PDA

Visualizza Versione Completa : Quale è il motivo che ti spinge a ottenere un platino?



Onibur91
03-07-2015, 23:18
Ultimamente mi chiedo quale sia il motivo per cui un videogiocatore si ostini a ottenere un platino o semplicemente i trofei:


per collezionismo
per perfezionismo (il fatidico 100%)
per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
per competizione
per puro divertimento
per dimostrare le propri abilità di giocatore
per amore di una serie o di un gioco



Sono curioso di sapere le vostre opinioni, usate questo topic per esprimere le vostre opinioni ;)




P.S Se esiste già una discussione del genere potete pure chiuderla :) penso sia una buona idea per una discussione :)

Headhunterz
04-07-2015, 04:36
Bella domanda [emoji6]

Per quanto mi riguarda da quando ho la Nintendo 64 ho sempre cercato di spolpare completamente qualsiasi gioco (ricordo ancora le bestemmie tirate su 007 goldeneye alla difficoltà massima [emoji38]). Da lì ho sempre provato a completare quasi tutti i giochi passati nelle mie console.

Ovviamente non tutti i giochi mi sono piaciuti e su ps3 infatti spesso ho rinunciato al platino sia per il fatto che il gioco non mi piaceva (tipo infamous, ff xiii, dead space 3) o per il fatto che alcuni trofei li ritengo stupidi, come in max payne 3 (si sto parlando di ultimo respiro hardcore [emoji19]). Platino anche perche alla fine mi diverto a farlo, ovvio. Alla fine videogiocare é una passione che ho da quando avevo 5 anni, gioco soprattutto per divertimento [emoji6]

Questo é ciò che penso io, sono però curioso del parere del mio psicopatico maestro Devil Trigger [emoji38]

Sent from my Claptrap using Unz Unz Unz

Xz_FireFox_zX
04-07-2015, 06:20
- Per collezionismo
- Per perfezionismo (il fatidico 100%) chiamato anche da me "malattia"
- Per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
- Per competizione, ma non per le classifiche o altro per gli ultra rari totali e competo con una persona di nome ropeppo; :lol:

poi ci dovrebbe anche essere il punto:
- Per avidità. il punto più importante e fondamentale perchè se non si è avidi non si va da nessuna parte :asd: e qualcuno ne sa qualcosa :lsd

gabricric94x
04-07-2015, 09:22
Prima che i trofei sbarcassero su ps3 non ero solito spolpare ogni gioco fino all'osso, mi limitavo a farlo solo con quelli che mi piacevano davvero, come i Crash Bandicoot e gli Spyro su psOne o i due Kingdom Hearts e i vari Ratchet & Clank su ps2. Poi la Sony ha pensato bene di introdurre i Trofei e all'inizio li prendevo principalmente per vedere le immagini (si, non ero ancora a conoscenza di siti come CoPlaNet o ps3trophies); ma come ben sapete, un trofeo tira l'altro e non sono mai più uscito da questo circolo vizioso :asd:
Una componente di collezionismo intrinseco c'è (infatti oltre che appassionato di trofei sono pieno di raccoglitori di carte collezionabili in corso di completamento), così come un profondo senso di appagamento nel momento della sincronizzazione: vedere che hai completato quel gioco che tutti dicono che è impossibile o che ti ha fatto perdere molto tempo è davvero appagante per un videogiocatore :indiff:

Chibini
04-07-2015, 10:47
Io di platini ne ho un paio, ho fanatizzato di più con gli obiettivi ma il concetto è lo stesso!
Per me è il completismo che mi sprona a portare a termine un gioco al 100%, anche se spesso mi capita che obiettivi/trofei particolarmente lunghi, non li porto a termine

Dilust
04-07-2015, 12:24
per collezionismo
per perfezionismo (il fatidico 100%)
per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
per competizione
per puro divertimento
per dimostrare le propri abilità di giocatore
per amore di una serie o di un gioco



Per me tutti i punti sopra elencati hanno una parte in questa "compulsione" al platino.
Prima di PS3 e dei trofei ho completato al 100% pochi giochi e solo se mi piacevano davvero tanto.
Successivamente mi sono inpelagato sempre più in questo sistema, principalmente per competizione nei confronti di mio fratello. È sicuramente anche un modo per mettere alla prova le proprie abilità, perché se una determinata persona è riuscita a fare una determinata cosa, perché non dovrei riuscirci anche io? Bhe l'unica contronindicazione sono la vecchiaia con le articolazioni scricchilanti e i rilessi non più pronti come una volta.

Però c'è anche un "lato oscuro" di tutta la faccenda. Il principale è che i titoli da giocare si accumulano sempre più: avendo poco tempo da dedicare al gioco ed ostinandomi a platinarli, se non tutti una buona parte.
La caccia al platino influisce anche sulle mie priorità giocose: a volte mi inpongo di giocare un titolo solo perché ha il multigiocatore e prima me lo levo dalle palle meglio è, piuttosto che giocare il gioco che mi sento di giocare, per puro divertimento e basta.
Poi c'è una sorta di masochismo a fare trofei lunghissimi e tediosi, tipo farmare punti o kill, che sono semplicemente inutili, non danno nulla in termini ludici ed hanno l'unico scopo di consentire un platino: in quei casi più che giocare per divertirsi, sembra un lavoro.

Xz_FireFox_zX
04-07-2015, 12:35
Per me tutti i punti sopra elencati hanno una parte in questa "compulsione" al platino.
Prima di PS3 e dei trofei ho completato al 100% pochi giochi e solo se mi piacevano davvero tanto.
Successivamente mi sono inpelagato sempre più in questo sistema, principalmente per competizione nei confronti di mio fratello. È sicuramente anche un modo per mettere alla prova le proprie abilità, perché se una determinata persona è riuscita a fare una determinata cosa, perché non dovrei riuscirci anche io? Bhe l'unica contronindicazione sono la vecchiaia con le articolazioni scricchilanti e i rilessi non più pronti come una volta.

Però c'è anche un "lato oscuro" di tutta la faccenda. Il principale è che i titoli da giocare si accumulano sempre più: avendo poco tempo da dedicare al gioco ed ostinandomi a platinarli, se non tutti una buona parte.
La caccia al platino influisce anche sulle mie priorità giocose: a volte mi inpongo di giocare un titolo solo perché ha il multigiocatore e prima me lo levo dalle palle meglio è, piuttosto che giocare il gioco che mi sento di giocare, per puro divertimento e basta.
Poi c'è una sorta di masochismo a fare trofei lunghissimi e tediosi, tipo farmare punti o kill, che sono semplicemente inutili, non danno nulla in termini ludici ed hanno l'unico scopo di consentire un platino: in quei casi più che giocare per divertirsi, sembra un lavoro.

Non è bello leggere e ritrovarsi in questo punto :(

Cava; te sei il primo. Schifoso.

Mou Special Five
04-07-2015, 13:04
A me non interessa più molto platinare o millare i giochi ma ti dico il motivo per la quale lo facevo dato che hai fatto una domanda molto interessante.


per collezionismo: non più di tanto perchè non ho mai visto i platini come una sorta di collezione
per perfezionismo/per spolpare un gioco al osso: Direi che questo era il motivo principale! Ho sempre pensato che i giochi potessero offrire molto di più rispetto alla sola trama, e godere di ogni singola sfacettatura sarebbe stato il top. Non a caso è da molto tempo ormai che colleziono le guide perchè mi piaceva collezionare pressochè tutto in un gioco, per esempio il primo cin cui ho svolto tutto è stato GTA San Andreas e devo ammettere che con la guida è stato uno spasso a prendere tutte le telecamere, conchiglie e fare tutti le acrobazie. All'epoca però i trofei non esistevanio e quindi quello era puro divertimento!! Stessa storia con FINAL FANTASY X e FINAL FANTASY XII, in quei giochi la mole di sottogiochi da svolgere era tantissima e divertentissima e quindi era un piacere giocarci. Poi con l'avvento dei trofei era finalmente possibile avere una sorta di riconoscimento per le ore passate a giocare e per far vedere a tutti che avevi svolto ogni sfacettatura del gioco.
per competizione: mai stata una competizione perchè non mi son messo mai a fare a gara con chi ne aveva di meno o di più
per puro divertimento: qui bisognrebbe aprire una grossa parentesi.. Finchè si tratta di giochi come Jack and Dexter per esempio o i vari Prince of Persia, li era divertimento, poi se si parla di GTA IV per esempio li era solo tempo buttato via, come per altro ho fatto.
per dimostrare le propri abilità di giocatore: onestamente no perchè per esempio con un gioco come Wipeout HD non son mai riuscito a fare mezzo giro fatto bene e li era solo frustrazione, poi se lo platini effettivamente ti puoi pure vantare XD
per amore di una serie o di un gioco: questo mi è capitato con la serie dei 3 FINAL FANTASY XIII che sono uno più brutto del'altro, a parte l'ultimo che è un po' più carino. In questo caso giocare al XIII è stata una noia mortale dove i mini giochi consistevano solo nel diventare più forte e battere il super boss.. ZERO DIVERTIMENTO, ZERO SODDISFAZIONE.

Ora che lavoro per i fatti miei e sono più impeganto col sito, non dedico più molto tempo a platinare i giochi, anche perchè non mi interessa più di tanto, anche se ci tengo in futuro a platinare un gioco come FFX ad esempio (ma un po' alla volta), ora penso a far platinare i giochi agli altri facendo guide XD

Se ora come ora mi chiedessi un gioco da platinare ti direi The Witcher 3, ossia quei gioci con 50 trofei diversi che ti obbligano a fare tutto in un gioco, godendone di ogni sfacettatura, ma roba masochistica come GTA IV mai più!!

Cava
04-07-2015, 16:15
Non è bello leggere e ritrovarsi in questo punto :(

Cava; te sei il primo. Schifoso.

Io devo conquistare la carica di "erede del profeta del boost". Quando il nostro boss si ritirerà dal fantastico mondo dei boost io dovrò proseguire la dinastia, cercare nuovi membri e nuove persone da far bruciare. Perchè ingordi si nasce e con il tempo si peggiora :asd:

Ps. poi vabbe... solo noi scegliamo i giochi in base alla rarità su psnprofile, altro che divertimento :rosen:

Xz_FireFox_zX
04-07-2015, 16:34
Io devo conquistare la carica di "erede del profeta del boost". Quando il nostro boss si ritirerà dal fantastico mondo dei boost io dovrò proseguire la dinastia, cercare nuovi membri e nuove persone da far bruciare. Perchè ingordi si nasce e con il tempo si peggiora :asd:

Ps. poi vabbe... solo noi scegliamo i giochi in base alla rarità su psnprofile, altro che divertimento :rosen:

Va be ma questa è malattia, che è diverso.

Raohdomine
04-07-2015, 16:34
E' una domanda davvero interessante.

Collezionismo: sicuramente è una malattia a cui sono soggetto, in moltissimi campi della mia vita, sin dalla più tenera età, quindi posso dire con certezza che mi piace collezionare Platini, anche se nello specifico non è sicuramente la ragione primaria che mi sprona a platinare.

Perfezionismo: sicuramente si, mi piace vedere le cose fatte tutte e per bene, quindi anche questo fattore concorre nella mia corsa al Platino.

Spolpare un gioco al osso: ecco, questa è la ragione principe della mia compulsione per il Platino.
Io ero uno che divorava anche le ossa dei videogiochi ben prima dell'invenzione dei trofei.
In tal senso posso anzi affermare che, forse, l'invenzione dei trofei ha calmierato il mio DOC (disturbo ossessivo compulsivo) per la completezza: prima ad esempio rosicavo se mi sfuggiva anche un singolo scrigno del tesoro a FF, mentre ora mi dico "massì, tanto per il 100% del gioco non è così importante" e riesco a passarci sopra.
In quest'ottica tendo a vedere il Platino come la certificazione di aver fatto tutto ciò che c'era di importante nel gioco, riuscendo così a mettere un po' a nanna la mia nevrosi! :asd:

Competizione:questo aspetto invece è del tutto assente in me.
L'unico motivo per cui guardo le bacheche altrui e per scovare qualche gioco che non conosco e poi documentarmi per capire se vale la pena di farlo.
Non mi importa quanti Platini ho io e quanti gli altri, anzi, sono molto contento quando vedo bacheche molto ricche tra i miei amici perchè penso che si divertano alla grande videogiocando! :)

Divertimento: altro fattore fondamentale al pari dello spolpare il titolo.
Platinare mi piace, mi diverte, mi fa godere, mi rilassa, mette ordine nella mia mente (so che non sembro normale, ma in effetti è proprio così....:lol:)

Dimostrare le propri abilità di giocatore: si e no, nel senso che mi piace sfidare me stesso, tanto è vero che gioco solo giochi single player.
Questo aspetto non è poi così importante, ma per me lo è nella misura in cui voglio dimostrare a me stesso di riuscire in una cosa (ed è così anche nella mia vita quotidiana).

Per amore di una serie o di un gioco: anche io, come Mou Special Five, sono vittima di questo capriccio, ironicamente, proprio per la stessa serie di giochi.
Io ho apprezzato FFXIII (sono uno dei pochi probabilmente), ma ho profondamente detestato il XIII-2, nondimeno platinandolo per amore di FF.
Stessa cosa sto facendo proprio ora con FFX-2, pur tuttavia apprezzandolo di più rispetto al XIII-2.
Posso citare anche altre serie per le quali sacrifico tempo ed energie al Platino solo per amore della serie: GoW e Kingdom Hearts su tutte.

Ecco fatto, in conclusione posso affermare che la mia fissa per il Platino non è altro che un riflesso della mia personalità pignola, limitatamente ossessiva e dedita al mio concetto di divertimento :indiff:

Onibur91
04-07-2015, 16:47
Wow ragazzi non mi aspettavo così tanti post :clap:
Ho trovato molto interessante ogni post, mi rispecchio molto in quello che ha scritto Mou Special Five

Spide29
04-07-2015, 17:01
Le spiegazioni verso la corsa al platino sono tutte molto interessanti :-D...i prossimi giorni mi esprimo anch'io...cmq bello leggere questi post

VirtualNight
04-07-2015, 20:16
In effetti è la domanda fondamentale, perchè stiamo a fare i trofei al posto di giocare e basta?
Io non dovevo essere un cacciatore di trofei, all'inizio giocavo per divertimento ma poi il mio caro GIANMA95 ha aperto una nuova strada nel mio mondo virtuale, prima mi insegnò come giocano i maestri in ogni tipologia di gioco (guadagnandomi così un folle numero di gente che mi odia e mi accusa di trucchi O_O) e poi mi indirizzò ai trofei e alla fine ecco la fusione in un soggetto particolarmente stupido che siete costretti a sopportare :asd:.
Dopo sono sorti altri motivi per cui ho continuato a fare trofei:


per collezionismo: magari giusto avere tutti i platini in tutti i capitoli di un gioco come devil may cry o assassin's creed perchè sono giochi belli e la storia ti spinge a giocare il capitolo successivo, poi la quantità non mi interessa
per perfezionismo (il fatidico 100%): all'inizio si, ma quando ho realizzato di essere il re dei trofei buggati ho dovuto abbandonare il progetto
per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei): in casi rarissimi e il platino deve essere piacevole, come per Deadly Premonition, un gioco che trasmette valori fondamentali anche mentre stai a fare il platino
per competizione: beh si, sono un essere umano e in quanto tale non posso sopprimere totalmente quella voglia di competere con platini difficili
per puro divertimento: un po' come per spolpare un gioco fino all'osso, in realtà mi è difficile dire se mi diverto a platinare, visto che ormai è una cosa automatica
per dimostrare le propri abilità di giocatore: sembra lo stesso motivo di per competizione
per amore di una serie o di un gioco: come per spolpare un gioco fino all'osso e per collezionismo

Napoli94
04-07-2015, 22:24
Io in passato per i vecchi giochi PS2 e PS1 la completezza di un gioco era divisa in 3 categorie:
1) i giochi delle mie serie preferite nel 80% dei casi facevo il 100%
2) i giochi "normali" non li completavo al 100% ma facevo cmq il più possibile (minimo arrivavo a 50%)
3) i giochi troppo difficili completavo giusto la storia!

col passare degli anni e con l'arrivo della PS3 e dei trofei e infine PS4&PS Vita la storia è sempre quella anche se è cambiato qualcosina:
1) per i giochi delle mie serie preferite cerco sempre di fare il platino!
2) per i giochi "normali" faccio il più possibile ma qui cambia perchè se facendo in più possibile arrivo a poche ore dal platino (massimo 5) il platino lo faccio! (esempio giochi che per il platino basta che tu fai il 50 o 60% del gioco)
3) i giochi troppo difficili (anche se c'è ne sono pochi al giorno d'oggi difficili come quelli dell'epoca)

quando fanno i DLC dei giochi io li compro esclusivamente se mi interessano e non per il 100% del platino (perchè come ben sapete con i DLC ti resta il platino ma diminuisce la percentuale)
inoltre al giorno d'oggi ci sta da considerare pure che non ho più il tempo di una volta per giocare! :( quindi prima di parlare di platino bisogna pure considerare il tempo che ho a disposizione! poi dipende da gioco a gioco (come le categorie elencate sopra) perchè magari interrompo e poi platino in "futuro".
Un altra cosa importante "del mio modo di giocare" è prima di tutto la storia perchè senza quella il gioco potrebbe pure non essere acquistato per me (almeno che non sono giochi sportivi) ma poi una volta finita essa mi diverto proprio a platinare i giochi! ;)

kikkisan
04-07-2015, 22:35
La domanda è veramente interessante soprattutto per una che ha due soli platini, ma visto che sono fresca di questa presa di posizione nei confronti di vecchi e futuri giochi vi spiego i motivi che mi hanno portato a questa balzana decisone e soprattutto ardua impresa per me lo so:asd::asd:.

Dell'elenco fatto da Onibur91 ci sono solo due punti che valgono la totale decisone e sono per amore di una serie o di un gioco e per spolpare un gioco al osso e proprio per questi motivi ho iniziato a platinare; perchè le serie che adoro le rigioco in continuazone (12 run a Mass Effect 3 non sono un caso :asd:) anche se ho nuovi giochi da iniziare, perchè un gioco che amo lo devo vivere fino in fondo, spolpandolo fino all'osso, capire la trama, divertirmi ad espolorarlo, viaggiare nella sua storia e approfondire ogni singolo dettaglio del personaggio e di ciò che lo circonda (Shepard e Ezio docet :sbav:sbav:sbav)
E alla fine mi sono detta ..."perchè no? quasi quasi ci provo..." ed eccomi qua ed anche con solo 2 platini, ragazzi miei.. che gran soddisfazione personale è stata :)
Ergo... sperando ci siano altre soddisfazioni ma soprattutto altri platini nella mia collezione un grazie a Onibur91 per questa bella discussione ;)

Devil Trigger
05-07-2015, 06:37
Grazie al socio HeadHunter per avermi chiamato in causa, cercherò di rispondere in base alla mia enorme esperienza, anche se non c’è una ragione o un motivo definitivo nel mio caso, ma tanti aspetti che sono relazionati al mio modo di giocare e di approcciarmi al platino.

Dunque: Collezionismo? Vedevo in passato i trofei anche come una sorta di archivio delle mie prestazioni e delle mie attività come videogiocatore, quindi era anche una manifestazione di tutti i miei giochi che avevo acquistato o che avevo preferito. Fenomeno che si è totalmente disgregato da quando ho cambiato totalmente stile di vita in questi ultimi 5 anni, entrando nel mondo giuridico con i rapporti che ne derivano.

Perfezionismo? Il perfezionismo è un fenomeno che anche in forme parziali accentua decisamente il modo di giocare del videogiocatore odierno, in forme totali può anche essere deturpante perché non solo c’è solo la voglia di giocare, ma la componente psicologica/estetica condizionano la prospettiva del videogiocatore, quindi è una componente che può essere logorante se gestita in un certo modo, ma che può portare anche a cose positive allo stesso tempo, ma con attenzione. Personalmente, anche se non possiedo il profilo con il 100 % in tutti i giochi, questa componente nel mio modo di giocare è sicuramente rilevante anche alla luce di alcuni aspetti che ho descritto prima.

Spolpare un gioco? Ecco, questo aspetto è il campo di applicazione dei trofei, ed è sicuramente la novità più considerevole. Non tutti i videogiocatori erano abituati in passato nella ricerca della meticolosità sui giochi acquistati, ora invece grazie ai trofei possiamo su tantissimi aspetti scoprire e divertirci su alcune cose che magari nel modo di giocare “ spensierato “ di un tempo non era pensabile, tra l’altro vorrei collegarlo ad un altro aspetto che è stato citato “ per amore di una serie o di gioco”
Quindi, senza dubbio ringrazio l’introduzione dei trofei e degli obiettivi perché grazie a questa novità sono riuscito ad adorare giochi che apprezzavo tanto in passato, ma anche giochi dove magari partivo inizialmente prevenuto.

Per competizione? Allora, in questo caso c’è una linea sottilissima perché sussiste una categoria di videogiocatori che per il fenomeno delle classifiche online e per il confronto tra profili, sono diventati completamente “ schiavi” di questi meccanismi, cambiando completamente il modo di videogiocare e selezionando giochi che molto spesso neanche apprezzano. Cosa differente invece è la competizione sana e pacifica, in questo caso possono nascere sicuramente anche aspetti positivi.
In passato per via di alcuni condizionamenti, avevo completamente sbagliato il mio modo di giocare ai videogames, fortunatamente con il passare del tempo ho capito i miei errori, anche perché probabilmente anche karl gaspers avrebbe avuto problemi a capire determinate cose.

Per puro divertimento? Il diverto è la base del videogioco, quindi indipendentemente dai trofei ci deve essere sempre questo elemento. Senza dubbio, anche in relazione a tutte le cose che ho descritto in precedenza, grazie al meccanismo dei trofei questo fenomeno nel mio caso è aumentato Tantissimo, migliorando la mia esperienza come videogiocatore sotto tanti punti di vista.

Per dimostrare le abilità da videogiocatore? Partiamo dal presupposto che qualsiasi dimostrazione di abilità deve appartenere unicamente nella propria sfera personale, poi per carità non ho pregiudizi nel complesso, perché penso che ogni persona è libera di fare quello che vuole con le proprie abilità, anche se sarebbe grottesco finire determinati giochi e magari neanche apprezzarli per dimostrare agli altri la propria abilità. Dal mio punto di vista ci sono stati giochi che mi hanno fatto rendere conto che per alcune competizioni online o per singolari requisiti conta la bravura e il talento, mi spiego meglio: Ad esempio mai dimenticherò hard corps fatto da solo su xbox finendolo senza morire, oppure massacrare deathbringer a battle fantasia con 6 pg e finirlo in 1 settimana, battere tutti i boss di ninja gaiden black senza subire danni, oppure finire i trials di ultimate marvel vs capcom 3 in pochissimo tempo e andare online a vincere l’85 % degli incontri online contro altri giocatori online forti. Quindi, sicuramente sotto il profilo della soddisfazione personale questa è una grande cosa, perché i trofei hanno migliorato le mie capacità e convinzioni da videogiocatore, oltre a farmi divertire tantissimo. Però, anche la componente mentale è importante oltre al talento e il tempo di gioco, perché perdere la pazienza non è produttivo da questo punto di vista e rovina l’esperienza di gioco.

ropeppo
06-07-2015, 11:51
- Per collezionismo
- Per perfezionismo (il fatidico 100%) chiamato anche da me "malattia"
- Per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
- Per competizione, ma non per le classifiche o altro per gli ultra rari totali e competo con una persona di nome ropeppo; :lol:

poi ci dovrebbe anche essere il punto:
- Per avidità. il punto più importante e fondamentale perchè se non si è avidi non si va da nessuna parte :asd: e qualcuno ne sa qualcosa :lsd

e qui stai perdendo di brutto XD


Non è bello leggere e ritrovarsi in questo punto :(

Cava; te sei il primo. Schifoso.


Io devo conquistare la carica di "erede del profeta del boost". Quando il nostro boss si ritirerà dal fantastico mondo dei boost io dovrò proseguire la dinastia, cercare nuovi membri e nuove persone da far bruciare. Perchè ingordi si nasce e con il tempo si peggiora :asd:

Ps. poi vabbe... solo noi scegliamo i giochi in base alla rarità su psnprofile, altro che divertimento :rosen:

Il fatto di riconoscere che abbiamo problemi seri comunque è un buon segno :lol:

Rispondendo al quesito principale:
- Collezionismo: NO
- perfezionismo (il fatidico 100%) No non me ne frega na mazza...i dlc li faccio se il gioco mi piace veramente tanto o se magari qualche amico chiede il favore di dargli una mano
- Per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei): ovvio...penso che i trofei (al di la della dipendenza che possano dare) abbiano aggiunto uno stimolo in piu per sviscerare i giochi in tutti i suoi aspetti anche se a volte c'è il rovescio della medaglia e ti costringono a fare cose inutile per un quantitativo di ore spropositato
- Per competizione: qui l'unica competizione è sul chi "è piu avido" e su "chi ha piu ultrarari"... e qui il buon Xz_FireFox_zX ; ha gia spiegato tutto :asd:

Xz_FireFox_zX
06-07-2015, 11:56
e qui stai perdendo di brutto XD





Il fatto di riconoscere che abbiamo problemi seri comunque è un buon segno :lol:

Rispondendo al quesito principale:
- Collezionismo: NO
- perfezionismo (il fatidico 100%) No non me ne frega na mazza...i dlc li faccio se il gioco mi piace veramente tanto o se magari qualche amico chiede il favore di dargli una mano
- Per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei): ovvio...penso che i trofei (al di la della dipendenza che possano dare) abbiano aggiunto uno stimolo in piu per sviscerare i giochi in tutti i suoi aspetti anche se a volte c'è il rovescio della medaglia e ti costringono a fare cose inutile per un quantitativo di ore spropositato
- Per competizione: qui l'unica competizione è sul chi "è piu avido" e su "chi ha piu ultrarari"... e qui il buon Xz_FireFox_zX ; ha gia spiegato tutto :asd:

mi hai menzionato e quotato 13 volte... hai fatto la combo, va che non siamo più su Mortal Kombat eh :lol:

Spide29
07-07-2015, 14:52
per collezionismo:
per collezionismo perché sin da piccolo ho collezionato francobolli e fumetti. In seguito ho continuato solamente con i fumetti della Bonelli e nello specifico Zagor del quale ho veramente tutto e il Comandante Mark. Non male numericamente e qualitativamente anche quanto posseggo della Marvel(sopratutto di Spiderman) e di Mister no.
Premesso ciò sia per riflesso psicologico e sia perché i titoli che gioco li ritengo molto coinvolgenti questa mania si è trasferita nel conseguimento dei platino e dei 100%.
per perfezionismo(il fatidico 100%)
perfezionismo? Qua il discorso sarebbe molto complesso prima di tutto perché l'uomo in quanto tale é un essere imperfetto dalla nascita e poi, per quanto mi riguarda, nei giochi che significato avrebbe? Il 100% del gioco o dei trofei? Ma il 100% del gioco non tiene conto se non sei mai morto; non tiene conto se hai eseguito sempre delle combo perfette; non tiene conto se sei ripartito 100 o 1000 volte da un checkpoint; non tiene conto dei boost per ottenere trofei altrimenti non ottenibili; non tiene conto di tanti altri molteplici aspetti che noi giocatori consideriamo “normali” ma che esulano a priori dalla definizione perfezionismo. Chi mi conosce, lasciando da parte che sono un super mega burlone, sa bene che spesso e volentieri viene fuori che sono pignolo, metodico, insistente, ligio alle regole, amante del bello, maniaco nel cercare di ottenere il massimo da ogni azione che compie, che si distrugge e distrugge gli altri nella preparazione atletica, che si autocritica...
figuriamoci se non era scritto nel mio DNA che avrei cercato di ottenere il profilo al 100%...scrivo avrei perchè sono in piena battaglia per ottenerlo -))
per spolpare un gioco al osso(di conseguenza ottenendo i trofei)
partiamo da esempi concreti di off-line o storia: battlefield bad company lo giocato già 7 volte e se giocherò l'ottava sarà per festeggiare una cosina -))
Tomb rider per ps3 e ps4; Far cry 4 per ps3 e ps4; battlefield 4 per ps3 e ps4;
killzone 2 ¾ volte e il capitolo dove uccidiamo Radec lo gioco ogni tanto a facile o normale(significa forse 30/35 volte) per sfogarmi perchè nella modalità elite mi ha fatto impazzire; batman asylum e batman city 2 volte; tutti gli spiderman almeno 2 volte compresi quelli senza trofei; ed ora preparatevi Assassin's Creed 1 con personaggio principale Altair ho realizzato il 100% del gioco e cioè raccolto tutte le 500 bandierine -)) ah ah ah.
E dell'online? Non passa settimana che non aiuti qualcuno. Ci sono giochi dove conosco ogni singola foglia di ogni singolo cespuglio e pianta.
Credo che prima o poi qualche gioco spolperà me!!!
per competizione
assolutamente no perché la mia vita é tutta una corsa verso le competizioni di ogni genere sopratutto nello sport. Quindi non farei mai e poi mai una competizione virtuale o contro un mio amico. Forse potrei contro me stesso. Fino ad ora una volta sbloccata una qualsiasi sfida mi sono fermato.
per puro divertimento
assolutamente si sono molto passionale...la vita é così breve...non voglio perdere tempo inutilmente...se ciò che faccio non mi coinvolge e non mi diverte vado subito in game over!
per dimostrare le propri abilità di giocatore
no e poi no perché nella vita ho preso tante di quelle pappine, anzi mazzate che seppur affronto gli impegni e in secondo luogo gli svaghi con impeto ed energia spesso e sovente controllo che i miei piedi siano ben ancorati al suolo e non mi va di dimostrare niente a nessuno. Semmai quando faccio i conti con il mio ego, con il mio inconscio, con la mia coscienza, mi chiedo se sono ancora in grado di...se posso ancora fare per...se riuscirò a conseguire il...
per amore di una serie o di un gioco
si -))
P.S.: ringrazio Onibur91; per questa interessantissima discussione e tutti gli amici che hanno risposto. Mi ha appassionato leggere il punto di vista di ognuno di voi ed in molteplici aspetti mi rispecchio appieno. Avrei preso un po' da ognuno -))

CMD Sagara
07-07-2015, 16:18
La domanda è interessante e offre sicuramente moltissimi spunti di riflessione!
Ad essere sincero io penso di essere un Platinatore "atipico" se così vogliamo definirlo perché arrivo da un universo completamente opposto che è quello del Competitivo.
Fino al 2010/11 facevo praticamente solo quello, mi focalizzavo su un solo gioco e puntavo a vincere le varie competizioni che ci giravano attorno, ed è stato così per 5/6 anni.
Poi purtroppo per ragioni legate al lavoro non sono più riuscito a dedicare al Competitivo il tempo necessario e con dispiacere ho dovuto virare verso un'altra direzione e ho deciso di cominciare a collezionare i Trofei.
Ho cominciato a raccogliere i Trofei sulla PS Vita e successivamente ho poi acquistato la PS4. Purtroppo la piccola di casa Sony non è mai stata valorizzata a dovere e il parco titoli a disposizione ( In Europa ) non è mai stato all'altezza, ma sono contento di aver cominciato da qui, in quanto ho potuto ottenere alcuni Trofei di Platino che mi hanno dato molte soddisfazioni (Persona 4 Golden su tutti, che spero un giorno venga dato gratuitamente con il Plus perché da solo merita l'acquisto della console).
Tornando all'argomento principale della discussione, all'inizio è stato difficile abituarmi a questo "cambiamento" ma alla fine sono riuscito a trovare la mia dimensione di "Cacciatore di Trofei".
All'inizio mi sono definito un Platinatore "Atipico" e adesso capirete perché :asd:

Per me l'ottenimento dei Trofei è come una sfida, una gara con me stesso per vedere se sono in grado di sbloccare un determinato Trofeo che magari richiede un determinato livello di abilità per essere raggiunto.
Ed è per questo che penso di essere uno dei pochissimi ad essere contro il Boosting dei Trofei.
Dal mio punto di vista organizzarsi per sbloccare determinati Trofei è come barare ed è per questo che non lo faccio, ma mi rendo conto di essere probabilmente 1 su 100 a vederla in questo modo.
Faccio una piccola precisazione : Esistono alcuni Trofei per il quale il mio IO ammette il Boost, e sono ad esempio alcuni Trofei davvero assurdi che le Software House inseriscono in alcuni giochi tipo : "Effettua 3000 partite Online" (E puntualmente l'Online fa schifo e non c'è anima viva) "Gioca con 5 amici nella stessa stanza che utilizzano determinati personaggi" e via dicendo...
Quello che invece non capisco è chi si organizza per ottenere Trofei del tipo "Vinci 5 partite classificate di fila" "Ottieni una serie di 10 vittorie in determinate condizioni" ecc. ecc. Per come la vedo io questi sono Trofei che meritano coloro che hanno le capacità per farlo. Sempre per il mio modo di vedere la cosa boostare un Trofeo del genere non dà la benché minima soddisfazione oltre al fatto che come dicevo all'inizio del discorso equivale a "barare".
Sarebbe bello se Trofei simili li avesse un giocatore che dimostra di averne le qualità, mentre invece il 90% dei giocatori che vede un Trofeo del genere lo Boosta allegramente senza pensarci su 2 volte.
Comunque alla fin fine per non abbandonare la mia anima Competitiva mi sono ritagliato il mio angolino anche nella caccia ai Trofei e mi sta bene così :)
Preciso che non sono un'amante dei 100% e i DlC li acquisto solo per i giochi che mi sono piaciuti veramente ! Trovo assurdo il fatto di dover pagare ulteriori 40€ per dei contenuti aggiuntivi che la maggior parte delle volte non sono all'altezza del gioco principale, che oltretutto sommati ai 70€ dello stesso raggiungerebbero l'"esigua" cifra di 110€ A gioco.
(Sempre che abbiate acquistato la versione normale del Cd).

Spide29
07-07-2015, 17:46
ciao CMD Sagara;
il tuo discorso lo ritengo legato al mio pensiero sul "perfezionismo" per quanto mi hai rivelato sulle liste trofei delle quali il più delle volte le "Software House" non redigono con le dovute attenzioni o quando fanno il ping pong con la Sony.
Considerando che gli Hunter's Trophy sono una piccola percentuale degli acquirenti dei giochi in commercio ci sarà sempre questo problema.
Personamente come scritto più volte preferisco ottenere un trofeo superando una sfida molto difficile(difficoltà elite/distruttivo, a tempo, di abilità etc.) piuttosto che organizzare un boost per qualsiasi trofeo impossibile.
Spesso negli on-line trovi dei personaggi che si vestono da paladini anti-boost e poi sfruttano il lag o le spawn kill o altri stratagemmi poco ortodossi e poco hanno a che vedere con la correttezza e la sportività ed inoltre ti inviano messaggi poco educati. Certo si potrebbero segnalare ai gestori dei server o nel mio caso alla sony però ti cito il caso di un mio amico che per troppe segnalazioni(a detta sua)è stato bannato un mese. E ti posso garantire che in giochi come battlefield e killzone è un vero e proprio killer e non ha bisogno di organizzare nulla.
Se le competitive fossero regolari sotto tutti i punti di vista e le liste fossero stilate con criterio credo che non esisterebbero più sezioni boost in nessun forum

Onibur91
07-07-2015, 19:04
Spide29 Figurati anzi grazie a te e a tutti gli altri per aver condiviso le proprie opinioni. Leggendo i vostri post mi rispecchio molto in voi, oltre a conoscervi un po' in più :)

_StarKiller_97
07-07-2015, 20:59
per collezionismo: Beh, c'è chi colleziona farfalle (c'è ancora chi colleziona farfalle? :lol: ), francobolli, figurine e chi... platini! Il nostro è un hobby a tutti gli effetti e merita pari dignità u.u :asd:
per perfezionismo (il fatidico 100%): no, non sempre almeno. Proprio perchè il fine ultimo è il platino, molto spesso gioco ad un titolo il tanto che basta per ottenere il più importante dei trofei. Difatti a parte le due sequenze difettose di Assassin's Creed (ma qua sforiamo in un punto successivo :D ) non ho mai comprato un DLC in vita mia.
per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei): Con questa genialata dei trofei ho cominciato a fare sempre più attenzione a missioni secondarie, collezionabili etc. perchè portano ricompense, altrimenti raramente finivo giochi a difficoltà elevatissime. Il massimo che mi concedevo (e qualche volta anche adesso) era rigiocare da capo alcuni titoli e rimanere incollato alla tv per ore e ore.
per competizione: la mia carriera da platinatore è iniziata cinque anni fa, forse qualcosa in più. A quell'epoca facevo le medie ed ero, all'interno del mio gruppetto, l'unico ad avere ancora la PS2. Una volta eseguito l'upgrade :) è iniziata un specie di corsa agli armamenti! I miei amici continuavano a prendere platini e io subito dietro a rincorrerli. E' stata una gioia infinita raggingere e superare i miei amici. Adesso al liceo la cosa si è smorzata parecchio: non frequentando più il vecchio gruppo si è persa un po' sta cosa (mi ricordo che un secondo dopo aver preso un platino scattavano quei 5-6 messaggi sul PSN per aggiornare tutta la banda :lol: ), inoltre il nuovo gruppo gioca sì alla console, ma loro non sono fissati coi platini (sono tutti a quota 0, per una volta posso far valere i miei 23 :laugh: ). Quindi ormai l'unica competizione è con me stesso.
per puro divertimento: In teoria sì, questo è lo scopo generale dei videogiochi. In pratica quando diventi un malato di platini diventa snervante per via di alcuni trofei pallosi/lunghi/quasi impossibili. Se consideri che anche con le vecchie console io ero uno di quei tipi che si arrabbiava come una biscia e lanciava il pad quando non riusciva a superare un livello...
per dimostrare le propri abilità di giocatore: beh, non tutti riescono a prendere il platino ai giochi (lo dimostra un altro topic, "Fallimento Platino" ;) per cui ci vuole una certa dimestichezza per i trofei. Ma l'equazione platino preso=fenomeno del pad non è sempre vera: come dicevo prima nessuno dei miei amici ha platini ma alcuni di loro sono molto forti a FIFA, COD o Battlefield (anche più di me)
per amore di una serie o di un gioco: certo, l'amore verso il gioco ti porta a consumare il disco e a invogliarti a prendere il platino. Ad esempio io ho il platino a tutti i giochi di God of War usciti su PS3, per la serie Assassin's Creed mancano all'appello il III (dannati giochi da tavola alla tenuta :mad ) e il recente Rogue (che devo ancora comprare) e così via..


Domanda non proprio scontata che permette degli spazi di riflessione, bella discussione! :clap:

Spide29
07-07-2015, 21:03
Spide29 Figurati anzi grazie a te e a tutti gli altri per aver condiviso le proprie opinioni. Leggendo i vostri post mi rispecchio molto in voi, oltre a conoscervi un po' in più :)
Invece sei stato molto bravo ed intuitivo...bella idea :-D

majin vejita
08-07-2015, 07:35
Devo ammettere che la domanda posta è davvero interessante :)
Per come la vedo io:


per collezionismo: Ni, nel senso che non ho la "malattia" di platinare tutti i titoli ai quali gioco, bensì provo a platinarli quando:


Sono giochi che mi piacciono molto, indipendentemente dalla difficoltà
Sono giochi che né mi piacciono da impazzire, né mi fanno totalmente schifo. Ovviamente a patto che la difficoltà non sia elevata, altrimenti per quanto mi riguarda completo la storia e amen XD


per perfezionismo (il fatidico 100%): Ecco quì sono d'accordo con Spide29;, perchè alla fine ci sono 2 "tipi" di 100%, vale a dire:


100% di trofei: nella maggior parte dei casi, platinare un gioco non significa anche ottenere il 100% dei trofei di quel determinato titolo, in quanto ci sono appunto i trofei del/dei DLC ad influenzare tale percentuale.
100% del gioco: come appunto detto da spide, per completare al massimo un gioco (ad esempio trovandone tutti i collezionabili e completandone ogni missione secondaria) non occorre assolutamente eseguire determinate azioni, che so uccidere tot nemici di fila senza morire (Uncharted) oppure completare il gioco utilizzando una determinata abilità massimo una volta (Alice Madness Return)

Quindi, per quanto mi riguarda ovviamente, questa non è una motivazione per platinare un gioco
per spolpare un gioco all'osso: (di conseguenza ottenendo i trofei) In questo caso vale quanto detto sopra :asc:
per competizione: Assolutamente no, questo aspetto non mi tocca proprio per niente :asd:
Spesso mi sento dire "bruci che io ho il platino di questo gioco e tu no?/"Bruci che io ho 300 platini e tu meno della metà?", e la mia risposta è...
http://t3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcTe5AQvtyWMKd4zuUSd8QjfzhHLEkc1lBmWwL17HlceJ_a16-PeSA
per puro divertimento: Anche in questo caso rispondo con un ni, perchè appunto il divertimento è relativo alla difficoltà dei singoli trofei. Quindi condivido il pensiero del vecchio Mou :asc:
per dimostrare le proprie abilità di giocatore: Terzo ni, sbloccare dei trofei boostando (cosa che io faccio eh :asd:) non sta sempre ad indicare che si è dei fenomeni in quel gioco ;)
Poi ovviamente ci sono delle eccezioni, grazie alle quali si può dimostrare la propria abilità in quel titolo, ovvero:


Platinare giochi difficili che hanno solo trofei offline, come Dark Souls 2, Resident Evil HD e Silent Hill 2
Platinare giochi difficili sbloccando i trofei online senza boostare


per amore di una serie o di un gioco: Assolutamente si :asd:
In questo caso cito, giusto per fare qualche esempio, le seguenti serie di giochi che ho sempre platinato:


FIFA. L'unico che non ho platinato è il 2009, più che altro perchè non l'ho proprio giocato dato che, in quell'anno, PES era ancora superiore :sisi:
Batman
God Of War
LittleBigPlanet
Assassin's Creed

Xz_FireFox_zX
08-07-2015, 13:14
Adesso rispondo io con una mia analisi più completa e dettagliata a riguardo.

- Per collezionismo: si e no nel senso che mi piacerebbe avere tutti i giochi che mi suscitano un minimo di interesse anche se consapevole che come giochi non sono il top e a volte tiro anche 4 madonne per quanto siano legnosi da giocare o graficamente mancati.

Per perfezionismo: Si purtroppo ho riscontrato questa grave malattia nel lontano 2010 venendomi in mente di completare al 100% tutti i giochi che avevo installato e ricordo che il primo incompleto che avevo fatto era stato il primo God Of War per poi continuare con gli altri fino ad arrivare ai giorni nostri.
Questo punto è il più dolente secondo me perchè un perfezionista oltre a rinunciare a determinati giochi in parte rinuncia anche a determinate perle o giochi comunque di sostanza perchè ci sono perfezionisti e perfezionisti, mi spiego meglio:
- C'è il perfezionista che non gli interessa nulla e punta solo ad avere tutti i platini fregandosi di quello che gioca e puntando su giochi semplici e veloci sbattendosene se inizia Hanna montana o simili rovinando anche il divertimento e rinunciando cosi a giocare i giochi migliori e che meritano.
- C'è il perfezionista invece che gioca tutto ma preferisce puntare su giochi difficili e di bravura scartando giochi semplici o che richiedono poco tempo.
- C'è il perfezionista che poi gioca di tutto, giochi difficili, veloci, che piacciono e lunghi ma si concentra su obiettivi che mettono alla prova la pazienza per qualche trofeo di rarità bassa che in pochi fanno proprio perchè richiedono un quantitativo di ore ai limiti della sopportazione umana.

- Per spolpare un gioco all'osso: punto interessante e rispondo con un si. Su PS2 nonostante un gioco mi piacesse non arrivavo a fare proprio tutto e comunque dopo averci speso soldi è comunque un peccato. Quindi i trofei hanno portato di buono che molte persone hanno degli stimoli in più (ovviamente per chi interessa)

- Per competizione: Non mi interessa competere per le classifiche e lo tengo a precisare questo dato che molte volte mi fanno notare che sto perdendo posizioni e di ciò mi interessa veramente pochissimo :lol:
Competo con ropeppo per gli ultra rari totali (competizioni esclusivamente per divertirsi e sparare 4 minchiate in amicizia ovviamente, nonostante mi stia dando le basi perchè tiene il bot sempre acceso)

- Per puro divertimento: No perchè in questo caso dovrei stare li a scegliere i titoli da giocare in base al profilo che voglio tenere e i trofei che ci sono nel gioco.

- Per dimostrare le proprie abilità da giocatore: più che abilità direi il coraggio di iniziare determinati giochi e mostrare la dedizione e pazienza nel raggiungimento di un particolare trofeo ed essere uno dei "pochi"

- Per amore di una serie: Si, ovviamente se mi piace una determinata serie la completo tutta al di là di trofei, server e via dicendo. magari non la completo sull'account primario ma ovviamente la gioco :)

Tecnal
16-07-2015, 14:27
Voglio risponder anche io a questo interessante quesito:

Premetto che sono un giocatore vecchio stile: amo tanto il sigle player e poco il multiplayer, inoltre amo giochi con una trama solida e non tanto per. Inizialmente i trofei non li guardavo di buon occhio e tendevo ad ignorarli totalmente ma dopo un po' di tempo ho avuto lo sfizio di leggere le liste dei trofei direttamente dalla bacheca. Iniziai a pensare che molti trofei si potevano fare tranquillamente giocando la prima run se ci si prestava attenzione. Iniziai così a ad appassionarmi ai trofei, pensando se prendo il platino pure meglio, perché:

in alcuni giochi sono semplice, basta prestare attenzione per conseguirli e mi dissi perché no?

in alcuni giochi i trofei mi spingono a giocare con un approccio diverso dal mio solito modo di fare ed è la cosa che mi ha spinto definitivamente ad ottenere i trofei,

alcuni giochi vedono un boost di longevità(nei giochi di one piece e di bleach, senza trofei quelli di one piece in 10 giorni li avrei tolti di mezzo quello di bleach in 20 giorni)

Aggiungo che non sono un fanatico quindi se il platino lo si può conseguire bene altrimenti amen, non sceglierò mai i giochi in base alla facilità di ottenere il platino ne giocherò giochi solo per ottenerne il platino o giocare un titolo 10 volte di fila per il platino.
Una cosa che odio è la presenza di trofei online in giochi dove il multilayer non è fondamentale che limitano chi prende i giochi dopo un po' di tempo impedendone l'ottenimento del platino (magari anche semplice) a chi ci si applica per qualsivoglia motivo. Io sarei dell'idea di fare un set di trofei solamente legati alla componente multiplayer da poter esibire in bacheca oltre a quella solo single player ne guadagneremmo tutti secondo me.

Tra i punti citati da onibur91 credo di cadere nel "per divertimento"

homean82
20-07-2015, 16:08
Ho cominciato ad interessarmi ai trofei circa 3 anni e mezzo fa...quando sono riuscito a platinare con il pad Gran Turismo 5...quel platino ha cambiato il mio modo di intendere i videogame!!! Prima ci giocavo... mi divertivo ma non era importante conquistare o meno questo o quel trofeo....adesso la cosa risulta essere molto importante. :D
Dopo questa premessa mi incanalo nella discussione:
per collezionismo:
fino a poco tempo fa si, li collezionavo, mi piaceva vedere la colonna di giochi in libreria...adesso, una volta finito un gioco prendo e lo rivendo!!! Mi resta il ricordo sulla lista dei trofei :lol:
per perfezionismo(il fatidico 100%)
quello si...mi piace cercare di portare a termine tutti i giochi che comincio (il platino...non il 100% perchè non mi piace la politica fatta dalle SH riguardo i DLC - credo che a chi sborsa 60 € per un gioco debbano essergli garantiti anche le espansioni future - però mi sa che ciò lo dovrei scrivere in altri post)!!!
per spolpare un gioco al osso(di conseguenza ottenendo i trofei)
il gioco mi deve piacere parecchio per completarlo anche laddove non serve per poter conseguire il platino...per esempio gli AC...come diceva un utente qualche post sopra anche io ho giocato AC1 come avesse i trofei cercando di trovare tutte le bandiere (e mancandone 2 :( purtoppo)!!!
per competizione
no...
per puro divertimento
questo sicuramente si...non mi ha ordinato il dottore di giocare alla playstation....è vero che ho giocato ad alcuni giochi che facevano cag..e però, a causa della voglia di "perfezione", una volta cominciati li ho portati a termine ed è vero anche che alcuni trofei di gran bei giochi sono di una noia incredibile.
per dimostrare le proprie abilità di giocatore
io prendo ogni trofeo come una sfida e platinare il gioco è una sfida contro me stesso....non contro gli altri, per essere il più bravo!!! E qui mi ricollego ad un altro discorso che ho letto riguardo i boost....io sono favorevolissimo al boost...perchè lo vedo come un metodo lecito (a differenza dell'hack) per risolvere le difficoltà che un gioco presenta, nonostante il boost bisogna comunque riuscire a conquistare i trofei (molto più facilmente...è chiaro) però bisogna organizzarsi, trovarsi, etc.... vengono quindi ad essere superate difficoltà di altra natura!!! In secondo luogo il boost è fonte di nuove conoscenze...di nuove esperienze e di divertimento collettivo!!!
per amore di una serie o di un gioco
anche...Uncharted e AC non hanno rivali per me!!!

Dilust
21-07-2015, 10:47
E qui mi ricollego ad un altro discorso che ho letto riguardo i boost....io sono favorevolissimo al boost...perchè lo vedo come un metodo lecito (a differenza dell'hack) per risolvere le difficoltà che un gioco presenta, nonostante il boost bisogna comunque riuscire a conquistare i trofei (molto più facilmente...è chiaro) però bisogna organizzarsi, trovarsi, etc.... vengono quindi ad essere superate difficoltà di altra natura!!! In secondo luogo il boost è fonte di nuove conoscenze...di nuove esperienze e di divertimento collettivo!!!


Voglio quotare questo punto perché lo condivido appieno. Spesso si inizia un gioco multiplayer quando i server sono ormai spopolati o frequentati solo da fanatici.

noumeno87
21-07-2015, 12:03
Dai voglio rispondere anch'io!!

•per collezionismo
Quante volte mi son sentito dire "ma a che servono i trofei!". Beh...a collezionarli!
•per perfezionismo (il fatidico 100%)
No. Assolutamente no. Sono contrarissimo al discorso dei Dlc (soprattutto nel caso di giochi messi in commercio monchi per far continuare al gamer lo spendere soldi) in generale quindi non comprerei mai dei Dlc solo per avere un 100% accanto al simbolino del platino.

Se invece s'intende per "percentuale dei trofei presi" beh..diciamo che cerco di non scendere sotto il 50%, anche se questo mi limita dal provare alcuni giochi, soprattutto quelli per Vita regalati con il Plus, in quanto talvolta non me la sento di installarli per poi lasciarli se non mi piacciono
•per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
Non sono un amante delle difficoltà elevate ed odio frustrarmi. Prima dei trofei penso di aver completato al 100% solo i titoli della serie Tony Hawk (sempre aiutato da un amico con il quale condivido la passione per la serie dal lontano '98!). I platini invece mi hanno fatto scoprire quant'è bello e soddisfacente spolpare i giochi e ora lo sto applicando anche ai giochi Nintendo
•per competizione
No, visto che sono l'unico gamer tra i miei amici che li colleziona. Se dovessi confrontarmi con i giocatori su internet auuuu :mad
•per puro divertimento
Già. Platinare mi diverte un casino, forse più che giocare. Questo però non deve togliere il gusto del game, per esempio South Park l'ho giocato con una guida per non saltare i numerosissimi mancabili e sinceramente me lo son goduto meno di quel che pensassi.
•per dimostrare le propri abilità di giocatore
Non proprio, visto che come ho detto prima non mi piace frustrarmi. Solitamente dopo un po' di tentativi a vuoto per prendere un trofeo mi scoccio e lascio perdere (talvolta abbandono proprio il gioco)
•per amore di una serie o di un gioco
Si. E' esattamente questo! Ho faticato non poco per sbloccare i trofei di Brutal Legend ad esempio (che è uno dei miei giochi preferiti della scorsa Gen). Trovare persone online e batterli per 50 volte si è dimostrato allucinante nonostante il boost. Non ho una lista completa di platini di una serie (Uncharted mi manca il gioco di carte ed eventuali 100%, gli AC ho cassato il 3 troppo brutto, degli Infamous ho abbandonato il First Light che ha un platino troppo difficile e ripetitivo). Se invece parliamo di amore per uno sviluppatore, son fiero della completezza dei giochi della Quantic Dream (quasi visto che platinerò Beyond in settimana) e in seguito cercherò di completare tutti i giochi della Double Fine

Spide29
21-07-2015, 13:36
Cari homean82; e Dilust; concordo con voi :)
essere un cheater o un hacker è una cosa...ben altra è essere un booster :)
per tutti coloro che sono contro i boost espongo questo dilemma:
nel gioco killzone shadow fall, che uscì al lancio della ps4, per conseguire il platino è indispensabile sbloccare un'abilità(tra le tante) che consiste nel far rifornire un compagno di squadra dalla cassa di munizioni che necessariamente dobbiamo mettere a terra e che svanisce dopo un pò di tempo, per ben 250 volte. L'alleato deve chinarsi e cliccare il tasto cerchio.
Ora non ditemi che i server siano vuoti perchè da quanto sono pieni i giocatori mi escono dalla TV...
...ma trovare un anima pia che si ferma a raccogliere una che una munizione è impossibile...
...anzi non ci credo neanche se lo vedo...
fatemi capire: chi è "contro i boost" come ha platinato il gioco?

Onibur91
22-07-2015, 10:15
E ora che risponda anch'io alla discussione :lol: :lol:

-Per collezionismo: Onestamente si :asd: ma questo sintomo è maturato a causa del volere di più da un determinato gioco cioè spolparlo all'osso.

-Per perfezionismo: Assolutamente no, non mi importa se la percentualità dei trofei sia al 100% o al 45% ma con il platino, "costringendo" ai giocatori di acquistare i dlc solo per ottenere qualche trofeo in più e il fatidico 100%. Personalmente io acquisto i dlc solo se ho gradito il gioco (e dal prezzo :asd: alcuni sono esagerati ed offrono esperienze aggiuntive futili giusto per allungare il brodo coff coff shadow of mordor coff coff :D) e non per avere i trofei.

-Per spolpare un gioco al osso: Eccola qui la mia causa di ogni male :asd::asd: Spolpare un gioco al osso è il motivo per cui prendo i trofei, li vedo come una sorta di aiuto per capire se sono riuscito a fare tutto il possibile nel gioco. Io penso, se spendo per un titolo 60€, cerco di sfruttare il gioco al massimo in modo di aver la soddisfazione di non aver sprecato soldi inutilmente, ottenere un platino mi fa capire che ho fatto il possibile per consumare il gioco. Prima dei trofei avevo sempre la sensazione di aver lasciato qualcosa nei giochi e per rimediare mi compravo le guide ad es. FF X, FF XIII ed altri.

-Per competizione: No, perché dovrei competere con un giocatore per chi prende per primo un trofeo o chi prende per primo il platino di un gioco, per poi vantarmene... per me non ha senso.

-Per puro divertimento: Ormai il sistema dei trofei sono strettamente legati ai videogiochi e non penso che se ne andranno molto presto, i trofei sono compresi nel pacchetto del gioco, sono un "extra" per allungare il gioco e dunque il divertimento, ma alcuni di essi per ottenerli devi proprio dedicarci anima e corpo rovinando il divertimento per ottenerli.

-Per dimostrare le propri abilità di giocatore: Ni, mi piace mettermi alla prova con alcuni giochi difficili per vedere le mie abilità di giocatore ma non per prendere trofei, se sono troppo frustanti non ci penso più di una volta per abbandonarli.

-Per amore di una serie o di un gioco: Assolutamente si, anche se sono difficili come ad esempio la serie di Batman Arkham.

Gandalf
18-08-2015, 03:17
Collezionismo sicuramente, per esempio ho platinato tutti gli Assassin's Creed al 100% dei trofei dal 2 a Unity e ne vado molto fiero di averli spolpati al massimo del loro potenziale. Poi in alcuni casi ci sono giochi che mi piacciono come genere e il platino è abbordabile e allora li faccio volentieri, ma ci sono stati titoli come Cod Ghost che mi hanno fatto cagare ma ho platinato solo perchè avevo fatto i trofei online e non volevo lasciarlo incompleto, idem per God of War Ascension e il suo trofeo online ridicolo. :asd:

In generale però ormai platino solo giochi che comunque mi piacciono ed evito di platinare titoli non apprezzati e in cui mi sono annoiato (vedi Darksiders 2 che potrei benissimo riprendere ma non ne ho voglia)

надежда
22-08-2015, 19:25
Cosa mi spinge a platinarlo? Tra i punti elencati al primo posto :

- per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
- per competizione
- per amore di una serie o di un gioco

Onibur91
26-08-2015, 18:54
Cosa mi spinge a platinarlo? Tra i punti elencati al primo posto :

- per spolpare un gioco al osso (di conseguenza ottenendo i trofei)
- per competizione
- per amore di una serie o di un gioco

Sei la prima che leggo che conquista i trofei per competizione, sono curioso di sapere la motivazione se ti va ;)


Spide29 Dilust mi era sfuggita questa considerazione sul booster e i cheater o un hacker del precedente post. Sono d'accordo con voi :) alcuni trofei sono impossibili da fare, prendiamo in considerazione i trofei di Batman Arkham Origins, senza il boost sono stra maledettamente rognosi :D:D (esperienza personale :lol:)

VirtualNight
26-08-2015, 22:07
Sul discorso del boost... qui ci sono pro e contro, è vero che teoricamente è come usare i trucchi se lo fai in giochi dove possibilmente non sei forte abbastanza per tenere testa ai giocatori online e fare sfide tipo 10 uccisioni di fila, ma il boost è nel DNA di un cacciatore di trofei, io nei giochi online faccio massacri con spesso 50 uccisioni 5 morti eppure se ci sono trofei online io li boosto, il boost è una cosa naturale per noi, uno se non boosta sono fatti suoi, a me la gloria non importa, io platino perchè è una cosa che faccio automaticamente e quindi preferisco togliermi i trofei online subito piuttosto che aspettare la volta buona, soprattutto considerando che possono esserci trofei online che, per farli, richiedono qualche bastardata che farebbe incazzare un random.
Inoltre se consideriamo giochi come Red faction: guerriglia o time crisis razing storm, c'è troppa poca gente per fare tutto lealmente e quindi il boost è obbligatorio, oppure in lost planet 2, fare 200 uccisioni con robot presenti solo in una mappa dove quasi nessuno si degna di giocare, beh anche qui bisogna boostare.
Il boost può essere criticato solo se è folle, come per esempio creare un gruppo di 12 persone per salire di livello in CoD black ops 2.

надежда
27-08-2015, 15:37
Sei la prima che leggo che conquista i trofei per competizione, sono curioso di sapere la motivazione se ti va ;)

Sto in competizione con un mio amico. Un po' lo faccio anche per far capire (di solito ai maschilisti) che anche noi donne riusciamo a fare qualcosa coi videogames, e non siamo tutto sto sesso debole :D

MiguelitoCerdito
25-12-2015, 17:40
Che cavolo servirà poi mai ottenere tutti questi trofei?!!!!
Se fosse possibile ottenere dei bonus (tipo sconti, codici, ecc..) almeno avrebbe un senso accumularli...C'ha mai pensato la Sony?

MiguelitoCerdito
25-12-2015, 17:42
Che cavolo servirà poi mai ottenere tutti questi trofei?!!!!
Se fosse possibile ottenere dei bonus (tipo sconti, codici, ecc..) almeno avrebbe un senso accumularli...C'ha mai pensato la Sony?
Poi quanti giochi è impossibile platinare per via dei server chiusi o glitch!!!!Qui le case produttrici dovrebbe mettere a posto la cosa!!!

VirtualNight
25-12-2015, 20:30
Che cavolo servirà poi mai ottenere tutti questi trofei?!!!!
Se fosse possibile ottenere dei bonus (tipo sconti, codici, ecc..) almeno avrebbe un senso accumularli...C'ha mai pensato la Sony?
Poi quanti giochi è impossibile platinare per via dei server chiusi o glitch!!!!Qui le case produttrici dovrebbe mettere a posto la cosa!!!

L'essere umano tende a ricercare la gloria (ipotetica) in qualunque tipo di forma, dunque in parte il motivo è questo.
Altri lo fanno per completare un gioco in maniera più approfondita, altrimenti ci si chiederebbe anche perchè stare a giocare ai giochi virtuali.
Altri ancora per OCD.
Il resto, incluso me, non lo sa.
La cosa dei bonus sarebbe solo un danno economico per le case produttrici.
Durante le scelte nel chiudere i server si tiene in considerazione qualsiasi argomento tranne quello relativo ai trofei.

Chibini
25-12-2015, 20:47
Platinare un gioco é una 'voglia' che va a periodi...vedere il platino dà una certa soddisfazione e se si raggiunge il 100% di un gioco ancora di più.
Diciamo quindi che son spinto a platinare un gioco per:
- divertimento
- perfezionismo
- sfida (con me stesso)
- nerdismo!!!

Spide29
25-12-2015, 20:52
L'essere umano tende a ricercare la gloria (ipotetica) in qualunque tipo di forma, dunque in parte il motivo è questo.
Altri lo fanno per completare un gioco in maniera più approfondita, altrimenti ci si chiederebbe anche perchè stare a giocare ai giochi virtuali.
Altri ancora per OCD.
Il resto, incluso me, non lo sa.
La cosa dei bonus sarebbe solo un danno economico per le case produttrici.
Durante le scelte nel chiudere i server si tiene in considerazione qualsiasi argomento tranne quello relativo ai trofei.
Mi piace questa risposta ed in molti aspetti mi rispecchio

Inviato dal mio HUAWEI G610-U20 utilizzando Tapatalk

nutella
26-12-2015, 00:17
Un mio amico mi sfotteva perche lui aveva 20 platino e io 0,ora ne ho 110 e lui 50.
Diciamo che il platino è ambito e gustoso come sappiamo non serve a nulla ma ha il suo perchè.
L 'unica cosa che sony dovrebbe fare,secondo me, darti la possibilità di eliminare dalla bacheca personale
quei giochi che ormai impossibili da platinare per i server chiusi.

iSghic
05-01-2016, 16:31
Stupido perfezionismo.

Anche se provo a non curarmene, non appena ne sblocco uno per caso mi prende la cosa che devo fare tutti gli altri. Devo ammettere che questa cosa mi ha precluso di giocare alcuni giochi proprio per non dovermi ammazzare a farli. Ad esempio Gauntlet l'hanno regalato il mese scorso, non ci ho giocato per non dover fare i trofei.

Brutto ragionamento.

Putroppo non posso dedicare molto tempo ai giochi (max 3-4 ore alla settimana) e non tutte le settimane.
Il problema (a mio modo di vedere) è che parecchi trofei spesso sono solo una perdita di tempo (non è né bello farli, né veloce), ore e ore di "farming" stile mmo senza poi ottenere nulla.

Sono contro ai trofei sui dlc.
Sono contro al fatto di non poter cancellare lo storico.

Comunque la mia è una lamentela sterile. Basterebbe non farci caso.


EDIT: aggiungo che i migliori trofei sono quelli che sbloccano filmati speciali, easter egg e simili,
ed i peggiori quelli stile 'DECORATO' del nuovo Bo3.

Ad esempio Spyro 2 per PS1, mica aveva i trofei, ma è stato spettacolare prendere tutte le gemme e le sfere per sbloccare le spiagge del drago ed il fuoco potenziato.