Surviving the Aftermath – L’Early Access termina il 16 novembre con l’aggiornamento dei contenuti endgame

La fine del mondo si avvicina! L’Early Access di Surviving the Aftermath terminerà presto e il gioco sarà disponibile il 16 novembre su PC, PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch. Il gioco sarà compatibile con PlayStation 5 e Xbox Series X|S, permettendo così ai giocatori che acquistano Surviving the Aftermath per console last-gen di provare il gioco sui nuovi device. Paradox ha anche annunciato che l’Outback Radio Pack è stato aggiunto all’Early Acess della Founder’s Edition; chiunque possieda già la Founder’s Edition riceverà il radio pack come aggiornamento gratuito dei contenuti al momento del lancio. Gli utenti di Steam che desiderano partecipare all’ Early Access prima del lancio possono acquistare Surviving the Aftermath con uno sconto del 25% fino al 1° novembre.

 

L’Early Access di Surviving the Aftermath termina insieme al lancio dell’aggiornamento Endgame, aggiungendo una ricca serie di missioni e colony features di fine partita. I giocatori scopriranno i segreti dietro l’apocalisse e prepareranno la loro colonia a sopravvivere a un altro evento apocalittico.

 

Costruisci una colonia fiorente e riporta la civiltà in un mondo devastato nel secondo capitolo di Paradox della serie Surviving. Impugna le armi, fortifica i tuoi cancelli e combatti contro i pericoli dell’apocalisse – banditi, disastri naturali, malattie – il tutto mentre prendi scelte difficili, necessarie per far sopravvivere la tua colonia. Invia specialisti oltre i cancelli della colonia per raccogliere risorse, incontrare colonie rivali, costruire avamposti e altro ancora, assicurando il futuro della colonia. Equipaggia i tuoi specialisti con armature e armi per difendere la colonia dagli attacchi dei banditi e dalla furia della fauna selvatica.

 

“Dopo 20 importanti aggiornamenti dei contenuti incentrati sull’espansione delle meccaniche di gioco e sul feedback dei giocatori, Surviving the Aftermath si è evoluto notevolmente dalla versione del gioco lanciata in Early Access due anni fa”, ha affermato Lasse Liljedahl, Game Director di Surviving the Aftermath “Non credo di aver mai lavorato a un gioco in cui la community fosse parte integrante dello sviluppo come lo è stata per Aftermath. Davvero, ogni decisione, modifica e aggiunta che abbiamo fatto derivava dal feedback della nostra community: se potessimo metterli tutti nei crediti lo faremmo! Hanno avuto un ruolo nello sviluppo tanto quanto noi.”

 

Caratteristiche principali di Surviving the Aftermath:

  • Costruisci e gestisci una colonia: Costruisci e gestisci una colonia di sopravvissuti dopo un evento che ha segnato la fine del mondo. Costruisci più di 130 edifici e sopravvivi a un mondo duro e pieno di pericoli. Tieniti pronto, un disastro naturale o una catastrofe ambientale può condannare un insediamento mal equipaggiato.
  • Recluta e gestisci specialisti: Recluta oltre 80 specialisti unici, ognuno con le proprie abilità e motivazioni, per gestire le risorse della tua colonia. Equipaggia i tuoi specialisti con l’equipaggiamento per difendere la colonia dagli attacchi dei banditi e dalla furia della fauna selvatica.
  • Esplora un mondo generato proceduralmente: Invia i tuoi specialisti fuori dalla tua colonia e in un mondo generato proceduralmente. Incontra i leader delle colonie rivali e scambia risorse o competi per la sopravvivenza. Gli specialisti possono allestire avamposti e raccogliere materiali, dando un vantaggio alla tua colonia.
  • Prendi scelte difficili: Sopravvivere al post-apocalisse significa prendere decisioni impossibili. Il destino della colonia dipende dal tuo giudizio, ogni scelta può avere un impatto sulla felicità della tua colonia e influenzare il suo futuro.
  • Scopri la verità: Gli specialisti si imbatteranno in misteri durante l’esplorazione del mondo. Scopri i segreti che circondano l’apocalisse e prepara la tua colonia per la sopravvivenza se dovesse accadere di nuovo.

 

Surviving the Aftermath ha debuttato per la prima volta in Early Access su Epic Games Store e Xbox Game Preview durante il PDX CON ad ottobre 2019 e lanciato in Early Access su Steam lo scorso ottobre. Durante l’ Early Access, Iceflake e Paradox hanno incorporato il feedback dei giocatori in 20 importanti aggiornamenti dei contenuti, introducendo funzionalità che espandono la mappa del mondo e i sistemi Colony, migliorano il combattimento e aggiungono contenuti di fine gioco che fanno luce sul nesso dell’apocalisse. Per vedere tutti i contenuti aggiunti a Surviving the Aftermath dal lancio dell’ Early Access, dai un’occhiata alla roadmap del gioco

 

Per maggiori informazioni su Surviving the Aftermath, Paradox e Iceflake, visita www.survivingtheaftermath.com.

Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News e Recensioni per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante del franchise di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso, Canon o Legends che sia) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi e fumetti ambientati "tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana" usciti dagli anni ’70 ad oggi. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet