Activision-Blizzard - Licenziati più di 800 dipendenti nonostante 'il 2018 sia stato un anno da record' per l'azienda

Purtroppo il report che avevamo pubblicato qualche giorno fa si è concretizzato. Nonostante il CEO Bobby Kotick abbia rassicurato gli investitori sostenendo che il 2018 sia stato un anno da record per l’azienda, in queste ultime ore è stato licenziato l’8% del personale di Activision-Blizzard (più di 800 persone).

A quanto pare nessuno sviluppatore avrebbe perso il lavoro, ma soltanto persone facenti parte di altri reparti (come marketing ed esport) di tutte le software house dell’azienda: i team interni di Activision (tra cui High Moon), Blizzard e King. L’obiettivo sarebbe quello di ristrutturare la società ed ampliare lo staff di franchise come Call of Duty e Diablo.

La stessa Activision-Blizzard ha rassicurato le persone licenziate sostenendo che farà di tutto per supportarle.

Sulla questione si è espresso anche il presidente di Blizzard J. Allen Brack, il quale annuncia che la software house continuerà ad impegnarsi per realizzare titoli di qualità e che l’esport sarà ancora una priorità.

Sono inoltre stati resi noti i risultati finanziari del Q3 2019 (ottobre-dicembre 2018):

  • I giochi Activision hanno registrato 53 milioni di utenti attivi al mese (in aumento rispetto al trimestre precedente) con Call of Duty Black Ops 4 che nello stesso periodo ha venduto più del capitolo precedente (soprattutto su PC). In calo invece la vendita dei DLC.
  • I giochi Blizzard hanno registrato 35 milioni di utenti attivi al mese (il trimestre scorso erano in calo, ora si sono stabilizzati); Hearthstone ed Overwatch rimangono i giochi più popolari, mentre Heroes of the Storm e World of Warcraft continuano a perdere utenti.
COMMENTI
  1. 1.

    Beh, se lincenziare 800 persone, fa crescere gli utili del prossimo semestre di un altro 0,009%, allora perché non farlo? Qualche legge lo vieta?




Scritto da: Andrea "lordfener91" Dugoni

Laureato in Economia Europea, scrive News per passione e videogioca nei pochi momenti liberi. E’ un grandissimo amante della saga di Star Wars (soprattutto di tutto ciò che riguarda l'Universo Espanso) e si chiede se un giorno riuscirà mai a finire di leggere tutti gli innumerevoli romanzi usciti dagli anni ’70 ad oggi. E’ contrario allo SPPOILEEERR di qualsiasi genere… ma solamente se sono gli altri ad anticipargli le notizie. Stalkeratelo sul Twitter: @lordfener91

Nessun commento al momento.

Rispondi

Chi Siamo

CoPlaNet.it è nato con lo scopo di racchiudere una passione che ci unisce e di discuterne insieme, ossia quella dei videogiochi. Naturalmente per permettere che ciò avvenga in maniera “tranquilla” è stato necessario stilare un REGOLAMENTO da seguire. Ricordiamo che il forum di CoPlaNet.it è di libera visualizzazione nella maggiorparte delle sue aree ma necessita di una registrazione gratuita per poter essere attivo e partecipare alle discussioni.

Tweet