Il trend per il gioco online del 2018

Dovendo tracciare un bilancio operativo lungo tutto il 2018, per quanto riguarda il settore del gioco d’azzardo, e nello specifico il segmento del gioco online, possiamo affermare che il primo semestre è stato caratterizzato da un buon rendimento. In generale, con alcune impennate che ci avevano fatto sperare in una ripresa, dopo il calo programmatico registrato nella parte finale del 2017. I giochi da casinò online crescono in prospettiva rispetto alle poker room e anche in relazione alle scommesse sportive online, pur non arrivando alla crescita auspicabile del 23%, come da analisi pubblicate durante la prima parte del 2018. Un anno che quindi si può dividere in due atti, da un lato abbiamo visto come il fatturato sia aumentato, specialmente per attrattive che interessano i giochi classici da casinò come le roulette, le slot online, i videopoker e il blackjack. Questo è dovuto a un’offerta attenta capace di intercedere rispetto ai desideri dei giocatori abituali. Di contro però non si può non notare la naturale tendenza da parte dei governi europei di limitare e porre un freno rispetto alla filiera del gioco d’azzardo online. A parte il caso italiano, dove di fatto con l’applicazione del Decreto Dignità, sono già cambiate e cambieranno molte regole da qui all’avvio del 2019, in generale anche nel resto d’Europa si è deciso di intervenire e di mettere un freno a un settore operativo come quello del terziario avanzato che aveva dato i risultati migliori tra la fine del 2015 e la prima parte del 2017.

Tutto da rifare o quasi quindi, visto che Danimarca, Polonia, Svizzera e Slovenia, hanno intenzione di dare un limite ai siti e al gioco d’azzardo online. Per quanto riguarda il caso della Svizzera, le intenzioni sono quelle di limitare specificamente i siti di gioco stranieri, mossa condivisibile per un Paese che da sempre punta ad accentrare i propri interessi economici. Ci sono però anche notizie positive che arrivano da Francia, Spagna e Portogallo, che assieme al Regno Unito, sono al momento i mercati principali su cui i gestori di casinò online stanno investendo. A questi fino allo scorso anno c’era da aggiungere anche l’Italia, che godendo di leggi più recenti e applicate a vantaggio dei casinò legali, aveva creato una realtà operativa importante e con un ampio margine di crescita e di miglioramento. Presto dire però cosa avverrà da qui alla fine del 2019, dato che si tratta di un mercato e di un settore che risente molto di diversi fattori, prima tra tutti quello operativo e di progettazione, dato che il segmento delle app di gioco per smartphone e tablet, rappresenta ad oggi il vero focus su cui continuare a investire e a puntare da qui al 2022. Tuttavia non stupiscono i dati pubblicati per il primo semestre in Italia, che mostrano come il settore del gioco online sia in crescita rispetto allo stesso periodo del 2017, segno che si è lavorato nella giusta direzione in termini di qualità e di offerta proposta. Tra le tante realtà presenti sul mercato spicca in particolare quella di Star vegas un portale esclusivamente dedicato al gioco online e alle scommesse, che come molti operatori presenti sul mercato puntano con sapienza sull’acquisizione di nuovi utenti e profili che ricercano casinò capaci di offrire bonus e altri benefit di benvenuto, come abitualmente avviene in questo tipo di contesto.

COMMENTI
Clicca qui per aggiungere un commento







Scritto da: Gerry "Pintur" Grosso

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet