Dal GamesCom ecco il CryEngine 4

Direttamente dalla GamesCom di Colonia Crytek, la famosa software house tedesca, annuncia il suo nuovo CryEngine, il celebre motore grafico che ci ha regalato titoli come l’intera serie di Crysis. Ancora più potente, versatile, performante e scalabile il CryEngine 4 si pone come essere uno dei motori grafici più usati per la next gen su console e PC. Il director of business di Crytek, Areil Cai dichiara:

Fornire un motore grafico non significa offrire qualcosa di statico ma richiede continui perfezionamenti per poter offrire le migliori tecnologie. Come azienda produttrice diamo la stessa importanza sia ai giochi che agli engine grafici

Fino ad oggi l’SDK del CryEngine è stato scaricato oltre 5 milioni di volte ed è usato anche per progetti non commerciali come in alcune università. Il recente aggiornamento ha rimosso alcune restrizioni che impedivano agli utenti di lavorare offline. Chi volesse può sempre trovare l’engine grafico sulla pagina ufficiale.

Attualmente il CryEngine è usato per creare l’esclusiva per Xbox One, Ryse: Son of Rome.

COMMENTI
  1. 1.

    mah.. anche il cryengine 3 su pc era fantastico mentre su console texture di m.. dovrebbero occuparsi di migliorarlo per le console




Scritto da: Dario "The Stig" Santoro

Giocatore fin dall'età di 6 anni, amo Final Fantasy e reputo il VII il migliore della serie. Sono un patito della tecnologia a 360 gradi ma ho una debolezza per i prodotti Apple. Amo i videogiochi e non le console. Sono un profondo sostenitore delle giornate da 36 ore e fermamente convinto che "non smettiamo di giocare perché diventiamo vecchi ma diventiamo vecchi perché smettiamo di giocare".

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet