Questa è la tua prima visita? Registrati subito! Registrazione

User Tag List

Punti Rep Punti Rep:  0
Mi Piace Mi Piace:  0
Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Dipendente CPN L'avatar di djactheone


    Registrazione
    05/05/09
    Località
    7 and Seventy-seven road to H babe
    Messaggi
    1,381
    Punti Rep (Ricevuti)
    18
    Likes (Ricevuti)
    19

    pc [Recensione PC] Assassin's Creed SAGA (Fino a Revelations)

    ...Ubisoft senza freni...

    Locandine:

    Trailer:
    Spoiler:





    Introduzione:
    E' sicuramente una delle saghe videoludiche della nuova generazione più importanti e più conosciute al mondo.
    Assassin's Creed è un franchise sviluppato e distribuito dalla casa francese Ubisoft e dal 2007 ad oggi già troviamo quasi dieci titoli di questo videogioco senza contare i giochi online.

    Trama Sintetizzata:
    La trama si svolge nel corso dell'anno 2012. È implicito che il 2012 nella linea temporale del gioco è importante e piena di caos e distruzione, con una segnalazione di una peste che ha spazzato via la popolazione dell'Africa; per questo motivo il presidente messicano vuole aumentare la sicurezza delle frontiere. In mezzo a questa lotta, la megacorporazione Abstergo ha elaborato un piano per prendere il controllo delle menti e il libero arbitrio di ogni persona sulla Terra. Per raggiungere questo obiettivo, devono trovare un artefatto chiamato "Frutto dell'Eden". Per riuscirvi la "Abstergo" cattura Desmond Miles, un tirocinante ex assassino che lavora come barista, per cercare i ricordi dei suoi antenati conservato nel suo DNA, al fine di trovare il Frutto dell'Eden. Desmond è costretto a entrare nell'Animus, una macchina che permette la visualizzazione di tali ricordi. Desmond rivive i ricordi dei suoi antenati Altaïr Ibn La-Ahad e Ezio Auditore e scopre una cospirazione millenaria tra assassini e templari, ma una catastrofe apocalittica sta per abbattersi sulla Terra. Già avvenuta migliaia di anni fa, estinse quasi la razza umana e "coloro che vennero prima", una razza superiore comparsa prima dell'uomo e identificata erroneamente da quest'ultimo come razza divina. Desmond dovrà, con l'aiuto della confraternita, salvare il mondo prima che la catastrofe si ripeta ancora una volta...



    Riflessioni sul Videogioco:
    Assassin's Creed fu un successo davvero sensazionale, portando gli sviluppatori di tutte le altre software house a creare o comunque utilizzare motori grafici in grado di permettere loro di raggiungere una potenza molto maggiore.
    Il problema di Assassin's Creed, che affliggerà presto tutti i capitoli principali seguenti, è che purtroppo era un motore grafico vecchio. Infatti lo Shimitar, ora chiamato Anvil, è probabilmente il secondo motore grafico più vecchio utilizzato nell'industria videoludica moderna, preceduto soltanto da Call Of Duty.
    Ma per il primo gioco di questo franchise quel motore grafico era ben capace di soddisfare molto più che una semplice Xbox o PS2.
    Fu infatti quando Xbox360 venne rilasciata che si iniziò realmente ad ottimizzare il più possibile Assassin's Creed per una piattaforma nettamente superiore alle passate generazioni. Con l'uscita anche della PS3 il motore grafico Shimitar quindi venne impostato su un altro livello, un livello molto superiore che non rientrava più nelle possibilità delle vecchie console, abbracciando invece completamente quelle nuove.
    Assassin's Creed 1 è il capitolo più venduto di tutta la serie perchè ha portato innovazione ed è stato il primo gioco, anche se effettivamente porting da una generazione passata, di nuova generazione rivoluzionando completamente le meccaniche di gameplay dello stesso.
    Quindi il primo non doveva essere assolutamente un free-roaming ma un action in terza persona ambientato nel periodo delle crociate.
    Quando uscì appunto venne acclamato tantissimo anche se i suoi evidenti difetti (ripetitività, nessun reale motivo di voler ripetere la storia, combattimenti old generation) portarono poco favore di critica.
    Il successo del primo è ancora tutt'oggi imbattuto, in fatto di vendite, sebbene quelli che realmente giocano alla saga sono molti di più di prima.
    Arrivò due anni dopo nel 2009 Assassin's Creed 2.
    Grazie alle nuove capacità hardware dei pc del tempo il motore grafico Shimitar venne rivoluzionato pensando fin da subito a fare un gioco di nuova generazione.
    Infatti si può ben dire che AC2 è probabilmente il capito migliore dell'intera saga fino ad ora, sia per storia, che per grafica, che per innovazione del brand, che per cura per i dettagli. Anche se, come i successivi, difetterà del reale poco impatto sul grande pubblico che ormai già conoscevano di cosa realmente il gioco sarebbe stato.
    Con AC1 infatti, Ubisoft diede il tutto per tutto cercando di spingere più che poteva sia per storia che per grafica dandosi poca cura però del gameplay.
    L'azione della Ubisoft non è stata assolutamente sbagliata perchè essendo le consoles uscite da poco, il parco titoli era davvero infimo per entrambe, apparte Gears of War e Halo 3, potendo quindi avere la sicurezza che il loro prodotto sarebbe stato acquistato.
    AC2, sebbene sia realmente il capitolo migliore oggettivamente, bisogna anche dire che però in questo caso la Ubisoft ha comunque sia aumentato notevolmente la grafica e la cura della storia etcetc ma una cosa fondamentale che caratterizzò AC1 erano le musiche e l'ambientazione.
    Infatti sebbene l'Italia nel periodo del rinascimento è effettivamente un'ambientazione vincente, trasportata in un gioco non ha reso quanto il precedente ambientato invece nel bel mezzo delle crociate. Senza contare i protagonisti dei due giochi, rispettivamente AC1 Altair Ibn La-Had e AC2 Ezio Auditore, hanno davvero poco in comune in quanto il primo era un personaggio figo da controllare, silenzioso ma letale ed intelligente, mentre nel secondo ci si immedesimava ma di silenzioso o letale o intelligente aveva ben poco.
    Fu comunque sia anch'esso un grandissimo successo e qui troviamo per la prima volta l'online.


    Ma che effettivamente e, fortunatamente, aggiungeva davvero poco o niente all'esperienza offline.
    Semplicemente un anno dopo, nel 2010, Brotherhood, prima DLC e poi direttamente titolo stand alone spin-off di Assassin's Creed 2.
    Con Assassin's Creed Brotherhood notiamo effettivamente un miglioramento dell'ambientazione infatti, sebbene ci troviamo comunque sia nel rinascimento in italia, precisamente ci troveremo nella capitale Roma e scopriremo molte cose sulla trama, probabilmente molte di più di quante potevamo trovarne in AC2.
    Brotherhood viene quindi sviluppato con l'esatta grafica di AC2 con pochissime aggiunte qui e lì non aggiungendo realmente nulla di graficamente esaltante, come visto invece da AC1 ad AC2. Brotherhood infatti avendo la stessa grafica di AC2 viene quindi sviluppato sullo stesso motore grafico Shimitar, che però cambia nome in Anvil.
    Ma il motore grafico cambia soltanto di nome, effettivamente il motore grafico trovato in AC1 nel 2007 viene riproposto nel 2010.
    Quindi arriviamo al 2011, all'uscita di Assassin's Creed Revelations, secondo spin-off di AC2 ma che in questo caso nacque direttamente come spin-off non come un possibile DLC.
    Secondo la Ubisoft infatti c'era ancora da dire qualcosa su Ezio, e anche su Altair in effetti.
    Il gioco ripropone la stessa identica grafica di AC2 e del successivo ACB senza apportare modifiche consistenti, apparte un voluto miglioramento forse fin troppo eccessivo del motore grafico, sempre Shimitar/Anvil, che ha portato una male ottimizzazione su Xbox 360 e su PS3. Non ha portato nessun fastidio invece agli utenti con pc con fascia basso-media in sù.


    Il vero problema di questa saga non sta tanto nella storia, puramente inventata ma utilizzando molti nomi noti reali delle epoche presentate, ma nella grafica stessa.
    Il Motore grafico era effettivamente già vecchio nel lontano 2007. Shimitar è nato come motore grafico per produrre giochi su PS2 e Xbox nel 2004 concettualmente pensato per gestire una mole di dati e textures molto superiori a quelle di una PS2 o Xbox già pronto per essere utilizzato poi per le consoles future, completato alla fine del 2006 anche se era il più potente in assoluto all'epoca dell'uscita di Xbox360 e PS3 che comprarono i diritti del videogioco praticamente senza pensarci privando alle vecchie versioni delle consoles AC1.
    Con AC2 c'è stata l'intenzione di aumentare consistentemente le capacità del motore grafico ad un nuovo standard, riuscendo così almeno ad essere considerato un gioco con una grafica migliore, quando però poi ricordiamo che nello stesso anno venne rilasciato anche Resident Evil 5 che però aveva un motore grafico decisamente migliore e di sicuro molto più recente del 2004. Questo portò quindi alla ubisoft di aumentare considerevolmente la grafica del motore grafico.
    Con ACB essenzialmente non c'è nulla da dire, copia ed incolla di AC2 essendo nato come DLC.
    Nel 2011 esce ACR, notiamo come invece di cercare di migliorare il motore grafico la ubisoft sembra aver voluto solo fare un altro titolo ancora senza però pensare alle conseguenze. Questo stesso anno infatti troviamo il motore grafico FrostBite 2.0 decisamente pensato per un esperienza totale su pc spiazzando un pò tutti i computer Core 2 Duo o Quad con schede grafiche fino a quel momento davvero eccellenti per giocare ad ACR.
    E' infatti proprio l'uscita di due titoli che ha mandato in crisi Ubisoft, rispettivamente prima Battlefield 3 e poi Need For Speed: The Run.
    E' vero, sono due titoli che nulla hanno a che fare con il mondo di Assassin's Creed o del Third-Person-Graphic-Adventure in generale, ma la loro grafica effettivamente molto più recente della saga di Ubisoft ha fatto perdere molti punti ad Assassin's Creed Revelation, RIVELANDO appunto quanto in realtà il suo motore grafico non sia poi così realistico e via via sempre più aggiungendo cose che graficamente poco servono, se non dar fastidio al framerate che si abbassa di gioco in gioco rimanendo però il motore grafico perfettamente uguale dal 2009.



    Desmond Miles:
    Desmond è il reale protagonista di Assassin's Creed. Altair ed Ezio sono soltanto suoi antenati e davvero poco ci serve sapere del loro passato.
    Sebbene sia molto più facile creare una storia o comunque situazioni basandosi su cose già esistite.
    Un approfondimento non totale, ma almeno parziale (un pò come successo in ACB e davvero in modo debole in AC2) della storia di Desmond magari dedicandogli un capitolo almeno al 50% suo e 50% all'antenato di turno.


    Conclusioni sparse nelle valutazioni!

    Valutazioni Assassin's Creed
    Grafica:
    9 Considerando che doveva essere un gioco per PS2 e Xbox, credo che questo voto, dato anche l'anno di uscita, sia adatto. Graficamente credo che sia quello che ha reso di più l'ambientazione.
    Sonoro:
    10 Sonoro assolutamente curato al midollo. Doppiaggio di buonissima fattura e colonna sonora indimenticabile.
    Giocabilità:
    7 Sempre considerando che è un gioco del 2007, la giocabilità di questo titolo è sorprendente e giocare AC1 o le versioni successive di questo gioco con dei controlli ancora facili e divertenti da usare anche se sono passati degli anni.
    Longevità:
    6 Purtroppo, sebbene il titolo effettivamente richieda oltre le 15/20 ore di completamento, il fattore noia a causa di una ripetitività incessante riducono di molto la bellezza del titolo.
    Voto Finale:
    8 Giocarci tutt'oggi può portare molte emozioni. La rigiocabilità purtroppo viene scoragiata da una storia sebbene molto interessante davvero poco sfruttata a pieno. Senza considerare la ripetitività. Comunque sia questo videogioco VA giocato almeno una volta. E' un gioco che qualsiasi videogiocatore dovrebbe avere nel proprio bagaglio videoludico.

    Valutazioni Assassin's Creed 2
    Grafica:
    9 Anvil o Shimitar o anche Scimitar se vogliamo, ottimizzato a più non posso. Considerando comunque sia anche l'anno, il 2009, questo gioco porta l'innovazione grafica del brand su un nuovo livello.
    Sonoro:
    9 Sonoro nettamente meno curato del precedente ma assolutamente godibile e molto migliore comunque sia della media dei giochi usciti quell'anno. Doppiaggi di nuovo molto buoni anche se un pelino meno realistici del precedente. Musiche di nuovo stupende anche se si nota un drastico cambiamento dato comunque sia dall'epoca differente in cui questo videogioco è ambientato rispetto al predecessore. Non proprio una colonna sonora da avere, ma molto godibile.
    Giocabilità:
    7 Esattamente come il predecessore, solo che ora potremo anche entrare in acqua e avere bombe fumogene, i controlli sono ancora più studiati per entrare del tutto nell'era della nuova generazione, l'esempio è appunto il menù delle armi o oggetti con la semplice pressione di un tasto. Buono l'inserimento che ricorda un pò lo strategico, infatti potremo ordinare alleati vari di attaccare qualcuno al posto nostro oppure migliorare la Villa a Monteriggioni.
    Longevità:
    9 Questo titolo, a differenza del predecessore, non annoia nemmeno per un istante e la rigiocabilità è comunque considerabile anche se non effettivamente incentivata. La longevità è anche forse leggermente aumentata rispetto ad AC1 ma appunto non annoiando mai le ore passate a giocare saranno piene di adrenalina.
    Voto Finale:
    8,5 Il gioco è molto avvincente e non annoia, sicuramente un passo in avanti su molti aspetti rispetto al predecessore mentre in altri, come i combattimenti, ci troviamo nel gioco old gen che realmente rimane.

    Valutazioni Assassin's Creed: Brotherhood
    Grafica:
    8 E' vero, doveva essere un DLC. Ma avendo visto quanto realmente era stato ottimizzato l'Anvil per il predecessore, ci si doveva almeno aspettare un miglioramento visibile in questo capitolo. Cosa che però non è successa. Il voto ripeto riguarda più che altro l'anno di uscita prendendo in esame il motore grafico nel gioco della Ubisoft rispetto agli altri motori grafici delle altre software house appunto in quell'anno.
    Sonoro:
    7 Fare effettivamente un copia ed incolla dell'audio del precedente capitolo denota quanto comunque sia questo titolo non meriti poi così tanto di essere stand alone.
    Giocabilità:
    8 Leggermente migliore del diretto predecessore, Brotherhood fa una ottima figura sotto questo punto di vista. Apparte qualche volta dove l'IA dei bots, soprattutto amici, è rincitrullita il titolo è godibile anche perchè ricorda molto lo strategico, se vogliamo anche più di AC2. Infatti potremo acquistare tutti i negozi delle città e acquedotti sottraendo il potere dalle mani dei Borgia e far indirizzare l'ago della bilancia a nostro favore.
    Longevità:
    10 Il titolo vanta sicuramente un migliore "mondo" rispetto ad AC2 sebbene ci sia una sola mappa esplorabile. La storia è interessante sebbene una volta conclusa si capisce come è stato tutto un brodo allungato per guadagnare un pò di ore di gioco in più. E' il capitolo dove il cattivo è ben definito, rendendo la linea di "bene e male" meno malleabile e quindi la trama non richiede una particolare o articolata riflessione. Aumentata di molto l'esperienza con Desmond e questo non può essere che un bene. Viene introdotto un online molto interessante e molto differente da qualsiasi altro videogioco esistente anche se ovviamente si basa sui principi classici del gioco online.
    Voto Finale:
    8 Sebbene sia un capitolo molto migliore rispetto al precedente. Non stupisce o intrattiene realmente, almeno fino al cliffhanger finale. E' un peccato perchè poteva essere davvero ottimo

    Valutazioni Assassin's Creed: Revelations
    Grafica:
    7 Anvil ormai è quello che è. La verità è che non si vuole più ottimizzare di quello che si è già fatto preferendo invece sfornare un titolo all'anno piuttosto che fare come per AC2 dove è stato dedicato un anno intero alla creazione di una storia interessante e una grafica sapientemente migliorata. Semplicemente non avevano più idee per aggiungere qualcosa di nuovo al brand e ovviamente non volevano. La grafica nel 2011 al massimo è godibile anche se sembra la grafica al minimo di giochi dello stesso anno.
    Sonoro:
    7 Abbastanza anonimo. Doppiaggio comunque sia di alto livello e musiche buone. Questa volta in realtà le musiche sono sottotono rispetto ai capitoli precedenti. Si dimenticano abbastanza in fretta e non è particolarmente godibile ascoltarle se non nel gioco stesso.
    Giocabilità:
    7 I controlli sono sempre gli stessi ed è un bene, anche che hanno aggiunto un sistema di creazione di bombe e diversi modi di usarle è un bene, peccato che una vera e propria missione dove dovremo usare queste bombe sarà una soltanto. Nelle fasi iniziali a Costantinopoli... per il resto se vuoi farle te le fai senò vai tranquillo anche senza... IA praticamente invariata e sistema di combattimento ancora old gen.
    Longevità:
    4 Il titolo è lungo, troppo lungo. Ecco un esempio di quando si sa di avere una trama debolissima e poca voglia di renderla interessante o comunque sia di aggiungerci realmente qualcosa di interessante. ACR è il brodo allungato per eccellenza. Ed è un peccato vedere sprecata una città sulla carta potenzialmente carismatica come Costantinopoli, che però si riduce al solo trovare delle chiavi e una pallosa combutta su chi dovrà essere il sultano.
    Voto Finale:
    6 E' il capitolo più brutto dell'intera saga per pochi e semplici motivi. Un motore grafico non al passo con i tempi non è assolutamente accettabile se comunque stiamo parlando di una delle saghe videoludiche di nuova generazione più amate ed interessanti ma se ancor tanto chiudiamo un occhio per la grafica quello che fa davvero specie è la poca cura della storia. Questo è il capitolo che più si vuole trasferire verso l'online riproponendo poco o niente di innovativo rispetto al precedente dimenticando comunque sia l'anima del videogioco, ovvero l'offline. A me sta bene un titolo come BF3 o MW3 che sono comunque sia dedicati all'online fin dalla loro nascita. Ma AC è il puro bilanciamento tra videogioco e cinema. E' comunque sia un capitolo che se considerato come alla fin fine un secondo spin-off di AC2 può davvero risultare piacevole.


    E voi cosa ne pensate?

    PS: Se come me volete aumentare la grafica degli Assassin's Creed, visto che specialmente dal secondo in poi il porting è fatto male, cercate su google il download della mod ENB Series

    By DjACTheOne
    Ultima modifica di djactheone; 31-05-2012 alle 16:53
    L'ego è lo strumento della globalizzazione per controllarci ed auto-ostacolarci. Non bisogna disprezzarlo ne amarlo. E' qualcosa che non esiste, il suo potere viene unicamente dalle nostre debolezze. Eliminate quelle. Saremo puri, come una volta.



  2. 0 0
     
  3. # ADS
    Circuit advertisement [Recensione PC] Assassin's Creed SAGA (Fino a Revelations)
    Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

 

 

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16:43.
Powered by vBulletin® Version 4.2.4
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.
Image resizer by SevenSkins

Forum Modifications By Marco Mamdouh
Donation System provided by vBDonate v1.4.9 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.1.3 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
CoPlaNet.it online dal 27-08-2007