Epic Games: "Non raccogliamo dati segretamente, ne' li rivendiamo alla Cina"

Tim Sweeney, fondatore di Epic Games, ha risposto con un post su Twitter alle accuse di “spionaggio” mossegli da una parte della community. In concreto, le accuse vorrebbero l’azienda produttrice di Fortnite, raccogliere dati al fine di rivenderli alla Cina.  Il CEO ha infatti dichiarato: “Sono l’azionista di maggioranza in Epic Games,ed io sono responsabile al 100% per ognuna delle decisioni prese. Nessuno può imporre nulla e nessuno ha accesso ai dati dei clienti di Epic“.

Scritto da: Donato Marchisiello

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet