stato perfezionato, rendendolo più action, concentrandosi maggiormente sulle fasi shooting. Migliorano così la gestione del mirino e la velocità d'azione, gli aggiramenti questa volta cambiano, i minigiochi non sono più a se stanti e non bloccano il gioco, bensì sono in tempo reale. Dovrete fermare l'ago nelle apposite zone verdi o meglio ancora blu, si possono aggirare telecamere e torrette a distanza, rendendo tutto più fluido e frenetico. Sopratutto grazie al fatto di poter utilizzare i plasmidi e le armi contemporaneamente. Le armi non mi hanno molto soddisfatto, l'unica è stata la doppietta, e sono anche in numero minore rispetto al primo capitolo. E' cambiato il sistema di accumolo punti ricerca, invece della fotocamera per scattare foto bisogna usare la telecamera genetica per riprenedere i nemici. Nel momento dell'analisi è necessario colpirli con tutto quello che si può: plasmidi, armi, tipi di proiettile, corpo a corpo e trivella, insomma causargli più effetti diversi per guadagnare più punti, c'è da dire però che i bonus non sono molto generosi. Altra novità e la trivella a carburante e il corpo a corpo, sono devastanti, sopratutto con la giusta combinazione di abilità sono letali, forse anche troppo. Anche la gestione abilità è un po cambiata, perdendo un po il tocco da RPG, anche se non so se sia un bene o un male, personalmente preferivo prima. Ora in tutti gli slot puoi metterci tutte le abilità che vuoi, mentre prima questi slot erano suddivisi in quattro o cinque categorie di tonici: fisici, ingegneria, combattimento etc etc... Ora hanno cinque o sei spazi liberi a testa, dove equipaggiare solamente le relative skills. Visto che saremo un Big Daddy, potremo giustamente decidere di adottare le piccole pesti delle Sorelline, per andare in giro a Rapture e cercare un cadavere dove raccogliere la debosciata ed immorale sostanza. Nel momento della racccolta bisognerà proteggere la stupida marmocchia da ondate di ricombinanti, trasformando questa parte del gioco in una disperata corsa all'ADAM. Infine come sempre potrete decidere se salvare la mocciosa dal terribile parassita che infesta il suo corpo, ottenendo così meno ADAM, o se prosciugarle uccidendole, ottenedo più ADAM, necessario per la sopravvivenza in quanto fondamentale per diventare più forti.
«...Se fosse in gioco la tua vita... uccideresti degli innocenti? Sacrificheresti la tua umanità?
Noi tutti facciamo delle scelte, ma in fondo sono le nostre scelte a fare noi.»


TRAMA:

2K Marin sarà riuscita nel suo intento di proporre una trama fresca e avvincente, degna del nome che porta? Ve lo dico io, NO! Nonostante sia un buon gioco, non è sufficiente. La trama è carina e godibile ma decisamente sottotono. La storia inizia così:
Nuovo decennio (eh sì è ambientato circa 10 anni dopo gli eventi del primo), nuova utopia chiamata “La grande famiglia di Rapture”. Sua artefice è la pazza psicologa e manipolatrice Sofia Lamb. Impersoneremo il soggetto Delta, antiquato modello di Big Daddy, risvegliatosi misteriosamente dalla morte. Per rimanere in vita però occorre trovare la Sorellina, a cui siete legati geneticamente, che guarda a caso è proprio la figlia di Sofia Lamb, pronta a sacrificarla per il “bene comune”.
Vedete nonostante sia valida ed interessante, non compete minimamente con quella del capitolo d'esordio, anche perché ormai la saga ha perso il suo fascino e la forza d'impatto che aveva il primo“BioShock”. I personaggi secondari non sono più di spessore, anche perché non sono più gli stessi, salvo una breve comparsa dal passato, non ci sono grandi citazioni o frasi d'effetto, almeno non come nel predecessore.


LONGEVITA':

A questo giro la storia dura meno, circa 10 ore, magari esplorando bene ovunque si allunga un po ma non più di tanto. Come rigiocabilità insomma, volendo ci sono i vari finali: buono, cattivo e la via di mezzo. Ma non aspettavi delle differenze sostanziali durante il gioco, non è presente nemmeno la difficoltà sopravvissuto. Finalmente hanno levato l'odiato multy, anche se così hanno tolto una modalità che macinava più ore. Sono da menzionare i due DLC, che sarebbero:

1) Le “prove protettore”, in cui bisogna proteggere i piccoli sgorbi durante la raccolta da ondate di nemici affamati con l'aiuto di armi, plasmidi e trappole

2) Il secondo è il “Minerva's Den”. Quest'espansione è incentrata sulla modalità in giocatore singolo e permette di vivere le esperienze di un
altro protettore di serie Alfa denominato Sigma. Egli, con l'aiuto della dottoressa Tenenbaum, deve infiltrarsi all'interno della struttura scientifica del Minerva's Den, entro la quale è conservato il "Pensatore", un enorme e moderno calcolatore automatizzato gestito da un I.A. che regola l'intera fornitura di servizi alla città di Rapture. Rispetto all'avventura principale del videogioco, questa si colloca un anno dopo, nel 1969.

Effettivamente non sono male, ma in fondo rimangono meri e volgari DLC, che sappiamo tutti cosa sono, no? Ovvero dei pezzi di gioco volutamente tagliati dal prodotto finale, per poi essere venduti singolarmente e separatamente a peso d'oro, ovviamente a nostro discapito. Bah! Che schifo.
Io essendo abbastanza restio ai DLC difficilmente ci gioco, questi li ho saltati, anche se erano gratuiti.


TECNICA: 8,5/10
GAMEPLAY: 8/10
TRAMA: 8/10
LONGEVITA': 8/10


VOTO PERSONALE: 8/10

In fondo come gioco non è male, ma non è in grado nemmeno di eguagliare il capostipite, figuriamoci migliorarlo. E' un gioco che per essere apprezzato, va preso separatamente da “BioShock”, non regge il confronto, le aspettative sono troppo alte. Già il mancato coinvolgimento del “padre” Levine vuol dire tanto, e si vede. Secondo me Ken quando ha iniziato a lavorare sulla saga, non pensava nemmeno all'idea di un diretto sequel, figuriamoci svilupparlo. L'idea è venuta ai piani alti di 2K, quando hanno visto che il prequel ha venduto bene, accolto benissimo dal pubblico e dalla critica. Giusto per monetizzare sfruttando un brand forte e in crescita. C'è da dire che questo, nonostante le aspettative mancate, sia comunque un buon titolo che consiglio, a discolpa di 2K Marin bisogna dire che soddisfare le aspettative di Rapture e fare meglio di “BioShock”è IMPOSSIBILE! D'altronde quando esce di scena il legittimo creatore della saga, di solito essa va in malora. Basta guardare Resident Evil senza Shinji Mikami com'è finita, oppure Metal Gear senza Hideo Kojima. E il triste destino tocca pure a BioShock senza Ken Levine.


VOTO REMASTERED: 5/10

Questa Remaster è dello stesso stampo di quella del predecessore, troppo poco, anzi forse ancora peggio. Non ci sono nemmeno gli inutili commenti del regista e la galleria. Il beneficio delle texture è meno marcato rispetto al prequel, ovviamente essendo un titolo più recente è chiaro che i miglioramenti risalgono meno all'occhio, ma ciò non toglie che ci sono. L'unica cosa positiva, è che hanno levato lo schifoso e forzatissimo multy. Ho dato generosamente un cinque, solo perché hanno rimosso l'online. Comunque sia remastered bocciata.


TROFEI DIVERTENI? 6,5/10
SODDISFATTO E DELUSO

Allora soddisfatto perché hanno tolto i trofei online, solo per questo acquisisce sei punti. Deluso perché non esiste la difficoltà sopravvissuto e perciò niente trofei relativi ad essa. Troppo facili, una sfida gratificante non c'è.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 4/10

In fondo non c'è niente di ostico, i trofei online non ci sono, ovvero i più problematici. Gli unici due che potrebbero dare dei problemi sono, quello di finirlo in modalità difficile e quello di disabilitare i checkpoint. Il primo con la giusta pazienza si fa, all'inizio può essere più dura perché non hai armi, plasmidi e potenziamenti. Proseguendo si ammorbidisce, sono quei giochi che più vai avanti più diventano facili. Il secondo invece, a questo giro, si può fare a difficoltà minima quindi non è un problema. Basta che al limite si salvi spesso manualmente, poi per morire in modalità facile ce ne vuole. Anche se è semplice tenetevi pronti a bestemmiare, le imprecazioni possono anzi devono defluire all'aria aperta.



https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10209398384549323&l=d9e41e2033

Gandalf
29-11-2016, 14:09
Platino n° 118

Canis Canem Edit (Bully Remastered Edition) :nuno

https://pbs.twimg.com/media/CfrRckMWwAAFjZq.jpg

"Sono Jimmy Hopkins e voglio controllare l'intera accademia di Bullworth per dimostrare che io sono superiore agli altri"


DESCRIZIONE

Titolo Rockstar uscito esattamente 10 anni fa su Ps2 e riproposto assieme ai Gta su Ps4 tramite software di emulazione e supporto ai trofei. In questo titolo impersoneremo James Hopkins, un ragazzo quindicenne di carattere molto difficile e scontroso, espulso da numerose scuole per vari motivi di comportamento e lasciato davanti ai cancelli della Bullworth Academy da una madre che lo vede solo come un peso da gestire. Così Jimmy inizia la sua avventura nell'accademia con il preciso scopo di dominare tutti i vari club della scuola cercando alleanze con i vari compagni di corso. Per fare ciò avremo a disposizione l'intera accademia di Bullworth esplorabile e dovremo per forza di cose andare a lezione in alcune ore della mattinata (precisamente dalle 9 alle 12 e dalle 13 alle 15), per poi avere l'intero pomeriggio libero fino alla sera quando scatterà il coprifuoco dalle 10 in poi Se noi volessimo stare tutta la notte fuori sarebbe impossibile visto che Jimmy alle due di notte sviene di colpo e si risveglia nel letto della sua stanza al dormitorio maschile.

Jimmy si troverà all'inizio vittima lui stesso di bullismo dai vari gruppi scolastici, e la cosa bella è che ogni gruppo è caratterizzato a suo modo come succede nei vari film teen sui college americani, avremo quindi il gruppo di secchioni nerd, quello dei palestrati, quello dei fighetti figli di papà e tanti altri.

Andando avanti con la storia Jimmy riuscirà a dominare i vari gruppi per poi ritrovarsi in un mare di guai nel quinto e ultimo capitolo (in realtà sono 6 con l'estate infinita che si attiva finendo la storia principale). Esattamente come con i Gta il protagonista avrà a disposizione numerose armi e veicoli anche se ovviamente NON letali e si potrà utilizzare un comodissimo Go Kart per girare in città oltre a una bicicletta e a uno Skate. Sono presenti anche numerose missioni secondarie come le gare in bicicletta, in Go Kart oppure lavoretti da fare in città, per esempio tagliare l'erba dei prati, oppure consegnare i giornali nelle cassette della posta. Dunque Jimmy può fare molte cose una volta finite le lezioni rendendo il gioco vario e non troppo ripetitivo, seppur ambientato in una scuola.


TROFEI

Riguardo ai trofei il gioco presenta numerosi trofei d'oro e d'argento da sbloccare e solo alcuni li ho ritenuti un po noiosi, va subito detto che è un platino semplice e neanche troppo lungo (ci ho messo circa 23 ore). C'e' un solo trofeo che rischia di diventare missabile se si finiscono le 5 lezioni di arte ovvero quello di regalare 50 fiori alle ragazze della scuola, conviene fare quel trofeo ad inizio gioco concentrandosi su quello perchè se completeremo le lezioni d'arte non avremo più bisogno di regalare nulla alle ragazze per ricevere un bacio. Ma a parte quel trofeo gli unici due che ho trovato un po noiosi visto che bisogna grindare parecchio sono il Trofeo Damerino ovvero di acquistare 250 vestiti nei vari negozi in città, e poi il trofeo più lungo del gioco ovvero Ragazzo Problematico in cui dobbiamo fare 160 mila punti di casinometro e per farli ci sono diversi metodi utili come l'allarme antincendio più petardi nel dormitorio maschile, oppure l'albero in centro città vicino al negozio dei vestiti dei fighetti o ancora investire la gente con il Go Kart (il più divertente a mio avviso :D) I collezionabili sono per fortuna pochi da raccogliere e si trovano tutti grazie a ottime videoguide disponibili su youtube. Tutti gli altri trofei sono tranquillamente fattibili senza troppi problemi.

COMMENTO FINALE

Titolo veramente molto divertente e con un platino decisamente fattibile, che ho rigiocato dopo tanti anni molto volentieri, peccato solo che non sia stato sviluppato un seguito magari ambientato all'università, speriamo che prima o poi la Rockstar decida di realizzarlo magari su Ps4, sarebbe fantastico sinceramente. ;)

Voto Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 4/10

Dilust
29-11-2016, 16:29
The Deadly Tower of Monsters
Voto gioco 8/10
Difficoltà platino: 2/10

Questo gioco è geniale. Misto di action, shoter in terza persona, platform. Nell'intenzione dei creatori vuole essere una caricatura del cinema di Hollywood degli anni 50. Ci riesce benissimo e lascia davvero sorpresi per l'abilità con cui si è creata una trama che sarebbe andata davvero bene per un film reale. L'infinità di particolari, dai mostri del titolo, i commenti fuoricampo del regista, le armi e le animazioni e gli effetti speciali (fatti con la tecnica dello stop motion), impreziosicono davvero un titolo divertentissimo.
Tecnicamente il titolo si comporta più che bene, unica pecca la visuale per la maggior parte del tempo isometrica e che difficilmente inquadra tutto quello che si vuole.
Il gameplay è molto vario ed interessante, ci sono 3 personaggi con abilità e poteri diversi. La verticalità del mondo di gioco è fatta veramente bene con fasi di scalata alla torre, discesa in gliding e alcune fasi di shoting dall'alto in basso.
Mi ci sono divertito molto e ne consiglio l'acquisto. Per ora è gratis col Plus: correte ad approfittarne!

Tecnal
29-11-2016, 17:36
Platino 41 Batman Arkham Origins

Voto gioco: 8
Difficoltà Platino: 6,5

Il mio primo Batman. Ho iniziato da questo perchè antecedente dal punto di vista cronologico ad Asylum e City; a tal proposito chiedo un consiglio: Arkham Asylum non parte, dato che non lo posso cambiare in quanto acquistato ad ottobre del 2015, mi consigliate di recuperarlo o di giocare direttamente ad Arkham City?
La prima cosa che mi viene da dire è"Che bellezza". Ho apprezzato davvero tanto la caratteristica ambientazione ed atmosfera noir, tipica del fumetto, nella notte folle tra 24 e 25 dicembre dove come al solito a Batman è richiesto la solita abnegazione multitasking per portare un po' d'ordine a Gotham. La trama è carina ma sufficiente al suo fine; ho apprezzato molto come le missioni secondarie e le scene del crimine s'intreccino con la storia principale, tutto legato, tutto interconnesso a creare una sinergia perfetta connotata da una mappa ragionevolmente dimensionata senza essere inutilmente grande e quindi spezzare troppo il ritmo della narrazione. Ho trovato ingegnoso il sistema Cavaliere oscuro con le sfide divise in tre percorsi e le ricompense ad esse legate. Una difficoltà a scalare ove le prove vanno a braccetto con la padronanza delle mosse disponibili sia in lotta sia in predatore invisibile. Il sistema di combattimento è il migliore che abbia mai sperimentato in quanto oltre la padronanza dei tasti richiede una buona dose di tempismo. Per tale motivo non capisco come altre SH non prendano spunto a piene mani partendo da questo come base.
La cosa che non ho apprezzato è la modalita "Io sono la notte" che in pratica un New Game plus dove non devi morire, so che non è obbligatorio ma ciò non toglie che sia noioso. Altra cosa che non ho apprezzato sono i pacchetti nigma 200 sono una quantità enorme, risultando davvero troppi. Non ho idea come faccia chi li prende alla fine a storia conclusa.
La modalità sfida è stata una bella sorpresa ho adorato le mappe predatore ma per ottenere il punteggio necessario nelle mappe lotta bisogna fare un po' di pratica altrimenti risulta frustrante.
Per quanto riguarda i trofei, esclusi quelli multiplayer, l'unico che ho trovato fastidioso è stato "Dimostrazione magistrale" dove bisogna sconfiggere Shiva senza subire nessun colpo mentre gli altri si superano agilmente.

Spide29
29-11-2016, 18:29
Platino 41 Batman Arkham Origins

Voto gioco: 8
Difficoltà Platino: 6,5

Il mio primo Batman. Ho iniziato da questo perchè antecedente dal punto di vista cronologico ad Asylum e City; a tal proposito chiedo un consiglio: Arkham Asylum non parte, dato che non lo posso cambiare in quanto acquistato ad ottobre del 2015, mi consigliate di recuperarlo o di giocare direttamente ad Arkham City?
La prima cosa che mi viene da dire è"Che bellezza". Ho apprezzato davvero tanto la caratteristica ambientazione ed atmosfera noir, tipica del fumetto, nella notte folle tra 24 e 25 dicembre dove come al solito a Batman è richiesto la solita abnegazione multitasking per portare un po' d'ordine a Gotham. La trama è carina ma sufficiente al suo fine; ho apprezzato molto come le missioni secondarie e le scene del crimine s'intreccino con la storia principale, tutto legato, tutto interconnesso a creare una sinergia perfetta connotata da una mappa ragionevolmente dimensionata senza essere inutilmente grande e quindi spezzare troppo il ritmo della narrazione. Ho trovato ingegnoso il sistema Cavaliere oscuro con le sfide divise in tre percorsi e le ricompense ad esse legate. Una difficoltà a scalare ove le prove vanno a braccetto con la padronanza delle mosse disponibili sia in lotta sia in predatore invisibile. Il sistema di combattimento è il migliore che abbia mai sperimentato in quanto oltre la padronanza dei tasti richiede una buona dose di tempismo. Per tale motivo non capisco come altre SH non prendano spunto a piene mani partendo da questo come base.
La cosa che non ho apprezzato è la modalita "Io sono la notte" che in pratica un New Game plus dove non devi morire, so che non è obbligatorio ma ciò non toglie che sia noioso. Altra cosa che non ho apprezzato sono i pacchetti nigma 200 sono una quantità enorme, risultando davvero troppi. Non ho idea come faccia chi li prende alla fine a storia conclusa.
La modalità sfida è stata una bella sorpresa ho adorato le mappe predatore ma per ottenere il punteggio necessario nelle mappe lotta bisogna fare un po' di pratica altrimenti risulta frustrante.
Per quanto riguarda i trofei, esclusi quelli multiplayer, l'unico che ho trovato fastidioso è stato "Dimostrazione magistrale" dove bisogna sconfiggere Shiva senza subire nessun colpo mentre gli altri si superano agilmente.

Io di Batman ho tutto comprese filmografie, fumetti, tutti i titoli per ps3 compreso black gate in 2,5 D, Arkham Nigth compresi tutti i dlc, e la recente versione remastered Return to Akham Asylum e City.
Giocherei l'Asylum non tanto per la cronologia temporale quanto perchè è il primo di questi capolavori e le sfide lotta sono le più impegnative: il parco mosse è più limitato e non hai ancore di salvezze come nel City e nell'Origins. Nel Night non esistono queste tipologie di sfide anche se sono state sostituite da altre altrettanto belle ed impegnative(...e non sto considerando l'ultimo dlc che è roba da professionisti nel vero senso della parola). Punto
Non mi dilungo oltre perchè di sicuro mi farei trascinare senza tanto impegno in un O.T. infinitamente grande :)
Complimenti per il platino

Spide29
29-11-2016, 18:31
The Deadly Tower of Monsters
Voto gioco 8/10
Difficoltà platino: 2/10

Questo gioco è geniale. Misto di action, shoter in terza persona, platform. Nell'intenzione dei creatori vuole essere una caricatura del cinema di Holliwood degli anni 50. Ci riesce benissimo e lascia davvero sorpresi per l'abilità con cui si è creata una trama che sarebbe andata davvero bene per un film reale. L'infinità di particolari, dai mostri del titolo, i commenti fuoricampo del regista, le armi e le animazioni e gli effetti speciali (fatti con la tecnica dello stop motion), impreziosicono davvero un titolo divertentissimo.
Tecnicamente il titolo si comporta più che bene, unica pecca la visuale per la maggior parte del tempo isometrica e che difficilmente inquadra tutto quello che si vuole.
Il gameplay è molto vario ed interessante, ci sono 3 personaggi con abilità e poteri diversi. La verticalità del mondo di gioco è fatta veramente bene con fasi di scalata alla torre, discesa in gliding e alcune fasi di shoting dall'alto in basso.
Mi ci sono divertito molto e ne consiglio l'acuisto. Per ora è gratis col Plus: correte ad approfittarne!

Prof complimenti. Ho visto le immagini ed i video e m'interessa. Non lo trovo su amazon. E' un di quei titoli che giocherei dopo un gioco impegnativo e lungo.
Infatti adoro alternare giochi molto difficili con i cartoon. Fammi sapere

majin vejita
30-11-2016, 11:29
Prof complimenti. Ho visto le immagini ed i video e m'interessa. Non lo trovo su amazon. E' un di quei titoli che giocherei dopo un gioco impegnativo e lungo.
Infatti adoro alternare giochi molto difficili con i cartoon. Fammi sapere
Come ha scritto alla fine del suo post, "attualmente è gratis con il Plus" :asd:

Spide29
30-11-2016, 11:33
Come ha scritto alla fine del suo post, "attualmente è gratis con il Plus" :asd:
Ah ah ah che stupido -))
Grazie Maestro

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Spide29
04-12-2016, 16:15
Platino 126
Starhawk
La storia non è affatto semplice giocata nella modalità Mercenario: per la prima volta mi sono trovato a difendere degli obiettivi da ondate di nemici armati fino ai denti con ogni tipologia di mezzi terresti e velivoli molto difficili da contrastare. Considerando che non si hanno i tipici ripari alla Uncharted per intenderci e, che si ha poco tempo prima della ipotetica sconfitta, si devono sudare 7 camicie per superare i capitoli. Scrivo capitoli perchè se ti fermi ad un checkpoint intermedio devi per forza di cose iniziare nuovamente, per l'appunto, il capitolo che stavi giocando -))
Cmq per l'ennesima volta, pur non essendo il mio genere, Starhawk mi è piaciuto tanto: l'ambientazione diversa dagli standard che avevo incontrato fino a conoscere questo titolo; il personaggio; ed il fatto che sono stato costretto ad utilizzare mezzi terresti e velivoli -))...che fatica per superare certi punti...ho dovuto far leva sulle mie doti di stratega ah ah ah...altro che video
Note dolenti: il comparto multiplayer; perchè?
Perchè dopo alcune ore della prima giocata, per la bellezza di 10 giorni circa, non mi sono potuto loggare ai servers;
se siete curiosi di sapere tutto ciò che ho tentato per riuscirci andate alla discussione dei trofei del gioco(giusto per farvi un'idea).
Cmq in breve ho contattato la Sony Italia svariate volte tramite mail e chiamate dirette; la Santa Monica Studio via facebook, via mail e via twitter
come suggerito da VirtualNight; al quale faccio un grande ringraziamento.
Altro grande aiuto l'ho ricevuto da gabricric94x; che mi ha accompagnato nei messaggi via twitter verso la SMS.
Infine ringrazio Cava; per avermi consigliato il gioco.
Non riuscivo a venirne fuori ed allora sono riuscito a contattare direttamente lo sviluppatore del gioco Dylan Jobe via twitter che mi ha risposto subito(considerando anche la differenza di fuso orario con gli USA)e dopo tutta una serie di informazioni e screenshot credo sia intervenuto non so come e dove.
Ecco, visto e considerata l'ennesima brutta esperienza online, sono sempre più convinto della mia vecchia idea che NON esistono veri e propri supporti o assistenza per i giocatori e quindi è sostanzialmente inutile che lo inseriscano nei siti della case che li producono; fanno poco o nulla quando li contatti e così pure la Sony.
Non venitemi a dire che queste problematiche sono degli standard e che quindi dobbiamo convivere con loro. NON ESISTE.
Io lavoro con le vite delle persone e se malauguratamente dovessi sbagliare pago e ne rispondo in prima persona sia moralmente e sia penalmente. Le case dei giochi beccano una quantità industriale di soldi sonanti ed i server DEVONO funzionare alla perfezione. Quando funzionano male non paga nessuno e non sai dove rivolgerti. Se non sei in grado di gestirli o non te ne puoi occupare ritiri il gioco dal commercio.
Riguardo alla consuetudine delle chiusure selvaggie degli stessi(e questo anche nei casi dove ancora funzionano), ci dovrebbero essere SEMPRE e scrivo SEMPRE degli annunci ufficiali in maniera tale che chi possiede tale titolo possa organizzarsi di conseguenza. Non mi si venga a dire che la percentuale dei cacciatori dei trofei rispetto agli acquirenti di un titolo è così bassa e che quindi si debbano subire delle vere e proprie ingiustizie informatiche perchè tutti abbiamo diritto ad un servizio degno di essere chiamato tale una volta che acquistiamo un prodotto. O sei in grado di sostenere server degni di essere chiamati tali(e ce ne sono veramente funzionali e belli sotto tutti i punti di vista)oppure produci solo un gioco off-line. Naturalmente il mio parere lascia il tempo che trova...però tutte le volte che ho avuto a che fare con sti problemi non mi sono dato per vinto ed ho combattuto per me e per gli altri fino a che non ho visto la soluzione del problema.
Fortunatamente fino ad oggi mi è andata bene ma per il futuro dovrò e starò molto più attento.

VirtualNight
04-12-2016, 19:58
Platino 126
Starhawk
... Non mi si venga a dire che la percentuale dei cacciatori dei trofei rispetto agli acquirenti di un titolo è così bassa e che quindi si debbano subire delle vere e proprie ingiustizie informatiche perchè tutti abbiamo diritto ad...

Come scritto nella rivista galattica distribuita in molte galassie (tranne nella nostra a causa della censura in seguito alla trilogia di ME), il pianeta Terra è noto, tra le tante assurdità, per questo tipo di atteggiamenti: le persone comuni, che non hanno raccomandazioni importanti o non sono famosi/influenti sul mercato vengono generalmente ignorate.

Frase in grassetto: a dire il vero è proprio così, c'è un cacciatore di trofei ogni 10.000 persone che giocano senza pensare ai trofei (credo, forse il numero è molto più alto). Secondo psnprofile ci sono circa 3M di trophy hunters... e quanti utenti "normali" (che non fanno trofei) ci stanno nel mondo semplicemente (ignoriamo le altre piattaforme) su ps3/vita/ps4? già :asd::asd:, di conseguenza i problemi che abbiamo noi con un trofeo sono di solito presi poco in considerazione, avvolte si risolvono altre no, tanto noi facciamo poca differenza.

Se hai problemi tipo connetterti, è meglio infatti non dire nulla relativo ai trofei, e far finta di non essere interessato ad essi ma solo al gameplay, negato dai server.

Spide29
04-12-2016, 20:47
Come scritto nella rivista galattica distribuita in molte galassie (tranne nella nostra a causa della censura in seguito alla trilogia di ME), il pianeta Terra è noto, tra le tante assurdità, per questo tipo di atteggiamenti: le persone comuni, che non hanno raccomandazioni importanti o non sono famosi/influenti sul mercato vengono generalmente ignorate.

Frase in grassetto: a dire il vero è proprio così, c'è un cacciatore di trofei ogni 10.000 persone che giocano senza pensare ai trofei (credo, forse il numero è molto più alto). Secondo psnprofile ci sono circa 3M di trophy hunters... e quanti utenti "normali" (che non fanno trofei) ci stanno nel mondo semplicemente (ignoriamo le altre piattaforme) su ps3/vita/ps4? già :asd::asd:, di conseguenza i problemi che abbiamo noi con un trofeo sono di solito presi poco in considerazione, avvolte si risolvono altre no, tanto noi facciamo poca differenza.

Se hai problemi tipo connetterti, è meglio infatti non dire nulla relativo ai trofei, e far finta di non essere interessato ad essi ma solo al gameplay, negato dai server.

Grazie Virtual,
non ci vogliono tante parole per capirsi :)
Mi piace il tuo stile e le parole che utilizzi per descrivere i confini tra la fantasia e la realtà -))

Tecnal
05-12-2016, 13:59
Come scritto nella rivista galattica distribuita in molte galassie (tranne nella nostra a causa della censura in seguito alla trilogia di ME), il pianeta Terra è noto, tra le tante assurdità, per questo tipo di atteggiamenti: le persone comuni, che non hanno raccomandazioni importanti o non sono famosi/influenti sul mercato vengono generalmente ignorate.

Frase in grassetto: a dire il vero è proprio così, c'è un cacciatore di trofei ogni 10.000 persone che giocano senza pensare ai trofei (credo, forse il numero è molto più alto). Secondo psnprofile ci sono circa 3M di trophy hunters... e quanti utenti "normali" (che non fanno trofei) ci stanno nel mondo semplicemente (ignoriamo le altre piattaforme) su ps3/vita/ps4? già :asd::asd:, di conseguenza i problemi che abbiamo noi con un trofeo sono di solito presi poco in considerazione, avvolte si risolvono altre no, tanto noi facciamo poca differenza.

Se hai problemi tipo connetterti, è meglio infatti non dire nulla relativo ai trofei, e far finta di non essere interessato ad essi ma solo al gameplay, negato dai server.

Sono pienamente daccordo.

gabricric94x
06-12-2016, 09:20
Fortunatamente fino ad oggi mi è andata bene ma per il futuro dovrò e starò molto più attento.

Tutto è bene quel che finisce bene, per fortuna ;)


Come scritto nella rivista galattica distribuita in molte galassie (tranne nella nostra a causa della censura in seguito alla trilogia di ME), il pianeta Terra è noto, tra le tante assurdità, per questo tipo di atteggiamenti: le persone comuni, che non hanno raccomandazioni importanti o non sono famosi/influenti sul mercato vengono generalmente ignorate.

Frase in grassetto: a dire il vero è proprio così, c'è un cacciatore di trofei ogni 10.000 persone che giocano senza pensare ai trofei (credo, forse il numero è molto più alto). Secondo psnprofile ci sono circa 3M di trophy hunters... e quanti utenti "normali" (che non fanno trofei) ci stanno nel mondo semplicemente (ignoriamo le altre piattaforme) su ps3/vita/ps4? già :asd::asd:, di conseguenza i problemi che abbiamo noi con un trofeo sono di solito presi poco in considerazione, avvolte si risolvono altre no, tanto noi facciamo poca differenza.

Se hai problemi tipo connetterti, è meglio infatti non dire nulla relativo ai trofei, e far finta di non essere interessato ad essi ma solo al gameplay, negato dai server.

Parole sante (vedasi il trofeo di platino di Fifa per psvita, inottenibile a causa di un bug mai risolto per il trofeo che chiede di giocare in ogni stadio)

Xz_FireFox_zX
06-12-2016, 10:05
Platino 126
Starhawk
Cut

Concordo in tutto quello scritto sulla chiusura dei server che la penso così da ormai non so quanto tempo, a volte i giocatori si ritrovano il giorno dopo senza poter accedere al multyplayer per oscure ragioni un pò come è successo in questi giorni con Dante's Inferno e i tormenti del DLC che non sono più disponibili senza avvisi alcuni.
Allora mi chiedo, ma costa tanto fare come Mass Effect che i trofei del multigiocatore possono essere presi in modo alternetivo anche nel single player giocando da soli? ci vuole così tanto? io sono arrivato alla conclusione che se ne fregano proprio ;)

Ti faccio i complimenti per il platino :p e chiudo il leggero OT

noumeno87
06-12-2016, 23:11
E' un po' che non scrivo...ho passato un paio di mesi a giocare quasi esclusivamente a WWE Supercard su cellulare e recentemente Pokemon Sole quindi sono rimasto indietro con i trofei.

Fortunatamente ho ripreso alla grande, nonostante una miriade di bug che farebbero impallidire VirtualNight (ok probablmente no ;) ) i miei ultimi titoli sono stati:

NBA 2k17: The Prelude
Voto gioco: 7/10
Difficoltà 100%: 1/10
Voto "iniziativa": 999/10

Beh, la demo di quest'anno di 2k17 aveva anche i trofei. Trofei semplicioni, basta giocare 4/5 partite (neanche vanno vinte) per il 100%. Ho passato un'ora e mezzo divertendomi tra partite e la brevissima ma piacevole trama. Splendida iniziativa quella di fare una demo del genere!!

Actual Sunlight
Non metto voti per quest'avventura grafica visto che sarebbe davvero soggettivo. Davvero molto interessante, peccato un tale gioiellino sia classificato "solo" come videogame. Ha della filosofia in se..non saprei come descriverlo. Giocatelo!

Io per colpa di un bug ho dovuto fare una seconda run visto che non mi ha sbloccato il trofeo del microonde...pochi minuti di gioco niente di che!

Platino fallito: Code:Realize

Beh anche quì non metto voti visto che, come Amnesia regalato col plus un mesetto prima, ha muri di testo degni di un Manga femminile che ho saltato di pari pianta (anche perchè altrimenti si dovrebbe passare una ventina d'ore a leggere in inglese!!)

Purtroppo a causa di un bug non sono riuscito a sbloccare un ultimo trofeo a causa di un'immagine che non sono riuscito a sbloccare (che si ottiene collezionando tutte le altre immagini..io ce le ho tutte ma quella niente..) Leggendo su internet in tanti hanno avuto lo stesso problema ma tutti hanno risolto rigiocando alcune parti o un epilogo mentre io ho GIOCATO QUESTO STUPIDO GIOCO 2 VOLTE (cancellando totalmente la prima partita) E NIENTEEEEEH!!!

Maledetti bug, questo gioco rimarrà all'89%!!

Platino 72: Sherlock Holmes: The Devil's Daughter

Voto gioco: 5/10
Difficoltà platino:4/10

Per fortuna mi è stato prestato da un amico, questo gioco è veramente brutto. Il precedente capitolo l'avevo apprezzato molto, questo mi sembra peggiore sotto tutti i punti di vista, al di la della grafica identica (ok forse un gocciolino migliorata ma ben al di sotto dei normali titoli Ps4) i controlli sono scandalosi, pieno di bug che C&P aveva corretto rispetto a Testament (anche se questo non l'ho giocato ma ho letto al riguardo..). I casi interessanti poi sono alla fin fine solo i primi 3, gli altri due sono un insieme di puzzle veramente incomprensibili e con troppe variabili per essere "indovinati". Se avete apprezzato TANTO i precedenti compratelo ma non a prezzo pieno!

Platino 73: Canis Canem Edit
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 5/10
Fattore nostalgia: infinito!!!

Partiamo con l'unico aspetto negativo: la grafica. Sì, è la stessa della versione Ps2, probabilmente per tanti è una cosa normale ma io pensavo di avere un titolo migliorato visto che in teoria è la seconda volta che lo compro (sottolineo in teoria ;) ero giovine e povero all'epoca!).
Sono stato molto felice di rigiocare l'avventura di Jimmy con supporto ai trofei (pensare quanti ne potevo avere se ci fossero sempre stati!!:rolleyes:) oltretutto visto che non l'avevo mai finito.
Il gioco è un Gta ambientato in una scuola dove comandi un bullo che cerca di rappacificare i vari gruppi che la popolano. Le missioni sono piuttosto varie e difficilmente stancano. Non esistono mancabili se non si usano cheats (che oltretutto sono gli stessi della versione Ps2) anche se un trofeo diventa difficilotto a un certo punto del gioco. Gli ultimi trofei sono un po' noiosetti e servirà un po' di grind per prenderli tutti (non spaventatevi se pianificato bene in 3/4 ore ve la cavate..ma 3/4h molto ripetitive!). L'unico trofeo difficile, che mi ha fatto alzare il voto di difficoltà a 5, è quello dei record ai videogiochi. Soprattutto Nut Shot mi ha fatto fare 26 partite. Maledetto!

Ovviamente consiglio il gioco a tutti quelli che come me rimpiangono i vecchi titoli Psx/Ps2 e che non disdegnano i trofei. I prossimi titoli del genere saranno The Warriors (mio film preferito, mio vecchio soprannome e versione anglofona del mio cognome!) e Final Fantasy 7 (anche se l'avrei voluto per Vita)

VirtualNight
07-12-2016, 14:41
cutcut
E così ora anche tu, come me, hai almeno un platino negato da bug :lele, mi dispiace per te, spero tu non fossi un 100% profile, almeno a me l'mpossibilità del platino si verificò dopo pochi trofei e quindi il danno fu limitato.

Magari tra un mesetto ti riviene voglia di riprovarci, e forse ti andrà bene, io dopo ben una cinquantina di tentativi (tra gioco cancellato, save cancellati, modi di procedere diversi, teorie eretiche perseguitate dalla chiesa etc.) lasciai il platino buggato (Sleeping Dogs), quindi magari te qualche altro tentativo te lo puoi fare ;).

I tuoi progressi nella scalata al titolo di Dio dei trofei buggati sono saliti di molto, ma io ho già preso 2 bug in Battlefield 4 quindi ti distanzio ulteriormente :lele.

Spide29
07-12-2016, 15:00
E così ora anche tu, come me, hai almeno un platino negato da bug :lele, mi dispiace per te, spero tu non fossi un 100% profile, almeno a me l'mpossibilità del platino si verificò dopo pochi trofei e quindi il danno fu limitato.

Magari tra un mesetto ti riviene voglia di riprovarci, e forse ti andrà bene, io dopo ben una cinquantina di tentativi (tra gioco cancellato, save cancellati, modi di procedere diversi, teorie eretiche perseguitate dalla chiesa etc.) lasciai il platino buggato (Sleeping Dogs), quindi magari te qualche altro tentativo te lo puoi fare ;).

I tuoi progressi nella scalata al titolo di Dio dei trofei buggati sono saliti di molto, ma io ho già preso 2 bug in Battlefield 4 quindi ti distanzio ulteriormente :lele.
Veramente hai beccato 2 bug anche in battlefield 4? Inerenti a quali trofei? Ed in S.D. quale sarebbe? Tutti tu li becchi -))
A questo punto sarebbe opportuno aprire una discussione sui bug. Secondo me sarebbe molto frequentata

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

VirtualNight
07-12-2016, 15:46
Veramente hai beccato 2 bug anche in battlefield 4? Inerenti a quali trofei? Ed in S.D. quale sarebbe? Tutti tu li becchi -))
A questo punto sarebbe opportuno aprire una discussione sui bug. Secondo me sarebbe molto frequentata

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
Fortunatamente erano due cose con una soluzione veloce:

-non mi aveva sblocato il trofeo di tutti i collezionabili e assegnazioni, ma vabbè, mi è bastato ricaricare un livello
-non mi ha dato il trofeo di tutte le vittorie, credevo fosse un problema dovuto a una modalità particolare ma poi ho scoperto che non mi aveva conteggiato la vittoria nella prima modalità

Putroppo mi mancano 2 DLC, e in uno dei due ci stanno 2 trofei potenzialmente buggati, quindi non ho ancora finito :lele.

Una discussione sui bug? bah, non sarebbe molto interessante, e alla fine scriverei solo io :asd::asd::asd:.
O magari si potrebbe aprire una discussione per elencare giochi con trofei buggati: questa idea non è male, perchè dato che io ne becco a valanghe, finirei col metterne un bel po', ed eventualmente aiuterei gli altri con delle soluzioni, il tutto con una tabella.
Non è male come idea, ma mi sembra strano che non ci sia ancora un thread relativo a tale argomento.

noumeno87
07-12-2016, 18:29
E così ora anche tu, come me, hai almeno un platino negato da bug :lele, mi dispiace per te, spero tu non fossi un 100% profile, almeno a me l'mpossibilità del platino si verificò dopo pochi trofei e quindi il danno fu limitato.

Magari tra un mesetto ti riviene voglia di riprovarci, e forse ti andrà bene, io dopo ben una cinquantina di tentativi (tra gioco cancellato, save cancellati, modi di procedere diversi, teorie eretiche perseguitate dalla chiesa etc.) lasciai il platino buggato (Sleeping Dogs), quindi magari te qualche altro tentativo te lo puoi fare ;).

I tuoi progressi nella scalata al titolo di Dio dei trofei buggati sono saliti di molto, ma io ho già preso 2 bug in Battlefield 4 quindi ti distanzio ulteriormente :lele.

Ah mi ero scordato il bug di Canis Canem Edit, metto sotto spoiler visto che parlo del finale praticamente il boss finale non l'ho dovuto affrontare visto che è caduto dalle impalcature da solo all'inizio dell'ultima missione e per finire il gioco mi è bastato camminare fino al punto selezionato senza dover evitare gli ostacoli dati proprio da Gary. Ok è un bug positivo però l'ho trovato anche lì!

VirtualNight
08-12-2016, 19:48
Ah mi ero scordato il bug di Canis Canem Edit, metto sotto spoiler visto che parlo del finale praticamente il boss finale non l'ho dovuto affrontare visto che è caduto dalle impalcature da solo all'inizio dell'ultima missione e per finire il gioco mi è bastato camminare fino al punto selezionato senza dover evitare gli ostacoli dati proprio da Gary. Ok è un bug positivo però l'ho trovato anche lì!

Eh no, i bug positivi non contano! :uhm:, devi sudarti le 7 (e anche più) camicie per solamente poter pensare di prendere il mio posto come Dio dei trofei buggati! :asd:

Dilust
10-12-2016, 17:05
Platino n.77

Call of Juarez Bound in Blood
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 7/10

Questo gioco è uno sparatutto in prima persona ambientato nel Selvaggio West alla fine della Guerra di Secessione Americana. Racconta le vicende di tre fratelli, due dei quali arruolati nell'esercito confederato disertano per salvare la loro casa e la loro famiglia. Braccati da ambo gli schieramenti devono fuggire in Messico dove si mettono alla ricerca di un fantomatico tesoro maledetto. Il gioco fa da prequel al capostipite della serie, il Call of Juarez del titolo, che è ambientato venti anni dopo gli eventi raccontati in questo capitolo.
Da questa premessa si può ben evincere come la storia sia uno dei punti forti di questo videogioco. Se non l'avete fatto consiglio caldamente di recuperare il primo CoJ su PC e poi di giocarsi il Bound in Blood, poiché così facendo si apprezzerà appieno l'intreccio della storia di entrambi i titoli e si noterà la perfetta caratterizzazione dei personaggi.
Tecnicamente il gioco era più che buono per il periodo in cui è uscito, purtroppo ora l'età si sente. Ciò non toglie che alcuni scorci siano davvero ben fatti e ci si soffermerà spesso a scrutare le montaglie e valli della frontiera americana.
Il gameplay è vario anche considerando che si potrà vivere la storia scegliendo tra uno dei due fratelli che presentano abilità differenti. Anche le situazioni in cui ci troveremo sono molto varie e rispecchiano i tipici eventi che sono legati all'immaginario collettivo sul West. Ci saranno assalti ai ponti e alle trincee durante il prologo con l'uniforme da Sudisti, evasioni, inseguimenti in diligenza, attacchi da parte degli indiani e logicamente duelli.
Il gioco ha anche una interessante modalità multigiocatore, tuttavia i server sono stati chiusi quindi non so se sia ancora accessibile in privata a meno.

Il platino non è semplicissimo. Innanzitutto il multigiocatore richiede molto grind se si tenta legittimamente; boostando la situazione è molto più comoda e con 4 giocatori affiatati si riesce a concludere tutto in due o tre serate di gaming intenso. Al riguardo ringrazio Gandalf, kyo90, player final e Spide29.
In secondo grado, ci sono un sacco di duelli che richiedono particolari tecnicismi che le mie vecchie giunture ahime non consentono più come una volta.
Infine alla massima difficoltà i nemici sono dotati di una mira incredibile che gli consente, senza neanche vedere dove sparano, di prenderti in fronte con un singolo coolpo da millemila metri di distanza solo se metti il naso fuori da una sporgenza. La cosa non è generalizzata, ma è parecchio frustrante in capitoli come il primo e l'ultimo in cui si devono ripetere alcune sessioni più e più volte.

Tecnal
10-12-2016, 18:34
E così ora anche tu, come me, hai almeno un platino negato da bug :lele, mi dispiace per te, spero tu non fossi un 100% profile, almeno a me l'mpossibilità del platino si verificò dopo pochi trofei e quindi il danno fu limitato.

Magari tra un mesetto ti riviene voglia di riprovarci, e forse ti andrà bene, io dopo ben una cinquantina di tentativi (tra gioco cancellato, save cancellati, modi di procedere diversi, teorie eretiche perseguitate dalla chiesa etc.) lasciai il platino buggato (Sleeping Dogs), quindi magari te qualche altro tentativo te lo puoi fare ;).

I tuoi progressi nella scalata al titolo di Dio dei trofei buggati sono saliti di molto, ma io ho già preso 2 bug in Battlefield 4 quindi ti distanzio ulteriormente :lele.

Mi dispiace che Sleeping dogs ti si sia buggato. Io l'ho preso ad agosto senza problemi di sorta. Il platino è semplice riprovaci più avanti magari andrà bene.

VirtualNight
10-12-2016, 18:48
Mi dispiace che Sleeping dogs ti si sia buggato. Io l'ho preso ad agosto senza problemi di sorta. Il platino è semplice riprovaci più avanti magari andrà bene.

Dopo una cinquantina di tentativi ho realizzato che ci sono modi migliori per usufruire delle mie 525 600 ore di vita rimaste :lele.

Tecnal
10-12-2016, 18:55
Dopo una cinquantina di tentativi ho realizzato che ci sono modi migliori per usufruire delle mie 525 600 ore di vita rimaste :lele.

Pienamente daccordo. Io avrei lanciato il blue ray a mo' di freesbie fuori dalla finestra. Io non ci sarei arrivato ad una cinquantina di tentativi temerario.

Spide29
10-12-2016, 20:33
Platino n.77

Call of Juarez Bound in Blood
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 7/10

Questo gioco è uno sparatutto in prima persona ambientato nel Selvaggio West alla fine della Guerra di Secessione Americana. Racconta le vicende di tre fratelli, due dei quali arruolati nell'esercito confederato disertano per salvare la loro casa e la loro famiglia. Braccati da ambo gli schieramenti devono fuggire in Messico dove si mettono alla ricerca di un fantomatico tesoro maledetto.Il gioco fa da prequel al capostipite della serie, il Call of Juarez del titolo, che è ambientato venti anni dopo gli eventi raccontati in questo capitolo.
Da questa premessa si può ben evincere come la storia sia uno dei punti forti di questo videogioco. Se non l'avete fatto consiglio caldamente di recuperare il primo CoJ su PC e poi di giocarsi il Bound in Blood, poiché così facendo si apprezzerà appieno l'intreccio della storia di entrambi i titoli e si noterà la perfetta caratterizzazione dei personaggi.
Tecnicamente il gioco era più che buono per il periodo in cui è uscito, purtroppo ora l'età si sente. Ciò non toglie che alcuni scorci siano davvero ben fatti e ci si soffermerà spesso a scrutare le montaglie e valli della frontiera americana.
Il gameplay è vario anche considerando che si potrà vivere la storia scegliendo tra uno dei due fratelli che presentano abilità differenti. Anche le situazioni in cui ci troveremo sono molto varie e rispecchiano i tipici eventi che sono legati all'immaginario collettivo sul West. Ci saranno assalti ai ponti e alle trincee durante il prologo con l'uniforme da Sudisti, evasioni, inseguimenti in diligenza, attacchi da parte degli indiani e logicamente duelli.
Il gioco ha anche una interessante modalità multigiocatore, tuttavia i server sono stati chiusi quindi non so se sia ancora accessibile in privata a meno.

Il platino non è semplicissimo. Innanzitutto il multigiocatore richiede molto grind se si tenta legittimamente; boostando la situazione è molto più comoda e con 4 giocatori affiatati si riesce a concludere tutto in due o tre serate di gaming intenso. Al riguardo ringrazio Gandalf, kyo90, player final e Spide29.
In secondo grado, ci sono un sacco di duelli che richiedono particolari tecnicismi che le mie vecchie giunture ahime non consentono più come una volta.
Infine alla massima difficoltà i nemici sono dotati di una mira incredibile che gli consente, senza neanche vedere dove sparano, di prenderti in fronte con un singolo coolpo da millemila metri di distanza solo se metti il naso fuori da una sporgenza. La cosa non è generalizzata, ma è pareccio frustrante in capitoli come il primo e l'ultimo in cui si devono ripetere alcune sessioni più e più volte.
Complimenti per il platino e per il commento -))
Purtroppo i server sono chiusi e quindi non è consigliabile per i cacciatori di trofei.
A me è piaciuto tantissimo e non mi sono perso un fotogramma ed una parola del cut-scene. Concordo su tutto -))

Gandalf
12-12-2016, 00:20
Nuovo trofeo di platino appena ottenuto di un giocone della Madonna (e per quanto mi riguarda miglior Fps del 2016 a mani basse:clap:)


Platino N° 119

Titanfall 2 :nuno


https://i.psnprofiles.com/games/af4630/trophies/1L8f9b2f.png


Mi chiamo BT-7274 e sono un Titan, e tu chi saresti? Io sono il soldato Jack Cooper Piacere...


DESCRIZIONE


Nuovo capitolo della serie Titanfall sviluppata dai Respawn e dalla EA e seguito del primo capitolo uscito nel 2014 e solamente multiplayer. In questo seguito abbiamo una campagna veramente ben raccontata e molto varia seppur molto breve (ci sono solamente 9 missioni di storia principale con la prima missione che è un tutorial praticamente). In tutta la campagna impersoneremo il soldato Jack Cooper della milizia della Frontiera che vuole a tutti costi diventare un pilota di Titan e successivamente conosceremo e piloteremo un Titan (un mech corazzato e armato fino ai denti) di nome BT-7274).

La campagna single è caratterizzata da un ottima trama di fondo seppur non troppo originale ma che riesce a catturare anche grazie agli ottimi colpi di scena e ai personaggi decisamente molto carismatici, ci sono ovviamente anche dei boss da sconfiggere e ogi battaglia ha degli schemi totalmente differenti dalla precedente. Come campagna onestamente la ritengo superiore in tutto e per tutto a quella di Battlefield 1 che mi ha un po deluso, invece questa ha un ottimo ritmo dall'inizio alla fine e non annoia mai.

Parlando invece del multigiocatore non ho giocato quello del predecessore, ma è chiaro che ci troviamo di fronte ad un multi molto frenetico ma senza perks ridicole dei Call of Duty e con una modalità bellissima ovvero Logoramento in cui dobbiamo conquistare delle aree in maniera simile a quelle dei Battlefield e dopo poco tempo possiamo richiamare dal cielo il nostro Titan per spazzare via gli altri giocatori, con il finale in cui se siamo attaccanti dobbiamo poi cercare di scappare sul mezzo di evacuazione o se siamo difensori dobbiamo distruggere il mezzo di evacuazione nemico. Sia chiaro non è nulla di originale ma fa benissimo il suo lavoro e diverte moltissimo e sono presenti numerose modalità come Piloti contro Piloti senza i Titan oltre i classici cattura la bandiera per fare due esempi.

TROFEI

Riguardo i trofei questo titolo sembra facile ma c'e' un trofeo che ha fermato alcuni cacciatori dal platino ovvero Diventa il Maestro....trofeo nel quale dobbiamo completare il percorso di addestramento del primo livello in meno tempo di 33,60 secondi e a furia di ripetere quel percorso vi cadranno le palle a terra come il sottoscritto, ma fidatevi che dopo 100 o 200 tentativi e studiando a memoria il percorso riuscirete a completarlo in meno tempo anche se non è assolutamente una passeggiata e sicuramente è il trofeo più tosto dell'intero gioco. Poi il boss della campagna Viper fatto a difficoltà massima ovvero Maestro mi ha fatto penare non poco ma con un po di culo sono riuscito a sconfiggerlo nonostante i parecchi tentativi. :asd:

Per il resto i trofei del mutiplayer sono facilissimi da fare e in generale tolto il trofeo del percorso e quello di sconfiggere il boss Viper il resto è stato semplice, i collezionabili sono circa una cinquantina da raccogliere e sono solo degli ologrammi di un casco da pilota di Titan, ma con una videoguida è semplicissimo trovarli tutti.

COMMENTO FINALE

Un fps bellissimo questo Tf 2, e sicuramente il migliore che ho giocato quest'anno, un titolo che vi consiglio assolutamente di acquistare anche perchè i vari dlc che usciranno saranno TUTTI gratuiti e per la EA direi che è un mezzo miracolo. :D

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 7,5/10

kikkisan
16-12-2016, 09:00
:cup1: 17° platino:cup1:

Gioco : Assassin’s Creed Syndicate + DLC Jack the Ripper 100%
Voto gioco: 6/10
Difficoltà platino: 4/10
Imprecazioni: gabricric94x Ho tirato giù solo un paio di mesi … niente di più!!! :cool::cool:


Considerazioni personali

Ho iniziato questo gioco dopo aver concluso e platinato AC Unity e ora ho la certezza matematica che due Assassin’s Creed in successione non si possono giocare; dopo una mezza sequenza l’ho abbandonato perché mi ero stufata!! Ahahah:lol::lol:
Ma poi, di nuovo, come ogni primo amore ludico, ne sento la mancanza e quindi l’ho ripreso a giocare a 9 mesi di distanza.
Che vi devo dire? Le ambientazioni sono spettacolari, Londra (come Parigi di ACUnity) è studiata nei minimi particolari, la contrapposizione tra la parte benestante e quella povera è ricreata con un’atmosfera notevole.
La nebbia di Whitechapel o Lambeth ci fa vivere una paura inconscia, la paura che percepisci dietro ogni angolo che giri, e lo senti che nell’aria c’è qualcosa di pericoloso, mentre quando arrivi a Westminster ti senti al sicuro, ma è solo un’illusione, Londra è piena di templari e non solo.
Londra è da salvare.
La storia di per se non mi ha lasciato molto, ma il finale si, apre nuovi spiragli, qualcosa in casa Ubisoft si muove in senso positivo, o meglio qualche bella idea.
Forse.:mmm
Carina la quest sulla prima guerra mondiale, dove abbiamo il piacevole ritorno di Giunone che ci racconta in dettaglio l’era della prima civilizzazione e della grande catastrofe. E’ stato un interludio interessante e gradevole.
Tutto sommato è un gioco discreto, anche se mi aspettavo un po’ di più visto il totale flop (di narrazione e storico) di AC Unity.
Syndicate non ha grossi bug, ma come ogni gioco della Ubisoft ( VirtualNight non mancherà di darmi ragione ;)) che si rispetti non ne sono mancati. Scandalosi ma veramente scandalosi i tempi di attesa dei caricamenti, ogni volta che mi spostavo da un punto di osservazione all’altro erano minuti e minuti e minuti, sembrava di rivivere i caricamenti interminabili di Mass Effect :rosen::rosen::furioso::furioso:
E vabbè ma a parte questo non sembrava avere grandissimi problemi di gioco, e tiè neanche il tempo di pensarlo mi si è frizzato e l’ho dovuto riavviare.
Due volte. E ciò ha significato ricominciare la missione da capo.
Grosso errore Ubisoft, grosso errore. :nono::nono:

Il DLC “Jack the Ripper” invece è stato fantastico (un po come il DLC di ACunity), la storia mi ha lasciato veramente senza parole, se riuscissero a mettere un’idea del genere nel gioco originale sarebbe un successo con tanto di lode.
Ma anche il DLC non è esente da bug e ogni volta che prendevo la carrozza eccolala che andava a scatti, quindi farsi una missione dove a volte è essenziale essere veloci, capitemi non è proprio il massimo del piacere di gioco.


Platino

Nulla di insormontabile.
Alcuni trofei sono stati veramente noiosi uno in primis “Neanche una piega” mi ha veramente sfinito, ma alla fine hanno eliminato il trofeo del collezionabile di scrigni quindi ci può stare.
Insomma un platino, preso in un mesetto scarso, dove mi sono goduta la trama e poi cleanup finale, come ogni buon Assassin’s Creed ci permette di fare. ;)


Ringrazio come sempre i miei amici e mentori Onibur91 e Spide29 per il sostegno.
Al prossimo platino ragazzi… ovvero “Dragon Age Inquisition” nontetemo!! :lol::lol:

Stay tuned… :ciauz:

Spide29
16-12-2016, 09:09
Bravissima e complimenti per l'enfasi che impieghi nella narrazione delle tue imprese

gabricric94x
16-12-2016, 19:31
Imprecazioni: gabricric94x Ho tirato giù solo un paio di mesi … niente di più!!! :cool::cool:

Allora è stata una passeggiata! :asd:


Al prossimo platino ragazzi… ovvero “Dragon Age Inquisition” nontetemo!! :lol::lol:

Dai che come ti ho detto è tutto fuorché implatinabile! ;)

Xz_FireFox_zX
17-12-2016, 00:27
Platino 145 - Evolve

https://i.psnprofiles.com/games/a094e3/trophies/1L82fadb.png

Voto: 6.5
Difficoltà: 2/10 (se boostato) 6.5 (senza nessun aiuto)

Iniziato completamente a casaccio perchè era in programma un altro gioco ma i server non ce lo hanno permesso... e anche sottovalutato in quanto a tempistiche nel completarlo.

Il gioco ha delle idee di base interessanti, delle mappe belle ampie che non limitano troppo il Mostro, personaggi con abilità e armi abbastanza discrete e un gameplay buono e deve essere giocato per divertimento e sopratutto con amici perchè se lo si inizia solamente per i trofei risulterebbe noioso quasi fin da subito.

La maggior parte dei trofei si riescono a prendere facilmente con qualche amico solo i trofei dedicati al padroneggiamento dei 12 cacciatori, dei 3 mostri e il livello 40 risultano davvero lunghi infatti sulle 100 ore totali, 90 ore servono solamente per questo. Il padroneggiamento consiste nel portare a termine determinate sfide per ogni categoria di personaggio e il lato negativo di ciò è che finchè non si completano tutte quelle di livello 1 di tutte le armi non si possono fare quelle di livello 2 rallentando di un bel pò il livellamento e questa cosa non è che abbia un grande senso a parer mio. Molte abilità le ho dovute fare per forza con un amico perchè ci sono determinate condizioni che per attuarle ci vorrebbe davvero troppo tempo (utilizzando il mostro lanciare un macigno e prendere 2 cacciatori in volo) e detto in tutta onestà non avevo voglia di passarci la vita su questo gioco :asd: tirando le somme le sfide più rompicazzo le hanno tutte i mostri, tranne lo spettro che si riuscirebbe a fare anche da soli e le sfide di qualche medico e supporto.
Sinceramente per il tipo di gioco avrei gradito anche una mini campagna che qualcosa di buono si poteva tirare fuori dal cilindro ed è un peccato per ciò...
Consiglio il gioco solamente a chi ha degli amici con cui giocarci a tempo perso e sopratutto senza badare troppo ai trofei come già detto perchè se no risulterebbe veramente pesante da fare perchè il gioco non è malaccio è particolare ed ha anche degli spunti interessanti.

Ringrazio come sempre i miei amici non che partner per i trofei online :lol:

W IL MUFFIN :asd:

SimoX96
17-12-2016, 04:28
http://mypst.com.br/media/game/NPWR09157_00/full-trophy_0.png

Platino N°36: NBA 2K16

Voto Gioco: 8.5/10

Difficoltà Platino: 10/10

Il gioco è veramente ben fatto e ricco di modalità. Gli unici difetti sono il fatto che per una partita devi perdere mezz'ora e alcuni bug fastidiosi soprattutto nel mercato in MyTeam.

Per ottenere il platino ci ho messo 6 mesi con centinaia di ore di gioco all'attivo. :lele

Per i trofei della carriera ho dovuto giocare partite su partite per far crescere il personaggio, sicuramente sono stati i più facili (esclusi quelli delle modalità myGM/MyLeague e quelli generali), ma in qualsiasi caso, soprattutto per il trofeo di ottenere lo stipendio massimo, che è stato uno degli ultimi, ci ho messo un sacco di tempo a farli.

I trofei del mio parco sicuramente sono stati i meno rognosi anche se ci è voluto il boost per il trofeo dei 5 punti, 5 assist e 5 rimbalzi e circa 150 partite per arrivare al livello di reputazione All-Star.

Poi per fortuna sono riuscito a boostare quello di ottenere 10 vittorie nella prima divisione di Play Now Online che altrimenti sarebbe stato impossibile, anche se ci sono voluti comunque circa 10 giorni di boost con 2 ore a sera e armati di microfono.

Poi quelli del MyTeam sono stati sicuramente i più rognosi, ci ho messo 2 mesi per finire il dominio e altri 2 mesi per il dominio storico con l'ultima partita che dopo una marea di tentativi (una volta non sono riuscito a passarla per 5 mt con l'avversario che sullo scadere mi ha fregato un rimbalzo difensivo che me ne avrebbe dati 6), tra un mix di bravura, fattore C, una squadra con 5 giocatori ametista e 2 tempi supplementari sono riuscito a passarla con 1100 mt circa (ne servivano 890). Per riuscire a raggiungere la decima partita nella modalità gauntlet dopo mesi che ci provavo facendo schifo, ci sono riuscito solo a novembre, non so se è perché sono diventato bravo io o con l'uscita di NBA 2K17 i giocatori rimasti erano più scarsi xD. Poi dopo aver fatto tutto il resto ho impiegato un altro mese per prendere quasi tutti i giocatori storici per trovare le rune, controllando le aste più volte al giorno e infine dopo essermi liberato delle rune ci ho messo un'altra settimana solo per entrare nel black market per comprare il contratto diamante e poi finalmente platino! :W

Spide29
17-12-2016, 09:43
Complimenti

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

VirtualNight
17-12-2016, 22:34
Dio Dei Trofei Buggati
https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcSfeksdzxzGsUbAmoPHj5WnZB6tX2zAtdGJ2UWaMQYJ8XllzWTJ

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Furia di SAIGA12K!! Platino numero 148+100% Battlefield 4</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="480" height="280" background="http://www.dorsetparkchurch.org/wp-content/uploads/2016/05/fire-orange-emergency-burning-480x280.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR04412_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#242424">Voto gioco: 8.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Difficoltà platino: 7.5/10 (quasi senza boost)</td></tr><tr><td bgcolor="#242424">Platino divertente?: Si, viva il massacro!</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000">Eccoci a Battlefield 1621376457... no aspettate, forse è il 152, no....75...Ah MA CERTO! siamo solo al quarto! a differenza del terzo questo mi è piaciuto molto, una storia breve ma simpatica e varie armi ed equipaggiamento utili al fine del massacro. Il che è strano, insomma questa è un'altra saga infinita quindi avrebbe già dovuto farmi annoiare... beh resisterò quanto posso con questa serie.
Sulla storia nemmeno ricordo un granchè, ci ho messo un mese per finire il 100% a causa di studi e una noia sui trofei che mi affligge da quando ho iniziato l'università (e come cavolo penso di fare Street Fighter 4?? :lele)

Funzionalità data per scontata, il multigiocatore è presente e attivo, e a differenza del terzo capitolo mi è piaciuto abbastanza, infatti per i nabbi come me sono state create delle ottime armi: SHOTGUN! e così, ho potuto finire il 100% con un rapporto uccisioni/morti oltre il 1.50, ma a causa di trofei piuttosto noiosi tale rapporto non poteva essere più alto (un bel 3 ci stava :().
Come sempre, oltre alla fanteria abbiamo mezzi corazzati e velivoli, elementi che ho dovuto imparare per forza ad usare per uscirne vivo, mi ricordo che sul 3 ero proprio un disastro ad usarli, specie l'elicottero... beh anche sul 4 sono patetico con quest'ultimo, appena lo accendo esplodo :X3.
Nella mia avventura ho usato un po' di tutto tranne l'elicottero che non mi serviva (meno male!), lo shotgun dei nabbi, SAIGA12K, mi ha aiutato a sopravvivere e fare le svariatissime assegnazioni e trofei multiplayer.
Un po' mi divertivo col cecchino, mi mancavano le sessioni di cecchinaggio online in un gioco diverso da Warhawk, quindi lavoro (trofeisticamente parlando) e divertimento si sono fusi assieme non facendo pesare le oltre 30 ore spese.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000">Trofei relativi alla campagna molto facili, i classici trofei che si trovano negli sparatutto quindi basta così.
Massima difficoltà accessibile a tutti, collezionabili un po' noiosi ma ho visto ben di peggio, e...


Dio Dei Trofei Buggati

Ne abbiamo ben 2 qui, almeno 2 sono quelli presi da me, e pensare che c'è gente che pensa di soffiarmi il titolo :indiff:.
Mi si era baggato il trofeo dei collezionabili, ma è bastato ricaricare una missione, mentre l'altro riguardo il multi, infatti non mi venne conteggiata una vittoria in una modalità, cosa di cui mi resi conto solo dopo aver speso un'ora a cercare di rifare una modalità che credevo di aver saltato :lele.
Pensavo di averne preso un terzo, ma dopo 5 ore di tentativi circa ho realizzato che avevo solo sbagliato mappa :padella::padella::padella::padella::padella::padella::padella::padella::padella:.

Per quanto riguarda il multi, il gioco base ne ha pochi e anche veloci (rispetto a bf3), mentre se volete il 100% ecco i problemi: oltre 30 ore di gameplay attivo in quanto ci vogliono 30 ore di gioco nelle mappe dlc. Nel frattempo, vanno prese molteplici assegnazioni che spingono a usare aerei, bombardieri, aerei telecomandati, veicoli che slittano più della cessione del Milan, e tante altre belle cose.
A ciò si aggiungono uccisioni col cecchino, strumenti inutili, armi che appaiono solo in un punto e poi riappaiono dopo alcuni minuti.... insomma un bel po' di roba, quindi le 30 ore già in buonissima parte passano.
Tutto ciò l'ho fatto senza boost, poi ho trovato un tizio per 3 trofei stupidi che per farli lealmente richiedono una vittima talmente strodita da stare immobile in mezzo a un chiaro punto di morte :lele... no grazie, 20 ore a cercare qualche idiota non le perdo, quindi via col boost e fuga.</td></tr></table>

Xz_FireFox_zX
25-12-2016, 10:28
Platino 146 - Dead Island: Riptide

https://i.psnprofiles.com/games/f4d373/trophies/1Ld7c660.png

Voto gioco: 6.5
Difficoltà: 2 (con la pistola M60) 6.5 (senza pistola)

Anche quest'anno mi sono voluto regalare un platino per Natale ed è arrivato portato direttamente da millemila zombie. Il gioco lo volevo iniziare da davvero tanto tempo e finalmente sono riuscito a giocarlo dato che già il primo Dead Island mi era piaciuto un sacco come gioco, nonostante questo capitolo sia un pochino al di sotto delle mie aspettative ma resta comunque un gioco abbastanza carino da giocare.

Il gioco è molto simile al predecessore sia come gameplay e grafica sia a livello di trofei in quanto non sono proibitivi per nessuno.

La prima run di gioco ho deciso di farmela con un amico in modo abbastanza veloce in quanto ci siamo passati la magica pistolina M60 dove ha munizioni quasi infinite e spara a raffica senza ricaricare, in questo modo ci siamo fatti la campagna in meno di 3 ore togliendoci anche i 2 trofei da fare in cooperativa per poi impegnarci in solitaria alla seconda run e concentrarci meglio sul gioco e prendere i trofei mancati.
I trofei come già scritto non sono proibitivi si riescono a prendere sopratutto se si ha quest'arma che rende le cose decisamente più facili, i trofei dedicati al livellamente si fanno abbastanza agilmente, l'unico trofeo che richiede un pò d'impegno è quello di eliminare tutti gli zombie a cui è legato un nome che si trovano in determinati luoghi del gioco, in quanto sarebbero quelli più resistenti da buttare giù e sopratutto i trofei legati ai collezionabili in quanto può capitare (come è successo a me) che si buggano. Grazie a Dio avevo fatto un salvataggio di scorta nella quale il contatore per i collezionabili (che si vede all'interno del gioco tramite il menù di pausa) era pari passo con i collezionabili presi. Da quanto ho potuto constatare il contatore si bugga quando si inizia a prendere i collezionabili senza fare nient'altro e poi si spegne la play per riniziare in un secondo momento, quindi il mio consiglio per chi lo deve ancora iniziare è di prendere tutti i collezionabili in un unica giocata senza spegnere e stare attenti al contatore.

Vediamo se riesco ad arraffare anche il platino del gioco che ho da finire entro fine anno, sarebbe un altro regalo :lol:

Ringrazio come sempre il mitico rop per la pistolina checii ha passato e Yuri per la cooperativa online arraffata in una sera :asd:

Auguro a tutti gli utenti che hanno letto questo post un Buon Natale :natale:

Gandalf
25-12-2016, 21:25
Buon Natale a tutti e arriva anche il mio Platino natalizio di un gioco veramente tosto. :D

Platino n° 120 Call Of Duty World At War :nuno

http://vignette3.wikia.nocookie.net/callofduty/images/f/f6/Platinum_WaW.png/revision/latest?cb=20120120203156

Descrizione

Titolo uscito nel lontano 2008 su Ps3 e sviluppato da Treyarch (gli stessi sviluppatori dei due Cod Black Ops successivi), in questo Call of Duty impersoneremo due personaggi un soldato russo (Dimitri Petrenko) e un marine americano chiamato (Miller). Il gioco presenta due distinte campagne ben raccontate e con momenti davvero esaltanti soprattutto nella campagna con i Sovietici contro i Nazisti a Stalingrado. Ci sono citazioni dirette di film famosi come Il Nemico alle Porte del 2001 e La Sottile Linea Rossa del 1998. Memorabile la missione a Stalingrado presa pari pari dal Nemico alle Porte in cui dobbiamo sparare a un generale tedesco nascosti in una fontana piena di cadaveri e in generale il gioco presenta un ottima campagna singleplayer e una divertente modalità zombie inserita per la prima volta in assoluto nella serie Cod.

Trofei

Il gioco presenta alcuni trofei della campagna veramente tosti da fare come ad esempio Il Professionista in cui dobbiamo uccidere gli scagnozzi del generale Amsel nella campagna Sovietica senza mai ricaricare oppure Mezzogiorno di Fuoco altro trofeo abbastanza tosto dove dobbiamo uccidere il generale Amsel con un singolo colpo di pistola il che è molto snervante. Un'altro trofeo un po frustrante è La Somma di tutti gli Zero in cui dobbiamo abbattere 45 Caccia Zero Giapponesi nella campagna americana e alcuni appaiono per pochi secondi e bisogna ricordarsi a memoria dove spawnano gli aerei.

Nulla a confronto della difficoltà Veterano in cui la nostra pazienza è messa a dura prova in un girone infernale con lanci di granate come se piovessero e soprattutto basta un colpo solo per morire e ricaricare il checkpoint O_O, il problema è che il respawn dei nemici è infinito se non avanzi con il personaggio e evitare di venire colpito e subire granate. Alcuni livelli sono davvero difficili da completare soprattutto il penultimo nel gioco fuori dal Reichstag a Berlino, li ci sono pchi punti in cui ripararsi e morire per una granata non vista è facilissimo. I trofei dell'online sono abbastanza semplici e solo Medaglia D'onore va boostato come trofeo, gli altri due tanto si prendono molto facilmente. Per cui non sottovalutatelo come gioco perchè causa bestemmie a raffica a Veterano e non è consigliato per i cacciatori di trofei poco pazienti. :asd:

Commento Finale

Un bellissimo capitolo della serie Call of Duty, che ho rigiocato dopo tanti anni e mi ha fatto molto piacere, speriamo che l'anno prossimo con il nuovo Call of Duty ci sarà World at War Remastered visto che quest'anno è uscita quella di Cod 4. ;)

Voto Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 8,5/10

Tecnal
28-12-2016, 17:09
Platino 42 Batman Arkham City

Voto gioco: 8
Difficoltà Platino: 6

La prima cosa che mi viene da dire, anche questa volta, è"Che bellezza". Avendo giocato prima L'Origins mi aspettavo uno stacco maggiore in termini di gameplay ma per mia fortuna sono stato contraddetto. Ho apprezzato davvero tanto la caratteristica ambientazione ed atmosfera noir che fa tanto Batman, facendoti riflettere sulla serie Arrow che altro non è se non Batman con l'arco. La trama l'ho trovata accettabile ma meno plausibile di quella dell'Origins. Trovo irreale gettare mezza città alle ortiche per eliminare i criminali bombardandoli coi missili. Le missioni secondarie sono scialbe, si fondono bene colla trama principale, purtroppo alcune le ho trovate davvero fine a se stesse senza offrire ne spunti ne sfide particolari. Il sistema di combattimento è davvero spettacolare e lo credevo più grezzo rispetto ad Origins ma ho giocato senza notare differenze sostanziali. Le cose che ho trovato al limite del masochismo e mi fanno chiedere quale sadico abbia pensato a piazzare 400 collezionabili in giro e alle dodici simpatiche, oserei dire. visite all'uomo calendario che rendono questo platino raggiungibile con un po' d'insofferenza, sopratutto chi come me è incline all'odio per requisiti irragionevoli ed insensati.
La modalità sfida mi ha sorpreso al contrario questa volta. Le sfide lotta sono state una passeggiata mentre le sfide predatore mi hanno impegnato più del previsto. Alcuni tipi di medaglie erano inaspettate dato che durante la modalità storia non ci si allena a tutte le possibili richieste.
Per quanto riguarda i trofei in media sono più facili di quelli di Arkham Origins. Il trofeo cantastorie richiede circa 50 minuti ed è una noia mortale. I trofei degli ostaggi sono collegati ai collezionabili quindi bisogna trovarli tutti e questo prende tempo.

Xz_FireFox_zX
30-12-2016, 18:03
Platino 147 - Dead Nation: Apocalypse Edition

https://i.psnprofiles.com/games/621734/trophies/1Lab26b9.png

Voto gioco: 7.5
Difficoltà: 8 (in co-op) 7 (in singolo)

Mi ero intestardito di finirlo prima del nuovo anno e grazie alla complicità del mio partner molto fragolino ce l'ho fatta anche se con qualche problema di troppo (la connessione) :asd:

Il gioco è molto divertente, non avete idea della quantità di non morti che si possono tritare in questo gioco e se giocato con amici rende davvero tanto e le risate possono accompagnare solo. Deciso di giocarlo tutto in cooperativa con un mio amico (anche se leggermente più difficile) non ha grandi problemi di lag, a parte la mia grandissima connessione in quanto ho il modem da rottamare :asd:. A parte gli scherzi lo consiglio veramente se qualcuno è in cerca di un gioco carino da fare in cooperativa.

I trofei sono impegnativi, è si un gioco divertente ma al tempo stesso a difficoltà più alte richiede davvero concentrazione e in certi punti anche organizzazione perchè i nemici oltre essere davvero duri da eliminare sono pure tantissimi e non tutte le armi sono efficaci nello stesso modo. il trofeo più difficile è finire l'intera storia in modalità Macabra dove basta davvero pochissimo per essere eliminati ma per fortuna ci sono i vari checkpoint in ogni livello che rendono il tutto un pochino meno pesante a parte 4 livelli che fanno tirare madonne che il posto in paradiso puoi giocartelo solo. Altri trofei rognosi non ce ne sono a parte la sopravvivenza nella quale arrivare al round 10 ma anche questo con un minimo di organizzazione si riesce a fare. I trofei dei collezionabili si riescono a prendere facilmente anche se sono una marea e alcuni anche ben nascosti grazie ai video che girano da tempo in rete e di grandi problemi non ce ne sono mentre per i 53.597 zombie da uccidere non ho dovuto neanche farmarli dato che facendo i trofei ne ho uccisi ben di più.

Ringrazio ancora una volta il buon ropeppo per il gioco, per la cooperativa e sopratutto per le risate fatte sia per la corsa al platino sia le cazzate dell'ultima sera :lol::lol:

Ci rivediamo nel nuovo Anno, auguri a tutti :hny::321NY:

noumeno87
02-01-2017, 10:26
Ecco le mie ultime 2 fatiche dell'anno!

PLATINO 74
UNCHARTED 4: A THIEF'S END

Gioco: 8
Difficoltà platino: 7
Divertimento platino: 8

Eccoci all'ultimo capitolo del più famoso archeologo sonaro :lol: . Ho impiegato una vita a finirlo nonostante abbia giocato quasi solo a questo titolo da agosto (regalo di compleanno :rolleyes:). Gioco bellissimo ma per me rimane sempre sotto quella meraviglia del secondo capitolo. Grafica da urlo, forse la più bella mai vista finora (insieme a The Order) e nuove meccaniche azzeccatissime ovvero la corda e la picca (quest'ultima presa paro paro da Tomb Raider, ma visto che il gioco di Lara ha copiato totalmente Uncharted mi sembra uno scambio equo!). Alcuni capitoli danno un' idea di free world tipo quello della jeep ma rimane comunque un gioco su binari.
Trofei inizialmente difficilotti, volevo fare il brutale nella prima run ma ho abbandonato perché troppo frustrante, di gran lunga più difficile di tutti gli altri capitoli. Con i cheat sbloccati dopo la prima run (legali eh!) diventa fattibile, come fattibile è il 70% di precisione e l'odiosissima speed run. Altri trofei fastidiosi sono quello dei delfini (totalmente basato sulla fortuna) e quello di non eliminare nessun nemico nei capitoli 13 e 14 (l'ho dovuto rifare tipo 4 volte perché se vieni scoperto e Sam uccide qualcuno devi ripartire dal check point).

Rispetto ai capitoli per Ps3 ho apprezzato il fatto che queste siano una lista di trofei vera e propria e non il classico "finisci il gioco al livello più difficile", "colleziona il collezionabile" e "ammazzali con quest'arma". Forse avrei aggiunto anche qualcosa più stealth per tutto il gioco tipo "non farti individuare per più di 5 volte" e "completa il gioco senza mai morire"...

100% (ho perso il conto :p )
THE WALKING DEAD SEASON 2

Voto gioco: 6
Difficoltà platino: 1

Avendo già appurato che per i titoli Telltales non servono abilità particolari per il platino visto che sono tutti basati sulla storia proseguo col solo commento della trama...ovviamente sotto spoiler per chi vuol giocarlo (anche se alla fine non spoilero niente!)
Decisamente più basso di livello e di emozioni rispetto al primo capitolo, questa stagione parla delle tragiche vicende di Clementine e dei suoi amici. Ora non seguo la serie da un bel po' ma visto il numero delle morti questo capitolo sembra scritto da George RR Martins e Clem porta più sfiga della Signora in giallo e Detective Conan messi insieme. Il consiglio è di non appassionarsi a nessuno dei personaggi. Alcune sessioni mi hanno annoiato pesantemente e calcolando che il titolo si basa solo sulla trama non è un buon segno. Aggiungendo il fatto che questo capitolo non è stato tradotto in Ita e talvolta le scelte devono essere fatte in pochissimi secondi non si ha abbastanza tempo per tradurre tutte le scelte possibili (neanche per leggerle a dire il vero!). La mancata traduzione porta a -0.5 il voto che altrimenti sarebbe un 6.5 scarso...

A differenza del primo capitolo non consiglio l'acquisto, io l'ho avuto con il Plus quindi ben venga, anche se l'avrei preferito su Vita!

Gandalf
02-01-2017, 20:56
Buon 2017 a tutti e arriva anche il mio primo Platino del 2017. ;)

Platino n° 121 Watch Dogs 2 :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/03f676/trophies/1Ld84aa2.png

Descrizione

Nuovo capitolo della serie Watch Dogs uscito lo scorso Novembre a due anni di distanza dal primo ed ambientato nella bellissima città californiana di San Francisco. In questo seguito non giocheremo più nei panni di Aiden Pearce, ma impersoneremo invece Marcus "Retro" Holloway, un giovane Hacker di colore che si aggrega ad un gruppo di hacker chiamato DeadSec con il preciso scopo di farsi seguire da più follower possibili e far conoscere al pubblico gli atti criminali della Blume (società che gestisce il sistema di controllo informatico Ctos 2.0). Il gruppo è composto da diversi membri ognuno con proprie conoscenze informatiche, anche se va detto subito la trama di Watch Dogs 2 è sicuramente l'aspetto meno riuscito dell'intero gioco. Sia perchè le missioni sembrano slegate tra di loro e sia perchè non c'e' un vero tema come ad esempio la vendetta di Aiden contro la malavita di Chicago nel primo Watch Dogs. Qui Marcus agirà con i suoi compagni del Deadsec semplicemente per fare più casino possibile. Ci sarà il ritorno di Raymond Kenney Alias T Bone (personaggio già apparso nel primo capitolo), che aiuterà il Deadsec anche se il lavoro sporco lo farà sempre Marcus. Questo nuovo protagonista è caratterialmente totalmente differente dalla personalità tetra e schiva di Aiden e tutte le varie missioni principali e secondarie del gioco hanno un tono più scherzoso e ironico. Lasciando perdere la trama principale il gioco offre numerose missioni secondarie molto varie e soprattutto divertenti da svolgere. Si passa dai soliti pedinamenti stravisti nel primo titolo a gare con Go Kart ad energia solare o gare con i droni (una delle novità di questo sequel). Oltretutto in città sono stati ampliati i luoghi esplorabili all'intero anche se non si può visitare alcune zone tranne in determinate missioni, e i miglioramenti grafici sono molto evidenti, il primo capitolo era sviluppato anche per console Old Gen e quindi il motore grafico era limitato qui finalmente la grafica è pulita e la città appare in forma smagliante e soprattutto realizzata magnificamente. Ci sono poi molte persone per strada e finalmente anche diversi animali domestici e non. In sostanza il gioco togliendo la trama è un netto miglioramento del primo capitolo e carina anche se molto fine a a se stessa è la possibilità di dare foto con lo smartphone del protagonista e farsi anche i selfie con le varie persone incontrate per strada ed ognuna di loro reagirà in maniera diversa a seconda dell'umore. :D Infine segnalo l'ottimo doppiaggio in Italiano che rende il gioco godibilissimo anche a chi non digerisce l'inglese parlato.


Trofei

Riguardo i trofei va detto subito il gioco è molto più semplice da platinare rispetto al primo Watch Dogs anche perchè non c'e' più l'assurdo e noioso gioco alcolico che tanto aveva fatto bestemmiare i cacciatori di trofei due anni fa, ma sopratutto non bisogna nemmeno cercare le varie canzoni con la app song sneak. L'unico trofeo che ho trovato più difficile degli altri ma solo perchè è totalmente casuale è il trofeo Reggimi la Fronte nel quale dobbiamo fotografare con il cellulare un tizio che vomita per strada e trovarne uno non è affatto semplice, bisogna aspettare fuori da un locale e prima o poi qualche pedone si fermerà a vomitare e allora basta farsi un selfie con il malcapitato e voià trofeo sbloccato. ;)

I trofei online sono molto semplici e non serve nemmeno boostarli visto che possono essere fatti con persone random e ci sono trofei per le varie gare con le bartche, le moto e i droni ma bisogna solamente finire la gara senza per forza vincerla, insomma un platino semplice alla fine.

Commento Finale

Un ottimo seguito del primo capitolo che trama principale a parte, migliora in tutto e per tutto tra le varie attività secondarie e la città davvero bellissima da esplorare. Lo consiglio assolutamente se vi piacciono gli open world alla Gta con però la possibilità di hackerare i veicoli e i telefoni delle persone in strada.

Voto Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 4/10

Dilust
03-01-2017, 11:26
Watch Dogs
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino 7/10

Non mi dilungo molto su cosa consista il gioco e su cosa si possa fare in quanto credo che ormai tutti lo conoscano, almeno di nome.
È un open world, si hackerano le cose e si spara ai cattivi. Noi impersoneremo Aiden Pearce, uno di questi hacker e le vicende inizieranno tutte da un colpo fallito ai danni del server di un albergo di proprietà della mala. Vicende che porteranno Aiden a diventare una sorta di giustiziere.
La Ubisoft riesce a creare uno scenario credibile in cui un sistema di sorveglianza creato da una società privata viene usato dalla municipalità per controllare le strade, ma anche per scopi più oscuri in perfetto stile "Grande Fratello".
Graficamente il gioco è tanta roba, ma si nota che c'erano moltissimi margini di miglioramento: il downgrade c'è stato, ma non è così negativo.
Purtroppo la città, anche se fatta benissimo, da proprio il senso di parco giochi vuoto: pochi cittadini, circolazione delle strade artificiosa, attività secondarie tutte uguali messe lì per riempire, collezionabili di livello infimo. Tutti questi fattori incidono molto negativamente sul gameplay perché se tu mi crei un mondo vasto come un GTA, ma non lo riempi, non ha senso; persino la prateria di Assassin's Creed 3 mi dava più spunti con il sistema di caccia che questa Chicago costellata da minigiochi stupidi e fini a se stessi. Per dire, gli enigmi scacchistici erano il minigioco più eccitante che c'era... per non parlare di quell'abominio di minigioco alcolico...
Il sistema di guida è brutto e non si può sparare dall'auto (???).
Di contro la trama è buona e, tralasciando le solite missioni che hanno il solo scopo di fare da tutorial, come da tradizione dai tempi di Assassin's Creed, la trama scorre bene, è interessante, coincolgente si ma non troppo, ed è coerente al mondo di gioco. Consiglio al riguardo di ascoltare i vari audiodiari che si trovano in giro per la mappa in quanto danno una maggior idea del mondo di gioco.
Il multiplayer quando funziona è abbastanza divertente anche perché è molto più vario del gioco in singolo, con corse, cattura la bandiera, inseguimenti, free roam coop.
Una nota merita il dlc Bad Blood, in cui impersoneremo T-Bone, personaggio secondario del gioco base, caratterizzato da un grande carisma. La Ubisoft qui si è resa conto delle limitazioni del gioco base ed ha aggiunto attività secondarie più varie e più sparacchine.

Per i trofei, gli unici a dare problemi saranno il minigioco alcolico e quello di essere seguito da un giocatore online questo perché a causa di problemi ai server è possibile che mai nessuno entri in una vostra partita. Ringrazio Onibur91 per avermi aiutato al riguardo.

luposolitario35
03-01-2017, 12:39
Questa è la prima volta che scrivo su questo topic e ho deciso di farlo con questo gioco:

https://assets.vg247.com/current/2016/10/the_last_guardian_box_art.jpg
THE LAST GUARDIAN

Voto gioco: 8/10
Difficoltà gioco: 5/10

Parto col dire che non sapevo proprio nulla sul gioco nonostante (da quel che ho letto) fosse stato annunciato circa 9 anni fa. Ho deciso di acquistarlo solo perché cazzeggiando su amazon ho visto la collector's edition e mi aveva colpito, finendo cosi per acquistarla.
Nel gioco impersoneremo un ragazzino che si risveglia tra delle rovine insieme a questa creatura di nome Trico. Lo scopo del gioco sarà quello di riuscire a fuggire da questo posto con l'aiuto di questa creatura risolvendo vari enigmi composti principalmente da indovinelli ambientali. Ciò che mi ha colpito principalmente del gioco (e che mi ha convinto a scrivere qui) è il rapporto che nasce col progredire del gioco tra il ragazzo e Trico, che è quello che nasce per esempio tra un cane ed un uomo. Questo mi ha fatto emozionare a tal punto da farmi commuovere (si ho quasi pianto veramente!).
Le cose che vengono evidenziate come lati negativi da molti ed anche da me sono la telecamera ed i comandi grezzi del protagonista, il primo tende sempre a dare fastidio in quanto tenderà a cambiare improvvisamente a seconda di dove siamo (per esempio: negli spazi stretti e chiusi tende a ruotare in modo improvviso rovinando di conseguenza le movenze del bambino e non capendo più momentaneamente come muoversi e dove si è esattamente), il secondo si riferisce soprattutto quando si sale in groppa a Trico che a seconda della situazione può risultare frustrante. Ci sarebbe un terzo elemento, riguardante i comandi che si danno alla bestia, non sempre reattivi comportando un rallentamento del gameplay (secondo alcuni potrebbe essere stata una scelta degli sviluppatori per rendere realistici le capacità interpretative dell'animale ai comandi del giocatore). Nonostante questi "difetti" non posso non dire che il gioco mi ha colpito in modo molto positivo.
Per quanto riguarda i trofei nulla di difficile, gli unici grattacapi sono due: completare il gioco in meno di 5 ore e ascoltare tutti i suggerimenti del narratore. Per il primo dovrete imparare a memoria ogni indovinello e sperare che Trico capisca al volo i comandi da voi dati, tenete conto che avrete uno scarto di tempo davvero risicato (intorno ai 20/30 minuti). Per il secondo invece dovrete (senza mezzi termini) fracassarvi i maroni per ascoltare ogni cosa che il narratore avrà da dire. Questo trofeo vi porterà via molte ore, poiché per far parlare la voce in sottofondo dovrete attendere nelle varie aree di gioco minuti e minuti compiendo varie azioni finchè non comincierà a parlare. Tenete conto che dovrete cercare di tenere conto manualmente di tutto ciò che fate, in quanto nel gioco non ci sono ne contatori di tempo per la speedrun, ne sapere quale suggerimento avrete sentito, e se mancate qualcosa dovrete o ricominciare da capo o completare la partita e continuare in nuova partita+, poiché non c'è un selezione capitolo, il consiglio è quello di fare spesso dei back up su chiavetta USB regolarmente, così in caso di errori o mancanze potrete riprendere da un vecchio checkpoint senza dover rifare da capo l'intero gioco.

Detto questo vi invito a provarlo, se siete amanti di animali e del rapporto che ci può essere tra uomini ed essi, questo gioco vi farà provare una sensazione di tenerezza e di reciprocità tra i protagonisti di questo fantastico gioco

Dilust
03-01-2017, 13:08
Questa è la prima volta che scrivo su questo topic e ho deciso di farlo con questo gioco:

THE LAST GUARDIAN
...

Ottimo esordio. Se ti è piaciuto questo gioco, permettimi di consigliarti la collection Ico & Shadow of the Colossus. Da giocare non tanto per la sfida posta dai trofei, quanto per l'esperienza emozionale che dà giocare a questi due classici creati dallo stesso team.

luposolitario35
03-01-2017, 13:09
Ottimo esordio. Se ti è piaciuto questo gioco, permettimi di consigliarti la collection Ico & Shadow of the Colossus. Da giocare non tanto per la sfida posta dai trofei, quanto per l'esperienza emozionale che dà giocare a questi due classici creati dallo stesso team.

Ci stavo proprio pensando, li ho presi col plus qualche anno fa, ora potrei avere un buon motivo per farli :)

Xz_FireFox_zX
03-01-2017, 14:24
Platino 148 - Nitroplus Blasterz: Heroines Infinite Duel

https://i.psnprofiles.com/games/1845cb/trophies/1L1ccc7b.png

Voto gioco: 6.5
Difficoltà: 4.5/10

Mi sembrava giusto iniziare l'anno con un pò di tette :asd:
Aspettavo lo scontassero da diverso tempo e finalmente con gli sconti di Gennaio ho potuto prenderlo ad un prezzo molto più basso. Il gioco è un picchiaduro che vede come protagoniste le eroine e le antagoniste di diversi Anime e per chi li segue come me può solo apprezzare questo gioco.

I trofei sono quasi tutti abbastanza facili da sbloccare, solo 4/5 trofei bisogna mettersi e pasticciare un pò sul pad, un esempio è il trofeo che richiede di fare una combo da 150 hit ma ci sono personaggi più indicati con mosse che causano colpi a manetta, le 10 tipi di mosse in una combo oppure quello di utilizzare 5 barre in un unica combo che è possibile facilitarsi questo trofeo utilizzando il supporto Aoi che fa recuperare 1 barra al suo utilizzo e che non è per niente male. Per tutti gli altri trofei basta giocare che vengono da soli non si riscontrano particolari difficoltà a parte l'ultimo boss della modalità storia che può essere un pò rognoso in quanto abbastanza forte.

Come gioco lo consiglio solamente a chi piacciono gli anime (preso praticamente per questo) e a chi mastica un pò i picchiaduro perchè se non li conosce affatto ci dovrà sicuramente perdere un pò più di tempo per capire le meccaniche di gioco e sopratutto le terminologie ma comunque rimane abbastanza fattibile come platino.

Finalmente potrò dedicarmi a Sword Art Online a tempo pieno che era da tempo che dovevo iniziarlo :clap:

Link Start!

Tecnal
03-01-2017, 15:41
Watch Dogs
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino 7/10

Non mi dilungo molto su cosa consista il gioco e su cosa si possa fare in quanto credo che ormai tutti lo conoscano, almeno di nome.
È un open world, si hackerano le cose e si spara ai cattivi. Noi impersoneremo Aiden Pearce, uno di questi hacker e le vicende inizieranno tutte da un colpo fallito ai danni del server di un albergo di proprietà della mala. Vicende che porteranno Aiden a diventare una sorta di giustiziere.
La Ubisoft riesce a creare uno scenario credibile in cui un sistema di sorveglianza creato da una società privata viene usato dalla municipalità per controllare le strade, ma anche per scopi più oscuri in perfetto stile "Grande Fratello".
Graficamente il gioco è tanta roba, ma si nota che c'erano moltissimi margini di miglioramento: il downgrade c'è stato, ma non è così negativo.
Purtroppo la città, anche se fatta benissimo, da proprio il senso di parco giochi vuoto: pochi cittadini, circolazione delle strade artificiosa, attività secondarie tutte uguali messe lì per riempire, collezionabili di livello infimo. Tutti questi fattori incidono molto negativamente sul gameplay perché se tu mi crei un mondo vasto come un GTA, ma non lo riempi, non ha senso; persino la prateria di Assassin's Creed 3 mi dava più spunti con il sistema di caccia che questa Chicago costellata da minigiochi stupidi e fini a se stessi. Per dire, gli enigmi scacchistici erano il minigioco più eccitante che c'era... per non parlare di quell'abominio di minigioco alcolico...
Il sistema di guida è brutto e non si può sparare dall'auto (???).
Di contro la trama è buona e, tralasciando le solite missioni che hanno il solo scopo di fare da tutorial, come da tradizione dai tempi di Assassin's Creed, la trama scorre bene, è interessante, coincolgente si ma non troppo, ed è coerente al mondo di gioco. Consiglio al riguardo di ascoltare i vari audiodiari che si trovano in giro per la mappa in quanto danno una maggior idea del mondo di gioco.
Il multiplayer quando funziona è abbastanza divertente anche perché è molto più vario del gioco in singolo, con corse, cattura la bandiera, inseguimenti, free roam coop.
Una nota merita il dlc Bad Blood, in cui impersoneremo T-Bone, personaggio secondario del gioco base, caratterizzato da un grande carisma. La Ubisoft qui si è resa conto delle limitazioni del gioco base ed ha aggiunto attività secondarie più varie e più sparacchine.

Per i trofei, gli unici a dare problemi saranno il minigioco alcolico e quello di essere seguito da un giocatore online questo perché a causa di problemi ai server è possibile che mai nessuno entri in una vostra partita. Ringrazio Onibur91 per avermi aiutato al riguardo.

Solo a me il giochino alcolico piacque molto? :)

VirtualNight
03-01-2017, 15:49
Solo a me il giochino alcolico piacque molto? :)

Ti ricordo che è della Ubisoft... :indiff:

Onibur91
03-01-2017, 18:39
Watch Dogs...

Ma di che figurati! :) Ma sopratutto concordo con il tuo commento. Mi meraviglio che non hai citato il fantastico sistema di reputazione, il più bello che io abbia visto in un gioco.


Solo a me il giochino alcolico piacque molto? :)

Si, sei l'unico XD Il tuo è un caso più unico che raro :p

Tecnal
04-01-2017, 22:53
VirtualNight Almeno questo non ha nessun bug :cool:

Onibur91 Io davvero lo trovai divertente, tanto che lo feci al volo pensando di vedere finalmente una cosa nuova. Sarò al contrario io :lol::(

Devil Trigger
05-01-2017, 03:57
VirtualNight Almeno questo non ha nessun bug :cool:

Onibur91 Io davvero lo trovai divertente, tanto che lo feci al volo pensando di vedere finalmente una cosa nuova. Sarò al contrario io :lol::(

Non sei l'unico, anche a me è piaciuto molto.

Spide29
05-01-2017, 11:29
100%(provvisorio)Uncharted 4: Fine di un ladro

4598

Modalità Sopravvivenza:
Difficoltà devastante 8/10
Divertimento 10/10
Ringraziamenti: a tutto il fantastico gruppo che ha condiviso con me quest'avventura fantastica.
Premetto che ho scritto provvisorio 100% perché sul sito ufficiale della Naughty Dog è stata pubblicata la notizia che nel 2017 uscirà The Lost Legacy un'espansione stand-alone di Uncharted 4 con interprete principale la bellissima ed affascinante Chloe e Nadine Ross.
Dal punto di vista personale la caccia ai trofei della modalità sopravvivenza devo ammettere che è stata avvincente e coinvolgente; ci sono stati momenti di scoramento ed altri di esaltazione ludica.
E' fondamentale avere un team di 2 compagni o più che per dirla in breve che"devono essere come una seconda pelle" ed a questo proposito purtroppo scrivo a caratteri cubitali che 2 personaggi che avevo coinvolto dopo aver fatto i loro porci comodi e dopo che ho aiutato in altri giochi senza ricatti morali e senza pretendere nulla di nulla in cambio come da par mio, hanno abbandonato il gruppo. Naturalmente prima di questo triste momento sono riuscito in maniera educata e civile ma decisa a dedicare loro 2 paroline alla spide29...ma non è stato un grosso problema perché quasi tutti hanno completato la loro cavalcata verso i trofei del DLC e come al solito, grazie al mio carattere estroverso ed un'accanita ricerca sui forum internazionali, ho conosciuto 3 giocatori eccezionali: un'italiano, un rumeno ed un americano ah ah ah...ho scritto 3 perché ho dovuto pagare una segretaria per gestire il diluvio di richieste d'amicizie dopo che ho completato tale modalità. Tutt'ora sto giocando ed aiutando gli amici che devono sbloccare l'agognato trofeo ma non disdegno neanche di giocare con altri gruppi. Tali ondate sono veramente molto coinvolgenti e non ti stancano mai.
Strategia:
Armi:: ho utilizzato principalmente queste 4 armi livello 5:
Fucile da cecchino M14 personalizzato 100 colpi che possiede un rateo di fuoco discretamente veloce ed una potenza molto efficace contro tutti i nemici compresi i boss.
Pistola semiautomatica Agarwal.40 precisa, stabile potentissima anche contro i corazzati simile alla Para 9 ma di gran lunga migliore.
Mitragliatore pesante PAK-80 che contrariamente agli altri uncharted non ti toglie agilità e libertà di movimento nè tanto meno la possibilità di effettuare capriole ed arrampicate. Preciso che al livello 5 hai in dotazione 250 colpi e non devi mai ricaricare -)).
Mitragliatrice automatica P90 piccola, leggera ma molto potente con una rateo di fuoco velocissima. Anche quest'arma al livello 5 ti permette di avere in dotazione 250 colpi però devi ricaricare almeno una volta.
Metto in evidenza che quest'ultime 3 armi possono essere sbloccate in maniera fortunosa aprendo i forzieri oppure acquistandole direttamente con le monete d'oro: non ritengo giusta questo aspetto perché le armi e tutto l'equipaggiamento disponibile nei giochi dovrebbe essere sbloccato nel progredire degli stessi per meritocrazia e non con ulteriori aggravi per i portafogli dei giocatori. Concordo invece che siano a pagamento tutte le skin personaggi ed armi perché oggetti superflui e dedicati alla vanità.
Personalmente ho avuto l'intuizione, dal momento che seguo la saga da tanti anni, di comprare in offerta entro l'8 dicembre la fatti specie di season pass(che in realtà non è) pack esploratore a 24,90 dallo store(che ora è stato rimosso)e che mi ha consentito di ottenere subito 3500 dobloni d'oro, il 20% di sconto su tutti gli oggetti acquistabili con le reliquie e soprattutto mi consentirà di avere al day one senza costi aggiuntivi, il dlc di Chloe che si mormora che costerà intorno ai 50 eurini.
Con i 3500 dobloni ho acquistato le 3 armi indicate sopra che mi porto appresso oramai dal 14 dicembre -))...vedo corazzati ovunque, anche al lavoro; mi sposto di angolo in angolo con cerchio e non cammino al centro della strada ah ah ah.
Gadget:
mine, mine, mine ed ancora mine perché se posizionate nei punti giusti e dove pensate passino i nemici li fanno saltare per aria e provocano ingenti danni su quelli vicini; mentre invece le granate hanno il potere solamente di stordire e di farvi guadagnare semmai del tempo.
Le granate invece sono fondamentali contro un boss di cui parlerò più avanti.
Strumenti mistici:
Ira di El dorado a go-gò quando avrete la possibilità di acquistarla: questa magia toglie parte della vita ai nemici finchè è attiva e va lanciata solamente in caso di necessita che significa NON quando è troppo tardi e siete già invasi nella zona d'assedio perchè in quel momento e soprattutto a devastante i nemici uccisi rilasciano a loro volta tale magia letale per voi dopo 3 attacchi; nè troppo presto perchè sarebbe sprecata ed il più delle volte non avrete la possibilità di recarvi alle casse dove si acquistano le munizioni e gli oggetti di vantaggio.
L'eternità di Indra fondamentale contro tutti i boss ma discreta ancora di salvataggio quando vi troverete alle prese con tanti nemici nei momenti di difficoltà(che non saranno pochi): questa magia ha il potere di rallentare i movimenti del nemico.
Le altre sarebbe importante averle ma solo se si potessero equipaggiare 2 magie anzi chè solamente 1.
Cmq cito:
Il sentiero di Indra purtroppo anche lei acquistabile dal negozio che per esempio nel caso del boss di Casa d'Aste e New Devon ti permette di raggiungere il compagno rapito all'istante cliccando L1+R1.
Armi pesanti: sono TUTTE ottime e vanno equipaggiate(se si ha denaro a sufficienza o raccolte quando vengono uccisi alcune tipologie di nemici)a seconda delle caratteristiche di gioco di ogni singolo giocatore.
Incrementi:
purtroppo si possono equipaggiare SOLO 5 vantaggi giocatore e per di più vanno gestiti 20 miseri punti PE e di conseguenza si potranno avere alcuni di questi al livello 3 ed altri al livello 2 piuttosto che al livello 1. Fosse per me li equipaggerei tutti e 20 al livello massimo -))
cmq si possono costruire molteplici equipaggiamenti vantaggi giocatore ed utilizzo soprattutto questi 2:
quando NON devo affrontare le 5 ondate ove sono presenti nemici che vanno eliminati con "solo pistole e corpo a corpo" il mio set è:
Mano amica 3 curi il tuo compagno rapidamente
Radar potenziato 2 hai il potere di vedere immediatamente da dove provengono i nemici con dei cerchi rossi sulla mappa
Cura rapida 2 rigeneri la vita persa
Maestro di gadget 2 ti consente di equipaggiare fino a 5 mine/granate; 7 se di livello 3
Crollo ma non mollo 2 ti consente di restare inattivo ma non morto per lungo tempo e di camminare a 4 zampe verso il tuo alleato -))
Durante le ondate DOVE invece devo affrontare i nemici "solo pistole e corpo a corpo" che purtroppo a devastante si trasforma in "solo colpi alla testa e corpo a corpo"(pensate che sono quasi tutti corazzati e quindi dovremo togliere loro l'elmetto prima di affrontarli o cecchinati con alcuni headshot)utilizzo quanto sotto:
Cura rapida 2
Radar potenziato 2
Lottatore 3 che ti permette di shottare i nemici senza elmetto in un sol colpo partendo naturalmente con il giusto tempismo
Mano amica 2
Crollo ma non mollo 1
Menziono anche A tutta birra che ti permette di correre più velocemente rispetto ai nemici e soprattutto rispetto ai fastidiosissimi strozzatori
e temprato che ti riduce fino al 40% l'oscillazione del reticolo mentre stati subendo danni(cosa non da poco)...ma purtroppo si deve fare una scelta e la mia l'ho scritta sopra(anche questo vantaggio si può solamente acquistare).
Per finire e fortunatamente abbiamo la possibilità di avere i famosissimi incrementi ad uso singolo:
ecco questi incrementi consiglio vivamente di riservarli alla difficoltà devastante perchè alcuni dopo che vengono selezionati ed anche se NON utilizzati durante le ondate si consumano e quindi non possono essere riutilizzati; a differenza della Fenice che consente a tutti e 3 i giocatori di resuscitare e non essendo utilizzata la ritroveremo nuovamente nel nostro carnet incrementi ad uso singolo.
I più gettonati sono:
sconto rianimazioni di squadra
sconto armi di squadra
sconto strumenti mistici di squadra
sconto gadget di squadra.
C'è da dire che prima del menù dello sconto di squadra ritroveremo lo stesso sconto individuale e cioè lo può utilizzare solamente il giocatore che lo seleziona nel pre-game. Ecco questi ultimi potrebbero essere utilizzati per fare delle prove nella difficoltà difficile o dopo che si saranno consumati quelli di squadra. Quindi ragazzi siate parsimoniosi nell'utilizzo di questi vantaggi -))
Per finire, in sintesi, come scritto nel sito ufficiale,
la sopravvivenza può essere giocata da soli o con altri due giocatori. A differenza del multiplayer, i giocatori devono cooperare tra di loro contro l'intelligenza artificiale. La sopravvivenza è una modalità ad ondate e si dovrà sopravvivere a 50 di queste contro nemici che diventeranno sempre più forti ondata dopo ondata. Le 50 battaglie sono suddivise in 10 mappe, in ognuna delle quali di dovranno affrontare 5 mini ondate. Alla fine di ogni 2 mappe e quindi ogni 10 mini ondate avremo il piacere di affrontare un boss conosciuto meglio come il signore della guerra. In alcune ondate dovremo superare delle modalità speciali come ad esempio la raccolta di tesori entro un limite di tempo.
Si fa presente che, per ottenere le 3 stellette d'orate utili ai fini dei relativi trofei, le ondate si dovranno superare entro un limite di tempo oltre al quale si verrà penalizzati e quindi non si avranno più 3 stelle piuttosto che 2 oppure 1 o anche zero nei casi in cui s'impiega tanto tempo.
Durante le ondate sopravvivenza si guadagneranno monete di gioco con le quali sarà possibile acquistare armi, strumenti mistici e gadget.
La modalità avrà anche un proprio sistema di progressione per quanto riguarda le sfide, utili per ottenere punti reliquia.
Salendo di livello(il 50 è fondamentale per affrontare la difficoltà devastante)si potranno guadagnare potenziamenti per le armi, nuovi oggetti di gioco e vantaggi.
La sopravvivenza è suddivisa nelle seguenti difficoltà: facile giocabile solo con amici; intermedia e difficile anche con random; e per finire devastante solo con amici.
Boss:
Adam Baldridge signore di Libertalia che possiede la magia del Djinn che gli permette di avere spostamenti molto rapidi; facciamo la sua conoscenza all'inizio del livello 10 e 49 -))
4599
si può battere scagliandogli contro a turno con i propri compagni granate o colpi di lanciagranate China-lake piuttosto che colpi di RPG e subito dopo la magia l'eternità di indra; in questo momento ci si scaglia verso di lui e si scarica prontamente tutto il caricatore del mitra o dello riflesniper molto velocemente salendo dai piedi verso la testa; ripetere una o più volte fino alla sua morte. Nel caso si fosse circondati da uno o più nemici indietreggiare per riordinare le idee.

Henry Avery altro signore della guerra di Libertalia che possiede la magia di Indra che gli permette di rallentare i giocatori una volta che ci si trova dentro il raggio d'azione. Lo incontriamo insieme a 2 simpaticissimi sosia all'inizio del'ondata 20 e 50 -))
4600
si può battere sparandogli contro con la pistola d'orata rilasciata dopo l'uccisione di uno o due dei sosia e subito dopo la magia l'eternità di indra; in questo momento ci si scaglia verso di lui e si scarica prontamente tutto il caricatore del mitra o dello riflesniper molto velocemente salendo dai piedi verso la testa; ripetere una o più volte fino alla sua morte. Nel caso si fosse circondati da uno o più nemici indietreggiare per riordinare le idee. Si fa presente che questo boss ha il potere di rapire il giocatore: in questo caso parte un QTE ed il giocatore dovrà essere veloce nel cliccare il comando su schermo e quindi subito dopo lanciare la magia di Indra e poi tutto il caricatore del mitra; qualora i compagni si trovassero molto distanti potrebbero acquistare la magia del sentiero di indra e teletrasportassi all'instante verso il compagno rapito(sono scelte che si basano sull'intuizione dei singoli).
I signori della guerra che incontriamo all'inizio dell'ondata 30 e 40 sono simili tra loro(che dovrebbero impersonare Ramses)con l'unica differenza che il primo ha il potere della magia Djinn ed il secondo(purtroppo)il potere della magia di El dorado:
si possono battere scagliandogli contro la magia di Indra e scaricandogli contro tutto il potenziale delle nostre armi pensando soprattutto alla testa. Battere in ritirata per riordinare le idee ogni qual volta vi scaglia la magia. Ripetere una o più volte fino a togliergli tutta la vita.

Buon divertimento :)

Tecnal
05-01-2017, 20:44
Non sei l'unico, anche a me è piaciuto molto.

Meno male, non sono un caso unico!!! :asd::)

Spide29
06-01-2017, 10:45
Platino 128 TRANSFORMERS: DEVASTATION
Difficoltà 7/10 che s'innalza a 8/10 per i trofei che si devono ottenere alla difficoltà comandante
Divertimento 10/10 :)
Ringraziamenti:
a masi_83; perchè è molto minuzioso nei consigli che mi elargisce e molto simpatico -))
a ZeN(a)itH; è uno spettacolo leggere i suoi post ed i suoi consigli scritti nella sezione apposita saranno utili a tutta la community
a Devil Trigger; perchè i suoi video sono fantastici(visibili sul suo canale youtube)e mi hanno dato degli spunti e delle idee fondamentali verso il conseguimento del platino. Certamente non riuscirei minimamente ad imitarlo però ammirare i suoi combattimenti alla difficoltà magnus ti caricano d'energia e di volontà che una volta che riprendi in mano il gioco sembra tutto più facile e più semplice


4601

Scrivo giusto 2 righe in maniera confidenziale :)
Premetto che ho giocato tutta la serie Transformers prima di affrontare Devastation e mi ero tenuto lontano perchè, scritto in tutta onestà, pensavo di non essere in grado di conseguire il platino di questo gioco fantastico. Avevo letto delle recensioni; avevo letto nei forum; ho guardato dei video...scaturivano solamente segnali che rafforzavano la mia ansia da prestazione ludica :)
...e poi era completamente differente dal resto della serie e scusate se ora scrivo un eresia ma per me questo genere rientra nei giochi picchiaduro anche se so bene che non ha niente a che fare con saghe come Tekken piuttosto che Street Fighter o Mortal Kombat giusto per citarne alcuni.
Scippando alcune frasi del caro Devil Trigger; Trasfomers Devastation è
"un gioco sviluppato dalla platinum games esperti nell'ambito action, famosi sopratutto per bayonetta, quindi rientra assolutamente nell'ambito degli action o hack and slash come preferite; infatti ha tantissime similitudini con bayonetta sopratutto nel sistema relativo alla schivata e nella spettacolarità del gameplay".
Ma torniamo a noi -))...ad un certo punto mi sono detto:"spiderino29 che non sei altro me che cavolo vai a pensare dopo tutti i casini che hai superato nella tua carriera da giocatore, tutte le persone che hai aiutato, tutti i generi dove hai spaziato, bug a valanga, online da manicomio e compagnia cantante? Non ti devi far influenzare da chi ti dice che "forse non è il tuo genere" e "probabilmente non fa per te"...e poi tutti i problemi che hai affrontato nella vita e tutte le montagne che hai scalato nello sport dove le mettiamo?"
A questo punto mi sono detto:"il gioco t'ispira? I video che hai consultato ti sono piaciuti?" e la risposta è stata ferma e decisa e cioè:"Siiiiiiiiiii",
e quindi mi sono letteralmente catapultato dentro questa fantastica e bellissima avventura -))
Considerate che la difficoltà è cresciuta perchè in concomitanza con le ondate sopravvivenza di Uncharted 4 ma il senso dell'organizzazione di certo non mi manca e quindi il risultato finale è stato più che positivo.
Concludo scrivendo che la storia è la classica disputa tra i buoni/autobot capitanati da Optimus contro i cattivi/decepticons comandati dal perfido Megatron e si svolge interamente a New York City dove all'inizio uno sciame immenso di Insecticons emergono dalle profondità sconosciute, scatenando il caos. Gli autobot arrivano per indagare, combattendo Megatron ed i constructicon , che formano il gigante Devastator che deve essere sconfitto costi quel che costi. Megatron fugge in una botola che conduce nei sotterranei e prende i comandi della Proudstar, una nave autobot, che si è schiantata sulla terra milioni di anni fa, ed annuncia al mondo intero l'intenzione di creare una nuova Cybertron .
Bellissimo, coinvolgente, non stanca anche se si devono affrontare tra le 5 e le 7 run a seconda dei gusti e delle attitudini del giocatore.
Consigliato a tutti coloro che amano i combattimenti frenetici e senza tregua e le sfide difficili.
Very good -))
Giusto quello che ci voleva per me che ama alternare giochi semplicissimi genere cartoons ad altri abbastanza complicati.

Dilust
06-01-2017, 12:26
Platino n.79 - Amnesia: Memories
Voto gioco 6.5/10
Difficoltà platino 4.5/10

Poiché i Giapponesi sono così avanti è difficile per noi occidentali riuscire a capirli ed opere, come il presente gioco, possono sembrare strane a causa della nostra ignoranza da gente arretrata.
Il gioco è una visual novel in cui si deve impersonare una giovane donzella che a causa di uno spirito ultraterreno perde la memoria. Ora, poiché questa amnesia non è dovuta a cause fisologiche l'ospedale non è un'opzione praticabile; in più la dolce fanciulla si ritrova anche fidanzata. Da queste premesse partono le vicende che porteranno la protagonista a recuperare i suoi ricordi.
La procedura deve essere ripetuta in 5 mondi paralleli, in cui ci saranno altrettanti fidanzati diversi, perché anche lo spiritello ha un suo destino da compiere.
Il gioco ha un ottimo stile grafico: se amate gli anime lo adorerete. La trama o meglio le trame sono diverese con finali multipli, ma a causa della natura estremamente melensa, alla lunga annoieranno molto. I personaggi sono ben caratterizzati. Il doppiaggio è in giapponese, mentre i testi sono tutti in inglese, fortunatamente non c'è molto slang quindi è comprensibile.
Per il platino bisogna usare una guida che aiuta nell'ottenimento dei vari finali e nella scoperta dei segreti.

Se si vuole giocare il gioco per se, potrebbe anche rivelarsi un buon prodotto, ma se lo si gioca per il platino, la natura ripetitiva e la trama, non adatta a tutti i palati, porteranno sicuramente a considerare il gioco in una luce non tanto positiva. Ma, come ho detto, i Giapponesi sono troppo avanti che noi non riusciremo mai a capirli...

VirtualNight
06-01-2017, 19:52
La natura mi odia, perchè a forza di fare sfide combo dei picchiaduro col mio povero pad, ho rotto numerose volte la barriera del suono spostando la mia levetta sinistra alla velocità della luce, infatti sono il principale responsabile dei recenti cataclismi globali, ma ciò non mi fermerà, io seguirò continuamente il mio percorso, attraverso la fatica, il dolore causato dal sangue che zampilla da sotto le unghie e tanta determinazione

Dopo 2 anni l'ho platinato, ci sono ritornato e l'ho fatto!

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 150 STREET FIGHTER 4!!</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00434_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 4/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 9.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Per un masochista...</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Un gioco che non è possibile non conoscere... e io non so spiegare tale fenomeno, ma che ha questa saga che vi affascina così tanto? è il primo picchiaduro che non apprezzo, un gioco che secondo me è incentrato troppo sulla tattica che sul combattimento, dove se sei scarso vieni fatto fuori ogni secondo; bah, ed è famosissimo nonostante nemmeno presenti una modalità storia vera e propria, io non riesco a comprendere la mente umana e i suoi meccanismi complessi :lele.
Se non fosse per il platino cazzuto non ci avrei mai giocato, infatti quando lo iniziai mi feci tutto l'online con il boost e poi lasciai il gioco per ben 2 anni! questo dimostra il mio rebrezzo per la saga di SF, ma vabbè, come sempre sono colui che non quadra nella società :lele

Abbiamo quindi l'online, l'arcade (con filmati brevissimi, stiamo più solo a combattere), le ovvie modalità di un picchiaduro quindi allenamento e versus, e la modalità sfida, che ci propone sfide a tempo, survival e le temibili sfide combo. Queste ultime sono il vero problema, il resto richiede solo pazienza.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Nella scalata verso il platino troviamo innanzitutto un online lungo e all'inizio confusionale, specie per chi non sa che siano i logoramenti, le ultra, il focus, le ex etc. infatti io all'inizio non ci capivo nulla e fu il mio partner a guidarmi in tutto.
Dopo l'online, tra cui oltre 500 vittorie, passiamo all'arcade con tutti i personaggi, dato che c'è un checkpoint a combattimento è una modalità fattibile. Va fatta anche alla difficoltà più alta senza ckeckpoint per almeno una volta, e qui ci viene in aiuto il personaggio Zangief con cui possiamo spammare un singolo tasto e uscirne vincitori, casomai c'è anche il trucchetto di attivare il secondo pad per evitare di perdere :asd:.
Lo stesso Zangief ci accompagna pure nello score attack e survival, ma bisogna spammare il suo attacco con intelligenza, al moment giusto, e avvolte anche schivare gli attacchi del com come le ultra e super.

Dopo tutto ciò più alcuni trofei relativi ad eseguire un certo numero di volte varie mosse, eccoci alla vera difficoltà del platino: le sfide.
Semplicemente dobbiamo replicare le combo su schermo su un nemico fermo... facile? eh no! spesso un tasto va premuto in un arco di tempo che ti concede 2-3 frames di ritardo, e in questi casi spammare il tasto non funziona, a ciò si aggiungono vari movimenti dela levetta che ti spingono a muoverla violentemente e a velocità supersonica in 1 frame.
Fortunatamente grazie a Persona 4 ARENA ho imparato come si fronteggiano le combo, e nessuna mi ha tolto più di 3 ore, ora via con lo stesso spirito su Super Street Fighter 4!! :lock::lock:</td></tr></table>

noumeno87
06-01-2017, 21:21
Platino n.79 - Amnesia: Memories
Voto gioco 6.5/10
Difficoltà platino 4.5/10

Poiché i Giapponesi sono così avanti è difficile per noi occidentali riuscire a capirli ed opere, come il presente gioco, possono sembrare strane a causa della nostra ignoranza da gente arretrata.
Il gioco è una visual novel in cui si deve impersonare una giovane donzella che a causa di uno spirito ultraterreno perde la memoria. Ora, poiché questa amnesia non è dovuta a cause fisologiche l'ospedale non è un'opzione praticabile; in più la dolce fanciulla si ritrova anche fidanzata. Da queste premesse partono le vicende che porteranno la protagonista a recuperare i suoi ricordi.
La procedura deve essere ripetuta in 5 mondi paralleli, in cui ci saranno altrettanti fidanzati diversi, perché anche lo spiritello ha un suo destino da compiere.
Il gioco ha un ottimo stile grafico: se amate gli anime lo adorerete. La trama o meglio le trame sono diverese con finali multipli, ma a causa della natura estremamente melensa, alla lunga annoieranno molto. I personaggi sono ben caratterizzati. Il doppiaggio è in giapponese, mentre i testi sono tutti in inglese, fortunatamente non c'è molto slang quindi è comprensibile.
Per il platino bisogna usare una guida che aiuta nell'ottenimento dei vari finali e nella scoperta dei segreti.

Se si vuole giocare il gioco per se, potrebbe anche rivelarsi un buon prodotto, ma se lo si gioca per il platino, la natura ripetitiva e la trama, non adatta a tutti i palati, porteranno sicuramente a considerare il gioco in una luce non tanto positiva. Ma, come ho detto, i Giapponesi sono troppo avanti che noi non riusciremo mai a capirli...

Sappi che ti odio tantissimo!! Ho finito il gioco 2 volte ma in entrambi i casi ho trovato lo stesso glitch: non mi sblocca l'ultima immagine, quella che dovrebbe essere visibile una volta sbloccate tutte le altre nella sezione "Other". Praticamente la sezione mi da 17/19 (immagino sia doppia l'ultima immagine, potresti mica darci un'occhiata se non hai già cancellato il gioco?). Ho provato a scrivere proprio stamani agli sviluppatori su Facebook chiedendo una sistemazione..chissà se lo prenderò mai!!

Dilust
06-01-2017, 22:18
Messaggio duplicato, se un Moderatore può cancellare, sarei grato.

Dilust
06-01-2017, 22:20
Sappi che ti odio tantissimo!! Ho finito il gioco 2 volte ma in entrambi i casi ho trovato lo stesso glitch: non mi sblocca l'ultima immagine, quella che dovrebbe essere visibile una volta sbloccate tutte le altre nella sezione "Other". Praticamente la sezione mi da 17/19 (immagino sia doppia l'ultima immagine, potresti mica darci un'occhiata se non hai già cancellato il gioco?). Ho provato a scrivere proprio stamani agli sviluppatori su Facebook chiedendo una sistemazione..chissà se lo prenderò mai!!
Non l'ho disinstallato ancora. Se mi dai maggiori indicazioni per identificarla, tipo che riga e colonna, controllo.
Tu hai seguito la guida su pstrophies.org per ottenere tutti i finali? Seguendola si sbloccano tutte le immagini. Devi anche vincere tutti i minigiochi con tutti gli avversari per sbloccarne un'altra.

Comunque ti capisco. Rigiocarsi una cosa del genere, ci vuole coraggio.

noumeno87
06-01-2017, 23:52
Non l'ho disinstallato ancora. Se mi dai maggiori indicazioni per identificarla, tipo che riga e colonna, controllo.
Tu hai seguito la guida su pstrophies.org per ottenere tutti i finali? Seguendola si sbloccano tutte le immagini. Devi anche vincere tutti i minigiochi con tutti gli avversari per sbloccarne un'altra.

Comunque ti capisco. Rigiocarsi una cosa del genere, ci vuole coraggio.

Come non detto..Amnesia l'ho platinato. Ho confuso i nomi, intendevo Code:Realize (li ho giocati uno dopo l'altro e li scambiavo..sono lo stesso genere!!)

Xz_FireFox_zX
07-01-2017, 13:02
CUT

inizio 2016

Fox: Dai ora voglio il platino di SF4
Virtual: Ma la vedo dura che è davvero qualcosa di difficile
Fox: Ma va figurati che ce la farai

Inizio 2017

Virtual: PLATINO DI SF4!!!

Cosa ti avevo detto? :asd: mai contraddirmi:indiff:

Complimentoni, che cuore. :clap:

VirtualNight
07-01-2017, 15:55
inizio 2016

Fox: Dai ora voglio il platino di SF4
Virtual: Ma la vedo dura che è davvero qualcosa di difficile
Fox: Ma va figurati che ce la farai

Inizio 2017

Virtual: PLATINO DI SF4!!!

Cosa ti avevo detto? :asd: mai contraddirmi:indiff:

Complimentoni, che cuore. :clap:

Sei il nuovo talismano Padoin? dimmi dove vivi così vengo a toccarti :lol:

Allora a questo punto lo dico, forse mi porta fortuna: "beh adesso devo fare pure super street fighter 4, non credo di riuscirci è troppo per me..."

VirtualNight
09-01-2017, 15:34
Non lo avevo commentato prima perchè c'era l'euforia del platino di street fighter 4, ma ora sono pronto a recuperare.



Benvenuti su Escape Dead Island, dove nulla ha senso... dove le fotocamere servono per fare video e le videocamere per fare foto...

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 149 Escape Dead Island</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR06370_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 6/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 4/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Ni</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">La serie di daed sialnd sembra aver riscosso molto successo... spero dunque che questo spin-off, escape dead island, sia particolarmente inferiore rispetto agli altri capitoli, infatti non mi ha colpito... anzi l'ho colpito io, con una mazza, visto che spesso si freezza a fine missione/inizio cutscene e l'assenza di numerosi checkpoint mi ha fatto perdere spesso un po' troppo tempo.
Siamo su un'isola di cui non ricordo il nome, dove si recano 3 giornalisti di cui non ricordo il nome tramite una barca di cui non ricordo il modello :lele, venuti a indagare su qualcosa che non ricordo... scherzo :asd:, ci vengono per scoprire se un'azienda vi ha condotto esperimenti zombie in segreto.
In poco tempo gli zombie saranno un ostacolo, e noi armati solo di qualche azza e arma da fuoco dovremo scappare da questo posto ma anche perchè no, fare lo scoop della vita, è questo che conta: chissenefrega degli amici e della famiglia, lo scoop è tutto!! :lele... almeno cercano di scoprire anche la verità.

Storia tutto sommato corta, allungata dai maledetti freeze e dagli zombi che rallentano significamente il giocatore, abbiamo se non erro tipo 6 tipi di zombie, che psosiamo fronteggiare o uccidere di soppiatto, nel frattempo il gioco ci offre munizioni e potenziamenti sparsi per il gioco.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Platino semplice ma gli zombie avvolte sono un po' troppo fastidiosi. La struttura dei trofei è buona, perchè abbiamo trofei relativi alla storia da fare due volte, trofei relativi a vari tipi di uccisioni e infine oltre 120 collezionabili... qui mi ero incasinato ma grazie a Dio ho incredibilmente trovato un collezionabile che ero certo di aver ormai perduto per sempre e che mi avrebbe forzato a una maledetta terza run quasi intera: vedete ragazzi, bestemmiare non è l'unica soluzione per ottenere ciò che si vuole ;).

Ho fatto anche il 100%, infatti abbiamo un DLC gratuito con trofei che ci aggiunge 4 botole segrete che contengono nuove armi e una missione extra, il tutto con nuove personalizzazioni.
Feci questo paltino perchè mi serviva un turbo platino per ottenere come numero 150 quello di sf4 quindi l'ho finito in circa 20 ore mi sembra, secondo psnprofile sono stato il terzo più veloce al mondo :lock:.</td></tr></table>

Dilust
09-01-2017, 15:52
La serie di daed sialnd sembra aver riscosso molto successo... spero dunque che questo spin-off, escape dead island, sia particolarmente inferiore rispetto agli altri capitoli, infatti non mi ha colpito... anzi l'ho colpito io, con una mazza, visto che spesso si freezza a fine missione/inizio cutscene e l'assenza di numerosi checkpoint mi ha fatto perdere spesso un po' troppo tempo.

Gli altri due sono meglio a livelo di storia e gameplay, ma a livello tecnico non si discostano molto. Giocandoli mi capitarono un paio di freeze, il multigiocatore è uso a disconnessioni frequenti e devi prestare molta attenzione ad alcuni trofei per evitare possibili bug. Insomma c'è molta roba che può dare lustro al tuo titolo onorifico.

VirtualNight
09-01-2017, 16:05
Gli altri due sono meglio a livelo di storia e gameplay, ma a livello tecnico non si discostano molto. Giocandoli mi capitarono un paio di freeze, il multigiocatore è uso a disconnessioni frequenti e devi prestare molta attenzione ad alcuni trofei per evitare possibili bug. Insomma c'è molta roba che può dare lustro al tuo titolo onorifico.

Che bello, hai rallegrato la mia giornata :lele.
Credo che farò prima i due capitoli di dead space a questo punto, non ho voglia di ributtarmi nel mondo dei freeze e dei trofei buggati.

VirtualNight
09-01-2017, 20:08
Mi ero scordato che oggi avrei platinato anche un altro gioco :asd:.


Il mondo è pieno di misteri:
-siamo soli nell'universo?
-esiste la vita dopo la morte?
-chi era veramente Gesù?
-con quali criteri Lost Planet 3 forma le squadre online?
...

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 151 Lost Planet 3</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR03601_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 4/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 3/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: NO!</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Come tipico di qualunque sviluppatore, se i capitoli precedenti vanno bene quelli successivi devono far pena :sese, e quindi ecco in azione la Capcom la quale stravolge completamente il caro Lost Planet 2 creando un gioco del tutto diverso, Lost Planet 3.
Il gioco non ha niente a che vedere con Lost Planet, lo stile ricorda Dead Space ma non ha per niente il fascino di quest'ultimo, a ciò si aggiungono nemici che non sono proprio entusiasmanti vista la loro monotonia, il tutto coronato con un sistema di schivata che non è per niente interessante e la rimozione del rampino come strumento dei professionisti per viaggiare alla velocità della luce e che viene limitato solo a strumento necessario per scalare delle strutture.
Addio modalità co-op, la storia è solo per giocatore singolo, e addio Vital Suits, sostituiti da solo un grande robot noioso noto come Rig.
In mezzo a tutta questa noia c'è almeno una storia buona, che ci spiega come il pianeta EDN 3 sia stato colonizzato dagli umani, infatti ll gioco è un prequel di lost planet 2 e lost planet extreme conditions.
Forse qualcuno pensa allora di rifugiarsi in una modalità online bella come in lost planet 2, ma rimarrete delusi: online vuoto e poco interessante, e ovviamente del tutto diverso.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Platino veramente noioso, i trofei offline richiedono di farsi la campagna alla difficoltà massima, prendere tutti i collezionabili e potenziarsi quasi del tutto, in più fare quasi, se non tutte, le missioni secondarie.
Fin qui può andare bene, ma poi si passa all'online: un boost di circa 10 ore che si fanno sentire con un'altra persona per farmare i punti necessari per sbloccare i numerosi equipaggiamenti presenti, e poi trovare una terza persona per altre 2-3 ore di boost per equipaggiamenti sbloccabili solo tramite delle sfide.
Il gioco non mi è piaciuto, quindi non ci spendo più altre parole, mi godo solo il platino ultra raro, fattore dovuto all'online deserto e alla difficoltà nel riuscire a trovare gente per boostare.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Ringraziamenti</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Ringrazio per il boost a 2 e a 3 il caro Onibur91, che mi ha aiutato a superare la mia riluttanza nel giocare a questo "gioco", e a supportarmi quando ero sul punto di piangere a causa delle organizzazioni delle squadre da parte del gioco :(. Sembra una vera presa per il culo, come se tutto venisse fatto apposta per ostruire il boost!</td></tr></table>

Onibur91
09-01-2017, 20:22
...

Yeeee ma di che, complimenti per il platino! :clap: :clap:

VirtualNight
09-01-2017, 21:19
Yeeee ma di che, complimenti per il platino! :clap: :clap:

Voglio il tuo commento al platino, visto che a te il gioco è piaciuto :uhm:

noumeno87
10-01-2017, 10:44
Inizio col botto per questo 2017:

fierissimo del mio PLATINO 75:
DAY OF THE TENTACLE REMASTERED

Voto gioco: 9,5
Difficoltà platino: 4 senza guida (altrimenti 0)

Signore e signori, un capolavoro! Come altro giudicare questo titolo?!?

La storia parla di tre soggetti: un nerd, un metallaro e un'infermiera (o dottoressa non l'ho capito visto che ha pochissimo spazio nel gioco) tirocinante schizzata, che devono salvare il mondo da un malvagio tentacolo viola creato da uno scienziato pazzo.
Il titolo è il "seguito" di Maniac Mansion il quale è interamente giocabile in un punto della storia. Beh, avrei preferito un remaster anche di questo titolo ma meh..
Ho scritto "seguito" tra virgolette perché per quanto ne ho capito MM è una specie di sceneggiatura e in DotT gli stessi personaggi fanno riferimenti al precedente videogioco. Quindi è una sorte di rottura della quarta parete..davvero geniale!

Il gioco mi è piaciuto tantissimo, i personaggi sono fantastici e caratterizzati divinamente (anche se alla ragazza hanno dato davvero pochissimo spazio). Il discorso dei salti temporali poi mi ha fatto innamorare, certo se avessi saputo prima della fine del gioco che gli oggetti si potevano passare direttamente dal menù senza dover andare ogni volta ai cessi avrei risparmiato un bel po' di tempo!!

Remaster come dev'essere fatta, la grafica è davvero aggiornata, l'hanno trasformato in un cartone animato in movimento mantenendo il vecchio stile di gioco (non come quella fetecchia di Remaster di Grim Fandango!). Anche il sistema di gioco è migliorato permettendo di usare il touch screen con Vita (sia nella versione vecchia che nuova) che dando un unico pulsante per fare tutte le scelte in due volte (comodissimo). Detto questo ho giocato tutto il titolo con la vecchia versione.

Tanti trofei missabili, ho salvato in diversi slot ogni 20% di progresso per tornare indietro a prendere i bronzi stupidi. Fastidioso quello di dover lasciare lo stereo acceso per praticamente tutto il gioco (anche se ho scoperto che non era obbligatorio ma non ho voluto rischiare!).

Il gioco è molto più semplice di Grim Fandango ma nonostante ciò in un paio di occasioni ho dovuto usare una guida. Usandola diventa purtroppo moooolto breve (io l'ho finito in 5h30m)

Consiglio a tutti l'acquisto. Io mi voglio dedicare a prendere il 100% dei trofei Double Fine..alla prossima!!

Onibur91
10-01-2017, 12:16
Voglio il tuo commento al platino, visto che a te il gioco è piaciuto :uhm:

Certo ma non ora ;)

splakkavella
11-01-2017, 23:36
Mi ero scordato che oggi avrei platinato anche un altro gioco :asd:.


Il mondo è pieno di misteri:
-siamo soli nell'universo?
-esiste la vita dopo la morte?
-chi era veramente Gesù?
-con quali criteri Lost Planet 3 forma le squadre online?
...



Io potrei rispondere alla terza domanda :lol:, ma poi verrei bannato all'istante :(.

Bandicoot_92
12-01-2017, 03:26
Platino goat Simulator. Gioco stupido all'ennesima potenza ma molto divertente sia da giocare sia da platinare, soprattutto senza usare nessuna guida ai trofei :asd: unico problema è il minigioco ispirato a flappy Bird, di cui il trofeo relativo richiede di superare 10 punti. Io non avendo mai avuto il piacere di provare il suddetto gioco ho passato 2 ore di tentativi e bestemmie :asd:

VirtualNight
12-01-2017, 07:23
Io potrei rispondere alla terza domanda :lol:, ma poi verrei bannato all'istante :(.

Il nostro forum non ha pietà, vige la legge del più "moderante" :sese, mantieni e sfoga il patrimonio di Buffon solo quando giochi e boosti in mia assenza :)

splakkavella
13-01-2017, 01:32
111) BIOSHOCK INFINITE THE COLLECTION


“La mente del soggetto si sforzerà disperatamente di creare ricordi dove non ce ne sono…”


PREMESSA:

Terzo ed ultimo capitolo della saga inizialmente denominato “Project Icarus”, in seguito prese il nome di “BioShock Infinite”. L'originale è uscito nel 2013 e rimasterizzato nel 2016. E' stato sviluppato da Irrational Games, 2K Marin, 2K Australia in collaborazione con Blind Squirrel, pubblicato da 2K Games e distribuito da Take-Two Interactive. Degno di menzione il ritorno del noto game designer Ken Levine. Infatti in teoria questo sarebbe il vero successore di “BioShock”, tralasciando la parentesi del secondo capitolo, avviato senza il suo consenso; però leggasi come prequel ad ampio respiro.
La città fluttuante di Columbia (questa volta non c'è una città in fondo all'oceano ma bensì una tra le nuvole) rappresenta gli ideali americani, perlomeno del periodo in cui è ambientato il gioco.


TECNICA:

Tecnicamente è ad alti livelli ma non il top, si poteva fare meglio in particolar modo riguardo: IA, texture (in confronto allo stratosferico design), vari bug visivi e qualche noia al sonoro. In ogni caso il titolo si difende bene ancora adesso. Ottimo sonoro con musiche d'epoca e strumenti appropriati al contesto, egregio pure il doppiaggio italiano e anche la recitazione degli attori, che rende più facile affezionarsi ai personaggi sopratutto nei confronti di Elizabeth. La varietà dei modelli poligonali e dei nemici è soddisfacente, pure la qualità è buona. La direzione artistica è magistrale su per giù ai livelli di Rapture, anche se mi pesa dirlo devo ammettere che in certe sfaccettature Columbia è migliore.


GAMEPLAY:

In questo capitolo il gameplay cambia radicalmente, mutando in un FPS a tutti gli effetti. Il protagonista può portare con se due armi alla volta, tra le decine disponibili, depredando i cadaveri nemici e raccattandole in giro, inoltre si possono utilizzare i vigor (plasmidi) mentre si spara. C'è da dire che sono solo otto e quindi in numero minore rispetto al passato, però resi più belli da utilizzare e, volendo, con le giuste combinazioni, è possibile sferrare attacchi micidiali. Il tutto è comunque compensato da un maggior numero di armi. Per potenziare armi e vigor bisogna pagare appositi distributori, invece per potenziare il protagonista bisogna trovare delle infusioni sparse per il mondo di gioco. Si deve dire addio alla fotocamera o telecamera e ai punti ricerca, mentre i tonici vengono rimpiazzati da quattro indumenti ovvero: cappello, camicia, pantaloni e scarpe che conferiscono diverse abilità. Niente più: ADAM, Big Daddy, Sorelline e ricombinanti, rimpiazzati bensì dalle forze dell'ordine di Columbia, i Vox e poco altro. Al posto degli audio-diari ci sono i voxafoni, la funzione è la medesima, cambia solo l'estetica, sempre fondamentali per capire al meglio la già complessa trama e il background storico. C'è la novità dello scudo: una piccola barra gialla che ti protegge dal fuoco nemico, ogni volta colpiti essa diminuirà, anche velocemente. Una volta svuotata si inizia a perdere salute fino alla morte, per ripristinarla bisogna ripararsi senza venire colpiti per circa 5-6 secondi. Questo non è un problema, vista la non ottimale IA, dato che se miri e spari da lontano con il fucile da cecchino i nemici sono quasi immobili. Anche se usate le coperture, i nemici non ti circondano o non cercano di stanarti bersagliandoti di granate, comunque non hanno un comportamento aggressivo. Columbia è una città viva e pulsante con negozi e civili, tutto ciò incentiva maggiormente l'esplorazione, non è esattamente un open world ma a tratti ci assomiglia. Qual'è la vera novità che innova il gioco? Sono le skyline e che cosa sono? Sono delle linee ferroviarie sospese in aria, che servono per spostarsi velocemente nella città tramite skyhook, gadget che permette di agganciarsi e sfrecciare a mezz'aria. Si possono usare queste rotaie anche in battaglia, sfruttando la situazione a proprio vantaggio, ad esempio cambiando la prospettiva delle sparatorie. Mentre si combatte si può andare su palazzi o percorrere lunghe distanze in poco tempo, utilizzando le reti fluttuanti, inoltre può essere una comoda via di fuga. Però c'è da dire che la presenza delle skyline in battaglia è piuttosto limitata, e che non è possibile viaggiarci nelle varie zone della città in quanto sono solo a circuito chiuso.


TRAMA:


“Booker… hai paura di Dio?”
“No, ma ho paura di te”

Parole iniziali ascoltate mediante l'avvio del gioco, conversazione ritagliata dal gioco inoltrato, in realtà è una frase che può far capire certe cose sull'andazzo della trama.


“Portaci la ragazza e annulla il debito.”

Questa è la frase tormentone, ed è anche come inizia il gioco.
Sarete infatti accompagnati in barca da due misteriosi signori verso l'imponente faro che vi porta dritti nella città visionaria di Columbia. Una volta giunti al santuario volante, bisogna trovare una particolare ragazza che è stata segregata in una torre dalla nascita. Dovrete liberarla e portarla a New York da alcune persone pronte ad annullare i vostri debiti d'azzardo in cambio della giovane donna. Non c'è bisogno di dirlo che le cose si complicano e il vostro arrivo crea non poco scompiglio. Assisterete alla rivolta dei Vox Populi (schiavi di colore sfruttati fino al midollo che vivono nelle topaie dei bassifondi) che vogliono l'uguaglianza e la parità di trattamento per tutte le razze, religione etc etc. Questi si ribellano contro i Fondatori (ricchi grassoni che si sentono superiori e devono comandare), sostenuti dagli ideali di eccezionalità americana e dai valori ariani. A differenza del predecessore qui vivremo in prima persona il lento degrado della città. Columbia è una città volante, costruita dal governo americano nel tardo 1800. Originariamente concepita come simbolo galleggiante di ideali americani in un momento in cui gli Stati Uniti stavano emergendo come potenza mondiale, la città volante di Columbia è un simbolo potente, lanciato in pompa magna fra le acclamazioni di un pubblico affascinato. Ma quello che inizia come un tentativo di speranza si trasforma presto in un disastro: nel 1900 durante la Ribellione dei Boxer, Columbia fece fuoco su un gruppo di civili cinesi. Questo evento rivelò ai cittadini e al mondo la vera natura della loro città galleggiante che era essenzialmente una corazzata aerea, una vera e propria "morte nera". L'evento in questione creò molti problemi tra la leadership a Columbia e negli Stati Uniti, e presto il Governo Americano si vide costretto a disdire la città e a minacciare i suoi abitanti di non tornare mai più sulla "terra", poiché in tali circostanze la città sarebbe stata distrutta e i suoi abitanti uccisi. Questi eventi costrinsero la città a scomparire tra le nuvole. Le tematiche principali del gioco sono tre:


La prima è la discriminazione e l'intolleranza. A Columbia vige il razzismo più narcisistico con il fondatore Zachary Comstock che si ritiene un purosangue di razza "bianca". Anche il magnate capitalista Jeremiah Fink gioca un ruolo importante all'interno della narrazione: egli detiene infatti il controllo sui lavoratori di Columbia, sfruttandoli per la forza lavoro di produzione; non a caso infatti si ergerà un movimento cittadino di ribellione contro il sistema capitalistico di Fink: il partito dei Vox Populi.


Il secondo punto cardine è quello della religione: Comstock è il Profeta, la Guida, quasi il Messia di Columbia. Tutti gli abitanti della città volante gli sono fedeli e il suo esercito è disposto a dare la vita per adempiere i suoi scopi perché egli "ha visto il loro futuro nella gloria del Signore".
Il confrontarsi con questi personaggi fa riflettere il giocatore su quanto l'uomo possa spingersi (e quanto possa essersi già spinto) per le proprie convinzioni religiose, arrivando addirittura a ignorare i principi morali dettati dalla religione stessa. Per questo la religione diventa sia un punto di forza che un motivo di terrore, quest'ultimo per chi viene soggiogato dagli opprimenti e dogmatici insegnamenti di Comstock, prime fra tutti sua moglie e sua figlia.


Il terzo ed ultimo ma forse il più complicato è: il tema del multiverso, secondo il quale il mondo in cui viviamo è solo una delle infinite possibilità di esistenza al di fuori del nostro spaziotempo (da qui deriva il titolo "Infinite"). La teoria del multiverso o, come viene anche più comunemente definita "dimensione parallela", prende piede intorno alla prima metà del '900 (non a caso il periodo in cui si svolgono gli eventi di BioShock Infinite), grazie agli studi del fisico statunitense Hugh Everett III e alla sua divulgazione scientifica "Interpretazione a molti mondi". Secondo quanto affermato dal fisico, questa interpretazione prevede che ogni misura quantistica porti alla divisione dell'universo in tanti universi paralleli quanti sono i possibili risultati dell'operazione di misura. Elizabeth, la "vera" protagonista del gioco, possiede l'abilità di aprire degli squarci verso mondi alternativi, cosa che si rivelerà indispensabile per proseguire nella storia. Questa caratteristica di Elizabeth risulta possibile dal fatto che i fratelli Lutece crearono una nuova tecnologia derivante dalla meccanica quantistica, che è anche la forza con cui Columbia è sorretta sulle nuvole. Gli eventi che ci vengono presentati durante il gioco sono solamente una delle infinite possibilità che si sarebbero potute ottenere.



Come incipit narrativo è notevole e sotto il punto di vista della narrazione, rispetto a prima, ci sono stati enormi passi in avanti. Il protagonista, Booker Dewitt, può rispondere, parlare ed interagire con i personaggi. Gli NPC secondari sono sia ben fatti a livello estetico sia ben caratterizzati a livello psicologico: si va dai misteriosi ed affascinanti gemelli Lutece che riescono sempre a finire le frasi i l'uno dell'altro, al folle veterano Slate e, infine, al perfido profeta Zachary Hale Comstock. Concludendo la trama è complessa, per questo va seguita con attenzione ma a volte non basta, e molto intrigante con sviluppi psicologici dei personaggi non da poco. La vicenda ha dei colpi di scena non privi di significato, senza spoilerare diciamo che alcuni eventi e sopratutto il finale non si dimenticheranno.


LONGEVITA':

La durata della campagna è ottima, non ai livelli del primo capitolo ma meglio del secondo, è lunga circa 12-15 ore e dipende dalla: difficoltà, raccolta voxafoni e dall'esplorazione. Ha pure una buona rigiocabilità grazie ai vari approcci e alla modalità 1999, quest'edizione ha pure tre DLC inclusi nel gioco che sono:


Scontro tra le nuvole (Clash in the Clouds): Questo DLC è una modalità ad ondate, in pratica ad ogni round ci sono vari tipi di nemici da eliminare. Non ricordo bene quanti ce ne siano, anche perché non l'ho mai finito (poca voglia), ma direi 50-60. Non aspettatevi una trama o un collegamento narrativo ad essa, l'unico scopo è quello di divertire ed intrattenere delle ore, approfondendo ulteriormente le meccaniche di gioco.


Funerale in mare episodio 1 (Burial at Sea): Sono questi i DLC che mi piacciono, tuttavia fino ad un certo punto, rimangono sempre dei contenuti scaricabili. In pratica ci sono i protagonisti di “Infinite”, Booker ed Elizabeth, ed è tutto collegato diventando ufficialmente un prequel di Bioschock ed un sequel di Bioshock Infinite, ma com'è possibile? Il tutto è “possibilissimo” grazie alla teoria del macro-universo e micro-universo, sarebbe? Troppo lungo e complicato da spiegare, in realtà non ci ho capito un cazzo o quasi. Senza spoilerare, è chiaro che la trama ancora una volta è un elemento fondamentale, vi dirò solo che la narrazione è blanda e solo in fondo alla breve campagna si risolleva un po', ma non basta. L'atmosfera è ottima prevale l'elemento noir, il game design è bellissimo come sempre. Il gameplay a grosso modo è invariato, tranne delle piccole cose, ci sarà un plasmide/vigor in più ovvero il “Freddo inverno” del quale con un po' di immaginazione si intuisce la funzione. E' disponibile pure un'arma in più sarà il Teleforno, una sorta di amplificatore rudimentale in grado di sparare dei raggi a microonde capaci di far letteralmente esplodere i malcapitati di turno.


Funerale in mare episodio 2 (Burial at Sea 2): Questo DLC è il continuo diretto dell'episodio precedente, riparte esattamente dal medesimo cliffhanger. Per la prima volta vestiremo i panni di Elizabeth e ci saranno delle modifiche non indifferenti al gameplay, per farla breve le meccaniche sono stealth. Dopo svariate ore diventa un po noioso e monotono e manca di frenesia, lasciandoti una venatura di insoddisfazione. Tuttavia per certi versi è meglio dell'altro episodio, la narrazione è fatta meglio e sopratutto il finale chiude perfettamente il cerchio di Rapture, Columbia e saga Bioshock.




“Siamo stati tutti sepolti in mare.
Solo che non lo sapevamo ancora.”

Stranamente ci ho giocato a questi add-on, in quanto gratuiti, e devo dire che nel complesso non sono male.


TECNICA: 9/10
GAMEPLAY: 9,5/10
TRAMA: 10/10 (10 è dire poco)
LONGEVITA': 9,5/10

VOTO PERSONALE: 9,5/10

Infine il risultato è ottimo, lo consiglio agli amanti degli FPS e sopratutto ai fan della saga. Magari c'è qualche incertezza tecnica ma niente di che, il gioco si difende alla grande, solo che ci si aspettava di più in questa ri-edizione.


VOTO REMASTERED: 4/10

Eh no! E' sempre peggio sotto questo punto di vista, in questa collection più si va avanti più si peggiora. Non c'è niente di nuovo neanche una singola novità, nulla di inedito, forse sul versante tecnico qualcosina c'è ma poca roba, il gioco base è recente quindi i miglioramenti si notano meno rispetto agli altri capitoli, in questo senso sono rimasto un po deluso da questa collezione.


TROFEI DIVERTENTI: 8,5/10
COPIA ED INCOLLA

I trofei purtroppo sono uguali all'originale, come quasi tutte le remastered. Comunque sia sono abbastanza divertenti, la difficoltà 1999 è una sfida divertente e mai troppo ostica.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 5/10

Allora i voxafoni e collezionabili non sono un problema visto le numerose video-guide in circolo, le varie uccisioni nemmeno magari uccidere un totale di nemici con una certa arma è una forzatura, ma non è un dramma. L'unica cosa che potrebbe creare problemi è finirlo in modalità 1999 senza comprare dai distributori, ma non è un gran problema visto che Elizabeth quasi sempre vi fornirà gli oggetti di cui avete bisogno nel momento del bisogno. Vi ricordo che si possono usare i distributori per potenziare armi e vigor ma non quelli “normali” (una cosa che capita ma non allarmatevi, è di entrare per sbaglio nel menù di acquisto dei distributori vietati dal trofeo, vi basterà uscire senza comprare niente per porvi rimedio). Il mio consiglio è di utilizzare il fucile da cecchino e uccidere i nemici da lontano e l'arma a scarica per quelli che vi vengono incontro. Ci sono una manciata di punti più duri, ma se affrontati con intelligenza e strategia sono una cazzata. Contro il fantasma basta avere potenziato al max il bacio del diavolo e posizionare una decina di trappole nel punto preciso dove respawna per un istant kill o quasi, se vi servono sali li troverete sparsi per il livello, non sprecateli sui nemici. Invece l'altro punto è nella battaglia finale, veramente facile, basterà tappezzare il sifone che dovrete proteggere in ogni angolo con il vigor “restituire al mittente”, in pratica fungerà da scudo e i nemici non gli leveranno niente o quasi, e voi potrete ucciderli tutti comodamente tanto non vi attaccheranno.



https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/14991210_10209560085951757_8292087661392830017_o.jpg?oh=057d6baf58804aced74ad3c5ddad8035&oe=59162A2E

splakkavella
14-01-2017, 00:25
Questa è la prima volta che scrivo su questo topic e ho deciso di farlo con questo gioco:

https://assets.vg247.com/current/2016/10/the_last_guardian_box_art.jpg
THE LAST GUARDIAN

Voto gioco: 8/10
Difficoltà gioco: 5/10


Ho due domande sui trofei: la prima riguarda cura intensiva, cosa bisogna fare per ottenerlo? Non l'ho mai capito, qualche consiglio?

Il secondo è tutti parlano, vorei sapere se i suggerimenti del narratore sono comulabili in più partite? O devono essere presi tutti in un'unica run?

Ad esempio: io ho preso 50 suggerimenti e ne ho mancato uno, quindi se continuassi a prendere tutti gli altri e nella prossima run basta che prendo ciò che ho mancato, per avere il trofeo?

VirtualNight
14-01-2017, 01:37
CUTCUT

Ammazza quanto scrivi :asd:, non direi che è l'ultimo capitolo, o meglio, lo è per ora, figurati se gli sviluppatori abbandoneranno una saga del genere... si inventeranno qualcos'altro, magari su un pianeta diverso :lele.

splakkavella
14-01-2017, 15:19
Ammazza quanto scrivi :asd:, non direi che è l'ultimo capitolo, o meglio, lo è per ora, figurati se gli sviluppatori abbandoneranno una saga del genere... si inventeranno qualcos'altro, magari su un pianeta diverso :lele.

Si a volte scrivo tanto, ma solo nei giochi dove c'è da dire, infatti basta guardare ogni quanto posto i commenti. Ogni giorno o quasi ne scrivo un pezzetto su office finche non lo finisco. Si "per ora" non ci ho pensato, anche perché c'è chi dice che è uscita la collection come trampolino per un'altro capiolo e ci può stare. Personlmente non saprei cosa dire, se uscisse un nuovo capitolo da una parte sarei contento è uno dei titoli che ho più amato. Ma d'altrocanto no perchè non ci sarebbe più Levine, e qualsiasi cosa si inventano rovinerebbero la già perfetta saga, sarebbe sempre sottotono come Bioshock 2 o peggio.

VirtualNight
15-01-2017, 20:29
Killer is Dead è la magnifica rappresentazione dell'uomo: la varietà è fondamentale, perchè accontentarsi di una sola donna? :lele

Forse ho messo troppe battute, spero che nessuna associazione a difesa delle donne mi denunci :imbarazzato

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 152 KILLER IS DEAD</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR04374_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 7/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 7/10 (fuori forma?)</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: NO!</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Killer is Dead è un Hack 'N Sex... ehm Sex 'N Hack... Dannazione! è un Hack 'N Slash sviluppato da dei tizi che non ho mai sentito, in effetti tra le case videolugiche che compaiono all'inizio, l'unica famigliare è la Unreal Engine.
Boh, in questo gioco ci ritroviamo a vestire i panni di un serial killer che, nel corso del gioco, accetterà, per conto di una speciale agenzia, di eliminare dei soggetti che sono infestati dal male. Ma la loro morte farà trasferire il male sulla luna, e tante belle cazzate varie che non ho capito :( mixate con cose poco sensate, tipo gli abitanti della "faccia nascosta della luna": O_O, scusate, nonostante io abbia smesso con lo studio delle scienze alle medie, la luna non gira anche su se stessa? e allora come è possibile che esista una parte nascosta? :fdf:rasta
Credo che se ci facessero un film si potrebbe fare al contrario un bel lavoro, lo dico spesso perchè la mia mente tende a creare dei film tratti da videogiochi, anche perchè io dico f****** al copyright! :groar

Per quanto riguarda il gameplay non abbiamo nessuna varietà di combo d'attacco con la nostra unica arma da mischia, una spada, in pratica spammiamo sempre lo stesso attacco con di rado un colpo stordente, evitando con schivate o contrattacchi le azioni offensive avversarie e di diversi boss.
Abbastanza monotono, ma nemmeno troppo, è un gioco che non riesco a inquadrare bene, non comprendo quanto mi sia piaciuto veramente.
Oltre alle missioni principali, abbiamo anche delle secondarie che possono essere considerate spesso dei mini-giochi, poi delle sfide non proprio semplici e delle uscite con più donne, e qui la mia pazienza era al limite, queste scop... ehm uscite romantiche basate sui veri valori dell'amore :lele, per maledettamente 20 volte mi hanno annoiato a morte, ma ritorno su questa parte parlando dei trofei.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Una sola parola: noioso.
La storia va fatta per ben 4 volte, 3 alle difficoltà più ardue e una quarta alla difficoltà minima ottenendo il rango AAA in tutte le missioni. Questo rango si potrebbe farlo senza prblemi, così come tutte le difficoltà, comprandosi un costume che potenzia notevolmente il giocatore, ma dato che costa un bel po' ed è presente un trofeo che richiede di avere nello stesso momento ben 100 milioni di dollari, ho deciso di non comprare tale vantaggio. Questo mi ha reso la vita un po' difficile nelle sfide dove anche lì bisogna ottenere il rango massimo e la difficoltà è settata sullo standard... ho dovuto usare yt per passare alcune sfide, il tutto dovendomi assorbire un'attesa di 1 minuto a ogni fallimento di rango necessario :frank.
Altri trofei richiedono di fare alcuni tipi di uccisioni e potenziarsi al massimo, ma poi...

...ecco la più grande noia: le donne! ma solo nel videogioco ovvio :asd::asd::asd::asd:. Dopo aver ottenuto i maledetti 100 milioni tramite qualche ora di farm, ho potuto dedicarmi a sbloccare alcuni costumi e poi alle ragazze, per le quali ho speso circa 35 milioni (quasi come nella realtà :W); come funziona? ci ritroviamo sempre nello stesso posto con una donna e... ve lo dico schiettamente, dobbiamo fissare le sue gambe ogni volta che lei non ci guarda, in modo da riempire un indicatore (che non ha niente a che vedere con cosa possiate già immaginare :lele) e poter a un certo punto farle un regalo per aumentare un altro indicatore, il quale deve essere al massimo per portarsi a letto la signora. Ma sti regali costano un botto, infatti da qui la giustificazione dei 35 milioni buttati. Alla fine dopo la cutscene del sesso è finita, con 5-10 minuti persi, e ora via altre 19 volte per un trofeo!! MA FERMI! :inquy: prima che vi precipitiate a comprare il gioco solo per questo, vi dico che c'è solo seminudità e le inquadrature messe in modo da oscurare la vista a voi peccatori patologici, inoltre la grafica del gioco non è nemmeno un granchè, insomma se siete degli adulti sono solo tante stupidaggini.</td></tr></table>

Onibur91
15-01-2017, 20:43
...

Complimenti Virtual, come hai già precisato il platino è noioso.... molto noioso :sbadiglio per questo l'ho abbandonato. Raccogliere i 100 milioni di contanti è una tortura, peccato me ne mancano solo 7 per il platino :asd::asd:

VirtualNight
15-01-2017, 20:53
Complimenti Virtual, come hai già precisato il platino è noioso.... molto noioso :sbadiglio per questo l'ho abbandonato. Raccogliere i 100 milioni di contanti è una tortura, peccato me ne mancano solo 7 per il platino :asd::asd:

Fatti la missione Peso massimo a Normale, se sei bravo ti becchi quasi 1 milione ogni 1 minuto e mezzo, altrimenti 600.000, se ti mancano solo 7 milioni non puoi per nulla abbandonarlo... anche se devi ancora fare le missioni Gigolo con queste care donne, io durante le cutscene e i caricamenti guardavo qualcosa su yt.

Onibur91
15-01-2017, 20:59
Fatti la missione Peso massimo a Normale, se sei bravo ti becchi quasi 1 milione ogni 1 minuto e mezzo, altrimenti 600.000, se ti mancano solo 7 milioni non puoi per nulla abbandonarlo... anche se devi ancora fare le missioni Gigolo con queste care donne, io durante le cutscene e i caricamenti guardavo qualcosa su yt.

io usavo il metodo della prima missione al massimo livello di difficoltà, per intenderci quando segui quel tizio tra i vicoli, che ti da un botto di denaro ma è estremante noiosa.... :sbadiglio

VirtualNight
15-01-2017, 21:14
io usavo il metodo della prima missione al massimo livello di difficoltà, per intenderci quando segui quel tizio tra i vicoli, che ti da un botto di denaro ma è estremante noiosa.... :sbadiglio

Si lo so, ma è meglio Peso massimo, dopo poco capisci come funziona e vai spedito ;)

noumeno87
16-01-2017, 08:28
Nuovo 100%
Costume Quest 2

Voto gioco: 8 (per essere un Indie eh!)
Difficoltà trofei: 2

Eccoci ad un'altra folle avventura targata Shafler/Double Fine. L'ho giocato in fretta e furia visto che il Plus (dove l'ho preso) mi sta per scadere tra qualche giorno e non intendo rinnovare finchè non mi servirà per l'online. Purtroppo non avendo giocato il titolo precedente non ho capito gran parte della trama (o meglio dei retroscena dei personaggi). Titolo molto carino, bella l'idea del cambio di poteri a seconda del costume indossato. Unico trofeo noioso è quello di avere sempre nel party Candy Corn, un costume totalmente inutile che non attacca mai ma che regala simpaticissime linee di testo.

Ho trovato i combattimenti settati davvero male: contro i nemici generici spesso si ha difficoltà a venirne fuori (con il fatto di Candy Corn alla fine si lotta quasi sempre 2 eroi contro 3 cattivi) e ad ogni fine combattimento c'è bisogno di una fontana per curarsi mentre i boss li ho sempre stesi alla prima senza settaggi di carte o scelte di costume strategiche. Carina anche l'idea dei potenziamenti tramite carte collezionabili anche se il ritrovamento di una di queste, obbligatorie per il 100%, è a fortuna (la droppa uno dei 4 nemici in un'area stabilita..e si ha il 50% di possibilità di drop quindi se non la lasciano dovrete rifare una nuova partita o caricare un save precedentemente salvato su chiavetta).

Ultima precisazione: nel gioco c'è il costume di Sweet Justice, personaggio del carinissimo titolo freemium sempre Double Fine per smartphone "Middle Manager of Justice", una sorta di fusione tra Theme Hospital e un titolo supereroistico di quelli con missioni a tempo. Anche il jingle che viene suonato quando Sweet Justice fa la sua mossa speciale è la sigla di apertura di MMOJ.

Via, un altro passo avanti verso il 100% dei trofei per i giochi Double Fine!

VirtualNight
19-01-2017, 02:11
Sappiamo che di solito la EA e un bel gioco sono due cose distinte e separate, come la Juve e la Champions League :sisi:, ma per una volta si fa un'eccezione.

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 153 Dead Space</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00464_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 9/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 3/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Era da molto che dovevo fare la trilogia di Dead Space... tempo fa feci il 3, ma poi mi miancavano gli altri 2 e così finalmente eccomi qui, col primo capitolo.

Vestiamo i panni di Isaac Clarke, e andiamo in una parte remota dell'universo per riparare una nave danneggiata, ma una volta dentro realizzeremo che il problema principale non sono i danni, ma qualcosa di più sinistro.
Il gioco, TPS horror, è bello sia per i nemici che per la storia, ma soprattutto per il gameplay, infatti grazie sia allo stile di movimento che al come si spara (e senza un botto di munizioni) otteniamo una bella atmosfera, un po' come i vecchi resident evil.
Il gioco purtroppo offre solo la modalità storia con 3 difficoltà disponibili e una quarta dopo la prima run.
Il gioco richiede dalle 5 ore in su, sia per i 12 capitoli non proprio corti che per i tempi di attesa da rispettare durante i dialoghi, cosa un po' noiosa ma vabbè, dopotutto è la EA...</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Durante la prima run a facile ci si dedica ad alcuni trofei relativi ad azioni e a potenziarsi del tutto (ottenendo anche 30 uccisioni con le 7 armi disponibili), raccogliendo nel frattempo alcuni log sparsi per il gioco.
La seconda run ci porta a giocare alla difficoltà Impossibile dove abbiamo meno munizioni e subiamo un botto di danni, ma la EA ci viene in grandissimo soccorso con un folle glitch che ci fornisce crediti a volontà, potendo così comprare i potenziamenti e le munizioni/kit medici ogni volta che se ne necessita.
Inoltre si possono liberaemente usare dei trucchi senza compromettere i trofei, non sono cose che ci rendono un Dio ma sono comunque utili.

Purtroppo già prevedo che sia il glitch che i trucchi non saranno concessi su Dead Space 2, il mio prossimo obiettivo!</td></tr></table>

Gandalf
21-01-2017, 17:43
Platino n° 122

Sherlock Holmes The Devil's Daughter

https://pbs.twimg.com/media/Cn5bKHkUEAE-4bi.png


DESCRIZIONE

Nuova avventura grafica di Sherlock Holmes uscita dopo Il Testamento di Sherlock Holmes (2012) e Sherlock Holmes Crimes And Punishments (2014).

In questo seguito di Crimes and Punishments c'e' una novità sostanziale, il gioco è decisamente più free roaming degli altri, anche se purtroppo è un free roaming molto limitato dato che non si può entrare nei vari negozi che vedremo in giro per le vie di Londra. Le parti esplorative sono simili al precedente capitolo e è rimasto identico anche il sistema di deduzione degli indizi raccolti, Sherlock adesso si può anche camuffare da un'altra persona per non venire riconosciuto da criminali con cui deve avere a che fare. Il gioco si divide in cinque casi non collegati tra loro tranne il primo e l'ultimo, e in questo capitolo Sherlock e Watson avranno una nuova vicina di casa con cui confrontarsi, e ritorna il simpaticissimo cane di razza Basset Hound Toby che aiuterà Sherlock nel primo caso del gioco oltre che miss Hudson la governante dell'appartamento al 221B di Baker Street.

Il gameplay è frammentato da parti ovviamente investigative con molte parti d'azione (sono presenti anche Quick Time events ma in quantità limitata per fortuna). Non voglio spoilerare nulla sulla trama ma l'ho trovata molto interessante soprattutto nella parte finale anche se il finale aperto fa capire che usciranno in futuro altri capitoli della serie per fortuna. Sicuramente ci troviamo di fronte ad un ottima avventura grafica di poco inferiore al testamento di Sherlock ma sicuramente superiore come trama e gameplay a Crimes and Punishments.


TROFEI

Riguardo i trofei il titolo è estremamente semplice da platinare, basta solo giocare la storia senza saltare nessun enigma nei vari casi e vincere la partita finale del torneo di Bocce all'inizio del secondo caso ovvero Uno studio in verde. Non ci sono fortunamente collezionabili tediosi da raccogliere o trofei davvero missabili. Oltretutto il gioco regala ben 6 trofei d'oro e 12 d'argento che fanno gola ai cacciatori di trofei.

COMMENTO FINALE

Un titolo davvero molto carino, purtroppo funestato da bug tecnici, ho dovuto ricaricare la partita a causa di freeze o personaggi fermi dove non potevo far partire il dialogo ed è un peccato, magagne tecniche a parte è un titolo godibilissimo per chi ama il personaggio di Holmes come il sottoscritto.

Voto al Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 2/10

noumeno87
23-01-2017, 09:38
Platino 76 (e trofeo n.5000)
SKYLANDERS IMAGINATORS

Voto gioco: 5 (trama) / 7 (gameplay)
Difficoltà platino: 2
Divertimento platino: 7

Per il quarto anno consecutivo spacchetto per natale il nuovo titolo di Skylanders. Per quanto ne ho capito hanno voluto fare una sorta di reboot come si può notare dal nuovo logo (orrido ma oggettivamente più moderno) e dal fatto che la trama è portata avanti dagli Skylanders stessi e non dai vari protagonisti dei precedenti giochi (tipo Flinn) che vengono rilegati a personaggi secondarissimi che puoi interpellare solo per avere delle brevi e inutili missioni secondarie. Sicuramente la scelta di far portare avanti la trama da Spyro e co. è dettata dal voler prendere il bacino dei più giovani grazie anche alla poco fortunata serie Netflix di cartoni dove appunto i protagonisti sono gli Skylanders (almeno credo non avendolo mai visto..). Così facendo però il brand perde appeal per i veterani oltre a creare paradossi, tipo giocare con Eruptor nel livello dove devi seguire Eruptor!!

Una cappella così me la sarei aspettata dalla Vicarious Vision (che fanno i giochi "dispari" e le loro trovate sono spesso dubbie) e non dai Toys for Bob..

Trama a parte il gioco è come sempre piacevole, l'Imaginator è una bella pensata anche se non è reversibile e quando ne crei uno devi tenere quel tipo senza poterlo resettare (ergo occhio a comprarli usati). La parte estetica svanisce dopo poco e terrete il personaggio con volto e fattezze di inizio gioco fino al platino nonostante sblocchiate il mondo. Discorso diverso per gli equipaggiamenti che sarete obbligati a mettere i più forti per proseguire nel gioco...ma questi modificheranno di gran lunga l'estetica del personaggio e vi troverete un Imaginator con un'accozzaglia di armature/cappelli/armi e risulterà molto diverso da quello che avete progettato. Ottima pensata anche quella dell'App di supporto con gli acquisti ingame (non sono contrario quando si tratta di estetica..penso solo scemo chi li compra!)

Fantastica la presenza di Crash e Cortex, gli unici due personaggi che ho comprato separatamente dai tempi del Giants. Oltretutto Crash sblocca un livello davvero fantastico, una perfetta fusione tra appunto i vecchi Crash Bandicoot e Skylanders. Consiglio l'acquisto delle due statuette a tutti i possessori del gioco che sono anche nostalgici per i vecchi titoli Psx.

In ultima battuta i trofei. Siamo tornati ad avere un obbiettivo per ogni livello, tutti molto semplici (tranne quello di distruggere le casse, mi ci son voluti 5 tentativi!) e qualche Extra dato dalle nuove modalità simil-Dota e dallo sviluppo dell'Imaginator. Grande assente nella lista il completamento del gioco a difficoltà Caos sempre per seguire l'impronta kids frendly.

Come dico ogni anno, aggiungerei una serie di trofei "dlc" specifici per i vari personaggi.

Per concludere, ci troviamo davanti probabilmente al peggior titolo della serie. Lo so, lo dico ogni anno ma questa volta peggio delle altre non ho trovato livello di sfida alcuno (la difficoltà Caos è sempre stata davvero tosta!) e la trama, che comunque è sempre stata piacevole, soprattutto in Trap Master, è caduta veramente in basso. Probabilmente sarà l'ultimo titolo della serie, non si hanno ancora notizie da Activision, ma sicuramente è l'ultima volta che lo chiedo come regalo quando ancora è a prezzo pieno!

gabricric94x
29-01-2017, 10:46
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#000033"><td colspan="2">
Platino numero 53: Final Fantasy XV</td></tr><tr bgcolor="#ccffff"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/bc8d5d/trophies/1Ld3d22d.png</td><td>
Voto gioco: 9.5/10
Difficoltà platino: 6/10

Platino divertente?: Si</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#000033"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr bgcolor="ccffff"><td>Grazie, grazie e ancora grazie a Square Enix per questo capolavoro!! :bowdown:bowdown</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#000033"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="ccffff"><td> Grafica: graficamente spettacolare, dalla resa dell'ambientazione agli effetti speciali (abbondanti); questo gioco è ricco di inquadrature mozzafiato ed attenzione ai dettagli (i capelli dei personaggi si "appiattiscono" se stanno troppo sotto la pioggia, ecc ecc).

Gameplay: a differenza dei canoni della serie, il combattimento è molto più action e prevede numerosi tipi di approccio, dal buttarsi in mischia e menare le mani il più possibile allo sfruttamento delle proiezioni tattiche ed offensive per colpire i nemici più vulnerabili. Nota di merito per la modalità riflessiva, una sorta di slow (molto slow) motion che permette di analizzare il campo di battaglia ed individuare le debolezze dei nemici per poi reagire di conseguenza, molto utile nelle battaglie contro nemici numerosi. L'ambientazione principalmente open world non mi è dispiaciuta, anche se alla lunga guidare la Regalia è diventato piuttosto noioso (viva i viaggi rapidi!).
Unica nota di demerito: la telecamera, che a volte impazzisce e si posiziona nelle angolazioni più assurde durante i combattimenti rendendo il tutto molto confusionario (soprattutto contro nemici di dimensioni generose o durante combattimenti in boschi e foreste).

Trama: la storia di questo capitolo di FF è abbastanza coinvolgente, con l'unica pecca di risultare "troppo lenta" all'avvio e "troppo rapida" nella conclusione, avrei preferito una via di mezzo. La trama risulta comunque apprezzabile e presenta alcuni colpi di scena piuttosto intriganti.

Longevità: se ci si concentra solamente sulla storia, non ci troviamo davanti al Final Fantasy più lungo di sempre, in quanto nonostante si debbano affrontare 15 capitoli, questi sono composti di 3-4 missioni al massimo (alcuni ne hanno solamente una), mentre se ci si dedica alle miriadi di missioni secondarie o attività alternative, ci si trova davanti ad un titolo che potenzialmente potrebbe impegnare per mesi.
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#000033"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="ccffff"><td>I trofei sono relativamente semplici e riguardano principalmente il completamento della storia, l'utilizzo delle diverse abilità e il potenziamento dei personaggi. Due trofei d'oro richiedono di sconfiggere un boss relativo alla storia alla difficoltà Standard e di eliminare l'imperituro Adamanthart, missione che se non adeguatamente preparati, impegnerà in un combattimento della durata di circa un'ora.</tr></td></tbody></table>

VirtualNight
29-01-2017, 20:39
Perdonatemi, ma sono un anti juventino certificato EASA (capirete leggendo, il perchè di questa premessa)

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 154 Dead Island</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00956_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 7.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 4/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Ni</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Eccomi con un nuovo dead island, il primo capitolo (credo) di questa nota saga.
Avevo già giocato a Escape Dead island il quale non mi piacque, il che mi demoralizzò ma poi facendo il primo capitolo ho visto grandi differenze che mi hanno fatto apprezzare il gioco.
Ci ritroviamo in un'isola di cui non mi sembra si faccia il nome dove vestiamo i panni di uno dei 4 personaggi a scelta e dobbiamo riuscire, aiutando vari superstiti, a fuggire da questo luogo pieno di zombie grazie a un misterioso uomo che ci ha contattati con una radio e che viene soprannominato, con una grandissima immaginazione, "l'uomo della radio" :facepalm.
Sembriamo l'unica possibilità di una cura, visto che siamo immuni al virus zombie, ma questo non significa che siamo immortali: i nemici ci aggrediscono senza ritegno ma poi vengono puniti (a differenza dei giocatori/allenatori della Juve che insultano/picchiano gli arbitri senza conseguenze :lele) dal nostro arsenale che può variare dalle semplici armi da mischia ad armi da fuoco o modificate. Ciò non toglie comunque che il gioco di per sè, nonostante l'assenza di poter scegliere una difficoltà, è un po' difficile, inoltre salendo di livello avviene l'esatto opposto di quanto ci si possa aspettare: il gioco diventa ancora più difficile :lele, eh si, perchè gli zombie causeranno sempre più danni e 4 colpi possono uccidere senza problemi.
Di fronte a tutto ciò però, a ogni morte si riparte da un checkpoint vicino con i nemici già danneggiati come prima che morissimo, quindi nonostante innumerevoli morti chiunque può uscirne vivo... tranne gli zombi ovviamente (capita? no eh? scusate la battutaccia :facepalm).

Inoltre il gico può essere affrotato in cooperativa online fino a 4 giocatori, aumentando così il divertimento e l'idiotometro, il quale sale a dismisura quando le persone iniziano a girare a caso mentre tutti aspettano gli altri per avviare/finire una missione... meglio dunque una cooperativa con gli amici che con gente a caso.

Sembra che il gioco fosse soggetto a innumerevoli glitch, ma grazie alla patch 1.03/1.04 non ho riscontrato nulla di tutto ciò se non bug di lieve entità.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Trofei sopportabili, ci ritroviamo a fare una prima run facendo numerose missioni primarie e secondarie visitando ben 71 località nel gioco (ma che secondo la Juve sono 72 sul campo, e dunque le località sono 72, una viene contata ben due volte, ovviamente è lo Juventus Stadium :asd:), per il resto ci si può godere la prima giocata senza pensare a nient'altro.
Nella seconda run si ritorna con la nuova partita+, con lo scopo di ottenere vari trofei relativi a uccisioni, armi modificate e qualche altro trofeo, tra cui il maledetto livello 50.
Raggiungere il liv.50 richiederebbe un bel po' di tempo, ma sfruttando un gltich che ci permette di duplicare le armi possiamo farci un bel po' di soldi e poi completare all'infinito una quest che richiede di consegnare 5 fiori, ergo 600XP al secondo, il glitch richiede 1-2 ore per esser epreparato prima di poter ottenere tutti questi XP, per un totale dunque di circa 3 ore, ma avendo io stesso fatto un paio di casini mi ci sono volute circa 5 ore :(.

I trofei online sono facili e veloci, basta giocare diverse quest in cooperativa e tutto è fatto, ma con un po' di fortuna per un trofeo che richiede che tutti e 4 i giocatori usino personaggi diversi, nulla di impossibile se si usa un po' il cervello, anche perchè c'è ancora parecchia gente che gioca.</td></tr></table>

Ci aggiorniamo questa settimana spero, per il platino di super street fighter 4, se il boost richederà solo tale arco di tempo, preghiamo :angel:

Dilust
30-01-2017, 16:24
I trofei online sono facili e veloci, basta giocare diverse quest in cooperativa e tutto è fatto, ma con un po' di fortuna per un trofeo che richiede che tutti e 4 i giocatori usino personaggi diversi, nulla di impossibile se si usa un po' il cervello, anche perchè c'è ancora parecchia gente che gioca.

Io mi domando ancora perché il 99% della gente usava sempre il repper.
E perché ogni volta che cercavi una partita se c'erano 3 giocatori diversi tu avevi il doppione, uscivi per cambiare, e quando facevi di nuovo la ricerca quella lobby spariva nell'etere come se non fosse mai esistita...

VirtualNight
30-01-2017, 17:09
Io mi domando ancora perché il 99% della gente usava sempre il repper.
E perché ogni volta che cercavi una partita se c'erano 3 giocatori diversi tu avevi il doppione, uscivi per cambiare, e quando facevi di nuovo la ricerca quella lobby spariva nell'etere come se non fosse mai esistita...

Ho notato che nel mio caso c'era dell'equilibrio, anche se di solito la gente usava Sam ciò non era qualcosa di così costante, avrò avuto fortuna io :asd:, le lobby a me non sparivano, ti restano solo quelle in cui i progressi non sono superiori a tuoi o che si svolgono nella stessa località (esempio se sei in Resort non puoi entrare dove l'host è nella Giungla, anche se sei dei capitoli più avanti).
Io mi era trovato bene con Purga, anche se ripensandoci non credo fosse stata una buona scelta visto che alla fine le armi da fuoco finisci per usarle solo perlopiù contro gli umani vista la totale assenza di munizioni sparse per il gioco e i progetti per creare le munizioni messi chissà dove.

Dilust
30-01-2017, 17:19
Ho notato che nel mio caso c'era dell'equilibrio, anche se di solito la gente usava Sam ciò non era qualcosa di così costante, avrò avuto fortuna io :asd:, le lobby a me non sparivano, ti restano solo quelle in cui i progressi non sono superiori a tuoi o che si svolgono nella stessa località (esempio se sei in Resort non puoi entrare dove l'host è nella Giungla, anche se sei dei capitoli più avanti).
Io mi era trovato bene con Purga, anche se ripensandoci non credo fosse stata una buona scelta visto che alla fine le armi da fuoco finisci per usarle solo perlopiù contro gli umani vista la totale assenza di munizioni sparse per il gioco e i progetti per creare le munizioni messi chissà dove.

Anche io ho usato lei, se hai intenzione di fare il secondo capitolo Riptide, ti dico già che le daranno più possibilità in quanto sarà più facile trovare armi da fuoco.
Comunque credo che la situazione online sia migliorata parecchio perché a me l'online mi ha fatto penare parecchio nel trovare stanze o giocare con il mio partner di boost e una volta entrato in partita c'era sempre il rischio di disconnessione.

VirtualNight
02-02-2017, 10:54
Sono stato uno stupido a credere che la EA fosse la mente dietro a Dead Space, ma come cavolo si fa! vergogna virtual! il merito è della Visceral games

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 155 Dead Space 2</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR01438_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 9.5/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 4.5/10 (avvolte non mi capisco :lele, da un 8/10 mi aspettavo molto di più)</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Primo capitolo fatto, terzo capitolo fatto e dunque... via col secondo capitolo!
Dopo le vicende di Dead Space, il personaggio Isaac Clarke ha acquisito la strardinaria capacità di parlare (perchè nel primo non diceva nulla) :lele, e la sua nuova disavventura con i mostri riprende su una nuova nave.

Dopo il primo capitolo il gioco ha subito dei cambiamenti che lo hanno reso ancora più bello da giocare, infatti ne viene aumentato il realismo, vengono inseriti i QTE e... avendo già scordato il primo capitolo non ricordo altro :asd:, comunque è un vero capolavoro.
Con munizioni e kit medici che non abbondano come le 100000000 munizioni dei nuovi resident evil, possiamo goderci una bellissima atmosfera caratterizzata anche dalla tematica horror del gioco, con tanti suoni sinistri che potrebbero far paralizzare il giocatore perchè troppo spaventato di procedere. Aumenta anche il brutalismo, facendo passare l'inserimento di un ago nell'occhio normale come un rigore per la Juve O_O.
Sono disponibili le armi del primo capitolo più qualcosa di nuovo, non mancano i cari nodi per potenziarsi e sono stati rimossi i trucchi presenti nel primo capitolo.

Esiste una funzionalità multigiocatore, ma non l'ho provata spiacente, anche se al 99% non c'è nessuno :sese.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Qualcosa non torna, sebbene sia un platino reputato 8/10 non ho provato nessuna vera difficoltà se non un po' di pressione.
Andando con ordine, abbiamo una prima run a Facile dove ci godiamo appieno il gioco senza dover veramente preoccuparci di qualche trofeo, giochiamo come vogliamo cercando comunque di esplorare bene il mondo di gioco per prendere dei collezionabili (non tutti, quindi non c'è bisogno di seguire noiose guide per essi).
In seguito, è meglio levarsi la parte più ostica ovvero una nuova partita a Estremo, modalità dove la difficoltà è settata su Normale ma consente di salvare, ergo avere checkpoint, per massimo 3 volte. Ciò può far paura, ma seguendo secondo per secondo una video-guida si finisce col sapere perfettamente come passare ogni nemico e come piazzare eventuali trappole, personalmente facendo così ho fallito solo una volta e perchè fui un vero idiota, ma del resto quando ci sono tali run devo fare almeno una cazzata (come ai tempi di Max Payne 3).
Dopo questa modalità ci si ritorva con un'arma che praticamente ci rende Dio, ovvero un bellissimo guanto con il quale facciamo "Bang Bang" con R1 e "Bum Bum" con R2... "ma che sta a di'?" direte, e come darvi torto, ma quest'arma è assurdamente assurda, uccide con un colpo rendendo la terza run (nuova partita+) una bazzeccola, inoltre qui grazie a tale vantaggio possiamo fare eventuali trofei relativi ad uccisioni che sono stati mancati, e potenziare un paio di robe.</td></tr></table>

Ora dato che devo fare come trofeo numero 8000 il platino di super street fighter 4, sono bloccato, con un boost che si sta incasinando e potrebbe richiede più del dovuto, nel frattempo dunque non farò nessun platino, a meno che non riesca miracolosamente a finire Soldner... vedremo, è un periodo in cui sono in vena di sfide.

Xz_FireFox_zX
06-02-2017, 14:04
Platino 149 - Sword Art Online: Hollow Fragment (PS4)

https://i.psnprofiles.com/games/35b39d/trophies/1L5a9056.png

Voto gioco: 7-
Difficoltà: 7
Tempo di gioco totale: 190 ore

Era da davvero tanto che lo avevo li da iniziare e sono riuscito a convincere i miei amici ad iniziarlo a inizio Gennaio (probabilmente mi stanno ancora odiando :crybab). Il gioco è tratto dall'anime Sword Art Online (MA DAI! :asd:) ed il gioco sarebbe un porting di quello PSVITA in cui ha anche delle piccole differenze in fatto di trofei, infatti la versione PS4 è leggermente più lungo perchè potendo portarsi il salvataggio da quello PSVITA per non far sbloccare subito determinati trofei li hanno allungati tipo il livello del personaggio che su VITA è da portare al 150 mentre su PS4 al 200.

Il gioco in sè non mi è dispiaciuto essendo un fan della saga, ovviamente è carente in molti aspetti, tipo la grafica, la monotonia della storia che riguarda i piani, la mappa che a volte è difficile orientarsi e i testi che rispetto a PSVITA sono stati rivisti tutti in modo abbastanza discutibile. Consiglio per chi lo volesse fare di farlo per la portatile Sony che salva qualche ora di gioco e solo se un grande fan della saga.

I trofei non sono particolarmente difficili ma sono tutti molto lunghi da ottenere in quanto avendo anche mancabili bisogna fare attenzione a procedere in quanto il gioco è veramente lungo da finire contando che ha due storie. L'unico trofeo che richiede l'aiuto di altre persone è di battere 100 nemici HNM che sarebbero delle versioni dei Boss potenziate che da soli senza un buon aiuto ci si metterebbe davvero un sacco di tempo per tirarli giù, allungando tutto.
Per i trofei che riguardano i pani bisogna far attenzione che i compagni non cadono in battaglia per tutto il resto della scalata e sopratutto assicurarsi di ottenere e mantenere nell'inventario personale gli oggetti che droppano i boss facendo l'ultimo attacco perchè se no si missa il trofeo. Per tutti gli altri trofei grosso modo si ottengono giocando.

Ringrazio di cuore Lo_Strigo e Fou-Lu88 per le imprecazioni online e le dritte generali riguardanti esso, grazie ragazzi :clap:

Onibur91
06-02-2017, 18:11
Platino 149 - Sword Art Online: Hollow Fragment (PS4)
Voto gioco: 7-
Difficoltà: 7
[B]Tempo di gioco totale: 190 ore

Complimenti per il platino ma sopratutto per la pazienza! :clap:

noumeno87
07-02-2017, 14:09
Platino 77
RESIDENT EVIL 5

Voto gioco: 7
Difficoltà platino: 7

No..niente HD Remaster o altro. Ho appena platinato il primissimo RE5! Con questo gioco c'è sempre stato un rapporto di odio e amore, lo vidi da un amico comprato al D1 e mi piacque anche se lo trovai troppo simile al 4. Son passati anni e nonostante alcuni amici mi hanno sempre detto di volermelo prestare non l'ho mai avuto tra le mani. Finchè poco meno di un annetto fa l'ho preso usato, soprattutto per averlo in collezione. Nonostante l'abbia preso solo per collezione, un giorno mi son deciso a provarlo ma mi dava problemi la vecchia Ps3 che ho dovuto sostituire prima di riprenderlo. Nel mezzo ci sono stati altri titoli e un abbandono totale della Ps3, rilegata a macchina visualizza-Netflix. Inoltre ho trovato il gioco DIFFICILISSIMO! Non la ricerca del platino ma proprio il gioco. L' AI di Sheva fa pietà soprattutto quando si parla di sprecare medikit e munizioni sparate anche quando si poteva evitare (sinceramente non ho trovato questo gran numero di consumabili come dice la gente..anzi!).

Mesi dopo, parlando del titolo con un amico, mi ha detto che mi avrebbe aiutato passandomi qualche arma per finire il gioco. Con queste sono riuscito nell'impresa di finirlo a Facile O_O

Dopo un po' di grind per racimolare i soldi necessari a comprare e a potenziare le armi rimanenti ho finito il gioco in meno di 5h sbloccando il lanciarazzi infinito e abbattendo totalmente la difficoltà anche in modalità Esperto.

L'unica parte che ho trovato davvero difficile è stata quella del boss alla fine del capitolo 2-3. Maledetto Ndesu, quel troll è davvero tosto, mi ci son volute 3 sedute da 2h l'una per abbatterlo. Molto più semplice farlo con Sheva visto che l'AI di Chriss è nettamente superiore in particolare contro questo boss. Altra parte difficile lo scontro 2vs2 alla fine del 5-3:
Jill e Wesker. E' stato difficile far aprire la porta a Wesker senza che Sheva si facesse macellare dai proiettili di Jill o dai calcioni dello stesso Wesker. Una volta sconfitto il mutante (una decina di tentativi) lo scontro con Jill l'ho superato alla prima con mia grandissima sorpresa e oltretutto senza che io usassi mai la pistola (avevo una magnum che nelle altre difficoltà puntualmente mancavo il congegno e la killavo).

Concludendo, il gioco sente pesantissimamente i suoi 8 anni sulla schiena sia graficamente che meccanicamente, la trama è molto banale con un colpo di scena telefonatissimo. Ma è Resident Evil e si sente il fascino della serie. Consiglio il gioco a chi è piaciuto il 4 (visto che le meccaniche sono identiche) e a chi soffre di mancanza di giochi co-op offline!

Gandalf
07-02-2017, 16:41
Nuovo platino dopo settimane di pausa. ;)


Platino n° 123

Tom Clancy's The Division :nuno

http://vignette4.wikia.nocookie.net/thedivision/images/d/de/Strategic_Homeland_Division_Wappen.jpg/revision/latest?cb=20150208154829&path-prefix=de


DESCRIZIONE

The Division è un Tps mmo uscito a Marzo 2016 su Pc Ps4 e Xbox One e sviluppato da Ubisoft, in cui impersoniamo un agente della divisione ovvero una forza para militare attiva in casi di emergenza e dovremo esplorare una New York devastata da un epidemia di vaiolo chiamata anche "veleno verde". Noi saremo incaricati dal governo americano di scoprire chi ha causato quest'epidemia e perchè con l'aiuto di altri agenti ovvero altri giocatori umani.

Il gioco si può strutturare in diverse missioni secondarie e di trama principale con un prologo fuori dalla zona di quarantena a New York che ci permette di prendere confidenza con i comandi di gioco, sostanzialmente è un third person shooter con coperture alla Gears of War (non distruttibili però). E come altri titoli online come Destiny c'e' una parte PVE ovvero l'esplorazione della città con le missioni principali e secondarie e una zona Pvp chiamata "Zona Nera", ovviamente la zona PVP è sconsigliata da entrare se non si raggiunge il livello massimo ovvero il 30.

L'aspetto che ritengo più riuscito in assoluto di The Division è ovviamente la coop, questo titolo è perfetto per essere giocato con altri tre amici facendo assieme le varie missioni ed entrando poi insieme in zona nera una volta raggiunto il level cap, giocato da soli è un titolo che tende ad annoiare parecchio a meno che non dobbiate cercare i collezionabili, e siccome sono tantissimi (293 da raccogliere) conviene cercarli il prima possibile nei vari quartieri di New York. Purtroppo abbiamo un movimento del personaggio macchinoso ma soprattutto un ambientazione bella ma che stufa presto visto che viaggi rapidi esclusi il gioco non ha nessun veicolo pilotabile nonostante in giro ci siano molte auto con la portiera aperta. Le armi invece sono abbastanza varie sebbene siano le solite che si trovano negli sparatutto con l'eccezione del lanciarazzi che invece è totalmente assente e spero verrà inserito in The Division 2.


TROFEI

A livello di trofei il gioco lo ritengo abbastanza semplice da platinare, solo due trofei li ho trovati molto tosti da fare ovvero La Legge sono io ovvero uccidere 20 nemici traditori in zona nera (è possibile boostarlo con amici tranquillamente) e il trofeo di uccidere 10 boss nella zona nera. Tutti gli altri trofei li ho trovati abbastanza fattibili sebbene il gioco sia molto lungo da completare per via anche dei tantissimi collezionabili, anche se non al livello di quelli di Ac Unity. :asd:

COMMENTO FINALE

Titolo veramente molto divertente questo The Division, giocato con amici ovviamente da il massimo ma si può giocarlo anche da soli, avviso che ci vuole la connessione online fissa per giocarci anche se non so se richiede il plus per essere avviato. Per il resto se cercate un bel tps online e avete spolpato già anche Destiny questo è un titolo che vi consiglio di giocare, non ne rimarrete delusi. :)


Voto al Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 5/10 con il boost o 7,5/10 senza boost.

VirtualNight
10-02-2017, 22:15
Ringrazio il talismano Xz_FireFox_zX per avermi portato fortuna permettendomi così ben 2 platini di prestigio, se lo incontrate per strada TOCCATELO! :lele


Io: "Padre, ho una brutta notizia, ma devi promettermi che non ti arrabbierai come l'ultima volta"
Guile: "ammetto di aver esagerato l'ultima volta, quinndi ti prometto che starò tranquillo, dimmi pure figliolo"
Io: "ecco, io... non ho passato l'esame di geometria, vedi io--"
Guile: "SONIC BOOM!"
ssf4 sad stories, powered by virtualnight :lele

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 156 Super Street Fighter 4!!</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR00938_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 4/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 10/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: No</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Se non mi piacque il vanilla, come potrebbe piacermi il Super? e dunque i miei odi verso sf4 si trasferiscono qui.
Il Super è praticamente Sf4 con nuove aggiunte, infatti dal nulla spuntano nuovi personaggi per un totale di 35 pg se non sbaglio, contro i 27 di sf4, inoltre ora ogni pg dispone di due tipi di ultra che il giocatore può scegliere prima di uno scontro.
Spariscono le modalità survival e sfida a tempo, rimpiazzate da due minigiochi di poco conto, ma rimangono le prove combo.
La parte online si arricchisce con uno stile più :cool: e una sala replay dove possiamo guardare le umiliazioni subite dai giocatori e imparare dai maestri.
Non c'è altro da dire se non le stesse cose che dissi di sf4 quindi direi che può bastare, del resto commentare un gioco che si odia non è tanto bello.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">SSF4 è più difficile di sf4, perchè ripropone le stesse sfide combo del predecessore più altre di nuove e anche difficili, fortunatamente se si platina uno dei due poi si hanno abbastanza abilità per fare anche l'altro, infatti anche se ho messo difficoltà 10, l'ho fatto per rispetto di un platino tosto, ma personalmente proprio grazie alle sfide di sf4 sono arrivato su ssf4 molto preparato e in meno di una settimana mi ero tolto già le sfide più difficili, lasciando poi il resto le quali mi fecero annoiare ma non impegnare come avevo già fatto.

Dobbiamo nuovamente prendere tutti i titoli e le icone che sono molto simili (se non per il 99% identici) a quelli di sf4, ma adesso in aggiunta bisogna finire la modalità arcade con ogni pg a difficoltà massima: ciò può sembrare intimidatorio, ma esiste un trucchetto per facilitare il tutto e permettere agli spammoni della stessa mossa di uscirne facilmente vincitori :sese.
La parte online è incredibilmente noiosa, affinchè entrambi i giocatori completino questa parte bisogna fare circa 1500 partite, e il fatto di aver boostato con un italiano che ha una vita molto impegnata non ha per niente facilitato le cose.</td></tr></table>

Ho finito coi picchiaduro? macchè, in futuro mi butterò su ultimate marvel vs capcom 3, ma purtroppo il mio pad non sopravvivrà, ha sopportato con orgoglio i tormenti di sf4 e ssf4, ma sta per cedere, già il tasto L2 avvolte si blocca e la levetta sinistra tende ad andare a sinistra, ma considerando lo stress che ha sopportato non mi stupisco.
Se le persone fossero come il mio pad il mondo sarebbe un posto migliore.

VirtualNight
15-02-2017, 00:24
<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 157 Deus Ex Human Revolution Director's Cut</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR05115_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 8/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 7/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Deus Ex è un bellissimo gioco di categoria stealth che ci catapulta in un futuro dove alcuni umani dispongono di parti robotiche rendendoli così dei cyborg... ma c'è una forte discriminazione nei loro confronti dai "100% umani" creando così un mondo altamente instabile.
Noi siamo uno di questi cyborg, che non ho capito bene cosa faccia ma si ritrova a infiltrarsi in vari posti alla ricerca di boh, mi sembrano tante missioni sparse con uno scopo delineato solo verso la fine.
Comunque, il gioco potrebbe diventare anche uno sparatutto ma non è stato per niente progettato per questo, vista anche la misera quantità di munizioni, per questo un approccio stealth è fondamentale e inoltre così facendo ci si gode molto il gameplay.
Oltre alle missioni primarie ci sono anche varie missioni secondarie sparse per le città in cui ci ritroviamo, permettendo così di allungare significamente la nostra run.
Sono presenti diverse armi ma come già detto, un approccio stealth è fondamentale, quindi delle armi ci frega poco, molto spesso è possibile capire abbastanza facilmente come apssare aree piene di nemici senza dover sparare nemmeno una volta, ma se si deve ingaggiare il nemico è possibile anche ricorrere ad attacchi corpo a corpo... tuttavia a ciò viene posto un limite u nquanto bisogna avere abbastanza energia per farli: questa si rigenera in un paio di secondi ma impedisce di attaccare senza sosta i nemici, tutto ciò da un lato ti forza a usare il cervello e quindi a giocare a un vero stealth e quindi a goderti come si deve questo tipo di giochi, dall'altro effettivamente è irritante.

Al nostro caro cyborg non possono mancare dei potenziamenti, acquistabili tramite punti assegnati per ogni aumento di livello oppure sparsi nel mondo di gioco, per renderci nettamente più forti.
La versione da me giocata è la director's cut, che include un dlc che viene integrato nel gioco base e che dunque va obbligatoriamente completato, anche per il platino. Viene migliorata la grafica, fixati alcuni glitch, semplificati alcuni boss e inserita la modalità Nuova partita+.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Il folle numero di trofei mancabili ci spinge a fare 2 run sennò non ci si gode per nulla il gioco a causa del costantissimo uso del pc per non mancare nulla.
Quindi, una prima run va fatta a Difficile senza uccider enessuno e senza far scattare allarmi: ciò non è proprio facile, alcune parti sono molto irritanti e bisogna solo pazientare per riuscire a passarle.
Nel frattempo, ci si può tranquillamente dedicare alle varie missioni secondarie che vanno fatte facendo specifiche scelte, è meglio farne solo alcune lasciando il resto per la seconda run.
Sono presenti dei collezionabili, 29 libri da leggere sparsi nel gioco.
Dopo la prima run e tutti i finali visti (tramite il caricamento di un save fatto prima di poter scegliere tra i 4 finali) si può iniziare una nuova partita+ e dedicarsi alle missioni secondarie saltate e ai pochi trofei relativi ad azioni eventualmente saltati.</td></tr></table>

Spide29
15-02-2017, 13:56
Platino numero 157 Deus Ex Human Revolution Director's Cuthttp://mypst.com.br/media/game/NPWR05115_00/full-trophy_0.pngVoto gioco: 8/10Difficoltà platino: 7/10Platino divertente?: Si
Sul giocoDeus Ex è un bellissimo gioco di categoria stealth che ci catapulta in un futuro dove alcuni umani dispongono di parti robotiche rendendoli così dei cyborg... ma c'è una forte discriminazione nei loro confronti dai "100% umani" creando così un mondo altamente instabile.
Noi siamo uno di questi cyborg, che non ho capito bene cosa faccia ma si ritrova a infiltrarsi in vari posti alla ricerca di boh, mi sembrano tante missioni sparse con uno scopo delineato solo verso la fine.
Comunque, il gioco potrebbe diventare anche uno sparatutto ma non è stato per niente progettato per questo, vista anche la misera quantità di munizioni, per questo un approccio stealth è fondamentale e inoltre così facendo ci si gode molto il gameplay.
Oltre alle missioni primarie ci sono anche varie missioni secondarie sparse per le città in cui ci ritroviamo, permettendo così di allungare significamente la nostra run.
Sono presenti diverse armi ma come già detto, un approccio stealth è fondamentale, quindi delle armi ci frega poco, molto spesso è possibile capire abbastanza facilmente come apssare aree piene di nemici senza dover sparare nemmeno una volta, ma se si deve ingaggiare il nemico è possibile anche ricorrere ad attacchi corpo a corpo... tuttavia a ciò viene posto un limite u nquanto bisogna avere abbastanza energia per farli: questa si rigenera in un paio di secondi ma impedisce di attaccare senza sosta i nemici, tutto ciò da un lato ti forza a usare il cervello e quindi a giocare a un vero stealth e quindi a goderti come si deve questo tipo di giochi, dall'altro effettivamente è irritante.

Al nostro caro cyborg non possono mancare dei potenziamenti, acquistabili tramite punti assegnati per ogni aumento di livello oppure sparsi nel mondo di gioco, per renderci nettamente più forti.
La versione da me giocata è la director's cut, che include un dlc che viene integrato nel gioco base e che dunque va obbligatoriamente completato, anche per il platino. Viene migliorata la grafica, fixati alcuni glitch, semplificati alcuni boss e inserita la modalità Nuova partita+.
Sul platinoIl folle numero di trofei mancabili ci spinge a fare 2 run sennò non ci si gode per nulla il gioco a causa del costantissimo uso del pc per non mancare nulla.
Quindi, una prima run va fatta a Difficile senza uccider enessuno e senza far scattare allarmi: ciò non è proprio facile, alcune parti sono molto irritanti e bisogna solo pazientare per riuscire a passarle.
Nel frattempo, ci si può tranquillamente dedicare alle varie missioni secondarie che vanno fatte facendo specifiche scelte, è meglio farne solo alcune lasciando il resto per la seconda run.
Sono presenti dei collezionabili, 29 libri da leggere sparsi nel gioco.
Dopo la prima run e tutti i finali visti (tramite il caricamento di un save fatto prima di poter scegliere tra i 4 finali) si può iniziare una nuova partita+ e dedicarsi alle missioni secondarie saltate e ai pochi trofei relativi ad azioni eventualmente saltati.

Virtual complimenti,
però fermo restando i discorsi che abbiamo fatto in precedenza sulla difficoltà dei giochi 7/10, se la ritieni una stima oggettiva è un pò bassina...mentre invece se è riferita solo ed esclusivamente alla tua difficoltà di completamento del gioco, niente da obiettare
Niente da obiettare cmq...inoltre ho letto ora che hai giocato la versione che comprende il dlc, e quindi dovrebbe essere "più semplice" tra virgolette

VirtualNight
15-02-2017, 14:49
Virtual complimenti,
però fermo restando i discorsi che abbiamo fatto in precedenza sulla difficoltà dei giochi 7/10, se la ritieni una stima oggettiva è un pò bassina...mentre invece se è riferita solo ed esclusivamente alla tua difficoltà di completamento del gioco, niente da obiettare
Niente da obiettare cmq...inoltre ho letto ora che hai giocato la versione che comprende il dlc "più semplice" tra virgolette
Difficoltà platino, quindi tutto ciò che lo riguarda in qualche modo, non mi sono imposto sfide maggiori al di fuori del platino (tipo non stordire nessuno) quindi direi che sia chiaro cosa io intenda ogni volta con difficoltà platino ;)
DLC più semplice? ci sono altri dlc?

Spide29
15-02-2017, 14:58
Difficoltà platino, quindi tutto ciò che lo riguarda in qualche modo, non mi sono imposto sfide maggiori al di fuori del platino (tipo non stordire nessuno) quindi direi che sia chiaro cosa io intenda ogni volta con difficoltà platino ;)
DLC più semplice? ci sono altri dlc?
Ho corretto la penultima frase; quando avrò 5 minuti modificherò il mio messaggio precedente

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Dilust
15-02-2017, 16:53
Platino n.80
Stories:The Path of Destinies

Voto gioco 6.5/10
Difficoltà patino: 3/10

Questo gioco action basa la sua filosofia sul particolare concetto che una scelta fatta in un determinato momento può condizionare gli eventi futuri. Il nostro eroe entrerà in possesso di un libro che gli farà vivere e rivivere un'avventura che vede contrapposti l'impero ed i ribelli in un mondo fantasy e cartoonesco, in cui si intrecciano eroismo, amore e tradimento. Tale libro gli permetterà di esplorare queste scelte e ogni volta che sarà imboccato il percorso che non porta al lieto fine, il libro consentirà di rivivere la storia dall'inizio cosicché le nostre scelte possano riscrivere la storia.
Il gioco usa l'Unreal Engine 4. La grafica è quindi bella colorata, piena di effetti, ma ci sono comunque cali di framerate e qualche sbavatura tecnica qua e la. Il design è quello dei giochi fantasy moderni - sul puccettoso e cartoonesco - ma non eccessivo. Il gioco è doppiato in inglese in modo eccelso e tradotto in un buon italiano.
Il gameplay è quello di un gioco d'azione classico in cui si uccidono mostri e si sbloccano punti da spendere in un albero delle abilità. Ci sono materiali da raccogliere per creare armi dai poteri differenti e gemme da scovare che offrono abilità passive.
La peculiarità delle scelte offre 25 finali. Finali tutti diversi, ma che hanno il difetto di contemplare sempre i soliti 5 livelli che anche se hanno percorsi differenti, non cambiano mai. Così rivivere la storia per 25 volte, ma vedere sempre lo stesso scenario, non poter skippare le cutscenes che hanno dialoghi già sentiti, ed altre piccole manchevolezze insite in questa meccanica, rendono il titolo, alla lunga, stancante. Insomma, è bello rigiocarselo 10 volte, ma quando si è esplorato l'esplorabile, rigiocarselo 25 volte, anche solo per vedersi i finali, è un po' pesante. Su questo punto credo che una generazione casuale dell'ambientazione avrebbe giovato moltissimo.

Il platino è facilissimo. Il gioco va comunque rigiocato per ottenere tutti i finali. Si consiglia di fare tutti gli incontri armati possibili per evitarsi di dover grindare esperienza in ulteriori partite (oltre le necessarie 25!).
A me è capitato uno strano bug in cui mi sbloccava già ad inizio gioco dei potenziamenti così devastanti che mi era impossibile arrivare alla combo da 60 - uccidevo tutto molto prima. Ho dovuto quindi re-iniziare il gioco - aggiungendo più partite alle 25!!!

Tecnal
16-02-2017, 16:39
<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 157 Deus Ex Human Revolution Director's Cut</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR05115_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 8/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 7/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Deus Ex è un bellissimo gioco di categoria stealth che ci catapulta in un futuro dove alcuni umani dispongono di parti robotiche rendendoli così dei cyborg... ma c'è una forte discriminazione nei loro confronti dai "100% umani" creando così un mondo altamente instabile.
Noi siamo uno di questi cyborg, che non ho capito bene cosa faccia ma si ritrova a infiltrarsi in vari posti alla ricerca di boh, mi sembrano tante missioni sparse con uno scopo delineato solo verso la fine.
Comunque, il gioco potrebbe diventare anche uno sparatutto ma non è stato per niente progettato per questo, vista anche la misera quantità di munizioni, per questo un approccio stealth è fondamentale e inoltre così facendo ci si gode molto il gameplay.
Oltre alle missioni primarie ci sono anche varie missioni secondarie sparse per le città in cui ci ritroviamo, permettendo così di allungare significamente la nostra run.
Sono presenti diverse armi ma come già detto, un approccio stealth è fondamentale, quindi delle armi ci frega poco, molto spesso è possibile capire abbastanza facilmente come apssare aree piene di nemici senza dover sparare nemmeno una volta, ma se si deve ingaggiare il nemico è possibile anche ricorrere ad attacchi corpo a corpo... tuttavia a ciò viene posto un limite u nquanto bisogna avere abbastanza energia per farli: questa si rigenera in un paio di secondi ma impedisce di attaccare senza sosta i nemici, tutto ciò da un lato ti forza a usare il cervello e quindi a giocare a un vero stealth e quindi a goderti come si deve questo tipo di giochi, dall'altro effettivamente è irritante.

Al nostro caro cyborg non possono mancare dei potenziamenti, acquistabili tramite punti assegnati per ogni aumento di livello oppure sparsi nel mondo di gioco, per renderci nettamente più forti.
La versione da me giocata è la director's cut, che include un dlc che viene integrato nel gioco base e che dunque va obbligatoriamente completato, anche per il platino. Viene migliorata la grafica, fixati alcuni glitch, semplificati alcuni boss e inserita la modalità Nuova partita+.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Il folle numero di trofei mancabili ci spinge a fare 2 run sennò non ci si gode per nulla il gioco a causa del costantissimo uso del pc per non mancare nulla.
Quindi, una prima run va fatta a Difficile senza uccider enessuno e senza far scattare allarmi: ciò non è proprio facile, alcune parti sono molto irritanti e bisogna solo pazientare per riuscire a passarle.
Nel frattempo, ci si può tranquillamente dedicare alle varie missioni secondarie che vanno fatte facendo specifiche scelte, è meglio farne solo alcune lasciando il resto per la seconda run.
Sono presenti dei collezionabili, 29 libri da leggere sparsi nel gioco.
Dopo la prima run e tutti i finali visti (tramite il caricamento di un save fatto prima di poter scegliere tra i 4 finali) si può iniziare una nuova partita+ e dedicarsi alle missioni secondarie saltate e ai pochi trofei relativi ad azioni eventualmente saltati.</td></tr></table>

Complimenti per il platino!!! Sono felice che il gioco ti sia piaciuto in quanto è stato il mio preferito finora su ps3. La director's cut contiene tutto il gioco. Nella prima versione pubblicata pensarono "bene" di tagliare una missione per rivenderla come DLC. Si tratta della missione sulla nave difatti è integrata di nuovo nella sceneggiatura come al principio dello sviluppo, inoltre questa versione presenta vari miglioramenti in quanto a performance su ps3. Per tale motivo conviene sempre aspettare.

splakkavella
17-02-2017, 14:06
112) WORLD OF FINAL FANTASY


Un mondo di caricature.


PREMESSA:

Sviluppato da Tose e Square Enix e pubblicato ad Ottobre 2016 da Square Enix, è un videogioco sulla falsariga di quelli in stile Pokemon. Giocando i primi minuti ci si rende conto che è indirizzato ai più giovani, giocandolo più a fondo però, diventa non così semplice assegnargli un target specifico. Esso propone un battle system con meccaniche anacronistiche ed abbastanza complesse per i più piccoli, e una buona dose di Fanservice.


TECNICA:

Il gioco monta il motore OROCHI 3 che nonostante sia buono, ha dei limiti intrinsechi, infatti non è niente di sorprendente. Di pro ha una grafica pulita e semplice senza fronzoli, con un design morbido e colori vivi. Invece di contro ha comunque una grafica troppo semplice e non molto dettagliata, insomma fuori dagli schemi attuali (questo non è per forza un male anzi, a volte differenziarsi dalla moda è un bene solo che la massa111111!1!1 non la pensa così), l'engine gestisce una quantità di poligoni non molto elevata.


GAMEPLAY:

Il gameplay è ottimo per i nostalgici, invece per le nuove leve è antiquato e noioso. Potete impostare personalizzando il combat system, ma non crediate che cambierà molto, sarà sempre statico con barra ATB (io chiaramente ho usato pure l'interfaccia classica). Riguardo gli incontri sono in stile old, ossia totalmente casuali durante l'esplorazione. Come dicevo segue lo spirito dei Pokemon, almeno fino ad un certo punto, ci sono un un sacco di miraggi (Pokemon) che vanno imprismati (catturati). Una volta fatto ciò, tramite l'emissione di status particolari o specifiche azioni sui nemici, si potranno utilizzare in battaglia, così da poter creare la vostra squadra personale. Ogni miraggio ha un suo albero di abilità personale, che senza dubbio poteva essere sviluppato meglio, insomma c'è comunque un gran riciclo di abilità tra i vari miraggi, anche se cambia il nome l'effetto bene o male è il medesimo oppure si ripetono i soliti 4 o 5 schemi. Diciamocelo chiaro non c'è nemmeno questa gran varietà tra le creature, molte sono solo una variante dove cambiano solo i colori. Inoltre arrivati ad un certo livello, tramite accumulo esperienza, essi si potranno “trasfigurare”. Ma questa evoluzione, oltre ad un fattore estetico e di taglia, non cambia molto. Il party da voi controllato sarà formato da due elementi principali, il che è un po deludente, sarebbe stato meglio fossero stati 3 o 4, invece niente. I miraggi catturati possono essere sfruttati e controllati durante la battaglia, ma essi verranno impilati insieme ai personaggi principali quindi saranno sempre due. Impilarli sarà necessario in quanto sarete molto più forti, infatti così facendo si accumulerà: PV, PM, forza, difesa e ogni altra statistica, trasformando la pila in una specie di “super-robot”. Ogni miraggio per essere impilato ha una taglia delle tre disponibili: S (small), M (medium) e L (large). Questa taglia indica le dimensioni di un miraggio (un po come i nostri indumenti) e con ciò è possibile “incastrare” i miraggi per creare una pila, essa può essere formata da tre elementi (due miraggi ed un umano, almeno prima di finire il gioco). C'è anche la possibilità di cambiare forma corporea durante l'avventura, queste due forme (di cui non ricordo il nome, si sono una brutta persona) non cambiano il gameplay, ma modificano la taglia quindi hai l'occasione di crearti una seconda squadra. Inoltre c'è anche la misura XL (extra-large) che si riferisce a dei super miraggi enormi, che possono essere evocati in battaglia. Volendo si possono evocare anche degli eroi, tramite il loro medaglione acquistato in un luogo specifico, l'invocazione provocherà molti danni al nemico, ma non si può evocare eroi a proprio piacimento, bisogna aspettare che si carichi una barra speciale che si riempie semplicemente combattendo. Gli eroi sono i personaggi principali dei vari Final Fantasy. La struttura dei dungeon è ridicola, è fin troppo semplice, le caverne o boschi che siano sono tutte o quasi divise in 4 misere sotto-aree abbastanza spoglie, però la varietà dei dungeon è ottima. L'ho trovato un po sbilanciato e troppo facile nei combattimenti anche se all'improvviso si incontrano nemici fortissimi, inoltre il gioco impiega un po troppo ad ingranare.


TRAMA:

La trama non è certo il punto forte della produzione Tose, certo è carina, godibile e senza complicazioni, ma non popone nulla di nuovo, oltre al solito minestrone riscaldato. Ci sono i soliti cliché visti e rivisti, sempre i classici stereotipi da JRPG demenziale, con stupide gag che fanno sorridere a malapena un cinquantenne assatanato o un OTAKU, anziché i giovani verso i quali è centrato il target. La trama iniziale è questa:


I due fratelli Reynn e Lann un giorno si risvegliano con una misteriosa amnesia, solo catturando più mirage possibili otterranno nuovamente i ricordi perduti, almeno in teoria. In poche parole c'è una federazione malvagia che vuole rendere i miraggi cattivi e conquistare il mondo, voi dovrete fermarla.



Vedete è una storia classica e abbastanza prevedibile, scontata e fin troppo “classica” del genere. Secondo me la storia è abbastanza piatta con personaggi secondari privi di carisma e spessore, sono tutti inutili ad eccezione degli eroi, almeno alcuni, infatti vedere Squall o Cloud anche come caricatura fa sempre piacere.


LONGEVITA':

La durata della campagna, tra missioni secondarie e quant'altro si aggira sulle 70-80 ore. Sembra tanto, effettivamente lo è, ma è nella media del genere o poco più, bisogna però pensare che gli scontri casuali, tra caricamenti e schermate non skippabili e il tempo perso, durano una ventina di secondi ogni volta, ovviamente velocizzando il tempo altrimenti ci vorrà un minuto circa. Alla lunga un po di noia arriva.


TECNICA: 7,5/10
GAMEPLAY: 8/10
TRAMA: 6/10
LONGEVITA': 8/10


VOTO PERSONALE: 7,5/10

Buon gioco, alla fine promosso è un VG senza pretesa abbastanza veloce ma eccessivamente facile, consiglio di recuperarlo in un periodo di magra videoludica. Funge da introduzione, per le nuove leve, al complesso mondo di Final Fantasy. E' un prodotto comunque anche per nostalgici forse più che per i più giovani, tecnicamente un po arretrato ed acerbo con un gameplay sbilanciato e un bel CS ma con dei grossi limiti. Trama prevedibile, piatta e non coinvolgente insomma il solito pappone che ormai ci esce da tutti gli orifizi, la durata è buona anche se alla lunga annoia, poi va beh come rigiocabilità lasciamo perdere, per carità... se no si scende ancora.


TROFEI DIVERTENTI? 5/10
TROFEI LUNGHI E PALLOSI

Il titolo dice tutto infatti i trofei sono esattamente come li ho descritti, perché per ottenerli tutti ci vogliono circa 100 ore (io 130, me la sono presa comoda) di cui la metà o poco meno spese nell'odiato farming EXP.


DIFFICOLTA' PLATINO: 6/10

Non c'è nulla di tosto le uniche difficoltà sono la lunghezza, la noia e la resistenza messa a dura prova dall'effetto soporifero del farm. Anche il trofeo di aprire tutti i forzieri, che non sono pochi, non scherza. Bisogna infatti ricordarseli tutti a memoria perché non c'è niente che segna se l'avrete mancato o meno, fortunatamente non c'è niente di mancabile. Io ne ho missasto uno e perciò li ho riaperti tutti due volte, non riuscivo a trovare quello saltato, dalle bestemmie che dicevo ho riesumato le lingue morte.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/15697699_10210054852840620_5757079172171142955_n.jpg?oh=2ef7bcd94a7408dace2cf21122545eed&oe=593C9FCA

VirtualNight
17-02-2017, 14:09
<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 158 The House of The Dead: Overkill Extended Cut</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR02133_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 8/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: :spoiler:8/10:spoiler:</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Si</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">La mia prima volta... sulla saga di House of the Dead, è un divertentissimo gioco sparatutto in prima persona stile arcade; a dire il vero non so come si chiamino esattamente questi generi, ma li adoro! mentre il nostro personaggio si muove, noi siamo alle prese con il mirino per sparare a qualsiasi zombie in arrivo.
Nel gioco ci sono 4 personaggi che formano una coppia letale, l'agente Mister G, l'ex detective Isaac e due prostitute, che team! :lele
Questo è uno dei giochi, anzi è il gioco, più volgare a cui abbia mai giocato, con più di una parolaccia per frase però è spesso divertente soprattutto per i battibecchi tra i due uomini.

Abbiamo 9 diversi livelli nei quali affrontiamo un numero più o meno medio-alto di zombie più un boss, i livelli possono essere affrontati in singolo o in co-op locale e tramite due modalità, ovvero la Storia e la Director's Cut: in quest'ultima si affrontano i livelli con delle componenti aggiuntive e più zombie, quindi anche più difficili; vengono aggiunte delle sfide come la precisione o le uccisioni di fila dando così del filo da torcere al giocatore.
Oltre a ciò esistono anche altre 2 modalità che però assumono la forma di difficoltà, cioè Classica (disponibile solo la pistola di base) e Hardcore (solo i colpi alla testa uccidono).
Ho apprezzato molto il gioco e chissà se farò altri capitoli della saga.</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Un platino difficile non può fermare il buon virtualnight, ho dovuto metterci dell'impegno ma ne sono uscito quasi incolume.
Dopo aver fatto la storia per la prima volta, ci si può demoralizzare perchè si è sicuramente andati incontro a innumerevoli morti e un punteggio basso, ma questa sensazione durerà ancora per poco. Infatti si completerà la modalità Director's Cut con più o meno le stesse difficoltà, ma a questo punto si dovrebbe avere abbastanza denaro per comprare e potenziare lo shotgun automatico e la minigun: una volta imparato ad usare entrambi si noterà un notevole aumento delle proprie abilità e dopo aver dedicato alcuni tentativi per livello si imparerà ciascuno di essi potendo così fare la parte difficile, ovvero completare tutte le sfide.
Infine, si può tornare alla modalità storia per ottenere il rango S in tutti i livelli, grazie ai precedenti con le sfide si scoprirà che l'obiettivo è più facile di quanto si possa pensare, certo bisogna avere una bella precisione e venire colpiti non oltre 3 volte per livello, ma tutto ciò ormai sarà fattibile grazie ai precedenti.
</td></tr></table>

Dilust
17-02-2017, 14:27
La mia prima volta... sulla saga di House of the Dead, è un divertentissimo gioco sparatutto in prima persona stile arcade; a dire il vero non so come si chiamino esattamente questi generi, ma li adoro! mentre il nostro personaggio si muove, noi siamo alle prese con il mirino per sparare a qualsiasi zombie in arrivo.

Il nome di questo sottogenere è sparatutto su binari (rail shooter). Ora che ne sei stato introdotto devi assolutamente giocarti il gioco di Rambo, massimo esponente del genere per buggosità.

VirtualNight
17-02-2017, 15:01
Il nome di questo sottogenere è sparatutto su binari (rail shooter). Ora che ne sei stato introdotto devi assolutamente giocarti il gioco di Rambo, massimo esponente del genere per buggosità.

Grazie dell'info, avevo già gustato comunque il genere con Time Crisis 4, Razing Storm e Deadstorm Pirates :), mi ero scordato di dire che in house of dead ho riscontrato vari freeze e mappe/nemici che non si caricavano, questi bug mi hanno fatto un po' incazzare e l'idea di ritrovarli altrove è terrificante!

Xz_FireFox_zX
21-02-2017, 10:17
Platino 150 - Mirror's Edge

https://i.psnprofiles.com/games/55cc8d/trophies/1L88ae8c.png

Voto gioco: 8.5/10
Difficoltà platino con 100%: 9-/10

Odio e amore, questo gioco mi ha fatto provare ambedue le cose. Il gioco essendo molto particolare e unico nel suo genere l'ho apprezzato davvero tanto, mi è piaciuto un sacco sopratutto quando si impara davvero a giocare e i percorsi più veloci diventa davvero frenetico, l'ho odiato invece sotto il punto di vista dei trofei in quanto essendo quasi tutti a tempo rende il platino davvero snervante.


I trofei della storia e dei trick da fare sono abbastanza semplici e si sbloccano giocando, la prima parte difficile del gioco risiede nelle speedrun che ho trovato davvero pesanti in quanto ognuna di esse ha un capitolo del gioco che va completato sotto un determinato tempo e bisogna per forza usare delle scorciatoie obbligatorie perchè se si utilizza la "strada normale" non si riesce a stare sotto il tempo, in più bisogna sbagliare poco o nulla perchè i tempi sono davvero stretti e nonostante ci siano i checkpoint non si riesce se si muore o si sbaglia strada e riniziare il capitolo ogni volta è stressante, l'unica cosa positiva è che si riescono a completare in meno di 10 minuti ma fidatevi che rimangono una semi impresa.
La seconda parte del gioco dove si tirano madonne sono le Time trials nella quale bisogna completare dei mini percorsi sotto il tempo richiesto per prendere 3 stelle e anche qua senza scorciatoie è praticamente impossibile anche perchè in questa sezione non si può MAI sbagliare. Le time trials del gioco base bene o male con un pò di pazienza si riesce a raggiungere il tetto massimo delle 50 stelle ma il lavoro più ostico rimane raggiungere le 90 stelle incluse nel DLC in quanto ho riscontrato più difficoltà causa percorsi che non conoscevo e più impegnativi a mio parere di quelli affrontati nel gioco principale. La mappa Azione e Cinetica me le ricorderò per tutta la vita, sono di un casino disarmante ma grazie alla mia testardaggine sono riuscito ad archiviarle e grazie a al cielo se ne possono tralasciare 9 perchè su alcune non sono proprio riuscito a prenderne 3 avendo tempi troppo bassi.

Sono particolarmente soddisfatto di questo platino legato a questo "mini" traguardo più che altro perchè ero li per li per mollarlo in quanto lo iniziavo a reputare troppo difficile per me, moralmente mi ha schiaffato per terra inizialmente anche perchè odio le cose a tempo proprio non le digerisco, non è stato proprio una passeggiata mi ha fatto sputare sangue, anima e creato Il vangelo secondo FireFox, vi faccio immaginare solamente da cosa sia rappresentato...

VirtualNight
21-02-2017, 10:43
[B][CENTER]cut cut
Complimenti... così però mi tenti di fare il 100% e di buttare via chissà quanti soldi per i dlc :(; è davvero così difficile il 100% rispetto al platino? io quest'ultimo senza i trofei aggiuntivi lo trovai banale.

Xz_FireFox_zX
21-02-2017, 11:25
Complimenti... così però mi tenti di fare il 100% e di buttare via chissà quanti soldi per i dlc :(; è davvero così difficile il 100% rispetto al platino? io quest'ultimo senza i trofei aggiuntivi lo trovai banale.

Guarda ti dirò secondo me te lo troverai molto più semplice se hai avuto meno difficoltà sul gioco base. Io odiando le cose a tempo l'ho trovato ostico in più alcune mappe sono un casino (non tutte) se fossi in te lo prenderei quando lo scontano se vuoi toglierti lo sfizio :)

kikkisan
22-02-2017, 21:45
:cup1: 18° platino :cup1:

Gioco: Dragon Age Inquisition
Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 9/10
Imprecazioni: gabricric94x amico mio calendari calendari e calendari come se non ci fosse un domani :lol::lol:


Considerazioni personali

Un gioco che mi ha completamente preso l’anima. Sappiatelo.
Ma, ad onor del vero, ha avuto un lunghissimo e turbinoso percorso.
L’ho iniziato più di un anno fa, con il solito personaggio con cui ho sempre iniziato i Dragon Age ovvero il guerriero a due mani.
Il gioco torna alla sua origine, quella di Origin, che avevo tanto amato, anche se più legnosa e distante dai nuovi metodi di combattimento del secondo.
L’impazienza di rimettere mani su un DA di nuova generazione è tanta e inizio subito con aspettative altissime.
Ma.
Inizio, giro giro per le terre centrali, ammazzo demoni, chiudo varchi ma non mi dà soddisfazione neanche un po’, tanto che dopo una decina di ore di gioco lo mollo, con estrema disapprovazione.
Peccato, mi sono detta, una serie così bella “rovinata” da un gioco che sembra non essere né carne né pesce.:(:(
Lo sa benissimo il mio amico Onibur91 al quale ho riversato tutte le mie perplessità e la mia completa delusione, ma all’epoca mi disse di rigiocarlo più avanti e che a lui era piaciuto tantissimo.
Mah.
Lascio passare alcuni mesi, molti giochi passano tra le mie mani, ci sono altri platini da prendere ma intorno a metà anno eccolo che di nuovo che fa capolino dalla libreria.
Stavolta cambio personaggio vado con il mago che invece avevo tanto amato sia nel due che in Origin.
Ripresi la guida e leggendo le ore di gioco (e visto che non c’è una NG+) mi sono detta “ma tentare direttamente a Incubo ??” pazzzaaaaaaaaaaa O_O :svengo::svengo: ma ci provo, tanto se voglio il platino non c’è altra soluzione
Decisione presa non si torna indietro.
Inizio, ma dopo circa 3 ore sono ancora alla seconda orda di demoni, avrò fatto sì e no 200 metri, mi avranno ucciso un fottio di volte e ancora devo capire perché l’ho iniziato alla difficoltà massima!! :cool::cool:
E basta allora!!!!!
Non fa per me, ci sono giochi fuori dalla mia portata è normale, e anche se mi è costato tantissimo l’ho di nuovo riposto nella libreria, ma dopo mesi e mesi, finito AC Syndicate lo riprendo dallo scaffale dicendogli : “Ok, ci riprovo o la va o ti tiro fuori dalla finestra. Sappilo“ :asd:
E stavolta beh… dopo il primo arduo demone…. è stato AMORE, non mi sono più staccata.
Conto una media di 3/4 ore di gioco al giorno fino a toccare punte di anche 10 ore, niente più film la sera, i miei amici mi hanno dato per dispersa e credo di aver pagato Sky a buffo per più di un mese :D
Una continua ricerca di ogni bene atto a darmi un po’ di vita, ho solcato tutte le terre del gioco in lungo e in largo e spazzolate meglio di un folletto a pieno regime.
Il tutto non senza i miei innumerevoli casini, tipo iniziare una quest principale senza controllare il livello consigliato indi arrivare al boss finale, farsi sconocchiare per circa 20 volte quindi darsela letteralmente a gambe per tornare successivamente con tipo 3/4 livelli in più e fargli il c…. :D
Insomma “cosucce” da poco circa 3/4 ore di gioco perse…. più e più volte :cool::cool:

Dragon Age Inquisition mi ha preso il cuore, l’anima tutto quello che ludicamente poteva.
Vedere il mio personaggio “crescere” tra esperienza e forza, vederlo sconfiggere nemici che prima non pensavo di poter neanche scalfire, vederlo arrivare alla fine, vederlo incamminarsi verso l’ultima battaglia e vederlo tornare vincente anche se stremato è stato entusiasmante.
Un’esperienza che pochi (pochissimi) giochi mi hanno mai dato.
Ma questo è Dragon Age, questo è quello che ti lascia, perché quando riesce ad entrarti nel cuore te lo devasta con la sua bellezza e staccarsi diventa veramente difficile.
E se non riuscite a capirlo subito, lasciategli tempo.
Non ve ne pentirete.
Tanto che ora, anche se ho iniziato un altro gioco, ho cominciato un’altra run con il ladro doppi pugnali, una con il ladro arciere e una con il guerriero spada/scudo… ehmmm vabbè mi ci sono chiusa … di nuovo.
Aiutatemiiiiiii :lol::lol:


Platino

Con più di 150 ore di gioco e una sola run, è stato un platino, per me veramente veramente difficile, ma altrettanto soddisfacente.
E’ stata una sfida durissima, ne esco molto provata ma vincente e soddisfatta, e credo sia stato il più bel platino preso in tutta la mia corta ma sudata bacheca di trofei, insieme a Uncharted Drake’s Fortune.
La strada è stata lunga e dura, le cadute molteplici e a volte uniche, ma il traguardo è stato di una dolcezza unica.
Una cosa ho capito cercando di platinare DAI, quando non arrivi ad un nemico, aggiralo, diventa più forte e poi fagli il mazzo. :D
Niente è insuperabile.


Ringraziamenti

Un GRAZIE particolare e di cuore va a gabricric94x per la stupenda e dettagliata guida, per i consigli su come “vestire” di abilità il mio personaggio e il supporto morale in questa mia ardua sfida.
Un immenso immenso immenso grazie a Onibur91 che si è sorbito tutte le mie incalcolabili sfuriate, i miei malumori ma mi ha sempre incoraggiato a non mollare mai.
E grazie a Spide29 per esserci sempre e comunque.

Al prossimo platino ragazzi… :ciauz:

Stay tuned…

Spide29
22-02-2017, 21:55
:cup1: 18° platino :cup1:

Gioco: Dragon Age Inquisition
Voto gioco: 9/10
Difficoltà platino: 9/10
Imprecazioni: gabricric94x amico mio calendari calendari e calendari come se non ci fosse un domani :lol::lol:


Considerazioni personali

Un gioco che mi ha completamente preso l’anima. Sappiatelo.
Ma, ad onor del vero, ha avuto un lunghissimo e turbinoso percorso.
L’ho iniziato più di un anno fa, con il solito personaggio con cui ho sempre iniziato i Dragon Age ovvero il guerriero a due mani.
Il gioco torna alla sua origine, quella di Origin, che avevo tanto amato, anche se più legnosa e distante dai nuovi metodi di combattimento del secondo.
L’impazienza di rimettere mani su un DA di nuova generazione è tanta e inizio subito con aspettative altissime.
Ma.
Inizio, giro giro per le terre centrali, ammazzo demoni, chiudo varchi ma non mi dà soddisfazione neanche un po’, tanto che dopo una decina di ore di gioco lo mollo, con estrema disapprovazione.
Peccato, mi sono detta, una serie così bella “rovinata” da un gioco che sembra non essere né carne né pesce.:(:(
Lo sa benissimo il mio amico Onibur91 al quale ho riversato tutte le mie perplessità e la mia completa delusione, ma all’epoca mi disse di rigiocarlo più avanti e che a lui era piaciuto tantissimo.
Mah.
Lascio passare alcuni mesi, molti giochi passano tra le mie mani, ci sono altri platini da prendere ma intorno a metà anno eccolo che di nuovo che fa capolino dalla libreria.
Stavolta cambio personaggio vado con il mago che invece avevo tanto amato sia nel due che in Origin.
Ripresi la guida e leggendo le ore di gioco (e visto che non c’è una NG+) mi sono detta “ma tentare direttamente a Incubo ??” pazzzaaaaaaaaaaa O_O :svengo::svengo: ma ci provo, tanto se voglio il platino non c’è altra soluzione
Decisione presa non si torna indietro.
Inizio, ma dopo circa 3 ore sono ancora alla seconda orda di demoni, avrò fatto sì e no 200 metri, mi avranno ucciso un fottio di volte e ancora devo capire perché l’ho iniziato alla difficoltà massima!! :cool::cool:
E basta allora!!!!!
Non fa per me, ci sono giochi fuori dalla mia portata è normale, e anche se mi è costato tantissimo l’ho di nuovo riposto nella libreria, ma dopo mesi e mesi, finito AC Syndicate lo riprendo dallo scaffale dicendogli : “Ok, ci riprovo o la va o ti tiro fuori dalla finestra. Sappilo“ :asd:
E stavolta beh… dopo il primo arduo demone…. è stato AMORE, non mi sono più staccata.
Conto una media di 3/4 ore di gioco al giorno fino a toccare punte di anche 10 ore, niente più film la sera, i miei amici mi hanno dato per dispersa e credo di aver pagato Sky a buffo per più di un mese :D
Una continua ricerca di ogni bene atto a darmi un po’ di vita, ho solcato tutte le terre del gioco in lungo e in largo e spazzolate meglio di un folletto a pieno regime.
Il tutto non senza i miei innumerevoli casini, tipo iniziare una quest principale senza controllare il livello consigliato indi arrivare al boss finale, farsi sconocchiare per circa 20 volte quindi darsela letteralmente a gambe per tornare successivamente con tipo 3/4 livelli in più e fargli il c…. :D
Insomma “cosucce” da poco circa 3/4 ore di gioco perse…. più e più volte :cool::cool:

Dragon Age Inquisition mi ha preso il cuore, l’anima tutto quello che ludicamente poteva.
Vedere il mio personaggio “crescere” tra esperienza e forza, vederlo sconfiggere nemici che prima non pensavo di poter neanche scalfire, vederlo arrivare alla fine, vederlo incamminarsi verso l’ultima battaglia e vederlo tornare vincente anche se stremato è stato entusiasmante.
Un’esperienza che pochi (pochissimi) giochi mi hanno mai dato.
Ma questo è Dragon Age, questo è quello che ti lascia, perché quando riesce ad entrarti nel cuore te lo devasta con la sua bellezza e staccarsi diventa veramente difficile.
E se non riuscite a capirlo subito, lasciategli tempo.
Non ve ne pentirete.
Tanto che ora, anche se ho iniziato un altro gioco, ho cominciato un’altra run con il ladro doppi pugnali, una con il ladro arciere e una con il guerriero spada/scudo… ehmmm vabbè mi ci sono chiusa … di nuovo.
Aiutatemiiiiiii :lol::lol:


Platino

Con più di 150 ore di gioco e una sola run, è stato un platino, per me veramente veramente difficile, ma altrettanto soddisfacente.
E’ stata una sfida durissima, ne esco molto provata ma vincente e soddisfatta, e credo sia stato il più bel platino preso in tutta la mia corta ma sudata bacheca di trofei, insieme a Uncharted Drake’s Fortune.
La strada è stata lunga e dura, le cadute molteplici e a volte uniche, ma il traguardo è stato di una dolcezza unica.
Una cosa ho capito cercando di platinare DAI, quando non arrivi ad un nemico, aggiralo, diventa più forte e poi fagli il mazzo. :D
Niente è insuperabile.


Ringraziamenti

Un GRAZIE particolare e di cuore va a gabricric94x per la stupenda e dettagliata guida, per i consigli su come “vestire” di abilità il mio personaggio e il supporto morale in questa mia ardua sfida.
Un immenso immenso immenso grazie a Onibur91 che si è sorbito tutte le mie incalcolabili sfuriate, i miei malumori ma mi ha sempre incoraggiato a non mollare mai.
E grazie a Spide29 per esserci sempre e comunque.

Al prossimo platino ragazzi… :ciauz:

Stay tuned…
Complimenti -))
questa volta non ho fatto veramente nulla -))
Cmq grazie e bravissima

gabricric94x
23-02-2017, 10:18
Ringraziamenti

Un GRAZIE particolare e di cuore va a gabricric94x per la stupenda e dettagliata guida, per i consigli su come “vestire” di abilità il mio personaggio e il supporto morale in questa mia ardua sfida.

:clap::clap: grazie a te! Sono contento che la guida sia stata utile ;) Complimenti :)

splakkavella
25-02-2017, 23:32
84) THE EVIL WITHIN


“Sarai in grado di vivere con te stesso, sapendo quello che sto per farti fare?”


PREMESSA:

TEW è un videogioco tps e survival horror uscito nel 2014, pubblicato da Bethesda Softworks e sviluppato dalla nipponica Tango Gameworks. Ideatore del progetto nonché al timone di tutto l'egregio Shinji Mikami, creatore conosciuto per aver dato alla luce i primi RE, quelli veri. Mikami a differenza di Capcom è uno che ascolta i desideri dei fan, che volevano un titolo che riportasse in auge il gameplay dei videogiochi survival horror tra il 1996 e il 2005, ebbene quel genio di Shinji ci ha accontentati. Infatti esso si era messo a lavorare su un progetto nuovo e misterioso, in Giappone conosciuto come “Psychobreak”, in Occidente “The Evil Within” (Il male dentro, nome azzeccato). Nonostante le pessime prime impressioni ricevute dalla critica, il titolo infine è riuscito a sorprendere in positivo molti, sopratutto le scettiche testate giornalistiche. Il caro Mikami in effetti riesce solo in parte a mantenere le promesse, d'altronde è impensabile, al giorno d'oggi, riuscire a mantenere perfettamente meccaniche di giochi di 10 anni fa o più.


TECNICA:

Tecnicamente parlando il risultato è buono ma nulla di più, non brilla anzi forse è un pochino deludente. Il comparto visivo annaspa un po, perché il gioco si è trovato a cavallo tra due generazioni: quella “old-gen” (la generazione vecchia, ps3 e x360) e “next-gen”, ormai “curren-gen”, (l'ultima generazione uscita, ps4 e xone) e ha dovuto accontentare entrambe, è chiaro che per farlo girare su ps3 hanno dovuto azzoppare, tirando ai ferri corti, la versione ps4. Tutto monta il motore grafico ID TECH 5, la varietà dei nemici è più che buona e ben definita, anche gli ambienti sono ben realizzati con giochi di luce ed ombra e caratterizzati da corpi straziati, scie di sangue e rumori inquietanti. Il tocco del “sensei” Shinji Mikami si vede nel magnifico level design, alcuni luoghi sono così: claustrofobici, immersivi ed opprimenti pieni di sporcizia, sangue suoni malevoli e un'aria sinistra, da sembrare che il tanfo di schifo esca dallo schermo e ti assalga. Ogni angolo trasuda di un mix tra: follia, orrore puro, disperazione e anche un po di malinconia. Nella controparte cattiva abbiamo: scene scriptate poco interessanti, texture scadenti, ridondanti, poco dettagliate, vecchie e riciclate, ad esempio le superfici di alcuni oggetti viste da vicino sono piatte. Oppure gli insetti che camminano in fila indiana sono solo proiettati su pareti in 2D, si vedono ancor prima di accendere il televisore che sono troppo finti. Il buio serve a creare più inquietudine ma non solo, serve anche a nascondere le imperfezioni tecniche. Non è tutto da buttare, la difficoltà giustamente non strizza l'occhio ai neofiti, l'intelligenza artificiale è all'altezza e i nemici sono sempre aggressivi e tendono sovente ad accerchiarti. Ottimo sonoro, con effetti ben realizzati tra: urla angoscianti, rumori improvvisi, cigolii deviati e ticchettii snervanti ed opprimenti. Musica perfetta con il giusto mix d'ansia e silenzi malvagi. Buon lavoro anche per il doppiaggio italiano, sorvolando qualche traduzione distorta e qualche battuta infelice.


GAMEPLAY:

Il gameplay è divertente, Mikami da una rispolverata a meccaniche vecchie combinando in maniera sapiente elementi: action, shooting, stealth e puzzle solving. L'azione è spesso seguita da un numero di proiettili davvero limitato appena sufficiente per superare certe sezioni, a volte addirittura non bastano, c'è davvero poco margine di errore. Lo shooting nelle prime fasi, senza ancora aver potenziato nulla, serve a poco. Il personaggio è lento a mirare e le armi sono: poco veloci, imprecise, deboli ed oscillanti. Dimenticatevi del corpo a corpo, è una delle cose più inutili che abbia mai visto. I nemici quando cadono non è detto che siano morti, spesso si rialzano, nemmeno se li prendi in testa tirano le cuoia. L'unico modo per sbarazzarsene al 100% è di bruciarli, ed è possibile solo se sono distesi in terra, tramite l'uso dei limitati fiammiferi. Anche nel corso del gioco le munizioni saranno distribuite in modo estremamente pidocchioso, sopratutto a difficoltà alte (meglio). Gli enigmi sono deludenti, per risolverli quasi tutti basterà dare una rapidissima occhiata in giro o sui muri, bah il più complesso richiede 10 minuti al massimo. La componente stealth è carina, basta arrivare alle spalle di un nemico e premere un tasto per ucciderlo, va usato questo metodo nelle fasi iniziali perchè le armi sono pietose, anche se riuscire ad aggirarli silenziosamente non è così facile. E' stata data una rispolverata al sistema di salvataggio introducendo vari checkpoint anche nelle sezioni più lunghe, oltre che nelle zone fisse. Questi punti di salvataggio manuali si trovano all'interno di stanze che, tramite uno specchio, vi trasporteranno nel subconscio del protagonista, una sorta di mondo parallelo. Ovvero un'ospedale psichiatrico con obitorio, in questa “zona sicura” si può sfruttare un buon ed efficacie sistema di upgrade del personaggio e delle armi, raccogliendo una sostanza verde dai cadaveri dei nemici (come drop) e nascosta nei livelli. Inoltre si potranno utilizzare delle chiavi, scovandole nei luoghi più reconditi, che servono per aprire dei tumoli per rifornimenti extra. E' presente anche un piccolo sistema di crafting, disinnescando trappole si otterranno dei pezzi per creare vari tipi di dardi per la balestra. Comunque non è tutto oro quel che luccica, il gameplay ha i suoi difetti non indifferenti: gli svariati punti con frustranti e odiose meccaniche trial-and-error, gli eccessivi cali di ritmo dovuti al crafting, i puzzle ridicoli e privi di originalità e una hitbox dei nemici deplorevole che non manca di far bestemmiare.


TRAMA:

La trama è ottima, distintamente contorta, d'altronde dalla mente fuori dal comune di Mikami non ci potevamo aspettare niente di meno.


La storia vede come protagonista il detective Sebastian Castillanos, che si trova alle prese con una forza misteriosa tutt’altro che simpatica. Mentre indaga su una scena del crimine infatti, il nostro protagonista perde i sensi a causa di un'imboscata. Dopo essersi risvegliato si ritroverà in un mondo: distorto, malato e cupo popolato da mostri e insidie nascoste nell’ombra. Lo scopo del nostro protagonista Sebastian sarà quello di scoprire cos'è successo ed i vari misteri legati ad un'entità malvagia responsabile dell’accaduto.

The Evil Within non è un gioco spaventoso, a parte qualche jump scare prevedibile. TEW è un gioco che mira a causare disagio nel giocatore, sia attraverso i temi trattati che attraverso un continuo uso del “gore”, con il sangue che scorre ad ettolitri in numerose sequenze del gioco. I personaggi secondari vanno benissimo, sono carismatici con una buona storyline (non so perché ma Joseph Oda mi fa venire in mente Kojima XD). Le location sono ottime e ben fatte, ti trasmettono pienamente: disturbo, disagio, angoscia e tutto ciò che vogliono farti provare, inoltre variano egregiamente tra: cimiteri, catacombe, grandi magioni sinistre, boscaglie, zone di campagna, cittadine, laboratori, ospedali psichiatrici e mattatoi. C'è da dire che non sono molto originali, queste location nel tempo si sono già viste a bizzeffe in altri giochi horror. Tuttavia in sua difesa c'è da dire che ormai tutte le ambientazioni sono già state usate dai giochi del passato, perciò non c'è rimasto più nulla di nuovo. In generale il mondo contorto e straziante di Ruvik è rappresentato in modo impeccabile.


LONGEVITA':

La campagna dura circa 15-17 ore, dipende molto: dalla vostra abilità, dall'esplorazione, dalla difficoltà e sempre dai soliti discorsi. La rigiocabilità è molto alta per via di: i trofei, le difficoltà che sblocchi, i collezionabili, le statistiche a fine partita per i record e l'upgrade del protagonista, andiamo chi non vuole pompare al massimo Sebastian?


TECNICA: 7,5/10
GAMEPLAY: 9/10
TRAMA: 8,5/10
LONGEVITA': 9,5/10

VOTO PERSONALE: 9/10

The Evil Within è un gran gioco survival horror, magari più survival che horror, comunque sia Mikami fa centro ancora. Tecnicamente ha delle evidenti lacune, ma nonostante ciò è giocabile, poi con le sue atmosfere sinistre copre bene i problemi. Gameplay con i suoi pregi e difetti, solo che queste carenze, rispetto alle qualità, sono più invadenti e frustranti. La trama va bene ma forse è un po troppo contorta e complicata, dopo un terzo di gioco i pezzi iniziano a combaciare. La durata in sintesi è ottima per un videogioco lineare, la noia non è presente magari nel finale il gioco cade un po. Infine TEW lo consiglio agli amanti dei TPS survial horror o della saga RE, ci sono molte similitudini sopratutto con il 4° capitolo, se vi piace il genere non si può non amarlo.


TROFEI DIVERTENTI: 9/10
SI MOLTO, SOPRATUTTO A CHI PIACE SOFFRIRE

Si lo sono, a grosso modo sono quelli di sempre niente di nuovo: quelli legati ai collezionabili (mi pare siano ben più di cento e che non siano mancabili), finirlo alle varie difficoltà, potenziare tutto, fare certe azioni nei capitoli e bestemmiare tanto. Sopratutto a difficoltà AKUMU, che è una modalità “one hit kill” un colpo e sei morto.


DIFFICOLTÀ PLATINO: 9/10

I trofei più problematici sono tre, ve li elenco dal più facile:


Il primo è di finirlo senza utilizzare gel verde, quindi non potenziare nulla. Sarà sufficiente non sedersi sulla sedia da elettroshock, però il gel può essere raccolto. Volendo si può far a facile, ma per far prima fate come me: iniziatelo a medio (sopravvissuto), arrivate all'ultimo capitolo e fate un backup su USB, poi settate il gioco a difficoltà minima (inesperto) e finitelo così senza potenziare niente per sbloccare il trofeo, in modo da fare l'ultimo capitolo senza problemi. Infine ricaricate il vecchio save a medio, questa volta andate subito a potenziare tutto ciò che potete e poi finitelo, così da sbloccare un altro trofeo e finirlo una volta in meno, risparmiando bestemmie gratuite che serviranno per il terzo trofeo.


Il secondo è di finirlo in meno di 5 ore, insomma bisogna fare una speedrun, ma non è così dura come può sembrare. Fatelo a facile, non si deve mai morire, bisogna sapere tutto a memoria, salvare qualche volta in punti strategici, non perdere tempo, potenziare solo la corsa e un poco qualche arma, niente collezionabili e saltate i nemici dove è possibile. Io l'ho fatto in 4h 57 m, si ci sono andato vicino ma l'importante è che ce l'ho fatta.


Il terzo ed ultimo della lista e primo degli stronzi, nonché il più grave, è finirlo a difficoltà AKUMU che come ho già detto un colpo e si muore, anche con vita potenziata al max. Basta un calcio preso di striscio dal nemico più vergognoso o una misera trappola per orsi, eh si questa è la dura legge. Ah! Giusto dimenticavo ovviamente il quantitativo di munizioni elargite è pressoché inutile. Il mio consiglio è quello di raccogliere ed usare tutte le chiavi per aprire i “forzieri” (chiamiamoli così XD), non sprecare gel per inutili potenziamenti tipo aumentare la vita o altri relativi ad essa, infatti è irrisorio dato che morirete sempre e comunque con un colpo. Bisogna comunque conoscere il gioco a memoria e padroneggiare le meccaniche alla perfezione. Un consiglio importante è di upgradare la balestra e sopratutto i dardi flash, che al contrario di quanto può sembrare, sono molto utili. In particolar modo all'inizio del 6° capitolo (mi pare), tra l'altro è il punto più ostico o quasi, con i dardi flash potenziati come si deve diventa una bazzecola. Ovviamente bisogna accumulare più pezzi possibili per craftare tante frecce accecanti, per averne abbastanza è sufficiente disinnescare ogni trappola e non creare altre munizioni, buttando via un'utile risorsa.


Comunque io sono morto più di 1200 volte (posterò una foto delle mie statistiche), potete anche immaginare le madonne che svolazzavano a mezz'aria, o forse no.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/10805840_10204343289935117_4759490796521042408_n.jpg?oh=f1b414717c367dc75e06bf7a5d522fdf&oe=5928CAC6

https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/250413_10204344271759662_1620859232343477872_n.jpg?oh=ac56e751505eab7d561e1343d28b272d&oe=59377742

Gandalf
27-02-2017, 20:22
Complimentoni per il platino di The Evil Within, e rilancio con:

Platino n° 124

Naruto Ultimate Ninja Storm 4 :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/5816ad/trophies/1Lc8c52f.png

KAGE BUNSHIN NO JUTSU


DESCRIZIONE

Ultimo capitolo della fortunata saga di Naruto sviluppata da CyberConnect 2 e pubblicato da Namco Bandai Games, uscito solamente per Ps4 Pc e Xbox One a Febbraio 2016. Questo quarto capitolo presenta un roster di personaggi immenso, praticamente ci sono almeno 130 personaggi utilizzabili contando ovviamente anche le varie versioni di Naruto e Sasuke sia della prima serie che dello Shippuden fino ai personaggi del seguito Road to Boruto.

Il gioco presenta una modalità storia composta da diversi combattimenti in ordine cronologico che partono dalla fine di Naruto Uns 3 fino alla conclusione della storia, purtroppo però i filmati del gioco presentano fermo immagini abbastanza fastidiosi e soprattutto una modalità avventura davvero realizzata male, con una parte esplorativa davvero pessima. Rispetto Uns 3 infatti, potremo esplorare più aree ma vuote escludendo il villaggio della Sabbia e quello della Foglia. Nella modalità avventura ci sono inoltre varie missioni secondarie oltre che una principale composta da circa 6 missioni. Abbiamo infine anche una modalità a scontri offline e online quest'ultimo poco popolato visto il lag abbastanza elevato e gli utenti che usano gli stessi personaggi. Non ho ancora giocato il Dlc Road to Boruto ma lo farò prossimamente visto che l'ho acquistato e so che aggiunge la storia del film omonimo.

TROFEI

Innanzitutto parliamo sicuramente del più difficile titolo della saga di Naruto da platinare, anche perchè alcune battaglie della storia da completare con il grado S sono davvero toste, soprattutto quella con Kaguya ma ancora di più quelle con Madara in versione Rinnegan, mentre non ho trovato grandi difficoltà nella battaglia tra Gai e Madara una delle più difficili del gioco. Tolti i trofei del grado S della modalità storia l'unico trofeo che può dare dei problemi è vincere 30 incontri in modalità sopravvivenza suprema contro 30 avversari casuali e con bonus anch'essi casuali. Esistono però personaggi sicuramente più potenti di altri e io per prendere il trofeo ho utilizzato solo Minato in versione Edo Tensei "ovvero resuscitato", con quel personaggio ci sono riuscito al primo tentativo senza faticare troppo, questo personaggio infatti ha la mossa finale che non viene parata quasi mai dai nemici e va quasi sempre a segno da lontano. Infine segnalo che non ci sono fortunatamente trofei online da dover fare rendendo questo platino comunque fattibile.


COMMENTO FINALE

Titolo davvero molto carino rovinato però da una pessima modalità avventura e un deludente online pieno di spammoni o giocatori asiatici esperti che non ti permettono neanche di fare una mossa distruggendoti in pochi minuti. Il roster dei personaggi e la grafica Cell Shading sono due punti di forza da tenere presente, e consiglio di giocarvi questo titolo se siete appassionati del brand di Naruto, vi divertirà parecchio. ;)


Voto al Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 6,5/10

Gandalf
01-03-2017, 21:25
Platino n° 125

The Bunker :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/31c3cd/trophies/1Lf6872c.png


DESCRIZIONE

Titolo Indie sviluppato da Wales Interactive ed uscito a Settembre 2016, il gioco si presenta come un vero film interattivo recitato da attori reali con un gameplay ridotto all'osso (come se stessimo giocando ad un Laser game anni 80). A differenza ad esempio di titoli come Beyond Two Souls ed Heavy Rain dei Quantic Dream in questo titolo l'interazione con lo scenario è limitata ad alcuni oggetti presenti, quasi come se stessimo giocando ad un Myst su Pc per esempio. Sono presenti anche pochi quick time event ma davvero semplici da completare. Senza spoilerare troppo la trama riguarda un sopravvissuto che ha vissuto in un Bunker inglese 30 anni della sua vita dalla nascita alla maturità, John quindi si troverà a tentare di andarsene via subendo varie disavventure che preferisco non dire. Purtroppo il gioco dura come un film e in due ore e mezza si finisce la storia anche se è leggermente rigiocabile per via dei due finali ottenibili facendo continua a fine gioco per vedere l'altra scelta.

TROFEI

A livello di trofei il gioco ha ben 14 argenti e 5 ori risultando davvero ottimo per i cacciatori di trofei, ci sono parecchi trofei missabili ma facilmente ottenibili con una guida testuale reperibile in rete, e i collezionabili sono pochi e facilmente trovabili. Il gioco non presenta nessuna difficoltà particolare tranne due quick time event presenti nei minuti finali della storia ma si tratta solo di premere X in continuazione per poco tempo. Io personalmente ci ho messo 3 ore e mezza a platinarlo perchè me la sono presa comoda ma in due orette si finisce tranquillamente.;)


COMMENTO FINALE

Titolo davvero interessante The Bunker, purtroppo però se dal lato cinematografico abbiamo una buona trama di fondo, dal lato videoludico invece il gameplay risulta scarno e davvero semplificato ed è un peccato perchè l'idea di fondo ed ottima, ed aggiungo che il gioco NON e' sottotitolato in italiano ma solamente in inglese, anche se è un inglese molto semplice da comprendere. Vi consiglio assolutamente di giocarlo se vi piacciono le avventure grafiche un po particolari, o gli ibridi videogioco/cinema, a tutti gli altri vi conviene guardarvi il walktrough su youtube. :D


Voto al Gioco: 7,5/10

Difficoltà Platino: 1/10

Xz_FireFox_zX
07-03-2017, 00:33
Platino 151 - killzone: Shadow Fall

https://i.psnprofiles.com/games/0baa36/trophies/1L293e03.png

Voto gioco: 7/10
Difficoltà: 7/10
Delusione personale: 10/10


Appena ho buttato su il gioco ci sono rimasto subito male in quanto ho notato un netto cambiamento sullo stile di questa saga per quello che riguarda il gameplay. I tempi di Killzone 2 e 3 sono veramente lontani, a parer mio è stato troppo stravolto, la trama è molto carente ma secondo me la colpa più grande di ciò è anche su che livelli è stata costruita, le ambientazioni a volte ricordano un vago Dead Space, il capitolo con la tuta alare è una cosa mai vista e non ho apprezzato minimamente, gli atterraggi morbidi neanche, ci sono più livelli da affrontare Stealth che tutto sommato anche se non c'entrano molto con la saga si fanno apprezzare però tutte queste cose secondo me hanno inciso negativamente non sul gioco ma su Killzone. Per quello che riguarda tutto il resto inutile dirlo, la grafica è ottima, il sound molto buono, comandi buoni le movenze sono promosse anche se preferivo quelle del 2 più simili al reale.
Per i grandi amanti lo consiglio di giocare ma non considerarlo un Killzone in quanto rispetto gli altri usciti è veramente troppo diverso e sembra un miscuglio di cose.

I trofei offline non sono molto difficili richiede pazienza la modalità difficile dato che il capitolo 7 e 9 impegnano e non poco sopratutto se si vuole fare il DLC ad elite in cui bisogna fare tutto il gioco con 3 vite senza chekpoint tra i vari capitoli e se si muore alla fine bisogna ripeterlo tutto grazie a dio si può fare il metodo della chiavetta se no ora sarei ancora qui a tentare dato che alcune volte son morto proprio per distrazione o per sufficienza.

I trofei online si riescono a fare con i bot grazie a dio se no sarebbe stato lunghissimo anche se la noia resta in quanto le abilità da utilizzare sono veramente tantissime, i collezionabili online sono una piaga per fortuna c'era una mappa creata apposta con la possibilità di giocare con i bot perchè con giocatori veri è infattibile dato che una volta trovato bisogna aspettare una nuova partita, ho provato comunque a fare qualche partita e devo dire che non si gioca male ha dei buoni server e le mappe sono molto ampie anche se alcune sono dei labirinti

VirtualNight
17-03-2017, 13:49
Finalmente l'ho platinato, mi sento felice come un juventino che ha vinto la Champions League!... alla playstation :sese

I miei valori sull'amore sono cambiati grazie agli sviluppatori SEGA: ciò che conta in una persona non è l'aspetto fisico, ma il... gruppo sanguigno! non potrò mai innamorarmi di una donna con un gruppo sanguigno diverso dal mio :lele

Ho realizzato che sono un completo disastro a biliardo, il fatto di essere vergine non significa che non posso nemmeno centrare un buco!

<table align="center" width="100%"><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Platino numero 159 Yakuza 5</td></tr><tr><td align="center" rowspan="3" width="260" height="200" background="http://www.advancecleaninginc.com/images/imgs/firesmoke-damage-restoration.jpg">http://mypst.com.br/media/game/NPWR03465_00/full-trophy_0.png</td><td bgcolor="#4b4b4b">Voto gioco: 9/10</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Difficoltà platino: 8.5/10 (io ODIO il biliardo)</td></tr><tr><td bgcolor="#4b4b4b">Platino divertente?: Ni</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul gioco</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Eccoci sull'ennesimo capitolo di Yakuza, gioco molto utile per imparare a vivere nel rispetto del prossimo e picchiare il cattivo sfracellandogli la faccia sull'asfalto, spezzandogli le ossa, togliendogli un pezzo di pelle con le pinze etc...
Il quinto capitolo parla di un po' troppe robe, e considerando che il gioco è in inglese, una visione ben chiara della trama è impossibile, ma l'ho comunque apprezzata.
In questo caso vestiremo i panni di ben 5 personaggi:

Kazuma Kiryu... immancabile no? ora però ha 45 anni se non sbaglio (mi piacerebbe portare bene i miei anni come lui), immagino che rimuoverlo dalla saga sarebbe un duro colpo per i fans, e quindi che si farà? urge una soluzione immagino, chissà cosa la SEGA si inventerà Saejima, di nuovo lui, non ha un grande stile di combattimento ma è molto potente Haruka... e chi è? ecco una novità della saga, la figlia adottiva (ho scordato chi sia esattamente, chiamiamola così visto che lo è a tutti gli effetti esclusi quelli legali, ma chi se ne frega della legge) di Kiryu è un'adolescente, ed ecco spuntare dal nulla la direttrice di un'azienda di aspiranti star, che introduce Haruka nel mondo della musica. Qui il giocatore la controllerà e farà un paio di cazzate da star Akiyama, non so se è una mia impressione ma mi sembra diventato veramente scarso, odio la maggior parte delle sue mosse e non mi sembra avere nulla di buono Shinada, un vecchio giocatore di baseball che per via di un complotto sportivo (tipo quelli della juve) è stato bandito per sempre e ora vive indebitato, il suo stile di combattimento non è male come molti dicono, ho apprezzato il suo sistema di prese

La storia è lunghetta per via dei filmati e dialoghi, ma sicuramente merita, gran bel gioco che mi fa venire voglia di prendere i primi 3 capitoli più yakuza 0... ma in futuro.
Gli eventi si svolgono in più città, ognuna riservata a uno specifico personaggio, non mancano le innumerevoli attività extra, ristoranti, casinò, giochi giapponesi incomprensibili per noi occidentali etc.
Vengono introdotte delle storie secondarie da non confondere con le solite missioni extra sparse per il mondo di gioco: si tratta di cose che riguardano una parte della vita di ogni personaggio, come le missioni da tassista per Kiryu o da cacciatore per Saejima, anche queste richiedono un po' di tempo per essere completate.

Inoltre per la prima volta vedo le macchine circolare per le strade, e quale poteva essere il mio primo test dinnanzi a tale novità? ovviamente cercare di farmi investire :lele:lele:lele</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#000000" height="10"></tr></td><tr><td colspan="2" bgcolor="#4B4B4B">
Sul platino</td></tr><tr><td colspan="2" bgcolor="#646464">Il platino ci permette di goderci quasi ogni componente del gioco, ma ciò significa andare incontro anche ad alcune cose piuttosto irritanti.
L'avventura inizia con la difficoltà Normale, il nostro scopo è ottenere il 100% di completamento e questo significa fare quasi ogni cosa possibile. E così dobbiamo fare anche i minigiochi, ben 32, alcuni banali altri estremamente irritanti... tra cui il biliardo: ho già giocato a tale gioco e non mi era mai dispiaciuto, tranne in questo momento, continuando a sbagliare traiettorie ho finito col metterci 15 ore per battere l'IA; ma non è finita, anche altri giochi mi hanno fatto incazzare, come il baseball ma soprattutto Virtua Fighter 2: ora io non so lo stato attuale della saga di Virtua Fighter, ma in Yakuza 5 il combattimento dipende perlopiù dalla fortuna, e io di certo non ne ho avuta, come cazzo si fa a chiamare picchiaduro una roba del genere??!!
Tra continue incazzature e una marea di cose da fare, ho impiegato ben 120 ore per questa run.
In seguito ci si può gettare sulla seconda run da fare a difficoltà ex-hard, nulla di chè grazie al fatto che ormai grazie alle disgrazie precedenti si hanno vari oggetti speciali che permettono il massacro dei propri nemici.</td></tr></table>

splakkavella
17-03-2017, 23:15
113) The Last Guardian

“Ero sconvolto: avevo assistito al più grande segreto della razza di Trico.”


PREMESSA:

Incredibile dopo 10 anni di silenzio finalmente TLG vede la luce del sole, un miracolo videoludico, allora dio esiste?... Ormai per questo gioco ci avevamo perso tutti le speranze giustamente, è uno dei videogiochi con lo sviluppo più travagliato tra: silenzi, sparizioni, rinvii, notizie, rumors, speculazioni, cancellazioni e fugaci apparizioni. Alla fine PAM! Come un fulmine a ciel sereno si impone con prepotenza tra le mani dei fan accaniti. Disponibile dal 7/12/16 come esclusiva PS4, pubblicato da Sony Computer Entertainment (SCE), ideato dal genio Fumito Ueda in collaborazione con Yasutaka Asakura e sviluppato dalle aziende nipponiche Team Ico - Japan Studio. Difficile assegnargli un genere, direi: un'avventura con numerosi puzzle ambientali e complesse sessioni di platform. D'altronde chi compra un videogioco di Ueda sa benissimo (o almeno dovrebbe) a cosa va incontro: a un'esperienza unica ed atipica, non adatto al giocatore comune e al di fuori delle altre grandi produzioni. Il noto game designer giapponese, infatti, è riuscito a creare un connubio così perfetto tra videogame ed arte, a tal punto che le sue produzioni sono state inserite nella collezione del prestigioso MOMA di New York. Nuovo capitolo di una trilogia spirituale iniziata con “Ico” (2001) e proseguita con “Shadow of the colossus” (2005), sarà dunque riuscito a ripagare la mirabolante attesa di milioni di giocatori? Purtroppo non del tutto, Ueda non riesce o quasi a reggere le dure aspettative (sopratutto nel versante tecnico), proponendo un gioco arretrato con meccaniche veramente anacronistiche e fastidiose. Ma secondo me è normale che un VG con lo sviluppo così travagliato di 9/10 anni sia al di sotto delle aspettative, ciò non vuol lo stesso dire che va bene. Comunque il vero motivo di questo ambaradan, è la separazione di Ueda da Sony che ha generato tutti gli anni di silenzio e sparizioni.


TECNICA:

Il motore grafico, di cui non so il nome e non mi pare venga specificato, è evidente che è a cavallo tra due generazioni sopratutto considerando lo sviluppo decennale, perciò risulta un po datato. Gira a 30 fps solidi, ma con cali e scatti vistosi e fastidiosi, che non inficiano sul gameplay o sull'esperienza di gioco. Essi si verificano in presenza di numerosi nemici e negli enormi panorami ricchi di ambientazione. Ci sono delle compenetrazioni di troppo con le piume di Trico, il sistema di arrampicata non è perfetto; oltre alle varie compenetrazioni, si hanno delle difficoltà nelle superfici oblique, come il collo della belva, tra imprecisioni e cadute indesiderate. Invece, i movimenti un po legnosi del protagonista potrebbero essere giustificati dal realismo visto che giocherete nei panni di un bimbo di 8-10 anni, per quanto sia concesso dirlo dato che stiamo pur sempre parlando di un contesto onirico. L'orrida telecamera è il gran problema che maleficia anche il gameplay: oltre ad essere ballerina negli spazi al chiuso, o si blocca a fare il solito movimento o viene una schermata nera per 5-6 secondi in-game. Ha una gestione pessima e molte volte si sposta da sola quindi ogni pochi secondi la devi spostare manualmente. Negli spazi chiusi con Trico, la telecamera si muove male e inquadra tutto meno ciò che dovrebbe. Lo stile grafico è ottimo, sembra una fiaba antica, sopratutto la direzione artistica è veramente di alto livello, anzi direi che Ueda è il suo massimo esponente nel media ludico. TLG regala un sacco di emozioni e sensazioni, è un gioco dove si comunica con reazioni più che con dialoghi, riesce a trasmetterti e a farti provare le sensazioni del mitico Ico, anche se in un contesto un po differente. Ico rappresentava: abbandono, fuga, claustrofobia, prigione e gabbia mentre TLG: abbandono, solitudine, spazi aperti, tenerezza, e degrado. Ti viene voglia di fuggire da un luogo simile, infatti è lo scopo del gioco, nonostante le differenze Ueda riesce a ricreare le solite atmosfere in ambedue le opere. Ueda si basa sull'estetica, non tanto su texture dettagliate ma su: scelte cromatiche, animazioni, musiche, posizione oggetti, e oggetti che si riferiscono a produzioni passate. Effetti sonori gradevoli con ruggiti di Trico e l'eco dei tuoi passi, musiche ottime, sono uno dei focus principali. Creata da Takeshi Furukawa e suonata dall'orchestra filarmonica di Londra, la colonna sonora accompagna in maniera perfetta l'avventura dei due protagonisti, rendendo magico ogni singolo momento. La scelta di mantenere il doppiaggio in giapponese è estremamente azzeccata, in quanto rende di più come atmosfera e contesto.


GAMEPLAY:

Il gameplay è più che buono ma non ottimo, inizio con il dire che non è mai frustante per via dei continui checkpoint e non è mai noioso per quelli a cui piace il genere. E' abbastanza fluido ed intuitivo ma troppo facile. Parlando di IA il Team Ico è riuscito a creare un'intelligenza artificiale così complessa, tra animazioni e reazioni, da far sembrare Trico vivo. E' evidente che c'è un netto miglioramento rispetto al passato, sopratutto prendendo in riferimento Yorda, però non mancano i bug e i problemi di ritmo: alcune volte trico si blocca, andando in tilt, oppure dovete aspettare che dal nulla la bestia compia una mossa per proseguire. Il gioco è una sorta di puzzle ambientale, bisogna sempre trovare una strada o un modo per proseguire, impartendo ordini precisi al bestione. E' una coppia funzionale: Trico vi permetterà di raggiungere luoghi inaccessibili al protagonista con un salto, invece il bimbo potrà usufruire dei passaggi nascosti per accedere a zone irraggiungibili al vostro compagno e tirare leve. Durante i pochi combattimenti, non potrete fare altro che scappare ed aspettare l'intervento automatico del vostro amico piumato che ucciderà tutti. Se venite catturati bisogna premere velocemente e ripetutamente tutti i tasti per liberarsi, prima che vi portino in alcune stanze segrete, cosa che causerà il game over. Invece con lo scudo/specchio è possibile riflettere la luce per immobilizzare i nemici, che si presentano come armature vuote, mentre dalla coda di Trico uscirà un fulmine che li sbriciolerà insieme a porte e vetri. L'unica paura di Trico sono dei vetri in stile tiffany con disegnato un'enorme occhio giallo, vi bloccheranno la strada, perciò toccherà al ragazzino trovare un modo per romperli e proseguire.


TRAMA:

In TLG parlare della trama non è facile, perché è un gioco che va a sensazioni ed emozioni, il punto cardine è il rapporto uomo-animale. Il gioco inizia così: ci risvegliamo all'improvviso in una misteriosa caverna, in compagnia della bestia mangia-uomini, ferita gravemente ed ostile nei nostri confronti, intanto il nostro corpo sarà pieno di strani tatuaggi. La trama iniziale non è un granché, non sappiamo niente, si scoprirà qualcosina più avanti, tramite rari flashback, ma rimarrà sempre sul vago, non decollerà mai. Quel poco che si scopre basta giusto a fare delle speculazioni su TLG e sul mondo “Uediano”, grazie anche ad elementi, o meglio oggetti e costruzioni, che raffigurano i titoli precedenti. I nemici non variano sono armature vuote, animate da tecnologia o materia oscura, inespressive ed identiche fra loro. L'unico personaggio “secondario” è Trico (l'aquila mangia-uomini) dotato di una IA da farlo sembrare reale a tratti. Questo simpatico bestione è una sorta di figura leggendaria, nell'affascinante mondo di TLG, a vederlo non si sa con esattezza cosa sia, una specie di chimera mezzo rapace con movenze feline (gatto) e un grifone. Comunque è dura non affezionarsi a lui, perlomeno durante l'avventura, sopratutto se si hanno degli animali in casa. Il maggior dettaglio è negli occhi di Trico, ci hanno dedicato più lavoro, sempre lacrimosi e piangenti per farti emozionare (quei bastardi!).


LONGEVITA':

Sotto questo aspetto è un pochino deludente, la campagna dura 8 ore, certo è pur sempre nella soglia tollerabile, ma c'è da dire che per l'attesa di 10 anni è lecito aspettarsi di più. Il problema più grande è la rigiocabilità, escludendo i maledetti trofei, essa è assente e non c'è motivo che ti spinge a riprendere il titolo in mano; una volta finito non si sblocca niente: sfide, difficoltà e modalità alternative. Al limite si può fare continua, che è una sorta di NG+, il gioco non cambia di una virgola solo che le azioni per i trofei e i barili (collezionabili) vengono accumulati e conteggiati assieme alle partite precedenti. Ah! Questi barili sbloccano solo dei costumi alternativi, che ovviamente non inficiano minimamente il gameplay. Cioè dai ragazzi, 4 stracci colorati non bastano di certo.


TECNICA: 7/10
GAMEPLAY: 8,5/10
TRAMA: 7,5/10
LONGEVITA': 5/10

VOTO PERSONALE: 8/10

Tutto sommato il gioco mi è piaciuto nonostante i difetti, dovuti al lungo travaglio, è comunque un'esperienza un po diversa dal solito. In ogni caso c'è da lodare Ueda e il team Ico che, con TLG, sono andati contro corrente in un mercato dettato dalla moda commerciale, cosa che altre aziende si sognano.


TROFEI DIVERTENTI: 2/10
DIVERTENTI COME INFILARSI UN CACTUS NELLE MUTANDE

Pochi sono i giochi con i trofei, da me visti, più brutti. Essi sono tutti mancabili e prendere tutti i collezionabili è un parto.


DIFFICOLTA' PLATINO: 7/10

I trofei effettivamente non sono così difficili, ma tengo conto: della mia esperienza, di quante run ho fatto, della noia, delle guide non ottimali in rete etc etc... Essi si possono dividere in sei categorie:


I collezionabili i barili “tanto tanto” possono anche andare bene ma per prenderli tutti il gioco va finito due volte di fila e questo scazza. Ma il problema più grande sono i suggerimenti del narratore, sono una novantina, che per ottenerli bisogna attendere dai 5 ai 30 minuti (o più) in punti specifici e se si muore prima di raggiungere un checkpoint vanno ripresi tutti.


Quelli legati alla storia, quei pochi, che vengono sbloccati automaticamente giocando.


Quelli legati alle varie azioni da compiere, tranquilli sono cumulative in più partite a patto di selezionare continua, ma rimane il fatto che sono una forzatura.


Di finirlo senza mai morire, non è difficile come può sembrare. Innanzi tutto i punti dove morire più probabili non sono molti, il gioco è facile, di ostico non c'è niente. Comunque quando si sta per morire basta ricaricare il checkpoint e il gioco non la conta come morte, fatelo quando state precipitando o quando con i nemici la situazione sfugge di mano.


C'è anche quello di finirlo in meno di 5 ore, speedrun, ma tranquilli è più facile rispetto ad ICO, c'è un margine di errore di una ventina di minuti. Basta sapere il gioco a memoria, non perdere tempo e sperare che Trico capisca ed esegua subito tutti gli ordini, che non si bugga la sua IA (quanti insulti e minacce di morte ad Ueda e Trico). Comunque è bene fare vari backup su USB. Io per riuscirci l'ho finito a vuoto tre volte di fila, ma perché mi ostinavo a non usare i backup, non ne avevo voglia. Alla fine li ho usati e ce l'ho fatta tranquillamente al primo tentativo.


Il trofeo cure intensive, è quello in cui ho penato di più, dice di “togliere in tempo record tutte le lance su Trico”. Ancora adesso non capisco come si fa, eppure l'ho ottenuto, ci sta che sia un pochino fuorviante. La cosa divertente è che a molti gli è venuto alla prima run senza sapere di averlo preso e senza provarci, bah. Personalmente l'ho finito altre 4-5 di fila, a vuoto, per avere questo trofeo. In rete dicono tante cose ma non so quanto siano vere, ad esempio: che a fine combattimento basta accarezzare Trico e rimuovere tutte le lance prima di proseguire, dopo che l'ho completato 4 volte di fila per niente posso anche credere che non sia del tutto corretto. Alla fine ho risolto non facendo colpire Trico dalle lance e dove veniva infilzato le levavo subito senza accarezzarlo anche durante il combattimento, ho fatto così per tutto il gioco e dopo i titoli di coda l'ho preso. Ah e ovviamente sono servite anche innumerevoli bestemmie da galera.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/16722603_10210614565873096_5107317700415305170_o.jpg?oh=0856e5a363d903f07ab4f42c15c9dfff&oe=595A4F61

gabricric94x
19-03-2017, 10:52
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff0066"><td colspan="2">
Platino numero 54: Kingdom Hearts Dream Drop Distance HD</td></tr><tr bgcolor="#ffcccc"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/1f7593/trophies/1Lc082a4.png</td><td>
Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 6/10

Platino divertente?: Si</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff0066"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr bgcolor="ffcccc"><td>Un grazie alla Square Enix per aver effettuato il porting PS4 di questo titolo (nonostante tutti stiamo aspettando KH3) è doveroso, per tutti quelli che non hanno potuto giocarlo su 3DS e per chi come me lo ha giocato ma sentiva la mancanza del buon pad Sony.</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff0066"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="ffcccc"><td> Grafica: il comparto grafico è stato chiaramente rimaneggiato rispetto alla versione originale (se no perché mettere HD nel nome? :asd:) e su PS4 standard si presenta in maniera molto fluida, per cui credo che sulla Pro sia ancora più appagante.

Gameplay: lo stile di combattimento ricorda molto quello di Birth By Sleep e non quello dei due episodi canonici, in quanto oltre agli attacchi standard con :PS3X: è possibile utilizzare una serie di attacchi magici e non tramite l'installazione di appositi comandi nella console dei comandi, richiamabili tramite la pressione del tasto :PS3triangle. Molto interessante l'alternarsi dei due protagonisti, il cui stile di combattimento varia grandemente, soprattutto in relazione ai comandi che possono utilizzare e alle unioni con i diversi Divorasogni, spiriti dalle sembianze di teneri animaletti che sostituiranno i classici Paperino e Pippo in questa avventura. A proposito degli spiriti, è presente un complesso sistema di creazione, crescita e potenziamento di questi ultimi, che permette di sbloccare abilità sempre più utili come le classiche Ultima Chance, Proteggicura, ecc. Azzeccata l'introduzione della modalità Flowmotion, che permette di sfruttare l'ambiente circostante per effettuare attacchi più elaborati come uno scatto sul muro o una scivolata su un corrimano, utili anche per muoversi rapidamente nel mondo di gioco.
Infine, è presente la modalità Cartomania: un simpatico gioco di carte tramite il quale la propria squadra di Divorasogni ne affronterà altre sempre più forti. Tramite le vittorie in questa modalità si accumulano medaglie che possono essere spese per ottenere ricette rare, un nuovo Keyblade e comandi nascosti.

Trama: questo capitolo, collocato dopo Kingdom Hearts II, presenta forse una delle trame più contorte della serie di KH, narrata sempre con quel misto di serietà e simpatia che contraddistingue la saga. Una volta terminata la storia principale l'hype (almeno nel mio caso) cresce vertiginosamente, in quanto viene lasciato alla fantasia dei giocatori il compito di immaginare come gli avvenimenti di questo capitolo possano svilupparsi nel tanto atteso Kingdom Hearts III.

Longevità: A livello di storia la durata del gioco si ferma su 10-15 ore (variabile a seconda della difficoltà impostata), ma sono presenti diversi espedienti per aumentare la longevità del titolo, come la Cartomania, i Portali Speciali (battaglie contro set di nemici predefiniti) e i Portali Segreti (replay delle battaglie contro i Boss della storia, ma molto più forti di prima - disponibili una volta terminata la storia).
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ff0066"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="ffcccc"><td>I trofei sono relativamente semplici e riguardano sia il completamento della storia, sia l'ottenimento del 100% dei Diari, classico trofeo della serie di KH che "costringe" i giocatori a completare tutte le attività proposte. Sebbene non ci sia un trofeo che richiede una specifica difficoltà, è necessario giocare almeno a difficoltà Esperto per ottenere il trofeo relativo allo sbloccaggio di tutte le abilità, in quanto è presente un'abilità che non si può ottenere a difficoltà inferiori.</tr></td></tbody></table>

Spide29
19-03-2017, 12:30
Platino 151 - killzone: Shadow Fall

https://i.psnprofiles.com/games/0baa36/trophies/1L293e03.png

Voto gioco: 7/10
Difficoltà: 7/10
Delusione personale: 10/10


Appena ho buttato su il gioco ci sono rimasto subito male in quanto ho notato un netto cambiamento sullo stile di questa saga per quello che riguarda il gameplay. I tempi di Killzone 2 e 3 sono veramente lontani, a parer mio è stato troppo stravolto, la trama è molto carente ma secondo me la colpa più grande di ciò è anche su che livelli è stata costruita, le ambientazioni a volte ricordano un vago Dead Space, il capitolo con la tuta alare è una cosa mai vista e non ho apprezzato minimamente, gli atterraggi morbidi neanche, ci sono più livelli da affrontare Stealth che tutto sommato anche se non c'entrano molto con la saga si fanno apprezzare però tutte queste cose secondo me hanno inciso negativamente non sul gioco ma su Killzone. Per quello che riguarda tutto il resto inutile dirlo, la grafica è ottima, il sound molto buono, comandi buoni le movenze sono promosse anche se preferivo quelle del 2 più simili al reale.
Per i grandi amanti lo consiglio di giocare ma non considerarlo un Killzone in quanto rispetto gli altri usciti è veramente troppo diverso e sembra un miscuglio di cose.

I trofei offline non sono molto difficili richiede pazienza la modalità difficile dato che il capitolo 7 e 9 impegnano e non poco sopratutto se si vuole fare il DLC ad elite in cui bisogna fare tutto il gioco con 3 vite senza chekpoint tra i vari capitoli e se si muore alla fine bisogna ripeterlo tutto grazie a dio si può fare il metodo della chiavetta se no ora sarei ancora qui a tentare dato che alcune volte son morto proprio per distrazione o per sufficienza.

I trofei online si riescono a fare con i bot grazie a dio se no sarebbe stato lunghissimo anche se la noia resta in quanto le abilità da utilizzare sono veramente tantissime, i collezionabili online sono una piaga per fortuna c'era una mappa creata apposta con la possibilità di giocare con i bot perchè con giocatori veri è infattibile dato che una volta trovato bisogna aspettare una nuova partita, ho provato comunque a fare qualche partita e devo dire che non si gioca male ha dei buoni server e le mappe sono molto ampie anche se alcune sono dei labirinti

Complimenti e concordo su tutto eccetto che non sia un capolavoro; questo a mio modestissimo e personalissimo parere.
Ho apprezzato il rinnovamento e la storia per me è stata coinvolgente.
A suo tempo, Guerrilla è stata pressata da Sony affinchè al lancio della ps4 ci fosse un titolo come KSF e dovette abbandonare temporaneamente il progetto Horizon Zero Down(fantastico), ho giocato tantissimo in competitiva online e, per uno come me che predilige le cooperative tra amici, la dice lunga.
Per me è stato e sarà un dei miei top 10 e lo ritengo un gran gioco come storia, come multiplayer e come cooperativa.
Cmq ancora complimenti perchè il 100% di questo gioco richiede abilità, dedizione e molto impegno :clap:

Xz_FireFox_zX
19-03-2017, 13:25
Complimenti e concordo su tutto eccetto che non sia un capolavoro; questo a mio modestissimo e personalissimo parere.
Ho apprezzato il rinnovamento e la storia per me è stata coinvolgente.
A suo tempo, Guerrilla è stata pressata da Sony affinchè al lancio della ps4 ci fosse un titolo come KSF e dovette abbandonare temporaneamente il progetto Horizon Zero Down(fantastico), ho giocato tantissimo in competitiva online e, per uno come me che predilige le cooperative tra amici, la dice lunga.
Per me è stato e sarà un dei miei top 10 e lo ritengo un gran gioco come storia, come multiplayer e come cooperativa.
Cmq ancora complimenti perchè il 100% di questo gioco richiede abilità, dedizione e molto impegno :clap:

Sono gusti Spide, per come è sempre stata la serie di Killzone a mio parere l'hanno cambiata troppo, è molto più stealth rispetto gli altri titoli della serie non che sia un male anzi, però a parer mio Killzone è uccidere tanti helgast da perdere il conto e sopratutto nel pieno dell' azione Shadow Fall nonostante sia un titolo discreto per me non ha queste cose in quanto l'ho trovato molto blando in molti punti di gioco, solo in 2 capitoli ricorda vagamente quello che per me è Killzone ma non basta, mi ha dato l'idea di un titolo con molte idee ma messe a caso, tu non l'hai giocato Dead Space ma se lo giocassi diresti: cavolo ma sembra Shadow Fall in alcuni punti quando io direi il contrario in quanto alcune cose le ho trovate palesemente "ritoccate" e inserite in un gioco dove fino a non tanto tempo fa aveva caratteristiche proprie che pian piano sono andate a scomparire.

Spide29
19-03-2017, 15:10
Ma io non intendevo discutere i tuoi gusti ne tanto meno il tuo parere perché sono commenti al platino molto personali. Non ho giocato Dead Space e quindi non potrei fare il confronto come hai potuto farlo tu. Inoltre il tuo parere lo ritengo autorevole perchè ti conosco virtualmente da anni e le tue critiche scaturiscono da una grande esperienza di gioco maturata in vari generi di gioco e sei dotato di una tecnica soprafina(sempre a mio parere). Ci sono diversi momenti in cui abbiamo dovuto affrontare ondate di helgast ma certamente non è paragonabile a quelli epici di killzone 2. In KSF queste ventate di novità mi hanno affascinato non poco. Spesso nei momenti di transizione mi voltavo a destra ed a manca ad osservare gli spazi infiniti ed i paesaggi. La storia, sempre a mio parere, è stata bella e commovente. Il multi bellissimo: ci ho giocato tante ore e periodicamente ci ritorno. Le coop idem. Un altro gioco in cui ho dato più di una mano d'aiuto e per di più molto volentieri. Con tutto il rispetto caro Willino ma a me è veramente piaciuto tanto. Facciamo così tanto lo so che Guerrilla non ci deluderà: domani gli scrivo e gli dico: "Signori ve lo chiedo per cortesia dal momento che tra le milionate di fans ci siamo anche il sottoscritto ed un mio amico molto esegente; nel prossimo progetto/killzone inserite orde di helgast ad ogni capitolo altrimenti organizzo un'invasione dei vostri studi", 😅

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Xz_FireFox_zX
19-03-2017, 22:48
Ma io non intendevo discutere i tuoi gusti ne tanto meno il tuo parere perché sono commenti al platino molto personali. Non ho giocato Dead Space e quindi non potrei fare il confronto come hai potuto farlo tu. Inoltre il tuo parere lo ritengo autorevole perchè ti conosco virtualmente da anni e le tue critiche scaturiscono da una grande esperienza di gioco maturata in vari generi di gioco e sei dotato di una tecnica soprafina(sempre a mio parere). Ci sono diversi momenti in cui abbiamo dovuto affrontare ondate di helgast ma certamente non è paragonabile a quelli epici di killzone 2. In KSF queste ventate di novità mi hanno affascinato non poco. Spesso nei momenti di transizione mi voltavo a destra ed a manca ad osservare gli spazi infiniti ed i paesaggi. La storia, sempre a mio parere, è stata bella e commovente. Il multi bellissimo: ci ho giocato tante ore e periodicamente ci ritorno. Le coop idem. Un altro gioco in cui ho dato più di una mano d'aiuto e per di più molto volentieri. Con tutto il rispetto caro Willino ma a me è veramente piaciuto tanto. Facciamo così tanto lo so che Guerrilla non ci deluderà: domani gli scrivo e gli dico: "Signori ve lo chiedo per cortesia dal momento che tra le milionate di fans ci siamo anche il sottoscritto ed un mio amico molto esegente; nel prossimo progetto/killzone inserite orde di helgast ad ogni capitolo altrimenti organizzo un'invasione dei vostri studi", ��

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Nono ma infatti lo so che non volevi criticare i miei gusti ci mancherebbe so che non lo fai mai con nessuno :lol: anche perchè ognuno ha parametri di giudizio differenti, la mia risposta voleva solamente essere un commento leggermente più amplio nella quale entravo più a fondo sul perchè tale titolo mi ha deluso. Mi sono imbattuto in altre persone a cui è piaciuto Shadow Fall e ha apprezzato molto i cambiamenti che hanno introdotto, su questa terra ci sarà sempre a chi piace piu una cosa e chi un altra :D

Sull'online concordo con te è realizzato davvero bene ed è raro che mi sbilancio così tanto e sopratutto i server funzionano da dio, mai visto in un gioco :asd:

La prossima volta cerco di mettere più faccine, non vorrei che interpreti il mio commento in maniera sbagliata :rolleyes:

Tecnal
20-03-2017, 18:15
Platino 45: Dishonored

Voto gioco: 9
Difficoltà platino: 5,5

Dishonored è uno di quei giochi che ogni appassionato dovrebbe giocare. Il gioco non è iper longevo, la durata varia dalle 9 alle 12 ore in base alla difficoltà e all'approccio da voi scelto. La trama non è banale ma nemmeno spicca per originalità, ciò non toglie alla sua coerenza dato che un intrigo del genere si sia sviluppato innumerevoli volte nel corso della storia dell'uomo. L'ambientazione è l'Inghilterra vittoriana condita con tratti steampunk dove la tecnologia, la peste e la morte sono le protagoniste principali. La storia del mondo è molto curata e dettagliata infatti innumerevoli sono i documenti da leggere per comprendere a pieno l'universo nel quale ci troviamo. Noi impersoniamo Corvo Attano, guardia del corpo personale dell'imperatrice, ritenuto colpevole dell'omicidio dell'imperatrice, per mezzo di un complotto, ed imprigionato in attesa della sua condanna a morte. Dalla prigione parte la nostra avventura, nel tentativo di riscattare noi stessi, dare giustizia alla defunta imperatrice e nel recuperare la principessa Elizabeth dalle mani dei congiuranti. Uno dei punti significativi di dishonored è l'approccio che può essere stealth od aggressivo, questo si ripercuote nell'atteggiamento dei propri alleati nei nostri confronti, nel maggior degrado della città rappresentato da un maggior numero di topi ed uomini infetti dalla peste. La cosa che più brilla in Dishonored è il level design, non intendo solo la congruenza della mappa, lo sviluppo verticale delle mappe conferisce la possibilità di lasciare un enorme grado di libertà nello scegliersi la "via" per conseguire gli obiettivi delle varie missioni. Per conseguire l'obiettivo principale ci sono vari modi, le mappe presentano diverse vie per andare dal punto A al punto B, così come entrare negli edifici vi sono diverse entrate poste verticalmente ed onestamente questo mi ha entusiasmato molto. Nei giochi dell'ultimo decennio molti sono guidati e molti ti fanno capire che per andare da A a B c'è solo una via possibile, in Dishonored le vie per andare da A a B sono molte e non tutte evidenti questo è grandioso in quanto il raggio d'azione concesso è ampio per lo standard odierno. Il nostro personaggio può utilizzare anche dei poteri arcani, conferendo alcune abilità interessanti senza rappresentare un vantaggio schiacciante nei confronti dei nemici; rappresentano un valido e sostanzioso aiuto in molte situazioni ma essendo il gioco molto equilibrato non ci rendono overkill. Molto utili sono i potenziamenti dell'equipaggiamento e delle armi che aiutano a semplificarsi la vita in diverse situazioni.
Il bello di Dishonored è la libertà di scelta in tutte le situazioni e rende il gioco molto poliedrico ma sopra ogni altra cosa rende la propria esperienza un qualcosa di proprio non condivisibile con nessuno perché in più di un punto ci ritroveremo a fare una scelta diversa da qualcun altro.
Il platino non è complicato ma bisogna studiarsi bene quali trofei concatenare altrimenti si può rischiare di dover giocare il gioco più di due volte.
Consiglio i due DLC storia Il pugnale di Dunwall e Le streghe di Brigmore, per quanto riguarda il DLC Dunwall City Trials si tratta di una serie di prove stile Giochi senza frontiere, per i cacciatori di trofei è molto frustrante infatti io sto andando molto a rilento su questo.

Xz_FireFox_zX
21-03-2017, 22:40
Platino 152 - Dead Space 2

https://i.psnprofiles.com/games/5d716f/trophies/1L3532db.png

Voto gioco: 9.5/10
Difficoltà: 7.5/10

Non so grazie a quele Dio sto trovando il tempo di giocarmi questa saga che ho rimandato per troppo tempo e anche questo secondo capitolo mi ha stupito molto, qualitativamente è leggermente meglio del primo, la longevità è migliorata leggermente, la grafica è molto più pulita e nitida e la trama eccelsa come sempre solo il finale mi ha lasciato l'amaro in bocca.

l'80% dei trofei si riescono a sbloccare nella prima run a facile la parte difficile del gioco arriva quando bisogna completarlo ad estremo con solamente 3 salvataggi da poter utilizzare e bisogna sceglierli attentamente e soprattuto distribuirli bene perchè si può morire quante volte si vuole ma si riparterà dal salvataggio che si era scelto in precedenza, non nego che finirlo prima a facile mi ha aiutato non poco facendo conoscere i livelli di gioco facendomi morire solamente 2 volte tra l'altro morendo da vero minchione :asd:. La run a difficile con il guanto che si sblocca finendo ad estremo è una cavolata, un colpo queivale ad un morto inutile anche dire che non sono mai marto e ho potuto finirla in tempo record.

Consiglio il gioco che fino ad ora non mi ha mai deluso, qualitativamente ottimo :)

splakkavella
28-03-2017, 16:19
89) DRAGON AGE: INQUISITION


“Nella guerra e nella vittoria. Nella pace e nella vigilanza. Nella morte e nel sacrificio.”


PREMESSA:

Purtroppo il decadimento delle Software House, oltre a lasciare un vuoto nel cuore dei fan, è un problema reale e sempre più frequente, la domanda è: perché succede? I motivi sono due, almeno quelli principali, il primo è una questione legata ai soldi e a tutte le problematiche interne che noi non sapremo mai, ed è anche normale. D'altronde queste aziende non è che hanno scritto O.N.L.U.S. in faccia, se non si guadagna e si ha successo si chiude baracca e burattini. Esiste anche una scappatoia da tutto ciò, meno traumatica ma più subdola e velenosa che lascia odio nel cuore dei fan, ovvero la perdita di fiducia (da parte mia l'ha persa Ubisoft invece EA è nel “libro nero” con le sue politiche truffaldine, si salva ancora giusto per DA). Questa perdita accade quando decidono di snaturare una saga per un loro interesse, basta poco, è sufficiente un solo flop per dimenticare una vita di successi. Uno solo perché esso significa una grossa parabola negativa che va a degenerare nel tempo, Bioware ha visto l'oscuro baratro ma solo da lontano, con DA2, infatti è riuscita a salvarsi in tempo.
La saga di Dragon Age cominciò nel 2009 e riscosse subito un gran successo, sia perché la Bioware non era certo l’ultima arrivata, sia perché il prodotto era indubbiamente valido. Il secondo capitolo risale al 2011 e quella volta le opinioni furono altalenanti, visto che era più action, facile ed accessibile. Invece l'ultimo capitolo è uscito nel 2014 ed il risultato è ottimo, sviluppato da Bioware e pubblicato da Elettronic Arts, questa volta con gioia posso dire che Bioware è tornata in sella.


TECNICA:

Il gioco monta il motore Frostbite che non è semplice da padroneggiare, dato che non è un engine di loro produzione. L'aspetto tecnico è infatti quello che soffre maggiormente, tra: innumerevoli bug visivi, membri del party che si incastrano nel niente, destrieri volanti, zone intense scattose, effetti particellari che non sono il massimo, alcune texture abominevolmente ridondanti e le animazioni di legno tipo il salto (solo in Oblivion era peggiore) e altre amenità. In un certo senso si può anche chiudere un occhio, considerando che è un GDR immenso. Comunque qualcosa di buono c'è, gli ambienti fantasy sono fatti bene, colori accesi, panorami fantastici che, nonostante il livello di dettaglio non sia molto elevato, sono veramente belli. La musica è ottima come sempre e il doppiaggio, seppure inglese, si sente che è di alta qualità.


GAMEPLAY:

Parlare del gameplay di DAI non è facile, è un GDR sconfinato, puoi fare un sacco di cose e io, non giocandoci da anni, di sicuro ne tralascerò alcune ma ci proverò comunque. Iniziamo dal CS, c'è quello classico con in basso a destra le varie abilità che una volta utilizzate bisogna attendere che si ricarichino. Il secondo è più tattico: si fermerà il tempo e si impartiranno ordini, si chiama mi pare “visuale tattica”e a difficoltà incubo a volte è necessaria visto che i nemici vi buttano giù come mosche, c'è da dire che la visuale in questo caso è un po limitata. Il party è composto da quattro elementi che durante il combattimento si possono switchare così da poter utilizzare chi vuoi. Sulla libertà di movimento il gioco è un finto open world, nel senso che ne da la sensazione ma solo quella. Infatti è un multi-regionale ovvero: il gioco è suddiviso in varie macro-aree molto estese, ma staccate fra loro, l'una con l'altra raggiungibili attraverso la mappa del mondo. In queste vastissime zone ci si può muovere come si vuole, completare missioni secondarie e terziarie, chiudere squarci ed esplorare misteriosi dungeon. Tutto ciò in cambio di: EXP bonus, armi/armature speciali e materiali per la creazione, a proposito sono tornati il crafting ed i potenziamenti selvaggi con menù complessi. Si può anche personalizzare il protagonista, a livello estetico, con un sistema capace di farvi perdere un pomeriggio e ovviamente si può scegliere tra razze e classi tutte con i propri benefici. In quest'ultimo capitolo l'ago pende verso i guerrieri o classi corpo a corpo, sono spariti gli incantesimi che ripristinano la salute, ora ci si può curare solo con le fiaschette che si rigenerano in punti specifici. Perciò addio maghi bianchi e benvenuti maghi della barriera (maghi di supporto), che possono usare una specie di scudo sugli alleati chiamato barriera, che aiuta non poco sopratutto ad incubo. Il sistema di crescita non me lo ricordo bene, tuttavia credo si tratti di assegnare punti abilità per sbloccare nuovi talenti attivi e passivi, o comunque potenziarli. Si parte con due sottoclassi per ogni classe base, ma dopo un po che si continua a salire di livello si sbloccherà la specializzazione, con un relativo albero d'abilità mirate, queste competenze sono tre per ogni classe disponibile quindi nove in tutto.

I maghi possono diventare:



MAGO DEGLI SQUARCI:

Questi maghi si affidano al potere dell’Oblio attirando materia dell’Oblio per attaccare o trasformando il Velo in un’arma per sbilanciare o annientare i nemici. Se vi piace la possibilità di infliggere status negativi ai nemici, depotenziandone i danni, traendo benefici dal loro indebolimento e gestendoli a gruppi piuttosto che singolarmente, è ciò che fa per voi.


CAVALIERE INCANTATORE:

Questi rari maghi hanno ricevuto un’autorizzazione speciale dalla Chiesa per servire in battaglia (chierico). Evocano lame dall’Oblio e sono esperti di protezione e difesa. Da prendere se amate il ruolo di mago difensivo o di supporto, o se volete lo stesso sentirvi un curatore nonostante il gioco in sé non preveda un “healer”, sopratutto è da prendere a difficoltà incubo.


NEGROMANTE:

Questi maghi sono specializzati nel vincolo degli spiriti attratti dalla morte. Possono infondere il terrore della morte nei nemici, evocare spiriti che combattono al loro fianco e perfino causare esplosioni devastanti quando i nemici muoiono.
Da scegliere se: simpatizzate per i morti viventi! Oltre a questo, sceglietelo se il vostro scopo è infliggere danni magici ingenti, avere un minimo di crowd control e trarre forza dalle uccisioni nemiche.

Il ladro può diventare:


ARTIFICIERE:

Questa specializzazione punta al controllo del campo, sull’attirare i nemici nelle trappole. Molte abilità permettono di piazzare banalmente trappole che feriranno e debiliteranno i nemici; con “Tricks of the Trade” avrete un team decisamente più ottimizzato, mentre “Hail of Arrows” scatenerà un vero e proprio inferno di frecce sui nemici!


TEMPESTA:

Questa classe è particolare, dato che fa uso di Elisir in combattimento per avvantaggiarsi sui nemici. Con le varie fiaschette (ghiaccio, fuoco, fulmine) avrete sempre il tipo di danno giusto al momento giusto, mentre con “Thousand Cuts” scatenerete sul povero avversario una valanga di colpi, ovviamente elementali e potenziati.


ASSASSINO:

L’assassino si muove nelle ombre e, come suggerisce il nome, uccide. Velocemente, con precisione, senza errori. Questo è, già di partenza, un buon riassunto. Come se non bastasse, con “Hidden Blades” avrete un' ottima uscita del danno (farete 300% di danno in più sbucando dal nulla), “Gaps in the Armor” vi consentirà di tirare giù anche i nemici più corazzati (ignora il 25% dell’armatura) e con “Mark of Death”, che ruberà del danno al nemico, avrete anche l’opportunità di inchiappettarlo per bene utilizzando una sorta di forza riflessa.

Il guerriero può diventare:


CAMPIONE:

Il Tank, lo scopo di questa classe è bloccare tutto ciò che vi arriverà addosso, dalle frecce ai nemici. Con "Line in the Sand” nulla passerà oltre di voi (letteralmente), mentre con “To the Death” tenterete (sfiderete e vi farete venire addosso) un nemico, che farà più danni contro di voi (che vi frega, con “Counterstrike” sarà una manna, considerando che potrete contro-attaccare in guardia) e con “Walking Fortress”sarete praticamente intoccabili.


DISTRUTTORE:

Il sado-masochista, con questa classe più sarà bassa la vostra vita più sarà alto il danno che farete. Rischioso, direte voi? Quando farete esplodere i nemici mi racconterete se il gioco vale la candela! “Blood Frenzy”vi rende più feroci man mano che la vita scende, facendovi fare più danni, mentre con “Scenting Blood” combatterete più velocemente e con più furia solo se la vita, però, è inferiore al 35%. Se state morendo, “Rampage” vi salverà la vita, dandovi della rigenerazione per colpo e del danno nel tempo. Nonostante tutto è comunque rischioso morirà spesso, sopratutto ad incubo, infatti a quella difficoltà lo sconsiglio.


TEMPLARE:

Il paladino, quello che tutti amano (tranne me, amo il male XD). Con questa classe, sarete un santuario ambulante; tutti vi verranno addosso perché li potenzierete, li curerete e gli farete anche una bella s*** (quest'azione cambierà a seconda del sesso del malcapitato o fortunato XD). Con “Spell Purge” vi leverete di torno tutti quegli status negativi che tanto ci rompono le scatole, mentre con “Blessed Blades” i vostri alleati vicini avranno un boost ai danni. E cosa dire di “Rally”, che aumenta la riduzione del danno e la guardia, così da renderlo un must have in un party di soli guerrieri?

Inoltre in tutto questo c'è anche la gestione, in quanto possiederete una fortezza. Dovrete arredarla per renderla accogliente e vivibile, mettendo commercianti al suo interno e mandando il tuo esercito in particolari missioni per sbloccare particolari ornamenti.


TRAMA:

La trama di DAI non è solo bella ma avvincente e ricca di colpi di scena, non scrivo plot narrativi perché sarebbe troppo complicato e lungo. Andrebbe spiegata la trama e gli eventi dei capitoli precedenti, visto che questo (DAI) è una conseguenza dei primi due e non ne ho voglia. Prima di iniziarlo guardate se avete i save del capitolo precedente per mantenere le scelte fatte che influenzeranno, positivamente o negativamente, il mondo di gioco. State tranquilli se li avete persi basta che vi colleghiate al sito DragonAgeKeep per recuperare, forzatamente, le scelte fatte. Ci sarà anche la possibilità di intraprendere storie d'amore con la maggioranza dei vostri compagni di viaggio, a seconda del vostro sesso e razza (anche loro hanno i propri gusti XD), certo non è fondamentale ma è un di più carino, un espediente divertente che ti coinvolge nel dinamico mondo di DA. In questo capitolo c'è una mole di contenuti assurda, sono tornati i testi chilometrici con un numero di dialoghi folle, capace di mandare nel pallone anche i più nerdoni, la scrittura comunque è di ottima qualità. Sarete anche inquisitore, soprannominato “Araldo di Andraste”, il vostro ruolo vi consentirà di giudicare i crimini e deciderete la sorte dei malfattori. Se mandarlo alla forca, se sbatterlo al fresco e buttare via la chiave, se incastrarlo per sfruttare i suoi servigi come uno schiavo, se esiliarlo o perdonarlo (modestamente essendo molto arrogante non ho mai perdonato nessuno). I personaggi secondari, giocabili o meno, sono caratterizzati benissimo ed avranno una bella storyline con delle quest apposite.


LONGEVITA':

La durata della campagna è una trentina di ore, fatta di fretta, ma tenete presente che è un GDR enorme con un sacco di attività da svolgere. Non mi pare ci sia un NG+, però volendo c'è una modalità multyplayer online, che io non ho provato, detesto il gioco online, dovrebbe essere in co-op e si dice che non sia male. Come rigiocabilità va solo benino, ok puoi comunque fare scelte e missioni diverse, provare nuove classi da cambiare l'esperienza di gioco ma si sa che l'inizio di questi giochi è duro da digerire.


TECNICA: 7/10
GAMEPLAY: 9,5/10
TRAMA: 9/10
LONGEVITA': 9/10

VOTO PERSONALE: 9/10

Un ottimo gioco consigliato agli amanti di GDR e acquisto obbligatorio per i fan di DA, questa volta Bioware torna alla ribalta, accontentando tutti. Tecnicamente è discreto, gestire un motore non loro non è facile hanno già fatto miracoli. Il gameplay va benissimo è solo che per qualche oscuro motivo la crescita non mi convince appieno, così come il party formato solo da 4 elementi, sia chiaro è un problema mio. La trama è coinvolgente e tutto il resto, ma mi pare troppo complicata, per godersela come si deve bisogna giocare tutta la saga con i save. Chi non l'ha fatto cosa fa? Si arrangia o si gode il titolo un decimo. La durata in generale è alta per via dei trofei e l'online, ma la rigiocabilità è un po birbante.


TROFEI DIVERTENTI: 6/10
I CLASSICI DA GDR

Si i trofei sono abbastanza divertenti, la maggior-parte vengono giocando, basta un po di completismo e pazienza.


DIFFICOLTA' PLATINO: 7/10

Gli unici degni di nota che possono creare problemi sono i trofei mancabili, basta solo ricordarseli, ma sono comunque fastidiosi. Il più duro è finirlo ad incubo e il mio consiglio è: selezionare con cura il party e le specializzazioni, non sprecare punti abilità e imparare ad usare bene visuale tattica. Io ho usato due cavalieri incantatori (io e Vivienne) e due tank (Cassandra e Blackwall), non ho avuto grossi problemi, eccetto l'inizio e alcuni sporadici punti. Mi raccomando l'uso di numerose bestemmie tattiche.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/10974703_10204918668999234_5103549208346533329_o.jpg?oh=392719522689d7f219160dab53ea993c&oe=594D6609

Mi scuso per la poca visibilità del platino, ma a quel tempo non c'erano le foto automatiche, perciò l'ho fatta manualmente ed in ritardo. Inoltre ne approfitto per dire che ho cambiato l'ordine del platino (numero), prima avevo fatto un casino.

Gandalf
03-04-2017, 17:50
Nuovo platino preso dopo un mese esatto ;)

Platino n° 127

Horizon: Zero Dawn :nuno

https://scontent.cdninstagram.com/t51.2885-15/e35/17265393_264918447292323_2377022995404161024_n.jpg


DESCRIZIONE

Nuovo titolo dei Guerrila Games (sviluppatori della celebre saga di Killzone) in cui impersoneremo una cacciatrice di nome Aloy che dovrà sopravvivere in un mondo post apocalittico ambientato negli attuali Stati Uniti d'America e dominato da macchine ostili e pericolose. Il titolo si presenta come un Action in terza persona con elementi Rpg ed Open World simili a quelli di The Witcher 3. La nostra protagonista Aloy è un membro emarginato della tribù dei Nora (uno dei popoli che dominano il mondo di Horizon), ed essendo un emarginata non ha nessuno che si prenda cura di lei, nessuno tranne un altro emarginato della tribù di nome Rost, che ci farà da mentore e ci insegnerà a sopravvivere in quel mondo pericoloso. Aloy imparerà presto nuove tecniche di caccia e soprattutto i punti deboli delle macchine che si troverà di fronte. Nel gioco sono presenti 26 macchine diverse da affrontare e tutte con punti deboli o di forza da tenere presente. Per fortuna però Aloy ad inizio gioco troverà un oggetto chiamato Focus che permetterà di vedere i punti deboli e quindi fare più danni ai nemici che inconteremo nel vasto mondo di gioco.

La trama principale preferisco non raccontarla anche perchè va vissuta e goduta da tutti i possessori di una Ps4, e graficamente ci troviamo di fronte a un vero miracolo tecnico con scenari bellissimi e dettagliatissimi dove anche la natura è presente con animali non meccanici anche se non pericolosi per il giocatore. Peccato però per un Ia dei nemici umani non perfetta mentre quella delle varie macchine l'ho trovato davvero eccellente visto che se possono attaccano in gruppo e da dietro la povera Aloy costringendoci a tenere la debita distanza da alcuni nemici come il Divoratuono (una macchina simile ad un T Rex Preistorico che usa attacchi laser) e l'Avistempesta (una macchina simile ad uno pterodattilo che scaglia fulmini e attacchi elettrici). In questo titolo dunque dovremo sempre stare attenti ai vari nemici e usare trappole e vari oggetti dello scenario per avere la meglio sulle maledette macchine. Buono invece anche se non di qualità eccelsa il doppiaggio in Italiano, anche se ho notato problemi di lyp synch ovvero di sincronia labiale ma poca roba rispetto alla vastità del titolo. Ci sono poi diverse missioni secondarie ed incarichi da completare e sono missioni estremamente varie a differenza di quelle di Tw3. In 64 ore di gioco non ho notato bug particolari tranne un cheratauro che è impazzito e si è messo a ballare per la mappa come Michael Jackson :asd:, ma tolto quello non ci sono bug gravi che minano l'esperienza per fortuna.

TROFEI

A livello di trofei Horizon è abbastanza facile da platinare, giocato a livello difficile come il sottoscritto solo ad inizio gioco ho avuto problemi perchè morivo abbastanza spesso a causa dei danni devastanti di alcune macchine, ma andando avanti nella storia principale e facendo missioni secondarie si acquiscono frammenti di metallo (la valuta del gioco) sufficienti a comprare armi più potenti. L'unico trofeo considerato missabile all'uscita del gioco era quello di avere tutti gli alleati possibili prima della missione finale, ma fortunatamente una volta finita la storia si può rigiocare l'ultima missione all'infinito e quindi fare il trofeo senza problemi. I vari collezionabili sono pochi per fortuna da raccogliere (una cinquantina circa divisi ovviamente in varie tipologie, e facilmente trovabili sulla mappa di gioco acquistando le mappe dai mercanti usando i frammenti di metallo. Le sfide di caccia all'inizio sono difficili ma trovando equipaggiamenti viola decenti si fanno dopo un paio di tentativi. In generale comunque Horizon l'ho trovato un titolo abbastanza semplice da platinare anche se lungo, anche per via dei tanti dialoghi che ho ascoltato senza mai saltarne uno.

COMMENTO FINALE

Un vero capolavoro di gioco e un esclusiva bellissima per Ps4 che TUTTI devono giocare per forza, il mondo di Aloy è davvero affascinante ed interessante e per i cacciatori di trofei è anche un platino abbastanza semplice. ;)


Voto al Gioco: 9,5/10

Difficoltà Platino: 3/10

Dilust
13-04-2017, 16:03
Day of the Tentacle Remastered
Voto Gioco: 8/10
Difficoltà platino: 1/10

Classica avventura grafica degli anni novanta. Una delle migliori della LucasArts con personaggi e situazioni divertentissime. Il gioco è sottotitolato in italiano e presenta una caterva di trofei il che lo rende un ottimo titolo per passare un paio di giornate in perfetto relax.


The Darkness 2
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino:4/10

Sparatutto action con elementi metafisici in cui oltre all'uso di armi da fuoco si aggiungono poteri demoniaci legati a due tentacoli usabili come armi da taglio e da lancio. Si tratta della trasposizione di un fumetto ed in effetti il gioco riprende una grafica da fumetto dark grazie al celshading e la trama, seppur inferiore a quella del primo capitolo, è comunque pregevole, soprattutto grazie al contesto mafioso-esoterico ed ai nostri comprimari, ci sono i mafiosi, il nostro occultista di fiducia e la setta di fanatici nostra nemica.
I trofei sono facili e per la maggior parte legati alle uccisioni. Un minigioco che richiede mira e tempismo eccezzionali vi potrà far lanciare il controller.


Senran Kagura Estival Versus
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 3/10

Questo è un titolo piuttosto particolare. Action hack 'n slash in stile mosou derivato da un anime, con protagoniste femminili..."floride", diciamo. Insomma una giapponesata totale. Ottimo stile grafico, animazioni ben fatte, con trama assurda e divertente al punto giusto. Il genere mosou è ingentilito dalla presenza delle dolci donzelle combattenti - tutte caratterizzate da proprie "grazie", abilità combattenti e personalità peculiari. Solo così gli innumerevoli nemici da sconfiggere e collezzionabili da recuperare sono resi meno pesanti.

Dilust
18-04-2017, 19:26
Platino n.84 - Heavy Rain

Come molti sapranno questo gioco ha la particolarità di non poter essere inquadrato in un genere ben definito: non è un film interattivo, non è un'avventura grafica, non è un laser disc. Io lo etichetto quindi come ciò che ha rappresentato per me: un'esperienza videoludica che è stata in grado di trasmettermi sensazioni ed emozioni.
Se non avete provato Heavy Rain consiglio quindi di farlo, proprio per provare questa esperienza che potrà essere positiva o negativa, ma che certo non vi lascerà indifferenti.
Tecnicamente il prodotto è di alto livello, con una discreta rappresentazione grafica, buon motion capture che per i volti è più che discreto ma pecca un po' di legnosità per i corpi, ottima recitazione e, strano a dirsi, doppiaggio italiano eccellente. Le musiche e gli effetti ambientali sono poi divini.
Logicamente sul gameplay non posso pronunciarmi perché starà ad ogniuno giudicare sul grado di interattività e di immersione.
La trama è molto bella, ma non è scritta benissimo: ci sono alcuni quesiti irrisolti o assurdità tipo il comportamento troppo da cerebrolesi della polizia e il dimenticarsi di una cosa chiamata ipotermia...
Per quanto riguarda la corsa al platino, il gioco comporta delle scelte e finali multipli il che obbliga a rigiocarsi il gioco minimo 2 volte con un replay di alcuni capitoli avanzati per vedere tutti i finali. Poiché la trama è un giallo, finita la storia la prima volta, rigiocarsi il gioco immediatamente potrebbe venire a noia. Per ovviare alla cosa io ho fatto la mia seconda run dopo un anno da quando ho giocato la prima volta, così da poter apprezzare di nuovo ed appieno la storia da capo.

VirtualNight
19-04-2017, 17:22
Non ho più interesse nel commentare ogni gioco, quindi ridurrò i miei commenti a giochi difficili, che mi hanno divertito o su cui ho qualcosa da dire.


-------------------------------

Duke Nukem Forever! senza dubbio un gioco a cui MAI giocare con vostra moglie! :lele... o si? :sado



http://mypst.com.br/media/game/NPWR01392_00/full-trophy_0.png
Platino numero 163 Duke Nukem Forever
Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 5/10
Platino divertente: Si

Sul gioco: Allora, Playboy è un... ehm no, scusate, intendevo Duke Nukem Forever, è facile confondersi... allora, ecco uno sparatutto in prima persona narrante le vicende in seguito a quelle di 12 anni fa in Duke Nukem 3D (che personalmente ho fatto), ma con una grafica decisamente migliore.
Avete presente le ragazze che svengono quando guardano il vostro compagno di banco e voi rosicate? ecco Duke Nukem, personaggio uscito fuori dalla mente perversa umana e riportato in un videogame: assassino di alieni, sciupa femmine e ricco.
Alieni? si, siamo in un'era non molto diversa dal punto di vista tecnologico da oggi ma l'esistenza degli alieni è nota, e ora essi sono tornati dopo quei 12 anni per riprovare a conquistare la terra ma anche per vendicarsi su Duke... e cosa farà il nsotro eroe? li massacrerà di nuovo ovviamente.
Il gioco ha una durata intermedia, ma visto con che tipo di personaggio giochiamo, è facile intuire che la trama non ha nulla di toccante, solo la solita routine di azione, che comunque è piacevole.
Il gioco è piuttosto vario, infatti ci sono sessioni di guida, torrette, minigiochi, riviste porno, donne nu... meglio non scendere nel dettaglio và, sennò non terrete più le mani sul mouse :asd::asd:.
Oltre alla campagna, esiste una modalità multiplayer che però non ho visitato. Sono anche disponibili dei trucchi dopo la prima run.


--------------------------

Sul platino: il platino è piuttosto accessibile se si segue una buona guida. Si inizia con una run a media difficoltà nella quale vanno fatti tutti i collezionabili e la marea di trofei relativi ad azioni, per fportuna su youtube quaalcuno ha fatto una playlist All in One, in modo da non mancare nulla.
Tra questi trofei non ho trovato particolari difficoltà se non un po' di incazzature con il pinball, altri "giochi" sono invece...ehm..."interessanti", e che hanno il magico effetto di farti andare in bagno :djswi:
Dopo una prima run un po' caotica, l'unica cosa da fare è finire i capitoli a difficoltà massima, cosa che sarebbe forse più difficile della campagna a veterano di World at War, se non fosse per il fatto che nelle sessioni più ardue si possono liberamente attivare i trucchi sbloccati dopo la prima run e renderle banali.

-----------------

Tra i successi che non commento:
-:trophyps3Under Night
-(100%) Ultratron
-:trophyps3Mass Effect
-(100%) From Dust
-(100%) Alien Rage
-:trophyps3Invizimals: il regno scomparso

Gandalf
20-04-2017, 18:57
Platino n° 128

Dishonored 2 :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/f9f625/trophies/1L6f1b67.png


DESCRIZIONE

Dishonored 2 è ovviamente il sequel del bellissimo Dishonored uscito per Ps3 Pc e Xbox 360 nel 2012 e sviluppato dagli Arkane Studios. Il gioco è ambientato 15 anni dopo gli eventi del primo capitolo e stavolta oltre a Corvo Attano il protagonista del precedente titolo potremo giocare nei panni dell'imperatrice Emily Kaldwin figlia di Corvo e del'ex imperatrice Jessamine Kaldwin. I due personaggi hanno poteri molto differenti visto che Corvo è più orientato allo stealth puro mentre Emily è più adatta a uccidere chiunque si trovi davanti a noi. La trama principale preferisco non spoilerarla anche se dico subito che parte da un colpo di stato della strega Delilah Copperspoon. La strega imprigionerà nella pietra uno dei due protagonisti ed è un perfetto escamotage degli sviluppatori per evitare di usare entrambi i personaggi contemporaneamente. Dunque noi dovremo fuggire dalla città di Dunwall e riprenderci il trono uccidendo o togliendo di mezzo in maniera non letale le varie persone che hanno complottato contro di noi per spodestarci. Per fare ciò dovremo completare una serie di missioni principale con numerosi accessi anche nascosti e potremo sfruttare dei poteri sovrannaturali che ci verrano dati da un personaggio chiamato l'Esterno. Questa divinità ci darà poteri utilissimi per completare il gioco in maniera stealth e il bello del gameplay di Dishonored 2 come anche il primo è che si possono completare le missioni senza uccidere nessuno. Facendo questo avremo il finale "buono" e che darà un senso alla storia, mentre se giocheremo uccidendo chiunque in stile Rambo avremo un finale cattivo e il gioco stesso ci penalizzerà mettendo più guardie e soldati nelle missioni successive. Ovviamente consiglio di giocarlo stealth anche se una run con chaos alto e uccidendo tutti dovremo comunque farla. Riguardo la trama principale in sé, l'ho trovata decisamente meno interessante rispetto a quella del primo capitolo, però abbiamo dei miglioramenti del gameplay molto evidenti soprattutto nel combattimento con le spade e nella fluidità dei due personaggi, oltre che una grafica ovviamente più pulita del precedente capitolo. Peccato anche per il fatto che sarà possibile anche viaggiare nel tempo in un livello della storia ma l'abilità è limitata solo a quella missione, sarebbe stato bellissimo poterlo sfruttare anche nelle altre missioni. Il gioco inoltre è ambientato nella parte sud della mappa del mondo ovvero Karnaca, il luogo di origine del protettore reale Corvo Attano, e dunque oltre a Dunwall visiteremo posti molto affascinanti e con atmosfere da medio oriente e ci saranno poche missioni notturne a differenza del primo titolo.

TROFEI

Riguardo i trofei il gioco l'ho trovato abbastanza facile da platinare, ma se giocato alla massima difficoltà in stealth la difficoltà si alza di parecchio perchè le guardie sono molto più vigili ed attente e basta pochissimo per farsi sgamare in pieno. Tolta la run stealth e senza uccidere nessuno, un trofeo che può dare problemi è Cerchio della Vita ovvero possedere 5 animali diversi di fila usando un abilità di Corvo potenziata al massimo. Il trofeo si può fare anche nel capitolo 3, ma io come tutti l'ho fatto nel capitolo 5 perchè non riuscivo a raggiungere la vasca con i pesci fuori dall'istituto di Addermire. E' un gioco che presenta numerosi trofei missabili e alcuni come i collezionabili nella nave vanno raccolti durante le pause delle varie missioni e non è possibile raccoglierli tutti di fila visto che compaiono solo in determinati capitoli. Invece gli altri collezionabili usando le videoguide di Powerpyx non ho avuto nessun problema a raccoglierli, anche se pure loro sono mancabili visto che non è possibile rigiocare le misisoni appena concluse. Per il resto usando dunque videoguide per i collezionabili e non essendoci un trofeo legato alla difficoltà non darà troppi problemi ai cacciatori di trofei.

COMMENTO FINALE

Un ottimo sequel del primo capitolo con però una storia non all'altezza del predecessore ma con un gameplay migliorato in tutto e per tutto, un titolo che consiglio assolutamente di giocare se siete amanti degli stealth e anche se non avete giocato il primo la storia è comunque godibile lo stesso.


Voto al Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 5/10

gabricric94x
26-04-2017, 10:29
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ffcc00"><td colspan="2">
Platino numero 55: FIFA 17</td></tr><tr bgcolor="#ffff99"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/83c881/trophies/1L8e1800.png</td><td>
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 8/10

Platino divertente?: Dipende</td></tr></tbody></table>


<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ffcc00"><td>
Ringraziamenti</td></tr><tr bgcolor="ffff99"><td>Un doveroso ringraziamento va a majin vejita che tempo addietro mi diede una mano con i trofei relativi alle amichevoli online. Ci sentiamo per Helldivers, Fifa 18 e Burnout Paradise! :asd:</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ffcc00"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="ffff99"><td> Grafica: graficamente, come di consueto, FIFA migliora di anno in anno: i movimenti dei giocatori sono realistici (anche se certe volte un po' legnosi), gli stadi sono resi nei minimi dettagli e il pubblico non è composto esclusivamente dallo stesso omino replicato x volte :asd: Molti "volti noti" del calcio internazionale sono resi davvero fedelmente, tra cui tutti gli allenatori della Premier League.

Gameplay: lo stile di gioco non cambia rispetto ai capitoli precedenti e si arricchisce con alcune nuove combinazioni di tasti come il passaggio filtrante calibrato e la rimessa tesa del portiere; sono stati rivisti tutti i calci piazzati, in particolare i rigori, molto più difficili da tirare rispetto a prima.
Per quanto riguarda le modalità di gioco, l'ormai onnipresente Ultimate Team si arricchisce con le Sfide Creazione Rosa, che permettono di creare squadre con i giocatori inutilizzati per ottenerne di nuovi, e il Fut Champions, un torneo a premi settimanale, mentre la novità principale del titolo 2016/2017 è la modalità "Il Viaggio", ovvero una vera e propria storia avente come protagonista il giovane Alex Hunter, che dovrà farsi strada nel mondo del calcio professionistico partendo dai campetti di quartiere.

Trama: per quanto riguarda "il Viaggio" la trama è piuttosto lineare e segue dei binari ben precisi senza possibilità di variare eccessivamente le proprie scelte, che influenzeranno solamente la fiducia del tecnico e il numero di follower sui social. Nota di demerito: in qualunque squadra si scelga di andare, il tecnico non spiccicherà MAI una parola! MAI!

Longevità: A livello di storia la durata del gioco si ferma sulle 5-8 ore contando filmati, allenamenti e partite, mentre se si punta al platino le ore aumentano considerevolmente, soprattutto in base alla propria abilità online (ebbene sì, il trofeo del draft è tornato!)
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#ffcc00"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="ffff99"><td>I trofei sono i soliti di FIFA, molti facilmente ottenibili nelle prime due ore di gioco. Le novità sono rappresentate dai trofei della modalità "Il Viaggio" e da certe azioni particolari da effettuare durante una partita, come segnare su contropiede partito da un lancio teso del portiere. Lo scoglio maggiore per chi non è avvezzo al confronto con i pro che girano in rete è il trofeo relativo alla vittoria nel draft online, richiedente più fortuna che altro (e tanti santi a disposizione da poter "invocare" nei momenti di sconforto).</tr></td></tbody></table>

VirtualNight
26-04-2017, 14:08
CutCut</tr></td></tbody></table>

Devi essere stato pagato profumatamente dalla EA per non citare nessun glitch... dimmi, ci sono giocatori che volano senza motivo? i portieri sono sempre i soliti idioti che si fanno fare tunnel dai retropassaggi o che quando toccano palla la sparano alla velocità della luce nella propria porta? si lasciano continuamente sfuggire il pallone tra le mani? i giocatori fanno continue finte di scatto? qualcuno scambia il calcio con il basket? quante scene porno sussistono? i giocatori continuano a scontrarsi tra di loro? oppure, avvolte si rifiutano di seguire la palla quando possono nettamente raggiungerla in tempo?

Un gioco simile lo pagherei massimo 5 euro "...e ci sto rimettendo" cit. :lele

gabricric94x
28-04-2017, 10:25
Devi essere stato pagato profumatamente dalla EA per non citare nessun glitch... dimmi, ci sono giocatori che volano senza motivo? i portieri sono sempre i soliti idioti che si fanno fare tunnel dai retropassaggi o che quando toccano palla la sparano alla velocità della luce nella propria porta? si lasciano continuamente sfuggire il pallone tra le mani? i giocatori fanno continue finte di scatto? qualcuno scambia il calcio con il basket? quante scene porno sussistono? i giocatori continuano a scontrarsi tra di loro? oppure, avvolte si rifiutano di seguire la palla quando possono nettamente raggiungerla in tempo?

Un gioco simile lo pagherei massimo 5 euro "...e ci sto rimettendo" cit. :lele

Beh ma quello è incluso nel pacchetto, non c'è nemmeno più bisogno di parlarne, si sa che è così :asd:

Gandalf
30-04-2017, 21:07
Platino n° 129

Sniper Elite 3 Ultimate Edition :nuno

http://orig13.deviantart.net/7d31/f/2014/188/c/b/sniper_elite_3_icon_by_kikofakiko-d7pneu4.png


DESCRIZIONE

Terzo capitolo della saga Sniper Elite uscito nel 2014 su Ps3 Ps4 e Pc. In questo capitolo impersoneremo sempre il cecchino statunitense Karl Fairburne esattamente in Libia e in Tunisia nel 1942. Il gioco presenta ambientazioni open world limitate e la campagna principale è divisa in 8 missioni differenti, in cui Karl dovrà scoprire i piani del generale tedesco Van Halen e distruggere il prototipo del Landkreuzer P-1000 Ratte, un carro armato di enormi dimensioni (fu progettato realmente ma mai realizzato) capace di ribaltare le sorti del conflitto in Africa. Oltre ai tedeschi in questo terzo Sniper Elite ci sono anche i soldati italiani ma sono difficilmente riconoscibili perchè hanno divise molto simili a quelle dei soldati nazisti tranne rare eccezioni. Purtroppo però se nel secondo capitolo della serie l'Ia dei nemici era decente e reattiva qui invece abbiamo un Ia che a difficoltà media e bassa è davvero penosa con guardie che a volte rimangono incastrate nello scenario oppure che usano coperture bassissime dove vengono colpite molto facilmente. Discorso differente quando si gioca Sniper Elite 3 alla massima difficoltà ovvero Autentico. In quella difficoltà i nemici sono molto reattivi e i danni sono davvero ingenti per fortuna la campagna può essere affrontata in coop ed esiste un glitch che permette di giocare le missioni ad autentico con gli aiuti e la la balistica semplificata rendendo la campagna sempre frustrante da completare ma mai impossibile, oltretutto il compagno coop può rianimare l'altro giocatore se va a terra. Ammetto che la terza missione della campagna ad autentico specialmente nel finale con il carro armato mi ha fatto bestemmiare un intero calendario ma il trucco per superarla è mettere dove spawna il carro delle mine e il problema si risolve immediatamente. ;) Aggiungo che ad autentico il gioco diventa uno stealth puro dove si sparerà pochissimo con il fucile di precisione e si userà la Welrod ovvero la pistola silenziata per quasi tutto il tempo oltre che le uccisioni corpo a corpo ovviamente, così facendo però si perde la bellezza di questo gioco ovvero le bellissime uccisioni X-Ray in cui vedremo il proiettile penetrare nelle ossa o nei testicoli del soldato appena ucciso. :D

Purtroppo questo titolo ha parecchi bug e glitch ridicoli (il festival delle compenetrazioni poligonali :asd:) oltre che una storia davvero imbarazzante se paragonata a quella del predecessore. Almeno dura poco e non annoia anche se l''open world è molto limitato e si vede anche graficamente che è un gioco cross gen uscito su più piattaforme.

TROFEI

Riguardo i trofei il gioco non è impossibile da platinare, specialmente usando il glitch per la difficoltà autentico citato sopra, giocato senza glitch invece è sicuramente un platino molto tosto per la frustrazione di dover rigiocare la missione da capo in caso di morte (se sfruttiamo il glitch invece i checkpoint rimangono salvati). Escludendo quindi il trofeo della difficoltà autentico il resto invece è decisamente fattibile e consiste nel fare delle uccisioni particolari o di raccogliere i classici collezionabili sparsi nella mappa di gioco. I trofei online vanno invece boostati assolutamente perchè i server su Ps4 sono morti da 2 anni e anche giocando normalmente per ottenere le medaglie dovremo fare le uccisioni in una sola partita, dunque il boost è assolutamente necessario ma fortunatamente si può giocare in partite private senza estranei. ;)

COMMENTO FINALE

Un titolo deludente se paragonato al bellissimo V2 con una storia davvero pessima e un ambientazione monotona e poco interessante, spero che il quarto capitolo uscito da poco sia superiore in tutto e per tutto ma a guardare i video sul tubo sembra di si. Rimane un gioco di cecchinaggio da provare se vi piace il genere, a tutti gli altri non consiglio assolutamente l'acquisto essendo un gioco non adatto a tutti. ;)

Voto al Gioco: 6/10

Difficoltà Platino: 6,5/10

VirtualNight
01-05-2017, 00:59
-"Bellissimo Sniper Elite V2! con i proiettili affetti dal vento... forse sarebbe più bello se sapessi da DOVE proviene il vento! :uhm:"
-Ma i tedeschi, oltre che essere chiamati "crucchi", si chiamano pure "Prazel"? ho sentito una roba del genere durante un dialogo nel gioco :lele


http://mypst.com.br/media/game/NPWR01654_00/full-trophy_0.png
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 6/10
Platino divertente?: Si

Gioco: ed eccomi sull'ennesima serie su cui ho messo gli occhi. Come potevo non avventurarmi in un gioco che prevede l'uso del cecchino?
Ho sempre avuto un'idea specifica sulla serie, immaginandola come un completo stealth con sezioni di cecchinaggio, e quindi che stupore nel constatare che quasi mai riuscivo a rimanere silenzioso, beh certo i 137 collezionabili hanno fatto la loro parte nel farmi scovare, ma comunque non riesco a immaginarmi come si possa passare numerose sezioni dove i cecchini ti vedono non appena ti affacci, da qualunque distanza.

E quindi, il gioco non l'ho affrontato come stealth, ma bensì quasi come uno sparatutto, con il mio cecchino sempre al mio fianco... "amore, vedo il tuo occhio nero, con della brillantina del medesimo color sul tuo corpo. Respiro. Ascolto. E ti amo; ti stringo a me...
...
...diventiamo UNO, oh, mio cecchino...", almeno per un breve lasso di tempo, perchè sapete, i cecchini sono come le donne: vanno alternati :lele, infatti si cambia la tipologia di cecchino progredendo in una storia composta da 11 missioni nelle quali il nostro compito è indagare sul cosa abbiano in mente i russi durante l'imminente disfatta dei nazisti, ovvero... non lo dico, io non rovino gli spoiler come a molti piace fare :indiff:.
Oltre alla modalità campagna, è presente il multigiocatore con una coop su missioni della storia e non, oppure la classica modalità competitiva... in quest'ultima non ci sono andato, non voglio vedere la vera essenza dello spirito camperiano in azione!

Sul platino: la storia può essere iniziata a difficoltà massima fin da subito, nella quale si subiscono molti danni e il vento e la gravità influiscono sul proiettile, il tutto unito a nemici che avvolte caricano il giocatore. Dato che si dispone di buone munizioni solo per il cecchino, essere approcciati è molto pericoloso, infatti in alcune parti si morirà spesso, specie per memorizzare la posizione di alcuni cecchini.
I 137 collezionabili rendono impossibile un approccio stealth, quindi via col casino! Meglio concentrarsi su di essi e sulla storia, per poi ricaricare le singole missioni per fare i relativi trofei più un paio di uccisioni in diversi modi.
La parte online richiede circa 2 ore, per fare un paio di missioni coop e qualche veloce trofeo in 2.



Altri successi:
-:trophyps3JoJo's Bizzare Adventure: All-Star Battle (e che è?? :lele)
-(100%) Anna: extended Edition (bellissimo horror psicologico)
-(100%) BlazeRush (ho messo a repentaglio la mia connessione disattivando delle impostazioni di sicurezza per poter entrare in una lobby e prendere un trofeo... nemmeno in un gioco Ubisoft si vedono ste cose)
-(100%) echochrome ("ma no! DOVE VAI! Devi camminare dall'altra parte!"- tipica imprecazione di un giocatore alle prese con il gioco, insieme a qualche santo)

splakkavella
07-05-2017, 00:00
114) BERSERK THE BAND OF THE HAWK


« L'uomo si illude di essere il fautore della propria vita, ma esistono elementi superiori che guidano e controllano il destino di ognuno di noi...
...chiamatele forze sovrannaturali oppure intervento divino, ciò che è certo è che le nostre azioni non sono il risultato del libero arbitrio... »


PREMESSA:

Berserk è il classico mousu giapponese, perché aspettarsi qualcosa di nuovo e diverso??! Questo genere di giochi va a ruba nel sol levante, mentre dalle altre parti non molto, sono i giochi in stile Jappa. Infatti nei videogiochi tratti da manga di nicchia, come in questo caso, non vi è la localizzazione italiana. Gioco tratto dal leggendario ed infinito manga Berserk, partorito dalla turbatissima mente di Kentaro Miura. Pubblicato nel 2017 da Koei Tecmo (da qui si possono capire molte cose) e sviluppato da Omega Force, puntando dritti al portafoglio dei fan della versione cartacea. Oooh! Ma che comportamento disdicevole non me lo sarei mai aspettato da KT. Comunque va detto che questo è il terzo videogioco uscito da questa saga, ma non è in alcun modo un sequel. Il primo fu “Sword of the Berserk: Gut's Rage” che uscì nel 1999, perlomeno in madrepatria, per Sega Dreamcast. Il secondo uscì per PlayStation 2 nel 2004 e si chiama “Berserk: Millennium Falcon Hen Seima Senki no Shō”.


TECNICA:

Berserk, visivamente parlando non è all'altezza, ci sono troppe magagne. Partendo dai modelli tridimensionali dei nemici che sono troppo obsoleti ed uguali tra loro, passando per un mercatino di pop up, una IA insulsa, texture banali e una conta dei poligoni appena sufficiente per un gioco del 2017. Negativo pure il sistema di collisioni: è poco preciso, sopratutto quello ambientale con muri invisibili, dove non dovrebbero essere. Vicino alle strutture il personaggio si incastra negli ostacoli immaginari, è evidente che il gioco calcola male le barriere e le collisioni. Gli ambienti variano seguendo fedelmente quelli del manga, ma sono così spogli e vuoti che sembrano sempre i soliti. Inoltre a dare fastidio c'è pure la stupida censura, per non urtare la sensibilità di alcuni giocatori almeno così dicono. Ma in realtà è una stronzata, basterebbe che i venditori (o anche i genitori) rispettassero il fottuto PEGI (EEEH! Siamo matti quanto kash ci perderebbero). Se qualcuno non può giocarci o averlo sono affari suoi, non lo compra, e invece no. Noi bene o male dobbiamo rimetterci con roba castrata, o comunque non ci viene data la massima esperienza ideata in origine (c'è da dire che qua la censura è solo nelle scene di sesso che alla fine non rovinano il gioco, il mio era un discorso generale).Va beh chiudiamo questo discorso, prima che inizio a scrivere delle bestemmie. Invece le note positive, sotto quest'aspetto, faccio davvero fatica a trovarle. Ha un framerate più stabile, rispetto ad altri titoli del genere, buone musiche ed effetti sonori, doppiaggio giapponese ottimo e flotti di sangue che pervadono le strade.


GAMEPLAY:

Il genere Hack 'n' Slash, combattimento fisico con armi banche, può essere molto divertente, sopratutto quando si impersona uno dei propri beniamini di qualsiasi-altra trasposizione. Vedere Gatsu (o compagnia) che padroneggia lo spadone Ammazzadraghi, con naturalezza e maestria, dilaniando dozzine di nemici, è qualcosa di impagabile agli occhi dei fan. Però si può tranquillamente ridurre Berserk al solito Mousu, tra la caterva disponibili, che non porta nulla di nuovo, oltre a delle meccaniche trite e ritrite. Il gioco vi butterà su una mappa, non troppo estesa, dove bisogna correre avanti ed indietro per raggiungere la destinazione stabilita, chiaramente squarciando a destra e a manca ogni forma di vita. Il problema, come in tutti i mousu, è la ripetitività, le missioni possono anche variare: salvare, proteggere, liberare, scortare cittadini etc... Ma il risultato non cambia si farà sempre la solita azione. Il gioco inoltre è un semplice Smash Button, perché dire che ha solo delle mere meccaniche SB è riduttivo, e ciò non aiuta. La struttura del gioco è semplice e veloce ma piuttosto banale: combattimento, corsa fino a destinazione, cutscene, miniboss, di nuovo corsa, boss, combattimento e video finale. Ci sono poche variazioni, sopratutto non sono così diverse. Il sistema di crescita e di equipaggiamento, sebbene sia fondamentale, è minimale e non spicca. L'unica cosa interessante è lo sbloccare le combo, tramite level-up. Tuttavia è un po limitato e poco approfondito, sarebbe stato meglio se ci fossero più mosse da sbloccare e la possibilità di scegliere quali usare, così da personalizzarvi lo stile di combattimento. La cosa più deludente, credetemi ce ne sono tante, è il rooster composto da solo sette personaggi, sono pochi sopratutto considerando la risma disponibile, perlomeno nell'opera originale. Inoltre ci sono pure delle gravi mancanze, non si possono utilizzare alcuni personaggi fondamentali. Non pensate davvero che basti qualche trasformazione e qualche, inutile, costumino.


TRAMA:

Difficile parlare e giudicare la trama del videogioco, senza venire influenzati dal capolavoro cartaceo. Il gioco ricalca le avventure del manga, seppur non tutte, partendo dalla “Golden Age Arc” (I capitoli dell'età dell'oro) e concludendo con “Hawk of the Millennium Empire Arc” (I capitoli del falco del regno millenario: Falconia).Cosa più importante è la mancata presenza di alcune battaglie presenti nel manga, ad esempio: I capitoli della “Lost Children” con Lucine e, se non sbaglio, anche i capitoli prima della “Golden Age”. Non posso dire molto sullo sviluppo della trama, perché saltavo i video per due motivi: 1° perché il gioco è solo in eng/jap e ovviamente non ci capisco niente, 2° perché non volevo farmi spoiler più del dovuto, mi sto rimettendo in pari con il manga.


LONGEVITA':

Come durata in generale va bene, tranne quella della campagna, essa durerà solo 4 ore circa, skippando i video. Ci sono altre due modalità che non cito nemmeno, in quanto sono sempre la stessa roba: correre e massacrare i nemici. Comunque il gioco è ripetitivo e alla lunga noioso, forse non troppo lunga.

TECNICA: 5/10
GAMEPLAY: 8,5/10
TRAMA: 6/10
LONGEVITA': 6,5/10


VOTO PERSONALE: 7/10

Infine il gioco non è pessimo, ovviamente lo consiglio solo ai fan del fumetto di Miura, io non lo avei mai comprato se non fossi appassionato del fumetto. Graficamente malgrado tutti i problemi va bene, comunque non è inguardabile. Il GP, seppur limitato e ripetitivo, diverte. La trama può dar fastidio perché alcuni eventi, presenti nell'opera originale, nel VG non ci sono o vengono svolti in modo superficiale e sbrigativo. La longevità generica ci potrebbe anche essere, ma il gioco è talmente palloso.


TROFEI DIVERTENTI: 4,5/10
CREDEVO PEGGIO

Appena letta la lista in rete ero preso malissimo, bestemmiavo e mi strappavo i capelli, volevo persino disdire l'ordine. Mi sembrava un altro “Bleach: Soul Ressurection” (dopo averlo platinato in 363 ore ho giurato di non cimentarmi più in sfide simili, sopratutto perché è un gioco che non vale nemmeno un decimo del tempo speso). Fortunatamente non è così, ogni tanto qualche sfuggente forza astrale ascolta le mie minacce. Infatti i trofei sono più corti e meno noiosi, per carità sempre e solo rispetto a “Bleach”, sia chiaro.


DIFFICOLTA' PLATINO: 4,5/10

Non ci sono trofei difficili, in fondo Berserk non è un gioco difficile dato che a tratti è uno Smash Button, solo per questo non può essere troppo complicato. In sintesi bisogna completare ogni singola voce del gioco al 100%, non è una sfida ardua ma l'unica menzione che faccio è la modalità “Endless Eclipse”, che è necessaria per il 100%. Non è divertente: sono cento stanze da completare con ogni personaggio, fortuna che questi ultimi sono solo sette. In totale sono 700 stanze da completare, diciamo così che ogni stanza corrisponde ad una battaglia. La difficoltà è crescente, più si va avanti più è difficile, quindi le ultime stanze non sono brave. Sopratutto l'ultima dove vi attende il boss “Femto” che non è tanto facile da battere, il problema sono i checkpoint: ce n'è uno ogni 20 stanze di fila. Se muori contro il boss finale, cosa molto probabile, devi rifarti di fila le ultime venti stanze e silenzio. Ma esiste una scappatoia, un trucchetto che non è un glitch o roba strana ed è permesso tranquillamente dal gioco. Basta che nella stanza desiderata si metta pausa e si selezioni “Quit & Save” e se si perde basta uscire e rientrare dal gioco senza salvare, per re-iniziare dalla medesima stanza, si ricaricano anche gli oggetti curativi e non solo quelli, ma non tutti. Comunque sia gli unici problemini che ho avuto, oltre la noia, sono stati l'utilizzo di due personaggi. Judeau che leva pochi danni e Casca che ha delle combo luride, con lei spammate di “triangolo” e “X” contemporaneamente, se avete fastidio per il posizionamento cambiatelo con l'accessibilità e bestemmiate.

Dilust
07-05-2017, 10:47
114) BERSERK THE BAND OF THE HAWK[/B]

Complimenti. Io ho conosciuto la serie con il cartone animato e mi ha intrigato da subito. E concordo appieno con te riguardo le boiate della censura in qualsiasi media.
Volevo domandarti, per curiosità, quanto tempo ci hai messo per platinarlo?

splakkavella
07-05-2017, 15:38
Complimenti. Io ho conosciuto la serie con il cartone animato e mi ha intrigato da subito. E concordo appieno con te riguardo le boiate della censura in qualsiasi media.
Volevo domandarti, per curiosità, quanto tempo ci hai messo per platinarlo?

In giorni circa 2 settimane al massimo poi dipende da te quanto sta alla play, invece in ore bo direi 60-70.

Gandalf
15-05-2017, 20:05
In giorni circa 2 settimane al massimo poi dipende da te quanto sta alla play, invece in ore bo direi 60-70.Mi accodo ai complimenti di Dilust e l'ho preso a 25 spedito in raccomandata e mi arriverà a giorni, lo inizierò in futuro, ma come te sono appassionato dell'anime e mi auguro solo che il gameplay non sia legnoso, sicuramente sarà un gioco ripetitivo ma tutti i musou lo sono come genere. Quello che ti vorrei chiedere è ma nella modalità storia puoi esplorare le aree o sono solamente continue battaglie e basta?

Gandalf
15-05-2017, 20:50
Platino n° 130

Assassin's Creed 2 Remastered :nuno

Nulla è Reale tutto è Lecito

https://scontent-ams3-1.cdninstagram.com/t51.2885-15/s640x640/sh0.08/e35/16465718_1293130137441976_847195854052786176_n.jpg?ig_cache_key=MTQ0ODY5OTM4MTM1NTM4NDU0Ng%3D%3D.2



DESCRIZIONE

Seguito di Assassin's Creed uscito nel lontano 2007 su Ps3 Xbox 360 e nel 2008 approdato anche su Pc. Ho rigiocato dopo 8 anni la remastered uscita su Ps4 con la Ezio Collection (che comprende Ac 2 Brotherhood e Revelations con tutti i Dlc inclusi nel Brd più il film Lineage e il cortometraggio Embers ambientato alla fine di Revelations) del fantastico Assassin's Creed 2 uscito nel 2009 e ritenuto da molti il miglior capitolo della serie. In questo primo episodio della trilogia della saga su Ezio Auditore conosceremo il personaggio dalla sua nascita fino alla cerimonia per entrare nella confraternita degli assassini. Senza dilugarmi troppo dico solamente che il gioco è ambientato nell'Italia rinascimentale tra il 1476 e il 1499 e precisamente a Firenze, Monteriggioni, borgo diventato talmente famoso a livello mondiale dopo l'uscita del gioco che all'ufficio postale arrivarono lettere per Ezio Auditore, quando si dice la realtà che supera la fantasia. :asd: San Gimignano e Volterra con il suo teatro romano, Venezia e infine Forlì e la Romagna. Il gioco si divide in 14 sequenze ambientate nell'arco temporale scritto poco sopra e ovviamente avremo diversi alleati anche famosi come Leonardo da Vinci o Niccolò Macchiavelli. Sul lavoro di questa remastered lo dirò subito, tolta la grafica che effettivamente ha subito un lieve miglioramento a livello di texture e di palette cromatica (per esempio è sparita la nebbia che avvolgeva le città e ora il paesaggio è decisamente più definito rispetto la versione Oldgen), purtroppo però il gioco è rimasto lo stesso di 9 anni fa sia come gameplay che come trama principale, per la serie il minimo sforzo con la massima resa economica visto che la Collection costa sui 40€ come prezzo base. Ovviamente se avete già giocato Ac 2 e siete stufi della serie lasciate pure perdere questa Remastered, perchè il gioco è IDENTICO a 9 anni fa, tranne appunto un lieve miglioramento grafico e basta.


TROFEI

I trofei della Remastered sono identici alla versione Ps3 del gioco, non hanno infatti avuto nemmeno voglia di inserire trofei riguardo le sequenze 12 e 13 ovvero le sequenze Dlc La battaglia di Forlì e il Falò delle Vanità, due sequenze completabili in circa 2 orette a testa. I vari trofei sono molto semplici da ottenere e l'unico missabile è il trofeo di colpire un nemico con la macchina volante di Leonardo, che però è possibile utilizzarla sempre nel dlc di Folrì e quindi il trofeo è ottenibile lo stesso visto che si può rigiocare quella sequenza all'infinito. I collezionabili sono solo le 100 piume da raccogliere nelle varie città e i 20 glifi (una delle cose più belle degli Ac purtroppo scomparsi poi dopo Ac 2 e Brotherhood) che se si risolvono i puzzle sbloccano un trofeo e il video verità, per il resto i vari trofei sono semplici e ottenibili senza troppi problemi.


COMMENTO FINALE

Un bellissimo sequel del primo Ac e tuttora il miglior episodio della serie assieme ad Ac Brotherhood, i glifi poi sono stati una novità fantastica che ho molto gradito sia quando uscì il gioco che rigiocando questa remastered adesso. E' un enorme peccato che negli ultimi capitoli non ci siano più, li avrei visti perfettamente in AC Unity ad esempio vista la grandezza di Parigi. Peccato però per un lavoro non proprio eccelso. Consiglio lo stesso di rigiocare questo fantastico titolo visto che ancora oggi risulta godibilissimo e con un doppiaggio italiano perfetto (l'ho giocato in inglese visto che ormai in italiano lo conosco a memoria come gioco e devo dire che alcuni dialoghi sono molto sboccati con parolacce in italiano molto pesanti e addirittura ad accenni di bestemmie. :D


Voto al Gioco: 9,5/10

Voto alla Remastered 7,5/10

Difficoltà Platino: 3/10

splakkavella
17-05-2017, 01:39
Mi accodo ai complimenti di Dilust e l'ho preso a 25 spedito in raccomandata e mi arriverà a giorni, lo inizierò in futuro, ma come te sono appassionato dell'anime e mi auguro solo che il gameplay non sia legnoso, sicuramente sarà un gioco ripetitivo ma tutti i musou lo sono come genere. Quello che ti vorrei chiedere è ma nella modalità storia puoi esplorare le aree o sono solamente continue battaglie e basta?

Sono continue battaglie, niente OW o roba roba simile. Al limite nello stage potresti fare piazza pulita di nemici e prima di proseguire puoi esplorare, ma sarebbe inutile perché trovereai men di niente ed è anche brutto visto che non è fatto bene.

Gandalf
17-05-2017, 20:33
Sono continue battaglie, niente OW o roba roba simile. Al limite nello stage potresti fare piazza pulita di nemici e prima di proseguire puoi esplorare, ma sarebbe inutile perché trovereai men di niente ed è anche brutto visto che non è fatto bene.Ok grazie del chiarimento lo giocherò tra un paio di mesi ma volevo saperlo. Ah il gioco finisce con il sacrificio dalla squadra dei falchi o va oltre?

splakkavella
18-05-2017, 01:53
Ok grazie del chiarimento lo giocherò tra un paio di mesi ma volevo saperlo. Ah il gioco finisce con il sacrificio dalla squadra dei falchi o va oltre?

Evito spoiler che non vorrei che non leggesssi il manga, ma comunque va molto oltre.

Gandalf
18-05-2017, 07:59
Evito spoiler che non vorrei che non leggesssi il manga, ma comunque va molto oltre.
Ok pensavo si fermasse li ottimo che vada avanti la storia.

noumeno87
18-05-2017, 18:31
Troppo tempo che non scrivo in generale..sono stati mesacci per me ma il peggio è passato!

I miei ultimi due platini:

78: Deponia

Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 2

Punta e clicca carinissimo con un ottimo doppiaggio è una buona dose di ironia e grafica cartoonosa. Lista trofei tipica del genere con un mare di missabili la cui ricerca online spoilera la trama.

79: Assassin's Creed Syndicate

Voto gioco: 6---
Difficoltà platino: 4

Ormai infamare la saga di AC è diventato il principale hobby di noi nerdacci che scriviamo sui forum. Beh, a me hanno sempre divertito e le trame, benché in alcuni giochi semplici senza grandi colpi di scena, mi hanno sempre appassionato. Non questa volta!
Il gioco è il solito con però una marea di bug in più. Unity, avendolo giocato un anno dopo l'uscita non mi ha dato tanti problemi come questo (sull' ac francese hanno fatto un miglior lavoro di pulizia con le patch mentre sul Syndicate Son partiti meglio per poi abbandonarlo). Inoltre la trama è ridicolissima, i cattivi sono cattivi punto, senza note di colore o carisma. I protagonisti sono simpatici come la sabbia nelle mutande e i comprimari fin troppo anonimi (tranne l'esperto in travestimenti, lui mi faceva morire!). Green in particolare ridicolissimo come ridicola la sua storia con Idie. La trama: devi sconfiggere il cattivo, in ogni capitolo trovi un personaggio che da alleato si rivela doppiogiochista o si vuole ribellare ai templari ma sai che cmq alla fine della sezione dovrai ucciderlo. Beeeeeelllo! Buona l'aggiunta del rampino anche se snatura ancor di più la serie (perfetta sotto il punto di vista tecnologico nei primi 2 capitoli, senza armi da fuoco) è funziona spesso male.

Adesso mi dedicherò a Wheels of Aurelia (lo adoro!) Fahrenheit (ancora da iniziare) e FORSE riprenderò in mano The Witcher 3 per la run a difficoltà massima (mi manca solo quello per il platino!)

noumeno87
20-05-2017, 11:41
A brevissima distanza dagli altri due ecco il...

Platino n.80
Wheels of Aurelia

Voto gioco: 8
Difficoltà platino: 4
Divertimento platino: 6

Come ho visto il titolo negli sconti quindicinali mi ha subito attratto. Creato da Santa Ragione, software house romana che oltre ai videogames (tutti quelli che ho provato sono divertenti, in particolare quello delle elezioni italiane 2013) si dedica anche ai giochi da tavolo avendo creato Escape from the aliens in outer space (c'è l'ha un amico ma nonostante l'ambientazione spettacolare lo trovo noioso).
Questo titolo è la storia di una borghese degli anni 70 romana che scappa da Roma per dirigersi in Francia. Due bivi vi porteranno a visitare 4 città (Civitavecchia, Bracciano, Piombino e Siena) prima di terminare il viaggio a Viareggio dove vedrete la scena finale che vi dirà uno dei 16 finali.
Le conversazioni sono molto interessanti visto che danno uno spaccato d'Italia dell'epoca tra br neofascisti e Aldo Moro. Inoltre parla di rapine in banca e di Piombino (io lavoro proprio lì..in una banca di Piombino!) non potevo non amare il titolo!
Trofei molto lineari, bisogna vedere tutti i finali, prendere tutte le macchine e caricare tutti gli autostoppisti. Nulla di complicato anche se per un'auto ho dovuto fare una mezza dozzina di tentativi per prenderla!

VirtualNight
21-05-2017, 15:13
"Colette ha la stessa tendenza a inciampare di quanta ne ha la Juve nel perdere le finali" (scusate, troppo tempo è passato dall'ultimo attacco contro la rube)
"La modalità Paradise alle slot machine nel gioco è quella magnifica modalità che si attiva dopo un jackpot, nella quale escono continui "7" nelle prime due colonne e nella terza non ne esce manco uno :lele. Se avete problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo, provate Tales of Symphonia, vedete che vi passa"

https://i.ytimg.com/vi/8ONAE_E-qcw/maxresdefault.jpg

Platino numero 166 Tales of Symphonia

Voto gioco: 10/10
Difficoltà platino: 6/10
Platino divertente?: NO!!!

Sul gioco: solo una parola: CAPOLAVORO!! era da moltissimo tempo che un gioco non mi prendeva, ma davvero da tanto, visto che i giochi moderni sono la solita storiella e tanto sangue, così ripiegando su un titolo che uscì per ps2 nel 2005 (mi sembra), ho ritrovato quel gran piacere di giocare che si è perduto ai giorni d'oggi :(.
ToS ci catapulta in un mondo situato in un'era fantastica, dove si contrastano il passato (stile delle città/villaggi, strade, costumi etc.) e il futuro (grattacieli, ponte elevatoio, macchina volante etc.). Un elemento chiave permette di sopravvivere, il mana, ma sta scarseggiando ed è quindi giunto il momento di permettere a un prescelto di compiere un lungo viaggio in visita agli spiriti elementari per poi rigenerare il mondo; ma tanti colpi di scena e nuove verità cambieranno radicalmente il viaggio.
Le conversazioni tra i personaggi sono interessanti, sentimentali o molto comiche, non è possibile non spaccarsi dal ridere qualche volta (o sempre) e anche ciò accompagna il giocatore nel lungo viaggio.
Nel gioco si affrontano battaglie nella maggior parte 4-vs-IA, il proprio team si amplia proseguendo nel gioco e si potenzia salendo di livello e comprando nuovi equipaggiamenti; 3 personaggi sono controllati dalla IA mentre il primo può essere gestito manualmente per combattere contro gli avversari (da 1 a 6) in uno spazio ristretto a colpi di spade e magie. Oltre a nemici sempre più forti (ma non troppo), si aggiungono i boss che, alla prima run, faranno crollare colonne di angeli :asd:.
Nel gioco si è liberi di girare per il mondo, quindi visitare qualunque città o andarsene in giro a massacrare mostri. La durata del gioco? le speedrun sulla ps3 richiedono minimo 7 ore!!, quindi abbiamo a che fare con un gioco incredibilmente lungo, con svariati puzzle, battaglie, boss e dialoghi.
Che dire, questo gioco non può non essere giocato almeno 3 volte nella propria vita, vi perdete un grandissimo capolavoro, basta con la solita schifezza di CoD e AC, ridate valore ai giochi che se lo meritano!

Sul platino: a un grandissimo gioco segue un orribile platino, perchè ci sono tante di quelle cose mancabili che si finisce col fare una confusione tremenda e infatti il sottoscritto ha dovuto farsi ben 6 run! I trofei sembrano semplici ma richiedono veramente tanto tempo, infatti vanno fatte diverse run perchè a ognuna puoi fare solo un numero limitato di scelte relative a eventi con i propri compagni, così come scoprire un numero limitato di oggetti e mostri che è collegato a quanto detto prima, insieme a diverse sidequests che possono essere facilmente dimenticate.
In mezzo a questo casino, c'è pure il casinò, nel quale ho speso circa 7 ore per vincere il milione di chips richiesto da un trofeo, non andrò mai a giocare d'azzardo dopo ciò che ho passato.
E questo sarebbe tutto, ma molto più lungo di quanto sembri, infatti non stupisce che il platino sia ultra raro, ci vuole pazienza e dedizione per ottenerlo.
Ora sto giocando al sequel, anch'esso capolavoro anche se è cambiato un po' e la storia lascia spiazzati coloro che hanno giocato a ToS.

gabricric94x
22-05-2017, 09:00
cut cut cut

Per vederti così gasato dopo secoli di critiche deve essere davvero un giocone! :asd: Scherzi a parte, ci darò un'occhiata ;)

VirtualNight
22-05-2017, 14:19
Per vederti così gasato dopo secoli di critiche deve essere davvero un giocone! :asd: Scherzi a parte, ci darò un'occhiata ;)
Come dissi tempo fa, a me i giochi d'oggi non mi piacciono granchè (ovviamente con qualche eccezione, tipo Yakuza), sono sempre le solite cose: storiella-dialoghetto-sangue/combattimento (quest'ultimo aspetto è l'unico valorizzato), con 100000000000 impostazioni di gioco per colpa delle quali non stai più a pensare a giocare ma a gestire migliaia di menù e opzioni varie.
Io sono per il passato, giochi semplici e che propongano qualcosa di diverso da quello che ci sta oggi, so che sono veramente in pochi a pensarla così quindi ciò che per me può essere un capolavoro per altri può essere visto come un qualcosa di poco conto.

Degli Ac mi piace solo il 2 e Brotherhood, poi ho perso interesse per i sequel, stessa cosa per CoD, mi piace solo Black Ops 1, gli altri no. Questi giochi erano ancora sempliciotti e con una storia interessante, poi ciò che venne dopo era già particolarmente diverso nel gameplay e con la solita storia ma nuovi personaggi e ambientazioni.

Poi io amo lo stile anime, quindi il gioco mi doveva piacere per forza ;)

Xz_FireFox_zX
23-05-2017, 00:43
"Colette ha la stessa tendenza a inciampare di quanta ne ha la Juve nel perdere le finali" (scusate, troppo tempo è passato dall'ultimo attacco contro la rube)
"La modalità Paradise alle slot machine nel gioco è quella magnifica modalità che si attiva dopo un jackpot, nella quale escono continui "7" nelle prime due colonne e nella terza non ne esce manco uno :lele. Se avete problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo, provate Tales of Symphonia, vedete che vi passa"

https://i.ytimg.com/vi/8ONAE_E-qcw/maxresdefault.jpg

Platino numero 166 Tales of Symphonia

Voto gioco: 10/10
Difficoltà platino: 6/10
Platino divertente?: NO!!!

Sul gioco: solo una parola: CAPOLAVORO!! era da moltissimo tempo che un gioco non mi prendeva, ma davvero da tanto, visto che i giochi moderni sono la solita storiella e tanto sangue, così ripiegando su un titolo che uscì per ps2 nel 2005 (mi sembra), ho ritrovato quel gran piacere di giocare che si è perduto ai giorni d'oggi :(.
ToS ci catapulta in un mondo situato in un'era fantastica, dove si contrastano il passato (stile delle città/villaggi, strade, costumi etc.) e il futuro (grattacieli, ponte elevatoio, macchina volante etc.). Un elemento chiave permette di sopravvivere, il mana, ma sta scarseggiando ed è quindi giunto il momento di permettere a un prescelto di compiere un lungo viaggio in visita agli spiriti elementari per poi rigenerare il mondo; ma tanti colpi di scena e nuove verità cambieranno radicalmente il viaggio.
Le conversazioni tra i personaggi sono interessanti, sentimentali o molto comiche, non è possibile non spaccarsi dal ridere qualche volta (o sempre) e anche ciò accompagna il giocatore nel lungo viaggio.
Nel gioco si affrontano battaglie nella maggior parte 4-vs-IA, il proprio team si amplia proseguendo nel gioco e si potenzia salendo di livello e comprando nuovi equipaggiamenti; 3 personaggi sono controllati dalla IA mentre il primo può essere gestito manualmente per combattere contro gli avversari (da 1 a 6) in uno spazio ristretto a colpi di spade e magie. Oltre a nemici sempre più forti (ma non troppo), si aggiungono i boss che, alla prima run, faranno crollare colonne di angeli :asd:.
Nel gioco si è liberi di girare per il mondo, quindi visitare qualunque città o andarsene in giro a massacrare mostri. La durata del gioco? le speedrun sulla ps3 richiedono minimo 7 ore!!, quindi abbiamo a che fare con un gioco incredibilmente lungo, con svariati puzzle, battaglie, boss e dialoghi.
Che dire, questo gioco non può non essere giocato almeno 3 volte nella propria vita, vi perdete un grandissimo capolavoro, basta con la solita schifezza di CoD e AC, ridate valore ai giochi che se lo meritano!

Sul platino: a un grandissimo gioco segue un orribile platino, perchè ci sono tante di quelle cose mancabili che si finisce col fare una confusione tremenda e infatti il sottoscritto ha dovuto farsi ben 6 run! I trofei sembrano semplici ma richiedono veramente tanto tempo, infatti vanno fatte diverse run perchè a ognuna puoi fare solo un numero limitato di scelte relative a eventi con i propri compagni, così come scoprire un numero limitato di oggetti e mostri che è collegato a quanto detto prima, insieme a diverse sidequests che possono essere facilmente dimenticate.
In mezzo a questo casino, c'è pure il casinò, nel quale ho speso circa 7 ore per vincere il milione di chips richiesto da un trofeo, non andrò mai a giocare d'azzardo dopo ciò che ho passato.
E questo sarebbe tutto, ma molto più lungo di quanto sembri, infatti non stupisce che il platino sia ultra raro, ci vuole pazienza e dedizione per ottenerlo.
Ora sto giocando al sequel, anch'esso capolavoro anche se è cambiato un po' e la storia lascia spiazzati coloro che hanno giocato a ToS.

Tantissima roba, complimenti bello! bel platino :clap:

VirtualNight
23-05-2017, 21:29
Tantissima roba, complimenti bello! bel platino :clap:

Grazie :), devo dare un'occhiata ai numerosissimi Tales of che ci sono :rolleyes:.
Ma una curiosità: perchè ti sei oscurato il profilo? :lele

Xz_FireFox_zX
24-05-2017, 13:51
Grazie :), devo dare un'occhiata ai numerosissimi Tales of che ci sono :rolleyes:.
Ma una curiosità: perchè ti sei oscurato il profilo? :lele

Perchè attualmente ho smesso di giocare e quindi di prendere trofei e finchè non tornerò attivo lo lascerò cosi :sinatra

VirtualNight
28-05-2017, 22:03
Con solo qualche ora da farmare inattivo, per passare il tempo commento il platino ormai in bacheca.

"Come risaputo, nella vita reale sono i ragazzi a rincorrere le ragazze, mentre negli anime è quasi sempre l'opposto. So che a causa di ciò siete tristi e che quindi affogate la tristezza leggendo queste parole apparentemente vuote, ma accettate la situazione, perchè se le cose fossero invertite, il mondo andrebbe del tutto a puttane."

"Secondo la versione inglese, l'ululato di un lupo viene riportato sui sottotitoli con "Arrrrooooo"... a me sembra un modo per sponsorizzare il noto arciere della serie tv, vedrò se riesco a convincere qualcuno a mettere in un gioco il verso di un pesce, "Virtuaaaaalllll" :lele" (EDIT: vi prego, so che i pesci non fanno versi, non sottovalutate la mia brillantisima mente)

http://www.wtfgamersonly.com/wp-content/uploads/2015/11/TOS2.jpg

Platino numero 167 Tales of Symphonia: Dawn of the New World
Voto gioco: 11/10
Difficoltà platino: 6/10
Platino divertente?: Ni

Sul gioco: dato che siete del tutto accecati dai nuovi cod, ac e le cazzate della Ubisoft, forse non ho modo di farvelo capire, ma ci provo lo stesso:
C
A
P
O
L
A
V
O
R
O
Si, questo gioco è fantastico, ho potuto godermi il sequel (ToS 2) del primo ToS, grande piacere videolugico. Si riprende la trama 2 anni dopo la fine di quella del precedente capitolo, ma con grandi sviluppi inattesi. SPOILER ALTI, SU ToS E ToS 2:
ToS 1 finisce con i due mondi riuniti nuovamente, adesso però nel sequel coloro più tecnologicamente avanzati disprezzano quelli arretrati, è questa la base da cui si parte e che spiega l'ondata di violenze che prevale. Vedere all'inizio il protagonista di ToS 1 (Lioyd) uccidere innocenti e distruggere città degli arretrati mi ha messo in totale confusione, la cosa non quadrava, non aveva senso! era come vedere la Juve vincere un triplete, completamente surreale! il protagonista nel gioco adesso è un altro ragazzo (Emil), un sedicenne molto chiuso in se stesso che vive una vita tranquilla per i fatti suoi, fino a quel fatidico giorno da cui inizia la storia, con Lioyd che distrugge la città natale del ragazzo finendo così anche con l'uccidere i suoi genitori. Emil nutre vendetta, ma dovrà attendere di maturare nel corso della trama nata da una sua semplice curiosità sull'ululare di un lupo. Nel corso dell'avventura, Emil scoprirà chi è veramente, così chi sia la ragazza che lo accompagna nel viaggio, durante il quale maturerà parecchio. I numerosi dubbi su Lioyd verranno svelati del tutto molto più in là, verso gli ultimi capitoli della storia, punto in cui finalmente parte "Ora ho capito" da parte del giocatore il quale inizia a picchiarsi a sangue per aver frainteso cosa stesse relamente succedendo.
Ci sono diversi cambiamenti nel gioco rispetto al primo ToS, e il più evidente è... beh lo sono un po' tutti a dire il vero. Il sistema di movimento libero sembra più "libero" e i personaggi sono più dinamici, appaiono di meno come delle statue.
Cambia molto il sistema di combattimento, secondo me in meglio: le aree per combattere sono più vaste e finalmente ci si può muovere liberamente a 360 gradi permettendo un approccio più intelligente coi nemici. Non mancano le tecniche, note come arti, per formare lunghe combo sul nemico, e salire di livello ora è più veloce così come ottenere i GRADE necessari per rendere le prossime run più facili. Ottenere dei soldi è più difficile, inoltre non c'è più un farm per essi, ma in compenso non è necessario avere tanto oro, quello guadagnato giocando normalmente basta e avanza, tranne per gli spendaccioni.
Cambiano le sidequest, ma in male, perchè stavolta quasi tutte riguardano degli annunci su bacheca e sono praticamente tutte uguali tra di loro.

Una cosa che si poteva aggiungere era il sistema karmico: ci sono 3 tipi di finali, ma le scelte a disposizione sono praticamente nulle, le uniche cose che influenzano i finali sono solo 3 (più qualche scelte giusto agli inizi del gioco) e sono del tutto nascoste, ergo senza una guida non è possibile capire come ottenere il finale desiderato. Si poteva dunque mettere numerose scelte da fare nel gioco, come durante i dialoghi o magari azioni durante i filmati, ma non c'è nulla di tutto ciò :(.
Novità invece per il proprio party: ora vi è possibile inserire i mostri incontrati stabilendo un patto. La cosa è un po' complicata all'nizio, ma poi ci si prende la mano. I mostri salgono velocemente di livello, e a un certo punto è possibile cucinare per farli evolvere a una forma superiore, potendo così ottenere degli ottimi alleati. Non sono stato un granchè nella scelta del mio team, ne ho trovato uno formidabile solo verso la fine del mio platino ma vabbè, è stato molto divertente lo stesso.

Sul platino: purtroppo ancora una volta i trofei sono piuttosto irritanti. Servono 3 run, ma solo la prima è un po' difficile, perchè poi nelle altre due ci si può comprare i potenziamenti con i GRADE accumulati e diventare overpower, quindi dal punto di vista della difficoltà non ci sono grandi ostacoli.
Purtroppo però, un trofeo veramente secamente richiede di stipulare patti con ogni mostro, e questo richiede varie ore di operazioni ripetute (patto-level up-evoluzione, ripetere altre 231 volte :lele), a ciò si aggiungono le skit: si tratta di dialoghi molto piacevoli e divertenti già presenti nel primo ToS, ma adesso un trofeo richiede di vederle tutti, e alcune di esse si possono mancare appena si fa un passo in avanti in una nuova area, quindi serve una costantissima attenzione, per non parlare di alcune azioni necessarie per sbloccare delle skit, come riempire del tutto il proprio magazzino di mostri che richiede tempo.

Per il resto, nulla di faticoso, tranne Gradsheim: a chi ha creato questo labirinto gli auguro di perdersi in un labirinto a sua volta e che ci rimanga intrappolato una settimana con le note musicali di lelly kelly che risuonano nell'area :mad. Questo schifosissimo labirinto è una palla pazzesca, bisogna superare 9 livelli che presentano aree spesso identiche, le quali sono generate casualmente, ergo non si può usare internet per una mappa, invece la mappa dobbiamo farcela da soli per orientarci, in modo da riuscire a trovare 4 specifici mostri per mappa situati negli angoli (il punto di partenza è casuale, quindi non siamo al centro e quindi non abbiamo idea all'inizio di dove andare). L'ultima volta che disegnai fu all'esame di stato, poi per 2 anni non lo feci più, ma eccomi ritornare sul campo per un trofeo, ed ecco cosa ho fatto per ben 9 mappe:
http://i63.tinypic.com/f57h8w.jpg
E la cosa ha richiesto circa 40-50 minuti per completare un solo livello, pensate che seccatura farla altre 8 volte.
Direi che è tutto, i restanti trofei richiedono tutti e 3 i finali, alcune azioni, finire il gioco a tutte le difficoltà (in realtà basta aumentare la difficoltà giusto per i combattimenti finali), dedicarsi un po' al colosseo e infine raggiungere le 100 ore di gioco, avevo già iniziato a lasciare la play accesa alcune notti ma non è bastato, ora rimane solo qualche ora da fare, questa notte è già platino, già me lo ci vedo il DING che mi sveglierà alle 4 di mattina :asd:.

Gandalf
06-06-2017, 20:47
Nuovo platino preso dopo un paio di settimane. ;)

Platino n° 131

Tekken 7 :nuno

https://pbs.twimg.com/media/DBVTtXBU0AAdebe.jpg

Get Ready To the next Battle


DESCRIZIONE

Nuovo capitolo della saga di Tekken uscito su Ps4 Pc e Xbone pochi giorni fa, in questo nuovo capitolo torneranno alcuni personaggi iconici della serie come Kazuya, Heiachi, Paul Phoenix o Eddy Gordo, assieme ovviamente a nuovi personaggi come Claudio Serafino (primo personaggio italiano della saga) Katarina e tanti altri. La storia continua le vicende degli altri Tekken e si focalizza stavolta sul rapporto di odio profondo tra padre (Heiachi) e suo figlio Kazuya, ma ovviamente preferisco non spoilerare nulla dicendovi solo che poteva essere una gran bella modalità e invece mi ha deluso parecchio visto che è raccontata male e con pochi scontri giocabili. Tolta la modalità storia abbiamo poi anche delle microstorie da un solo incontro che raccontano le vicende legate a questo nuovo settimo King of the Iron Fist Tournament, ma sono appunto storie brevissime da neanche 5 minuti l'una. Il vero fiore all'occhiello del gioco è sicuramente la modalità online, dove anche se abbiamo un netcode leggermente instabile ma sicuramente dovuto all'enorme afflusso di gente di questi primi giorni di uscita abbiamo modalità bellissime come il torneo che è strutturato benissimo e consiste in una serie di incontri con vari giocatori online con anche la finalina per il terzo e quarto posto. Ovviamente si può sfidare gente singola e li se si ha una buona connessione il gioco rimane fluidissimo e non lagga quasi mai, a parte rari casi. Sicuramente se miglioreranno un po la situazione online potrebbe essere uno dei migliori netcode visti in un picchiaduro da molti anni. Dimenticavo che in singleplayer oltre la storia abbiamo la modalità Battaglia Tesoro ovvero un incrocio tra una survival e un arcade con la differenza che non si perde salute tra uno scontro e l'altro e si ricevono oggetti per personalizzare i vari personaggi, questi oggetti però a differenza di TTT 2 per Ps3 si sbloccano per tutti i personaggio e non per uno a testa rendendo quindi la personalizzazione davvero ottima. Infine aggiungo che negli scontri è stata aggiunta una modalità rabbia (Rage) nella quale possiamo colpire l'avversario quando abbiamo poca vita tentando di ribaltare le sorti dell'incontro e l'attacco rage può essere parato e quindi va usato con intelligenza per non sprecarlo.

TROFEI

A livello di trofei l'ho trovato il Tekken più facile da platinare dell'intera saga ed ho giocato sia il 6 che i due Tekken Tag su Ps3, questo titolo ha trofei adatti ai neofiti della saga o che non giocano mai ai picchiaduro, l'unico trofeo che può dare problemi è quello di vincere una partita classificata, ma in quel caso basta imparare bene ad usare un personaggio del roster e avere un po di fortuna, nel mio caso ho sconfitto un ragazzo italiano che usava Jack 7 e io Eddy Gordo, noto personaggio spammone. :asd: Tutti gli altri trofei invece si fanno facilmente, compreso il capitolo extra della modalità storia che può per fortuna essere completato anche a facile, altrimenti la difficoltà del platino aumentava parecchio.

COMMENTO FINALE

Titolo veramente molto divertente e con aggiunte interessanti come il torneo mondiale online, se non avete mai giocato la saga potete iniziare da questo dato che la storia nei Tekken non è così fondamentale da capire, vi divertirete un sacco online a spaccare musi stranieri a gogò imparando bene le combo di uno dei 36 personaggi giocabili. ;)

Voto al Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 3/10

noumeno87
07-06-2017, 09:29
Platino 81
Destroy All Humans!

Voto gioco: 7
Difficoltà platino: 3 (con i trucchi)
Divertimento platino: 6

Preso con l'Humble Bundle di qualche mese fa, questo titolo l'avevo iniziato e, inizialmente non piaciuto, riposto nella libreria digitale a prendere polvere (digitale anch'essa). Una volta platinati un paio di giochi, in una pausa prima di assentarmi qualche giorno da casa (non volevo iniziare Farheneit o come diavolo si scrive per lasciarlo poco dopo) l'ho ripreso per puro caso e mi è piaciuto eccome!! I trofei sono tutti facilini soprattutto se giocate con i trucchi che non li disabilitano e rendono il gioco più distruttivo e molto meno frustrante. Una volta finita la storia c'è da fare circa 3 ore di grind per prendere i punti DNA (ripetendo a ruota una singola missione) e un altro par di cosette ma niente di troppo impegnativo

ildoge
07-06-2017, 15:56
Il mio ultimo platino qualche settimana fa è stato Need for speed rivals (platino n 10)

Voto gioco: 7
Difficoltà platino: 5
Divertimento platino: 7

Il gioco ci proietta in una fantomatica cittadina dal nome Redview County e possiamo intraprendere due carriere diverse: fuggitivo o poliziotto. Entrambe si compongono di 60 livelli e per ogni livello c'è una speedlist. La speedlist è essenzialmente l'insieme degli obiettivi che ogni volta bisogna affrontare: vincere gare, superare una certa velocità, effettuare un salto di tot metri ecc.. Nella carriera fuggitivo troverete le gare così suddivise: gara, hot pursuit (gara con almeno 4 vetture braccate dalla polizia), interceptor (1vs1 con un poliziotto) e sfida a tempo. Nella carriera poliziotto invece: risposta rapida (che è poi una gara a tempo), hot pursuit, interceptor. Tutte le gare hanno un livello di difficoltà che varia da facile a difficile. La grossa pecca del gioco è il dislivello di difficoltà fra le due carriere: in quella poliziotto non si hanno grosse difficoltà a completarla (le auto non si pagano bisogna solo sbloccarle avanzando nella carriera), mentre quella da fuggitivo alcune speedlist (specialmente l'ultima) possono dare qualche problema (di più non dico sennò svelo il finale). Non mancano chiaramente le modifiche all'auto, i gadget inseguimento (scossa elettrica, striscia chiodata o turbo per esempio) e la co2. Un buon gioco dove potrete spaccare quante auto volete.

splakkavella
08-06-2017, 15:16
115) INFAMOUS: FIRST LIGHT


"Erano sette anni ... separati, sai, Curdun Cay era l'inferno, ma era anche casa".


PREMESSA:

Metto subito in chiaro che questo è un DLC da 20€, perciò lo valuterò tenendo conto di ciò. Sarò meno severo e più di manica larga, visto che è “un'espansione” truffaldina, e le aspettative sono decisamente inferiori. Sviluppato da Sucker Punch Productions e pubblicato da SCE, in esclusiva PS4, è uscito in estate 2014. Essendo un DLC è uguale al gioco originale, perché non ha niente di nuovo, stesso/i/e: motore grafico, bug/gitch, meccaniche, pregi e difetti etc... E' solo un, banale, approfondimento delle meccaniche e stop. Per non ripertermi, sarò molto breve.


TECNICA:

Tecnicamente va bene. La grafica è molto buona, inutile dire che è identico all'originale quindi i problemi con la fisica e il resto rimangono. Comunque sia qualcosa in più potevano fare.


GAMEPLAY:

Il gameplay anche se è il solito, è comunque divertente. Invece di quattro poteri questa volta ne è disponibile solo uno, che tra l'altro è sempre uguale all'originale, ovvero il potere al neon. Chiaramente è approfondito maggiormente con mosse ed abilità inedite. C'è anche un albero di punti abilità, relativo al potere, che permette il potenziamento e l'acquisto di nuove combo. C'è però da dire che il sistema di crescita, per quanto sia bello ed efficace, è un po sbrigativo e in qualche modo un po forzato. In sua difesa, per modo di dire, la storia è molto poco longeva, perciò è ovvio che si fa prima a ottenere Skill Point. Infine ci sono tre arene sfida, di cui le prime due hanno da 2 a 4 modalità: sopravvivenza e salvataggio. La prima bisogna solo resistere e sopravvivere ad ondate nemiche, e la seconda salvare degli ostaggi. Invece l'ultima arena ha solo una modalità sopravvivenza. Volendo se si ha un save del gioco originale si può utilizzare Delsin, sbloccando così ulteriori sfide.


TRAMA:

La trama è un prequel del gioco originale, incentrato solo su il personaggio secondario di Abigail “Fetch” Walker. In pratica narra le sue vicende assieme a suo fratello, e parallelamente quelle da detenuta a Curdun Cay. C'è da dire che, in generale, Infamous non ha un gran tramone profondo ed è tutto uguale. Sempre i soliti discorsi, Npc e trama prevedibilissimi e niente colpi di scena.


LONGEVITA':

La durata della campagna, fa pena, durerà tre ore scarse. Mentre le sfide aggiungono altre due ore, non sono molto rigiocabili e dopo un po stufano. Ok che è uno stupido DLC da 20€, ma è comunque poco si poteva fare di più, guardate il The Old Blood.


TECNICA: 7/10
GAMEPLAY: 8/10
TRAMA: 5,5/10
LONGEVITA': 5/10

VOTO PERSONALE: 6/10

Dopo due anni nel cellophane, finalmente sono riuscito a giocarci ed a togliermelo dai piedi. Io ho sempre detto che non valuto e calcolo i DLC, ma quelli stand-alone con supporto fisico e un platino me lo schiaffano nel culo. Comunque sia il videogioco in generale non offre nulla di nuovo, oltre al solito minestrone, 20€ per tutto ciò è tanto.


TROFEI DIVERTENTI: 6/10
SI MA NON TROPPO

Dico subito che è un platino facile e veloce con 7-9 trofei oro regalati, ma non riesce a soddisfare molo.


DIFFICOLTA' PLATINO: 4/10

Non c'è niente di ostico, state tranquilli, al limite volerà qualche madonna nelle sfide, ma niente di che è la prassi. I trofei della campagna in singolo molti vengono da se, nessun mancabile e collezionabili su mappa.


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/18768323_10211443470795201_5953920286485979637_o.jpg?oh=50be6ef449fcc30ab0b725be55a269ec&oe=59A2CBEA

noumeno87
13-06-2017, 23:04
Platino 82
TEKKEN 7

Voto gioco: 9
Difficoltà platino: 5

Tekken! La mia serie videoludica preferita da sempre! Dopo una quantità industriale di gettoni inseriti nei cabinati verso metà degli anni 90 nel primo titolo, ho comprato i Tekken 2, 4 e 6 in concomitanza dell'acquisto delle Ps 1, 2 e 3 e i titoli dispari comprati sempre al D1. Dopo lunghe sessioni sull'ultimo titolo della serie son riuscito a platinarlo in 5 giorni.
Il titolo è veramente favoloso, tutti i pregi dei vecchi titoli vengono portati agli estremi. Purtroppo mancano alcuni vecchi nomi tipo Lei, Michelle/Julia, Marduk, Ganryu ed altri ma i Nuovi personaggi, tutti molto caratteristici e bilanciati, non li fanno rimpiangere! Inoltre c'è l'aggiunta delle Rage Art, delle simil/super che per me mancavano al titolo. La presenza di Akuma è poi la ciliegina sulla torta visto che costringerà i vecchi giocatori a cambiare stile di gioco (per me è un legno ingiocabile ma vabbè).
La modalità storia, da molti criticata, l'ho trovata davvero ottima anche se troppo pochi combattimenti. Spero che i Dlc aggiungano qualche capitolo...
Manca il Team Battle, nota davvero negativa, nel multiplayer offline è la migliore modalità in assoluto!
L'altro principale difetto che ho trovato sia io che i miei amici è la difficoltà a fare i quarti di luna con i pad Ps4. Non so se è colpa dei pad o del gioco che non è abbastanza fluido (ma non credo sia colpa del gioco..).

I trofei sono tutti molto semplici, verranno quasi tutti sbloccati senza volerlo. L'unico trofeo tosto è il capitolo speciale della modalità storia dove devi sconfiggere Akuma con Devil Kazuya mi ci sono voluti una trentina di tentativi alla difficoltà minima (tutto il resto l'ho giocato a difficoltà massima avendo qualche problema qua e la..)

Ah..Bandai Namco: nerfate Eddy!! Online non si trova altro!

Zodiark90
14-06-2017, 21:18
Platino 82
TEKKEN 7

Voto gioco: 9
Difficoltà platino: 5

Tekken! La mia serie videoludica preferita da sempre! Dopo una quantità industriale di gettoni inseriti nei cabinati verso metà degli anni 90 nel primo titolo, ho comprato i Tekken 2, 4 e 6 in concomitanza dell'acquisto delle Ps 1, 2 e 3 e i titoli dispari comprati sempre al D1. Dopo lunghe sessioni sull'ultimo titolo della serie son riuscito a platinarlo in 5 giorni.
Il titolo è veramente favoloso, tutti i pregi dei vecchi titoli vengono portati agli estremi. Purtroppo mancano alcuni vecchi nomi tipo Lei, Michelle/Julia, Marduk, Ganryu ed altri ma i Nuovi personaggi, tutti molto caratteristici e bilanciati, non li fanno rimpiangere! Inoltre c'è l'aggiunta delle Rage Art, delle simil/super che per me mancavano al titolo. La presenza di Akuma è poi la ciliegina sulla torta visto che costringerà i vecchi giocatori a cambiare stile di gioco (per me è un legno ingiocabile ma vabbè).
La modalità storia, da molti criticata, l'ho trovata davvero ottima anche se troppo pochi combattimenti. Spero che i Dlc aggiungano qualche capitolo...
Manca il Team Battle, nota davvero negativa, nel multiplayer offline è la migliore modalità in assoluto!
L'altro principale difetto che ho trovato sia io che i miei amici è la difficoltà a fare i quarti di luna con i pad Ps4. Non so se è colpa dei pad o del gioco che non è abbastanza fluido (ma non credo sia colpa del gioco..).

I trofei sono tutti molto semplici, verranno quasi tutti sbloccati senza volerlo. L'unico trofeo tosto è il capitolo speciale della modalità storia dove devi sconfiggere Akuma con Devil Kazuya mi ci sono voluti una trentina di tentativi alla difficoltà minima (tutto il resto l'ho giocato a difficoltà massima avendo qualche problema qua e la..)

Ah..Bandai Namco: nerfate Eddy!! Online non si trova altro!

No il pad non va affatto bene per i picchiaduro. Anche io mi sono trovato in difficoltà

kikkisan
20-06-2017, 13:24
:cup1:19° platino:cup1:

Gioco: Dragon Age Origin
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 6/10
Imprecazioni: Avendolo giocato a step posso concludere di essermela cavata con un mezzo calendario (ma fitto fitto eh!) :cool::cool:


Considerazioni personali

Sull’onda dell’entusiasmo del platino in Dragon Age Inquistion, mi sono detta che mancava all’appello solo il quello di Origin, quindi detto fatto ho ripreso il gioco e vai con la 6 run (circa:cool:).
Origin, ovviamente è stato il primo dei Dragon Age che è passato per il mio joypad e come per gli altri l’attrazione è stata fatale, mi sono giocata tutte le classi e tutti i vari personaggi.
Un po’ perché c’è un trofeo che lo richiede un po’ perché vedere le varie sfaccettature del gioco è ormai una strada che non riesco più a cambiare.
Adoro esplorare ogni singolo posto disponibile, ogni radura, stanza che si presenta davanti al mio cammino (e anche di fianco:lol::lol:) e un gioco come quello di Dragon Age è un continuo "perdersi" fino a non ritrovare la strada iniziale.
Certo non è un open world per come s’intendono questi giochi ma ha una vastità di regioni da visitare che quasi lo sembra.
Riesce a diventare ciò che non è, “manipolando” il giocatore con la sua storia e le sue vicende; ti tiene incollato alla TV facendoti macinare ore e ore di gioco, e quando guardi l’ora e dici “ O_O Cavolo sono passate 3 ore….” ti sei accorto di aver fatto meno della metà delle cose che volevi fare.:asd::asd:
E questo è un comune denominatore dei giochi di Bioware.

Le uniche cose che ho poco apprezzato sono relative alla legnosità nei movimenti e nel combattimento, ma di contro molto interessanti come impostazione e una cosa che proprio non ho mai capito di questo gioco è l’assurdità di non dar voce al protagonista, ma relegare il tutto alla serie di opzioni a scelta.
Una scelta proprio che non riesco a mandare giù, e che fa perdere di realtà ad un gioco tanto bello.


Platino

A differenza di Inquisition, Origin non ha il trofeo della difficoltà quindi è stato più facile affrontare il gioco.
E’ necessario fare più run soprattutto per le opposte scelte anche se volendo si può ovviare facendole e poi ricaricare il salvataggio, ma poi a mio avviso si perde la bellezza del continuo decisionale e del comportamento del protagonista e di chi gli gira intorno.;);)
L’unico trofeo che mi ha dato più rogne è stato “Domatore del Flagello” per il quale devi uccidere 1000 prole oscura poiché sono inciampata nel bug del gioco, avendo scaricato tutti i DLC quindi ho dovuto affidarmi alla fortuna e sperare di prenderlo alla 6° run e non alla 20° …. ne sarei stata capace:lol::lol:
Un platino comunque lungo ma non insormontabile, sicuramente molto molto più facile di DA Inquisition.


Ringraziamenti

Ringrazio come sempre i miei folli sostenitori Onibur91 e Spide29

Al prossimo platino ragazzi… :ciauz:

Stay tuned…

Spide29
21-06-2017, 11:18
kikkisan; sto raccogliendo le firme da inviare alla sony per fermarti :)
non ne possiamo più dei tuoi platini :); oramai qua è un commento al giorno...e bastaaaaaaaaaaaaaaa ah ah ah
Complimentissimi ed in bocca al lupo per la tua prossima avventura.
E' sempre molto bello leggere il tuo pensiero sui giochi.
Alla prossima puntata :)

Dilust
21-06-2017, 17:42
:cup1:19° platino:cup1:

Gioco: Dragon Age Origin
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 6/10
Imprecazioni: Avendolo giocato a step posso concludere di essermela cavata con un mezzo calendario (ma fitto fitto eh!) :cool::cool:


Considerazioni personali

Sull’onda dell’entusiasmo del platino in Dragon Age Inquistion, mi sono detta che mancava all’appello solo il quello di Origin, quindi detto fatto ho ripreso il gioco e vai con la 6 run (circa:cool:).
Origin, ovviamente è stato il primo dei Dragon Age che è passato per il mio joypad e come per gli altri l’attrazione è stata fatale, mi sono giocata tutte le classi e tutti i vari personaggi.
Un po’ perché c’è un trofeo che lo richiede un po’ perché vedere le varie sfaccettature del gioco è ormai una strada che non riesco più a cambiare.
Adoro esplorare ogni singolo posto disponibile, ogni radura, stanza che si presenta davanti al mio cammino (e anche di fianco:lol::lol:) e un gioco come quello di Dragon Age è un continuo "perdersi" fino a non ritrovare la strada iniziale.
Certo non è un open world per come s’intendono questi giochi ma ha una vastità di regioni da visitare che quasi lo sembra.
Riesce a diventare ciò che non è, “manipolando” il giocatore con la sua storia e le sue vicende; ti tiene incollato alla TV facendoti macinare ore e ore di gioco, e quando guardi l’ora e dici “ O_O Cavolo sono passate 3 ore….” ti sei accorto di aver fatto meno della metà delle cose che volevi fare.:asd::asd:
E questo è un comune denominatore dei giochi di Bioware.

Le uniche cose che ho poco apprezzato sono relative alla legnosità nei movimenti e nel combattimento, ma di contro molto interessanti come impostazione e una cosa che proprio non ho mai capito di questo gioco è l’assurdità di non dar voce al protagonista, ma relegare il tutto alla serie di opzioni a scelta.
Una scelta proprio che non riesco a mandare giù, e che fa perdere di realtà ad un gioco tanto bello.


Platino

A differenza di Inquisition, Origin non ha il trofeo della difficoltà quindi è stato più facile affrontare il gioco.
E’ necessario fare più run soprattutto per le opposte scelte anche se volendo si può ovviare facendole e poi ricaricare il salvataggio, ma poi a mio avviso si perde la bellezza del continuo decisionale e del comportamento del protagonista e di chi gli gira intorno.;);)
L’unico trofeo che mi ha dato più rogne è stato “Domatore del Flagello” per il quale devi uccidere 1000 prole oscura poiché sono inciampata nel bug del gioco, avendo scaricato tutti i DLC quindi ho dovuto affidarmi alla fortuna e sperare di prenderlo alla 6° run e non alla 20° …. ne sarei stata capace:lol::lol:
Un platino comunque lungo ma non insormontabile, sicuramente molto molto più facile di DA Inquisition.


Ringraziamenti

Ringrazio come sempre i miei folli sostenitori Onibur91 e Spide29

Al prossimo platino ragazzi… :ciauz:

Stay tuned…

Innazitutto complimenti per il paltino. Riguardo il trofeo “Domatore del Flagello” avrei dello domande da porti e poiché penso tu conosca ogni minimo dettaglio del gioco ne approfitto. Da quello che ho capito leggendo le varie guide, il problema è causato dalla patch. Ci sono poi alcune guide (non tutte) che accusano anche i dlc come possibili incasinatori del contatore.
La mia esperienza con il gioco deriva da mio fratello: lui ha giocato senza patch ed ha fatto 3 run, ha il trofeo dei 500 prole oscura uccisi, ma non quello dei mille, ha sempre usato il suo personaggio principale per il colpo fatale. L'unica cosa che potrebbe aver influito è che avendo la Ultimate Edition, ha giocato un dlc tra una run e l'altra.
Poiché lo hai accennato, tu sei sicura che i dlc causano il bug? E come hai risolto? Hai detto che hai fatto 6 run, ma le hai fatte tutte senza giocare i dlc? I dlc li hai installati? Hai per caso farmato le kill in quel punto in cui alcune guide dicono di ricaricare il checkpoint?

Se potessi rispondere a queste mie domande o aggiungere qualsiasi cosa tu ritenga rilevante, mi toglieresti parecchie perplessità. Grazie.

kikkisan
21-06-2017, 22:37
Innazitutto complimenti per il paltino. Riguardo il trofeo “Domatore del Flagello” avrei dello domande da porti e poiché penso tu conosca ogni minimo dettaglio del gioco ne approfitto. Da quello che ho capito leggendo le varie guide, il problema è causato dalla patch. Ci sono poi alcune guide (non tutte) che accusano anche i dlc come possibili incasinatori del contatore.
La mia esperienza con il gioco deriva da mio fratello: lui ha giocato senza patch ed ha fatto 3 run, ha il trofeo dei 500 prole oscura uccisi, ma non quello dei mille, ha sempre usato il suo personaggio principale per il colpo fatale. L'unica cosa che potrebbe aver influito è che avendo la Ultimate Edition, ha giocato un dlc tra una run e l'altra.
Poiché lo hai accennato, tu sei sicura che i dlc causano il bug? E come hai risolto? Hai detto che hai fatto 6 run, ma le hai fatte tutte senza giocare i dlc? I dlc li hai installati? Hai per caso farmato le kill in quel punto in cui alcune guide dicono di ricaricare il checkpoint?

Se potessi rispondere a queste mie domande o aggiungere qualsiasi cosa tu ritenga rilevante, mi toglieresti parecchie perplessità. Grazie.

Credo abbiamo letto le stesse guide, poichè anche io ho trovato alcune che dicevano che la colpa era delle patch altre che erano i DLC e quando mi sono accorta che c'era qualcosa che non andava ormai avevo scaricato tutto e giocato sia il DLC awakening che Caccia alle Streghe quindi ho seguito l'unico consiglio che all'epoca sembrava più sensato senza dover disintallare tutto, ossia giocare offline.
Ti dico questo perchè il trofeo dei 500 l'ho ottenuto quasi a metà della 2 run (dopo aver finito la prima e aver giocato i DLC detti) poi ho fatto le varie run di prologo che servono per i trofei sui personaggi e le classi.
Le altre le ho fatte per piacere e per questo benedetto trofeo, e ripeto alla 4 run mi sono accorta che c'era qualcosa che non andava ... altre 500 le avrei dovute fare.
Quindi leggendo ho scoperto di questo bug e di come semmai risolverlo o giocare offline (non mi chiedere il perchè) oppure disintallare tutto e non aggiornare mai (quindi offline).
inoltre non killare e ricaricare dal checkpoint, fidati non funziona, l'unica cosa che ti posso consigliare è quella di bloccare il tuo party quando hai davanti la prole oscura e quindi di combattere da solo contro di loro, non portarti maghi o ladri con arco , o almeno se lo fai bloccali molto lontano in modo da evitare che diano il colpo di grazia alla prole oscura, perchè anche se credi di averlo dato tu magari è basttaa una stupida freccia e il numero non sale.
io li bloccavo o fuori le stanze (ta Redclieffe) oppure li lasciavo dentro i vari tunnel (tipo a orzammar).
Per il resto e l'ho detto, alla fine, mi sono affidata alla fortuna e alla speranza che tutto quello che avevo letto mi desse la possibilità di prendere il trofeo e il platino.;)
In ultimo ho giocato TUTTI i DLC (tranne uno mi pare) ma non in tutte le run.
Spero di averti dato un aiuto e in bocca al lupo per il trofeo.;)

Dilust
22-06-2017, 14:52
Credo abbiamo letto le stesse guide, poichè anche io ho trovato alcune che dicevano che la colpa era delle patch altre che erano i DLC e quando mi sono accorta che c'era qualcosa che non andava ormai avevo scaricato tutto e giocato sia il DLC awakening che Caccia alle Streghe quindi ho seguito l'unico consiglio che all'epoca sembrava più sensato senza dover disintallare tutto, ossia giocare offline.
Ti dico questo perchè il trofeo dei 500 l'ho ottenuto quasi a metà della 2 run (dopo aver finito la prima e aver giocato i DLC detti) poi ho fatto le varie run di prologo che servono per i trofei sui personaggi e le classi.
Le altre le ho fatte per piacere e per questo benedetto trofeo, e ripeto alla 4 run mi sono accorta che c'era qualcosa che non andava ... altre 500 le avrei dovute fare.
Quindi leggendo ho scoperto di questo bug e di come semmai risolverlo o giocare offline (non mi chiedere il perchè) oppure disintallare tutto e non aggiornare mai (quindi offline).
inoltre non killare e ricaricare dal checkpoint, fidati non funziona, l'unica cosa che ti posso consigliare è quella di bloccare il tuo party quando hai davanti la prole oscura e quindi di combattere da solo contro di loro, non portarti maghi o ladri con arco , o almeno se lo fai bloccali molto lontano in modo da evitare che diano il colpo di grazia alla prole oscura, perchè anche se credi di averlo dato tu magari è basttaa una stupida freccia e il numero non sale.
io li bloccavo o fuori le stanze (ta Redclieffe) oppure li lasciavo dentro i vari tunnel (tipo a orzammar).
Per il resto e l'ho detto, alla fine, mi sono affidata alla fortuna e alla speranza che tutto quello che avevo letto mi desse la possibilità di prendere il trofeo e il platino.;)
In ultimo ho giocato TUTTI i DLC (tranne uno mi pare) ma non in tutte le run.
Spero di averti dato un aiuto e in bocca al lupo per il trofeo.;)

Da quello che hai detto credo quindi che pure mio fratello si sia ritrovato nella tua stessa situazione. Un'ultima domanda: per offline, tu intendi che non effettui il login nel PSN o che hai staccato proprio il cavo ethernet da dietro la Playstation? Te lo chiedo perché anche non essendo collegato al PSN, ma avendo la LAN quando avvio il gioco mi chiede sempre di scaricare la patch, io ogni volta, premendo cerchio declino la richiesta e gioco senza patch. Ma non so se anche questo influisca o meno sul bug.

kikkisan
22-06-2017, 15:20
Da quello che hai detto credo quindi che pure mio fratello si sia ritrovato nella tua stessa situazione. Un'ultima domanda: per offline, tu intendi che non effettui il login nel PSN o che hai staccato proprio il cavo ethernet da dietro la Playstation? Te lo chiedo perché anche non essendo collegato al PSN, ma avendo la LAN quando avvio il gioco mi chiede sempre di scaricare la patch, io ogni volta, premendo cerchio declino la richiesta e gioco senza patch. Ma non so se anche questo influisca o meno sul bug.

All'inzio fuori da PSN... poi non vedendo arrivare il trofeo per un periodo ho staccato il cavo ethernet (fastidiosissimo visto che la PS3 è messa in un posto angusto :asd::asd:) poi mi sono stufata e rimanevo solo fuori da PSN. ;)
Per quanto riguarda declinare la patch, fino a quando premi il tasto O non la scarichi, quindi non dovresti avere il problema del bug causato dalle patch (anche perchè se te la richiede sempre vuol dire che non è scaricata;) )
ah un'altra cosa che facevo, o meglio era più una sorta di pazzia, era quella che dopo ogni combattimento mi andavo a vedere nelle statistiche quanti prole oscura erano stati uccisi e visto il "trucchetto" di lasciare il party lontano li contavo come miei e da li man mano vedevo se il contatore avanzava o impazziva.
Insomma è stato un trofeo travagliato :)

VirtualNight
26-06-2017, 14:31
3 100% difficili in 3 giorni, SI! VirtualMasochist, SI!!

100% Pumped BMX+
-Voto gioco 7/10
-Difficoltà 100%: :spoiler:8/10:spoiler:
-100% divertente?: soffri

Ho fatto un bel po' di giochi nella mia carriera videolugica a partire dalla ps1, ma questa è la prima volta che mi sono cimentato in un gioco in bici, dove lo scopo è passare tratti pieni di rampe facendo più punti possibile tramite acrobazie, e calcolando la distanza e la velocità necessarie in circa 1/4 di secondo. Ciò viene abbellito dalla presenza di sfide suddivise in facile (si fa per dire), medio (si fa di nuovo per dire) e difficile, che faranno incazzare a morte il giocatore. Ci sono molti livelli, e possiamo personalizzare il nostro personaggio che manderemo a sbattere di testa contro blocchi di cemento, che faremo decapitare e tante belle cose causate dai nostri folli incidenti.
100% difficile, in più livelli sono stato bloccato 1-2-3 ore da certe sfide (da completare tutte) che mi hanno dato quel piacere di incazzarsi che mi mancava da un bel po'. Specie i percorsi PRO e LEGGENDA, a primo impatto mi sembravano impossibili, già solo finire i percorsi era arduo.
Meno male che il gioco non è della EA, altrimenti chissà quanti glitch ne sarebbero venuti fuori, rendendo le sfide praticamente impossibili.



"Nel gioco che segue, a ogni morte si genera un pg casuale da usare. Ho sentito di gente che è morta molte volte pur di ottenere un pg femminile che fosse uno schianto in pixels. Dicono che le donne non possono essere capite, ma avvolte anche gli uomini non sono da meno :lele"

"Cos'è quel coso?! sembra una radio vivente che balla in mezzo alla stanza, sembra felice... chissà che succede se la approccio... BOOOM!", se gli sviluppatori non sanno la differenza estetica tra una radio e un C4 vivente io mi preoccuperei.

100% The Swindle
-Voto gioco: 7/10
-Difficoltà 100%: 7/10
-1005 divertente?: SI

Hey tu! si proprio tu! ami la Juve? vuoi avere il sangue ancora più bianconero? e allora gioca a The Swindle, un gioco di ladri!! si, nel gioco vestiamo i panni di un ladro standard (chiamato Dybala con la maschera, eventualmente rimpiazzato in caso di morte) il cui scopo è quello di rubare un progetto dei militari che renderebbe impossibile il mestiere di ladro, causando di conseguenza l'estinzione della Juve, e non lo volete giusto? e allora preparatevi a salvare la vostra squadra, cercando di rubare questo dispositivo entro 100 rapine. Infatti prima bisogna potenziarsi e mettere un bel po' di soldi da parte tramite delle rapine, quindi ecco che troviamo diversi livelli in cui possiamo, in stile platform, raccogliere denaro stando attenti però alle numerose guardie e trappole sparse ovunque. Ci sono un bel po' di nemici diversi, spesso sono morto perchè non sapevo che cosa fossero esattamente.
Il gioco è follemente difficile all'inizio, ma dopo qualche ora di sofferenza si dovrebbe avere abbastanza denaro per dei buoni potenziamenti e poter così passare ogni livello senza molti intoppi.
Il 100% ci obbliga a finire il gioco senza morire (quindi ecco un abuso massiccio del Cloud disponibile nel menù) e senza usare il magnifico potenziamento del teletrasporto sigh, ma una volta fatto ciò ci si può dedicare ai restanti trofei e a una cosa per la quale il suo ideatore dovrebbe essere picchiato. Vi piace la lotteria? ecco una cosa che fa per voi, beccare tramite continui reset dei livelli l'indirizzo 1138. A ogni avvio di livello appare un indirizzo casuale, da 1 a 1140, e noi dobbiamo beccare il 1138!!! è tutto casuale, abbiamo una possibilità su 1140, ho avuto molta fortuna ad ottenerlo dopo circa 4 ore non-stop di reset dei livelli (mentre guardavo un anime, figuriamoci se stavo 4 ore a fare solo reset), e così con circa 7 ore totali nel gioco sono nel 100% di Swindle il più veloce al mondo :cool: The Swindle 1% Club • PSNProfiles.com (https://psnprofiles.com/100-club/3718-the-swindle)


100% Hyper Void
-Voto gioco: 7/10
-Difficoltà 100%: :spoiler:8/10:spoiler:
-100% divertente?: Si

Dopo le vicende di Soldner, ho pensato che giochi dove spari con una navicella a nemici in arrivo fossero del tutto contro i miei gusti, ma mi sono un po' ricreduto con Hyper Void. Il gioco è impegnativo di per sè, e fa incazzare abbastanza spesso. Abbiamo 29 livelli più o meno tosti, la nostra nave dispone di 3 vite e dobbiamo farci strada tra numerosi nemici senza entrare in confusione coi comandi, i quali si invertono se si passa dal percorso in basso a qullo in alto, fattore spesso inevitabile. Oltre a ciò non c'è altro, se non un collezionabile per quasi ogni livello e la modalità Hyper, sbloccata in seguito a un buon punteggio per ogni livello, nella quale la nostra nave è un po' più potente ma ha una sola vita.
Il 100% ci spinge a finire ogni livello, prendere i collezionabili e finire la modalità Hyper, ciò è veramente difficile in qualche livello dove ci sono un casino di barriere da schivare e, come se non bastasse, nemici che sparano in continuazione. Ma VirtualNight ci è abituato grazie a Raiden 4, e ha potuto finire in fretta il tutto, risultando essere il secondo più veloce al mondo :asd: Hyper Void 1% Club • PSNProfiles.com (https://psnprofiles.com/100-club/3342-hyper-void)

noumeno87
28-06-2017, 11:36
Finalmente...

PLATINO 83
The Witcher III Wild Hunt

Voto gioco: 9,5
Difficoltà platino: 6

Che dire..probabilmente il titolo più completo che io abbia mai giocato. Livello di sfida impegnativo senza cadere nel frustrante, trama avvincente, controlli eccezionali ed ottima grafica contribuiscono affinché il titolo entri nella mia top 10 dei giochi preferiti.
Avevo acquistato il gioco a metà marzo 2016 deciso di finirlo subito a difficoltà massima. Trovandolo troppo ostico decisi di abbassare il livello a normale e completarlo al 100%, cosa non da poco visto che la prima run l'ho finita esattamente un anno fa (3 mesi pieni). Un'enormità di cose da fare mi han portato via un quarto dell'anno videoludico ed è per questo e per colpa di Pokemon Go e Sole che lo scorso anno ho preso così pochi platini.
Non do voto pieno visto due grandi difetti: la mancata localizzazione italiana per quanto riguarda il parlato, a differenza del primo titolo (il secondo non lo so) e i lunghissimi tempi di caricamento che in un gioco dove morire è la norma proprio non va bene!

La mancanza dell'italiano è una cosa davvero grave secondo me visto anche che esistono patch per aggiungere le altre lingue. Sono un sostenitore del fatto che i titoli non completamente localizzati dovrebbero costare almeno un 20% in meno rispetto agli altri stati.

Veniamo ai trofei, durante la prima run a normale ho preso tutto tranne overkill dove devi uccidere 10 nemici sanguinanti bruciati e avvelenati, non troppo ostico ma un po' lunghetto visto che con la mia fortuna puntualmente morivano fuori dalle nubi velenose o appena finiva uno degli effetti..
La run a difficoltà massima non è poi così ostica soprattutto nel New Game + dove hai a disposizione tutto l'equip, le skill e le utilissime pozioni dalla prima partita. Ho avuto dei momenti di difficoltà quando usi Ciri contro le Megere e la missione "La grande fuga" dove ogni nemico mi oneshottava non ho ben capito perchè..

splakkavella
02-07-2017, 18:52
90) THE ORDER: 1886


“Verrà il giorno in cui potremo liberarci dei nostri fardelli. Forse allora conosceremo la vera pace.”


PREMESSA:

Le nuove IP sono sempre un'arma a doppio taglio, se non vendono equivale a milioni fumati, infatti si va avanti di: reboot, remake, remastered, DLC, sequel e al massimo prequel. Tutti le vogliono e quando escono tutti si lamentano, come in questo caso, però devo dire che è lecito mugugnare per The Order. Nessuno ha mai detto che sviluppare videogiochi fosse facile, infatti questo VG ne è un'ulteriore prova. In certi aspetti raggiunge il top, mentre in altri rasenta il fondo. The Order: 1886 è un TPS ucronico e steampunk, uscito nel 2015 in esclusiva PS4. Sviluppato da Ready at Down e pubblicato SCE, la mente dietro il progetto è di Ru Weerasuriya. Comunque sia guardando “TO” nel complesso viene in mente solo una parola: DELUSIONE! Insomma è un enorme spreco di potenziale, di dimensioni epocali.


TECNICA:

Il motore RAD engine 4.0 è capace di dare soddisfazione agli sviluppatori, ed a noi utenti ci regala piccole gioie visive. La grafica e la tecnica sono il top, infatti in tutta la mia carriera videoludica, non ho mai visto un graficone simile. C'è una cura maniacale, si vede che ogni stanza equivale a mesi di duro lavoro, ma il gioco è solo questo, un lungo corridoio senza varianti. D'altronde per avere un livello di dettaglio così elevato, bisogna pur sacrificare qualcosa. Sotto questo punto di vista si può gridare “al miracolo”, dato che non è presente nessun bug. Il gioco gira a 28fps proprio come un film giusto per renderlo spettacolare, in fondo TO ha fin troppe similitudini con il media cinematografico e ciò non va bene. Ci sarebbero da dire anche altre cose positive, ad esempio: la qualità ottimale delle texture e dei video, direzione artistica degna di nota etc etc... Ma non le dirò in quanto sono sempre le solite cose.


GAMEPLAY:

La differenza tra videogiochi e film è ben marcata, o almeno dovrebbe, ma in questo caso non è così, infatti il gameplay è bocciato. Iniziamo: intanto ha dei grossi problemi di ritmo, con una caterva di QTE e lunghe sessioni da walking simulator. Video non skippabili, lunghi capitoli interi anche da un quarto d'ora. La modalità di fuoco alternativa si chiama “Visione Oscura”, in pratica è una merda, dove si blocca o quasi il tempo e si mira automaticamente nei punti letali dei nemici. Fatta intenzionalmente per rendere il titolo più facile ed accessibile, più di quanto già non sia, è più bello non usarla ed ucciderli tradizionalmente. Boss fight orrende, vi ritroverete a fare un gioco di schivate, QTE e vi chiuderete negli angolini a sparare ai Lycan, meglio se non le avessero inserite. Anche se è insufficiente non è tutto sterco, malgrado tutto ciò che ho detto qualcosa di positivo c'è. Una buona IA abbastanza aggressiva, un'ottima ambientazione stempunk, il periodo storico che fa da capolino riproducendo egregiamente una Londra vittoriana. Accompagnato da delle armi esteticamente molto belle ed originali che nell'utilizzo sono: funzionali, divertenti ed appropriate al contesto. In quel poco che c'è di giocabile sarebbe anche divertente, con meccaniche da TPS più classiche che mai.


TRAMA:

L’Ordine, quello del titolo, è un gruppo di Cavalieri fondato da Re Artù e che da secoli combatte contro minacce sovrannaturali, come quella dei lycan, mezzosangue simili a lupi mannari. Contemporaneamente affronta una crisi antigovernativa, attacchi da ribelli e quant'altro.
Detto ciò si intuisce che il gioco ha del potenziale, infatti la trama è il secondo ed ultimo punto di forza. La trama è seria e cupa, va seguita con attenzione, non mancano colpi di scena che sono dovuti ad importanti risvolti politici ed a una serie di intrighi. Personaggi secondari carismatici, caratterizzati perfettamente sia esteticamente che a livello umano. Con evoluzioni psicologiche notevoli e credibili, anche da parte del protagonista Sir Galahad. A rendere la vicenda ancora più interessante è la presenza di alcuni NPC, illustri figure storiche come: Re Artù e Nikola Tesla ed anche brutte persone come Jack the ripper. Comunque il gioco ha dei problemi di ritmo pure in questo senso, i video sono inutili a volte non raffigurano niente d'interessante solo scene vuote e noiose dove non succede nulla, poi di punto in bianco succede di tutto, così non va.


LONGEVITA':

Lo so è il punto peggiore del gioco, infatti gli ho assegnato il voto minimo, vedere un giudizio così basso è un po' strano e può far pensare. La cosa che mi ha suggerito di affibbiargli una valutazione simile, è che non ha alcun punto decente secondo i miei criteri di valutazione, ora man mano li spiegherò. Iniziamo con la durata della campagna che è circa cinque ore, di cui tre ore tra video e camminate. Rigiocabilità meno di zero, non si sblocca NIENTE! Nemmeno una difficoltà a molto difficile, ne roba alternativa di qualunque tipo. Neanche una modalità online (per quanto lo odi) o una split-screen o una in singolo. Farsi ogni tanto qualche partitella da un quarto d'ora nel tempo libero è fuori discussione, visto l'andamento così lento e palloso: tra video che non si possono mai saltare, anche di 15 minuti o più, e lunghe camminate. La domanda è: perché dovrei dargli, in questa categoria, un voto più alto del minimo? Visto che non ha niente di sufficiente?


TECNICA: 10/10
GAMEPLAY: 4,5/10
TRAMA: 9/10
LONGEVITA': 1/10

VOTO PERSONALE: 7,5/10

Beh che dire nonostante i molteplici difetti, non indifferenti, personalmente l'ho apprezzato in qualche maniera, per farlo ho dovuto chiudere entrambi gli occhi. Infatti spero in un sequel futuro, con le dovute migliorie e correzioni. Chiaramente non è un titolo da 70 sacchi, ma a 20-25 va bene, ormai i rivenditori te lo tirano dietro. Non so perché, sarà la grafica o il marketing, ma in un certo senso è un po un must-have per i possessori di ps4


TROFEI DIVERTENTI: 5/10

TROPPO FACILI

Eh si veramente troppo facili, l'ideale per chi vuole un platino facile, veloce e regalato. Invece sconsigliato a chi cerca un minimo di sfida. Si può platinare tranquillamente in una run a difficoltà minima.


DIFFICOLTA' PLATINO: 1,5/10

Non c'è niente di difficile, l'unico problemino potrebbero essere i collezionabili ma con un video è facile, tra l'altro non sono neanche ben nascosti. I trofei legati alla storia vengono da soli mentre quelli incentrati sulle azioni, che non siano una forzatura, vengono da soli solo in parte (gran parte).


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/11046418_10205068908395125_1409445486163264579_o.jpg?oh=f5b0002e2747c7178b2bd33fac2ca419&oe=5A1073C0

Gandalf
12-07-2017, 20:33
Platino n° 133

Lara Croft Go

http://sm.ign.com/t/ign_mear/screenshot/default/lara-croft-go_xhz9.640.jpg

DESCRIZIONE

Nuovo capitolo della serie Go uscito un anno dopo il discreto Hitman Go, stavolta giocheremo nei panni di Lara e dovremo completare una serie di livelli a scacchiera (ma per fortuna senza quell'effetto da gioco da tavolo presente in Hitman Go. I livelli come in Hitman Go sono suddivisi in vari capitoli dei passaporti di Lara e in totale saranno almeno 70 livelli giocabili tra gioco base e i due dlc inclusi in quest'edizione per Ps4.

TROFEI

A livello di trofei va detto subito, a differenza di Hitman Go dove non potevi utilizzare gli aiuti altrimenti addio platino e ti toccava ricominciare il gioco da capo qui invece si possono usare gli aiuti senza alcun problema e questo è utilissimo per i due dlc dove alcuni livelli mi hanno fatto spremere moltissimo le meningi per completarli. Non parliamo poi dei collezionabili che sono impossibili da ottenere senza una videoguida o una guida testuale (soprattutto quelli dei due dlc bonus), io ho utilizzato la guida testuale su ps3trophies alla pagina del gioco per raccoglierli con tanto di screenshot belli chiari.

Parliamo comunque di uno dei platini più semplici in assoluto che ho preso su Ps4 assieme a The Order 1886, usando gli aiuti ci si mette al massimo 2 ore e mezza 3 ore.

COMMENTO FINALE

Titolo molto carino questo Lara Croft Go, senza dubbio molto più rilassante e divertente di Hitman Go, se siete appassionati di Lara Croft potete acquistarlo in uno dei prossimi sconti dello store visto che è stato messo a 4€ più volte.

Voto al Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 1/10

Gandalf
14-07-2017, 21:52
Platino n° 134

Virginia (Raggi The Telltale Game Series) :nuno :D

http://puregaming.es/wp-content/uploads/2016/08/Virginia_Announce_Announce_Thumbnail-720p-810x446_c.jpg


DESCRIZIONE

Titolo indie sviluppato da Variable State e pubblicato da 505 Games uscito a Settembre 2016. Questo titolo è molto particolare sostanzialmente è un walking simulator (stile Vanishing of Ethan Carter o'Everybody's Gone To The Rapture) investigativo in cui impersoniamo un agente dell'Fbi appena assunta di nome Anne Tarver e dovremo investigare sulla sparizione di un ragazzo in una città della Virginia chiamata Kingdom. La trama del gioco non è in ordine cronologico degli eventi e le varie scenette sono brevissime (durano circa 1 minuto e mezzo due al massimo), quindi non aspettatevi una trama chiara fin da subito. Anzi gli sviluppatori evidentemente appassionati di David Lynch e di Twin Peaks hanno inserito tantissimi elementi surreali (tra cui piccole citazioni che ai fan della serie piaceranno senz'altro) che nemmeno a storia conclusa si riescono a capire tutti. Va detto inoltre che l'intero gioco NON ha nessun dialogo ma si basa tutto sull'atmosfera e sulla colonna sonora meravigliosa. Oltretutto la longevità del titolo è molto breve (ci vorranno due ore al massimo per completare il gioco), perciò lo ritengo un gioco molto di nicchia e assolutamente non per tutti. Uno degli aspetti secondo me più riusciti di questo titolo è senz'altro la bellissima colonna sonora composta dall'orchestra sinfonica di Praga e che ci accompagna benissimo durante il gioco, anche la grafica è molto particolare ma interessante con colori molto accesi e diluiti nello schermo, alternati a colori molto spenti come se fosse un acquarello. Essendo dunque in ordine sparso gli eventi vanno ricostruiti dal giocatore che si limiterà a raccogliere oggetti e a aprire porte per tutte le 2 ore di gioco. Praticamente questo titolo secondo me è un trip di LSD degli sviluppatori Variable State con omaggi come già detto a Lynch e anche a X Files per l'investigazione in sè.

TROFEI

I trofei di questo gioco sono davvero difficili da ottenere senza usare una videoguida ai trofei visto che i collezionabili non sono segnalati e vanno trovati di fila durante il gioco (se anche uno solo viene mancato tocca rifarsi il gioco da capo un'altra volta), io ho usato la videoguida di Maka91 che si trova sul tubo ed è chiarissima, ma prima ho giocato Virginia senza pensare ai trofei godendomi l'esperienza, tanto vanno fatte due run visto che c'e' un trofeo dedicato ma con la videoguida di Maka state pure tranquilli. Oltretutto aggiungo che il gioco è molto generoso a livello di trofei d'oro (ben 9) per cui è adatt ai cacciatori di trofei mka solo se lo trovate sullo store in offerta a 4€ come l'avevo trovato io ad Aprile.

COMMENTO FINALE

Titolo molto interessante questo Virginia anche se la storia risulta molto confusa e di difficile comprensione se non la si rigioca almeno due volte, la colonna sonora è bellissima e la grafica molto particolare, peccato però che il gameplay è ridotto all'osso e che è sicuramente un gioco non adatto a una buona fetta di giocatori visto che non ci sono nemmeno dialoghi ed è come se giocassimo ad un film muto quindi.


Voto al Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 2/10

ildoge
19-07-2017, 20:19
Platino n°11 F1 Race stars

Il gioco è una caricatura del mondo della F1 (aggiornato alla stagione 2011) e troviamo 24 piloti pronti a gareggiare su 11 circuiti (15 con il dlc) molto simpatici che hanno poco di ortodosso della F1. Per intenderci assomiglia a Micro machines V3 della play 1 solo che ci sono i piloti della F1. Bisogna vincere le gare usando qualsiasi mezzo (turbo, scorciatoie, bolle con le quali si colpiscono e si distruggono le auto altrui). Un gioco carino e divertente per chi ama la F1, non troppo impegnativo e sicuramente più leggero (qualcuno ha detto Ninja gaiden :D:D) di altri giochi. Per platinarlo però occorre avere un secondo pad perchè ci sono 3-4 trofei che da soli non si possono prendere (ragione per cui l'ho platinato solo oggi avendoci giocato l'anno scorso).

Difficoltà: 5/10 (più che altro a volte serve molta fortuna)
Gradimento 7,5

VirtualNight
24-07-2017, 17:14
Salve! vi sono mancato? certo che no! comunque faccio qualche commento contro la vostra volontà ;).


"Aspetta, fammi capire bene: mi stai dicendo che un robot ha partorito un umano?? ora mi spieghi come ***** è possibile..." - questo è ciò che ho pensato giocando al gioco che segue, ho iniziato a dubitare di tutto ciò che ho studiato e ora non credo di essere più capace a distinguere il vero :lele


Platino numero 172 Binary Domain
http://cdn.akamai.steamstatic.com/steam/apps/203750/header.jpg?t=1447355079


Voto gioco: 7.5/10
Difficoltà platino: 5/10
Platino divertente?: no

Gioco: pensavo che solo la saga di terminator avesse come unici nemici i robot, invece ecco spuntare un videogioco probabilmente anonimo mai sentito nominare nemmeno per sbaglio al bar. Vestendo i panni di un bimbomin... ehm un soldato d'elitè, ci facciamo strada in terreno giapponese come squadra americana infiltrata per scoprire di più sulle ultime evoluzioni dei robot che combattono contro l'umanità.
Le meccaniche sono degne di un gioco del 2009 come lo è appunto Binary Domain, quindi chi è cresciuto coi CoD probabilmente lo troverà noioso. L'arsenale non è per niente vario ma ci si può potenziare nel corso della storia per affrontare al meglio ogni nemico e boss che si metterà sulla strada.
Oltre alla storia, è presente una modalità di sopravvivenza fino a 4 giocatori e una modalità multigiocatore deserta quanto la bacheca europea della juve.
Una curiosità: il gioco permette di giocare usando un microfono, infatti nella storia è possibile impartire i comandi alla propria squadra tramite la voce piuttosto che i tasti, così come le scelte nei dialoghi, pensate che bello usare la risposta "Vaffanculo" a voce piuttosto che col tasto facendovi sentire dai vicini... i piaceri della vita :asd:

Platino: dopo la storiella "Warhawk platino più difficile al mondo" ecco che spunta "Binary Domain platino molto difficile", in realtà è un platino come tutti gli altri, solo che c'è una gran pecca: trofei online. A causa della quasi totale assenza di randoms, bisogna formare un gruppo di 6 persone per boostare vittorie, uccisioni/azioni e EXP (fino al massimo livello, 50), in un boost di ho-scordato-quanto-esattamente, credo che comunque circa 100 ore se ne sono andate, o forse sto esagerando, ma comunque non è nulla di breve. Ringrazio tra i boosters il nostro utente Onibur91, per l'ottimo supporto dato e la grande professionalità dimostrata :).
Dopo esserci levati la palla del multiplayer, è ora di giocare in 4 in tutte le mappe della sopravvivenza, e sono veramente tante: 3 :lele
Il proprio team, preferibilmente di livello 50, deve avere una buona strategia perchè i danni ricevuti sono veramente eccessivi, ergo se arriva un giocatore a caso nella modalità, morirà ogni 2 secondi. Nel mio team, siamo riusciti in pochi tentativi in ogni mappa (50 round di crescente difficoltà per mappa, ognuna richiede circa 2-3 ore)... a dire il vero, io ero riuscito al primo tentativo, ma poi ovviamente dei 6 boosters con noi, alcuni dovevano ancora essere aiutati nella sopravvivenza a 4, tra questi c'era Onibur91 e ogni volta che giocavamo con lui, ecco la sfortuna perseguitarci: razzi (che uccidono con un colpo) che spuntano dal nulla (epica quella volta che all'ultimo round, un solo razzo ci fece fuori tutti :lol:), nemici che ci accerchiavano in un attimo, nemici con gli scudi e Hercules (nemici grossi armati di minigun) che apparivano tutti da un solo giocatore uccidendolo... ma con perseveranza ci siamo riusciti.

Per quanto riguarda le robe offline, tutte cose abbastanza semplici. La storia va finita a difficoltà massima, cercando di prendere le 3 tipologie di collezionabili e portare la fiducia al massimo con tutti i compagni, e fare i vari trofei relativi ad azioni.



----------------------------------------------------------------------------------------------------

Platino numero 173 Enemy Front
https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQ1qfCqjDnEQr_vv36s1FgmGgm8C1YeFXbS8wmJvrCXlBYeIQWlww
Voto gioco: 4/10
Difficoltà platino: 4/10
Platino divertente?: ni

Gioco: ah, eccoci su un grandissimo capolavoro... no sto scherzando, questo gioco fa proprio pena, talmente pena che lo misero scontato a 2 euro sul ps store, così lo presi giusto per un platino in più, è un peccato perchè dalla trama si capisce che si poteva fare molto di più. Enemy Front riguarda una parte della seconda guerra mondiale vissuta da un giornalista il quale però si ritrova comunque a combattere, per sopravvivere e raccontare al mondo le esperienze dei diretti interessati.
Nella storia giocheremo alcune missioni che fungono da flashback per capire chi è il protagonista mentre in altre vivremo il suo presente, nella Polonia in guerra contro i nazisti. Le missioni possono essere fatte in classico FPS oppure in stealth, ma quest'ultima componente è del tutto scassata quindi meglio "godersi" (per quanto possibile) il gioco giocandolo in FPS.
Trama molto buona ma la grafica e le meccaniche fanno piangere, qualcosa che non può essere descritto a parole... se il gioco non lo scontano ad almeno 3 euro vi prego evitate di sprecare soldi. Vale la pena prendersi 2 tubi di Pringles piuttosto :indiff:.

Platino: la storia va finita a massima difficoltà, ma nulla di impegnativo, ci sono 2 tipologie di collezionabili e alcuni trofei relativi ad azioni. Uno di essi mi ha fatto incazzare abbastanza in quanto la componente stealth, come detto, è rotta. Bisogna passare una sessione di un livello senza allarmi, io seguivo alla perfezione i video ma mi beccavano sempre, così alla fine dopo un'ora mi sono proprio rotto e l'ho fatta facendo tutto molto velocemente, e incredibilmente ha funzionato.
Il multigiocatore è molto deserto, così bisogna trovare 3 persone per fare un boost relativo a uccisioni, medaglie e soprattutto EXP, quest'ultima parte ci spinge a catturare qua e la le zone per diverse ore, la cosa è talmente noiosa che quelle 10 ore di boost si fanno sentire di brutto e inizi a contemplare il suicidio... fortunatamente quando avevo il mio coltello da 35cm accanto a me, mi ero reso conto che finalmente avevo finito tutto i trofei, grazie a ciò oggi sono ancora vivo.


Successi non commentati:
-Sniper Ghost Warrior 2

Onibur91
24-07-2017, 20:14
Platino numero 172 Binary Domain ecc

Complimenti per il platino!!! Io devo fare ancora la roba offline :asd: :asd:
eh già ahahah la sopravvivenza ci ha fatti un po' penare ma devo dire la verità è stato anche piuttosto divertente (almeno per me :lol: :lol:). Alla fine è stato un ottimo boost non credi?

Spide29
24-07-2017, 20:18
Complimenti per il platino!!! Io devo fare ancora la roba offline :asd: :asd:
eh già ahahah la sopravvivenza ci ha fatti un po' penare ma devo dire la verità è stato anche piuttosto divertente (almeno per me [emoji38] [emoji38]). Alla fine è stato un ottimo boost non credi?Bravi e complimenti per l'applicazione e la costanza. Però enemy front pur essendo un giochino mi colpì per le analogie e i ricordi di ciò che ho letto sui partigiani polacchi contro i nazisti

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

VirtualNight
25-07-2017, 19:36
Complimenti per il platino!!! Io devo fare ancora la roba offline :asd: :asd:
eh già ahahah la sopravvivenza ci ha fatti un po' penare ma devo dire la verità è stato anche piuttosto divertente (almeno per me :lol: :lol:). Alla fine è stato un ottimo boost non credi?
Sicuramente il gruppo era ottimo... beh non proprio eccellente ("che cazzo fa War? è impazzito?":asd:) ma con boost così lunghi che richiedono numerose persone non si può essere troppo esigenti.
La sopravvivenza è stata piacevole, non sentivo le ore passare col proseguimento nei round.

Comunque vedo che sono riuscito a tirarti nel mondo dei boost folli, dopo BD eccoti su red faction guerrilla :asd:, credo che ne vedremo delle belle :D.

Bravi e complimenti per l'applicazione e la costanza. Però enemy front pur essendo un giochino mi colpì per le analogie e i ricordi di ciò che ho letto sui partigiani polacchi contro i nazisti

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk
Sisi, come ho detto la trama è molto interessante, che si concentra su un aspetto non proprio narrato per bene nei libri, peccato però per tutto il resto...

Onibur91
26-07-2017, 21:49
Ahahah vero, ma anche gli scatti di pazzia di War faceva parte del divertimento :asd:


Comunque vedo che sono riuscito a tirarti nel mondo dei boost folli, dopo BD eccoti su red faction guerrilla :asd:, credo che ne vedremo delle belle :D.

Eserciti una brutta influenza V. :rolleyes:

splakkavella
30-07-2017, 00:00
116) NEED FOR SPEED


Velocità e vomito.


PREMESSA:

Eh si! Ci sono saghe iconiche che ormai da anni galleggiano, infangando il loro buon nome. Spillando i quattrini di qualche vecchio fan disperato (come il sottoscritto) che spera ancora nei vecchi e gloriosi fasti, magari facendosi inchiappettare dalle sfuggenti ed illusorie promesse. Il problema di questi giochi è che sono come le piattole: sono sempre in mezzo ai coglioni. Dato che è a cadenza annuale (o meglio lo era fino al 2013), in un anno di tempo non possono sviluppare, innovare e migliorare, non è matematicamente possibile. Infatti per questo motivo il team Ghost Games si è preso un anno di riflessione, promettendo di fare il più grande NFS di tutta la saga, e di ascoltare i fan introducendo i loro desideri. Inutile dirlo, queste effimere promesse sono più farlocche di Italia-corea del 2002. NFS è un simulatore di guida arcade, sviluppato da Ghost Games e pubblicato da EA a novembre 2015, come multi-piattaforma. Vi dico subito che è un always on forzato, dato che non serve a niente oltre che a dar fastidio e a far storcere il naso. Almeno non è necessario il Plus per giocare in singolo, invece per il multi eccome se è richiesto.


TECNICA:

Graficamente va bene, è molto buono, tra riflessi e giochi di luce, ottimi effetti particellari, fumo e scintille sono meravigliosi. I video sono magnifici fatti benissimo, li ho apprezzati molto. In sintesi la tecnica è l'unica cosa abbastanza buona del titolo. E dico “abbastanza” perché comunque poteva essere fatto meglio, la grafica non rende più di tanto di notte, città obsoleta e fantasma (per quanto riguarda i pedoni). Intelligenza artificiale scandalosa e frustrante, invece riguardo il comparto audio bisogna dire che c'è di meglio in giro, effetti sonori e rombi li ho trovati deludenti.


GAMEPLAY:

Male, l'unica cosa buona sotto questo aspetto è il senso di velocità, inoltre, sforzandosi, si può dire che gli sviluppatori abbiano cercato di rendere il tutto più appetibile a tutti i palati, quindi nonostante tutto è divertente. Iniziamo subito con il ritorno del tuning, fulcro del gioco ed unico mio motivo d'acquisto. Visto che per degli anni ce l'hanno menata con un “ritorno alle origini” la mia, modesta o non modesta, risposta è che se le sognano le origini. Quando si parla dei gloriosi NFS, la prima cosa che viene in mente sono le tamarrate estreme. In questo capitolo sono presenti, ma non in modo soddisfacente, intanto ci sono 3-4 paraurti etc... ad auto. Mancano delle modifiche importanti: neon, prese d'aria sul tettuccio, gli interni, farsi un impianto audio (non ditemi “€h!11!1 MAH S1 PU0 C@MBIAR€ L''1NNUT1L€ R@D10LIN@”, che spacco tutto). Il parco auto disponibili, sono 50 circa, è sufficiente ma non di più. Onestamente per i miei gusti ci vedo un po troppi macchinoni, che sono ulteriormente limitati visto che molti pezzi non si possono sostituire. Ci sono delle gravi mancanze, svanite misteriosamente delle auto fondamentali per il tuning da strada, “M@ C0M€ FACC1AM0 @@ C0MPRaR3 Il g10cO s3 nN c''è iL lamb0RGh1ni € f3rrarhi”. Tralasciando il tuning, per la prima volta (almeno per me) nel 2015-2017 un gioco di macchine non permette la visuale dall'abitacolo, è una cosa scabrosa. Il problema più grave è un''effetto elastico ridondane; ma è possibile trovare un' IA del genere in un gioco di guida del 2015? (è una domanda retorica, purtroppo conosciamo tutti la risposta) Un' altro problema è l'ambientazione dovrebbe essere tratta da Los Angeles, il punto è che è tutta uguale. Una L.A. anonima ed obsoleta, ovviamente cambia la zona portuale e il centro ma bisogna farci caso, quando farete le corse a 250 Km/h non ci penserete nemmeno. Gli inseguimenti non mi sono piaciuti, scappare dagli sbirri è troppo facile, magari fosse così facile anche nella vita vera... OPS. Ci sono cinque NPC ognuno incarna ogni disciplina e modalità di gara disponibile: le gare su circuito, gli sprint, il tuning, gli inseguimenti, le gare di derapata e con la crew. Inoltre è vietato il ciclo giorno/notte e le variazioni climatiche.


TRAMA:

Ebbene si in un gioco di guida, purtroppo, c'è anche una trama che era meglio se non l'avessero inserita. Non aspettatevi un tramone profondo ricco di colpi di scena, ci saranno molti cliché, per carità in un gioco simile vanno bene così. Solo che alcune battute e dialoghi ti fanno pensare al perché avete comprato il titolo, mi chiedo se non si siano vergognati a girarle con le loro banalità. Ho trovato insufficiente pure la recitazione, decisamente sottotono, con espressioni forzate e prevedibili.


Te vuoi diventare una leggenda da strada in ogni disciplina e per farlo ti unirai ad una crew, dove ti guideranno passo a passo. Verso il faccia a faccia con le cinque leggende, interpretate da piloti veri, ovvero: Ken Block, Shinichi Morohoshi, Akira Nakai, Magnus Walker ed i Risky Devil.



Secondo me le squallide gag presenti nella trama, sono state inserite giusto per hyppare i ragazzini.


LONGEVITA':

Si la longevità c'è, almeno quella. Sono 80-90 gare seguendo la storia, certo che alla lunga diventa noioso e ripetitivo ma è normale, essendo un gioco di guida devi fare sempre la stessa cosa, un po come il calcio. Ci sono ovviamente anche le gare online, ma non le ho nemmeno provate, non saprei che dirvi in merito.


TECNICA: 6,5/10
GAMEPLAY: 4/10
TRAMA: 3/10
LONGEVITA': 6/10

VOTO PERSONALE: 4,5/10

Beh direi che è chiaro che non mi è piaciuto, anzi, è l'unico gioco di cui mi pento e vergogno di avere nella collezione. Ovviamente non lo consiglio, il tuning ai vecchi fasti così dicevano bah...


TROFEI DIVERTENTI: 4/10
DIVERTENTI COME IL GIOCO PRINCIPALE

Il gioco non è molto divertente e di conseguenza anche i trofei dato che sono quasi tutti relativi alla storia, i pochi altri vengono da soli, nessun altro incentivo.


DIFFICOLTA' PLATINO: 6/10

Fondamentalmente non è difficile, non bisogna fare record o collezionabili, solo gare e alcune non bisogna nemmeno vincerle. Basta seguire la storia e si sblocca tutto, o quasi, automaticamente. Quindi perché un voto così alto? In realtà è molto semplice, io personalmente faccio pena nei giochi di guida, è il genere che mi fa bestemmiare di più (dopo vengono i Platform), proprio mi escono dal cuore (sempre che ne abbia uno).


https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t31.0-8/18766732_10211443489155660_4082583510611405725_o.jpg?oh=43f523add9779ab6fec65cac721a72be&oe=59FA539C

VirtualNight
31-07-2017, 16:12
"Come diceva la mia ex moglie, scendi sempre più in basso" - Cit. Dick Marcinko (appropriato direi :lele)

Faccio il commento solo perchè volevo postare la battuta di sopra, altrimenti facevo OT e venivo picchiato dai moderatori :(.

Platino numero 174 Rogue Warrior
http://images.multiplayer.it/thumbs/images/2009/12/13/299826.rogue-warrior-per-pc.ohxsw_jpg_750x400_crop_upscale_q85.jpg


Voto gioco: 4/10
Difficoltà platino: 4/10
Platino divertente?: ni

Gioco: dato che volevo fare un favore a un amico per aiutarlo nel boost, ho deciso di procurarmi questo gioco, il quale non mi ha per niente stupito.
Vestendo i panni del rambo di turno, Dick Marcinko, giochiamo una storia della assurda durata di 1-2 ore sulla solita storiella dei missili segreti di una fazione che minacciano la sopravvivenza dell'umanità, nel periodo della guerra fredda.
Il gioco (FPS e in parte stealth) può ingannarvi, perchè dalla prima missione sembra essere fatto bene, ma poi in tutte le restanti invece ci si rende conto di quanto sia pateticamente semplice e senza essere in grado di coinvolgere in alcun modo il giocatore.
Data la patetica durata della storia, non posso aggiungere altro, credo che esclusi i giochini questo sia il gioco con la storia più breve che sia mai stata creata.

Platino: la storia va fatta a tutte e 3 le difficoltà, quindi un 6 ore circa bisogna mettercele, incredibilmente non ci sono collezionabili quindi si può giocare senza usare video, ma senza scordarsi un paio di trofei relativi a uccisioni. Fatto questo, l'online: i cari sviluppatori hanno deciso di metter eil blocco regione su un gioco sempre stato deserto, quindi preparatevi a cercare altre 4 persone dello stesso continente per boostare :lele. Per fare tutto, ci vogliono circa 10 ore, tra vittorie e uccisioni, e un matchmaking penoso. Per tutto il tempo non è stato trovato un singolo random, forse il gioco più deserto in circolazione è stato finalmente scovato.

Dilust
01-08-2017, 11:49
È da un po' che non aggiorno, quindi i titoli si sono accumulati.

Lego Lo Hobbit (PS Vita)
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 3/10

I giochi Lego per la PS Vita, seppur porting al risparmio di titoli 3DS, sono prodotti piacevoli da giocare. Presentano le stesse meccaniche delle controparti per consolle casalinghe, ma ad un livello più contenuto: quindi centinaia di collezzionabili, invece di migliaia e, soprattutto, meno bug.
Il gioco in questione ripercorre le vicende dei primi due film della trilogia di Jackson sullo Hobbit. Purtroppo i personaggi sbloccabili sono per la maggior parte copie, cui cambia solo la skin e quindi poco divertenti da usare. È pregevole l'intenzione di creare un hub esplorabile che copre l'intera Terra di Mezzo; più fastidioso il fatto che non ci sia una mappa ed è facile perdersi qualche NPC o quest secondaria in giro.
Platino fattibile e rilassante, ma bisogna fare attenzione alle suddette quest.


Alienation
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 5/10

Twin Stick Shooter dai creatori di Dead Nation ad ambientazione fantascientifica, ambientato su una Terra invasa dagli alieni. Il titolo è votato principalmente al multigiocatore cooperativo (al riguardo ringrazio TheVezHul e Spide29 e il loro gurppo di boost per l'aiuto).
Purtroppo il gioco non è bilanciato benissimo e soffre di una certa carenza di contenuti: ci sono poche location, poche classi, poche armi, poche skill, i nemici sono bastardi e i drop fanno schifo in termini di varietà e prestazioni; per ottenere una gratificazione dal gameplay bisogna raggiungere l'end game quando le speranze di ottenere qualche arma buona aumentano.
L'ottenimento del platino e del 100% necessita di una certa pianificazione. Innanzitutto bisogna livellare un personaggio di basso livello con un account secondario per non pregiudicarsi alcune missioni da fare in coop locale. I drop da miseria richiedono anche di fare alcuni salvataggi strategici da passare su usb o cloud per potenziare le armi.


Rocketbirds: Hardboiled Chicken (PS Vita)
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 6/10

Già giocato al tempo su PS3, approfittando dell'aiuto e dell'immensa pazienza di Ozioman, ho rinnovato di nuovo l'esperienza sulla portatile Sony. Il gioco si adatta bene alla handheld, ma eredita uno scomodo posizionamento delle granate al touch pad posteriore. Il gameplay è solido e la musica spacca. Il platino è fattibilissimo se non fosse per la parte online che richiede di completare una campagna dedicata: i problemi sono nel fatto che solo l'host riceve il trofeo e bisogna giocare due volte la campagna combattendo con un matchmaking da incubo che mi ha portato sull'orlo dell'isteria... ringrazio ancora Ozioman per lo stoicismo con il quale mi ha supportato (o meglio sopportato).


Infamous Second Son
Voto gioco: 7/10 (ma ad essere generosi)
Difficoltà platino: 4/10

Ero consapevole che i giochi di questa serie hanno quel gameplay li e poco ci si poteva discostare, ma qui hanno proprio fatto il compitino. Storia mediocre che tra filone buono o cattivo non si discosta praticamente di niente; personaggio principale simpatico, ma niente di più; poteri che ancora mi domando chi li abbia concepiti.
L'unica cosa che salva la baracca è la grafica ed i particellari in particolare.
Platino facile. La sotoria va fatta due volte e la seconda volta sapendo casa si deve fare è più veloce.


Lone Survivor Director's Cut
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 4.5/10

Bel gioco bidimensionale à la Silent Hill. La grafica è un po' troppo sporca e pixellosa per i miei gusti.
La storia, gli enigmi ed i mostri sono tutti buoni. Però il gioco è abbastanza corto: sapendo cosa fare si finisce in meno di 2 ore.
Il gioco presenta finali multipli e l'ottenimento del platino richiede un'attenta pianificazione: è altamente consigliato l'uso di una guida.

VirtualNight
06-08-2017, 21:33
È finita!! Asenzio è finita! EDF2025 è finita!! doppia gioia :(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(



Platino numero 175 Earth Defence Force 2025
https://fanboydestroy.files.wordpress.com/2014/01/edf_2025_banner.jpg?w=584&h=255

Voto gioco 7.5/10
Difficoltà Platino: 5-10/10
Platino divertente?: NOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!

Gioco: i giochi moderni sono troppo strani, ci si preoccupa dei cadaveri degli alleati, del fuoco amico, degli edifici che non possiamo certo distruggere per spianarci la strada... ecco, dimenticate tutto ciò, perchè è giunta l'ora di combattere senza alcuna regola! EDF2025 è uno sparatutto in terza persona contro vari tipi di insetti giganti, la storia è composta dalla follia di ben 85 missioni alcune delle quali richiedono anche una mezzoretta, inoltre gli sviluppatori hanno ben pensato che nonostante i nemici fossero giganti, fosse saggio metterne anche 100-200 tutti in una volta sola :genius, quindi su un sistema ps3 è ben facile immaginare che tipo di lag parta alle volte.
Ogni missione, rigiocabile, può essere affrontata a diverse difficoltà, con una delle quattro classi giocabili, ognuna con pro e contro (tranne il Fencer, la classe più schifosa mai creata, per giunta con armi che fanno piangere), proseguendo si incontrano nuovi nemici e boss, e un po' di alleati che saltano in mezzo al giocatore facendolo suicidare se usa un lanciarazzi :clap:.
Queste missioni possono essere giocate offline in singolo o schermo condiviso oppure online, ma i progressi tra le 2 modalità non sono condivisi.

Platino: quasi 300 ore sul mio save!!


Teoricamente bisognerebbe finire ogni missione a 4 difficoltà diverse con 4 classi, ovvero 16 FUC**** RUN!!!O_OO_OO_OO_O
Tuttavia giocando a schermo condiviso, i progressi del giocatore 2 vengono salvati per ogni trofeo, quindi usando due classi diverse per missione è come fare la stessa missione da soli due volte con 2 classi diverse, ed ecco così che le run si dimezzano, ma le ultime due difficoltà sono veramente difficili, quindi è meglio usare per esse una classe con cui si è abili e un'altra con cui non lo si è. Da qui, se NON volete trovare una difficoltà che vi farà finire al manicomio come questo soggetto antimilanista:
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/20622075_1649998721691696_6153578000910176968_n.jpg?oh=f4524ede9baf1c3a8072b819643a0dff&oe=59F73D21
meglio dedicarsi a un farm: per 8 euro si può comprare un dlc con il quale si può aumentare velocemente la propria salute massima, ciò credo salvi circa 100 ore di frustrazione, ovviamente io l'ho fatto e posso dire che quei 8 euro non sono buttati, rinunciate alla vostra scorta di birra quotidiana per un giorno dai e prendete il dlc ;)
La classe che ho usato per diventare potente e finire le difficoltà maggiori era la Wing Diver, unica donna del gioco, e no! non l'ho presa perchè sono un pervertito :sapiens: ma bensì perchè può volare con il jetpack, e ciò permette di schivare quei migliaia di proiettili d'acido, spuntoni, palle di fuoco etc che partono in una volta.
Finite le run, ora passiamo alla raccolta di tutte le armi: 788 :lol:. Qui i cari sviluppatori hanno tirato lo scherzetto, infatti di rado un nemico rilascia una scatola contente un'arma ma quella che si trova è del tutto casuale (può benissimo essere una già trovata), per motivi che ora non sto a spiegare la probabilità di prendere ciò che si vuole è pari a 1/140 circa, ma sembra che quando manchi solo una o due armi, questa probabilità schizzi a 1/100.000.000, io ci ho messo una ventina di ore per prendere le armi, e una trentina per prendere l'ultima!!!!, conosco uno che per una sola arma ci mise circa 250 ore! lo so perchè condivideva con me la sua frustrazione giorno dopo giorno :asd::asd:
Credete che un farm come Demon's Soul sia tremendo? vi sfido a fare quello di EDF allora :mad.
Altri trofei riguardano di uccidere uno specifico nemico per XXXXX volte, quasi tutto viene automatico con le varie run eccetto qualcuno che richiede un breve farm (ancora!), i restanti trofei sono banalità che si possono fare in qualunque momento.


Bene, dopo aver sprecato 300 ore della mia vita, è giunto il momento finalmente di fare la trilogia di uncharted! e anche di fare qualche trofeo masochista con Doom BFG :sbav

Spide29
07-08-2017, 09:48
È finita!! Asenzio è finita! EDF2025 è finita!! doppia gioia :(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(:(



Platino numero 175 Earth Defence Force 2025
https://fanboydestroy.files.wordpress.com/2014/01/edf_2025_banner.jpg?w=584&h=255

Voto gioco 7.5/10
Difficoltà Platino: 5-10/10
Platino divertente?: NOOOOOOOOOOOOO!!!!!!!

Gioco: i giochi moderni sono troppo strani, ci si preoccupa dei cadaveri degli alleati, del fuoco amico, degli edifici che non possiamo certo distruggere per spianarci la strada... ecco, dimenticate tutto ciò, perchè è giunta l'ora di combattere senza alcuna regola! EDF2025 è uno sparatutto in terza persona contro vari tipi di insetti giganti, la storia è composta dalla follia di ben 85 missioni alcune delle quali richiedono anche una mezzoretta, inoltre gli sviluppatori hanno ben pensato che nonostante i nemici fossero giganti, fosse saggio metterne anche 100-200 tutti in una volta sola :genius, quindi su un sistema ps3 è ben facile immaginare che tipo di lag parta alle volte.
Ogni missione, rigiocabile, può essere affrontata a diverse difficoltà, con una delle quattro classi giocabili, ognuna con pro e contro (tranne il Fencer, la classe più schifosa mai creata, per giunta con armi che fanno piangere), proseguendo si incontrano nuovi nemici e boss, e un po' di alleati che saltano in mezzo al giocatore facendolo suicidare se usa un lanciarazzi :clap:.
Queste missioni possono essere giocate offline in singolo o schermo condiviso oppure online, ma i progressi tra le 2 modalità non sono condivisi.

Platino: quasi 300 ore sul mio save!!


Teoricamente bisognerebbe finire ogni missione a 4 difficoltà diverse con 4 classi, ovvero 16 FUC**** RUN!!!O_OO_OO_OO_O
Tuttavia giocando a schermo condiviso, i progressi del giocatore 2 vengono salvati per ogni trofeo, quindi usando due classi diverse per missione è come fare la stessa missione da soli due volte con 2 classi diverse, ed ecco così che le run si dimezzano, ma le ultime due difficoltà sono veramente difficili, quindi è meglio usare per esse una classe con cui si è abili e un'altra con cui non lo si è. Da qui, se NON volete trovare una difficoltà che vi farà finire al manicomio come questo soggetto antimilanista:
https://scontent-mxp1-1.xx.fbcdn.net/v/t1.0-9/20622075_1649998721691696_6153578000910176968_n.jpg?oh=f4524ede9baf1c3a8072b819643a0dff&oe=59F73D21
meglio dedicarsi a un farm: per 8 euro si può comprare un dlc con il quale si può aumentare velocemente la propria salute massima, ciò credo salvi circa 100 ore di frustrazione, ovviamente io l'ho fatto e posso dire che quei 8 euro non sono buttati, rinunciate alla vostra scorta di birra quotidiana per un giorno dai e prendete il dlc ;)
La classe che ho usato per diventare potente e finire le difficoltà maggiori era la Wing Diver, unica donna del gioco, e no! non l'ho presa perchè sono un pervertito :sapiens: ma bensì perchè può volare con il jetpack, e ciò permette di schivare quei migliaia di proiettili d'acido, spuntoni, palle di fuoco etc che partono in una volta.
Finite le run, ora passiamo alla raccolta di tutte le armi: 788 :lol:. Qui i cari sviluppatori hanno tirato lo scherzetto, infatti di rado un nemico rilascia una scatola contente un'arma ma quella che si trova è del tutto casuale (può benissimo essere una già trovata), per motivi che ora non sto a spiegare la probabilità di prendere ciò che si vuole è pari a 1/140 circa, ma sembra che quando manchi solo una o due armi, questa probabilità schizzi a 1/100.000.000, io ci ho messo una ventina di ore per prendere le armi, e una trentina per prendere l'ultima!!!!, conosco uno che per una sola arma ci mise circa 250 ore! lo so perchè condivideva con me la sua frustrazione giorno dopo giorno :asd::asd:
Credete che un farm come Demon's Soul sia tremendo? vi sfido a fare quello di EDF allora :mad.
Altri trofei riguardano di uccidere uno specifico nemico per XXXXX volte, quasi tutto viene automatico con le varie run eccetto qualcuno che richiede un breve farm (ancora!), i restanti trofei sono banalità che si possono fare in qualunque momento.


Bene, dopo aver sprecato 300 ore della mia vita, è giunto il momento finalmente di fare la trilogia di uncharted! e anche di fare qualche trofeo masochista con Doom BFG :sbav
Ben ti sta -))...se non te le cerchi non sei contento...la prossima ti lancio una magia e l'ultima arma la troverai dopo 1000 ore ah ah ah.
Cmq ancora una volta complimenti

VirtualNight
07-08-2017, 12:49
Ben ti sta -))...se non te le cerchi non sei contento...la prossima ti lancio una magia e l'ultima arma la troverai dopo 1000 ore ah ah ah.
Cmq ancora una volta complimenti

Attento: fallo e ti maledico con qualche trofeo buggato :cool:

Spide29
07-08-2017, 13:28
Sei determinato e capace e ti ammiro per questo e la pazienza sopratutto

Spide29
08-08-2017, 13:59
VirtualNight; E dimenticavo che quando inizierai la saga di uncharted(ps4 presumo), su un famoso forum italiano "cpn", troverai le migliori guide in circolazione: snelle, lineari e ricche di video e consigli...e poi nelle versioni remastered c'è una sfida che un fuoriclasse come te non può lasciarsi sfuggire e cioè la run in difficoltà brutale -))
Ah ah ah...dai uno sguardo

VirtualNight
08-08-2017, 19:12
VirtualNight; E dimenticavo che quando inizierai la saga di uncharted(ps4 presumo), su un famoso forum italiano "cpn", troverai le migliori guide in circolazione: snelle, lineari e ricche di video e consigli...e poi nelle versioni remastered c'è una sfida che un fuoriclasse come te non può lasciarsi sfuggire e cioè la run in difficoltà brutale -))
Ah ah ah...dai uno sguardo
Sbagliato, li faccio sulla ps3 :laugh:, ho notato le tue guide che sembrano ben fatte, ma sulla ps3 presumo ci siano differenze quindi seguo guide inglesi... come sempre del resto, io ormai uso solo guide inglesi.
Comunque punto a tutti i dlc, quindi credo che il terzo capitolo sia un pochino ostico da finire al 100%...

Spide29
08-08-2017, 19:40
Sbagliato, li faccio sulla ps3 [emoji23], ho notato le tue guide che sembrano ben fatte, ma sulla ps3 presumo ci siano differenze quindi seguo guide inglesi... come sempre del resto, io ormai uso solo guide inglesi.
Comunque punto a tutti i dlc, quindi credo che il terzo capitolo sia un pochino ostico da finire al 100%...Che il Signore ti aiuti ed anche un gruppo ben affiatato e tenace di amici. Pensa da subito ai tesori quando inizierai il terzo

Inviato dal mio SM-A510F utilizzando Tapatalk

Gandalf
03-09-2017, 19:50
Nuovo platino dopo due mesi di pausa. ;)


Platino n° 136

Uncharted L'eredità Perduta :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/a3ebf8/trophies/1L227084.png


DESCRIZIONE

Nuovo capitolo della saga Uncharted sviluppata dai mitici Naughty Dog uscito da poche settimane e seguito di Uncharted 4. In questo nuovo capitolo impersoneremo due vecchie conoscenze della serie ovvero Chloe Frazier e Nadine Ross (antagonista dei Drake in Uncharted 4), impegnate in un avventura in India per recuperare un oggetto sacro della cultura induista ovvero la zanna di Ganesh (la famosa divinità con la testa di elefante). Dal lato storia abbiamo 9 capitoli da giocare e a differenza di Uncharted 4 qui le sparatorie sono per fortuna molto ridotte e c'e' un ottima alternanza tra le fasi esplorative e quelle di combattimento. Il nuovo cattivo è un generale dell'esercito ribelle indiano chiamato Asav e vecchia conoscenza di Nadine, personalmente l'ho trovato un ottimo villain sicuramente alla pari con Lazarevich visto in Uncharted 2. Di novità sostanziali al gameplay c'e' solo il poter scassinare delle casse di armi ma con un minigioco molto semplice e fortunatamente i quick time event sono davvero pochi. La durata della storia è di circa 10 ore se lo giocate raccogliendo i collezionabili e completando la missione secondaria delle monete nel capitolo 4, e vi consiglio se come me conoscete già la saga di giocarlo direttamente al massimo livello di difficoltà ovvero distruttivo, visto che a parte alcuni scontri un po frustranti (quelli nel capitolo 6 e 8) il resto si fa senza troppi problemi.

TROFEI

A livello di trofei questa volta i Naughty Dog ci hanno risparmiato l'odiosa speedrun ma soprattutto il trofeo di avere il 75% di precisione con le armi da fuoco, purtroppo però hanno aggiunto un trofeo in cui dobbiamo NON usare nessun arma da fuoco e granate fino all'inizio del capitolo 5, ma è semplice da completare se si conosce la strada dopo averlo completato una volta a distruttivo. In quel livello di difficoltà come ho scritto prima alcune parti sono molto toste, ma il resto lo si fa senza troppi problemi, oltretutto appena finiremo la storia potremo ricaricare i vari incontri con i nemici e prendere i trofei restanti a difficoltà facile, i vari collezionabili si raccolgono tranquillamente utilizzando le videguide di Powerpyx su youtube.

COMMENTO FINALE

Titolo davvero molto valido questo spin off di Uncharted, lo consiglio senza riserve se avete giocato tutti gli altri e non ne avete abbastanza di esplorare in compagnia stavolta di due donzelle che picchiano come lottatori di MMA e massacrano soldati peggio di Rambo. :asd:

Voto al Gioco: 8,5/10

Difficoltà Platino: 5/10 per alcune parti a devastante altrimenti sarebbe stato un 3/10

Pellerani95
08-09-2017, 01:59
Salve a tutti ragazzi non so qual'è la sezione giusta per questo posto qui,
Sapete se è possibile e come fare per ordinare per nome la lista trofei sulla ps4 ???? Sulla playstation 3 si poteva fare cioè dalla A alla Z sulla 4 non trovo l'opzione. ...xk più andiamo avanti e più torniamo indietro ?????
Grazie.

ildoge
09-09-2017, 20:39
Platino n°12 : Murdered soul suspect

http://i65.tinypic.com/2d0fkb5.jpg

Il gioco comincia e il vostro personaggio... è appena morto! In questo capitolo di Square Enix (che io ufficialmente adoro) infatti, il protagonista è Ronan O'Connor ex deliquente, "convertito" alle forze del bene e diventato un detective. Ronan, a seguito di una colluttazione con il killer della campana sul quale stava indagando, muore cadendo dal quarto piano del "Regal", palazzo situato nella città di Salem in Massachussets. Però il suo compito di investigatore non è finito: dovrà risolvere il proprio omicidio rivelando i piani criminali del serial killer, che trovano origini addirittura negli anni della caccia alle streghe. Per farlo Ronan sarà assistito da Joy, una ragazzina medium che ha assistito all'omicidio poiché avvenuto nel suo appartamento. Fra fantasmi da aiutare a passare oltre, demoni da uccidere (perché altrimenti vi uccidono loro) e collezionabili da raccogliere, vi potrete immergere in una città avvolta nell'oscurità della notte, minacciata da un essere che sembra impossibile da fermare.

Considerazioni personali:
Il gioco mi ha davvero colpito: ero indeciso se comprarlo poiché avevo letto alcune recensioni non proprio positive. Il gioco è un'avventura grafica ma non presenta grosse difficoltà: bisogna ispezionare per bene tutti gli spazi per avanzare. Il gameplay può risultare un po' noioso, perché molte volte ci troveremo in una stanza a raccogliere indizi su cosa è successo (ci saranno delle tracce che Ronan potrà svelare e quindi rivivere i vari momenti), ma se siete amanti del genere non troverete difficili da digerire queste situazioni. Non sarà un capolavoro, ma per me è un gioco che vale la pena giocare. La trama è avvincente e non mancheranno colpi di scena. Un thriller grafico

Difficoltà: 5 come detto basta guardare bene in ogni angolo. I collezionabili a volte sono ben nascosti: inutile dire che le guide possono aiutare.
Divertimento: 9 uno dei giochi che più mi ha divertito

Dilust
13-09-2017, 16:09
Zombie Army Trilogy
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 5/10

Chi ha apprezzato Sniper Elite V2 apprezzerà di sicuro questo altro titolo dei Rebellion. In effetti si tratta di una immensa mod del gioco originale, che trasforma l'esercito di Hitler in un'armata di non morti. Il risultato è davvero ben fatto.
Tecnicamente si è presa la versione migliore del titolo, quella PC, e la si è portata su consolle. Si ha quindi una vista più pulita, più effetti particellari e un sacco di roba a schermo. Restano piccole sbavature tecniche come script che non si avviano al momento giusto o compenetrazioni di oggetti, ma il tutto è comunque più rifinito rispetto al casino iniziale fatto in Sniper Elite 3.
Davvero pregevole la varietà di nemici zombie, dagli scheletri agli spettri infuocati, dai non morti putrescenti ai mostri corazzati, dai supersoldati ariani al Dittatore col baffetto che ha fatto un patto col diavolo. Bella ampia anche la varietà di scenari (anche se un pò riciclati dal V2): chiese e cripte infestate, metropolitane, fabbriche di missili, flak tower, baite di montagna e castelli frankenstiani.
La varietà ha anche dato possibilità agli sviluppatori di infarcire il gioco di easter egg e citazioni a non finire.
Il gioco ha quindi una modalità campagna davvero corposa alla quale si aggiunge una modalità orda in 4 mappe ben fatte e ben strutturate. Il gioco offre anche molte opzioni riguardo le armi, la difficoltà e il numero di nemici affrontabili. Tutto questo ne fa un titolo piuttosto longevo.
È da considerare comunque che il titolo da il meglio di se in cooperativa. Sono possibili fino a 4 giocatori in coop online. È da segnalarsi che il netcode è davvero stabile, ma c'è pochissima gente online quindi bisogna organizzarsi per boostare. Ringrazio al riguardo gli amici Gianluca, Stefano, Claudio ed Andrea che mi hanno aiutato per i trofei online.
Riguardo i trofei, la parte più impegnativa è di sicuro quella online: bisogna finire la campagna in coop, con una missione almeno in 4 persone, poi bisogna finire il gioco alla massima difficoltà (è chiaro che coniugare e pianificare le cose insieme agevola); bisogna raccogliere un centinaio di collezzionabili e farmare migliaia di uccisioni. La particolarità di quest'ultimo compito era che tali uccisioni richiedevano smembramenti, quindi si è innescata una morbosa caccia all'arto nelle partite coop, che a volte ci dispiaceva quasi sparare in testa ai nemici.



Infamous First Light
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 3/10

Ho recentemente commentato il Second Son ed ho già esternato le mie perplessità riguardo un gameplay che è praticamente lo stesso da molto tempo. Dopo aver giocato il Festival of Blood e questo First Light, mi duole dire che, per quanto riguarda i lavori dei Sucher Punch, le espansioni sono migliori rispetto i giochi base. Forse è la natura più contenuta che fa pesare meno la ripetitività. Forse è merito anche delle minori dimensioni che la trama, più condensata, sia molto più interessante e sviluppata meglio.
In First Light vestiremo e ripercorreremo i ricordi di Fetch, una comprimaria di Delsin in SS. Colei che detiene il potere più fico del gioco, e cioè quello del neon. Quindi in questa espansione potremo usare solo questo potere. Fortunatamente l'albero delle skill è stato rivisto, corretto e ampliato. La trama rivela il passato di questo personaggio, e i retroscena che l'hanno portata ad essere quella che era quando l'abbiamo conosciuta in Second Son.
Per allungare il brodo sono poi state aggiunte 3 arene in cui scontrarsi con ondate crescenti di nemici cercando nel contempo di portare a compimento alcune sfide per sbloccare i punti abilità.
Il titolo pur se semplice espansione ha un platino. L'ottenimento del quale è anche abbastanza facile poiché è legato al completamento della storia e al superamento delle suddette sfide. Se poi si giocano le arene, con l'intento precipuo di fare tali sfide, la ripetitività delle stesse andrà poi ad essere attenuata, facendo quindi del gioco un titolo ne lungo ne impegnativo da portare a termine.

gabricric94x
01-10-2017, 11:33
Come alcuni avranno notato è stato un periodo di grandi cambiamenti che hanno coinvolto anche il mio ormai ex-account PSN, passato nelle giovani ma sapienti mani di mio fratello :(

Il lupo però, come si dice, perde il pelo ma non il vizio, pertanto eccomi qui pronto a ripartire con un nuovo account, magari con meno accanimento di prima ma sempre con grande passione ;)

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#556b2f"><td colspan="2">
Platino numero 1: Game of Thrones (Telltale)</td></tr><tr bgcolor="#bdb76b"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/4f92db/trophies/1La054a2.png</td><td>
Voto gioco: 7/10
Difficoltà platino: 1/10

Platino divertente?: Si</td></tr></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#556b2f"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="#bdb76b"><td> Grafica: abituati alla perfezione di capolavori come Horizon: Zero Dawn potremmo essere tentati di storcere il naso di fronte a questo titolo, ma la grafica "disegnata" è una caratteristica che contraddistingue tutti i titoli Telltale e che personalmente non mi dispiace affatto.

Gameplay: anche per quanto riguarda il gameplay ci si trova di fronte al classico sistema punta e clicca di marca Telltale, con svariati QTE nelle sezioni più concitate, mai troppo impegnativi (d'altronde il focus principale di questo tipo di giochi è lo svolgimento della trama). Un titolo molto valido per i momenti di relax, dove non ci si deve concentrare su mille combo od orde di nemici.

Trama: la trama di questo titolo si intreccia alla perfezione con la serie TV omonima, riprendendo locations e personaggi principali della serie, seppure si focalizzi su una storia completamente nuova che si svolge in parallelo rispetto al filone principale. Come al solito nei giochi Telltale, saremo noi a scegliere come procede la trama prendendo decisioni (spesso molto drastiche) in momenti cruciali, che influenzano lo svolgimento della storia anche nei capitoli successivi. Purtroppo come ho potuto notare giocando più volte, certi eventi sono destinati ad accadere nonostante si percorrano strade molto diverse e questo mi ha fatto un po' storcere il naso (da qui il 7/10 e non di più).

Longevità: se l'obiettivo è esclusivamente il platino, questo gioco si può completare in una decina scarsa di ore, mentre se ci si dedica ad esplorare le conseguenze delle diverse scelte la longevità aumenta drasticamente.
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#556b2f"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="#bdb76b"><td>I trofei non rappresentano alcuna difficoltà, in quanto sono esclusivamente legati al completamento di ogni capitolo; di conseguenza, una volta terminato il gioco, qualsiasi sia l'epilogo, si otterrà il trofeo di Platino.</tr></td></tbody></table>

Gandalf
03-10-2017, 20:52
Nuovo platino dopo un mese di gioco e 110 ore di gameplay. ;)


Platino n° 137

The Witcher 3 Wild Hunt Game of the Year Edition :nuno

https://i.psnprofiles.com/games/a426c2/trophies/1L109344.png

This world doesn't need a hero. It needs a professional (Geralt of Rivia)


DESCRIZIONE

Terzo capitolo della saga videoludica The Witcher basata sui libri dell'autore polacco Andrej Saprowski, iniziata su pc nel 2007 e sviluppata dal team polacco Cd Project Red (il seguito è uscito anche su Xbox 360 nel 2011 ovvero The Wichter 2 Assassins of Kings), lo dico subito, questo gioco è uno dei migliori titoli usciti in questa generazione di console, ha una storia principale bellissima e piena di colpi di scena, dei protagonisti interessantissimi oltre che delle missioni secondarie caratterizzate divinamente e che ognuna di esse potrebbe essere un film a se stante. Il terzo capitolo di The Witcher è ambientato 6 mesi dopo gli eventi di The Wichter 2, e ovviamente impersoneremo sempre il witcher Geralt di Rivia (un umano mutato da pozioni ed erbe con abilità sovrumane e che come lavoro principale si occupa di uccidere mostri a pagamento viaggiando per il mondo), che con il suo maestro Vesemir dovrà cercare una maga da lui amata di nome Yennefer di Vengenberg. Questo è solo il prologo di una vicenda che ci accompagnerà per centinaia di ore di gioco attraverso 5 diverse località e tutte diverse l'una dall'altra. Il gioco ha una struttura open world con una mappa ENORME da esplorare (grande decine di Km quadrati) e centinaia di quest secondarie da dover completare, c'e' letteralmente da perdersi in questo mondo di gioco fantasy medievale e alcune quest hanno tematiche davvero forti e da pugno nello stomaco cosa rarissima per un videogioco. Se devo trovare un difetto vero nel gioco è il sistema di combattimento che si rivela molto semplice da padroneggiare e con qualche glitch ogni tanto ma nulla di insormontabile in un gioco mastodontico come questo). Anche la cavalla Rutilia a volte si incastra nello scenario o non riesce a superare ostacoli ridicoli ma basta richiamarla più in la e lei appare subito. Dimenticavo che il gioco ha scene di nudo esplicito senza alcuna censura e scene di sesso molto simili tra di loro ma ben realizzate, il nostro Geralt è il Rocco Siffredi del suo mondo praticamente. :D. Aggiungo che poi ci sono diversi finali raggiungibili tutti diversi tra di loro a seconda delle scelte fatte durante la storia. E dimenticavo il bellissimo minigioco del Gwent ovvero un gioco di carte collezionabili sullo stile di Magic l'Adunanza ma con carte legate al mondo di The Witcher e ai tantissimi personaggi che lo popolano. Insomma un vero capolavoro questo gioco, gloria e lode ai Cd Project per aver sfornato il miglior titolo da me giocato negli ultimi anni e con un finale che mi ha commosso come non accadeva dal primo Metal Gear Solid o da Mafia 1.

TROFEI

A livello di trofei il gioco l'ho trovato tosto da platinare per via della massima difficoltà ovvero marcia della morte (è possibile prendere il platino in una sola run a marcia della morte quindi) in questa modalità all'inizio del gioco è davvero tosta visto che un qualunque nemico normale può uccidere Geralt con pochi colpi, ma dopo poche ore di gioco e superato il prologo a Bianco Frutteto Geralt inizierà ad essere più forte di prima e più resistente rendendo la difficoltà massima sempre tosta ma non impossibile. Un altro trofeo che può dare problemi è quello di effettuare 50 colpi alla testa con la balestra, ma l'ho ottenuto molto facilmente in un area particolare delle Skellige visto che li i nemici respawnano quasi all'infinito in determinato punto della mappa. I trofeo legati al Gwent invece sono più che difficili lunghi, perchè quando capisci le meccaniche del Gwent vincere sarà molto più semplice e volendo c'e' il livello di difficoltà impostabile. Per il resto ci sono parecchi trofei missabili abbastanza facilmente ottenibili seguendo le guide online e facendo scelte sensate ma non dico nulla per non spoilerare.

COMMENTO FINALE

Titolo veramente stupendo questo The Wichter 3, lo riprenderò a breve per giocarmi anche i due dlc ovvero Heart of Stone e Blood and Wine, ma adesso lo metto un attimo in pausa visto che ci ho giocato la bellezza di 110 ore di gioco per platinarlo. Lo consiglio assolutamente visto che i legami con i precedenti capitoli ci sono, ma non sono fondamentali per godere della storia.

Voto al Gioco: 9,5/10

Difficoltà Platino: 7/10 a causa della difficoltà marcia della morte altrimenti avrei messo un 5/10

Gandalf
10-10-2017, 03:04
Nuovo trofeo di platino ottenuto da poche ore. ;)


Platino n° 138



Dishonored: La morte dell'Esterno :nuno

https://i1.wp.com/farm5.staticflickr.com/4332/36696785010_a7be0e950d.jpg?resize=500%2C500&ssl=1


DESCRIZIONE

Espansione stand alone di Dishonored 2 uscita lo scorso 15 settembre su Ps4 Pc e Xbox One, in quest'espansione ambientata alcuni anni dopo le vicende di Dishonored 2 ci mette nei panni dell'assassina Bille Lurk (personaggio che aiuterà Emily o Corvo in Dishonored 2 con la sua nave chiamata Dreadful whale) ed allieva del famoso assassino Daud che uccise l'imperatrice Jessamine all'inizio del primo Dishonored dando inizio agli eventi della serie. Sostanzliamente la trama di quest'espansione com'e' logico dal titolo è tutta incentrata sull'ossessione di Billy Lurk trovando prima di tutto il suo mentore Daud scomparso da molti anni e poi l'Esterno ovvero una figura semi divina che fino a questo gioco si riteneva immortale e soprattutto impossibile da raggiungere. Invece Billy potrà decidere alla fine se compiere la sua vendetta oppure risparmiare l'esterno ma non vado oltre per non spoilerare troppo. Riguardo al gameplay le novità sono in tre poteri aggiuntivi che Billy riceve dall'esterno a inizio gioco e sostanzialmente si rivelano molto utili per tentare di completare il gioco stealth e senza uccidere nessuno. Uno di questi poteri ci permetterà di poter assumere le sembianze di qualunque umano nella mappa di gioco, rendendo le infiltrazioni molto più divertenti. Abbiamo anche un potere simile a traslazione dei primi due Dishonored e un terzo ed ultimo potere ovvero il colpo dell'oblio che ucciderà un bersaglio caricando il potere e attaccandolo di sorpresa ma che si rivela il potere più inutile dei tre nuovi disponibili. Completando il gioco una prima volta si sblocca invece la partita nuova + nella quale potremo utilizzare invece tre poteri direttamente da Dishonored 2. Sono presenti anche nuove armi letali e non come le mine a gancio che permettono di agganciare due bersagli e stordirli o ucciderli sul colpo oltre a dei dardi sparati direttamente dal polso di Billie esattamente come quelli della balestra di Corvo in Dishonored 2. Aggiungo che il level design del gioco prevede solo 5 livelli di cui due identici visto che si svolgono nella stessa mappa di giorno il primo e di notte il secondo. Più un livello direttamente preso da Dishonored 2 ovvero quello nell'accademia reale di Karnacka, purtroppo le mappe quindi oltre a non durare molto sono anche ripetitive, tranne l'ultimo livello forse il migliore di tutti e il più originale. E' un peccato secondo me perchè bastava pochissimo a rendere quest'espansione al livello di Dishonored 2. Oltretutto secondo me rimane il capitolo della trilogia di Dishonored più semplice da giocare a livello normale e senza spoilerare mi aspettavo un finale un pochino più definitivo senza dare spiraglio ad eventuali seguiti con altri personaggi che verranno sicuramente realizzati.


TROFEI

A livello di trofei questo gioco lo ritengo il più facile capitolo della saga di Dishonored da platinare, non esiste come negli altri capitoli un trofeo legato alla difficoltà ma soprattutto in questa espansione c'e' solo un trofeo che richiede di completare una missione senza uccidere nessuno (si possono uccidere i cani ma non gli umani), e il gioco avendo solo 5 missioni non è molto lungo da completare. L'unico trofeo leggermente rognoso è quello di completare i vari contratti ovvero missioni secondarie da fare in giro per la mappa di gioco ma esistono ottime videguide su youtube che sono adatte a sbloccare il trofeo mercenario. Infine per il trofeo di completare tutto il gioco senza mai farsi individuare lo si può tranquillamente fare a facile e il gioco si finisce saltando i filmati in meno di due ore.

COMMENTO FINALE

Consiglio quest'espansione se come me avete apprezzato i due Dishonored precedenti e volete scoprire che fine hanno fatto Daud e Billy Lurk dopo gli eventi di Dishonored 2, tutto sommato al prezzo a cui viene venduta quest'espansione (circa 30€) ritengo sia da acquistare almeno sui 20€ massimo o ancora meno visto che ha una durata davvero bassa e che non ci sono enormi novità dal predecessore.

Voto al Gioco: 7/10

Difficoltà Platino: 3/10

Spide29
19-10-2017, 11:32
Platino 156
Borderlands 2: The Handsome Collection ps4
voto gioco alto almeno 8/10 :rolleyes:
difficoltà massimo 4/10 perchè sono andato dietro a 2 campioni :rolleyes:
Ringraziamenti a majin vejita; che ci ha letteralmente asfaltato "tutti" i boss del gioco base e dei dlc; senza di lui penso che anziché alcune settimane avremo impiegato mesi(non so quanti)per completare il gioco al 100%. E' stato veramente un grande "accompagnatore" perchè ha giocato per l'ennesima volta Borderlands 2 senza spadroneggiare ed intervenendo solamente in caso di estremissima difficoltà. Ha permesso il nostro progredire nella storia come fosse un "guardiano della galassia" :rolleyes:.
EuVarul nick psn è stato l'altro mio compagno d'avventura. E' un fuoriclasse non c'è che dire :).
Non avrei potuto avere compagni migliori. Piccola nota di merito anche a nutella; che ha partecipato, impegni personali permettendo, quando gli è stato possibile.
Per quanto riguarda l'esperienza di gioco, se non fosse stato per loro, non credo che avrei mai giocato un borderlands: non avevo la più pallida idea di cosa fosse; non mi hai mai incuriosito anche se tutti i miei amici psn ne hanno sempre parlato positivamente.
E' stata bello: bella e divertente la storia; belli i personaggi; belle le armi. Simpaticissimo Claptrap ah ah ah.
Penso che in futuro prossimo giocherò anche il pre-sequel.

VirtualNight
26-10-2017, 02:22
I miei commenti vi sono mancati? certo che no! purtroppo per me (di certo voi ne sarete solo allegri) ho perso interesse nel commentare ogni platino quindi mi limiterò a parlare solo di quelli particolarmente rari/difficili o che mi sono piaciuti parecchio, o che hanno fatto leggermente girare i miei "equilibri" (semi-cit).


-------------------------------------
Alle volte ho così tanti insulti da lanciare a un gioco e ai suoi sviluppatori che me ne escono meno della metà di quelli che vorrei usare...



Platino numero 179 Red Faction Guerrilla
https://guides.gamepressure.com/redfactionguerrilla/gfx/word/1626171046.jpg
Voto gioco: 6.5/10
Difficoltà platino: 7/10
Platino divertente?: NOOOOOOOOOOO!!!

Gioco: dopo gli eventi di non-so-quale-gioco eccoci sul capitolo non-so-quale di Red Faction infatti ho preso il gioco solo per i trofei. In un'era avanzata il pianeta Marte è abitato dagli umani che lo hanno colonizzato, ma ovviamente la forma di vita umana ha fatto ciò che gli riesce meglio: prendersi tutto per sè, infatti nel gioco si veste i panni di un uomo che, dopo la morte del fratello, si unisce a un gruppo di ribelli contro la colonizzazione (stile spagnola nelle colonie americane del '600) di un gruppo militare, e poi il resto lo sapete, le solite storie di libertà, uguaglianza etc.
Una cosa interessante è la semplicità del gioco: mi sembrava di essere tornato su Mercenaries 2, un gameplay molto semplice dove miri e spari in mezzo a miglioni di proiettili senza batter ciglio e un sistema di guida molto elementare, il gioco permette soprattutto un'esplorazione libera della mappa dove si trovano missioni principali e secondarie, insieme a collezionabili e delle sfide non proprio facilissime. Inoltre uno dei temi del gioco è la distruzione, infatti si possono distruggere strutture con il proprio martello o esplosivi... anche se non è per niente chissà che cosa.
Proprio per via della semplicità del gioco non c'è molto da dire, dovrei parlare della componente online, ma credo che farlo metta più paura di IT, quindi il prossimo paragrafo è sconsigliato a un pubblico sensibile (VM 18 anni)

Platino: ringrazio Onibur91 per il boost, quasi unica nota positiva del gruppo.

"Per Aspera Ad Aspra" -- Attraverso le avversità fino alle stelle... non che il platino sia molto difficile, ma ciò che ho passato attraverso il boost ha cambiato il mio modo di vedere il mondo, mi ha portato a un cambio di religione e di sponda, e ora sogno di diventare un cavaliere dello zodiaco... tutto questo cambiamento in soli circa 2 mesi.
La parte offline ci porta a fare tutte le missioni primarie e secondarie (le quali sono ben 104, e diverse appaiono solo per fortuna, quindi ciò costa automaticamente un paio di crocifissi), tra queste ci sono delle sfide a tempo che presentano un record da battere, il quale alle volte è un po' ostico e richiede un video di riferimento. Ovviamente in un gioco vecchio non possono mancare centinaia di collezionabili, per i quali dovremo usare qualche mappa su internet. Oltre a tutto ciò mi sembra non ci sia altro se non qualche trofeo che si sblocca facendo le cose appena dette, il resto riguarda la parte online... (CONTENUTO CHE SEGUE ALTAMENTE SENSIBILE)

Spendere un 70 ore circa di boost sembra fattibile, ma non quando sei in un gioco Ubisoft... o almeno è quello che si può pensare, è incredibile che una funzionalità online del livello di questo gioco non provenga dalla Ubisoft.
Il matchmaking funziona secondo strani meccanismi non comprensibili agli umani, il solo formare le squadre è già un'impresa da celebrare, il nostro gruppo era formato da 8 persone (4vs4) ma trovarsi nella partita spesso era complicato, perchè o non ci trovavamo o arrivava il random di turno... da qui, per quanto possa sembrare assurdo, lo stesso identico soggetto rompi-coglioni di Binary Domain si è ripresentato sul gioco esclusivamente per disturbarci, solo che stavolta aveva chiamato pure sua moglie!! :mad
Ma loro due erano l'ultimo dei problemi, visto che spesso nelle partite qualcuno veniva espulso dalla partita per errori di connessione... infatti quando tutti avevamo finito era rimasto un booster particolarmente indietro a cause di questi errori e rimanemmo un'altra settimana per aiutarlo.
Il metodo boost standard prevede di uscire dalla partita, ma nel nostro caso se lo facevamo partivano errori a raffica, quindi purtroppo abbiamo dovuto seguire una strada più lunga, cioè giocare la partita fino alla vittoria, il tutto per arrivare a 250 vittorie a testa in modalità a squadre... corto? fate conto che entrambi i gruppi facevano circa 15-18 vittorie in 3-4 ore ma solo se i problemi di connessione ci risparmiavano... e così, ci misimo ben 2 mesi, durante i quali ho cambiato la mia vita come scritto prima.
In tutto questo casino ho coinvolto il povero Onibur91... prima di farlo ero andato da un prete per sapere se fosse peccato coinvolgerlo in qualcosa del genere, ma lui quando mi chiese se il gioco fosse EA o Ubisoft, gli risposi nessuno dei due e allora lui mi diede il suo consenso e anche quello divino. Ma ad oggi ho ancora dei dubbi :(.
I membri del nostro gruppo erano di vario tipo: quello dei problemi di rete, quello che non parla, quello che pensa solo a se stesso, quello che fa ciò che gli dice l'istinto, quello che quando non è il suo turno si fa dei lavoretti in bagno, quelli che non votano la mappa (forse perchè hanno disturbi psico-politici e odiano le votazioni boh)... in questo inferno si salva Oni e pochi altri, dopo tutto ciò io ovviamente non ho imparato nulla e quindi continuerò con boost indecenti, ma non coinvolgerò più il povero oni.

... Dimenticavo!! una modalità incredibile, puro capolavoro!!! pazzesco! e Onibur91 non potrà che concordare, la bellissima modalità squadra Demolizioni! dove distruggiamo edifici e basta! così bello che possono fare un gioco a parte solo per questo (la precedente dichiarazione POTREBBE contenere tracce di Ironia (https://www.google.it/url?sa=t&rct=j&q=&esrc=s&source=web&cd=2&cad=rja&uact=8&ved=0ahUKEwjezJiVgY3XAhXDnRoKHS3OA-8QFgg-MAE&url=https%3A%2F%2Fit.wikipedia.org%2Fwiki%2FIronia&usg=AOvVaw0iHkDEUWpQRqf9_o9hXBGE))




Successi non commentati:
-Tales of Grace f
-Uncharted 1
-Tales of Xillia
-Castlevania: Lords of Shadow 2

Gandalf
28-10-2017, 11:10
Nuovo trofeo di platino preso ieri sera. ;)


Platino n° 139



NieR: Automata :nuno

https://pbs.twimg.com/media/DEQtTrFU0AAwoEL.jpg

Glory to Mankind


DESCRIZIONE

Dopo Nier uscito nel 2010 su Ps3 e apprezzato da pochi eletti (diventando introvabile nei negozi e venduto a prezzi stellari su Ebay e siti vari) a febbraio 2017 esce il suo seguito ovvero Nier Automata. Il gioco è ideato da Yoko Taro (creatore della serie Drakengard oltre che del primo Nier appunto) ed è ambientato in un terra ormai invasa da bio macchine create da alieni. L'umanità è stata costretta a fuggire dalla terra e a vivere sulla luna in attesa un giorno di poter di nuovo tornare nel nostro pianeta. Per fare ciò viene creata un unità speciale di androidi chiamata squadra Yorha con lo scopo di distruggere le macchine che hanno invaso la terra e scoprire che fine hanno fatto gli alieni invasori. Nel gioco impersoneremo tre diversi androidi il primo 2B è una donna vestita con abiti molto succinti e con scarpe con tacchi alti e collabora con il secondo personaggio ovvero 9S. 9s invece è un androide maschile dall'aspetto giovane e molto logorroico, cerca sempre di puntualizzare 2b su tutto quello che succede risultando un personaggio alquanto odioso, mentre 2b invece verrà ricordata nella storia dei videogames per il suo culo a mandolino perfettamente realizzato oltre appunto per il vestito di pizzo nero. :D

Infine abbiamo A2 un androide femminile con un abito leggero e sempre arrabbiata con tutto e tutti, quest'ultimo personaggio sarà l'ultimo che impersoneremo e concluderà la storia principale del gioco. Il titolo ha un prologo di circa un oretta in cui non si può salvare la partita in nessun modo e in caso di morte tocca ricominciare il gioco da capo, superato il prologo finalmente si potrà salvare ma solo se si attivano dei distributori di bibite che hanno il salvataggio incorporato, altrimenti nel gioco non c'e' un salvataggio automatico ma solamente manuale. Questo comporta che in caso di morte e se non abbiamo salvato la partita ci tocca partire da dove abbiamo salvato noi l'ultima volta, ed è sicuramente molto frustrante. Oltretutto il gioco può essere giocato anche a difficoltà difficile, tenendo presente però che i danni dei nemici saranno enormi e si morirà con pochi colpi, mentre a livello normale invece il gioco risulterà più abbordabile anche se l'Ia delle macchine sarà uguale nelle due difficoltà. Il gioco presenta anche numerose quest secondarie molto ripetitive in cui dobbiamo raccogliere i soliti oggetti in giro per la mappa e consegnarli ai mandanti delle quest, alcune quest però sono davvero carine e completamente folli. Dimenticavo che questo titolo va rigiocato tre volte per ottenere il trofeo di platino e le prime due run saranno molto simili, nella prima saremo 2b, nella seconda 9S e nell'ultima invece A2 dove finalmente avremo le rivelazioni più importanti sulla trama principale del gioco oltre che il finale vero della storia. Riguardo al gameplay invece Automata è sviluppato dai Platinum Games, gli autori del bellissimo Bayonetta e infatti si vede la maestria di un sistema di combattimento più semplificato ma ben realizzato. I nostri androidi si muovono in maniera fluida anche se le combo non sono affatto varie con in Bayonetta ovviamente e a volte il lock dei nemici non permette di capire bene che cosa sta succedendo nello schermo. :asd:

La longevità di questo gioco si attesta sulle 70 80 ore se intendete fare le missioni secondarie oppure meno (io l'ho platinato in 50 ore esatte) se invece volete acquistare i trofei nel negozio (si avete capito bene, questo gioco rimane l'unico finora in cui è possibile acquistare i trofei semplicemente comprandoli direttamente da un venditore nell'accampamento della resistenza dopo aver finito il gioco tre volte). Saranno acquistabili SOLO i trofei non legati alla storia o ai vari finali e ovviamente questo riduce di parecchio la difficoltà del platino. Insomma una genialata incredibile di Yoko Taro, che evidentemente se ne sbatte le palle dei trofei e accontenta chi intende platinarlo senza sbattersi troppo a potenziare le armi al massimo o a fare l'80% delle missioni secondarie. :D


TROFEI

A livello di trofei questo Automata lo ritengo abbastanza semplice, se giocato però a difficoltà normale, a difficile già la difficoltà si alza almeno a 7,5/10 visti gli ingenti danni che i nemici ci possono fare, oltretutto come ho scritto sopra il fatto di poter acquistare i trofei rende il platino molto più fattibile visto che i trofei vengono sbloccati con la valuta ottenuta nel gioco. I vari finali (il gioco ne ha circa 26 ma quasi tutti sono finali troll e cortissimi) si ottengono tranquillamente usando guide su internet che descrivono perfettamente cosa dover fare per sbloccarli ma fondamentalmente basta ottenere i finali A B C D e E per avere quelli principali. Quindi non preoccupatevi troppo dei trofei visto che potete comprarli, e magari implementassero questa genialata in altri titoli, renderebbe i giochi meno pallosi da dover giocare. :asd:

COMMENTO FINALE

Un titolo assolutamente folle e particolare e assolutamente non adatto a tutti. Questo titolo riassume perfettamente la genialità indiscussa di un personaggio sopra le righe come Yoko Taro, ritengo che sia comunque un titolo da giocare provando almeno la demo sullo store ma va detto che la demo è solo il prologo della storia e quindi non rappresenta il gioco nella sua totalità. Se vi interessano i giochi con una trama particolare acquistate Nier Automata ad occhi chiusi, potreste godervi uno dei migliori titoli del 2017.

Voto al Gioco: 8/10

Difficoltà Platino: 5/10

Onibur91
30-10-2017, 17:27
Platino folle

V! non puoi immaginare quante risate mi sono fatto leggendo il commento :X3:X3:X3 stavo per morire... Tutto sbagliato!!!!! Spiegami da dove ne è uscito quel 6.5??? è ironico anche il voto vero?!
Sai già quello che penso su questa piccola perla videoludica, già la bellissima modalità squadra Demolizioni vale il prezzo del biglietto, un gioco più unico che raro. Talmente bello che può essere materia di studio e proposto come test per malati mentali.

Per questo ti perdono per avermi invitato a provare questa meraviglia ;)

VirtualNight
30-10-2017, 17:49
V! non puoi immaginare quante risate mi sono fatto leggendo il commento :X3:X3:X3 stavo per morire... Tutto sbagliato!!!!! Spiegami da dove ne è uscito quel 6.5??? è ironico anche il voto vero?!
Sai già quello che penso su questa piccola perla videoludica, già la bellissima modalità squadra Demolizioni vale il prezzo del biglietto, un gioco più unico che raro. Talmente bello che può essere materia di studio e proposto come test per malati mentali.

Per questo ti perdono per avermi invitato a provare questa meraviglia ;)

Solo perchè mi piacciono i giochi semplici gli ho dato quel 6.5, sennò finivamo ai livelli più bassi mai visti :)
Sai a chi mi riferivo con "quello che non parla" vero? :asd: ti aveva invitato a un boost, non dirmi che lo accetterai O_O

Onibur91
30-10-2017, 18:20
Solo perchè mi piacciono i giochi semplici gli ho dato quel 6.5, sennò finivamo ai livelli più bassi mai visti :)
Sai a chi mi riferivo con "quello che non parla" vero? :asd: ti aveva invitato a un boost, non dirmi che lo accetterai O_O

Certo che ho capito :asd::asd: non ho più tempo per i boost :( poi ci ho pensato bene prima di dare possibile conferma ahahah

VirtualNight
02-11-2017, 23:03
Mi sembra essere passata un'eternità dall'ultima sfida di valore fatta, quindi un commento seppur breve è d'obbligo.



100% Darkstalkers Resurrection
http://images.multiplayer.it/thumbs/images/2012/11/23/darkstalkers-resurrection-news_jpg_436x242_crop_upscale_q85_jpg_750x400_crop_upscale_q85.jpg
Voto gioco:6/10
Difficoltà 100%: :spoiler:9/10:spoiler:
100% divertente?: si

Dopo Super street Fighter 4 non mi sembra di aver toccato più qualche picchiaduro, ma grazie alla tendenza del plus di rifilarci giochi sconosciuti, ogni tanto mi arrivano giochi come questo.
Darkstalkers Resurrection è un picchiaduro 2D sviluppato dalla Capcom, la quale è esperta in 5 cose: muri invisibili, bug, menefreghismo, un po' di fi** e picchiaduro, ma è solo sull'ultima componente nella quale oggi mi concentro (suvvia, non fare quelle faccie tristi).
Come ho sempre detto, a me i picchiaduro della Capcom non piacciono ma so che tutto il resto del mondo invece gli adora, il gioco in questione nemmeno mi è dispiaciuto e sembra essere stato molto apprezzato dal pubblico, nonostante le bassissime vendite.
Nel gioco abbiamo l'arcade, l'online e le solite sfide combo sfascia-pad che fanno schizzare in alto la difficoltà dei trofei, i quali sono quasi tutti proprio sulle sfide. Avendo già diverse esperienze con esse non ho avuto grossi problemi, escluse 2 sfide che mi hanno veramente fatto incazzare:

-Sasquash #5, non riuscivo a linkare 2 dash per diverse ore, la cosa irritante è che non si capisce proprio dove si stia sbagliando e alla fine molti passano questa sfida solamente dopo ore a ripetere come un robot gli stessi pulsanti e senza capire dopo il successo che cosa sia andato meglio rispetto a prima; infatti non so come ci sono riuscito e ne mai lo scoprirò
-Rykuo #5, credo sia la sfida più difficile che io abbia mai fatto, il comune della mia città si era innervosito a causa del fatto che con la velocità che ci ho messo su questa sfida stavo rompendo in continuazione la barriera del suono... per 2 volte ho avuto la sensazione che mi stessi per far saltare un'unghia a causa della velocità che mettevo sulla levetta per spostarla, infatti in questa stramaledetta sfida in un solo nanosecondo bisogna eseguire sia uno scatto indietro che avanti, il tutto coronato da altri tasti nella combo, le mie dita erano distrutte a forza di riprovarci ore intere... la soddisfazione quando tramite la determinazone riesci nel tuo obiettivo è sempre indescrivibilmente piacevole

Quindi, grazie Capcom per le sfide che mi hai offerto fin ora, con lost planet 2, gli street fighter e questo, spero continuino qualche volta a lanciare nuove sfide senza le quali fare trofei non sarebbe così soddisfacente.
Addio Darkstalkers, vi lascio con la sua colonna sonora:

https://www.youtube.com/watch?v=Y5m_H1I_Ku0

Gandalf
06-11-2017, 20:45
Nuovo trofeo di platino preso oggi ;)


Platino n° 140



Call of Duty 4: Modern Warfare Remastered :nuno

http://3.bp.blogspot.com/-E_uw251C550/VUnZ3w35AKI/AAAAAAAAS9A/slaRktU-1Lg/s1600/Call-of-Duty-4-MW-Multiplayer-new-3-icon.png


DESCRIZIONE

Uscito su Ps3 Xbox 360 e su Pc nel lontano 2007 e rimasterizzato in Hd con l'uscita della Legacy Edition di Cod Infinite Warfare (gioco orripilante e il punto più basso mai raggiunto dell'intera serie assieme a Cod Ghost) ho finalmente avuto modo di rigiocare a questa remastered con molto piacere. Call of Duty 4 nonostante i 10 anni di età, rimane un titolo davvero interessante da rigiocare e soprattutto divertente seppure il gameplay ormai sia un po datato, vuoi per l'ottima modalità campagna riproposta ovviamente senza nessuna novità rispetto il gioco originale e vuoi per la parte multigiocatore che ritorna in tutta la sua gloria e ritenuto uno dei Cod migliori in assoluto assieme a Cod 2 come multigiocatore seppure leggermente differente dall'originale per via di alcune perks introdotte probabilmente per non fare incazzare i bimbetti nutellosi che non avevano potuto giocare il titolo originale. Riguardo la campagna personalmente la trovo una delle migliori della saga a pari merito con quella di Black Ops 1 e di Cod 2, con un ritmo molto serrato e un cattivo davvero notevole a livello di caratterizzazione come Zakhaev. Memorabili e degne di nota infine le due missioni ambientate 15 anni prima degli eventi della campagna e ambientata nella reale città di Pripyat in Ucraina, famosa per essere stata la città più vicina alla centrale nucleare di Chernobyl. Per il resto rimane un ottima campagna che purtroppo si perde in due giochi mediocri come Modern Warfare 2 e il terzo capitolo usciti pochi anni dopo.

TROFEI

A livello di trofeo questo gioco ha una doppia faccia, da un lato se giocato a veterano il gioco risulta molto tosto, forse leggermente sotto a Cod Waw ma comunque un esperienza da non sottovalutare. Per fortuna però le vie di youtube sono infinite :asd:, e l'altra faccia della medaglia è che alcuni utenti hanno scoperto un glitch che permette di giocare l'intera storia a recluta e a mettere la difficoltà veterano negli ultimi checkpoint di una missione, facendo credere al gioco che hai completato tutta la missione a veterano. Ovviamente questo glitch è stato usato da una grossa parte di videogiocatori tra cui il sottoscritto, ma è ovviamente possibile ignorarlo completamente e giocare tutta la campagna a veterano per affrontare una sfida davvero tosta. Per il resto tolta la difficoltà veterano non ci sono trofei particolarmente difficili o degni di nota a parte quello di usare tutte le armi una volta uccidendo almeno un nemico, ma anche quel trofeo seguendo una videoguida lo si fa senza troppi problemi. L'unica vera missione che invece ritengo davvero molto tosta è l'ultima ovvero Mile High Club ambientata in un areo, una missione che va completata in meno di un minuto e ovviamente in spazi molto limitati, aggiungo che non avendo checkpoint va giocata tutta di fila e morire tante volte è assolutamente normale. Riguardo il multigiocatore non ci sono trofei e quindi può essere giocato senza alcun problema dopo aver ottenuto il platino.

COMMENTO FINALE

Un ottima remastered di un bellissimo Cod che merita di essere riscoperto dopo 10 anni da tutti i videogiocatori, peccato che sia stato inserito nella Legacy dell'orrendo Infinite Warfare e crimine gravissimo il gioco è incluso nel gioco solo tramite codice riscattabile e pesa la bellezza di quasi 90 gb tra campana e multy. :mad

Voto al Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 4/10 usando il glitch della difficoltà veterano o 8/10 giocato senza usare il glitch.

Zodiark90
06-11-2017, 21:41
Nuovo trofeo di platino preso oggi ;)


Platino n° 140



Call of Duty 4: Modern Warfare Remastered :nuno

http://3.bp.blogspot.com/-E_uw251C550/VUnZ3w35AKI/AAAAAAAAS9A/slaRktU-1Lg/s1600/Call-of-Duty-4-MW-Multiplayer-new-3-icon.png


DESCRIZIONE

Uscito su Ps3 Xbox 360 e su Pc nel lontano 2007 e rimasterizzato in Hd con l'uscita della Legacy Edition di Cod Infinite Warfare (gioco orripilante e il punto più basso mai raggiunto dell'intera serie assieme a Cod Ghost) ho finalmente avuto modo di rigiocare a questa remastered con molto piacere. Call of Duty 4 nonostante i 10 anni di età, rimane un titolo davvero interessante da rigiocare e soprattutto divertente seppure il gameplay ormai sia un po datato, vuoi per l'ottima modalità campagna riproposta ovviamente senza nessuna novità rispetto il gioco originale e vuoi per la parte multigiocatore che ritorna in tutta la sua gloria e ritenuto uno dei Cod migliori in assoluto assieme a Cod 2 come multigiocatore seppure leggermente differente dall'originale per via di alcune perks introdotte probabilmente per non fare incazzare i bimbetti nutellosi che non avevano potuto giocare il titolo originale. Riguardo la campagna personalmente la trovo una delle migliori della saga a pari merito con quella di Black Ops 1 e di Cod 2, con un ritmo molto serrato e un cattivo davvero notevole a livello di caratterizzazione come Zakhaev. Memorabili e degne di nota infine le due missioni ambientate 15 anni prima degli eventi della campagna e ambientata nella reale città di Pripyat in Ucraina, famosa per essere stata la città più vicina alla centrale nucleare di Chernobyl. Per il resto rimane un ottima campagna che purtroppo si perde in due giochi mediocri come Modern Warfare 2 e il terzo capitolo usciti pochi anni dopo.

TROFEI

A livello di trofeo questo gioco ha una doppia faccia, da un lato se giocato a veterano il gioco risulta molto tosto, forse leggermente sotto a Cod Waw ma comunque un esperienza da non sottovalutare. Per fortuna però le vie di youtube sono infinite :asd:, e l'altra faccia della medaglia è che alcuni utenti hanno scoperto un glitch che permette di giocare l'intera storia a recluta e a mettere la difficoltà veterano negli ultimi checkpoint di una missione, facendo credere al gioco che hai completato tutta la missione a veterano. Ovviamente questo glitch è stato usato da una grossa parte di videogiocatori tra cui il sottoscritto, ma è ovviamente possibile ignorarlo completamente e giocare tutta la campagna a veterano per affrontare una sfida davvero tosta. Per il resto tolta la difficoltà veterano non ci sono trofei particolarmente difficili o degni di nota a parte quello di usare tutte le armi una volta uccidendo almeno un nemico, ma anche quel trofeo seguendo una videoguida lo si fa senza troppi problemi. L'unica vera missione che invece ritengo davvero molto tosta è l'ultima ovvero Mile High Club ambientata in un areo, una missione che va completata in meno di un minuto e ovviamente in spazi molto limitati, aggiungo che non avendo checkpoint va giocata tutta di fila e morire tante volte è assolutamente normale. Riguardo il multigiocatore non ci sono trofei e quindi può essere giocato senza alcun problema dopo aver ottenuto il platino.

COMMENTO FINALE

Un ottima remastered di un bellissimo Cod che merita di essere riscoperto dopo 10 anni da tutti i videogiocatori, peccato che sia stato inserito nella Legacy dell'orrendo Infinite Warfare e crimine gravissimo il gioco è incluso nel gioco solo tramite codice riscattabile e pesa la bellezza di quasi 90 gb tra campana e multy. :mad

Voto al Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 4/10 usando il glitch della difficoltà veterano o 8/10 giocato senza usare il glitch.

Infinite Warfare orripilante? Mah non sono d'accordo, un titolo molto valido con una modalità zombie divertentissima, online discreto e una campagna non male. Sto giocando a WWII ma questo ritorno alla guerra mondiale (e ci avrei scommesso) non mi convince per niente

Gandalf
06-11-2017, 23:51
Infinite Warfare orripilante? Mah non sono d'accordo, un titolo molto valido con una modalità zombie divertentissima, online discreto e una campagna non male. Sto giocando a WWII ma questo ritorno alla guerra mondiale (e ci avrei scommesso) non mi convince per nienteLa campagna è carina, ma la zombie e soprattutto il multi li ho trovati veramente pessimi, il multy poi è proprio fatto malissimo a mio avviso. WW2 la beta l'ho provata ma non mi è piaciuta nonostante adori i giochi ambientati nella Seconda guerra mondiale. Spero che almeno la campagna sia decente. :D

Gandalf
14-11-2017, 19:00
Nuovo trofeo di platino ottenuto poco fa ;)


Platino n° 141



Wolfenstein The New Order :nuno

https://orig00.deviantart.net/a364/f/2014/127/7/5/wolfenstein_new_order_v1_by_c3d49-d7hgd77.png


DESCRIZIONE

Capitolo della storica serie fps Wolfenstein uscito nel 2014 su varie piattaforme old next gen e anche per pc, in questo seguito di Wolfenstein del 2009 impersoneremo sempre i panni dell'eroe di guerra di origine polacca William BJ Blazkowicz, partendo dal finale di Old Blood (il prequel uscito successivamente) e nell'anno 1946 dovremo tentare il tutto e per tutto per ribaltare le sorti della Seconda Guerra mondiale ormai quasi persa dagli alleati a causa dell'avanzamento tecnologico nazista di gran lunga superiore alle aspettative. Gli alleati quindi ormai disperati tentano un ultimo attacco alla base del temibile generale nazista Willhem Strasse aka Deathshead personaggio già apparso in altri capitoli della serie e vera nemesi del nostro William. Ovviamente com'e' prevedibile la missione andrà a puttane e Bj perderà quasi tutta la sua squadra, miracolosamente però William riesce a sopravvivere alla dura battaglia e a risvegliarsi 14 anni dopo nel 1960 in cui i nazisti hanno ormai vinto la guerra da anni e hanno addirittura conquistato la luna. Fuggirà dal manicomio in cui è rinchiuso con Anya un infermiera polacca che si è presa cura del protagonista per 14 lunghi anni in stato catatonico. Una volta risvegliato Blazkowicz ovviamente dovrà sterminare più nazisti possibile e aprire la strada ad un vero movimento di resistenza clandestino, mi fermo qua nel raccontare gli eventi, sappiate solo che le 16 missioni di storia saranno ambientate in molti luoghi di cui alcuni davvero memorabili e che si rivelerà una delle più belle campagne singleplayer di un fps degli ultimi 10 anni. Un gioco in cui la storia è assolutamente il piatto forte del titolo assieme ad un gameplay old school ma mai troppo frustrante, ovviamente sono presenti tantissime armi tra quelle del 1946 e quelle del 1960 adatte a massacrare nazisti a tutto spiano, e William potrà contare ovviamente nell'aiuto di molti alleati tra cui la sua amata Anya. La durata della campagna a livello di difficoltà normale si attesta sulle 15 ore di gioco, ottima per la media degli fps di questa gen.


TROFEI

A livello di trofei questo gioco è abbastanza semplice da platinare, può essere giocato da subito alla massima difficoltà ovvero Uber ma così facendo ci si rovina l'esperienza risultando molto frustrante specialmente nelle ultime missioni. Ci sono moltissimi trofei legati ai vari talenti sbloccabili nelle abilità, ma sono facilissimi visto che si possono ottenere con il seleziona capitolo e ricaricando più volte un checkpoint, abbiamo poi ovviamente i classici collezionabili che però non sono troppi da raccogliere e trovabili con le videoguide su youtube. Oltretutto esiste un glitch che ci permette di completare l'ultima missione del gioco a difficoltà Uber e ottenere così il trofeo di quella difficoltà rigiocando solo quella missione, quindi il gioco può tranquillamente essere giocato a difficoltà normale senza problemi, ed è la difficoltà adatta per godersi la storia senza troppi problemi.

COMMENTO FINALE

Un gioco bellissimo The New Order e perfetto esempio di sequel ben riuscito e mai noioso o frustrante (tranne se giocato ovviamente ad Uber :asd:) se avete giocato i precedenti capitoli è da recuperare senza alcun dubbio su Ps4. ;)

Voto al Gioco: 9/10

Difficoltà Platino: 4/10 usando il glitch per giocare l'ultima missione a difficoltà Uber o 7/10 giocato senza usare il glitch.

Gandalf
16-11-2017, 23:41
Nuovo trofeo di platino ottenuto poco fa ;)


Platino n° 142



Late Shift :nuno

http://ldm.r1-it.storage.cloud.it/img/17/5/27/401_5928b39201b6b8.04206288.png


DESCRIZIONE

Titolo molto particolare questo Late Shift, è stato sviluppato dagli stessi autori di The Bunker ovvero i Wales Interactive, sostanzialmente ci troviamo di fronte ad un film interattivo in cui l'unica parte videoludica è di poter scegliere tra alcune opzioni, stile libro game e avremo poco tempo per effettuare la scelta. Non c'e' nessuna possibilità di controllare il protagonista visto che scelte a parte bisogna solo godersi il film. Tutta la storia si basa su un ragazzo di nome Matt che di lavoro fa il parcheggiatore a Londra e si ritrova coinvolto in una rapina in una casa d'aste, qua potremo decidere noi se fare andare bene la rapina o mandarla in vacca complicando la vita di Matt e dei suoi complici, e questo secondo me è l'unico vero pregio del gioco, le scelte sembrano poche, ma in realtà sono fondamentali basta anche una singola scelta per cambiare il finale della storia, ed esistono ben sette finali differenti da poter sbloccare sia positivi che negativi. La recitazione degli attori è decisamente scadente nonostante dietro il lavoro di scrittura ci sia Michael R. Johnson autore della sceneggiatura di Sherlock Holmes del 2009 purtroppo la trama risulta piena di buchi e con scene veramente poco credibili. Un vero peccato perchè l'idea iniziale era davvero ottima.

TROFEI

A livello di trofei questo gioco offre ben 14 trofei d'argento e 6 d'oro risultando un platino davvero regalato visto che è possibile ottenere il platino giocando la storia due volte e ricaricando i vari finali per fare delle scelte differenti. Ovviamente è possibile fare circa 6 volte il gioco per ottenere tutti i finali senza il metodo di ricarica della sequenza ma personalmente consiglio il primo metodo più semplice e rapido (il gioco si completa tranquillamente in due ore e per platinarlo ne bastano 4 usando il primo metodo e almeno 10 con il secondo).


COMMENTO FINALE

Titolo interessante Lat Shift che si perde purtroppo in una recitazione mediocre del cast di attori e di una sceneggiatura con buchi enormi in alcune parti, l'idea la ritengo davvero carina e infatti anche The Bunker tutto sommato non era male, ma deve essere sviluppata meglio e il voto più giusto per un gioco del genere non può che essere un 5 per l'impegno di aver fatto un videogioco perlomeno diverso dagli altri.

Voto al Gioco: 5/10

Difficoltà Platino: 2/10

gabricric94x
07-12-2017, 10:00
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td colspan="2">
Platino numero 2: Assassin's Creed Origins</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/5c5250/trophies/1Ld659b2.png</td><td>
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 4.5/10

Platino divertente?: Si, esclusi due trofei commentati più sotto</td></tr></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td> Grafica: titolo graficamente sbalorditivo, la cura dei dettagli a livello di paesaggio ed effetti visivi è strabiliante, dai particolari dell'acqua (torbida in alcune zone, limpida e cristallina in altre) all'effetto "miraggio" nel deserto. Complimenti :clap:
Gameplay: gameplay pesantemente rimaneggiato rispetto ai canoni della serie per quanto riguarda il combattimento, riconducibile in qualche modo ad un titolo souls-like (puntamento del bersaglio, attacco leggero e attacco pesante) ma forse un po' troppo meccanico. Per quanto riguarda la fase di esplorazione si rimane nei binari della serie, con la possibilità di arrampicarsi praticamente ovunque. Elemento di novità è la progressione stile gioco di ruolo con un massimo di 40 livelli.
Trama: a livello di trama il titolo è abbastanza coinvolgente, l'ambientazione è riprodotta fedelmente anche negli usi e nei costumi dei personaggi. Unica (e ormai solita) nota di demerito riguardante la progressione della storia al tempo presente, sempre troppo breve e con buchi narrativi clamorosi che affliggono la serie da dopo AC3.
Longevità: la storia è completabile in circa 10-15 ore se giocata alla minima difficoltà, mentre il tempo per il platino aumenta drasticamente a causa di alcuni trofei "ubisoft-style" descritti poco sotto. I contenuti post-storia sono comunque abbondanti ed impreziositi da eventi settimanali che prevedono scontri con gli dei egizi (addirittura!) per ottenere equipaggiamento leggendario.
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td>I trofei non presentano alcuna difficoltà specifica, ma due di loro richiedono un gran quantitativo di ore per essere sbloccati. Il primo in questione richiede di completare ogni singolo evento presente sulla (enorme) mappa di gioco, mentre il secondo (mannaggia a te Ubisoft) è un trofeo completamente random che richiede di assistere ad una pioggia di insetti nel deserto; tale evento è una allucinazione che si può verificare esclusivamente correndo in zone desertiche sotto il sole (quindi non ottenibile né al mattino né dopo il tramonto), ma di tutte quelle inserite nel gioco è probabilmente la più rara, tanto che è stato quello l'ultimo trofeo sbloccato per il platino e non quello descritto precedentemente.</tr></td></tbody></table>

ildoge
07-12-2017, 15:18
<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td colspan="2">
Platino numero 2: Assassin's Creed Origins</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td>
https://i.psnprofiles.com/games/5c5250/trophies/1Ld659b2.png</td><td>
Voto gioco: 8/10
Difficoltà platino: 4.5/10

Platino divertente?: Si, esclusi due trofei commentati più sotto</td></tr></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td>
Sul gioco</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td> Grafica: titolo graficamente sbalorditivo, la cura dei dettagli a livello di paesaggio ed effetti visivi è strabiliante, dai particolari dell'acqua (torbida in alcune zone, limpida e cristallina in altre) all'effetto "miraggio" nel deserto. Complimenti :clap:
Gameplay: gameplay pesantemente rimaneggiato rispetto ai canoni della serie per quanto riguarda il combattimento, riconducibile in qualche modo ad un titolo souls-like (puntamento del bersaglio, attacco leggero e attacco pesante) ma forse un po' troppo meccanico. Per quanto riguarda la fase di esplorazione si rimane nei binari della serie, con la possibilità di arrampicarsi praticamente ovunque. Elemento di novità è la progressione stile gioco di ruolo con un massimo di 40 livelli.
Trama: a livello di trama il titolo è abbastanza coinvolgente, l'ambientazione è riprodotta fedelmente anche negli usi e nei costumi dei personaggi. Unica (e ormai solita) nota di demerito riguardante la progressione della storia al tempo presente, sempre troppo breve e con buchi narrativi clamorosi che affliggono la serie da dopo AC3.
Longevità: la storia è completabile in circa 10-15 ore se giocata alla minima difficoltà, mentre il tempo per il platino aumenta drasticamente a causa di alcuni trofei "ubisoft-style" descritti poco sotto. I contenuti post-storia sono comunque abbondanti ed impreziositi da eventi settimanali che prevedono scontri con gli dei egizi (addirittura!) per ottenere equipaggiamento leggendario.
</tr></td></tbody></table>

<table width="100%" style="center"><tbody><tr bgcolor="#2f4f4f"><td>
Sul platino</td></tr><tr bgcolor="#f0e68c"><td>I trofei non presentano alcuna difficoltà specifica, ma due di loro richiedono un gran quantitativo di ore per essere sbloccati. Il primo in questione richiede di completare ogni singolo evento presente sulla (enorme) mappa di gioco, mentre il secondo (mannaggia a te Ubisoft) è un trofeo completamente random che richiede di assistere ad una pioggia di insetti nel deserto; tale evento è una allucinazione che si può verificare esclusivamente correndo in zone desertiche sotto il sole (quindi non ottenibile né al mattino né dopo il tramonto), ma di tutte quelle inserite nel gioco è probabilmente la più rara, tanto che è stato quello l'ultimo trofeo sbloccato per il platino e non quello descritto precedentemente.</tr></td></tbody></table>

ottimo lay out!

gabricric94x
08-12-2017, 11:45
ottimo lay out!

Grazie, ma il merito va in gran parte a VirtualNight a cui ho "preso in prestito" il grosso dell'idea :asd: