Questa è la tua prima visita? Registrati subito! Registrazione

User Tag List

Risultati da 1 a 1 di 1
  1. #1
    Sua Malvagitá L'avatar di Midian


    Registrazione
    10/08/08
    Località
    Anor Londo
    Messaggi
    10,419
    Punti Rep (Ricevuti)
    72
    Likes (Ricevuti)
    3410
    Gamer IDs

    Gamertag: Midian87 PSN ID: Midian---

    comunicazioni Informativa Diritto d’Autore CoPlaNet.it

    Informativa Diritto d’Autore
    sul materiale presente in Console Planet Network





    E' fatto espresso divieto di riprodurre, pubblicare o distribuire i materiali tratti dal presente sito, ferma restando la possibilità di utilizzare (nel rispetto di quanto stabilito dalle norme sul diritto d'autore e sui diritti di proprietà intellettuale legge n. 518 del 1992 e successive modifiche) tali materiali per uso strettamente personale e, comunque, per scopi non commerciali.

    E' pertanto espressamente vietato l'utilizzo di quanto riportato sul presente sito per finalità diverse dall'uso privato e in particolare per finalità commerciali, nonché la riproduzione – in tutto o in parte – dei materiali contenuti nel sito stesso.
    I testi, le immagini e, più in generale, le realizzazioni grafiche che compaiono sul sito sono di esclusiva proprietà dei rispettivi titolari, il suo eventuale utilizzo in siti web esclusivamente amatoriali presuppone il consenso di questi e che ne venga citata la fonte.

    La pubblica esecuzione e la diffusione senza l'autorizzazione del titolare dei diritti è dunque vietata. Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all'utilizzazione economica dell'opera.
    Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell'opera e del nome dell'autore.

    Alle violazioni si applicano le sanzioni previste dagli art. 171, 171-bis, 171-ter, 174-bis e 174-ter della legge 633/1941.



    Violazione del diritto d'autore[modifica

    Gli articoli 171 e seguenti della L633 sanciscono le pene a cui va incontro colui che viola le norme concernenti il diritto d'autore.
    È punito con multa da euro 51 a euro 2.065 chiunque, senza averne diritto, a qualsiasi scopo e in qualsiasi forma:
    riproduce, trascrive, recita in pubblico, diffonde, mette in vendita o pone altrimenti in commercio un'opera altrui;
    rivela il contenuto dell'opera altrui prima che sia reso pubblico;
    introduce e mette in circolazione nello Stato esemplari di un'opera altrui prodotti all'estero contravvenendo alla legge italiana;
    mette a disposizione del pubblico, immettendola in un sistema di reti telematiche, mediante connessioni di qualsiasi genere, un'opera dell'ingegno protetta, o parte di essa;
    rappresenta, esegue, recita in pubblico o diffonde un'opera altrui. La rappresentazione o esecuzione comprende la proiezione pubblica dell'opera cinematografica, l'esecuzione in pubblico delle composizioni musicali inserite nelle opere cinematografiche e la radiodiffusione mediante altoparlante azionato in pubblico;
    riproduce un numero di esemplari o esegue un numero di esecuzioni o di rappresentazioni maggiore di quello che aveva diritto di riprodurre o di rappresentare;
    ritrasmette o registra con apparecchi le trasmissioni radiofoniche o smercia i dischi fonografici o altri apparecchi indebitamente registrati.
    Qualora i reati sopra citati siano commessi con usurpazione della paternità dell’opera cioè con modificazione dell’opera medesima, la pena è la reclusione fino ad un anno o una multa non inferiore a euro 516.
    Per la duplicazione abusiva di contenuti in supporti non contrassegnati dalla Società italiana degli autore ed editori (S. I.A.E.) la reclusione è da sei mesi a tre anni e la multa da euro 2.582 a euro 15.493. Nel caso in cui il fatto sia di rilevante gravità la reclusione non è inferiore a due anni e la multa a euro 15.492. Qualora, invece, il fatto sia ritenuto di particolare tenuità la pena è ridotta (art 171-bis – art 171-ter).
    Con la stessa pena viene condannato chi:
    duplica, riproduce, trasmette o diffonde al pubblico un’opera destinata al circuito televisivo, cinematografico, della vendita o del noleggio;
    duplica, riproduce, trasmette o diffonde al pubblico opere o parti di opere letterarie, drammatiche, scientifiche o didattiche, multimediali;
    pur non avendo contribuito alla duplicazione o riproduzione dell’opera, detiene per la vendita o la distribuzione, pone in commercio, proietta in pubblico;
    pone in commercio, vende, noleggia, cede a qualsiasi titolo un’opera per la quale è prescritta l’apposizione di contrassegno da parte della S. I.A.E., priva di contrassegno medesimo o dotata di contrassegno contraffatto;
    distribuisce, importa a fini di distribuzione, diffonde per radio o per televisione, comunica o mette a disposizione del pubblico opere o altri materiali protetti dai quali siano state rimosse o alterate le informazioni elettroniche stesse;
    riproduce, duplica, trasmette o diffonde abusivamente, vende o cede a qualsiasi titolo o importa abusivamente oltre cinquanta copie o esemplari di opere tutelate dal diritto d'autore e da diritti connessi
    Gli importi derivanti dall'applicazione delle sanzioni pecuniarie previste sono versati all'Ente nazionale di previdenza ed assistenza per i pittori e scultori, musicisti, scrittori ed autori drammatici.
    Se “i fatti preveduti nell'articolo 171 sono commessi per colpa la pena è della sanzione amministrativa fino a 1.032,00 euro” (art 172).
    Quando si procede al sequestro del materiale, questo è, per entità, di difficile custodia, perciò l'autorità giudiziaria può ordinarne la distruzione, osservate le disposizioni di cui all'articolo 83 delle norme di attuazione, di coordinamento e transitorie del codice di procedura penale, approvate con decreto legislativo 28 luglio 1989 n. 271.
    Tutte le suddette sanzioni si devono ritenere applicabili se il fatto non costituisce reato più grave previsto dal codice penale o da altri leggi.

  2. 1 5
     
  3. # ADS
    Circuit advertisement
    Registrazione
    Always
    Località
    Advertising world
    Messaggi
    Many
     

 

 

Tag per Questa Discussione

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 08:59.
Powered by vBulletin® Version 4.2.4
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.
Image resizer by SevenSkins

Forum Modifications By Marco Mamdouh
Donation System provided by vBDonate v1.4.9 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
User Alert System provided by Advanced User Tagging v3.1.3 (Lite) - vBulletin Mods & Addons Copyright © 2020 DragonByte Technologies Ltd.
CoPlaNet.it online dal 27-08-2007