Questa è la tua prima visita? Registrati subito! Registrazione

User Tag List

Risultati da 1 a 4 di 4
  1. #1
    Redattore L'avatar di Z


    Registrazione
    07/02/08
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,079
    Punti Rep (Ricevuti)
    38
    Likes (Ricevuti)
    64

    360 [Rec.Ut.Multi] Monkey Island special edition

    "Voglio essere un pirata!!"







    Quando si parla di Monkey Island e di pirati, bè mi sento a casa.. quindi mi sbraco per bene, metto i piedi sulla scrivania e cominciamo con la rece. Sorseggerei anche un po' di rum (lo zio Ace dovrebbe ricordarsi quanto mi piace) ma che ci volete fare... non si può avere tutto!

    Monkey Island è PIRATERIA, sono entrambi argomenti che mi sono a cuore pertanto trovo giusto che siate preparati prima di seguire la rece vera e propria. Per questo vi racconterò una storia (Long Jhon Silver stesso diceva: "Non si è mai finiti quando si ha sempre con se una buona storia da raccontare"). Monkey Island, pirati... sapete di cosa stiamo parlando?? Aspettate, ci vuole un sottofondo musicale adeguato allo scopo:



    "La ballata di William The Kidd" dei pirates of metal "Running Wild".


    "Correva l' anno 1701, maggio. Sul molo di Londra, adibito per le esecuzioni, vi erano dieci uomini, tutti pronti per l' impiccagione. La folla era immensa, venivano da terra, dalle navi attraccate... perchè? Forse perchè tra quegli uomini, vissuti sin dalla nascita all' ombra della forca, vi era lui: William The Kidd. William The Kidd era più di un uomo, più di un pirata.. era leggenda.

    Già da adolescente si diede alla vita di mare imbarcandosi come capitano su una nave corsara che trafficava per i Caraibi. Mesi dopo eccolo a capo di una nave pirata: la "Blissed William". Con questa nave si unì alla Royal Navy mettendo a ferro e fuoco l' isola francese "Marie Galante". In seguito si trovò invischiato in una battaglia atroce e passata alla storia: fiancheggia infatti delle navi britanniche e, in netta inferiorità, massacrano e mettono a ferro e fuoco ben cinque navi ben armate della flotta militare spagnola. Tutto questo al largo delle isole San Martin.

    "The Kidd" era un vero pirata, un fottuto bugiardo. Ha sempre rinnegato la pirateria durante i processi, si difendeva affermando di essere vittima di ammutinamenti e "round robin". Ma le sue menzogne non facevano che coprire i suoi immensi tesori, nascosti chissà dove.

    Nel 1691 arrivò a New York sulla nave "Antigua". Qui prenderà moglie ma il mare lo chiamò ancora a se.. abbandona la moglie e salpa per l' Inghilterra. Si mette nei guai.. si crede onnipotente (in effetti incontrarlo in mare era un po' come incontrare Satana in persona) e manda a puttanx una delle leggi più importanti e non scritte della pirateria. "The Kidd" si allea infatti con un politico. Salpa con la "Adventure Gallery", procurandosi le dovute autorizzazioni per attaccare le flotte francesi. Di tali autorizzazioni William si pulì dove non splende e si diede alla pirateria più sfrenata. Divenne ben presto una leggenda. Certamente è stato il capitano pirata più in gamba della storia.. forte era la taglia sulla sua testa e l' ombra della forca gli pendeva sempre più vicino.

    Aveva tutti contro.. tutti quelli che lo temevano. Fu preso e processato.. due del suo equipaggio (di cui un italiano di nome "Ventura") lo incastrarono con le loro testimonianze. Erano tutti lì durante l' esecuzione... persone comuni, pirati, ufficiali.. tutti per rendere omaggio alla morte di un vero e proprio flagello. Tutti speranzosi di cogliere, nelle ultime parole di "The Kidd, un qualche riferimento al suo immenso tesoro nascosto chissà dove.

    Questo fu il suo discorso (tratto da Wikipedia):
    "My name was Captain Kidd, when I sail'd, when I sail'd. And so wichedly I did. God laws I did forbit. When I sail'd, when I sail'd. I roam'd from sound to sound. And many a ship I found. And then I sunk or burn'd. When I sail'd. I munder'd William Moore. And latd him in his gore. Not many leagues from shore. When I sail'd. Farewell to young and old. All jolly seamen bold. You're welcome to my gold. For I must die, I must die. Farewell to Lunnon town. The pretty girls all round. No pardon can be found, and I must die, I must die. Farewell, for i must die. Then to eternity, in hiderous mistery. I must lie, I must lie".

    Ovviamente il suo tesoro, si pensava che si aggirasse sulle 400.000 sterline, non fu mai trovato. Se lo portò nella tomba".


    Questa è la storia che volevo raccontarvi per farvi capire cosa era la pirateria. Essa altro non è che la storia di uomini che, mandando al diavolo le loro origini o ceti, decisero di cambiare l' oggetto sotto la cui ombra vivere. I comuni poveracci continuavano a rivoltarsi nel fango come porci, sperando nella Provvidenza.. vivendo all' ombra della Croce di Gesù Cristo che vede e provvede e se non vede bè.. sarà nei cieli la felicità.

    Ma i pirati vivevano all' ombra della forca.. la loro vita altro non era che un continuo danzare col loro demone... vivevano solo trenta dannatissimi anni. Ma li vivevano alla grande e, sopratutto, senza paura e timore.



    "William The Kidd" sulla forca in una illustrazione d' epoca.



    Trailer



    Nel profondo dei Caribi... la avventure di Guybrush Threepwood!



    Prologo




    "Ciao, mi chiamo Guybrush Threepwood e voglio diventare un pirata!". Con queste parole quasi infantili (sembrano quelle del classico bimbo che dice: "Voglio fare il pompiere!") e pronunciate con grande leggerezza ecco che.. il mondo dei videogame non fu più lo stesso. Questo Threeftweed.. ehmm.. Threepwood ha cambiato tutto. Ha portato l' ironia e la comicità nel mondo dei videogame, ha fatto nascere la prima, vera, solida avventura punta e clicca: "Monkey Island". Ora, io non voglio essere il classico trombone che continua a dire che i giochi di una volta erano migliori.. che prima qui era tutta campagna etc... ma "Monkey Island" è "Monkey Island": semplicemente uno dei videogame più belli mai creati.

    Correva l' anno 1990 quando uscì "Monkey Island".. io lo comprai molto dopo (nella versione "Collezione Cd Rom" regalatami da mio zio.. a cui devo il commodore 64, la passione per i videogame a 360 gradi e quella per i Depeche Mode) avevo più o meno 12 anni quando ci giocai la prima volta. Mi è capitato in seguito di rigiocarci (pur conoscendolo a menadito) con sommo piacere e.. sopratutto di ragionarci sopra.

    Al di là del divertimento e della IMMENSA COMICITà, è un gioco splendido a livello di trama e di quello che ti lascia dentro una volta finito. Guybrush è un esempio da seguire: è un tizio biondino e sfigato dall' aria tutt' altro che minacciosa che vuole essere a tutti i costi un pirata. I pirati sono un branco di vigliacchi, zotici, ubriaconi, arroganti e violenti sbruffoni ma lui vuole essere esattamente come loro. Durante le sue avventure gliene capitano di tutti i colori.. sembra essere il più sfigato dei sette mari... ma lui non si da mai per vinto, ci prova sempre ed alla fine riesce. Si mette contro "Le Chuck's", temibile pirata fantasma, per salvare la sua amata Elaine.. fa tutto questo quando invece gli altri pirati se ne rimangono con le mani in mano, timorosi di prendere il largo per via della minaccia del temibile capitano fantasma.

    Di avventure ne passa tante il nostro Guybrush, io le ho affrontate e finite tutte ma sinceramente non so dirvi se alla fine possa considerarsi un vero pirata. Non avrà le capacità di "William The Kidd", nè la ferocia di Le Chuck's ma è un grande.. sicuramente migliore di tutti i pirati che ha affrontato durante le sue avventure. D' altro canto stiamo parlando di un uomo che può trattenere il respiro per 10 minuti!!



    Il Gioco




    "Monkey Island Special Edition" altro non è che la rivisitazione del primo capitolo della saga. Siamo di fronte ad una avventura "punta e clicca", magari i più giovani di voi nemmeno conoscono questo genere. Non si comanda direttamente il personaggio giocabile ma si usa bensì un puntatore (tipo quello del mouse) per indirizzarlo verso particolari punti dello schermo ed una interfaccia grafica per fargli compiere particolari azioni. Monkey Island è famoso per aver consacrato "l' interfaccia SCUMM" che altro non è se non il modo migliore per affrontare una avventura punta e clicca. Per farvi capire in cosa consiste tutto ciò, vi mostro una immagine del gioco classico "Monkey Island".



    "Monkey Island" nella versione classica/originale.


    Bene, come potete vedere la maggior parte dello schermo è utilizzata per mostrare le ambientazioni di gioco. Nella parte in basso, però, vi è una sorta di barra dei comandi. Questa è l' interfaccia SCUMM. Comprende, sulla sinistra, dei verbi che noi utilizzeremo per esplorare, combinare oggetti, raccoglierli, interagire con lo scenario, parlare etc... mentre nella parte destra vi è l' inventario che mostra, rappresentandoli graficamente, gli oggetti in nostro possesso.

    Il restyling del gioco, "Monkey Island Special Edition", non utilizza questa interfaccia che abbiamo appena visto.. ho ritenuto però opportuno parlarvene poichè, in qualunque momento del gioco, sarà possibile switchare tra le due versioni (quella classica e quella nuova).

    Nella versione nuova e rivisitata (la analizzeremo in seguito) si utilizzarà una interfaccia che meglio si approccia al gioco su console. Fa ridere la cosa non trovate? Se pensate a quando vi era la disputa "pc vs console"... bè l' esito ormai è chiaro. "Monkey Island" è nato su pc ma la sua rivisitazione, "Monkey Island Special Edition", è stata ottimizzata per essere goduta a pieno su console. Se solo penso ai tempi in cui mi godevo la mia PlayStation 1.. con tutti quei saputelli che non facevano che dire: "I giochi per pc a cui gioco io sono più belli ed intelligenti!"..... AHAHAHAHA, nerd di merxa!!!! Abbiamo vinto noi!!!!!!!!!!



    Il temibile Le Chuck a bordo della sua nave fantasma.


    Ma scherzi a parte, passiamo alla trama. In parte ve l' ho già svelata, vi do qualche altro accenno senza spoilerare troppo. Impersoneremo Guybrush Threepwood, aspirante pirata. La nostra avventura comincia su Melee Island dove cercheremo di imbarcarci su qualche vascello pirata. Qui però veniamo a sapere che, per diventare dei veri pirati, dobbiamo affrontare delle prove che serviranno a dimostrare le nostre bieche inclinazioni piratesche. Nel corso di una di queste prove incontreremo Eleaine Marley, lo splendido governatore dell' isola.

    Costei non è contro la pirateria, anzi! Difatti non disdegna la compagnia dei pirati ed è sempre molto gentile con loro. Tutti i pirati la adorano e stimano. Uno di loro, il capitano Le Chuck, si innamora perdutamente di lei. Durante una cena a casa del Governatore, Le Chuck le chiede di sposarlo. Il rifiuto di Elaine lo manda su tutte le furie... il temibile capitano pirata torna per mare e, nei pressi della "misteriosa "Monkey Island", subisce un grave incidente che avrebbe dovuto spedire all' inferno lui e tutta la sua sciagurata ciurma. Lontani dal passare a miglior vita, Le Chuck e la sua ciurma fantasma continuano a vagare per il mare incutendo timore in tutti i pirati (i quali sono costretti a restare a terra per la paura).

    Tra Guybrush ed Elaine è amore a prima vista. Terminate le prove, però, il nostro eroe osserva una nave fantasma allontanarsi velocemente dal molo di Melee. Era la nave di Le Chuck, tornato per rapire Elaine!!! I pirati sono tutti spariti, rintanati in qualche fogna per nascondersi dal temibile fantasma di Le Chuck. Solo Guybrush (e qualche altro sciagurato che si è fatto intortare dal nostro eroe) partirà alla volta della misteriosa "Monkey Island", covo di Le Chuck, per riportare indietro la bella Elaine.



    Comparto tecnico




    Cominciamo con il parlare della grafica che è certamente l' aspetto che più interessa, trattandosi di un restyling. Obbiettivamente un certo lavoro è stato fatto: non hanno semplicemente applicato un filtro per eliminare l' effetto pixelloso. La grafica è stata completamente ridisegnata pur rimanendo conforme allo stile del titolo originale. I fan chiedevano all' unisono uno stile grafico simile a quello di "Monkey Island 3" ma non sono stati purtroppo accontentati. Personalmente lo stile grafico non mi ha fatto storcere il naso solo perchè non identico a quello di Monkey Island 3, anzi ho trovato giusto che la rivisitazione grafica fosse fatta considerando esclusivamente come fonte di ispirazione lo stile del primo capitolo. Tralasciando le disquisizioni di stile e parlando della grafica in sè.. c' è, a mio parere, qualcosa che non va.

    Innanzitutto le animazioni: i protagonisti sono poveri di animazioni che sono praticamente le stesse del gioco originale (sono animazioni di un gioco anni '90). Ma io dico: vi siete tanto autolodati parlando degli effetti grafici tipo il movimento dell' acqua, la scia di Le Chuck etc.... costava tanto lasciar perdere certe cose superflue ed incentrarsi piuttosto sulle animazioni dei personaggi? Durante i dialoghi con alcuni personaggi, vedremo il loro volto a tutto schermo così come succedeva per il titolo classico. Che cosa mi significa nel 2009 vedere un volto a tutto schermo di un tizio che, nonostante stia parlando, non muove un muscolo facciale e rimane di cera? NO! Non ci siamo!!!

    Sempre parlando di quei volti a tutto schermo, vi rendo partecipi di una mia personale impressione. Osservate il raffronto tra queste due immagini:



    Monkey Island Originale.



    Monkey Island Special Edition.


    Bene, io credo che qui abbiano fatto un buco nell' acqua. Voglio dire: le immagini del titolo originale erano molto più belle.. di ispirazione dysneiana se vogliamo... perchè snaturalizzarle così durante il restyling? Per non parlare di Elaine!!! Da piccolo avevo una vera e propria cottarella per la Elaine del titolo originale.. guardate quanto è bella!! Ma quella nuova cosa è? Una sorta di Olivia con i capelli rossi?? Ma vaffanbagno va!!! Non capisco perchè nel fare le fasi in-game del gioco siano rimasti conformi comunque all' originale mentre invece in schermate tipo quelle appena viste abbiano mandato tutto all' aria ispirandosi (in maniera per me inappropriata) a capitoli più recenti della serie. Comunque credo che, obbiettivamente, il discorso circa la rappresentazione grafica dei volti sia una questione di gusti, vi ho solo mostrato un mio parere e pertanto non gli darò peso in fase di giudizio.

    Sempre graficamente parlando, vi devo illustrare una feature moolto interessante. In qualunque momento del gioco, tramite la pressione di un tasto, sarà possibile (ve l' ho già detto?? Lo ripeto...) passare dalla versione nuova a quella classica (con la vecchia grafica, sempre bella e talmente elegante da essere senza tempo, e l' interfaccia Scumm).

    Tirando le somme siamo sul sette. Graficamente non è scarso ed un certo lavoro è stato fatto, non lo si può mettere in dubbio. Gli scenari del titolo originale, già belli di loro, sono stati rivisitati in maniera corretta e non possono che attrarre l' occhio. Siamo di fronte a, lo dice il nome stesso, una avventura grafica e certe cose, come gli scenari o il design dei personaggi, hanno la loro enorme importanza. Quindi bravi per aver lucidato in modo corretto un titolo che comunque tanta polvere addosso non ne aveva. Personaggi carismatici ed ambientazioni fantastiche degne di una storia che vale la pena vivere. Tuttavia le animazioni potevano essere curate meglio dannazione!!!! Il discorso sulle animazioni mi ha un bel po' deluso ecco, uffi, l' ho detto!!!!!




    Passiamo a parlare del sonoro. Il comparto sonoro è uno degli aspetti più belli del gioco. Le melodie già belle del capitolo originale, che potrete ascoltare passando alla versione classica del gioco, sono state riarrangiate ed arricchite.. il risultato è molto buono. Riconoscerete la vecchia melodia di base ma certamente ne apprezzerete l' ammodernamento. Un esempio vale più di mille parole:



    Comparazione audio tra "Monkey Island originale" e "Monkey Island Special edition".



    Il "Le Chuck's Theme" originale....



    ..... e la versione da "special edition".



    Opening theme originale....



    ...e quella "special edition".. CAPOLAVORO!!!!!!!!!!!


    Lato negativo del comparto sonoro è il doppiaggio. NON FRAINTENDETE, è perfetto. Le voci dei personaggi sono come me le sono sempre immaginate. Ho apprezzato sopratutto lo "slang" piratesco... ma è tutto in inglese!!! Non c' è nulla di male in questo solo che... bè come tutti i fan mi aspettavo un doppiaggio in italiano preso direttamente dal cast di Monkey 3 o 4..... mannaggia!!! Comunque tranquilli ci saranno sempre i sottotitoli e questo anche quando giocheremo con la versione restaurata (faccio questa precisazione poichè all' inizio i programmatori avevano promesso i sottotitoli solo in modalità classica/gioco originale). Tirando le somme direi che il comparto sonoro merita un bell' otto. Avrei dato anche nove.. ma quel cavolo di doppiaggio..mmmm.. potevano farlo ma forse ci sarebbe voluto troppo tempo e non ne avevano. Maliziosamente potrei anche pensare che una manovra fottutamente commerciale come questa riedizione doveva uscire in fretta e furia senza vedere troppo il pelo nell' uovo. Ma non lo penso.. oggi sono buono!!!



    "Lattemiele!!!".... "Coniglietto da saccheggio!!!".. effusioni tra Guybrush ed Elaine!!!


    Ora vi parlerò della meccanica di gioco. I più giovani di voi stiano bene attenti, non siamo infatti di fronte ad uno dei classici giochi a cui siete generalmente abituati. "Monkey Island special edition" è una avventura grafica punta e clicca in 2d. Vivremo nei panni di Threepwood (potete anche chiamarlo "Squinky") una avventura piratesca che ci porterà ad avventurarci nell' isola di Melee e poi di Monkey Island. Saremo chimati ad esplorare scenari, cercare oggetti e combinarli tra loro interagendo anche con lo scenario allo scopo di proseguire nel gioco. Dovremo dimostrarci dei veri pirati, ingaggiare una ciurma e trovare una nave per salpare alla ricerca della nostra amata. Ogni fase è condita da enigmi da risolvere, ostacoli da superare.. sono tutti molto avvincenti ed intelligenti (mai scontati) e, nonostante siano conditi da un alto grado di comicità, mai banali. Il divertimento è assicurato, non cadrete mai nella frustrazione se rimarrete bloccati in qualche passaggio non sapendo come fare: la comicità di contorno vi farà da compagnia fino a quando non riuscirete a sbrogliare la matassa, superare l' enigma e proseguire con la trama. La longevità è più che buona: se eviterete di utilizzare soluzioni (se lo fate vi rovinate letteralmente l' esperienza di gioco) si attesta sulla decina di ore se non di più (per i più ottusi). C' è inoltre da constatare che il titolo è anche rigiocabilissimo. Io l' avrò finito una dozzina di volte. Non so il motivo ma, nonostante io conosca a memoria ogni passaggio/enigma, ogni tanto sento il bisogno di ricalarmi nei panni di Guybrush. Saranno le musiche, la trama, la comicità perfetta, i personaggi fantasticamente caratterizzati i duelli di spada..... HO DETTO DUELLI?????

    Bè in effetti, parlando di meccanica di gioco.. come potrei non parlare dei duelli?? Sull' isola di Melee dovremo dimostrarci degli ottimi spadaccini al fine di poter superare una delle tre prove necessarie per ottenere la qualifica di pirata! Ma come si disputeranno tali duelli... fasi action? No..., guardate qui:



    Date retta al capitano Smirk. Lui sa come farvi diventare un vero spadaccino!!


    Avete capito, razza di stupide scimmie a tre teste?? Combattere non significa mettere su delle fasi action in cui agitate la vostra stupida spada come fosse un piumino!! Combattere è proprio come fare l' amore... non importa ciò che fai ma ciò che dici, dannazione!!! Il nemico non si taglia con la spada ma con una lingua affilata. Bloccate il vostro nemico facendolo impietrire di fronte ad un insulto sagace.. effetto garantito (un po' come avviene con una certa categoria di "insulti" mentre si è a letto in fasi amorose.. ehm sto divagando..). NON AVETE ANCORA CAPITO??? Uff, ascoltate!

    Se, mentre stiamo combattendo, io vi dicessi: "Combatti come un contadino".. come rispondereste??? Ma è ovvio, dovete rispondere all' insulto con un altro insulto altrettanto sagace... risponderete: "Molto appropriato! Tu combatti come una mucca!". Se vi dicessi: "Una volta avevo un cane più intelligente di te!".. come rispondereste? Rispondereste com qualcosa tipo: "Eh, ti avrà insegnato tutto quello che sai".. e così via, capito!!!!??!!

    Durante i duelli dovrete solo insultare, scegliendo l' insulto o la risposta all' insulto più appropriati. Insulto e controbattuta sono legati: ad un insulto potrete controbbattere efficaciemente utilizzando un solo controinsulto. Pertanto, prima di affrontare il potente maestro della spada di Melee, vi conviene collezionare tutti gli insulti e controinsulti. Per farlo non dovrete fare altro che combattere con tutti i pirati che incontrerete. Le prime volte perderete, ma collezzionando insulti/controinsulti.. bè diverrete il terrore delle strade di Melee Island!!

    La meccanica degli insulti è davvero molto originale, inoltre fa sbellicare dalle risate sopratutto perchè ora le battute sono doppiate. Duelli con la spada di Monkey Island/meccanica di gioco: 10 e lode con bacino accademico, BRAVI!!!

    Andiamo adesso ad analizzare l' interfaccia che ci permetterà di interagire con l' avventura. Abbiamo già visto l' interfaccia Scumm (che utilizzerete quando, in qualunque momento del gioco, deciderete di passare dalla versione restaurata a quella classica), passiamo adesso ad osservare l' interfaccia nuova.



    La tanto blaterata interfaccia nuova di Monkey Island SE. Tadadadaaam!!!


    Osservate innanzitutto lo schermo. Notate il cursore nero con un riquadro che mostra un piede? Bene, quello è il cursore. Lo sposteremo con la levetta del joypad. Di default il cursore vi farà camminare: spostatelo sul punto desiderato, premete un tasto e tac! Guybrush si sposterà sul punto selezionato. Spesso, quando punterete il cursore su un oggetto "interessante", comparirà una specie di "scorciatoia" in alto a sinistra. Se, per esempio, lo puntate su una porta, in alto a sinistra comparirà il comando/scorciatoia "Apri" associato ad un tasto. Premendo tale tasto.. tac!! Si apre la porta senza dover andare nel menù dei verbi, selezionare il comando "apri" e poi puntare e cliccare sulla porta per aprirla. Ora lasciate perdere lo schermo e concentratevi sulla barra color marroncino posta in basso. Premendo sulla icona a forma di Guybrush si aprirà il menù dei verbi (apri, spingi, tira, guarda, parla...) che utilizzerete per interagire con lo scenario, i personaggi e gli oggetti che avete nell' inventario. L' icona a forma di forziere sulla destra vi farà invece accedere al vostro inventario. Vi sono comunque dei tasti assegnati ai vari grilletti e tasti del joypad che vi permetteranno di:
    • Passare dalla modalita "Special Edition" a quella classica in qualunque momento (sarà la centesima volta che ripeto: "IN QUALUNQUE MOMENTO"!!).
    • Utilizzare rapidamente alcuni "verbi/comandi".
    • Avere dei suggerimenti per sbloccarvi dal bicchiere d' acqua in cui vi siete persi. Volete sapere quanti ce ne sono vero???ABBASTANZA!! Vi sono abbastanza suggerimenti per ogni enigma affinchè QUALUNQUE FANNULLONE possa riuscire a superarli senza chiamare la sua mammina!!! Non usateli!!
    • Accedere alla super accelerazione 3d che trasforma la grafica di gioco in qualcosa di fotorealistico che neanche Gears2 nè Killzone 2... tzè!

    Insomma: l' interfaccia e la mappatura dei tasti sono fatti appositamente per rendere questo capitolo godibile su console. Ma molti si lamentano... eh sì.. c' è sempre qualche fottuto saputello che si lamenta!!! Parliamoci chiaro: questa nuova interfaccia non è scomoda, nè ostica. Dopo poco tempo riuscirete a prendere ampia confidenza con i comandi e non vi sarà nessuna azione (nei limiti imposti dal gioco ovvio no?!) che vi sarà preclusa. Il gioco è, dal punto di vista dei comandi, godibile sia su pc, sia sulle console e sia sull' iPhone (possiedo il gioco!). Quindi le persone che si lamentano della interfaccia in realtà hanno torto marcio: non è affatto scomoda.

    Tuttavia, ad essere onesti, una pecca nell' interfaccia c' è. Ci stavo pensando giusto ieri. Stavo affrontando una fase di gioco in cui dovevo liberare un tizio da una prigione. Per aprire la porta della sua cella bisogna versarci sopra del "grog" (bevanda piratesca super alcolica ed altamente corrosiva nonchè esplosiva.. comunque tranquilli: a Guybrush non la vendono perchè ogni volta che gli chiedono un documento lui puntualmente si ricorda di averlo lasciato negli altri pantaloni). Il grog è corrosivo quindi se lo mettete in un bicchiere, fintanto che vi dirigete verso la cella, esso si corroderà dopo poco tempo. Che fare, dannazione!!!?? Semplice.. basta travasare il liquido da un bicchiere all' altro man mano che si cammina. Toglietelo dal bicchiere di partenza prima che si corroda del tutto facendo cadere il grog e travasatelo in un bicchiere intatto e così via... Io conosco Monkey Island a menadito e sapevo come fare ma un niubbo??? Lo avrebbe trovato più difficile perchè fare il ragionamento giusto senza avere sempre gli oggetti dell' inventario sotto gli occhi complica le cose. Io invece nell' interfaccia scumm ho sempre sotto gli occhi l' inventario con tutte quelle tazze vuote.. è normale che mi dica: "Cavolo, travasiamo, no???".

    Pertanto l' interfaccia non è ostica per quanto concerne i comandi ma è bensì poco intuitiva per l' esempio (ce ne sono molti altri) che vi ho posto. Certo potrete controbbattere che lasciare l' interfaccia Scumm sarebbe stato frustrante. In questo caso avrei dovuto ogni volta trascinare il cursore su un verbo poi su di un oggetto su schermo, poi sull' inventario etc.... che frustrante... non abbiamo mica un mouse noi!! Ma se io giocavo a Monkey Island su pc utilizzando la tastiera (lo trovavo più rilassante) che, all' atto pratico, avrebbe dovuto avere la stessa dose di frustrazione di un joypad. Bè non ne aveva affatto. Riassumendo, voto interfaccia: 7.



    Conclusioni



    Dio benedica le "bussole"!!


    In conclusione ve lo consiglio. Se non ci avete mai giocato.. bè varrà quella dieci euro!! Stiamo parlando di un gioco che, oltre ad aver fatto scuola, possiede un carisma; un divertimento; una comicità; una storia; dei personaggi; degli enigmi e delle dinamiche di gioco veramente incredibili. Questo non lo dico perchè è la rivisitazione di un gioco vecchio e quindi... onore ai giochi vecchi perchè bla bla bla (per esempio a mia madre che mi mette di fronte paccotiglia dicendo che è "arte povera" del passato le rispndo che non è roba antica... è merdx!!). Monkey Island è veramente un videogioco eccezionale. Pertanto per chi non vi avesse mai giocato, il voto del gioco è dieci e lode.

    Per voi veterani dell' amiga che come me siete cresciuti a pane e "Monkey Island", "Simon the sorcerer" etc... bè.... Non lo so, avete mai provato ad affiancare una vostra foto di come siete ora con una di quando avevate sedici anni? Switchare tra una versione e l' altra del gioco regala la stessa dolce malinconia.... Se avete voglia di sfogliare un album dei ricordi bè.. per voi il gioco ha come voto 7 e, per altri motivi che avrete immaginato e diversi da quelli che ho fornito ai più giovani, vi consiglio caldamente l' acquisto.



    Valutazione


    Valutazioni
    Grafica7
    Sonoro8
    Giocabilità9
    Longevità7
    Voto finale7-10
    With these final words, I pull the switch
    We turn to dust
    Dust to Dust
    My name is like the kiss of death, then we embrace
    We turn to dust


    Spoiler:

  2. 1 0
     
  3. # ADS
    Circuit advertisement [Rec.Ut.Multi] Monkey Island special edition
    Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

  4. #2
    Bella pruscino

  5. 0 0
     
  6. #3
    Banned


    Registrazione
    09/06/09
    Località
    Cuba(Catanzaro)
    Messaggi
    3,369
    Punti Rep (Ricevuti)
    44
    Likes (Ricevuti)
    2
    come sempre pruscino rulez sulle recensioni bellissima

    OT:mi formatteresti la mia recensione su batman o mi consiglieresti come formattarla?

  7. 0 0
     
  8. #4
    Dipendente CPN L'avatar di Ichigo12


    Registrazione
    28/04/11
    Località
    Soul Society
    Messaggi
    1,182
    Punti Rep (Ricevuti)
    3
    Likes (Ricevuti)
    49
    ottima recensione complimenti si vede che questo gioco ti sta veramente a cuore
    [Rec.Ut.Multi] Monkey Island special edition

    visitate il mio mercatino vendo 3x3 occhi completo serie completa Hungry Herts qualche numero di Naruto e il film book di Evangelion: http://www.coplanet.it/forum/altro/3...-e-bleach.html

  9. 0 0
     
 

 

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 02:43.
Powered by vBulletin® Version 4.2.4
Copyright © 2019 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.
Image resizer by SevenSkins

Forum Modifications By Marco Mamdouh
Donation System provided by vBDonate v1.4.9 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.1.3 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2019 DragonByte Technologies Ltd.
CoPlaNet.it online dal 27-08-2007